TERREMOTO MARKET MOVER DELLA SETTIMANA: US CPI

Scritto il alle 09:46 da icebergfinanza

US CPI may hit the market: Gold may test its lower levels - Commodity Samachar

Altra giornatina davvero interessante in arrivo oggi, con l’uscita dei dati dell’inflazione al consumo in America oggi pomeriggio alle 14.30. un dato che un mese fa fece esplodere la volatilità e dette il via al più spettacolare rally mensile dei bond degli ultimi 40 anni.

Immagine

In questo ultimo mese abbiamo sentito solo la parola deflazione, deflazione dalla Cina e deflazione in America, dove i ceo di alcune corporation americane a partire da WallMart, non hanno nascosto che i prossimi giorni e mesi, saranno costretti a ribassare molti prezzi.

Una vera ondata deflativa, soprattutto in Europa!

Anche i dati di oggi, l’indice dei prezzi all’ingrosso (Wholesale Price Index, WPI) in Germania, che cala per la nona volta nell’ultimo anno, confermano la tendenza deflativa.

Si tratta della misura che evidenzia il cambiamento nel prezzo dei beni venduti da grossisti. Ancora una volta negativo e siamo vicini alle feste.

Terrificante è inoltre la condizione del mercato immobiliare tedesco…

Le nubi continuano ad addensarsi sull’edilizia residenziale tedesca. Sempre più aziende lamentano la mancanza di ordini. A novembre, il 49,1% delle imprese ha espresso questa lamentela, rispetto al 48,7% del mese precedente. Si tratta dell’ottavo aumento consecutivo. Le cancellazioni di ordini sono state segnalate dal 21,5% delle aziende, quasi lo stesso numero del mese precedente (22,2%)

Ma, come sempre c’è un immenso dubbio in un sistema economico/finanziario, manipolato, dove qualunque cosa dai dati ai bilanci, solleva più di un interrogativo sulla loro veridicità.

Noi pensiamo che il crollo del costo dell’energia, sconti e soprattutto la dinamica degli affitti in corso in America che valgono circa il 26% dell’intero indice CPI americano, sono a favore di un altro crollo per l’inflazione americana.

Ma c’è un ma, che vi spiegheremo a breve.

L’anomalia del BLS, tanto per non cambiare è che per circa il 26 % dell’intero indice da preminenza al prezzo che un americano potrebbe spuntare se affittasse la propria casa, non ammobiliata e senza considerare il costo delle utenze.

Una cosa semplicemente ridicola, ma OER è questo e con questo bisogna fare i conti.

Un altro indicatore sugli affitti, incide per il 7,6%, quindi in totale gli affitti valgono circa un terzo dell’intero indice di inflazione al consumo in America.

Abbiamo trovato questa notizia del WSJournal, qui trovate fonti e notizie che non trovate da nessun’altra parte in Italia…

Dopo aver sofferto per un periodo di tre anni in cui gli affitti sono aumentati del 30% o più in molte città degli Stati Uniti, gli affittuari stanno ora iniziando a godersi piccole pause come questa.

Gli affitti non diminuiscono ancora di molto.

Ma grazie soprattutto a un’insolita impennata dell’offerta di nuove costruzioni, sempre più proprietari stanno offrendo altri incentivi per riempire le loro proprietà, da un mese di affitto gratuito a una riduzione delle tasse e dei depositi.

Gli sconti più consistenti si stanno verificando nel Sud e in altri mercati Sunbelt, in città come Charlotte, N.C. e Dallas, dove si sono avviate più costruzioni che nel resto del paese.

(…) Alcuni proprietari potrebbero offrire sconti solo sull’affitto che all’inizio era insolitamente alto. I proprietari che propongono concessioni spesso chiedono agli inquilini di firmare contratti di locazione di 18 mesi.

Ciò significa che le unità affittate nei mesi autunnali o invernali vengono rinnovate in primavera o estate, quando i proprietari tendono ad avere più potere sui prezzi. Gli inquilini potrebbero finire per pagare affitti molto più alti in futuro.

