CREDIT DEFAULT SWAP: IL FANTASMA DELL’OPERA!

Scritto il alle 19:46 da icebergfinanza

phantomwallpaperxviiifq6.jpg

 

Nel celebre romanzo il "Fantasma dell’Opera"…la vicenda si evolve in maniera misteriosa ed oscura, con il mistero dell’orrore e del fantasma dell’opera(…) raccontato con toni leggendari ed increduli, facendo diventare Christine, agli occhi di Raoul, preda della follia per seguire una fantomatica leggenda che ha utilizzato la sua ingenuità per i suoi oscuri progetti; nella seconda parte, infine, l’orrore viene affrontato e chiarito, ed infine sconfitto dal coraggio e dall’amore.(Wikipedia)

Credit default swap, ecco il ritorno del fantasma dell’opera finanziaria, la sua deviazione, la sua demenziale derivazione, quella di poter assicurare ciò di cui non si dispone la proprietà. E’ ciò che sostengo da almeno due anni, che senso ha poter sottoscrivere una assicurazione per proteggere il nulla, lasciando in mano le nostre vite a spegiudicati speculatori in grado di sequestrare le economie, le democrazie!

Sul  SOLE24ORE  , Wolfgang Münchau sottolinea come sia ora di abolire i credit default swap.

" Di solito non mi piace proporre divieti, ma non riesco a capire perché continuiamo a consentire di scambiare Cds (Credit default swap) senza la proprietà dei titoli sottostanti. Specialmente nell’Eurozona, attualmente soggetta a una serie di attacchi speculativi, una messa al bando generalizzata dei cosiddetti Cds "nudi" dovrebbe essere qualcosa di scontato.
I Cds "nudi" sono lo strumento prediletto da chi specula a danno dei Governi europei, nel caso più recente la Grecia. Ben Bernanke, il presidente della Federal Reserve, la settimana scorsa ha detto che la Fed stava indagando su «una serie di questioni relative alla Goldman Sachs e ad altre società nelle loro attività coi derivati in Grecia». Usare i Cds per destabilizzare un Governo, diceva, era «controproducente». Purtroppo, però, è legale. (…)

(…)Comprare un Cds "nudo" significa sottoscrivere un’assicurazione sui titoli senza possederli effettivamente. È una pura e semplice scommessa speculativa, senza alcun beneficio sociale o economico. Perfino gli speculatori più incalliti concordano su questo punto. Vietare i Cds "nudi" – specialmente se si considera che rappresentano una parte consistente di tutte le transazioni in Cds – equivale a vietare le rapine in banca.(…)

(…) Dal punto di vista economico, i Cds sono un’assicurazione per la semplice ragione che assicurano l’acquirente contro il rischio di default di un titolo sottostante. Un aspetto universalmente accettato della normativa assicurativa è che si può assicurare solo quello che realmente si possiede. L’assicurazione non è concepita come un azzardo, ma come uno strumento per consentire all’acquirente di ridurre rischi incalcolabili. Nemmeno il liberista più estremo ti consentirebbe di stipulare una polizza sulla casa del tuo vicino o sulla vita del tuo capo.(…)

(…) Un altro argomento che ho sentito da un lobbista è che i Cds "nudi" consentono agli investitori di "coprirsi" in modo più efficace. È come dire che una rapina in banca apporta benefici al rapinatore. Un’altra obiezione che viene avanzata è che un divieto sarebbe difficile da far rispettare. È chiaro che mettere al bando un prodotto complesso come un Cds implica complicati aspetti tecnici che commentatori come me probabilmente sottovalutano. È concepibile, ad esempio, che il settore riesca a trovare rapidamente un modo legale per aggirare il divieto. Ma tornando al paragone con le rapine in banca, nessuno penserebbe di legalizzarle solo perché è difficile beccare il ladro.(…)

(…) Non voglio esagerare la gravità della cosa. Questo tipo di speculazione non è la causa di fondo della crisi finanziaria globale, e nemmeno delle tensioni economiche di fondo della zona euro. Ma i Cds "nudi" hanno giocato un ruolo diretto importante nella destabilizzazione del siema finanziario. Ed è ancora così. E le banche, i cui azionisti e dipendenti hanno beneficiato dei programmi pubblici di salvataggio, ora stanno usando i Cds per speculare contro i Governi." (…)

La tanto osannata riforma di Obama, la Volcker Rule sta per essere affossata, non c’è una benche minima volontà politica per modificare queste demenziali regole. Mettetevi comodi lo spettacolo è appena cominciato, il fantasma dei CDS è in azione sul palcoscenico della madre di tutte le crisi. Un giorno la storia lo ricorderà come il cavallo di Troia che fece cadere la città dell’Economia Reale.

Per sostenere ICEBERGFINANZA clicca qui sotto 

 

Icebergfinanza come un cantastorie che si  esibisce nelle strade e nelle piazze delle città!   

La "filosofia" di  Icebergfinanza resta e resterà sempre gratuitamente a disposizione di tutti nella sua "forma artigianale", un momento di condivisione nella tempesta di questi tempi, lascio alla Vostra libertà, il compito di valutare se Icebergfinanza va sostenuto nella sua navigazione attraverso le onde di questo cambiamento epocale!   

Non solo e sempre economia e finanza, ma anche alternative reali da scoprire e ricercare insieme cliccando qui sotto in ……….

 


Tags:   |
43 commenti Commenta
utente anonimo
Scritto il 2 Marzo 2010 at 21:11

Ormai siamo arrivati al risibile punto che la colpa dei pessimi dati macro, sui quali non e’ giusto regire male da parte dei mercati, e’ del tempo e delle fasi lunari avverse… tra un po’ si dira’ che e’ tutta colpa dell’oroscopo.
AHAHAHAHAHAHAHAHA

il Fringuello

utente anonimo
Scritto il 2 Marzo 2010 at 22:21

risulta chiaro che le Mani Forti vogliono sempre più potere, e meno regolamentazione.

bisogna aspettarsi un nuovo crollo di borsa e qualche milione di disoccupati o sottoccupati in più per vedere applicate norme di buon senso sui derivati OTC , oggi di gran moda tra i OLIGARCHI, la nuova Classe Dirigenti.

la Democrazia  non esiste .
PIù LA CRISI AUMENTERà …PIù IL DISAGIO SOCIALE AUMENTERà
Sangue contro Denaro.   cioè Popolo contro Ricchi e Priviligiati
questo ci aspetta.
a fine ‘700  quando mancava il pane sulle tavole dei popolo… e i nobili dicevano "vous n’avaez pas de pain ? , mangez vous des croissants !!  "

che tempi movimentati che saranno i prossimi mesi.

GIOBBE

Scritto il 2 Marzo 2010 at 22:41

Capitano Andrea ottimo articolo sui CDS, ed io aggiungo un link (visto che non sono "portato" per la scrittura): http://www.stampalibera.com/?p=9961

VALUEatRISK #9 precedente, io ho solamente cercato di descrivere quali potrebbero essere i rischi di un investimento immobiliare fatto con lo scopo di lucrare sugli affitti (se poi avete 20-30 appartamenti….behh….se anche uno non paga….non sarà la "fine del mondo"). Se questo non è un consiglio pratico……….me lo spieghi Lei qualè????
Per quanto riguarda legiferare in materia, non dipende da mè e dal mio eventuale voto politico (quanto contano i politici in economia???? se qualcuno me lo spiega??)

Prendendo atto che probabilmente alla maggior parte degli utenti e "sfuggito" un mio link di qualche giorno fà che parlava di energie alternative/ecologiche e della possibilità di investire soldi reali in questo settore, oggi lo ripropongo (se qualcuno ha soldi/moneta contante da investirci……naturalmente….chissa dove sono finiti tutti i soldi!!!!):

http://www.udine20.it/presentato-lo-specchio-lineare-alluniversita-di-udine/

Chissà perchè tante persone si impegnano per creare queste cose……se poi a nessuno importa!!!!! Forse per fare quattrini??? o forse per loro???:

Per finire una piccola chicca (spero che il Cuculo69 non si offenda):
http://workingideas.wordpress.com/2010/02/27/lacume-del-lemming/

Un saluto

SD

Scritto il 2 Marzo 2010 at 22:41

Capitano Andrea ottimo articolo sui CDS, ed io aggiungo un link (visto che non sono "portato" per la scrittura): http://www.stampalibera.com/?p=9961

VALUEatRISK #9 precedente, io ho solamente cercato di descrivere quali potrebbero essere i rischi di un investimento immobiliare fatto con lo scopo di lucrare sugli affitti (se poi avete 20-30 appartamenti….behh….se anche uno non paga….non sarà la "fine del mondo"). Se questo non è un consiglio pratico……….me lo spieghi Lei qualè????
Per quanto riguarda legiferare in materia, non dipende da mè e dal mio eventuale voto politico (quanto contano i politici in economia???? se qualcuno me lo spiega??)

Prendendo atto che probabilmente alla maggior parte degli utenti e "sfuggito" un mio link di qualche giorno fà che parlava di energie alternative/ecologiche e della possibilità di investire soldi reali in questo settore, oggi lo ripropongo (se qualcuno ha soldi/moneta contante da investirci……naturalmente….chissa dove sono finiti tutti i soldi!!!!):

http://www.udine20.it/presentato-lo-specchio-lineare-alluniversita-di-udine/

Chissà perchè tante persone si impegnano per creare queste cose……se poi a nessuno importa!!!!! Forse per fare quattrini??? o forse per loro???:

Per finire una piccola chicca (spero che il Cuculo69 non si offenda):
http://workingideas.wordpress.com/2010/02/27/lacume-del-lemming/

Un saluto

SD

Scritto il 2 Marzo 2010 at 22:41

Capitano Andrea ottimo articolo sui CDS, ed io aggiungo un link (visto che non sono "portato" per la scrittura): http://www.stampalibera.com/?p=9961

VALUEatRISK #9 precedente, io ho solamente cercato di descrivere quali potrebbero essere i rischi di un investimento immobiliare fatto con lo scopo di lucrare sugli affitti (se poi avete 20-30 appartamenti….behh….se anche uno non paga….non sarà la "fine del mondo"). Se questo non è un consiglio pratico……….me lo spieghi Lei qualè????
Per quanto riguarda legiferare in materia, non dipende da mè e dal mio eventuale voto politico (quanto contano i politici in economia???? se qualcuno me lo spiega??)

Prendendo atto che probabilmente alla maggior parte degli utenti e "sfuggito" un mio link di qualche giorno fà che parlava di energie alternative/ecologiche e della possibilità di investire soldi reali in questo settore, oggi lo ripropongo (se qualcuno ha soldi/moneta contante da investirci……naturalmente….chissa dove sono finiti tutti i soldi!!!!):

http://www.udine20.it/presentato-lo-specchio-lineare-alluniversita-di-udine/

Chissà perchè tante persone si impegnano per creare queste cose……se poi a nessuno importa!!!!! Forse per fare quattrini??? o forse per loro???:

Per finire una piccola chicca (spero che il Cuculo69 non si offenda):
http://workingideas.wordpress.com/2010/02/27/lacume-del-lemming/

Un saluto

SD

Scritto il 2 Marzo 2010 at 22:41

Capitano Andrea ottimo articolo sui CDS, ed io aggiungo un link (visto che non sono "portato" per la scrittura): http://www.stampalibera.com/?p=9961

VALUEatRISK #9 precedente, io ho solamente cercato di descrivere quali potrebbero essere i rischi di un investimento immobiliare fatto con lo scopo di lucrare sugli affitti (se poi avete 20-30 appartamenti….behh….se anche uno non paga….non sarà la "fine del mondo"). Se questo non è un consiglio pratico……….me lo spieghi Lei qualè????
Per quanto riguarda legiferare in materia, non dipende da mè e dal mio eventuale voto politico (quanto contano i politici in economia???? se qualcuno me lo spiega??)

Prendendo atto che probabilmente alla maggior parte degli utenti e "sfuggito" un mio link di qualche giorno fà che parlava di energie alternative/ecologiche e della possibilità di investire soldi reali in questo settore, oggi lo ripropongo (se qualcuno ha soldi/moneta contante da investirci……naturalmente….chissa dove sono finiti tutti i soldi!!!!):

http://www.udine20.it/presentato-lo-specchio-lineare-alluniversita-di-udine/

Chissà perchè tante persone si impegnano per creare queste cose……se poi a nessuno importa!!!!! Forse per fare quattrini??? o forse per loro???:

Per finire una piccola chicca (spero che il Cuculo69 non si offenda):
http://workingideas.wordpress.com/2010/02/27/lacume-del-lemming/

Un saluto

SD

Scritto il 2 Marzo 2010 at 23:08

S.D.

Bene, bene citiamo l’ottimissimo Prometeo di workingideas

Lo Stato NON siamo noi, ma noi siamo il Leviatano

Prometeo cita l’ottimo Leonardo di Ideas Have Consequences.

Entrambi fondatori assieme al mitico Francesco Carbone di usemlab.com.

E’ vero le uniche cose interessanti provengono dalla Scuola Austriaca.

"Raffigurare la realtà in questo modo è un villipendio all’opinione comune oppure è semplicemente un modo più corretto di dire le cose come stanno?"
Quota Prometeo da IHC.

Ecco è proprio questo il concetto: descrivo i problemi che verranno e vengo offeso come vilipendio all’opinione di qualcuno che non vuole sapere…….

Comunque noto che la Scuola Austriaca sta cominciando a sfondare il main stream: ormai sono decine i siti italiani di economia austriaca e questo mi fa solo che piacere!

Il Folletto

Scritto il 2 Marzo 2010 at 23:08

S.D.

Bene, bene citiamo l’ottimissimo Prometeo di workingideas

Lo Stato NON siamo noi, ma noi siamo il Leviatano

Prometeo cita l’ottimo Leonardo di Ideas Have Consequences.

Entrambi fondatori assieme al mitico Francesco Carbone di usemlab.com.

E’ vero le uniche cose interessanti provengono dalla Scuola Austriaca.

"Raffigurare la realtà in questo modo è un villipendio all’opinione comune oppure è semplicemente un modo più corretto di dire le cose come stanno?"
Quota Prometeo da IHC.

Ecco è proprio questo il concetto: descrivo i problemi che verranno e vengo offeso come vilipendio all’opinione di qualcuno che non vuole sapere…….

Comunque noto che la Scuola Austriaca sta cominciando a sfondare il main stream: ormai sono decine i siti italiani di economia austriaca e questo mi fa solo che piacere!

Il Folletto

Scritto il 2 Marzo 2010 at 23:08

S.D.

