AMERICA: LA CRESCITA DEL PIL

Scritto il alle 10:00 da icebergfinanza

 

Per introdurre l’argomento dell’ennesimo presunto miracolo economico americano prendiamo il primo articolo che compare sulla pagina on line del Sole 24 Ore La crescita batte le stime

Se l’Europa rischia di ricadere in recessione, l’America continua a crescere al di là delle previsioni. L’economia americana ha accelerato infatti al 3,5% nel terzo trimestre dell’anno, confermando il giudizio della Federal Reserve sulla crescente solidità della ripresa.

Il Prodotto interno lordo degli Stati Uniti tra luglio e settembre è stato sostenuto da investimenti aziendali e spesa dei consumatori, una ricetta che potrebbe avviare l’economia americana, dopo sei anni di ripresa, su una strada di espansione sostenibile e consentire alla Banca centrale un futuro aumento dei tassi di interesse senza eccessivi rischi di danneggiare l’attività e la fiducia degli operatori economici e finanziari.

Fin qui nulla di particolare ma scrivere che …è stato sostenuto da investimenti aziendali e spesa dei consumatori…

Ora basta ironia, perchè per smontare questo immenso baraccone del Paese delle meraviglie ci vuole puntualità e professionalità e questa tabella basta e avanza per cancellare certe fesserie …

Immagine

Ovvio no, consumi ed investimenti hanno sostenuto il Pil americano, ovvero i consumatori lavorano così tanto e guadagnano così bene che riducono i consumi e le aziende hanno una tale visibilità del futuro che riducono gli investimenti.

Per non parlare del boom delle esportazioni che immagino favorito da un dollaro estremamente forte che ha guadagnato almeno 11 punti percentuali in soli tre mesi e del calo delle importazioni che sono un contributo positivo al Pil, un calo che riflette il rafforzamento del dollaro e la riduzione del potere di acquisto degli americani e dei loro redditi.

Basterebbe fermarsi qui per archiviare questi numeri da paese delle meraviglie ma proseguiamo, osservando con un sorriso la coincidenza delle prossime elezioni di medio termine dietro l’angolo e aspettando le prossime revisioni.

Guardando al futuro con la frenata dell’economia mondiale è altamente improbabile che il deficit delle esportazioni nette continuera a ridursi. Contrazione e dollaro forte non mancheranno di frenare l’economia americana nell’ultimo trimestre, senza dimenticare che le spese militare dificilmente potranno replicare il volume di fuoco impiegato dagli americani negli ultimi mesi.

Immagine

In sintesi un’economia di guerra aiuta il Pil come suggeriscono spesso e volentieri gli economisti americani, soprattutto nella vicinanza di qualche elezione.

Il resto sono leggende metropolitane come quelle che fanno volare gli indici di fiducia dei consumatori americani, mentre loro consumano di meno e sono quotidianamente alle prese con una costante e progressiva erosione del loro potere di acquisto e dei loro redditi.

Ah dimenticavo!  Nel terzo trimestre l’economia americana è salita di 140,2 miliardi di dollari mentre il governo ha emesso treasuries ovvero titoli di Stato, ovvero nuovo debito per 191 miliardi, giusto per mettere i puntini sulle i.

Inoltre il PCE deflator è sceso al livello di 1.2% nel terzo trimestre, era 1,8 negli ultimi due trimestri precedenti e la media annuale 1,5% quindi ben al di sotto della linea Maginot della FED il 2 %.

Un’ottima notizia per il nostro Machiavelli!

Buon Halloween a tutti gli ingenui che vivono il nuovo sogno americano IL PIU’ GRANDE SUCCESSO DEL DOLLARO!

Il Tuo sostegno è fondamentale per il nostro lavoro…

Contribuisci anche tu LIBERAMENTE a tenere in vita un’isola di condivisione quotidiana nell’oceano infinito di questa tempesta perfetta …

Chiunque volesse ricevere le ultime analisi può liberamente contribuire al nostro viaggio … cliccando qui sopra o sul banner in cima al blog o sul lato destro della pagina. Semplicemente Grazie.

 

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 9.5/10 (23 votes cast)
VN:F [1.9.20_1166]
Rating: +14 (from 16 votes)
AMERICA: LA CRESCITA DEL PIL, 9.5 out of 10 based on 23 ratings
31 commenti Commenta
aorlansky60
Scritto il 31 Ottobre 2014 at 11:22

err… 😕 …veramente, proprio ieri leggevo da una nota economica che di fronte ad un inatteso rialzo del pil USA 3zo trim (inatteso non tanto nel positivo ma nella proporzioni, loro si aspettavano un +3,1% che alla fine si è rivelato un +3,5%) ha fatto da controtendenza il dato negativo dei consumi a Settembre, nettamente al di sotto delle attese… a proposito di consumi, anche il dato tedesco relativo al mese di Set parla chiaro…)

…per cui l’affermazione del Sole24 : “Il Prodotto interno lordo degli Stati Uniti tra luglio e settembre è stato sostenuto da investimenti aziendali e spesa dei consumatori…” mi sembra quanto meno un pò esagerata… proprio come ha appena fatto notare Andrea MAZZALAI.