La tendenza alle concessioni potrebbe anche rivelarsi di breve durata. I permessi per nuove costruzioni stanno diminuendo, nel mezzo di una crisi finanziaria che rende difficile per i costruttori mettere dei paletti nel terreno.

In parole povere gli affitti stanno calando, ma sino a quando i tassi sui mutui ipotecari non crolleranno, scenderanno molto lentamente.

Ma, al momento la tendenza continua al ribasso!

Infatti, Apartment List afferma che il loro affitto mediano nazionale è sceso dello 0,9% a 1.340 dollari, segnando il quarto mese consecutivo di crescita negativa degli affitti. Tuttavia, affermano che la crescita degli affitti su base annua rimane in territorio negativo a -1,1%, il che significa che, in media, gli appartamenti in tutto il paese sono leggermente più economici rispetto a un anno fa.

“La crescita degli affitti segue un andamento stagionale: gli aumenti degli affitti si verificano generalmente durante la primavera e l’estate, mentre l’autunno e l’inverno di solito vedono un modesto calo dei prezzi. Quest’anno la bassa stagione è iniziata un mese prima del solito…”

Uno più uno, fa due!

Stiamo parlando di una tendenza al ribasso che influenza un terzo dell’intero indice, il risultato non può che essere uno solo.

Purtroppo da tempo, la realtà non corrisponde alla verità.

Domani si riunisce la Fed, in questi giorni Powell ha avuto difficoltà a far capire ai mercati che i tassi non scenderanno così facilmente come credono.

Come abbiamo visto ieri le scommesse per tagli a partire dal prossimo anno sono ai massimi da quattro anni.

In questo momento i rendimenti stanno scendendo molto velocemente in giornata, qualcuno vuole anticipare il dato del pomeriggio.

E quindi quale migliore occasione per fare uscire un dato negativo con una crescita dell’inflazione per fermare le scommesse del mercato?

Non resta che attendere. Se avrò ragione, i rendimenti torneranno a salire, un’ultima grande occasione per chi ha perso il treno.

Chissà che un eventuale sorpresa non ci venga incontro, per gli ultimi acquisti!

Dopo l’ultimo manoscritto e quello che è successo in questo ultimo mesi, mi auguro che in molti ora hanno compreso consa intendevo per occasione G E N E R A Z I O N A L E!

Non dimenticare che il Tuo supporto al nostro lavoro è fondamentale!

Nel fine settimana è uscito il nostro ultimo manoscritto, un altro sguardo approfondito sulla realtà TULIPMANIA

 

Davvero hai intenzione di perdere un’occasione G E N E R A Z I O N A L E?

 L’informazione indipendente ha bisogno anche del Tuo prezioso sostegno!

SOSTIENI IL NOSTRO VIAGGIO!

Abbiamo ricevuto molti attestati di stima per il nostro ultimo manoscritto, vi ringraziamo di cuore, le Vostre parole sono importanti!

Abbiamo bisogno del Vostro importante sostegno, abbiamo bisogno di Voi, non si resiste sul WEB, in mezzo a un mondo manipolato per 16 anni, se non si racconta la realtà, si cerca di trovare la verità.

Grazie di cuore per il Vostro sostegno!

I manoscritti da inizio anno sono stati una bussola perfetta dopo un periodo di crisi, ma come sempre la verità è figlia del tempo.

Ribadisco per l’ennesima volta che se ci sono problemi di ricezione, firewall, spam, comunicazione tra i diversi provider dovuti a invii multipli,  basta inviare una mail e il nostro STAFF  provvederà a risolvere il problema.

Grazie a chi vorrà contribuire liberamente al nostro viaggio!

SOSTIENI IL NOSTRO VIAGGIO!

 

Ricordo a tutti coloro che avessero bisogno, che ICEBERGFINANZA è anche consulenza a 360 gradi, in mezzo a questa tempesta perfetta.

