CREDIT CRUNCH: CROLLANO LE LINEE DI CREDITO IN EUROPA!

Scritto il alle 09:22 da icebergfinanza

Beware of the lags. Will the ECB continue tightening in the midst of a credit crunch?

E venne infine il giorno delle banche centrali, tutti con il nasino all’insù ad ascoltare cosa diranno i medici che hanno sbagliato cure e diagnosi, ma che un giorno non molto lontano, si attesteranno il merito di aver inventato una cura miracolosa.

Immagine

Un altro rialzo, poi basta dice il mercato.

E ora vi sorprenderò, perchè a differenza di quello che pensa il mercato, io penso che alla follia non ci sia limite e che all’improvviso nei prossimi mesi, dopo una pausa, questi folli scienziati inizieranno di nuovo a volare come falchi, in mezzo alla solita inflazione da offerta.

Si perchè, grazie alla loro gentile collaborazione, al loro supporto, la spculazione ha riportato il petrolio a 80 dollari e invertito la rotta delle materie prime agricole, facendo volare il grano.

La Russia, centra poco o nulla in queste dinamiche, l’immaginazione molto.

Ma ovviamente sarà solo un fuoco di paglia, una fiammata che verrà travolta dallo tsunami del credit crunch, della depressione, una terrificante STAGDEFLATION!

Immagine

Mai visto nella storia dell’indagine della BCE sul credito un simile crollo come quello comunicato ieri.

Crolla la domanda da parte delle imprese di prestiti o utilizzo di linee di credito nel secondo trimestre, non come il primo, ma abbastanza per portarci ai minimi da quasi 20 anni.

E qualche pirla, anche su questo blog, ci prendeva in giro perchè parlavamo di credit crunch in arrivo.

Giù del 42% nel secondo trimestre al valore più basso in 20 anni (dal 2003). Fattori: alti tassi di interesse e minori investimenti fissi.

Elementare Watson!

Non solo imprese, ma anche famiglie!

Il calo netto della domanda di mutui per la casa è rimasto forte nel secondo trimestre del 2023, ma inferiore al forte calo dei due trimestri precedenti, meno 47 % dopo il meno 72 % del precedente trimestre.

Nessuna recessione, giusto?

Non chiede alla signora Lagaffe giovedì cosa ne pensa la BCE, dopo il crollo degli indici compositi e del credito, oltre a consumi e investimenti, vi riponderà che il loro mandato è quello di distruggere tutto, continuando ad alzare.

Lo so, sono bravi, vi state bevendo tutto, come nel 2007, ma noi non abbiamo alcuna fretta.

Ma in America va meglio, Andrea!

Si certo, secondo i dati dell’istituto luce Biden, secondo altri invece è difficle nascondere la realtà…

Va talmente bene che ieri ho messo in guardia sui bilanci delle banche regionali che stanno per uscire, dopo la spettacolare performance del 100% di una di queste banche nelle scorse settimane.

Poi all’improvviso…

Immagine

Immagine

Ma non era tutto finito?

PacWest, uno degli istituti di credito più colpiti dalla crisi bancaria regionale, ha accettato di fondersi con Banc of California, segno che le conseguenze del crollo della Silicon Valley Bank continuano a riverberarsi in tutto il settore scrive il Financial Times!

Le due banche con sede in California hanno annunciato l’accordo martedì e hanno affermato che i gruppi di acquisizione Warburg Pincus e Centerbridge Partners investiranno un totale di 400 milioni di dollari in azioni di nuova emissione nel gruppo risultante dalla fusione. “Stiamo chiaramente meglio insieme. Credo che questa fusione sarà vantaggiosa per tutti i nostri stakeholder”, ha detto agli analisti Paul Taylor, amministratore delegato di PacWest. La capitalizzazione di mercato combinata di entrambe le banche alla chiusura del mercato martedì era di poco inferiore a 1,8 miliardi di dollari. Questo è molto meno del valore di 6 miliardi di dollari del solo PacWest all’inizio del 2022, un altro segno del prezzo che la lotta della Federal Reserve per domare il peggior attacco di inflazione degli ultimi decenni ha avuto su PacWest e altri istituti di credito regionali.