reragno
Scritto il 31 Ottobre 2014 at 12:06

Satana maestro della misitificazione della realtà ha tanti dei quegli adepti ai piani alti che io a volte mi meravglio che tu Andrea e pochi altri siate ancora in grado di raccontarci la verità.
Questo mondo mi fa veramente paura e altrettanto schifo. Che nessuno di noi possa avere bisogno di aiuto altrimenti è spacciato.

ilcuculo
Scritto il 31 Ottobre 2014 at 12:20

Self-Reported U.S. Consumer Daily Spending — January 2008-July 2014
These figures are based on Gallup Daily tracking interviews with more than 15,000 Americans throughout July. The poll asks Americans to report the total amount they spent “yesterday” in stores, gas stations, restaurants, or online — not counting home and vehicle purchases, or normal monthly bills — and gives an indication of discretionary spending.

Reports of daily spending continue to exceed those in the $60 to $70 range that Gallup measured during the waning months of the recession and its aftermath, but are still below the $100 averages seen several times in 2008 before the financial crisis. Spending approached this level in May of this year at $98, a monthly figure not seen since September 2008. The improvement last month after spending dropped in June, as well as the longer-term recovery in spending over the last two years, are positive signs because consumer spending is a major fuel for the U.S. economy.

http://www.gallup.com/poll/174278/consumer-spending-increases-slightly-july.aspx

gnutim
Scritto il 31 Ottobre 2014 at 12:48

solo un appunto x Andrea: il tesoro usa ha emesso nuovi 191 miliardi di titoli di stato al netto di quelli scaduti o no?

Perchè se ne sono scaduti (che ne so) 100 mld allora il dato puntuale da osservare è solo 91 mld

Dalle mie fonti ne sono scaduti 77

aorlansky60
Scritto il 31 Ottobre 2014 at 13:26

caso MPS : il “territorio” inizia a far sentire la sua voce 🙄 (preoccupata)…

“É determinante che il territorio reagisca compatto, che vengano tutelati, l’indipendenza e la sede senese dell’azienda e che essa possa uscire definitivamente dall’incertezza e dalle difficoltà. Siamo di fronte a un problema nazionale, che può rappresentare un duro colpo per l’Italia e per il suo ruolo in campo economico e creditizio.”

(Fonte SienaFree.it – un estratto da dichiarazione odierna di N.Guicciardini, segr. provinciale Pd. :mrgreen: oopps, volevo dire “territoriale”…)

Quel “siamo di fronte ad un problema nazionale” parla chiaro, nelle intenzioni di chi ha pronunciato queste parole…

silvio66
Scritto il 31 Ottobre 2014 at 14:29

…guarda guarda il dollarone…

signor pomata
Scritto il 31 Ottobre 2014 at 21:56

Mi scuso per il ritardo nella risposta ma ho ancora quel maledetto vizio che si chiama lavoro…….cercano in ogni modo di farmi smettere…speriamo non ci riescano.
Dalla risposta di un altro capitano mi sembra di aver capito che se uno si pone delle domande è sparare supercazzole perche la borsa cresce sempre quindi……..che bella la borsa.
Anche il mio babbo diceva che le case crescono sempre……che se non lo compri oggi domani lo paghi di più…….io non conoscendo mazzalai e nemmeno bagnai e nemmeno un pizzico di economia con l” ignoranza della gioventù rispondevo che non esiste una cosa che cresce sempre……..perche o scoppia o si sgonfia.
Quante discussioni mentre si lavorava……..parlando delle supercazzole che poi in meno di un amen son diventate realtà.
Gli imprenditori incoraggiati a delocalizzare dai politici, le banche piene di azioni di società industriali che erano soci intermediari finanziatori e giocatori…..che male c”è…è il futuro……la banca tutta intorno a noi.
Decenni persi a ascoltare fanfaroni che predicavano che uno nella vita deve fare dieci cento lavori……..ma che fai ti specializzi???Oggi fai il fornaio con adecco a milano domani fai il metalmeccanico a bologna e dopodomani puoi sempre andare a fare il lavoratore edile a firenze……..alla fine non saprai fare un cazzo ma questo è il futuro………lavorare poco a poco a centinaia di km di distanza………sicuramente farai squadra nel tuo gruppo di lavoro, sicuramente la mattina ti alzerai baldanzoso aspettando con ansia la giornata lavorativa pronto a spingere al massimo per la tua azienda che ti ha assunto per una settimana……sicuramente.
Il capitalismo come lo abbiamo conosciuto sta finendo se non è gia finito, si va verso qualcosa di ignoto……..quello che viviamo è paura, paura perche non sanno bene quello che devono fare e panico noi perche è palese che non sanno cosa fare loro.
Oggi andavo al lavoro e una pubblicità di unicredit sponsorizzava le riforme strutturali perche se le facciamo la nostra economia intesa come borsa( vendevano fondi) crescerà.
Capito a che punto stiamo????
Fanno una disoccupazione di massa per scelta, una deflazione per scelta e ti spingono a lavorare alla metà per scelta(loro) ma se hai il gruzzolo in borsa forse continui a campare altrimenti son cazzi tuoi.
Chiaramente chi a il gruzzolo grosso spera nelle magiche riforme………perche l” importante è che la borsa cresca non che ci sia un minimo di equità e che ci sia un lavoro onesto e ben retribuito???
Fanno sempre i conti col culo altrui questi…….come quando giocano al casino borsistico con i soldi nostri prendendo commissioni…..se salta il banco perdo sul fondo gestito e perdo perche poi passa lo stato che ripiana con le mie tasse………anche nei mercati son tutti finocchi col culo altrui.
Un mondo magico………in cui a uno viene contestato lo 0 virgola un cazzo e un altro a il 200% del deficit pil ma se lo porta al 250 tutti festeggiano………fantastico………
Ho il vago sospetto che scoprire come funziona la finanza equivale a istigare all” omicidio……..ecco perche è meglio che tutti ci capiscano ben poco….anzi sarebbe meglio nulla.
Un saluto.