Cliccando sul link qui sotto e mandando una mail a icebergfinanza@gmail.com è possibile avere una consulenza strategica sui possibili sviluppi macroeconomici e finanziari dei prossimi mesi, oltre a ricevere i nostri manoscritti. Buona giornata Andrea

Chiunque volesse sostenere il nostro viaggio riceverà in OMAGGIO le analisi di Machiavelli. Per contribuire al nostro viaggio basta cliccare SUL BANNER  a fianco dei post sul lato destro della pagina o andare alla sezione DONAZIONI…

SEMPLICEMENTE GRAZIE!

14 commenti Commenta
aorlansky60
Scritto il 12 Dicembre 2023 at 11:28

In relazione al recente “crack” di SIGNA Austria (niente di che, solo un buchettino da 13 miliardi di €…) comincio a comprendere la forte pressione esercitata dalla Com UE sull’esecutivo Meloni riguardo alla ratifica del ‘MES’, è immaginabile che ci siano diverse “banchette” di mezza Europa coinvolte, che ben presto potrebbero aver bisogno di “ignezioni di liquidità” straordinaria… 😀

gnutim
Scritto il 12 Dicembre 2023 at 12:35

attentionen Deutchland:
Assicurazioni: Munich Re e Allianz esposte per oltre 3 mld al magnate Rene Benko!!!
Ecccoliiiiiii

claudio70
Scritto il 12 Dicembre 2023 at 17:45

Ragazzi, capitano,una domanda: in questi giorni,come accade periodicamente,qualcuno sostiene che lo schema Ponzi Inps comunque sia sostenibile,altri smentiscono pesantemente,io sapevo che doveva ,ogni anno attingere alla fiscalità generale per sostenersi ,il punto che non riesco a farmi una opinione in quanto non comprendo appieno le valutazioni tecniche che leggo,qualcuno e’ ben informato?

aorlansky60
Scritto il 13 Dicembre 2023 at 07:58

qualcuno sostiene che lo schema Ponzi Inps deve ogni anno attingere alla fiscalità generale per sostenersi…

per quello che ne so, l’INPS era messa bene -dal punto di vista dei conti- molti anni fà (intorno ai primi anni del 2000) prima che ‘qualcuno’ (dell’allora esecutivo di governo in carica) decise di inglobarle anche una ‘cassa pensioni’ (di cui non ricordo nome e provenienza, non vorrei sbagliare ma potrebbe trattarsi di INPDAI) che la appesantì notevolmente, fu quello infatti “l’ANNO ZERO” dell’Istituto di previdenza Nazionale coincidente con l’inizio del suo passivo di bilancio (prima era sempre stato in attivo) da cui non si è più ripreso, comunque l’affermazione che fai rispecchia in pieno la sua situazione, l’INPS deve inevitabilmente fare appello alla fiscalità generale del Paese se vuole riuscire a pagare 16 milioni di trattamenti PENSIONISTICI + altri 4,5 milioni di trattamenti ASSISTENZIALI : da dati uff.li INPS al 2022, questo significa dover far fronte ad una spesa di 322 MILIARDI DI € all’anno che l’ITALIA non ha PRONTA CASSA e nemmeno l’INPS ormai zavorrata da DEBITI (ricordo che oltre a questa, la cifra totale annuale che lo Stato ITA deve sostenere in fatto di SPESA PUBBLICA lambisce ormai i 1000 miliardi di € ) e quindi li deve CHIEDERE ANNUALMENTE ai MERCATI FINANZIARI che acquistano il nostro DEBITO e di fatto sostengono la nostra spesa pubblica. Ecco spiegato perchè ha fatto molto comodo (per gli Stati dell’UE ed in particolare per i Paesi più indebitati come l’ITALIA) l’operazione della BCE (in termini di QE) che ha portato il costo del denaro progressivamente a ZERO dal 2015: significava sostenere la propria SPESA PUBBLICA a costo ZERO o quasi come erano infatti diventati i rendimenti dei titoli TEDESCHI e FRANCESI, e di poco più elevati i titoli ITALIANI e SPAGNOLI; con il livello di DEBITO PUBBLICO che l’ITALIA si porta sulle spalle, senza la BCE (questo occorre riconoscerlo), per comprare il nostro debito il MERCATO avrebbe prezzato e stimato un rischio offerta BEN MAGGIORE come rendimenti finali (c’è stato un periodo di tempo alcuni anni fà, durante il quale il decennale ITALIANO offriva un rendimento addirittura minore del pari TREASURY STATUNITENSE, una situazione per me assolutamente folle, totalmente esemplificativa dei tempi folli che stiamo vivendo dal 2008)…