Bene, bene citiamo l’ottimissimo Prometeo di workingideas

Lo Stato NON siamo noi, ma noi siamo il Leviatano

Prometeo cita l’ottimo Leonardo di Ideas Have Consequences.

Entrambi fondatori assieme al mitico Francesco Carbone di usemlab.com.

E’ vero le uniche cose interessanti provengono dalla Scuola Austriaca.

"Raffigurare la realtà in questo modo è un villipendio all’opinione comune oppure è semplicemente un modo più corretto di dire le cose come stanno?"
Quota Prometeo da IHC.

Ecco è proprio questo il concetto: descrivo i problemi che verranno e vengo offeso come vilipendio all’opinione di qualcuno che non vuole sapere…….

Comunque noto che la Scuola Austriaca sta cominciando a sfondare il main stream: ormai sono decine i siti italiani di economia austriaca e questo mi fa solo che piacere!

Il Folletto

Scritto il 2 Marzo 2010 at 23:08

S.D.

Bene, bene citiamo l’ottimissimo Prometeo di workingideas

Lo Stato NON siamo noi, ma noi siamo il Leviatano

Prometeo cita l’ottimo Leonardo di Ideas Have Consequences.

Entrambi fondatori assieme al mitico Francesco Carbone di usemlab.com.

E’ vero le uniche cose interessanti provengono dalla Scuola Austriaca.

"Raffigurare la realtà in questo modo è un villipendio all’opinione comune oppure è semplicemente un modo più corretto di dire le cose come stanno?"
Quota Prometeo da IHC.

Ecco è proprio questo il concetto: descrivo i problemi che verranno e vengo offeso come vilipendio all’opinione di qualcuno che non vuole sapere…….

Comunque noto che la Scuola Austriaca sta cominciando a sfondare il main stream: ormai sono decine i siti italiani di economia austriaca e questo mi fa solo che piacere!

Il Folletto

Scritto il 2 Marzo 2010 at 23:18

Il Folletto #4 credo che su diverse cose abbiamo la stessa opinione, ma vorrei ricordare che estrarre oro inquina in modo spropositato…….siamo in 6-7.000.000.000.

Un saluto

SD

Scritto il 2 Marzo 2010 at 23:50

Per ciascuno che guarda, il cader di una foglia è diverso.

Si evade perchè lo Stato opprime…. grande interpretazione,davvero!

Continuamo ad osservare la pagliuzza nell’occhio del vicino in fondo la trave è solo un’opinione!

Andrea

utente anonimo
Scritto il 3 Marzo 2010 at 05:44

non credo sia sufficentemente evidenziato come i CDS nudi, siano un incentivo a far avvenire il fatto che dovrebbero assicurare.
faccio l’esempio.
se io posso assicurare la casa del mio vicino contro gli incendi, sarò il più incentivato a dargli fuoco, perchè così incasserò il premio (mentre il mio vicino avrà il danno).
ma cosa non è assolutamente chiaro è che vantaggio ne avrebbe l’assicuratore, che si vedrebbe costretto a pagare il premio.
ora, quanto non capisco di tale meccanismo è cosa ci guadagna l’assicuratore a stipulare tale polizza, sapendo che essa è un incentivo a fargli perdere dei soldi.
non trovate ci sia qualcosa di non chiaro in tutto ciò ?

utente anonimo
Scritto il 3 Marzo 2010 at 08:27

@7 Ci guadagna il premio annuo + le commissioni ti pare poco?!!! L’assicuaratore punta sul fatto che la casa non vada a fuoco anche se per invogliare le persone ad assicurarsi ed a pagare premi piu’ alti dice che presto andrà a fuoco …Se la casa brucia l’assicuratore perde entrate sicure e rischia il fallimento ( vedi caso AIG con Leheman ).Ma  a lui questo non importa perchè preferisce incassare a breve premi che gli permettono di incassare 100/200 volte l’importo iniziale con il reinvestimento immediato che permettono cosi’ lauti Bonus.Il Lungo termine non è contemplato in questa questione…Perchè come diceva Keynes sul lungo termine siamo tutti morti…

Il denaro non riuscirà mai a ripagarci di tutto cio’ che facciamo per lui…

Ain

Scritto il 3 Marzo 2010 at 12:54

Ma il problema è proprio assicurare contro il rischio chi NON ha il rischio.

Ovvero nella vita reale tutti abbiamo qualche assicurazione e qualche sinstro.

Sappiamo per esperienze che il cittadino ONESTO che si assicura contro un rischio reale potenziale è comunque incentivato a prevenire il sinistro in quanto, pur assicurato, alla fine avrà un danno.

Il cittadino DISONESTO simula un incidente, un furto, o si applica in altre attività fraudolente ai danni delle assicurazioni. Normalmente le assicurazioni (pur tentando di proteggersi) ne tengono ben conto spalmando i costi delle truffe sul premio degli assicurati onesti (cornuti e mazziati).

Poter assicurare un bene di cui non si ha la proprietà e quindi per il quale non si assumono rischi è intrinsecamente fraudolento in quanto spinge l'assicurato  comportamenti "al limite del regolamento" se non illegali tout court che favoriscano il sisnstro. Del resto si sa che far danno è molto facile.

Il solo fatto che qualcuno guadagni da un danno è immorale.

Simili ragionamenti valgono per le vendite allo scoperto.

Se poi continuiamo a lasciare i bambini  giocare con i fiammiferi nel pagliaio saremo tutti morti ben prima del lungo termine, sia che ci si sia assicurati o meno.

Scritto il 3 Marzo 2010 at 15:46

Salve a tutti, mi fa piacere che mi si "quoti" con complimenti e ancor di più che si quoti Ideashaveconsequences e usemlab.
Però non capisco bene a che proposito in questo post e soprattutto non capisco il commento di Andrea, se rivolto al mio post qui linkato.

Quale sarebbe la trave e quale la pagliuzza?

Scritto il 4 Marzo 2010 at 09:11

Ciao Paolo.
La trave in questione è quella del cittadino che urla all’evasione ma evade
quotidianamente, dei governi che osservano quella del vicino mentre fanno
finta di nulla, giustificando continuamente lo “status quo”. Sono d’accordo
con te sul fallimento di questo sistema fiscale ma non ho capito se ciò
giustifica i comportamenti in essere. Per il resto Don Milani riassume in
tre frasi quello che penso, ovvero battersi in tutte le maniere perchè le
leggi vengano cambiate.

In quanto alla loro vita di giovani sovrani domani, non posso dire ai miei
ragazzi che l’unico modo d’amare la legge è d’obbedirla.

Posso solo dir loro che essi dovranno tenere in tale onore le leggi degli
uomini da osservarle quando sono giuste (cioè quando sono la forza del
debole).

Quando invece vedranno che non sono giuste (cioè quando sanzionano il
sopruso del forte) essi dovranno battersi perché siano cambiate.

Chi si adagia sul mal comune mezzo gaudio, chi giustifica il proprio
comportamento sulla base di una legge ingiusta, non trova il mio consenso,
non lo troverà mai anche se la fragilità umana è una regola.
Al seguente indirizzo
http://www.liberliber.it/biblioteca/m/milani/l_obbedienza_non_e_piu_una_virtu/html/milani_e.htm
vi è molto di più per comprendere il pensiero di una rivoluzione
silenziosa, ma che come ho sottolineato spesso una rivoluzione che deve
partire dalla nostra testimonianza.

Ciao Andrea.

Scritto il 4 Marzo 2010 at 10:15

@ Andrea

la questione è interessante, complessa e lunga. Però mi pare che tu non abbia inteso il senso del pezzo di Silvano di IHC, citato su Workingideas. Non si tratta di discutere o meno la presunta bontà della doppia morale, perché è sia secondo me che secondo Silvano e Leonado di IHC, del tutto fuorviante. La discussione non è affatto tra "bene individuale" e "bene pubblico".

A mio avviso lo "status quo" non viene perpetrato dalla doppia morale, perché è essa stessa un effetto collaterale della reale architettura dei Poteri. O si parte dal pressuposto che le masse sono e comunque inconsapevoli (e questo punto di vista ha anche le sue giustificazioni) oppure si deve accettare che i comportamenti delle masse sono una reazione sensata agli stimoli ambientali. E qusto… è il mio punto di vista.

Finché si continua ad ignorare lo svuotamento totale dei poteri costituzionali non si capiscono i comportamenti in essere. Ammesso e non concesso che la Democrazia come forma di potere esista realmente (personalmente in realtà sono convinto che non esista) le leggi sono il formalismo simbolico con cui si esplica la sua azione.

Le leggi sono un simbolo, un totem, un dogma laico, ed esse hanno efficacia solo nella misura in cui vengono idolatrate e l'analisi costi/benefici propende per la loro pratica.

Così come fare la lagge che finanzi la costruzione del ponte sullo stretto non comporta automaticamente che il ponte si costruisca da solo, così fare una legge che impone questa o quella esazione l'esazione avviene realmente solo nella misura in cui la violenza in cui si incorre rende svantaggioso il non pagare.

Non è affatto un adagiarsi sul mal comune mezzo gaudio, tutto l'opposto direi…

Il mal comune è l'informazione non data, è l'incapacità di capire per cose non dette. Per meccanismi non rivelati o celati.

In fondo… è un problema di proprietà privata, è il problema stesso dell'aspetto esoterico del denaro. Lo stato è l'unico soggetto che può senza incorrere in effetti o conseguenze mentire, derubare, violentare, uccidere… e studiando attentamente la storia con il supporto di una teoria forte come quella ABCT la vera natura del potere appare nuda e cristallina e mostra tutte le falle ed i momenti storici in cui gli lo stato (non ha nessuna importanza quale stato, la loro natura è la stessa per tutti gli stati) ha regolarmente mentito, derubato, violenato ed ucciso per il perseguimento dei suoi scopi proprio ed esclusivamente usando il simbolismo legislativo che invece si vorrebbe venerare!

La prima questione è capire qual'è il vero problema, ed il vero problema è che la proprietà privata non eisite più e nessuno è più padrone del suo tempo, del suo lavoro, del furtto della sua fatica, della sua terra e del suo seme. Proprio grazie alle menzogne dello stato e le sue leggi.

La pagliuzza è l'evazione nel suo complesso (che è una benedizione… niente affatto un problema!)… la trave è la natura dello stato, i suoi metodi e la sua violenza.

E ancora più ingombrante della trave è il vero Potere. Non la politica… il cui potere è solo intrattenere i poveri di mente e spartirsi le briciole dell'esazione forzosa, ma l'infrastruttura di Potere banco-centrico che ci cresce intorno ogni giorno, sempre più plutocratica, tecnocratica, violenta e sanguinaria che nessuno ha eletto, e su cui nessuno ha la benché minima influenza.

utente anonimo
Scritto il 4 Marzo 2010 at 14:04

@ 12 Paoloprometeo

E ancora più ingombrante della trave è il vero Potere. Non la politica… il cui potere è solo intrattenere i poveri di mente e spartirsi le briciole dell'esazione forzosa, ma l'infrastruttura di Potere banco-centrico che ci cresce intorno ogni giorno, sempre più plutocratica, tecnocratica, violenta e sanguinaria che nessuno ha eletto, e su cui nessuno ha la benché minima influenza.

MA COME (?),
MAI COME IN QUESTI ULTIMI 60 ANNI DI DEMOCRAZIA I "POVERI DI MENTE" HANNO POTUTO MUTARE (SMARCARSI) LE LORO "POVERTA'.

E IL POTERE E' IMMUTATO .

IL PROBLEMA E' CHE I POVERI (di mente?), QUANDO ERANO VERAMENTE POVERI, LA TRAVE LA VEDEVANO (e la sentivano).
OGGI CHE I POVERI SONO MOLTO MENO POVERI LA TRAVE (IL POTERE) PREFERISCONO NON VEDERLA A MENO CHE NON MINACCI LA LORO RICCA POVERTA' (cosa che accadrà molto presto).

IL POTERE BANCO-MEDIATICO-CALCISTICO- CENTRICO (Berlusconi controlla una banca, due società di media e possiede una squadra di calcio) E' SEMPRE QUELLO, DI CENTO ANNI FA, O DI DUEMILA ANNI FA (sono state commesse le peggiori nefandezze per la gloria di Roma o  della Chiesa, per la gloria del Nazi-fascismo o del Comunismo, per la gloria dei Mussulmani o degli Ebrei)

IL PROBLEMA E' CHE LA MENTE (e la vista) DEI POVERI (di mente?) SI CHIUDE SEMPRE PIU' AL RIEMPIRSI DELLO STOMACO.
IL PROBLEMA E' CHE I POVERI (di mente?) CONFODONO LA RICCHEZZA CON LA DEMOCRAZIA.
LA DEMOCRAZIA E' UN VALORE ASSOLUTO, MENTRE LA RICCHEZZA E' UN VALORE RELATIVO CHE DERIVA DALLA DEMOCRAZIA.
I POVERI (di mente?) OGGI PENSANO CHE LA RICCHEZZA SIA UN VALORE ASSOLUTO E LA DEMOCRAZIA UN VALORE RELATIVO, E QUINDI PERSEGUONO LA PRIMA A SCAPITO DELLA SECONDA E IL POTERE HA TUTTO L'INTERESSE A FARGLIELO CREDERE (vedi folletto e scuola Austriaca)
I POVERI  HANNO DEMOCRATICAMENTE ELETTO BERLUSCONI IN BASE A PROMESSE ELETTORALI CHE AVREBBERO AUMENTATO LA LORO RICCHEZZA (aumento delle pensioni, minori tasse, condoni, scudi, maggiore libertà di  impresa), SENZA CHIEDERSI DOVE AVREBBE PRESO I SOLDI PER LE RIFORME, VISTO  CHE IL DEBITO PUBBLICO ERA GIA' MOLTO ELEVATO.

I POVERI HANNO DEMOCRATICAMENTE ELETTO BERLUSCONI SENZA CHIEDERSI SE FOSSE UNA PERSONA DEGNA E SONO GLI STESSI CHE HANNO LANCIATO LE MONETINE AL SUO MENTORE FUORI DALL'HOTEL RAPHAEL.

I POVERI  OGGI SONO QUELLI CHE DEMOCRATICAMENTE GLI LASCIANO FARE QUELLO CHE VUOLE, RINUNCIANDO ALLA DEMOCRAZIA PURCHE' MANTENGA LA LORO RICCHEZZA.