dorf001
Scritto il 1 Novembre 2014 at 00:06

signor pomata@finanzaonline,

ciao pomata. tu dici : Ho il vago sospetto che scoprire come funziona la finanza equivale a istigare all” omicidio……..ecco perche è meglio che tutti ci capiscano ben poco….anzi sarebbe meglio nulla.

vuoi sapere cosa diceva henry ford 50 anni fa?

E’ un bene che il popolo non comprenda il funzionamento del nostro sistema bancario e monetario, perché se accadesse credo che scoppierebbe una rivoluzione prima di domani mattina.

solo che magari la gente allora era molto più sveglia di adesso. ora la gente fa pietà ai sassi. altro che medioevo. metti di vedere un australopiteco con un mano un iphone.

ecco cosa è la gente oggi. solo dei scimmioni con in mano uno stupido cellulare. per far che??? per chattare stare su facebook a dirsi un sacco di puttanate. gente di 60 anni peggio di bambini di 5 anni.

pensa che sei governato da uno cosi’. lo chiamano appunto bimbominchia. siamo fottuti con uno cosi’.

comunque la borsa – dei polli- è ottima x fregare la gente. non esiste il discorso a somma zero. se tu guadagni, un altro deve x forza perdere.

tutti voi, che vi dite ormai siamo consapevoli, no belli non lo siete, tutti voi fate parte del sistema. lo adorate in fondo in fondo.

altrimenti lo avreste già mollato. finchè non dite di no, siete con loro. col nemico. il turbo capitalista pazzo esaltato. ormai lo sono tutti. la goldman sachs li alleva amorevolmente x voi tutti. anzi li riempie di droga, cosi’ non ragionano e non sanno il male che fanno in giro x il mondo.

le riforme sono cazzate. specchiettti x allodole. hai letto cosa ha scritto phitio il giorno 29?

leggi bene, qui : http://megachip.globalist.it/Detail_News_Display?ID=111374&typeb=0&Ma-loro-sono-pronti-

Io è una vita che vi dco come fare. ma voi no, siete testardi, avidi, e volete tanti soldini. siete diversi da quelli che stanno a roma? guardatevi allo specchio la mattina, e riflettete.

bisogna 1) non votare mai più. non certo il pd pdl e monti.

2) non comprare mai più sti giornali immondi.

3) la cosa più importante : tirate fuori tutti i vostri soldi dalla banca. nascondeteli dove volete, ma mai lasciarli in banca. fateli morire.

la soluzione l’ha data GIACINTO AURITI 20 anni fa.

ascolta cosa diceva : http://www.youtube.com/watch?v=JOIujEgn7r8&feature=youtu.be

attento al minuto 4,40

è già tutto scritto da anni , come uscire da questo inferno.

invece 20 milioni di mbecilli hanno votato x farci morire ancora più in fretta.

cosa puoi aspettarti da un popolo che è il più ignorante d’europa?
abbiamo milioni di italiani che non leggono neppure 1 libro all’anno.

ha ragione sgarbi. gli italiani sono tutte capre capre capre…

ve lo ridico a tutti : pregate e tanto.

AMEN

kry
Scritto il 1 Novembre 2014 at 00:47

Mi sa che quel PILino sopra quella zucca da halloween si dimezzerà nel 4° trimestre e non basterà il petrolio che stanno incominciando ad esportare. Sono alla carità, non hanno mai esportato petrolio e stanno incominciando a farlo ora che sta quotando 80$ come chi svende i gioielli di famiglia.

laforzamotrice
Scritto il 1 Novembre 2014 at 08:50

dorf001@finanza,

Caro Dorf, non credo che il problema ignoranza sia da addebitarsi ad una certa parte politica, ma sia molto più generalizzato, ed è ATTENTAMENTE PIANIFICATO. Questo modo di accanirsi contro una parte politica o un’altra è funzionale al “dividi et impera” che è assolutamente utile a quei “qualcuno” che noi cerchiamo faticosamente di intravedere dietro la nebbia. E secondo me anche Auriti era caduto nella trappola. http://www.laforzamotrice.it/?p=2120

mirrortrader
Scritto il 1 Novembre 2014 at 13:01

X LA FORZA MOTRICE.
Concordo con i tuoi ragionamenti.