aorlansky60
Scritto il 13 Dicembre 2023 at 08:09

A proposito di SITUAZIONI FOLLI, e su questo mi piacerebbe anche una considerazione a risposta sia del Capitano che di Puntosella che conosce MOLTO BENE la BORSA TEDESCA:

a fronte di una CRISI ACCERTATA della GERMANIA (tutti gli indicatori economici lo confermano nei numeri) con RECESSIONE TECNICA confermata dagli ultimi 3 trimestri,
con una indiscutibile CRISI INDUSTRIALE in atto da almeno 18mesi (in particolare il SETTORE IMMOBILIARE, l’AUTOMOTIVE e la CHIMICA, ovvero quei settori -specie i primi 2- che più contribuiscono alla crescita di uno Stato),

succede che il DAX brilla come non mai (da inizio anno +20% o quasi) e che nei salotti privati della borsa tedesca brindano ormai a CHAMPAGNE non solo a Natale ma per tutto l’anno…

…ma vi sembra normale tutto questo ???…

🙁

icebergfinanza
Scritto il 13 Dicembre 2023 at 08:41

E’ la normalità Bellezza! Scherzi a parte, sappiamo che funziona così. Il dominio è assoluto. Non importa nulla di quello che accade nell’economia reale è un gioco. Per questo non copro più il DAX sui nostri manoscritti anche se Puntosella sa dove sta andando. Non mi piace parlare di una bisca, non è questo investire o proteggere il proprio patrimonio.
La fisica ha distrutto il concetto di realtà nella finanza, non esistono più correlazioni. Esiste solo gente corrotta che ogni giorno si prodiga per raccogliere soldi dai fessi e metterli in un casinò. Poi altri corrotti, si prodigano a raccontarvi come i prezzi rispondono alle dinamiche fondamentali, inventando qualcosa, in fondo il 95 % non capisce nulla di economia e finanza. E’ facilissimo, il gatto e la volpe, Pinocchio il fesso, le cinque monete d’oro e il campo dei miracoli che non esiste. O meglio esiste solo per loro, che vi hanno fottuto le cinque monete d’oro, mentre voi sotto l’albero aspettate che crescano tra le foglie.
Mi spiace essere così diretto, ma meglio non essere completamente fessi!
Un abbraccio Andrea

aorlansky60
Scritto il 13 Dicembre 2023 at 09:54

Grazie Andrea
🙂

non sei stato diretto, per questo non devi dispiacertene,
😉

anche perchè per quello che hai appena scritto con me sfondi una porta aperta,
d’altronde ho imparato molto di ECONOMIA da quando ti seguo regolarmente.

puntosella
Scritto il 13 Dicembre 2023 at 11:46

Chi pensa che il mercato si muova dietro le notizie oppure
sia correlato alla forza della domando o alla forza dell’offerta,
o come pensano altri ai numeri dell’economia è fuori traiettoria,
ed è fuori traiettoria anche chi lo approccia con lo studio della
statistica, la quale fotografa la situazione del passato fino al
presente ma non da la certezza per il futuro per cui tutto è
aleatorio.

Le notizie sono sfruttate da chi governa il mercato poiché governa
sia la domanda che l’offerta essendo il titolare dei magazzini-deposito
e quindi ha la potenza di far bollire l’acqua nella pentola ANCHE in assenza
di qualcosa da cuocere ed a suo piacimento governa ANCHE la manopola
dell’acqua fredda poiché possiede tutti i numeri dei partecipanti.

E come quando si entra in un centro commerciale ed all’ingresso
si leggono i numeri di quante persone sono presenti all’interno
e quindi anche il numero del flusso e deflusso in ogni istante e conosce
anche a quanto ammonta il totale dell’incasso e quindi sa se è in linea
con il passato, a quanto ammonta lo scontrino medio e quindi anche
qual’è il rapporto tra presenti e scontrini e tra presenti e spesa media
per scontrino.