I POVERI DEL NORD ALLE ULTIME ELEZIONI HANNO VOTATO LEGA PERCHE' SI PONESSE UN ARGINE  ALL'IMMIGRAZIONE IN MODO DA SALVAGUARDARE L'OCCUPAZIONE (dei poveri stessi), MA QUANTI DI LORO MANDEREBBERO LE FIGLIE DIPLOMATE A FARE LE BADANTI?

NON E' IL POTERE CHE OBNUBILA  LE MENTI, MA SONO LE MENTI CHE SI LASCIANO OBNUBILARE, L'ESERCIZIO DELLA MENTE E' MOLTO PIU' FATICOSO DELL'ESERCIZIO DEL CORPO, RICHIEDE TEMPO, LIBERTA' DALLE PROPRIE EMOZIONI E CHIAREZZA DI IDEE,  COSE DIFFICILI DA TROVARE IN CHI FA UN LAVORO INTELLETTUALE (cioè la maggioranza di noi  poveri di mente).

OGNI GIORNO NASCE UN CUCCO BEATO CHI SE LO CUCCA.

VALUEatRISK

utente anonimo
Scritto il 4 Marzo 2010 at 16:10

CONFUSIONE !!!
Scusate ma mi pare che si metta tanta carne al fuoco..ma se metta poi  ve arrivi poca sul piatto delle conclusioni !

Non sono d'accordo che gli STATI mentono…gli stati sono fatti da istituzioni, le istituzioni sono ricoperte da persone, ebbene sono le persone che ricoprono le istituzioni a mentire, non gli Stati di per se…quando fu detto che in 45min il vecchio rais iracheno poteva colpire con armi di distruzioni di massa interessi UK  era una menzona, non fu detto dallo STATO ma da una persona che rappresentava lo STATO !

La conclusione e' che ci dimentichiamo sempre che oggi per poter perpetrare i propri fini (PRIVATISTICI o di lucro) si entra entra in politica e si cerca di far muovere lo STATO in quella determinata direzione, la cosa e'fatta pure da multinazionali, gruppi di potere ect ect.

Non cadiamo poi nella trappola che il PUBBLICO / LO STATO ci toglie la liberta', lo STATO segue le linee guida che qualcuno vuole dargli.

Prendi il caso dell'acqua, lo STATO ci dice che e'meglio che sia privata, non lo trovi gia' un controsenso, come dire che possiedendo tu una ricchezza, una risorsa, che so un appartamento ti venga in mente di dire, ma si'e meglio che sia di un'altro e poi io me lo affitto !!! Vi pare LOGICO.

Quello che manca, o megli esisteva ma sono stati smantellati sono studi ex-post ovvero abbiamo privatizzato l'acqua, ma poi che e' successo e'andato meglio, peggio i prezzi/servizi con cambiati, peggiorati…da li'poi ripartiamo per migliorare. Oggi invece si fanno cose senza sapere (o voler sapere) quale e' il risultato finale, si fanno per fare o meglio per far in modo di fare quello che qualcuno vuole per i suoi interessi PRIVATISTICI facendolo passare per il bene dello STATO della RES pubblica !

Concludo sta sempre a noi vedere quello che i politici fanno una volta votati, non e' un mandato in bianco, un assegno su cui mettere la cifra, ad esempio quanti di voi sanno che fa il vostro candidato, per cosa ha votato o quante volte e' presente in parlamento ?

Ma forse alle volte e' piu' facile criticare borbottare…che provare a fare qualcosa, la DEMOCRAZIA e' partecipazione come diceva il vecchio Gabre…usare il voto come un telecomando ogni quattro anni e'come stare alla televisione…bevi tutto quello che ti raccontano e borbotti…magari cambiando canale ma sempre passivo sei !

Saluti e scusate per la lunghezza !

Massimo

Scritto il 4 Marzo 2010 at 21:26

@13 VALUEatRISK

<i>[…] MA COME (?),
MAI COME IN QUESTI ULTIMI 60 ANNI DI DEMOCRAZIA I "POVERI DI MENTE" HANNO POTUTO MUTARE (SMARCARSI) LE LORO "POVERTA'.

E IL POTERE E' IMMUTATO .

IL PROBLEMA E' CHE I POVERI (di mente?), QUANDO ERANO VERAMENTE POVERI, LA TRAVE LA VEDEVANO (e la sentivano).
OGGI CHE I POVERI SONO MOLTO MENO POVERI LA TRAVE (IL POTERE) PREFERISCONO NON VEDERLA A MENO CHE NON MINACCI LA LORO RICCA POVERTA' (cosa che accadrà molto presto).[…]</i>

Concordo pienamente.

<i>[…]IL POTERE BANCO-MEDIATICO-CALCISTICO- CENTRICO (Berlusconi controlla una banca, due società di media e possiede una squadra di calcio) E' SEMPRE QUELLO, DI CENTO ANNI FA, O DI DUEMILA ANNI FA (sono state commesse le peggiori nefandezze per la gloria di Roma o  della Chiesa, per la gloria del Nazi-fascismo o del Comunismo, per la gloria dei Mussulmani o degli Ebrei)[…]</i>

Anche qui sono perfettamente d'accordo. Il Potere ha sempre la stessa grammatica, cambia solo la sintassi.

<i>[…]IL PROBLEMA E' CHE LA MENTE (e la vista) DEI POVERI (di mente?) SI CHIUDE SEMPRE PIU' AL RIEMPIRSI DELLO STOMACO.[…]</i>

Per questo che li chiamo "poveri di mente".

<i>[…]IL PROBLEMA E' CHE I POVERI (di mente?) CONFODONO LA RICCHEZZA CON LA DEMOCRAZIA[…]</i>

Qui il problema secondo me è un po' più sottile. La democrazia non esiste mentre la ricchezza si. Sebbene oggi al netto dei debiti (che sono tutti privati, il debito pubblico non esiste, dato che lo si paga con i miei soldi privati, il debito è privato) saremmo tutti poveri.

<i>[…]LA DEMOCRAZIA E' UN VALORE ASSOLUTO, MENTRE LA RICCHEZZA E' UN VALORE RELATIVO CHE DERIVA DALLA DEMOCRAZIA.[…]</i>

Come sopra… la democrazia è un'illusione mentre la ricchezza no. Però è vero che la ricchezza è un valore relativo se collegato alla felicità.

<i>[…]I POVERI (di mente?) OGGI PENSANO CHE LA RICCHEZZA SIA UN VALORE ASSOLUTO E LA DEMOCRAZIA UN VALORE RELATIVO, E QUINDI PERSEGUONO LA PRIMA A SCAPITO DELLA SECONDA E IL POTERE HA TUTTO L'INTERESSE A FARGLIELO CREDERE (vedi folletto e scuola Austriaca)[…]</i>

I poveri di mente esistono oggi come esistevano allora. L'unica cosa che è cambiata oggi è la povertà di mente è oggi industrializzata e prodotto in massa dalla educazione coercitiva del Leviatano. Che ovviamente ha tutto l'interesse a crescere una mandria di pecore inerte.

<i>[…]I POVERI  HANNO DEMOCRATICAMENTE ELETTO BERLUSCONI IN BASE A PROMESSE ELETTORALI CHE AVREBBERO AUMENTATO LA LORO RICCHEZZA (aumento delle pensioni, minori tasse, condoni, scudi, maggiore libertà di  impresa), SENZA CHIEDERSI DOVE AVREBBE PRESO I SOLDI PER LE RIFORME, VISTO  CHE IL DEBITO PUBBLICO ERA GIA' MOLTO ELEVATO.[…]</i>

Qui invece non sono in totale disaccordo. I poveri, né i ricchi, non hanno eletto proprio nessuno. La mandria ha scelto chi offriva più "Pane e figa per tutti" tra gli sciamani che il Potere aveva eletto. La selezione è a monte del meccanismo della democrazia, che per l'appunto… è un'illusione. Nessun "candidato" realmente "riformista", per non parlare di eversivo o rivoluzionario arriverà mai (vivo) alla liturgia del voto.

<i>[…]I POVERI HANNO DEMOCRATICAMENTE ELETTO BERLUSCONI SENZA CHIEDERSI SE FOSSE UNA PERSONA DEGNA E SONO GLI STESSI CHE HANNO LANCIATO LE MONETINE AL SUO MENTORE FUORI DALL'HOTEL RAPHAEL.[…]</i>

Idem come sopra… nessuno ha eletto nessuno. Il Potere ha selezionato e la mandria ha legittimato agli occhi della mandria stessa. E se proprio vogliamo andare a vedere cosa stesse facendo il citato mentore al momento di essere incriminato… forse… dovremmo parlarne meglio, dato che stava progettando di reintrodurre il silver-standard in mano statale.

<i>[…]I POVERI  OGGI SONO QUELLI CHE DEMOCRATICAMENTE GLI LASCIANO FARE QUELLO CHE VUOLE, RINUNCIANDO ALLA DEMOCRAZIA PURCHE' MANTENGA LA LORO RICCHEZZA.

I POVERI DEL NORD ALLE ULTIME ELEZIONI HANNO VOTATO LEGA PERCHE' SI PONESSE UN ARGINE  ALL'IMMIGRAZIONE IN MODO DA SALVAGUARDARE L'OCCUPAZIONE (dei poveri stessi), MA QUANTI DI LORO MANDEREBBERO LE FIGLIE DIPLOMATE A FARE LE BADANTI?

NON E' IL POTERE CHE OBNUBILA  LE MENTI, MA SONO LE MENTI CHE SI LASCIANO OBNUBILARE, L'ESERCIZIO DELLA MENTE E' MOLTO PIU' FATICOSO DELL'ESERCIZIO DEL CORPO, RICHIEDE TEMPO, LIBERTA' DALLE PROPRIE EMOZIONI E CHIAREZZA DI IDEE,  COSE DIFFICILI DA TROVARE IN CHI FA UN LAVORO INTELLETTUALE (cioè la maggioranza di noi  poveri di mente).[…]</i>

Siamo tutti poveri. Il 90% di noi vive tra i 1000 e i 2000 euro al mese. Questa è già l'economia di un regime socialista. Non esistono i poveri e ricchi, esiste chi comanda e chi no. E la politica non comanda. La politica non è il potere efficace è solo il potere palese. Ma il suo potere reale è nulla.

Scritto il 4 Marzo 2010 at 21:44


 CONFUSIONE !!!
Scusate ma mi pare che si metta tanta carne al fuoco..ma se metta poi  ve arrivi poca sul piatto delle conclusioni !

Questo è l'effetto che fa il pensiero non main-stream 🙂 benvenuto!

Non sono d'accordo che gli STATI mentono…gli stati sono fatti da istituzioni, le istituzioni sono ricoperte da persone, ebbene sono le persone che ricoprono le istituzioni a mentire, non gli Stati di per se…quando fu detto che in 45min il vecchio rais iracheno poteva colpire con armi di distruzioni di massa interessi UK  era una menzona, non fu detto dallo STATO ma da una persona che rappresentava lo STATO!

Collin Powell andò al consesso dell'ONU con l'album delle figurine delle armi di distruzioni di massa (ce l'ha, ce l'ha… gli manca…) per nome e per conto degli interessi di chi lo pagava e cioè lo stato americano. Esattamente perché lo stato per funzionare ha bisogno di quelle menzogne e del sangue che è stato versato in seguito alla performance del pupazzo di turno. Non contano affatto le persone. Non conta affatto che li ci fosse Collin Powell o un criceto ammaestrato. Lì c'era l'interesse di uno stato per destabilizzare il Medio Oriente.
Quando J.W. Bush in prua alla portaerei ha detto "Mission accomplished" oramai quasi 5 anni fa, diceva la verità. La "missione" non è mai stata vincere la guerra in Medio Oriente, ma solo destabilizzarlo. Queste non sono menzogne di individui, queste sono le strategie dello Stato.

La conclusione e' che ci dimentichiamo sempre che oggi per poter perpetrare i propri fini (PRIVATISTICI o di lucro) si entra entra in politica e si cerca di far muovere lo STATO in quella determinata direzione, la cosa e'fatta pure da multinazionali, gruppi di potere ect ect.
Non cadiamo poi nella trappola che il PUBBLICO / LO STATO ci toglie la liberta', lo STATO segue le linee guida che qualcuno vuole dargli.
Prendi il caso dell'acqua, lo STATO ci dice che e'meglio che sia privata, non lo trovi gia' un controsenso, come dire che possiedendo tu una ricchezza, una risorsa, che so un appartamento ti venga in mente di dire, ma si'e meglio che sia di un'altro e poi io me lo affitto !!! Vi pare LOGICO.

Le figure di passaggio che popolano l'apparato politico non contano niente. Quanto costano? 3 miliardi l'anno. Non conta. Il danno che fanno è nel far credere alla gente che essi contino.
Se lo stato con la forza non mi privasse del 66% del mio reddito potrei occuparmi da solo della mia pensione.
Se lo stato con la forza non mi privasse del 66% del mio reddito potrei occuparmi da solo della formazione dei miei figli ed evitare che anch'essi diventino delle pecore inerti della mandria di eiaculatori precoci che ha paura delle responsabilità e delle conseguenze delle sue azioni e non sa trattenersi dal delegare ad altri le proprie funzioni vitali.
Se lo stato con la forza non mi privasse del 66% del mio reddito potrei occuparmi da solo della mia salute.
Se lo stato con la forza non mi privasse del 66% del mio reddito potrei … aggiungi tu qualcosa alla lista.
Invece lo stato non solo se non gli do il mio 66% di reddito mi manda degli energumeni in costume grigio con delle decorazioni gialle, ma fa di tutto per crearmi dei problemi, come ad esempio, privatizzarmi l'acqua, impormi un regime monetario fiat, con l'inflazione derubare i miei risparmi… eccetera.

Quello che manca, o megli esisteva ma sono stati smantellati sono studi ex-post ovvero abbiamo privatizzato l'acqua, ma poi che e' successo e'andato meglio, peggio i prezzi/servizi con cambiati, peggiorati…da li'poi ripartiamo per migliorare. Oggi invece si fanno cose senza sapere (o voler sapere) quale e' il risultato finale, si fanno per fare o meglio per far in modo di fare quello che qualcuno vuole per i suoi interessi PRIVATISTICI facendolo passare per il bene dello STATO della RES pubblica !

http://workingideas.wordpress.com/2009/11/18/badwater/

Concludo sta sempre a noi vedere quello che i politici fanno una volta votati, non e' un mandato in bianco, un assegno su cui mettere la cifra, ad esempio quanti di voi sanno che fa il vostro candidato, per cosa ha votato o quante volte e' presente in parlamento ?
Ma forse alle volte e' piu' facile criticare borbottare…che provare a fare qualcosa, la DEMOCRAZIA e' partecipazione come diceva il vecchio Gabre…usare il voto come un telecomando ogni quattro anni e'come stare alla televisione…bevi tutto quello che ti raccontano e borbotti…magari cambiando canale ma sempre passivo sei !

