DECRETO RILANCIO: MES LA MESSA IN SCENA FINALE!

Scritto il alle 08:22 da icebergfinanza

MES UNA PISTOLA ALLA TEMPIA | icebergfinanza

Le lacrime della Bellanova ieri ricordavano quelle della Fornero, una donna che piange per una sanatoria che non sappiamo dove porterà il nostro Paese ma che ha ancora da versare una lacrima per milioni di italiani che rischiano di non avere futuro.

Vignetta di Claudio Cadei

La “sanatoria” della Bellanova sarà anche un’occasione per pulire la fedina penale dei caporali e degli sfruttatori, immagino già un mercato delle vacche in mano alla criminalità e alla mafia, per non parlare delle ONG che ritorneranno in mare a portare nuova mano d’opera.

Dopo oltre tre settimane ha visto alla luce ieri il famigerato decreto rilancio del passato, una pistola ad acqua come vedremo di cui vi racconteremo nei dettagli domani, il tempo di leggerlo e condividerlo…

Ieri Powell ha detto che i prossimi anni sarà un inferno che i 3000 miliardi messi sul tavolo dal Governo americano non basteranno e in Italia si esulta per 55 miliardi che a nulla o poco più serviranno. In mattinata si discuteva ancora delle coperture, si delle coperture, allucinante!

Ieri Powell ha candidamente ammesso che …”Quasi il 40% delle famiglie che guadagnavano meno di $ 40.000 all’anno ha perso il lavoro a marzo”, delinquenti e loro hanno regalato miliardi a hedge fund e banche fallite, miliardi per tenere in piedi grassi speculatori e fondi di investimento miliardari.

Ha anche confermato che la Fed non pensa ai rendimenti negativi che non sono nei loro pensieri ma il mercato ha spinto al ribasso i rendimenti dei tbond e in alto i prezzi e come abbiamo visto, la domanda è esplosa.

Immagine

Ha detto che le prospettive economiche sono drammaticamente incerte e che i tassi negativi non sono la loro opzione, perchè hanno altre armi, sempre e solo il quantitative easing che serve per far fare soldi ai loro amici e nulla serve per l’economia come dimostrato da numeri studi.

La portata e la velocità di questa recessione sono senza precedenti moderni, significativamente peggiori di qualsiasi recessione dalla seconda guerra mondiale . Stiamo assistendo a un grave declino dell’attività economica e dell’occupazione e già i guadagni di lavoro dell’ultimo decennio sono stati cancellati.

Sebbene la risposta economica sia stata tempestiva e opportunamente ampia, potrebbe non essere il capitolo finale, dato che la strada da percorrere è al contempo altamente incerta e soggetta a significativi rischi al ribasso. Le previsioni economiche sono incerte nel migliore dei casi e oggi il virus solleva una nuova serie di domande: quanto rapidamente e in modo sostenibile sarà messo sotto controllo? Possono essere evitati nuovi focolai man mano che le misure di allontanamento sociale scadono? Quanto tempo ci vorrà per ripristinare la fiducia e riprendere la normale spesa?

La perdita di migliaia di piccole e medie imprese in tutto il paese distruggerebbe il lavoro della vita e l’eredità familiare di molti leader delle imprese e della comunità e limiterebbe la forza della ripresa quando arriverà . Queste aziende sono la principale fonte di creazione di posti di lavoro, qualcosa di cui avremo molto bisogno mentre le persone cercano di tornare al lavoro. Una recessione prolungata e una debole ripresa potrebbero anche scoraggiare gli investimenti e l’espansione delle imprese, limitando ulteriormente la ripresa di posti di lavoro nonché la crescita del capitale sociale e il ritmo del progresso tecnologico. Il risultato potrebbe essere un lungo periodo di bassa crescita della produttività e redditi stagnanti .

Fin qui tutto bene ha giustamente evidenziato la drammaticità della situazione mentre gli psicopatici vi invitano ad acquistare già da ora con mirabolanti riprese all’orizzonte.