Sarebbe utile secondo me avere uno schema di come funziona l’economia da dove nasce il denaro ecc, cosi per capire cosa effettivamente è:
Io lo considero tempo utile congelato (equivalente al lavoro utile di qualc’uno).
Credo che ci sia stato molto investimento errato, dovuto a leve finanziarie assurde, creando una turboeconomy, e che quindi si sia arrivati alla resa dei conti.
Probabilmente abbiamo raggiunto stili di vita insostenibili per una economia equilibrata.
Ora o la tecnologia crescerà velocemente, per riallinearsi a uno stile di vita compatibile con l’attuale dispendio di energia. O dovremo tornare indietro.

In fondo il denaro non è altro che energia solare (che si sia trasformata in verdura, carne, frutta, petrolio ecc). In fondo è semplicmenete energia. Dovrebbe misurare l’energia (i Joule) .

La crisi sta mordendo in tutto il mondo.
Ci sono zone che possono ancora crescere, altre che devono decrescere, fino a raggiungere una entropia comune. Solo l’intelligenza, la cooperazione e la tecnologia puo aiutarci a rimanere con sistemi di vita come gli attuali.

mirrortrader
Scritto il 1 Novembre 2014 at 13:03

Correggo:
Il valore del denaro è quantità di energia nel tempo, il denaro è un mezzo.

veleno50
Scritto il 1 Novembre 2014 at 13:09

Partirà anche quest’anno il rally di natale?da qui a fine anno non pare ci siano delle grosse aspettative in campo internazionale di notizie da sconvolgere l’andamento dei mercati l’ultima cazzata sono stati gli stress. il ftse mib è sotto di 3000 punti dai massimi di giugno. Le prossime trimestrali sembrano positive per quasi tutti i titoli maggiori, comprese le banche , Eni ha dato il via con una discreta trimestrale nonostante il calo dell’oro nero prossime due settimane saranno gli altri big, se sono interessanti come si prevede ci saranno scintille sempre che non arrivi il cigno nero tanto desiderato da vari commentatori.C’è un titolo bancario secondo me che potrebbe tornare ai massimi di giugno da quello che si evince ha i conti e utili sopra ogni aspettativa annuncerà i risultati l’11 novembre . C’è qualcuno che scrive, poveretto, che la borsa è per i polli come se la borsa fosse una medicina ,se io perdo in borsa non faccio danni e non creo problemi di nessun genere, e non deve fregare nessuno, io li metto dove mi pare i miei averi. bey

madmax
Scritto il 1 Novembre 2014 at 14:57

Grazie Capitano, per aver creato questo luogo di scambio di idee e grazie a tutti voi che lo tenete vivo.

Vorrei commentare sui tanti post al riguardo dell’ignoranza della gente in maniera provocatoria, scusate ma non potete imporre il vostro punto di vista. Non potete obbligare alla gente che si interessi al mondo. Diciamo la verita’ secondo voi al 90% della gente piacerebbe essere informato dei vari disastri, di ballare sull’orlo del vulcano? Alla gente piace essere lobotomizzata, come diceva il caro Dorf, non voglio sapere nulla del QE dei debiti e di altre cose tristi, datemi sono un gadget con cui possa giocherellare e parlare del nulla alla ganza o ganzo di turno. La vita e’ leggerezza e voi mi volete raccontare di disoccupazione, poverta’, crisi che palle !!!
Credetemi anche se non lo condivido questo e’ il pensiero ricorrente ripeto tanti preferiscono restare nell’ ignoranza perche’ e molto piu’ comoda da gestire e non richiede nessuna presa di posizione!
Pensateci, ma non tutti vogliono essere informati 🙂
Un saluto e buon fine settimana.

madmax
Scritto il 1 Novembre 2014 at 15:00

mirrortrader@finanza,

Scusa un chiarimento, la crisi sta mordendo i POVERI di tutto il mondo, i ricchi non sono mai stai meglio e continuano ad aumentare 🙂

dorf001
Scritto il 1 Novembre 2014 at 20:15

laforzamotrice@finanza,

ciao bresciano. vedi mi dispiace ma tu AURITI lo hai letto troppo poco. ho letto ora il tuo blog. le prime righe, e fino in fondo. ebbene le prime righe che hai scritto è esattamente tale quale quello che diceva AURITI.

piccolo appunto. quando parlo di ignoranza intendo tutti gli italiani. non sto a sottolineare solo del pd. lo sai anche tu che i piddini sono degli invasati. hanno giocato tutte le loro carte sull’euro ed europa. ma stanno perdendo di brutto. solo che ci rimetti pure tu, io, e tanti altri milioni di italiani. essere entrati in questa fogna europea, dei banchieri.

quando lui, AURITI, fa l’esempio dell’isola deserta e il banchiere centrale. vedi qui : https://www.youtube.com/watch?v=AKsOuMFmBsg

lui non era contro l’europa o l’euro. a patto però che la BCE debba essere nazionale, del popolo. e quando si stampa denaro, lo si deve dare al popolo. no alle banche.