Come al commento precedente. Non sei tu che scegli il politico, il candidato è già stato selezionato. Tu lo legittimi solo ai tuoi stessi occhi.

Scritto il 4 Marzo 2010 at 21:44


 CONFUSIONE !!!
Scusate ma mi pare che si metta tanta carne al fuoco..ma se metta poi  ve arrivi poca sul piatto delle conclusioni !

Questo è l'effetto che fa il pensiero non main-stream 🙂 benvenuto!

Non sono d'accordo che gli STATI mentono…gli stati sono fatti da istituzioni, le istituzioni sono ricoperte da persone, ebbene sono le persone che ricoprono le istituzioni a mentire, non gli Stati di per se…quando fu detto che in 45min il vecchio rais iracheno poteva colpire con armi di distruzioni di massa interessi UK  era una menzona, non fu detto dallo STATO ma da una persona che rappresentava lo STATO!

Collin Powell andò al consesso dell'ONU con l'album delle figurine delle armi di distruzioni di massa (ce l'ha, ce l'ha… gli manca…) per nome e per conto degli interessi di chi lo pagava e cioè lo stato americano. Esattamente perché lo stato per funzionare ha bisogno di quelle menzogne e del sangue che è stato versato in seguito alla performance del pupazzo di turno. Non contano affatto le persone. Non conta affatto che li ci fosse Collin Powell o un criceto ammaestrato. Lì c'era l'interesse di uno stato per destabilizzare il Medio Oriente.
Quando J.W. Bush in prua alla portaerei ha detto "Mission accomplished" oramai quasi 5 anni fa, diceva la verità. La "missione" non è mai stata vincere la guerra in Medio Oriente, ma solo destabilizzarlo. Queste non sono menzogne di individui, queste sono le strategie dello Stato.

La conclusione e' che ci dimentichiamo sempre che oggi per poter perpetrare i propri fini (PRIVATISTICI o di lucro) si entra entra in politica e si cerca di far muovere lo STATO in quella determinata direzione, la cosa e'fatta pure da multinazionali, gruppi di potere ect ect.
Non cadiamo poi nella trappola che il PUBBLICO / LO STATO ci toglie la liberta', lo STATO segue le linee guida che qualcuno vuole dargli.
Prendi il caso dell'acqua, lo STATO ci dice che e'meglio che sia privata, non lo trovi gia' un controsenso, come dire che possiedendo tu una ricchezza, una risorsa, che so un appartamento ti venga in mente di dire, ma si'e meglio che sia di un'altro e poi io me lo affitto !!! Vi pare LOGICO.

Le figure di passaggio che popolano l'apparato politico non contano niente. Quanto costano? 3 miliardi l'anno. Non conta. Il danno che fanno è nel far credere alla gente che essi contino.
Se lo stato con la forza non mi privasse del 66% del mio reddito potrei occuparmi da solo della mia pensione.
Se lo stato con la forza non mi privasse del 66% del mio reddito potrei occuparmi da solo della formazione dei miei figli ed evitare che anch'essi diventino delle pecore inerti della mandria di eiaculatori precoci che ha paura delle responsabilità e delle conseguenze delle sue azioni e non sa trattenersi dal delegare ad altri le proprie funzioni vitali.
Se lo stato con la forza non mi privasse del 66% del mio reddito potrei occuparmi da solo della mia salute.
Se lo stato con la forza non mi privasse del 66% del mio reddito potrei … aggiungi tu qualcosa alla lista.
Invece lo stato non solo se non gli do il mio 66% di reddito mi manda degli energumeni in costume grigio con delle decorazioni gialle, ma fa di tutto per crearmi dei problemi, come ad esempio, privatizzarmi l'acqua, impormi un regime monetario fiat, con l'inflazione derubare i miei risparmi… eccetera.

Quello che manca, o megli esisteva ma sono stati smantellati sono studi ex-post ovvero abbiamo privatizzato l'acqua, ma poi che e' successo e'andato meglio, peggio i prezzi/servizi con cambiati, peggiorati…da li'poi ripartiamo per migliorare. Oggi invece si fanno cose senza sapere (o voler sapere) quale e' il risultato finale, si fanno per fare o meglio per far in modo di fare quello che qualcuno vuole per i suoi interessi PRIVATISTICI facendolo passare per il bene dello STATO della RES pubblica !

http://workingideas.wordpress.com/2009/11/18/badwater/

Concludo sta sempre a noi vedere quello che i politici fanno una volta votati, non e' un mandato in bianco, un assegno su cui mettere la cifra, ad esempio quanti di voi sanno che fa il vostro candidato, per cosa ha votato o quante volte e' presente in parlamento ?
Ma forse alle volte e' piu' facile criticare borbottare…che provare a fare qualcosa, la DEMOCRAZIA e' partecipazione come diceva il vecchio Gabre…usare il voto come un telecomando ogni quattro anni e'come stare alla televisione…bevi tutto quello che ti raccontano e borbotti…magari cambiando canale ma sempre passivo sei !

Come al commento precedente. Non sei tu che scegli il politico, il candidato è già stato selezionato. Tu lo legittimi solo ai tuoi stessi occhi.

Scritto il 4 Marzo 2010 at 21:44


 CONFUSIONE !!!
Scusate ma mi pare che si metta tanta carne al fuoco..ma se metta poi  ve arrivi poca sul piatto delle conclusioni !

Questo è l'effetto che fa il pensiero non main-stream 🙂 benvenuto!

Non sono d'accordo che gli STATI mentono…gli stati sono fatti da istituzioni, le istituzioni sono ricoperte da persone, ebbene sono le persone che ricoprono le istituzioni a mentire, non gli Stati di per se…quando fu detto che in 45min il vecchio rais iracheno poteva colpire con armi di distruzioni di massa interessi UK  era una menzona, non fu detto dallo STATO ma da una persona che rappresentava lo STATO!

Collin Powell andò al consesso dell'ONU con l'album delle figurine delle armi di distruzioni di massa (ce l'ha, ce l'ha… gli manca…) per nome e per conto degli interessi di chi lo pagava e cioè lo stato americano. Esattamente perché lo stato per funzionare ha bisogno di quelle menzogne e del sangue che è stato versato in seguito alla performance del pupazzo di turno. Non contano affatto le persone. Non conta affatto che li ci fosse Collin Powell o un criceto ammaestrato. Lì c'era l'interesse di uno stato per destabilizzare il Medio Oriente.
Quando J.W. Bush in prua alla portaerei ha detto "Mission accomplished" oramai quasi 5 anni fa, diceva la verità. La "missione" non è mai stata vincere la guerra in Medio Oriente, ma solo destabilizzarlo. Queste non sono menzogne di individui, queste sono le strategie dello Stato.

La conclusione e' che ci dimentichiamo sempre che oggi per poter perpetrare i propri fini (PRIVATISTICI o di lucro) si entra entra in politica e si cerca di far muovere lo STATO in quella determinata direzione, la cosa e'fatta pure da multinazionali, gruppi di potere ect ect.
Non cadiamo poi nella trappola che il PUBBLICO / LO STATO ci toglie la liberta', lo STATO segue le linee guida che qualcuno vuole dargli.
Prendi il caso dell'acqua, lo STATO ci dice che e'meglio che sia privata, non lo trovi gia' un controsenso, come dire che possiedendo tu una ricchezza, una risorsa, che so un appartamento ti venga in mente di dire, ma si'e meglio che sia di un'altro e poi io me lo affitto !!! Vi pare LOGICO.

Le figure di passaggio che popolano l'apparato politico non contano niente. Quanto costano? 3 miliardi l'anno. Non conta. Il danno che fanno è nel far credere alla gente che essi contino.
Se lo stato con la forza non mi privasse del 66% del mio reddito potrei occuparmi da solo della mia pensione.
Se lo stato con la forza non mi privasse del 66% del mio reddito potrei occuparmi da solo della formazione dei miei figli ed evitare che anch'essi diventino delle pecore inerti della mandria di eiaculatori precoci che ha paura delle responsabilità e delle conseguenze delle sue azioni e non sa trattenersi dal delegare ad altri le proprie funzioni vitali.
Se lo stato con la forza non mi privasse del 66% del mio reddito potrei occuparmi da solo della mia salute.
Se lo stato con la forza non mi privasse del 66% del mio reddito potrei … aggiungi tu qualcosa alla lista.
Invece lo stato non solo se non gli do il mio 66% di reddito mi manda degli energumeni in costume grigio con delle decorazioni gialle, ma fa di tutto per crearmi dei problemi, come ad esempio, privatizzarmi l'acqua, impormi un regime monetario fiat, con l'inflazione derubare i miei risparmi… eccetera.

Quello che manca, o megli esisteva ma sono stati smantellati sono studi ex-post ovvero abbiamo privatizzato l'acqua, ma poi che e' successo e'andato meglio, peggio i prezzi/servizi con cambiati, peggiorati…da li'poi ripartiamo per migliorare. Oggi invece si fanno cose senza sapere (o voler sapere) quale e' il risultato finale, si fanno per fare o meglio per far in modo di fare quello che qualcuno vuole per i suoi interessi PRIVATISTICI facendolo passare per il bene dello STATO della RES pubblica !

http://workingideas.wordpress.com/2009/11/18/badwater/

Concludo sta sempre a noi vedere quello che i politici fanno una volta votati, non e' un mandato in bianco, un assegno su cui mettere la cifra, ad esempio quanti di voi sanno che fa il vostro candidato, per cosa ha votato o quante volte e' presente in parlamento ?
Ma forse alle volte e' piu' facile criticare borbottare…che provare a fare qualcosa, la DEMOCRAZIA e' partecipazione come diceva il vecchio Gabre…usare il voto come un telecomando ogni quattro anni e'come stare alla televisione…bevi tutto quello che ti raccontano e borbotti…magari cambiando canale ma sempre passivo sei !

Come al commento precedente. Non sei tu che scegli il politico, il candidato è già stato selezionato. Tu lo legittimi solo ai tuoi stessi occhi.

Scritto il 4 Marzo 2010 at 21:44


 CONFUSIONE !!!
Scusate ma mi pare che si metta tanta carne al fuoco..ma se metta poi  ve arrivi poca sul piatto delle conclusioni !

Questo è l'effetto che fa il pensiero non main-stream 🙂 benvenuto!

Non sono d'accordo che gli STATI mentono…gli stati sono fatti da istituzioni, le istituzioni sono ricoperte da persone, ebbene sono le persone che ricoprono le istituzioni a mentire, non gli Stati di per se…quando fu detto che in 45min il vecchio rais iracheno poteva colpire con armi di distruzioni di massa interessi UK  era una menzona, non fu detto dallo STATO ma da una persona che rappresentava lo STATO!

Collin Powell andò al consesso dell'ONU con l'album delle figurine delle armi di distruzioni di massa (ce l'ha, ce l'ha… gli manca…) per nome e per conto degli interessi di chi lo pagava e cioè lo stato americano. Esattamente perché lo stato per funzionare ha bisogno di quelle menzogne e del sangue che è stato versato in seguito alla performance del pupazzo di turno. Non contano affatto le persone. Non conta affatto che li ci fosse Collin Powell o un criceto ammaestrato. Lì c'era l'interesse di uno stato per destabilizzare il Medio Oriente.
Quando J.W. Bush in prua alla portaerei ha detto "Mission accomplished" oramai quasi 5 anni fa, diceva la verità. La "missione" non è mai stata vincere la guerra in Medio Oriente, ma solo destabilizzarlo. Queste non sono menzogne di individui, queste sono le strategie dello Stato.

La conclusione e' che ci dimentichiamo sempre che oggi per poter perpetrare i propri fini (PRIVATISTICI o di lucro) si entra entra in politica e si cerca di far muovere lo STATO in quella determinata direzione, la cosa e'fatta pure da multinazionali, gruppi di potere ect ect.
Non cadiamo poi nella trappola che il PUBBLICO / LO STATO ci toglie la liberta', lo STATO segue le linee guida che qualcuno vuole dargli.
Prendi il caso dell'acqua, lo STATO ci dice che e'meglio che sia privata, non lo trovi gia' un controsenso, come dire che possiedendo tu una ricchezza, una risorsa, che so un appartamento ti venga in mente di dire, ma si'e meglio che sia di un'altro e poi io me lo affitto !!! Vi pare LOGICO.

Le figure di passaggio che popolano l'apparato politico non contano niente. Quanto costano? 3 miliardi l'anno. Non conta. Il danno che fanno è nel far credere alla gente che essi contino.
Se lo stato con la forza non mi privasse del 66% del mio reddito potrei occuparmi da solo della mia pensione.
Se lo stato con la forza non mi privasse del 66% del mio reddito potrei occuparmi da solo della formazione dei miei figli ed evitare che anch'essi diventino delle pecore inerti della mandria di eiaculatori precoci che ha paura delle responsabilità e delle conseguenze delle sue azioni e non sa trattenersi dal delegare ad altri le proprie funzioni vitali.
Se lo stato con la forza non mi privasse del 66% del mio reddito potrei occuparmi da solo della mia salute.
Se lo stato con la forza non mi privasse del 66% del mio reddito potrei … aggiungi tu qualcosa alla lista.
Invece lo stato non solo se non gli do il mio 66% di reddito mi manda degli energumeni in costume grigio con delle decorazioni gialle, ma fa di tutto per crearmi dei problemi, come ad esempio, privatizzarmi l'acqua, impormi un regime monetario fiat, con l'inflazione derubare i miei risparmi… eccetera.

Quello che manca, o megli esisteva ma sono stati smantellati sono studi ex-post ovvero abbiamo privatizzato l'acqua, ma poi che e' successo e'andato meglio, peggio i prezzi/servizi con cambiati, peggiorati…da li'poi ripartiamo per migliorare. Oggi invece si fanno cose senza sapere (o voler sapere) quale e' il risultato finale, si fanno per fare o meglio per far in modo di fare quello che qualcuno vuole per i suoi interessi PRIVATISTICI facendolo passare per il bene dello STATO della RES pubblica !

http://workingideas.wordpress.com/2009/11/18/badwater/

Concludo sta sempre a noi vedere quello che i politici fanno una volta votati, non e' un mandato in bianco, un assegno su cui mettere la cifra, ad esempio quanti di voi sanno che fa il vostro candidato, per cosa ha votato o quante volte e' presente in parlamento ?
Ma forse alle volte e' piu' facile criticare borbottare…che provare a fare qualcosa, la DEMOCRAZIA e' partecipazione come diceva il vecchio Gabre…usare il voto come un telecomando ogni quattro anni e'come stare alla televisione…bevi tutto quello che ti raccontano e borbotti…magari cambiando canale ma sempre passivo sei !