Tutti numeri che conosce la direzione del Centro Commerciale e non resi
pubblici.

Per cui tutto questo pistolotto per dire che il mercato è governato da chi
conosce “le carte” che non sono note al pubblico.

Oggi, queste carte o numeri sono processati in diretta o come è ormai
consuetudine dire tra i traders, “on line” poiché questo inglesismo
rende più figo, con metodi che riportano ad una branca della fisica, la
CINEMATICA.

Quando cerchiamo su internet qualcosa che riguarda anche la ristorazione
osserviamo che molto spesso vi è l’indicazione dell’orario correlato alle
presenze, tutto questo una volta era impossibile conoscerlo.

Siamo nell’era dell’informatica, che significa mettere in “forma”
vale a dire mettere in “formula” e quindi bisogna conoscere le formule
della cinematica, poiché tutto è in movimento, … merci, persone e
capitali.

Qui potrete conoscere i valori delle traiettorie che accompagneranno
il tracciato del FDAX fino alle scadenze di marzo 2024

ilbiffo
Scritto il 13 Dicembre 2023 at 16:03

Quindi DAX ancora a palla?

puntosella@finanza:
Chi pensa che il mercato si muova dietro le notizie oppure
sia correlato alla forza della domando o alla forza dell’offerta,
o come pensano altri ai numeri dell’economia è fuori traiettoria,
ed è fuori traiettoria anche chi lo approccia con lo studio della
statistica, la quale fotografa la situazione del passato fino al
presente ma non da la certezza per il futuro per cui tutto è
aleatorio.

Le notizie sono sfruttate da chi governa il mercato poiché governa
sia la domanda che l’offerta essendo il titolare dei magazzini-deposito
e quindi ha la potenza di far bollire l’acqua nella pentola ANCHE in assenza
di qualcosa da cuocere ed a suo piacimento governa ANCHE la manopola
dell’acqua fredda poiché possiede tutti i numeri dei partecipanti.

E come quando si entra in un centro commerciale ed all’ingresso
si leggono i numeri di quante persone sono presenti all’interno
e quindi anche il numero del flusso e deflusso in ogni istante e conosce
anche a quanto ammonta il totale dell’incasso e quindi sa se è in linea
con il passato, a quanto ammonta lo scontrino medio e quindi anche
qual’è il rapporto tra presenti e scontrini e tra presenti e spesa media
per scontrino.

Tutti numeri che conosce la direzione del Centro Commerciale e non resi
pubblici.

Per cui tutto questo pistolotto per dire che il mercato è governato da chi
conosce “le carte” che non sono note al pubblico.

Oggi, queste carte o numeri sono processati in diretta o come è ormai
consuetudine dire tra i traders, “on line” poiché questo inglesismo
rende più figo, con metodi che riportano ad una branca della fisica, la
CINEMATICA.

Quando cerchiamo su internet qualcosa che riguarda anche la ristorazione
osserviamo che molto spesso vi è l’indicazione dell’orario correlato alle
presenze, tutto questo una volta era impossibile conoscerlo.

Siamo nell’era dell’informatica, che significa mettere in “forma”
vale a dire mettere in “formula” e quindi bisogna conoscere le formule
della cinematica, poiché tutto è in movimento, … merci, persone e
capitali.

Qui potrete conoscere i valori delle traiettorie che accompagneranno
il tracciato del FDAX fino alle scadenze di marzo 2024

puntosella@finanza:
Chi pensa che il mercato si muova dietro le notizie oppure
sia correlato alla forza della domando o alla forza dell’offerta,
o come pensano altri ai numeri dell’economia è fuori traiettoria,
ed è fuori traiettoria anche chi lo approccia con lo studio della
statistica, la quale fotografa la situazione del passato fino al
presente ma non da la certezza per il futuro per cui tutto è
aleatorio.