ascolta quando dice che il valore della moneta nasce solo al momento dell’accettazione. no quando draghi stampa la sua cartaccia. lui voleva che fossimo tutti liberi, no schiavi. non mi pare complicato. la bce è solo una stamperia privata. quindi se proprio, io cittadino, a te stamperia privata ti pago il costo di carta e inchiostro. più qualcosina x il tuo lavoro. fine!!!!

invece il banchiere ti fotte alla grande. una banconota da 100€ a lui costa 30 centesimi. ma tu cittadino coglione gli devi dare a suo insindacabile giudizio la cifra di 100€. più gli interessi al 2,5%. ma tu devi lavorare sul serio 2 giorni x guadagnarli. tu produci beni fisici utili. lui no!!! stampa carta igienica e pretende una cifra paurosa in cambio. capisci? fai il conto tu. se la bce spende 30 centesimi x 100€, quanto ci guadagna in percentuale? questo è la prima truffa. si chiama signoraggio primario. poi c’è il secondo è più grande furto. e questo lo fanno tutte ma tutte ma tutte le banche nazionali, di tutti gli stati. si chiama signoraggio secondario. o trucco della riserve frazionaria. o se ti piace di più, leveraggio.

la tua banca ha l’obbligo di tenere una riserva di denaro “vero”, no elettronico, pari al 2%. e il resto cioè il 98%? quello non esiste. ma ti fanno credere che esista. quello è denaro finto. che potrà essere creato dalla banca con un semplice clic del loro computer.

tu ti spacchi la schiena e lavori come una bestia x pagare il mutuo, o un prestito che hai chiesto, ma loro, la tua banca non ti ha dato nulla di fisico in cambio. ti ha illuso e fatto credere che ti ha dato denaro. tu fesso (cittadino) ci hai creduto, e lavori tutta la vita x loro. che non ti hanno dato nulla in cambio. capito che bel trucco che hanno inventato?

madmax,

guarda mi pare troppo comodo dire, uff io non ho voglia di studiare, fai tu. quindi resto nell’ignoranza. anche io anni fa ero nell’ignoranza. poi però mi sono stufato. e caro mio abbiamo tutti un cervello, usiamolo.

Einstein che era un genio, aveva un cervello più piccolo della media. la gente deve applicarsi, e da subito. Io non posso accettare che grazie all’ignoranza della massa, ci tocca aspettare che tutto crolli. perchè questi stupidi finchè non vedono macerie dappertutto no capiscono, e non ci possono credere. solo perchè sti piddioiti hanno una fede cieca e folle in tutto quelllo che gli dice sto governo di venduti ai banchieri. tu accetti di morire e non l’hai deciso tu? accetti che ti mettano un bel cetriolone nel c….. solo perchè siamo governati dap azzi e stupidi venduti? tu puoi acnhe cedere e arrenderti e farti sodomizzare. ma i tuoi figli che diranno? papà tu potevi decidere per te, di farti sodomizzare, ma non avevi nessun diritto di farlo pure x me. papà grazie alle tue scelte, o grazie alle tue non scelte, grazie alla tua paura, grazie alla tua codardia mi stanno spellando vivo. Io credo che tuo figlio ti maledirà a vita. capisci cosa volgio dire? bisogna cominciare dall’uno, dal singolo. poi su su, fino alla massa.

se facessimo come diceva AURITI, la borse neanche servirebbe, andrebbe eliminata. il governo non avrebbe nessun bisogno di stampare bot, btp, e altro. nulla di questo servirebbe. e si farebbero delle banche nazionali, o se vuoi del popolo. tasso massimo del 2-3% non di più.

AURITI ha provato a parlare con tutti. con la destra e con la sinistra. è andato in tv. a scuola coi suoi studenti. ha fondato una nuova scuola economica ad Atri. era in lizza x il premio nobel x l’economia. non lo fecero concorrere perchè lui dice, io non faccio parte della massoneria. quando nel suo paese, in abruzzo, GAurdagriele inventà il SIMEC ne parlarono tutto il mondo. lo scrisse pure il new york times. e il suo esperimento fù un successo.

poi intervenne Fazio e troncò l’esperimento. gli mandò a casa 100 finanzieri, a uno di 70 anni. come se fosse un super mafioso. fazio prese paura che l’esperimento funzionasse e la gente capisse. quindi lo troncò subito, cosi’ la gente si spaventò e smise l’esperimento.

comunque lui, AURITI, era indomito. andava a testa alta. ha fatto fin troppo. ora è morto. tocca a noi portare avanti le sue idee. che rano e sono sane. fondate sulla verità e sull’onestà. qualità che nessun politico italiano ha. se milioni di italiani votano, e lo fanno molto male, e votano dei ladri, sarà mica colpa mia vero? vuoi/volete che gli dica bravi? no!!!

evito commenti, ma diteli voi invece. cosa ne pensate.