Come al commento precedente. Non sei tu che scegli il politico, il candidato è già stato selezionato. Tu lo legittimi solo ai tuoi stessi occhi.

Scritto il 5 Marzo 2010 at 00:10

Caro Paolo,
prendiamoci il tempo visto che siamo fuori dal post principale, grazie delle tue considerazioni ma resto convinto comunque delle mie idee, pur leggendo le tue analisi.

A mio avviso ricadiamo comunque negli STATI depredati da interessi privati, che forse lo STATO, i contribuenti US volevano spendere 700 Miliardi di USD all' anno per la difesa, al posto di sanita' istruzione, infrastrutture ? No non lo credo, MA QUALCUNO HA FATTO IN MODO CHE LO VOLESSERO, PER PERPETRARE IL PROPRIO INTERESSE PRIVATO !

Non e' stato destabilizzato il Medio Oriente ma abbattuto l' unico stato LAICO del medio oriente, che ha permesso il piu' grande affare, con pasti PRIVATIZZATI per l' esercito US a 110 USD l' uno servizi, logistica e quant' altro dati in appalto con contratti…OPEN END (OSSIA SENZA LIMITE DI SPESA) guarda caso a ditte amiche di chi era al PENTAGONO…mi fermo qua.

Poi pure l' esercito e' stato PRIVATIZZATO con le compagnie di SECURITY PRIVATE, quali BLACKWATER (ora XE), GENERAL DYNAMICS…etc. le quali tanto piu' casino c'e' tanto meglio vanno i fatturati e devono restare con uomini e mezzi a fatturare…abbiamo capito perche' non esiste la STABILIZZAZIONE.

Comunque Colin P. ha fatto la sua SCELTA, ognuno di noi decide, se fare o non fare delle scelte, nulla e' per caso, se mentire e stare al gioco o dire NO GRAZIE…CHE COSTA PIU' FATICA ! Non riduciamo le responsabilita' personali…CI SONO SEMPRE.

TASSE, non cadiamo nei luoghi comuni, il MAINSTREAM, credo tu lo definisca, in ITALIA LE TASSE DEI DIPENDENTI E PENSIONATI CONTANO PER L' 87% DELLE ENTRATE TRIBUTARIE…E NON MI DICANO CHE MULTINAZIONALI, IMPRESE, PROFESSIONISTI SONO SCHIACCATI. IN ITALIA NON LE SI VUOL PAGARE E BASTA, ERA COSI' NEGLI ANNI 60-70 E' COSI ADESSO LO ERA NEL 1700 AI TEMPI DELLA REPUBBLICA SERENISSIMA…NESSUNO LE PAGAVA !

Copio la citazione, non ricordo di chi, per cui lo STATO e' come un servizio antincendio, che ti permette di dormire la notte sapendo che qualcuno sorveglia.  Pero' oggi mi pare che troppo spesso chi sorveglia e' amico dei piromani…che E RITORNIAMO AL SOLITO PUNTO HANNO A CUORE SOLO I LORO INTERESSI.

Scusami, ma non condivido il tuo ribrezzo anti-STATO, perche' non capisco quale soluzione mi proponi, l' ANARCHIA forse, la mancanza assoluta di regole che porta alla LEGGE DEL PIU' FORTE ?, Non essendo io un forte, non starei qua non ne ho l' interesse ad abolire lo STATO, mi sa che piuttosto e' sempre il solito MAINSTREAM a farti credere che senza STATO, senza regole si stia meglio per poter fare, quello che ti pare, ma cosi; possono fare loro, ma con il tuo supporto quello che a LORO pare E DI SOLITO LO FANNO IN GRANDE, pero' ci terrei a capire a quale modello tendi.

Vedi un bambino resta in grembo 9 mesi, ci mette 40 anni per diventare uomo ma un pallotola lo uccide in un secondo ! Nel senso che distruggere e' sempre piu' facile che costruire.

Saluti e buona serata
Massimo

utente anonimo
Scritto il 5 Marzo 2010 at 00:39

@ 15 paoloprometeo

<i>[…]IL PROBLEMA E' CHE I POVERI (di mente?) CONFODONO LA RICCHEZZA CON LA DEMOCRAZIA[…]</i>

Qui il problema secondo me è un po' più sottile. La democrazia non esiste mentre la ricchezza si. Sebbene oggi al netto dei debiti (che sono tutti privati, il debito pubblico non esiste, dato che lo si paga con i miei soldi privati, il debito è privato) saremmo tutti poveri.

Se così fosse due sconosciuti non starebbero qui a scambiarsi idee (magari anche sovversive) come in Cina per esempio. Parlerei di democrazia incompiuta. Si va a votare senza essere informati guardando al simbolo e non alle persone così, come si cambia un telefonino per farsi belli ma non sapendolo usare veramente. Utilizziamo la democrazia come utilizziamo le medicine che ci passa il Sistema Sanitario Nazionale  sprecandole perchè tanto non le paghiamo, ma se le pagassimo……

<i>[…]I POVERI (di mente?) OGGI PENSANO CHE LA RICCHEZZA SIA UN VALORE ASSOLUTO E LA DEMOCRAZIA UN VALORE RELATIVO, E QUINDI PERSEGUONO LA PRIMA A SCAPITO DELLA SECONDA E IL POTERE HA TUTTO L'INTERESSE A FARGLIELO CREDERE (vedi folletto e scuola Austriaca)[…]</i>

I poveri di mente esistono oggi come esistevano allora. L'unica cosa che è cambiata oggi è la povertà di mente è oggi industrializzata e prodotto in massa dalla educazione coercitiva del Leviatano. Che ovviamente ha tutto l'interesse a crescere una mandria di pecore inerte.

I poveri di mente sono tali perche lo vogliono esserlo. Oggi l'educazione costa molto meno. Più di un milione di italiani il lunedì  compra la Gazzetta dello Sport, per non parlare dei settimanali di pettegolezzi quindi vuol dire che sanno leggere…….

<i>[…]I POVERI  HANNO DEMOCRATICAMENTE ELETTO BERLUSCONI IN BASE A PROMESSE ELETTORALI CHE AVREBBERO AUMENTATO LA LORO RICCHEZZA (aumento delle pensioni, minori tasse, condoni, scudi, maggiore libertà di  impresa), SENZA CHIEDERSI DOVE AVREBBE PRESO I SOLDI PER LE RIFORME, VISTO  CHE IL DEBITO PUBBLICO ERA GIA' MOLTO ELEVATO.[…]</i>

Qui invece non sono in totale disaccordo. I poveri, né i ricchi, non hanno eletto proprio nessuno. La mandria ha scelto chi offriva più "Pane e figa per tutti" tra gli sciamani che il Potere aveva eletto. La selezione è a monte del meccanismo della democrazia, che per l'appunto… è un'illusione. Nessun "candidato" realmente "riformista", per non parlare di eversivo o rivoluzionario arriverà mai (vivo) alla liturgia del voto.

I poveri di  mente hanno mandato al potere chi diceva di combattere il comunismo quindi hanno eletto Berlusconi temendo di perdere la democrazia (oltre che per le promesse economiche). Il problema è che a quel tempo (2001) la sinistra non ha fatto nulla per convincere gli elettori del contrario. Infatti, mentre la destra ha rinunciato (furbescamente) alle idee estreme (anche se fra di loro si salutano ancora con il saluto romano),  la sinistra  continua a rivendicare le proprie idee estreme (come disse Montanelli il comunismo andò al potere con lo scopo di dividere le ricchezze, ma finì per dividere le povertà). Negli anni della democrazia abbiamo visto molte figure rivoluzionarie andare in parlamento Cicciolina, Negri, Capanna, Luxuria, Buontempo, Saccucci, Berlusconi. Tutti sono partiti con l'ambizione di sovvertire democraticamente l'ordine dello stato…..alcuni ci sono riusciti.

<i>[…]I POVERI HANNO DEMOCRATICAMENTE ELETTO BERLUSCONI SENZA CHIEDERSI SE FOSSE UNA PERSONA DEGNA E SONO GLI STESSI CHE HANNO LANCIATO LE MONETINE AL SUO MENTORE FUORI DALL'HOTEL RAPHAEL.[…]</i>

Idem come sopra… nessuno ha eletto nessuno. Il Potere ha selezionato e la mandria ha legittimato agli occhi della mandria stessa. E se proprio vogliamo andare a vedere cosa stesse facendo il citato mentore al momento di essere incriminato… forse… dovremmo parlarne meglio, dato che stava progettando di reintrodurre il silver-standard in mano statale.

Qui mi casca …….. il Leviatano caro Paoloprometeo. Il furto (la corruzione, la truffa, la malversazione……..ecc. ecc.) da sempre (cioè da quando esiste il potere) sono puniti (in maniera più o meno cruenta) e nessuno puo sottrarsi alla punizione nonostante i meriti.
Di sicuro non Craxi e nemmeno Berlusconi. Il fine non giustifica i mezzi, i meriti non giustificano il furto.

NON E' IL POTERE CHE OBNUBILA  LE MENTI, MA SONO LE MENTI CHE SI LASCIANO OBNUBILARE, L'ESERCIZIO DELLA MENTE E' MOLTO PIU' FATICOSO DELL'ESERCIZIO DEL CORPO, RICHIEDE TEMPO, LIBERTA' DALLE PROPRIE EMOZIONI E CHIAREZZA DI IDEE,  COSE DIFFICILI DA TROVARE IN CHI FA UN LAVORO INTELLETTUALE (cioè la maggioranza di noi  poveri di mente).[…]</i>

Siamo tutti poveri. Il 90% di noi vive tra i 1000 e i 2000 euro al mese. Questa è già l'economia di un regime socialista. Non esistono i poveri e ricchi, esiste chi comanda e chi no. E la politica non comanda. La politica non è il potere efficace è solo il potere palese. Ma il suo potere reale è nulla.

Quanti africani, asiatici o sudamericani vorrebbero vivere con 1000 euro al mese pur dovendosi pagare medico, medicine, ospedale, scuola, libri……………………………………..
Il potere reale della politica è nullo perchè, annoiati e distratti, continuiamo ad eleggere inetti e corrotti, che fanno di tutto per annoiarci e distrarci per poter essere rieletti. Se non torneremo a dare importanza all'etica, alla solidarietà e alle capacità.

VALUEatRISK

Scritto il 5 Marzo 2010 at 07:20

Massimo,

concordo completamente.

ciao

Un certo modo distorto (se non criminale tout court) di fare finanza o economia o semplicemente "affari",
per esistere e durare ha bisogno di un determinato e corrispondente modo di fare politica: lo stile
"al di fuori delle regole"finisce per essere il collagene che consente ogni alleanza.
Negli anni settanta, una coincidenza di interessi illegittimi e dissimulati spingeva perchè il fallimento
dell'"impero" di Michele Sindona ricadesse come danno su i risparmiatori, sulla collettività del nostro
Paese. Con il suo lavoro Giorgio Ambrosoliha fatto quanto era in suo potere per evitare che ciò accadesse.
Per questo la Sua vita è stata annientata.
Muovendo lo sguardo da quei giorni all'oggi, mi sembra che l'unica vera differenza sia una maggiore sfrontatezza:
gli interessi illegittimi non sono sempre così occulti e dissimulati, forse perchè certi comportamenti
non sono più oggetto di riprovazione da parte della società e si può anche contare sull'assenza di una reazione.

da:
"Qualunque cosa accada"
di Umberto Ambrosoli

Scritto il 5 Marzo 2010 at 07:27

Quando penso di poter cambiare il mondo, quando credo di poter fare qualcosa di rivoluzionariorio, torno sempre a leggere questa piccola e grande "parabola"….

" Per quanto paradossale potesse sembrare, il maestro insisteva sempre che il vero riformatore era uno capace di vedere che ogni cosa è perfetta così com'è… e capace di lasciarla stare. 

«E allora perché dovrebbe desiderare di riformare qualcosa?», protestarono i discepoli. «Be', ci sono riformatori e riformatori: un tipo lascia che l'azione fluisca attraverso loro mentre loro personalmente non fanno niente; questi sono come le persone che cambiano la forma e il corso di un fiume. Gli altri generano la propria attività; sono come persone che si danno da fare per rendere più umido il fiume». "

Andrea

Scritto il 5 Marzo 2010 at 09:00


@ il Cuculo 69

Muovendo lo sguardo da quei giorni all'oggi, mi sembra che l'unica vera differenza sia una maggiore sfrontatezza:
gli interessi illegittimi non sono sempre così occulti e dissimulati, forse perchè certi comportamenti
non sono più oggetto di riprovazione da parte della società e si può anche contare sull'assenza di una reazione.

GIA' SERVE QUINDI UNA REAZIONE ETICA CHE DEVE SGORGARE DA DENTRO DI NOI.
UN "BASTA" DECISO E SE SERVE NACHE ENERGICO.

utente anonimo
Scritto il 5 Marzo 2010 at 11:19

scusate il post precedente era mio

VALUEatRISK

P.S. QUALCUNO PUO' SPIEGARMI PERCHE' NONOSTANTE IN ITALIA E NEL RESTO DEL MONDO ESISTA IL SUFFRAGIO UNIVERSALE (TUTTI POSSONO E  DEBBONO VOTARE) LE DONNE CHE RAPPRESENTANO CIRCA IL 50% DELL'ELETTORATO VOTANO SEMPRE PER GLI UOMINI.
INFATTI, SALVO POCHISSIMI CASI (fFORSE NEI PAESI DEL NORD EUROPA) LA MAGGIORANZA DEI PARLAMENTARI E' DI SESSO MASCHILE.

ANCHE NEI PAESI DOVE VI SONO LE COSIDDETTE "QUOTE ROSA".

VERREBBE DA PENSARE CHE LE DONNE NON ABBIANO FIDUCIA IN LORO STESSE.

E SE E' COSI' PERCHE' NE DOVREBBERO AVERE GLI UOMINI.

FORSE PERCHE' ALLE DONNE LA DEMOCRAZIA ANNOIA PIU' DEL CALCIO.