E credetemi, cadaveri negli armadi ce ne sono ovunque, e le banche centrali aumenteranno ancora.

Gli stupidi sono al potere.

Nel frattempo i prezzi delle case rimbalzano e la bolla immobiliare torna ad espandersi…

Ma come, non scendono con il crollo delle vendite.

Appunto per questo, non scendono, perchè le vendite sono collassate.

Chi ha acquistato casa con mutui sotto il 3 %, non venderà mai e sul mercato c’è penuria di case, non di case nuove ma di case esistenti.

Nessuno, che ha un minimo di intelligenza, lascia un mutuo al 3 % per prenderne uno al 7%. Pochi o nessuno hanno la possibilità di sostenere elevate rate mensili a questi prezzi.

Le case nuove le comprano solo gli speculatori o chi ha contante a disposizione, pensano che non c’è alcuna bolla come nel 2007, avranno una brutta sorpresa.

Poi, l’istituto luce Biden è un ente caritatevole, fa miracoli, difficile capire quanto anche i prezzi delle case, risentano dell’ambiete “taroccocò”, che molto va di moda in questi mesi.

Ieri è uscito anche il dato sulla fiducia dei consumatori, massimo da due anni, probabilmente hanno distribuito polli di Trilussa a tutti gli americani.

Al di la dell’ironia, a noi interessa che le aspettative di inflazione sono collassate tra gli americani.

E che secondo dati difficilmente manipolabili, i consumi continuano a calare, e calano, calano, eccome se calano…

Ve le immaginate le elezioni americane del prossimo anno, lo scontro tra due giovanotti come Biden e Trump, il meglio che questa repubblica delle banane sa offrire?

“Il terzo produttore nordamericano di cartone e scatole per imballaggi, Packaging Corp. of America, ha riportato i risultati del secondo trimestre; questi includevano un calo delle spedizioni di scatole del 9,8%, uno dei più gravi mai registrati.

Vedi per caso recessione da qualche parte?

Non che l’Europa sia meglio, qui è ancora più pericoloso e diabolico il disegno, lo abbiamo provato sulla nostra pelle, quanto criminali siano i plutocrati europei…

Quindi, ora che le banche francesi e tedesche sono in difficoltà, la UE apre ai salvataggi preventivi con i fondi di garanzia? Quelli che ci hanno negato nella crisi che ha travolto le banche italiane? Italiani,popolo di fessi, ail prossimo anno, mi raccomando, votate più Europa!

A proposito, mi tocca ripetermi!

Cosa fa il governo italiano, per le famiglie, mentre Francia e Grecia bloccano i tassi sui mutui?

Non solo, la Germania sta innondando di aiuti di Stato un Paese economicamente alla deriva, finito, suicidio assistito e nessuno dice nulla…

Ci fermiamo qui, voi continuate a leggere le notizie dei vari istituti luce, noi facciamo il possibile per raccontarvi la realtà.

Che estate che ci attende, Ragazzi!

Che ne dite, ce lo meritiamo il Vostro supporto?

L’informazione indipendente ha bisogno anche del Tuo prezioso sostegno!

Grazie ancora di tutto!

Sarà un’estate interessante, aspettando la verità figlia del tempo e… Jackson Hole!

Machiavelli diceva che per governare …bisogna far credere!

Nel fine settimana è tornato MACHIAVELLI con “RITORNO A JACKSON HOLE” per tutti coloro che sostengono o vorranno liberamente sostenere il nostro lavoro.

Abbiamo ricevuto molti attestati di stima per il nostro ultimo manoscritto, vi ringraziamo di cuore, le Vostre parole sono importanti!

Abbiamo bisogno del Vostro importante sostegno, abbiamo bisogno di Voi, non si resiste sul WEB, in mezzo a un mondo manipolato per 16 anni, se non si racconta la realtà, si cerca di trovare la verità.

Grazie di cuore per il Vostro sostegno!

L’informazione indipendente ha bisogno anche del Tuo prezioso sostegno!

I manoscritti da inizio anno sono stati una bussola perfetta dopo un periodo di crisi, ma come sempre la verità è figlia del tempo.