by DORF

madmax
Scritto il 2 Novembre 2014 at 00:57

Grazie Dorf per il lungo post,
Non conosco in dettaglio Auriti ma me lo studio ma ti faccio subito una controdeduzione cinica, se oggi esistesse un vaccino contro la carie, una iniezione e ti liberi per sempre dal problema sarebbe utile? Dal mio o tuo punto di vista sicuramente si, basta dentisti, addio otturazioni ecc. ecc. ma sarebbe un vero DISASTRO per l’ industria dentale che di colpo per una fialetta da pochi euro vedrebbe sfumare un business milionario eterno.
Per questo semmai un giorno vi fosse tale vaccino lo chiuderebbero ben bene in un armadio.
Cosa voglio dire con questo esempio? Che la cosidetta sovranita’ popolare della moneta (benche’ non mi disturbi come concetto) sarebbe sicuramente destabilizzante sopratutto per chi di moneta ne ha ammassata tanta negli ultimi 100 anni, praticamente solo chi non possiede moneta sarebbe attratto da tale cambio, ecco perche’ l’impraticabilita’ e’ oggettivamente ostacolata.
E qua torno a bomba sull’ignoranza, alla gente fai credere praticamente cio’ che vuoi ed il bello e’ che ci voglio o credere perche’ alla fine abbiamo bisogno di certezze e vogliamo sentirci rassicurati, prendi il caso del terrorismo. Quanto gli stati stanno spendendo in tale lotta? Quante energie? Quanti diritti civili abbiamo sacrificato su tale altare? Quanta privacy? Poi pero’ ha 1.000.0000 di volte piu’ probabilita’ di essere ammazzato mentre attraversi la strada sulle striscie che per mano di un terrorista.
Dal punto di vista costi/benefici tale attivita’ ha poco senso ma guarda caso i primi a subirne le conseguenze siamo proprio noi che ci lasciamo radiografare tutto.
Un saluto a tutti.

laforzamotrice
Scritto il 2 Novembre 2014 at 07:52

dorf001@finanza,

Caro Dorf, continuo a non capire perchè dici che si DEVE pagare un interesse alla banca, è cosi solo se prendi in prestito del denaro, ma se lo ricevi in cambio di un prodotto o di un servizio non è cosi. Forse che io debba pagare un interesse sul mio stipendio? Non mi risulta. Io pago un interesse perchè esiste un rischio che io il denaro non lo possa restituire, ma mi sembra giusto: se non ci fosse un interesse, perchè prestare i soldi ad uno sconosciuto? Secondo me, tu continui a considerare i soldi come pozzo e la ricchezza come acquedotto, http://www.laforzamotrice.it/?p=2120 ma è ovviamente il contrario, i soldi non si mangiano.
Il denaro è nato dopo la produzione e il baratto, non prima sei d’accordo? Quindi è una conseguenza, non una causa. Che poi si sia trasformato in un’arma di distruzione di massa siamo d’accordo, ma per colpa degli speculatori, banchieri e dei bancari e dell’avidità dell’uomo non per colpa del denaro di per sè. Trovo anche facile risolvere tutti questi mproblemi, basta far partecipare alle perdite speculative TUTTI coloro che lavorano presso una banca, dall’CEO fino all’ultimo cassiere. Credo che se cosi fosse, certe stronzate non sarebbero mai state fatte, ma finchè costoro non rischiano nulla se le cose van male, mentre ci guadagnano extra se vanno bene, non cambierà nulla.

madmax,

Approvo e condivido al 100%, finalmente un’altro cinico come me, (O.Wilde diceva che il cinico è colui che vede le cose per come sono e non per come vorrebbe che fossero). Anche i ladri sono utili a far girare l’economia creando migliaia di posti di lavoro, e come hai brillantemente fatto notare anche tu, i rischi sono in % molti meno che che si ha impressione che siano, vedi il validissimo esempio sul terrorismo. Quanti attentati fatti in Italia negli ultimi 10 anni con più di 1.500.000 musulmani sul territorio? Ma però ce ne sono un sacco nei film e telefilm. Quanti casi di malasanità in % sul totale dei curati?. Maledetti giornalisti, fa più rumore un albero che cade che una foresta che cresce.