FORSE PERCHE' L'AIUTO CHE VORREBBERO DA ANN,I ASPETTANO CHE, COME AL SOLITO, VENGA LORO CALATO DALL'ALTO. PIU' ASILI NIDO, PIU' TEMPO PER STARE CON I FIGLI A PARITA' DI TRATTAMENTO ECONOMICO, (basterebbe utilizzare la leva fiscale, minori ore di lavoro a parità di stipendio: le ore  passate con la famiglia verrebbero pagate dallo stato. Basterebbe tassare di più chi non ha figli.)

LA DEMOCRAZIA MODERNA E' SEMPLICEMENTE INCOMPIUTA, BASTEREBBE RENDERSENE CONTO, E PORTARLA A COMPIMENTO
PRIMA DI DIMENTICARNE DEFINITIVAMENTE L'ESSENZA E I SUOI FONDAMENTI: CAPACITA' ETICA E SOLIDARIETA'.

DIVERSAMENTE LA STRADA CE LA INDICHERA' COLUI CHE GRIDA PIU' FORTE O RIESCE IMPORRE IL SUO PUNTO DI VISTA (anche con la forza………………………………………………………… delle sue televisioni………).

E NON FA BENE CHI INNEGGIA ALLA CADUTA DELLA DEMOCRAZIA, FA IL GIOCO DEL POTERE BANCO-CENTRICO………..

VALUEatRISK

Scritto il 5 Marzo 2010 at 11:45

A mio avviso ricadiamo comunque negli STATI depredati da interessi privati, che forse lo STATO, i contribuenti US volevano spendere 700 Miliardi di USD all' anno per la difesa, al posto di sanita' istruzione, infrastrutture ? No non lo credo, MA QUALCUNO HA FATTO IN MODO CHE LO VOLESSERO, PER PERPETRARE IL PROPRIO INTERESSE PRIVATO !

O sono piuttosto i privati depredati da interessi statali? E chi è che ha interesse nella guerra i privati o lo stato? Anche tu sei un privato. Anche io. Chi è che dà la possibilità ad una oligarchia di privati di fare la guerra con i tuoi soldi?

Non e' stato destabilizzato il Medio Oriente ma abbattuto l' unico stato LAICO del medio oriente, che ha permesso il piu' grande affare, con pasti PRIVATIZZATI per l' esercito US a 110 USD l' uno servizi, logistica e quant' altro dati in appalto con contratti…OPEN END (OSSIA SENZA LIMITE DI SPESA) guarda caso a ditte amiche di chi era al PENTAGONO…mi fermo qua.
Poi pure l' esercito e' stato PRIVATIZZATO con le compagnie di SECURITY PRIVATE, quali BLACKWATER (ora XE), GENERAL DYNAMICS…etc. le quali tanto piu' casino c'e' tanto meglio vanno i fatturati e devono restare con uomini e mezzi a fatturare…abbiamo capito perche' non esiste la STABILIZZAZIONE.

Niente affatto… è stato destabilizzata tutta l'area che va da Israele al Pakistan. Chi l'aveva messo al potere Saddam Hussein? Chi ha finanziato i Talebani quando faceva comodo in chiave antisovietica? Chi aveva interesse a destabilizzare quell'area XE, GeneralDynamics o lo stato? Chi ha interesse a controllare le fonti di approvigionamento energetico di Cina e India? A controllare il prezzo del greggio? A mantenere l'unico bene fisico di back-up del dollaro? lo stato o i privati?

Comunque Colin P. ha fatto la sua SCELTA, ognuno di noi decide, se fare o non fare delle scelte, nulla e' per caso, se mentire e stare al gioco o dire NO GRAZIE…CHE COSTA PIU' FATICA ! Non riduciamo le responsabilita' personali…CI SONO SEMPRE.

E J.W.Bush? Bush senior? Ed il nonno di Bush che ha scelto di fare l'avvocato di Lucky Luciano al tempo degli accordi tra esercito usa e mafia siciliana per facilitare l'invasione in cambio del potere economico dell'Italia?
Anche Hussein Obama ha scelto di arruolare un plotone di ex-goldmans sachs? Ha anche lui scelto di accettare 150mln di USD in campagna elettorale da GoldmanSachs, oppure… è stato lui scelto ad hoc da chi comanda davvero?

TASSE, non cadiamo nei luoghi comuni, il MAINSTREAM, credo tu lo definisca, in ITALIA LE TASSE DEI DIPENDENTI E PENSIONATI CONTANO PER L' 87% DELLE ENTRATE TRIBUTARIE…E NON MI DICANO CHE MULTINAZIONALI, IMPRESE, PROFESSIONISTI SONO SCHIACCATI. IN ITALIA NON LE SI VUOL PAGARE E BASTA, ERA COSI' NEGLI ANNI 60-70 E' COSI ADESSO LO ERA NEL 1700 AI TEMPI DELLA REPUBBLICA SERENISSIMA…NESSUNO LE PAGAVA !

Il main-stream non sono i luoghi comuni, ma l'insieme di pensiero e teorie che vengono prodotte dai media e le scuole finanziate dal Leviatano. Sul discorso delle tasse di invito a leggere il pezzo di IHC linkato tra i primi commenti. Per riassumere, non è affatto vero che le tasse non le ha mai pagate nessuno, tutto l'opposto… lo stato ha sempre fatto pagare le tasse a chi è più facile estorcere denaro. Là dove le difficoltà pratiche ed operative aumentano, o l'analisi costi/benefici propende per il non pagare, le tasse non si sono mai pagate… ma è sempre lo stato che decide dove è più facile prendere.

Scusami, ma non condivido il tuo ribrezzo anti-STATO, perche' non capisco quale soluzione mi proponi, l' ANARCHIA forse, la mancanza assoluta di regole che porta alla LEGGE DEL PIU' FORTE ?, Non essendo io un forte, non starei qua non ne ho l' interesse ad abolire lo STATO, mi sa che piuttosto e' sempre il solito MAINSTREAM a farti credere che senza STATO, senza regole si stia meglio per poter fare, quello che ti pare, ma cosi; possono fare loro, ma con il tuo supporto quello che a LORO pare E DI SOLITO LO FANNO IN GRANDE, pero' ci terrei a capire a quale modello tendi.

Io sono contro questo stato, non sono per l'anarchia. Io sono per uno Stato che tuteli la proprietà privata a partire dal non fare confusione tra contratto di deposito e contratto di prestito (se i tuoi soldi li depositi in banca, perché mai ricevi un interesse?), per l'inviolabilità del risparmio che è il frutto della vita spesa lavorando e quindi per una valuta non inflazionabile a piacere da una oligarchia di massoni esoteristi. Sono per uno Stato che non usi la violenza per impormi la sua formazione e la sua medicina. E sono per uno Stato che operi nell'ambito più ristretto possibile e che lasci all'iniziativa imprenditoriale basata sul risparmio (e non sul deibito) la fornitura dei beni e servizi che la libera scelta individuale di dove allocare i propri risparmi renderà necessari.

e' sempre piu' facile che costruire.

Sono pienamente daccordo. Per questo la proprietà privata non andava distrutta.

Scritto il 5 Marzo 2010 at 12:11

<i>[…]IL PROBLEMA E' CHE I POVERI (di mente?) CONFODONO LA RICCHEZZA CON LA DEMOCRAZIA[…]</i>

Qui il problema secondo me è un po' più sottile. La democrazia non esiste mentre la ricchezza si. Sebbene oggi al netto dei debiti (che sono tutti privati, il debito pubblico non esiste, dato che lo si paga con i miei soldi privati, il debito è privato) saremmo tutti poveri.

Se così fosse due sconosciuti non starebbero qui a scambiarsi idee (magari anche sovversive) come in Cina per esempio. Parlerei di democrazia incompiuta. Si va a votare senza essere informati guardando al simbolo e non alle persone così, come si cambia un telefonino per farsi belli ma non sapendolo usare veramente. Utilizziamo la democrazia come utilizziamo le medicine che ci passa il Sistema Sanitario Nazionale  sprecandole perchè tanto non le paghiamo, ma se le pagassimo……

In Cina si chatta e si blogga esattamente come da noi… non lasciamoci convicere dalla propaganda di regime.
E su cosa c'è da informarsi andando a votare? Ti hanno mai spiegato niente di quello che voglio fare? Ti hanno chiesto se volevi accettare il trattato di Maastrickt? Il trattato di Lisbona (che contempla la pena di morte per reati di opinione)? Oppure ti hanno mai spiegato cosa è stato fatto per entrare nell'euro? Qualche candidato ti ha mai detto che aveva in programma di abdicare il potere monetario dell'Italia? O ti hanno mai avvertito quando è stato mistificato il contratto di deposito e prestito in modo da abolire la proprietà privata? O qualche candidato ti ha mai spiegato cos'è una valuta fiat? Oppure ti hanno mai detto la verità su che cos'è l'inflazione?
La democrazia semplicemente non ha affetto sul potere reale. Dopo la Rivoluzione Francese il potere legislativo, esecutivo e giudiziario sono finiti in mano allo stato ed il potere monetario è invece sparito dalla vista delle masse…

<i>[…]I POVERI (di mente?) OGGI PENSANO CHE LA RICCHEZZA SIA UN VALORE ASSOLUTO E LA DEMOCRAZIA UN VALORE RELATIVO, E QUINDI PERSEGUONO LA PRIMA A SCAPITO DELLA SECONDA E IL POTERE HA TUTTO L'INTERESSE A FARGLIELO CREDERE (vedi folletto e scuola Austriaca)[…]</i>

I poveri di mente esistono oggi come esistevano allora. L'unica cosa che è cambiata oggi è la povertà di mente è oggi industrializzata e prodotto in massa dalla educazione coercitiva del Leviatano. Che ovviamente ha tutto l'interesse a crescere una mandria di pecore inerte.

I poveri di mente sono tali perche lo vogliono esserlo. Oggi l'educazione costa molto meno. Più di un milione di italiani il lunedì  compra la Gazzetta dello Sport, per non parlare dei settimanali di pettegolezzi quindi vuol dire che sanno leggere…….

E i 59 milioni di italiani che non leggono la gazzetta?

<i>[…]I POVERI  HANNO DEMOCRATICAMENTE ELETTO BERLUSCONI IN BASE A PROMESSE ELETTORALI CHE AVREBBERO AUMENTATO LA LORO RICCHEZZA (aumento delle pensioni, minori tasse, condoni, scudi, maggiore libertà di  impresa), SENZA CHIEDERSI DOVE AVREBBE PRESO I SOLDI PER LE RIFORME, VISTO  CHE IL DEBITO PUBBLICO ERA GIA' MOLTO ELEVATO.[…]</i>

Qui invece non sono in totale disaccordo. I poveri, né i ricchi, non hanno eletto proprio nessuno. La mandria ha scelto chi offriva più "Pane e figa per tutti" tra gli sciamani che il Potere aveva eletto. La selezione è a monte del meccanismo della democrazia, che per l'appunto… è un'illusione. Nessun "candidato" realmente "riformista", per non parlare di eversivo o rivoluzionario arriverà mai (vivo) alla liturgia del voto.

I poveri di  mente hanno mandato al potere chi diceva di combattere il comunismo quindi hanno eletto Berlusconi temendo di perdere la democrazia (oltre che per le promesse economiche). Il problema è che a quel tempo (2001) la sinistra non ha fatto nulla per convincere gli elettori del contrario. Infatti, mentre la destra ha rinunciato (furbescamente) alle idee estreme (anche se fra di loro si salutano ancora con il saluto romano),  la sinistra  continua a rivendicare le proprie idee estreme (come disse Montanelli il comunismo andò al potere con lo scopo di dividere le ricchezze, ma finì per dividere le povertà). Negli anni della democrazia abbiamo visto molte figure rivoluzionarie andare in parlamento Cicciolina, Negri, Capanna, Luxuria, Buontempo, Saccucci, Berlusconi. Tutti sono partiti con l'ambizione di sovvertire democraticamente l'ordine dello stato…..alcuni ci sono riusciti.

Berlusconi la potere già ci stava, i poveri di mente l'hanno solo legittimato. E non perché prometteva di sconfiggere i comunisti… i comunisti italiani? Quali? Dove sono? Quegli hippie col giacchetto di cachemere ed il foderino di camoscio per gli occhiali vogliamo chiamarli comunisti? Berlusconi prometteva nè più e nè meno che "pane e figa per tutti" per questo è stato votato. La sinistra non ha mai fatto niente perché Il gioco poltico è un frenetico inseguimento al ribasso, nel senso che ciascuno schieramento si impegna in un vicendevole superarsi continuo ad essere il peggiore in modo che le elezioni le vinca il fesso che va a tappeto per ultimo. È infatti assai meglio continuare a fare i parassiti full-time all’opposizione senza nemmeno il disturbo di dover vestire di un minimo di apparenza di responsabilità il proprio operato… mentre ci si ingozza nel trogolo dell’esazione forzosa.

<i>[…]I POVERI HANNO DEMOCRATICAMENTE ELETTO BERLUSCONI SENZA CHIEDERSI SE FOSSE UNA PERSONA DEGNA E SONO GLI STESSI CHE HANNO LANCIATO LE MONETINE AL SUO MENTORE FUORI DALL'HOTEL RAPHAEL.[…]</i>

Idem come sopra… nessuno ha eletto nessuno. Il Potere ha selezionato e la mandria ha legittimato agli occhi della mandria stessa. E se proprio vogliamo andare a vedere cosa stesse facendo il citato mentore al momento di essere incriminato… forse… dovremmo parlarne meglio, dato che stava progettando di reintrodurre il silver-standard in mano statale.

Qui mi casca …….. il Leviatano caro Paoloprometeo. Il furto (la corruzione, la truffa, la malversazione……..ecc. ecc.) da sempre (cioè da quando esiste il potere) sono puniti (in maniera più o meno cruenta) e nessuno puo sottrarsi alla punizione nonostante i meriti.
Di sicuro non Craxi e nemmeno Berlusconi. Il fine non giustifica i mezzi, i meriti non giustificano il furto.

Sempre ammesso e non concesso che ci si possa fidare del metro di giudizio del Leviatano…

NON E' IL POTERE CHE OBNUBILA  LE MENTI, MA SONO LE MENTI CHE SI LASCIANO OBNUBILARE, L'ESERCIZIO DELLA MENTE E' MOLTO PIU' FATICOSO DELL'ESERCIZIO DEL CORPO, RICHIEDE TEMPO, LIBERTA' DALLE PROPRIE EMOZIONI E CHIAREZZA DI IDEE,  COSE DIFFICILI DA TROVARE IN CHI FA UN LAVORO INTELLETTUALE (cioè la maggioranza di noi  poveri di mente).[…]</i>

Siamo tutti poveri. Il 90% di noi vive tra i 1000 e i 2000 euro al mese. Questa è già l'economia di un regime socialista. Non esistono i poveri e ricchi, esiste chi comanda e chi no. E la politica non comanda. La politica non è il potere efficace è solo il potere palese. Ma il suo potere reale è nulla.