Le notizie sono sfruttate da chi governa il mercato poiché governa
sia la domanda che l’offerta essendo il titolare dei magazzini-deposito
e quindi ha la potenza di far bollire l’acqua nella pentola ANCHE in assenza
di qualcosa da cuocere ed a suo piacimento governa ANCHE la manopola
dell’acqua fredda poiché possiede tutti i numeri dei partecipanti.

E come quando si entra in un centro commerciale ed all’ingresso
si leggono i numeri di quante persone sono presenti all’interno
e quindi anche il numero del flusso e deflusso in ogni istante e conosce
anche a quanto ammonta il totale dell’incasso e quindi sa se è in linea
con il passato, a quanto ammonta lo scontrino medio e quindi anche
qual’è il rapporto tra presenti e scontrini e tra presenti e spesa media
per scontrino.

Tutti numeri che conosce la direzione del Centro Commerciale e non resi
pubblici.

Per cui tutto questo pistolotto per dire che il mercato è governato da chi
conosce “le carte” che non sono note al pubblico.

Oggi, queste carte o numeri sono processati in diretta o come è ormai
consuetudine dire tra i traders, “on line” poiché questo inglesismo
rende più figo, con metodi che riportano ad una branca della fisica, la
CINEMATICA.

Quando cerchiamo su internet qualcosa che riguarda anche la ristorazione
osserviamo che molto spesso vi è l’indicazione dell’orario correlato alle
presenze, tutto questo una volta era impossibile conoscerlo.

Siamo nell’era dell’informatica, che significa mettere in “forma”
vale a dire mettere in “formula” e quindi bisogna conoscere le formule
della cinematica, poiché tutto è in movimento, … merci, persone e
capitali.

Qui potrete conoscere i valori delle traiettorie che accompagneranno
il tracciato del FDAX fino alle scadenze di marzo 2024

puntosella@finanza:
Chi pensa che il mercato si muova dietro le notizie oppure
sia correlato alla forza della domando o alla forza dell’offerta,
o come pensano altri ai numeri dell’economia è fuori traiettoria,
ed è fuori traiettoria anche chi lo approccia con lo studio della
statistica, la quale fotografa la situazione del passato fino al
presente ma non da la certezza per il futuro per cui tutto è
aleatorio.

Le notizie sono sfruttate da chi governa il mercato poiché governa
sia la domanda che l’offerta essendo il titolare dei magazzini-deposito
e quindi ha la potenza di far bollire l’acqua nella pentola ANCHE in assenza
di qualcosa da cuocere ed a suo piacimento governa ANCHE la manopola
dell’acqua fredda poiché possiede tutti i numeri dei partecipanti.

E come quando si entra in un centro commerciale ed all’ingresso
si leggono i numeri di quante persone sono presenti all’interno
e quindi anche il numero del flusso e deflusso in ogni istante e conosce
anche a quanto ammonta il totale dell’incasso e quindi sa se è in linea
con il passato, a quanto ammonta lo scontrino medio e quindi anche
qual’è il rapporto tra presenti e scontrini e tra presenti e spesa media
per scontrino.

Tutti numeri che conosce la direzione del Centro Commerciale e non resi
pubblici.

Per cui tutto questo pistolotto per dire che il mercato è governato da chi
conosce “le carte” che non sono note al pubblico.

Oggi, queste carte o numeri sono processati in diretta o come è ormai
consuetudine dire tra i traders, “on line” poiché questo inglesismo
rende più figo, con metodi che riportano ad una branca della fisica, la
CINEMATICA.

Quando cerchiamo su internet qualcosa che riguarda anche la ristorazione
osserviamo che molto spesso vi è l’indicazione dell’orario correlato alle
presenze, tutto questo una volta era impossibile conoscerlo.

Siamo nell’era dell’informatica, che significa mettere in “forma”
vale a dire mettere in “formula” e quindi bisogna conoscere le formule
della cinematica, poiché tutto è in movimento, … merci, persone e
capitali.

Qui potrete conoscere i valori delle traiettorie che accompagneranno
il tracciato del FDAX fino alle scadenze di marzo 2024

puntosella@finanza:
Chi pensa che il mercato si muova dietro le notizie oppure
sia correlato alla forza della domando o alla forza dell’offerta,
o come pensano altri ai numeri dell’economia è fuori traiettoria,
ed è fuori traiettoria anche chi lo approccia con lo studio della
statistica, la quale fotografa la situazione del passato fino al
presente ma non da la certezza per il futuro per cui tutto è
aleatorio.