signor pomata
Scritto il 2 Novembre 2014 at 11:58

Qui torniamo al punto.
Per chi ha letto il libro di bagnai ……ricordate l” esempio di come viene gestito il pascolo pubblico dal paese di allevatori di pecore??Bene se lo ricordate io feci notare che il problema non è che l” essere umano tende a farsi i cazzi suoi a discapito di quelli altrui…..distruggendo il pascolo come nel racconto perche sociale e quindi di tutti ma le pecore che crescono son le sue ma, il punto, è che quella legge di aprire il pascolo pubblico è data da un sindaco eletto da un paese di allevatori di pecore e sicuramente portato avanti dagli allevatori più potenti….quindi…la morale è che le scelte verranno fatte sempre da quelli più potenti a discapito di quelli che non contano un cazzo……sempre.
Noi ci lamentiamo perche siamo consci di non contare un cazzo e quindi speriamo nella misericordia altrui che puntualmente non arriva.
Passiamo la nostra vita a accumulare:proprietà o denaro è irrilevante ma la tua parola e il tuo pensiero è più sentito asseconda di quanto possiedi e di quanto puoi influire.
Si dirà che è stato sempre cosi?Esatto……quindi è un problema umano e magari non siamo cosi evoluti come noi riteniamo…..del resto se lo fossimo perche distruggeremmo il mondo che ci circonda e ci fa vivere per la proprietà e il profitto.
Se tiri le cuoia che fai ti fai mettere una saccoccia nella cassa per porarti dietro i denari??
Altro pensiero del mattino: è meglio sapere che le cose vanno cosi o è meglio non sapere un cazzo??Perche se capisci il gioco….se comprendi fino in fondo che tutto quello che ci circonda è una stortura creata da noi per il profitto….di alcuni…..datemi retta si vive male, meglio non sapere un cazzo e credere che è sfortuna o che non si è stati in grado di scalare la scala sociale per mancanza di qualità….si vive meglio.
Quanto volte sento parlare della mala giustizia??
Ma come potrebbe essere sana la giustizia in un paese dove ci sono centinaia di migliaia di avvocati??Perche dovrebbero creare leggi per fare giustizia velocemente quando perderebbero il profitto???Se nel senato o alla camera ci sono centinaia di avvocati perche dovrebbero fare leggi per perdere potere e denaro futuro???
La struttura sociale umana è stata fondata nella melma della avidità……non siamo differenti dai polli in cui comanda e scopa il più forte…….e mangia sempre anche quando ce ne poco.
Come cambiare??E chi sono io per poter dire una cosa del genere…..non ho la cultura necessaria.Oggi il parroco ha predicato che serve la misericordia…….ci si deve aiutare gli uni con gli altri per non far restare indietro nessuno……belle parole e non è la prima volta che le dice, peccato…..che io avendo una memoria che arriva a qualche anno ricordi che la chiesa si felicitò e rallegro con l” avvento di mister monti……me la sono segnata…sai com”è.
Anche loro hanno il basso che spera e la parte alta della piramide che pensa a farsi i cazzi suoi poi se l” amministratore delegato non è al passo coi tempi….in tempi di povertà allora si cambia e ci si mette uno che è adeguato e dice cose che i grulli come noi apprezzano…..mentre ti fottono…come ieri oggi e domani.
Ma non è che è il caso di sbattersene le palle di tutta questa roba e apprezzare quello che si ha……oggi….perche magari domani sarai il doppio più ricco ma ti salta una coronaria e ti ci pulisci il culo???

silvio66
Scritto il 2 Novembre 2014 at 12:24

veleno50@finanza,

Ciao Veleno, i presupposti ci sono sempre, li creiamo giorno per giorno. Gli “investitori” si dividono in 2 categorie, quelli che comprano quando il mercato sale e vendono quando il mercato scende (circa il 97%), e quelli che comprano quando il mercato scende e vendono quando il mercato sale (circa il 3%). Solitamente i primi perdono e i secondi no. Ognuno di noi sa in cuor suo dove sta.

laforzamotrice
Scritto il 2 Novembre 2014 at 14:06

signor pomata@finanzaonline,

Il problema è che pensare che va male per colpa del sistema o per colpa della sfiga cambia poco, se va male vivi di merda comunque. Quindi meglio cercare di prendersela per qualcosa di vero, almeno se capita l’occasione si fa la cosa giusta. Poi, come sostengo io, se si riesce a far capire che se si lavora per il bene della comunità non lo si fa per aiutare gli altri, ma perchè è molto meno faticoso raggiungere un certo benessere in una società ricca che in una povera. Egoismo intelligente lo chiamo io. http://www.laforzamotrice.it/?page_id=1003

silvio66@finanza,

Gl’investitori a cui tu ti riferisci non sono tali, sono solo parassiti speculatori. Il vero investitore crea ricchezza, non fuffa. In un mondo di veri investitori, la percentuale di vincitori e vinti non sarebbe mai cosi, perchè un investimento vero arricchisce tutti, sempre.

silvio66
Scritto il 2 Novembre 2014 at 17:17

laforzamotrice@finanza,

Allora siamo tutti parassiti speculatori in quanto il mercato tutto è speculazione. Spazziamo via la leggenda metropolitana che la speculazione è parte del mercato, la più brutta fatta di avidi vampiri ecc ecc, bè amico mio nulla di più sbagliato, se vuoi comprendere il mercato comincia ad accettare il fatto che nella sua interezza è speculazione, il bello e il brutto non esiste, esistono diverse volatilità nelle quali si esprime ma il concetto a partire dai bulbi è sempre lo stesso. Se poi vuoi chiamarla fuffa per me va bene..

dorf001
Scritto il 2 Novembre 2014 at 18:12

laforzamotrice@finanza,

ciao mister. guarda che alla fine la pensiamo quasi allo stesso modo. magari mi son spiegato male io. concordo pienamente con la successiva riflessione di un tipo. magari lo conosci.