Quello su cui invece ha mentito è il seguente passaggio…

L’attuale recessione è unica in quanto è attribuibile al virus e alle misure prese per limitarne le ricadute. Questa volta, l’inflazione elevata non è stata un problema. Non c’era nessuna bolla pericolosa per l’economia da far scoppiare e nessun boom insostenibile da scoppiare . Il virus è la causa, non i soliti sospetti: qualcosa che vale la pena tenere a mente mentre rispondiamo.

Delinquenti sino alla fine! Non c’era alcuna bolla finanziaria, delinquenti dicono loro, chissà perchè a settembre senza l’intervento della FED con centinaia di miliardi di dollari ogni settimana per mesi, il sistema si sarebbe liquefatto, con il mercato monetario agonizzante e prezzi azionari insostenibili. Sono semplicemente dei falsi ipocriti questi banchieri centrali e il sospetto è che cercavano una scusa per cancellare le loro responsabilità e guarda caso lo hanno magicamente trovato!

La deflazione da debito è opera esclusiva delle banche centrali di una politica monetaria esclusivamente al servizio dei mercati, Powell dice che la Fed non pensa a rendimenti negativi, il mercato porterà i rendimenti in negativo. PUNTO!

Ieri dopo mesi e mesi a discutere di MES con gli ignoranti al Governo, all’improvviso…

Spagna Portogallo e Grecia non hanno la minima intenzione di utilizzare il MES, hanno accesso al mercato e quindi preferiscono emettere debito che verrà acquistato da una banca centrale, ma guarda un po quello che scriviamo da secoli!

Spagna, Portogallo e Grecia dicono No al Mes. Almeno per ora, i tre governi del blocco meridionale Ue – di cui fa parte anche l’Italia – sono dell’idea che non ci siano le condizioni per ricorrere alla nuova linea di credito messa a punto dal Fondo Salva-Stati per affrontare l’emergenza sanitaria del Covid. (…) Secondo vari rappresentanti dei rispettivi Governi del Sud Europa “la linea di credito del Fondo Salva-Stati non serve, abbiamo accesso ai mercati”

Tu pensa che noi ogni giorno discutiamo del MES mentre i nostri titoli di Stato vanno a ruba…

https://twitter.com/classcnbc/status/1260472346034540552

Chiaro ora non c’è alcun bisogno del MES, ne del recovery fund!

Chiaro se un tedesco ti dice che devi prenderlo, perchè è gratis, non ha condizionalità è meglio fare il contrario, chiaro?

Alcuni professori vi spiegano per quale motivo in queste settimane il Governo vi ha preso per i fondelli…

Nel frattempo in Germania la bomba atomica lanciata dalla Corte costituzionale di Karlsruhe continua a produrre i suoi effetti, ridicola è la minaccia di procedura di iinfrazione di un’altra tedesca ridicola, la von der Leyen presidente delle Commissione europea.

La sensazione è che nessuno, né a Bruxelles né a Berlino, sappia come cavarsi dall’impaccio creato da Karlrsuhe.(…) Un bel pasticcio. Secondo der Spiegel “la sentenza è pericolosa perché sobilla contro la Corte europea, e incoraggia alla ribellione i nazionalisti”.  Secondo la cancelliera Angela Merkel la situazione ora è “spinosa”, ma tuttavia “risolvibile”, avrebbe detto parlando con i colleghi della Cdu, secondo quanto riportato dall’agenzia Dpa. La cancelliera è apparsa preoccupata per la sentenza che rischia di avere “conseguenze di ampia portata”.

E che gli occhi di Bruxelles siano puntati su Berlino lo ha lasciato intendere anche la commissaria all’Antitrust Margrethe Vestager che è tornata sulla questione degli aiuti di Stato concessi dall’Ue ai Paesi membri: la distribuzione diseguale “non è giuridicamente discutibile ma pone un problema” e “la soluzione va oltre il diritto alla concorrenza”, ha dichiarato alla Faz. Il riferimento è al fatto che sui 1900 miliardi di aiuti autorizzati dalla Concorrenza Ue, mille fanno capo alla Germania. Una disparità abnorme che comporterà un incremento notevole delle divergenze tra le imprese dell’Unione Europea ledendo i principi di una sana concorrenza nel mercato interno.