Le notizie sono sfruttate da chi governa il mercato poiché governa
sia la domanda che l’offerta essendo il titolare dei magazzini-deposito
e quindi ha la potenza di far bollire l’acqua nella pentola ANCHE in assenza
di qualcosa da cuocere ed a suo piacimento governa ANCHE la manopola
dell’acqua fredda poiché possiede tutti i numeri dei partecipanti.

E come quando si entra in un centro commerciale ed all’ingresso
si leggono i numeri di quante persone sono presenti all’interno
e quindi anche il numero del flusso e deflusso in ogni istante e conosce
anche a quanto ammonta il totale dell’incasso e quindi sa se è in linea
con il passato, a quanto ammonta lo scontrino medio e quindi anche
qual’è il rapporto tra presenti e scontrini e tra presenti e spesa media
per scontrino.

Tutti numeri che conosce la direzione del Centro Commerciale e non resi
pubblici.

Per cui tutto questo pistolotto per dire che il mercato è governato da chi
conosce “le carte” che non sono note al pubblico.

Oggi, queste carte o numeri sono processati in diretta o come è ormai
consuetudine dire tra i traders, “on line” poiché questo inglesismo
rende più figo, con metodi che riportano ad una branca della fisica, la
CINEMATICA.

Quando cerchiamo su internet qualcosa che riguarda anche la ristorazione
osserviamo che molto spesso vi è l’indicazione dell’orario correlato alle
presenze, tutto questo una volta era impossibile conoscerlo.

Siamo nell’era dell’informatica, che significa mettere in “forma”
vale a dire mettere in “formula” e quindi bisogna conoscere le formule
della cinematica, poiché tutto è in movimento, … merci, persone e
capitali.

Qui potrete conoscere i valori delle traiettorie che accompagneranno
il tracciato del FDAX fino alle scadenze di marzo 2024

puntosella@finanza,

puntosella@finanza,

puntosella@finanza:
Chi pensa che il mercato si muova dietro le notizie oppure
sia correlato alla forza della domando o alla forza dell’offerta,
o come pensano altri ai numeri dell’economia è fuori traiettoria,
ed è fuori traiettoria anche chi lo approccia con lo studio della
statistica, la quale fotografa la situazione del passato fino al
presente ma non da la certezza per il futuro per cui tutto è
aleatorio.

Le notizie sono sfruttate da chi governa il mercato poiché governa
sia la domanda che l’offerta essendo il titolare dei magazzini-deposito
e quindi ha la potenza di far bollire l’acqua nella pentola ANCHE in assenza
di qualcosa da cuocere ed a suo piacimento governa ANCHE la manopola
dell’acqua fredda poiché possiede tutti i numeri dei partecipanti.

E come quando si entra in un centro commerciale ed all’ingresso
si leggono i numeri di quante persone sono presenti all’interno
e quindi anche il numero del flusso e deflusso in ogni istante e conosce
anche a quanto ammonta il totale dell’incasso e quindi sa se è in linea
con il passato, a quanto ammonta lo scontrino medio e quindi anche
qual’è il rapporto tra presenti e scontrini e tra presenti e spesa media
per scontrino.

Tutti numeri che conosce la direzione del Centro Commerciale e non resi
pubblici.

Per cui tutto questo pistolotto per dire che il mercato è governato da chi
conosce “le carte” che non sono note al pubblico.

Oggi, queste carte o numeri sono processati in diretta o come è ormai
consuetudine dire tra i traders, “on line” poiché questo inglesismo
rende più figo, con metodi che riportano ad una branca della fisica, la
CINEMATICA.

Quando cerchiamo su internet qualcosa che riguarda anche la ristorazione
osserviamo che molto spesso vi è l’indicazione dell’orario correlato alle
presenze, tutto questo una volta era impossibile conoscerlo.