Quanti africani, asiatici o sudamericani vorrebbero vivere con 1000 euro al mese pur dovendosi pagare medico, medicine, ospedale, scuola, libri……………………………………..
Il potere reale della politica è nullo perchè, annoiati e distratti, continuiamo ad eleggere inetti e corrotti, che fanno di tutto per annoiarci e distrarci per poter essere rieletti. Se non torneremo a dare importanza all'etica, alla solidarietà e alle capacità.

Ovvio che in sudamerica avranno il 10000 pesos… o che in cina avranno 8000 yuan… A ciascuno la sua valuta…
Il potere reale della politica è nullo perché inetti e corrotti vengono candidati proprio in quanto inetti e corrotti e quindi pilotabili. Non è colpa mia se individui onesti e competenti non vengono candidati.
Io vorrei della cioccolata! No mi spiace… abbiamo solo merda gialla o marrone.
Tenetevela…

Sta pur tranquillo che un uomo che dovesse portare avanti la difesa della proprietà privata, la separazione tra prestito e deposito, una moneta inviolabile e l'inalterabilità del risparmio non verrà mai candidato.
E qualora avesse in autonomia la forza di farlo (vedi Ron Paul) verrà ignorato dai media per non essere eletto.
Ed il giorno che fosse eletto… non arriverebbe vivo alla porta di casa (vedi JFK)

utente anonimo
Scritto il 5 Marzo 2010 at 12:29

DOBBAMO FAR CAPIRE ALLE PERSONE A NOI VICINE CHE UN VOTO DATO PER NOIA O PER DISTRAZIONE NON DANNEGGIA SOLO LORO MA ANCHE LE PERSONE A CUI TENGONO DI PIU'

LA POLITICA DI RISANAMENTO, DI  "LACRIME E SANGUE" PERSEGUITA DAI GOVERNI ITALIANI, DI CENTRO-SINISTRA (AMATO, DINI E PRODI) PRIMA E POCO DOPO L'INGRESSO NELL'EURO FU IMPROVVISAMENTE STOPPATA DA RIFONDAZIONE COMUNISTA PER UN CAPRICCIO (LE 35 ORE). I DUE ANNI RIDICOLI CHE SEGUIRONO (D'ALEMA E AMATO) IMPEDIRONO DI RIDURRE ULTERIORMENTE IL DEBITO PUBBLICO SOPRATTUTTO ATTRAVERSO UN TAGLIO DELLA SPESA PUBBLICA PIU' EQUO (LA PRESSIONE FISCALE ERA ORMAI TROPPO ALTA).
QUELLI FURONO ANNI MOLTO BUONI IN CUI L'ECONOMIA MONDIALE GIRAVA A MILLE (NEW ECONOMY) E SI SAREBBE POTUTO FARE MOLTO PER RIDURRE IL DEBITO CHE E' NOSTRO E NON DEL LEVIATANO……(pensioni troppo generose, sanità da nababbi, lazzaroni di stato, evasione allegra). EPPURE OGGI C'E' ANCORA CHI SI OSTINA A VOTARE PER QUELLA STESSA SINISTRA.

CIO' FAVORI' L'ELEZIONE DI BERLUSCONI (2001).
FU ELETTO PERCHE' AUMENTASSE LE PENSIONI E RIDUCESSE LE TASSE. NESSUNO SI E' MAI CHIESTO COME AVREBBE POTUTO FARE AD AUMENTARE LA SPESA RIDUCENDO AL CONTEMPO DEBITO E TASSE, UN MIRACOLO. UN MIRACOLO CHE NON GLI RIUSCI'. PER FORTUNA ERAVAMO DISTRATTI DA ALTRE COSE, IRAQ, AFGANISTAN, TERRORISMO INTERNAZIONALE.
COSI' IL DEBITO PUBBLICO E' TORNATO AD AUMENTARE
IL SUCCESSIVO GOVERNO PRODI (E PADOA SCHIOPPA) CHE HA DI NUOVO IMPOSTATO UNA POLITICA DI RIDUZIONE DEL DEBITO SAPPIAMO COME E' FINITO.
OGGI CI RITROVAIAMO CON UN GOVERNO CHE DI FATTO NON GOVERNA PIU'. ORMAI TREMONTI HA CHIUSO LA CASSA, I DEBITI CHE ABBIAMO, E CHE CONTINUANO AD AUMENTARE, NON CI CONSENTONO ULTERIORI SPESE E SPERA VIVAMENTE CHE NESSUNO SI "ACCORGA" CHE SIAMO MESSI PEGGIO DELLA GRECIA. SPERA CHE TUTTI SIANO DISTRATTI DALLA (TRAGI)COMMEDIA RECITATA DAL SUO CAPO. EPPURE C'E' CHI SI OSTINERA' A VOTARE PER BERLUSCONI, PER MASTELLA, PER DILIBERTO, PER DINI.

NATURALMENTE QUESTO AVVIENE ANCHE IN ALTRE NAZIONI (CHE SI PENSA) PIU' DEMOCRATICHE DI NOI.

VEDI PER ESEMPIO NEGLI STATI UNITI IN CUI LA CORRUZIONE LEGALIZZATA (LOBBING) DA GENNAIO NON HA PIU' LIMITI. I CITTADINI AMERICANI "ANNOIATI" E DISTRATTI DA ALTRI PROBLEMI
NON SE NE SONO PROPRIO PREOCCUPATI.
http://icebergfinanza.splinder.com/post/22144905/BERNANKE%3A+IL+GRANELLINO+DI+SAB

A QUESTE PERSONE "OSTINATE" NON DOBBIAMO FAR MANCARE DEMOCRATICAMENTE LA NOSTRA OPINIONE. AGLI OSTINATI DOBBIAMO RICORDARE I DANNI CHE FANNO OGNI VOLTA CHE VOTANO ANNOIATI E DISTRATTI. E TUTTE LE VOLTE CHE SENTIAMO DIRE CHE, TANTO I POLITICI SONO TUTTI UNA MANICA DI LADRI, DOBBIAMO RISPONDERE CHE, INFATTI CI RAPPRESENTANO PER QUELLO CHE SIAMO, VISTO CHE SIAMO NOI A VOTARLI.

SCUSATE SE MI SONO DILUNGATO.
VALUEatRISK

utente anonimo
Scritto il 5 Marzo 2010 at 12:29

DOBBAMO FAR CAPIRE ALLE PERSONE A NOI VICINE CHE UN VOTO DATO PER NOIA O PER DISTRAZIONE NON DANNEGGIA SOLO LORO MA ANCHE LE PERSONE A CUI TENGONO DI PIU'

LA POLITICA DI RISANAMENTO, DI  "LACRIME E SANGUE" PERSEGUITA DAI GOVERNI ITALIANI, DI CENTRO-SINISTRA (AMATO, DINI E PRODI) PRIMA E POCO DOPO L'INGRESSO NELL'EURO FU IMPROVVISAMENTE STOPPATA DA RIFONDAZIONE COMUNISTA PER UN CAPRICCIO (LE 35 ORE). I DUE ANNI RIDICOLI CHE SEGUIRONO (D'ALEMA E AMATO) IMPEDIRONO DI RIDURRE ULTERIORMENTE IL DEBITO PUBBLICO SOPRATTUTTO ATTRAVERSO UN TAGLIO DELLA SPESA PUBBLICA PIU' EQUO (LA PRESSIONE FISCALE ERA ORMAI TROPPO ALTA).
QUELLI FURONO ANNI MOLTO BUONI IN CUI L'ECONOMIA MONDIALE GIRAVA A MILLE (NEW ECONOMY) E SI SAREBBE POTUTO FARE MOLTO PER RIDURRE IL DEBITO CHE E' NOSTRO E NON DEL LEVIATANO……(pensioni troppo generose, sanità da nababbi, lazzaroni di stato, evasione allegra). EPPURE OGGI C'E' ANCORA CHI SI OSTINA A VOTARE PER QUELLA STESSA SINISTRA.

CIO' FAVORI' L'ELEZIONE DI BERLUSCONI (2001).
FU ELETTO PERCHE' AUMENTASSE LE PENSIONI E RIDUCESSE LE TASSE. NESSUNO SI E' MAI CHIESTO COME AVREBBE POTUTO FARE AD AUMENTARE LA SPESA RIDUCENDO AL CONTEMPO DEBITO E TASSE, UN MIRACOLO. UN MIRACOLO CHE NON GLI RIUSCI'. PER FORTUNA ERAVAMO DISTRATTI DA ALTRE COSE, IRAQ, AFGANISTAN, TERRORISMO INTERNAZIONALE.
COSI' IL DEBITO PUBBLICO E' TORNATO AD AUMENTARE
IL SUCCESSIVO GOVERNO PRODI (E PADOA SCHIOPPA) CHE HA DI NUOVO IMPOSTATO UNA POLITICA DI RIDUZIONE DEL DEBITO SAPPIAMO COME E' FINITO.
OGGI CI RITROVAIAMO CON UN GOVERNO CHE DI FATTO NON GOVERNA PIU'. ORMAI TREMONTI HA CHIUSO LA CASSA, I DEBITI CHE ABBIAMO, E CHE CONTINUANO AD AUMENTARE, NON CI CONSENTONO ULTERIORI SPESE E SPERA VIVAMENTE CHE NESSUNO SI "ACCORGA" CHE SIAMO MESSI PEGGIO DELLA GRECIA. SPERA CHE TUTTI SIANO DISTRATTI DALLA (TRAGI)COMMEDIA RECITATA DAL SUO CAPO. EPPURE C'E' CHI SI OSTINERA' A VOTARE PER BERLUSCONI, PER MASTELLA, PER DILIBERTO, PER DINI.

NATURALMENTE QUESTO AVVIENE ANCHE IN ALTRE NAZIONI (CHE SI PENSA) PIU' DEMOCRATICHE DI NOI.

VEDI PER ESEMPIO NEGLI STATI UNITI IN CUI LA CORRUZIONE LEGALIZZATA (LOBBING) DA GENNAIO NON HA PIU' LIMITI. I CITTADINI AMERICANI "ANNOIATI" E DISTRATTI DA ALTRI PROBLEMI
NON SE NE SONO PROPRIO PREOCCUPATI.
http://icebergfinanza.splinder.com/post/22144905/BERNANKE%3A+IL+GRANELLINO+DI+SAB

A QUESTE PERSONE "OSTINATE" NON DOBBIAMO FAR MANCARE DEMOCRATICAMENTE LA NOSTRA OPINIONE. AGLI OSTINATI DOBBIAMO RICORDARE I DANNI CHE FANNO OGNI VOLTA CHE VOTANO ANNOIATI E DISTRATTI. E TUTTE LE VOLTE CHE SENTIAMO DIRE CHE, TANTO I POLITICI SONO TUTTI UNA MANICA DI LADRI, DOBBIAMO RISPONDERE CHE, INFATTI CI RAPPRESENTANO PER QUELLO CHE SIAMO, VISTO CHE SIAMO NOI A VOTARLI.

SCUSATE SE MI SONO DILUNGATO.
VALUEatRISK

utente anonimo
Scritto il 5 Marzo 2010 at 12:29

DOBBAMO FAR CAPIRE ALLE PERSONE A NOI VICINE CHE UN VOTO DATO PER NOIA O PER DISTRAZIONE NON DANNEGGIA SOLO LORO MA ANCHE LE PERSONE A CUI TENGONO DI PIU'

LA POLITICA DI RISANAMENTO, DI  "LACRIME E SANGUE" PERSEGUITA DAI GOVERNI ITALIANI, DI CENTRO-SINISTRA (AMATO, DINI E PRODI) PRIMA E POCO DOPO L'INGRESSO NELL'EURO FU IMPROVVISAMENTE STOPPATA DA RIFONDAZIONE COMUNISTA PER UN CAPRICCIO (LE 35 ORE). I DUE ANNI RIDICOLI CHE SEGUIRONO (D'ALEMA E AMATO) IMPEDIRONO DI RIDURRE ULTERIORMENTE IL DEBITO PUBBLICO SOPRATTUTTO ATTRAVERSO UN TAGLIO DELLA SPESA PUBBLICA PIU' EQUO (LA PRESSIONE FISCALE ERA ORMAI TROPPO ALTA).
QUELLI FURONO ANNI MOLTO BUONI IN CUI L'ECONOMIA MONDIALE GIRAVA A MILLE (NEW ECONOMY) E SI SAREBBE POTUTO FARE MOLTO PER RIDURRE IL DEBITO CHE E' NOSTRO E NON DEL LEVIATANO……(pensioni troppo generose, sanità da nababbi, lazzaroni di stato, evasione allegra). EPPURE OGGI C'E' ANCORA CHI SI OSTINA A VOTARE PER QUELLA STESSA SINISTRA.

CIO' FAVORI' L'ELEZIONE DI BERLUSCONI (2001).
FU ELETTO PERCHE' AUMENTASSE LE PENSIONI E RIDUCESSE LE TASSE. NESSUNO SI E' MAI CHIESTO COME AVREBBE POTUTO FARE AD AUMENTARE LA SPESA RIDUCENDO AL CONTEMPO DEBITO E TASSE, UN MIRACOLO. UN MIRACOLO CHE NON GLI RIUSCI'. PER FORTUNA ERAVAMO DISTRATTI DA ALTRE COSE, IRAQ, AFGANISTAN, TERRORISMO INTERNAZIONALE.
COSI' IL DEBITO PUBBLICO E' TORNATO AD AUMENTARE
IL SUCCESSIVO GOVERNO PRODI (E PADOA SCHIOPPA) CHE HA DI NUOVO IMPOSTATO UNA POLITICA DI RIDUZIONE DEL DEBITO SAPPIAMO COME E' FINITO.
OGGI CI RITROVAIAMO CON UN GOVERNO CHE DI FATTO NON GOVERNA PIU'. ORMAI TREMONTI HA CHIUSO LA CASSA, I DEBITI CHE ABBIAMO, E CHE CONTINUANO AD AUMENTARE, NON CI CONSENTONO ULTERIORI SPESE E SPERA VIVAMENTE CHE NESSUNO SI "ACCORGA" CHE SIAMO MESSI PEGGIO DELLA GRECIA. SPERA CHE TUTTI SIANO DISTRATTI DALLA (TRAGI)COMMEDIA RECITATA DAL SUO CAPO. EPPURE C'E' CHI SI OSTINERA' A VOTARE PER BERLUSCONI, PER MASTELLA, PER DILIBERTO, PER DINI.

