Archivi tag: credito cooperativo

Scritto il alle 22:35 da icebergfinanza

Ieri a Palazzo Madama, al minuto 40:15 , durante la conferenza sul tema “L’evoluzione del ruolo delle banche di credito cooperativo nella complessità dell’attuale sistema” il senatore Alberto Bagnai Presidente Commissione Finanze e Tesoro del Senato, ha citato l’essenziale contributo … Continua a leggere

Scritto il alle 08:02 da icebergfinanza

Etvoilà, all’improvviso il popolo di Icebergfinanza si rese conto di quanto importanti siano le analisi del nostro Machiavelli, dinamiche di medio e lungo termine che puntualmente trovano prima o poi, riscontro nella realtà! Ve lo ricordate questo vecchio post, correva … Continua a leggere

Scritto il alle 14:00 da icebergfinanza

Ieri in Italia è arrivata la solita letterina dalla BCE, si ma questa volta non era solo indirizzata all’Italia, ma anche alla Germania, per una volta tanto, il buon Mario ha suggerito ai tedeschi di darsi una calmata, di non … Continua a leggere

Scritto il alle 11:01 da icebergfinanza

Mentre in Italia, grazie a una banda di truffatori e delinquenti che circola a piede libero nei salotti della finanza nostrana, si accendono i riflettori sulla solidità delle banche italiane, in Germania e in Inghilterra chiedono sommessamente che nessuno vada … Continua a leggere

Scritto il alle 07:23 da icebergfinanza

Partiamo subito da qui, dopo aver messo le mani sul sistema delle banche popolari con tanto di “insider trading” di contorno, ora vediamo di metterlo anche sul credito cooperativo, ce lo chiede l’Europa… Riforma popolari risponde a esigenze da tempo … Continua a leggere

Scritto il alle 09:16 da icebergfinanza

  Lo so, lo so vi piacerebbe che anche oggi parlassi di Renzie e Silvia, delle liste bloccate, di quello che ha detto ieri il genio della lampada monetaria Draghi, dell’improvviso salto di vento sui mercati ma oggi no, parliamo … Continua a leggere

Scritto il alle 20:41 da icebergfinanza

Una premessa è fondamentale! Il sottoscritto condivide tutto il suo conflitto di interesse in questo post in quanto consulente finanziario presso una banca di credito cooperativo. Detto questo è ora che qualcuno vada oltre la nebbia di questo tempo, cercando … Continua a leggere

Scritto il alle 06:19 da icebergfinanza

 Ne abbiamo già parlato in AMERICA: MOVE YOUR MONEY e chi vi scrive esplicita tutto il suo conflitto di interesse facendo parte del movimento cooperativo. In giornata un altro post in esclusiva sulla forza d'urto che molto probabilmente nel 2012 sconvolgerà … Continua a leggere

Scritto il alle 06:59 da icebergfinanza

 Prima di leggere ed interpretare il seguente post è importante ed essenziale fare una premessa! Il sottoscritto fa parte del mondo cooperativo e quindi condivide con i suoi lettori il suo conflitto di interesse aggiungendo inoltre, che questa notizia non … Continua a leggere

SOSTIENI ICEBERGFINANZA
Segui IcebergFinanza su
http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/ http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/ http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/
SOSTIENI IL NOSTRO VIAGGIO
IL NOSTRO LIBRO clicca qui
CONSULENZA ECONOMICO FINANZIARIA
Articolo dal Network
Questo grafico illustra la “magia” e l’unicità del momento. Tutto il sistema è coeso con
FTSE MIB INDEX Setup e Angoli di Gann Setup Annuale: ultimi: 2016/2017 (range 15017/23133 ) [ u
Manca ormai meno di un mese al Natale e la corsa ai regali è già partita, come testimoniamo i risu
Ftse Mib: la fase di correzione dell’indice italiano ha mostrato un po’ più di volatilità il 2
Oggi non vi racconto nulla dei pessimi dati in arrivo dal fronte occupazione americano, davvero
Sembra proprio che questo mercato abbia non sette vite come i gatti, ma molte di più. In realt
FTSE MIB INDEX Setup e Angoli di Gann Setup Annuale: ultimi: 2016/2017 (range 15017/23133 ) [ u
La correzione sembra essere arrivata, ma la configurazione del COT Report cambia di pochissimo.
Ftse Mib: la fase di correzione dell’indice italiano ha mostrato un po’ più di volatilità il 2
Non voglio tornare sull’argomento MES, se ne stanno leggendo troppe e ormai un argomento delic