E’ chiaro o no che non è possibile lasciare alla Germania fare quello che vuole, quando vuole è chiaro o no che la Germania va buttata fuori a qualunque costo dall’euro?

Ma con il Governo di incapaci che abbiamo a Roma non c’è nulla da fare, serve un Governo di persone capaci, senza ideologie politiche e l’Italia è piena di persone intelligenti che saprebbero come replicare ai tedeschi e ai loro cani da guardia.

Berlino punta quindi a sedare nei prossimi tre mesi il polverone sollevato dai giudici di Karlsruhe. Il verdetto dei giudici costituzionali, secondo Merkel, è “sanabile” se la Banca centrale europea spiegherà il proprio modo di procedere quando acquista titoli di Stato. A detta della cancelliera, la situazione sarebbe delicata anche perchè la sentenza è stata apprezzata da “altri Stati Ue”. Tutte le parti in causa devono affrontare la questione “con intelligenza”, ha aggiunto Merkel stando alle fonti, intendendo sia l’Ue e la Bce, la cui indipendenza per la Germania è “determinante”.

Qui tuttavia sorge un problema di immagine e reputazione. Perché Lagarde ha fatto capire che non intende replicare alla Corte tedesca, dal momento che risponde solo alle istituzioni europee. Non può legittimare interlocutori esterni alle istituzioni comunitarie, pena la sua credibilità e indipendenza. Si fa quindi largo l’ipotesi che possa farlo la Bundesbank, prima azionista della Bce, attraverso una informativa che chiarisca la “proporzionalità” del Pspp dinanzi al Bundestag. Si spera così che il caso si sgonfi, senza che nessuno si faccia male. Tuttavia i giudici della Corte tedesca sono stati chiari: a prendere l’iniziativa deve essere l’intero “Consiglio Direttivo” attraverso “l’adozione di una nuova decisione” che spieghi “in modo comprensibile e comprovato” il suo operato. Se la Bce lo facesse, metterebbe a repentaglio la sua credibilità. Se non lo facesse, allora a pagare pegno sarebbe la Corte di Karlsruhe, il massimo organo giurisdizionale della Germania.

Se non sapete di cosa parliamo prendetevi 20 minuti qui sotto per una sintesi.

Il problema è che non esiste più Europa, nessuna unità, nessuna comunità, nessuna solidarietà solo sciacalli dietro ogni angolo…

Ricordatevi di questi pezzenti quando andrete a fare le vacanze in Austria, questi sono i nuovi piccoli dittatori austriaci.

Immagine

Per l’estate loro aprono i loro mari, offrono le loro spiaggie, senza condizioni o quasi.

Noi invece continuiamo con le solite idiozie, qui sotto una rapida carrellata…

Non sono cattivi, non lo fanno apposta, sono solo incapaci, ignoranti…

Chiudiamo qui perchè il fegato sta per scoppiare, meglio restare lucidi e pronti a ogni evenienza.

Contribuisci anche tu LIBERAMENTE a tenere in vita un’isola di condivisione quotidiana nell’oceano infinito di questa tempesta perfetta, l’informazione indipendente…

 

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 9.9/10 (13 votes cast)
VN:F [1.9.20_1166]
Rating: +11 (from 11 votes)
DECRETO RILANCIO: MES LA MESSA IN SCENA FINALE!, 9.9 out of 10 based on 13 ratings
7 commenti Commenta
sd
Scritto il 14 maggio 2020 at 21:04