NATURALMENTE QUESTO AVVIENE ANCHE IN ALTRE NAZIONI (CHE SI PENSA) PIU' DEMOCRATICHE DI NOI.

VEDI PER ESEMPIO NEGLI STATI UNITI IN CUI LA CORRUZIONE LEGALIZZATA (LOBBING) DA GENNAIO NON HA PIU' LIMITI. I CITTADINI AMERICANI "ANNOIATI" E DISTRATTI DA ALTRI PROBLEMI
NON SE NE SONO PROPRIO PREOCCUPATI.
http://icebergfinanza.splinder.com/post/22144905/BERNANKE%3A+IL+GRANELLINO+DI+SAB

A QUESTE PERSONE "OSTINATE" NON DOBBIAMO FAR MANCARE DEMOCRATICAMENTE LA NOSTRA OPINIONE. AGLI OSTINATI DOBBIAMO RICORDARE I DANNI CHE FANNO OGNI VOLTA CHE VOTANO ANNOIATI E DISTRATTI. E TUTTE LE VOLTE CHE SENTIAMO DIRE CHE, TANTO I POLITICI SONO TUTTI UNA MANICA DI LADRI, DOBBIAMO RISPONDERE CHE, INFATTI CI RAPPRESENTANO PER QUELLO CHE SIAMO, VISTO CHE SIAMO NOI A VOTARLI.

SCUSATE SE MI SONO DILUNGATO.
VALUEatRISK

utente anonimo
Scritto il 5 Marzo 2010 at 12:29

DOBBAMO FAR CAPIRE ALLE PERSONE A NOI VICINE CHE UN VOTO DATO PER NOIA O PER DISTRAZIONE NON DANNEGGIA SOLO LORO MA ANCHE LE PERSONE A CUI TENGONO DI PIU'

LA POLITICA DI RISANAMENTO, DI  "LACRIME E SANGUE" PERSEGUITA DAI GOVERNI ITALIANI, DI CENTRO-SINISTRA (AMATO, DINI E PRODI) PRIMA E POCO DOPO L'INGRESSO NELL'EURO FU IMPROVVISAMENTE STOPPATA DA RIFONDAZIONE COMUNISTA PER UN CAPRICCIO (LE 35 ORE). I DUE ANNI RIDICOLI CHE SEGUIRONO (D'ALEMA E AMATO) IMPEDIRONO DI RIDURRE ULTERIORMENTE IL DEBITO PUBBLICO SOPRATTUTTO ATTRAVERSO UN TAGLIO DELLA SPESA PUBBLICA PIU' EQUO (LA PRESSIONE FISCALE ERA ORMAI TROPPO ALTA).
QUELLI FURONO ANNI MOLTO BUONI IN CUI L'ECONOMIA MONDIALE GIRAVA A MILLE (NEW ECONOMY) E SI SAREBBE POTUTO FARE MOLTO PER RIDURRE IL DEBITO CHE E' NOSTRO E NON DEL LEVIATANO……(pensioni troppo generose, sanità da nababbi, lazzaroni di stato, evasione allegra). EPPURE OGGI C'E' ANCORA CHI SI OSTINA A VOTARE PER QUELLA STESSA SINISTRA.

CIO' FAVORI' L'ELEZIONE DI BERLUSCONI (2001).
FU ELETTO PERCHE' AUMENTASSE LE PENSIONI E RIDUCESSE LE TASSE. NESSUNO SI E' MAI CHIESTO COME AVREBBE POTUTO FARE AD AUMENTARE LA SPESA RIDUCENDO AL CONTEMPO DEBITO E TASSE, UN MIRACOLO. UN MIRACOLO CHE NON GLI RIUSCI'. PER FORTUNA ERAVAMO DISTRATTI DA ALTRE COSE, IRAQ, AFGANISTAN, TERRORISMO INTERNAZIONALE.
COSI' IL DEBITO PUBBLICO E' TORNATO AD AUMENTARE
IL SUCCESSIVO GOVERNO PRODI (E PADOA SCHIOPPA) CHE HA DI NUOVO IMPOSTATO UNA POLITICA DI RIDUZIONE DEL DEBITO SAPPIAMO COME E' FINITO.
OGGI CI RITROVAIAMO CON UN GOVERNO CHE DI FATTO NON GOVERNA PIU'. ORMAI TREMONTI HA CHIUSO LA CASSA, I DEBITI CHE ABBIAMO, E CHE CONTINUANO AD AUMENTARE, NON CI CONSENTONO ULTERIORI SPESE E SPERA VIVAMENTE CHE NESSUNO SI "ACCORGA" CHE SIAMO MESSI PEGGIO DELLA GRECIA. SPERA CHE TUTTI SIANO DISTRATTI DALLA (TRAGI)COMMEDIA RECITATA DAL SUO CAPO. EPPURE C'E' CHI SI OSTINERA' A VOTARE PER BERLUSCONI, PER MASTELLA, PER DILIBERTO, PER DINI.

NATURALMENTE QUESTO AVVIENE ANCHE IN ALTRE NAZIONI (CHE SI PENSA) PIU' DEMOCRATICHE DI NOI.

VEDI PER ESEMPIO NEGLI STATI UNITI IN CUI LA CORRUZIONE LEGALIZZATA (LOBBING) DA GENNAIO NON HA PIU' LIMITI. I CITTADINI AMERICANI "ANNOIATI" E DISTRATTI DA ALTRI PROBLEMI
NON SE NE SONO PROPRIO PREOCCUPATI.
http://icebergfinanza.splinder.com/post/22144905/BERNANKE%3A+IL+GRANELLINO+DI+SAB

A QUESTE PERSONE "OSTINATE" NON DOBBIAMO FAR MANCARE DEMOCRATICAMENTE LA NOSTRA OPINIONE. AGLI OSTINATI DOBBIAMO RICORDARE I DANNI CHE FANNO OGNI VOLTA CHE VOTANO ANNOIATI E DISTRATTI. E TUTTE LE VOLTE CHE SENTIAMO DIRE CHE, TANTO I POLITICI SONO TUTTI UNA MANICA DI LADRI, DOBBIAMO RISPONDERE CHE, INFATTI CI RAPPRESENTANO PER QUELLO CHE SIAMO, VISTO CHE SIAMO NOI A VOTARLI.

SCUSATE SE MI SONO DILUNGATO.
VALUEatRISK

Scritto il 5 Marzo 2010 at 13:34

@ Paoloprometeo  #24

IL "REGIME" DELLA DEMOCRAZIA NON E' DIVERSO DA ALTRI REGIMI.
E' DIVERSA LA PARTECIPAZIONE CHE E' E DEVE ESSERE DI TUTTI (DEL POPOLO)

ATTRAVERSO IL VOTO DEMOCRATICO IL POPOLO NON DA' UNA DELEGA DI POTERE MA DA' UNA DELEGA OPERATIVA.
 
I DITTATORI AI PROPRI SGHERRI NON DANNO INCARICHI DI POTERE MA INCARICHI OPERATIVI.

COSI' IL POPOLO PRENDENDO VISIONE DEI PROGRAMMI DI GOVERNO DEI  POLITICI CONFERISCE AGLI STESSI LA DELEGA A REALIZZARE I PROGRAMMI PROPOSTI.

IL POTERE IN QUESTO CASO E', E RIMANE  DEL POPOLO (DEMOCRAZIA).

QUANDO IL POPOLO ELEGGE IL POLITICO SENZA AVERNE LETTO I PROGRAMMI (O PEGGIO PER SIMPATIA) E QUINDI SENZA AVER PRETESO PROGRAMMI CHIARI E REALIZZABILI, TRASFERISCE UNA DELEGA CHE COMPRENDE ANCHE IL  SUO POTERE E IL POLITICO FA CIO' CHE VUOLE NON DOVENDO RISPONDERE AD UNA DELEGA OPERATIVA.

QUANDO VAI IN BANCA (IO CI HO LAVORATO) E FIRMI UN CONTRATTO SENZA LEGGERLO E SENZA CHIEDERE SPIEGAZIONI, TI CONSEGNI MANI E PIEDI ALLA BANCA, CHE DEI TUOI SOLDI FA QUELLO CHE VUOLE.

POSSO CAPIRE CHE IN PASSATO IL GRADO DI SCOLARIZZAZIONE
DELLA NOSTRA CIVILTA' CONSENTISSE AL "POTERE" UN AMPIO MARGINE D'AZIONE E CHE STIAMO ANCORA SUBENDO LE CONSEGUENZE DI QUEGLI ATTI:

       "Sta pur tranquillo che un uomo che dovesse portare avanti la difesa della proprietà privata, la separazione tra prestito e deposito, una moneta inviolabile e l'inalterabilità del risparmio non verrà mai candidato.
E qualora avesse in autonomia la forza di farlo (vedi Ron Paul) verrà ignorato dai media per non essere eletto.
Ed il giorno che fosse eletto… non arriverebbe vivo alla porta di casa (vedi JFK)"

MA NESSUNO CI IMPEDISCE DI INFORMARCI E DI DIFFONDERE I NOMI E LE IDEE DEI "GIUSTI", CIOE' DI COLORO CHE ABBIANO LA CAPACITA', L'ETICA E LA CARITA' PER GOVERNARCI, SIAMO IN 59 MILIONI. E UNA VOLTA TROVATI I "GIUSTI" PRETENDERE CHE FACCIANO CIO' PER CUI SONO STATI ELETTI, E CONTROLLARE IL LORO OPERATO, SIAMO IN 59 MILIONI.

VALUEatRISK

utente anonimo
Scritto il 5 Marzo 2010 at 13:54

TUTTO CIO' CHE LEGGO IN TEMA DI ECONOMIA E DI POLITICA MI RICORDA QUEL MALATO CHE NON VA DAL MEDICO TEMENDO DI AVERE  UNA MALATTIA GRAVE E CHE MUORE DI UNA GRAVE MALATTIA CHE SI SAREBBE POTUTA CURARE SE FOSSE ANDATO DAL MEDICO IN TEMPO.

SOFFRIAMO GRIDANDO A DESTRA E A MANCA CHE SIAMO AMMALATI E CHE TEMIAMO  DI MORIRE, MA NON  ANDIAMO DAL MEDICO E INCOLPIAMO GLI ALTRI (il leviatano) DELLE NOSTRE SOFFERENZE.

AMA IL PROSSIMO TUO COME TE STESSO: COME PUOI AMARE (CONOSCERE) GLI ALTRI SE NON AMI (CONOSCI) TE STESSO

NON FARE AGLI ALTRI CIO' CHE NON VORRESTI FOSSE FATTO A TE : IMPARA A CHIEDERTI QUALI POSSANO ESSERE LE CONSEGUENZE DELLE TUE AZIONI E/O DELLE TUE PAROLE.

DUE REGOLE VECCHIE QUANTO IL POTERE.

VALUEatRISK

utente anonimo
Scritto il 5 Marzo 2010 at 14:03

LA TERZA E LA QUARTA  REGOLA LE SCRIVO QUI PERCHE' NON VORREI ESSERE ACCUSATO DI BLASFEMIA.

PRETENDI  (e incazzati…… con chiunque) CHE GLI ALTRI NON FACCIANO QUELLO CHE NON VORREBBERO FOSSE FATTO A LORO.

AMA DI PIU' COLORO CHE NON SI AMANO (soprattuto farglielo notare).

VALUEatRISK

Scritto il 5 Marzo 2010 at 18:30

Ciao Paolo,scusa da dove viene l'informazione che il Trattato di Lisbona prevede la pena di morte per reati d' opinione, scusa sai ma e' una bella panzanata, se pensi che ora la Carta dei Diritti Umani e' pure vincolante per chi l' ha sottoscritta. Mi interesserebbe sapere da dove arriva.
Un saluto
Massimo

Scritto il 7 Marzo 2010 at 20:51

@Massimo

Vedi Massimo, la differenza fondamentale tra cultura main-stram e tutto il resto è l'approccio attivo.

Finché continui ad accettare l'informazione e la formazione che ti viene vomitata addosso gratis, non capirai mai.

Poco pagare, niente avere. La vera differenza è nel cercare. Nel farsi venire dubbi e scavare con le proprie mani per trovare le risposte. Non necessariamente per cambiare idea, magari proprio per alla fine scoprire di aver ragione e che quello che si è letto era una panzana.

Quindi la risposta cercala da solo, la risposta che troverai varrà molto più di qualsiasi cosa ti dica io.

Scritto il 7 Marzo 2010 at 21:04

Poco pagare, niente avere. La vera differenza è nel cercare. Nel farsi venire dubbi e scavare con le proprie mani per trovare le risposte. Non necessariamente per cambiare idea, magari proprio per alla fine scoprire di aver ragione e che quello che si è letto era una panzana.

Quindi la risposta cercala da solo, la risposta che troverai varrà molto più di qualsiasi cosa ti dica io.

Paolo….Chapeau! Andrea

SOSTIENI ICEBERGFINANZA
Segui IcebergFinanza su
http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/ http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/ http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/
SOSTIENI IL NOSTRO VIAGGIO
IL NOSTRO LIBRO clicca qui
ICEBERGFINANZA NEL MONDO
Articolo dal Network
FTSE MIB INDEX Setup e Angoli di Gann Setup Annuale: ultimi: 2019/2020 (range 15017/25483 ) [ u
Siamo ad un passo dai massimi, ma questa volta, rispetto ad altri episodi visti di recente, lo s
Sono stati giorni intensi questi per me, non riesco a condividere sino in fondo cosa ha signific
Ripartiamo da qui, dal debito, l'unica certezza assoluta che abbiamo, il debito. In questi gi
Ftse Mib. Dopo il test della trend line rialzista, l’indice italiano ha preso la via dei rialzi e
Guest post: Trading Room #417. Momento di test con il nostro indice della Borsa Italiana che arriv
Opzioni e future 25 Ottobre. Chiusure di venerdì sui massimi per i mercati europei e sottotono p
Analisi Tecnica Andiamo in rottura della resistenza a 26400 e raelizziamo una shooting star di inve
HOUSEHOLD SAVINGS: i risparmi stanno ricominciando a scendere ...ma finiscono dove? Sui merca
Battleplan cicli dei MAX sul FTSE MIB Future settimana 25 - 29 Ottobre 2021
CONTATORE