Ribadisco per l’ennesima volta che se ci sono problemi di ricezione, firewall, spam, comunicazione tra i diversi provider dovuti a invii multipli,  basta inviare una mail e il nostro STAFF  provvederà a risolvere il problema.

Grazie a chi vorrà contribuire liberamente al nostro viaggio!

SOSTIENI IL NOSTRO VIAGGIO!

 

Ricordo a tutti coloro che avessero bisogno, che ICEBERGFINANZA è anche consulenza a 360 gradi, in mezzo a questa tempesta perfetta.

Cliccando sul link qui sotto e mandando una mail a icebergfinanza@gmail.com è possibile avere una consulenza strategica sui possibili sviluppi macroeconomici e finanziari dei prossimi mesi, oltre a ricevere i nostri manoscritti. Buona giornata Andrea

Chiunque volesse sostenere il nostro viaggio riceverà in OMAGGIO le analisi di Machiavelli. Per contribuire al nostro viaggio basta cliccare SUL BANNER  a fianco dei post sul lato destro della pagina o andare alla sezione DONAZIONI…

SEMPLICEMENTE GRAZIE!

10 commenti Commenta
yamamoto
Scritto il 26 Luglio 2023 at 12:50

Senza un vero ritiro della liquidità il giochino non si ferma.
Guarda la speculazione in atto sul petrolio. Troppo denaro facile ha inondato i mercati, anche una recessione ormai gli fa un baffo, anzi, garantirà altro denaro facile per le speculazioni. Fallirà qualche banchetta, la salveranno con altri soldi facili, in caso di banca grossa, ci sono i soldi anche per quella, no problem.
Oh certamente i cittadini ne faranno le spese, ma prima che finiscano in ginocchio le varie Apple, Microsoft, JP Morgan e compagnia bella i cittadini normali saranno ridotti letteralmente a pane e acqua.

yamamoto
Scritto il 26 Luglio 2023 at 12:52

E la rivoluzione dei cittadini contro lo strapotere delle multinazionali e degli organi sovranazionali? Te la sogni, la pandemia e la guerra in Ucraina attuale hanno dimostrato che per dividere tra loro i poveracci basta davvero un niente.
Domani la TV ti dice che se muori di fame è colpa dei tuoi vicini che stanno ammassando provviste facendo alzare i prezzi, e stai sicuro che la gente se la beve e corre a denunciare i vicini di casa, o peggio.
Non è un caso se si parla di “popolo bue”.

icebergfinanza
Scritto il 26 Luglio 2023 at 13:08

Il gioco è bello per questo, osservare quanto i fessi restano fessi… ma prima o poi l’incidente arriva. 😉
yamamoto,

mitopoietico
Scritto il 26 Luglio 2023 at 15:56

Voi avete molta pazienza, ma i mercati sembrano guidati da un genio dei racconti dell’orrore. Io sono mesi che ho smesso di fare analisi razionali

claudio70
Scritto il 26 Luglio 2023 at 16:40

yamamoto,

Esatto,incidente? Si possibile,domani ? tra 5 anni? Tra 10? Tra 20? Ora ripompano materie prime e inflazione risale e avanti col giochino,la speranza una finestra in cui le perdite siano minori,il capitano dice che questi tassi così elevati non li vedremo per i prossimi 10 anni , può darsi, dovrebbe essere così in un mondo normale,ma questa e’l’era dei satanisti ,pedofili,assassini che governano l occidente e temo che mai più rivedremo un 30 y a poco meno dell’1%,poi in questa immensa fogna non solo finanziaria ma anche sociale tutto può accadere

claudio70
Scritto il 26 Luglio 2023 at 17:54

Poi leggi sta roba e dici come cazzo e’possibile che non collassi tutto

Following the release of the latest US money supply data, annual average M2 growth is now -2.7% YoY.

This is the largest decline seen since 1933, amidst the depths of the Great Depression.

With M2 falling, history suggests that continuing with aggressive tightening is a dangerous proposition — for whether it be the Long Depression (1873-79), the Panic of 1893/1896/1907, the Depression of 1920-21, or the Great Depression (1929-39), a falling M2 money supply has generally been correlated with economic depressions & panics.