Vorrei fare una domanda a chi segue il blog. Cosa ne pensate del nuovo BTP Italia in asta dal 18 al 20 maggio che verrà usato dallo Stato per il rilancio economico e la sanità?
Lo so che il Capitano non dà “consigli operativi”, ma secondo gli esperti che seguono il blog e una cosa “buona” o meglio starne alla larga ?
Un saluto

stanziale
Scritto il 14 maggio 2020 at 21:21

Ripulire le tasche degli italiani e’ solo un lato della faccenda, purtroppo. Approfittando della falsa epidemia cui la gente ha abboccato, stanno alacremente lavorando per eliminare la famiglia, la proprieta’ privata, ed installarci il marchio della bestia(il microchip sottocutaneo nella mano) per controllare, alla fine anche la nostra mente. Fino a ieri si sapeva che lo avevano gia’ fatto con dei militari americani. Ora si apprende , anche con migliaia di svedesi e tedeschi, e pare anche con centinaia di italiani. La societa’ che se ne occupa e’ in attesa del via libera per installarlo ufficialmente, all’inizio su 2500 cavie (il termine e’ esattissimo), nei prossimi 6-8 mesi .
https://www.maurizioblondet.it/vivrete-nella-smart-city-ossia-nel-comunismo-dei-miliardari/
Del resto Colao gia’ ce lo aveva detto.

stanziale
Scritto il 14 maggio 2020 at 21:22

stanziale@finanza,

Epidemia-volevo scrivere pandemia.

idleproc
Scritto il 16 maggio 2020 at 16:36

stanziale@finanza,

L’errore che fai è considerarla una falsa pandemia, è un evento in divenire con rischio reale che come con altri eventi, “naturali” o provocati artificalmente per produrre una reazione, viene gestito, per cui con buon senso e razionalità, tutelati valutando il rischio che varia da situazione a situazione e adeguando la protezione.
Sul resto è un’ideologia fine della strada, non mi pare il caso di dirgli dove sbagliano.

idleproc
Scritto il 18 maggio 2020 at 22:39

Venendo al “dibattito” farlocco mediatico in corso tra testate il cui unico scopo è servire il sottostante finanziario:
Al tessuto produttivo reale: lavoro, piccola e media impresa, credito locale di supporto territoriale, fanno finta di datgli i sold, alle finanziarie globali con sedi all’estero glieli calano (i nostri soldi coi capitali nostri col risparmio degli italiani) senza problemi, come fatto finora.
Litigano per la suddivisione coi comici distinguo tipici di copertura sulle “garanzie”.
Esproprio figlioli cari e nazionalizzazione, già dato.
Stanno oltre gli aggettivi e si diventa monotoni, decideranno gli italiani cosa fare, anche gli altri in giro nelle stesse condizioni.

idleproc
Scritto il 18 maggio 2020 at 23:01

…sicuramente ne sarebbero felici, il marchio “made in Italy”, diventerebbe effettivo a tutti gli effetti.

SOSTIENI ICEBERGFINANZA
Segui IcebergFinanza su
http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/ http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/ http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/
SOSTIENI IL NOSTRO VIAGGIO
IL NOSTRO LIBRO clicca qui
CONSULENZA ECONOMICO FINANZIARIA
Articolo dal Network
FTSE MIB INDEX Setup e Angoli di Gann Setup Annuale: ultimi: 2016/2017 (range 15017/23133 ) [ u
Ftse Mib. L’indice è finalmente riuscito a superare una resistenza molto importante. Si tratta d
Su tutti i sottostanti, appena rotti i livelli di resistenza di questa lunga congestione dove erano
Visto che molto spesso abbiamo parlato della finanza passiva, e visto che ormai il suo peso spec
FTSE MIB INDEX Setup e Angoli di Gann Setup Annuale: ultimi: 2016/2017 (range 15017/23133 ) [ u
Si lo so, l'euro è stato dato per morto da tempo, nonostante questo e sulle macerie della class
Sull'equity, nonostante le impostazioni grafiche con minimi e massini crescenti, non si assiste di p
FTSE MIB INDEX Setup e Angoli di Gann Setup Annuale: ultimi: 2016/2017 (range 15017/23133 ) [ u
CDS (Credit Default Swap) settore auto a confronto e...non solo Secondo me con il default di Hert
Guest post: Trading Room #365. Il quadro tecnico che finalmente evolve e ci regala un livello graf