Siamo nell’era dell’informatica, che significa mettere in “forma”
vale a dire mettere in “formula” e quindi bisogna conoscere le formule
della cinematica, poiché tutto è in movimento, … merci, persone e
capitali.

Qui potrete conoscere i valori delle traiettorie che accompagneranno
il tracciato del FDAX fino alle scadenze di marzo 2024

puntosella
Scritto il 13 Dicembre 2023 at 16:40

ilbiffo@finanza

Mi poni delle domande a cui non so rispondere.

Compito della cinematica non è prevedere il futuro ma
segnalare la direzione, il verso nel modulo, attraverso
lo spostamento, la velocità e l’accelerazione che sono
delle grandezze vettoriali che insistono in un sistema
di riferimento, tipo piano cartesiano per estrarre informazioni
del Punto posizione sulle coordinate di SPAZIOTEMPO

OGGI il punto posizione calcolato sui minimi giornalieri
FDAX Marzo 24 ci informa che è posizionato ai sui massimi
storici ed il calcolo combinato tra velocità media ed accelerazione
ci fornisce degli altri valori che puoi leggere sul grafo.
PS: un trader professionista non compra MAI sui MASSIMI
o su presunti BREAK OUT e se lo dovesse fare, ma non
glielo ordina il medico impiegherebbe soltanto una
minuscola percentuale del suo capitale destinato al
mercato finanziario, che comunque non sposterebbe
di molto il suo apprezzamento annuo.

puntosella
Scritto il 13 Dicembre 2023 at 17:01

Qui abbiamo una classe3 dell’accelerazione calcolata
sui massimi giornalieri che ritengo venga intersecata
con i nuovi valori aggiunti al Data Base storico del
Future Marzo 2024 nella giornata di venerdì 15
dicembre [scadenze tecniche] che sono maggiori
in media di circa 170 punti come evidenziato in scritti
precedenti

puntosella
Scritto il 13 Dicembre 2023 at 17:06

Qui le traiettorie se anticipo il flusso dati del FDAX Marzo 24
con i dati di OGGI ed è evidente l’intersezione…. ed anche
dove sono posizionate le altre grandezze vettoriali correlate
a spazi-tempi PREDEFINITI

puntosella
Scritto il 13 Dicembre 2023 at 17:31

Ecco il grafo prodotto dal sistema in uso senza modifiche
dalla fine del 1999 e che rappresenta la “mia sfera di cristallo”.


scalper1979
Scritto il 13 Dicembre 2023 at 17:47

è tutto scritto in un grafico il nostro maestro ci fa vedere il percorso che ci guiderà fino ai prossimi mesi verso i supporti indicati in figura ma sempre sull’attenti che a bruciarsi è un attimo!grazie

SOSTIENI ICEBERGFINANZA
Segui IcebergFinanza su
http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/ http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/ http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/
SOSTIENI IL NOSTRO VIAGGIO
IL NOSTRO LIBRO clicca qui
ICEBERGFINANZA NEL MONDO
Articolo dal Network
Guest post: Trading Room #513. Il grafico FTSEMIB weekly continua nella sua corsa rialzista, con u
"Governare è far credere" o forse più, "il fine giustifica i mezzi", ma il significato è chia
Malgrado tutto le tendenze sono mantenute e siamo arrivati ad un passo dal target. E ovviamente ades
Iniziamo con le buone notizie. In Germania, crollano la produzione industriale e i consumi e
FTSEMIB 40 AGGIORNAMENTO DEL 29 FEBBRAIO 2024   Il grafico dei prezzi conferma visivamente
29 febbraio 2024 UNICREDIT Lettura grafica e analisi dei posizionamenti monetaria relativi alla sc
Come vedremo nel fine settimana insieme al nostro Machiavelli, le ultime minute hanno rivelato c
Guest post: Trading Room #512. Il grafico FTSEMIB weekly ha raggiunto vette importanti ma anche un
La trimestrale di NVIDIA stupisce i mercati e il rally continua. Ma allo stesso tempo, il mercato ob
La Cina è un'immensa mina deflattiva esplosa nell'oceano globale, una spettacolare bolla immobi
CONTATORE