With the US CPI having recorded 12 consecutive monthly declines in its annual growth rate (a feat only ever seen ONCE before, in 1920-21, when the US saw a deflationary bust amidst falling M2), and the US CPI being just 0.5% YoY after it’s adjusted for underlying spot market rents (yes, just 0.5%), now is not the time to be delivering any additional tightening.

darkerside
Scritto il 26 Luglio 2023 at 20:02

La situazione e’ come quella di una famiglia numerosa, molto numerosa che ha parecchi dei suoi elementi ammalati, fuori servizio. Malgrado la situazione non sia facile, gli elementi che stanno in piedi, riescono a sopperire pienamente ai vuoti che si creano ( con nuove tecnologie) e utilizzando anche le opulente scorte pregresse riescono a tenere in piedi il tutto senza grossi scossoni. Quindi la parola che ricorre ormai da un po’ cioe’ l’apocalisse e anche 1929 non ci sara’ . Non va bene sperare, e’ corretto applicare le prime due regole di gunni. Che il mercato dei bond sia andato per ora a ramengo e’ normale i tassi sono esplosi dalla mattina alla sera e non dimentichiamo che la detonazione e’ ancora in atto. Quanto resteranno cosi? Contrariamente ad iceberg io penso quattro, cinque anni e pur non essendo nei bond mi adeguo. Quando si scoprira’ che la fed ha aumentato meno degli altri il dollaro salira’ forte perche’ e’ forte e le altre fed riaumenteranno i tassi gia’ alti.

darkerside
Scritto il 26 Luglio 2023 at 20:09

Aggiungo: Per me in questi frangenti funziona cosi: i soldi delle varie fed ( quelle che hanno un anima) si contano e poi si pesano. Per il dollaro? E’ sufficente l’etichetta della fed sul pacco.

darkerside
Scritto il 26 Luglio 2023 at 20:23

darkerside,

sufficiente

aorlansky60
Scritto il 27 Luglio 2023 at 11:17

Yamamoto said :

E la rivoluzione dei cittadini contro lo strapotere delle multinazionali e degli organi sovranazionali? Te la sogni, la pandemia e la guerra in Ucraina attuale hanno dimostrato che per dividere tra loro i poveracci basta davvero un niente.

Commento ineccepibile. Peraltro noi [cittadini] europei siamo messi anche peggio dei pari corrispettivi americani, visto che la ‘scaramuccia ucraina’ ce l’hanno confezionata dentro l’orto di casa o al massimo al confine… ancora prima di considerare l’estrema debolezza del sistema europeo (perchè eccessivamente diviso in se) se paragonato ai colossi USA e Cina.

SOSTIENI ICEBERGFINANZA
Segui IcebergFinanza su
http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/ http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/ http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/
SOSTIENI IL NOSTRO VIAGGIO
IL NOSTRO LIBRO clicca qui
ICEBERGFINANZA NEL MONDO
Articolo dal Network
Guest post: Trading Room #513. Il grafico FTSEMIB weekly continua nella sua corsa rialzista, con u
"Governare è far credere" o forse più, "il fine giustifica i mezzi", ma il significato è chia
Malgrado tutto le tendenze sono mantenute e siamo arrivati ad un passo dal target. E ovviamente ades
Iniziamo con le buone notizie. In Germania, crollano la produzione industriale e i consumi e
FTSEMIB 40 AGGIORNAMENTO DEL 29 FEBBRAIO 2024   Il grafico dei prezzi conferma visivamente
29 febbraio 2024 UNICREDIT Lettura grafica e analisi dei posizionamenti monetaria relativi alla sc
Come vedremo nel fine settimana insieme al nostro Machiavelli, le ultime minute hanno rivelato c
Guest post: Trading Room #512. Il grafico FTSEMIB weekly ha raggiunto vette importanti ma anche un
La trimestrale di NVIDIA stupisce i mercati e il rally continua. Ma allo stesso tempo, il mercato ob
La Cina è un'immensa mina deflattiva esplosa nell'oceano globale, una spettacolare bolla immobi
CONTATORE