Non esiste il denaro vero, perchè il denaro stesso è una convenzione. In teoria dovrebbe esserci dell’oro a garanzia di tutto il circolante, anche se sappiamo che non è cosi, ma anch’esso è una MERCE DI SCAMBIO, un prodotto, il denaro come lo intendiamo noi oggi sarebbe solo un documento , una nota di banco, che garantisce la presenza dell’oro corrispondente presso un deposito. E’solo un pezzo di carta, o meglio un bit elettronico.
Le banche e sodali speculano sulla nostra convinzione che il denaro sia di per sè una merce, per questo ci fregano. Siamo NOI che gli diamo un valore reale oggettivo, anzichè, come dovrebbe essere, un valore rappresentativo; chiaramente questo da a loro un potere infinito perchè a loro basta scrivere un numero perchè noi gli si dia merci e servizi reali in cambio. Questo è il modo in cui ci stanno truffando.

ti risulta??? su questo AURITI ha parlato un sacco. per quanto riguarda dare interessi alla banca. beh fosse x me non gli darei niente. intendevo questo.

ora se tu vai in banca chiedere soldi, quelli ti chiedono il 10% giusto? se io, stato nuovo, finalmente sovrano, ti chiedessi al massimo il 2% a te farebbe schifo? risparmieresti si o no? un pò come dice barnard. le tasse servono solo x far capire la gente che il denaro ha un certo valore ed è disciplinato dallo stato. altrimenti la gente o lo considererebbe carta straccia, oppure se lo terrebbe tutto in tasca e non lo spenderebbe e non lo farebbe girare.

è vero o no che gli imprenditori si lamentano che a gioco finito devono pagar tasse fino e oltre il 70%? ebbene se io AURITI o successivi a te impresa ti faccio pagare al massimo tasse al 10% e non se ne parla tu, ti và bene o no? credo di si. io ti tolgo tutte o quasi le tasse.

via bollo tv. via tassa possesso auto. che è una truffa. via accise sulla benzina. via tante altre tasse. una unica tassa che è per tutti, ricchi e poveri del 10%. e fine! non ti và bene?
servono soldi? li stampa e dico stampa, io voglio solo denaro cartaceo non elettronico, lo stampa lo stato. la stamperia di stato. non và bene? un attimo, calma.

AURITI ha sempre detto che il denaro DEVE essere raro. quindi scordati lo stampaggio a go-go degli usa, o UK, o giappone o cina. si stampa solo come dici tu, per fare opere pubbliche che servono davvero. no le cagate della tav o il ponte sullo stretto di messina.

io stato dò i soldi alle regioni e ai comuni. vedo e si può fare, vedo dicevo, cosa veramente ti serve. no le boiate come a verona che vogliono traforare tutte le torricelle che sono le colline attorno a VR. per farci passare una autostrada a pagamento in mezzo. e giù bar e centri commerciali ed espropi. ce le avete anche voi a brescia mi pare delle collinette attorno alla città. pensa cosa vuol dire traforarle..

bisogna smontare dalla testa dei sindaci quella loro idea demenziale di voler costruire case e cemento dappertutto. hanno cacca nel cervello i sindaci. stiamo messi male.

sul baratto sono d’acordo. il denaro è una convenzione. è una comodità. diffile scambiare una pecora con un quintale di patate in tempo reale. ora ho la pecora, ma le patate no. devo ancora maturare, e sono pronte tra 2 mesi. questo era il guaio del baratto. con il denaro si pensava di semplificarsi la vita. all’inizio come sempre fù una bella cosa. funzionava. finchè a qualcuno non venne in mente la grande truffa. dapprima furono gli orafi, (storia docet) poi vennero i banchieri.

la grande truffa e tu lo sai, è la riserva frazionaria. una banca NON può prestare quello che non ha. eppure lo fanno. la banca presta fino a 50 volte i soldi che non ha.

dexia anni fò, aveva un leveraggio del 350%. cioè prestava fino a 350 quel poco che aveva in cassa. esempio : aveva in cassa denaro cartaceo reale pari a 1 milione di euro. eppure arrivava a prestarne fino a 350 milioni. come fa? chi gli ha dato il potere? chi sono i complici?

questo potere di stampare denaro lo ha rubato a te. chiaro? lo ha rubato a 60 milioni di italiani. quel potere che si chima sovranità monetaria, che è il potere dei poteri, il più grande, dopo quello di madre natura, era tuo-nostro. chi ci ha venduto? iniziò dai tempi di andreotti. e fini’ con mortadella prodi che ci vendette al nemico. ci ha messo in questa fogna europea, in questo euro disastro senza nemmneo farci fare un referendum e chiederci se erevami d’accordo di farci fregare cosi’ massicciamente. se eravamo contenti di diventare schiavi di una banca privata, che ha interessi privati, chiamata bce.

tutta la finta sinistra italiana esultò. poveri pazzi. e poveri noi. ecco dove siamo dopo 14 anni. quasi alle condizioni della grecia. eehh ma ci arriveremo, è quello che vogliono.
con gli idioti che ora governano il paese è sicuro al 100%. non sei d’accordo?

by DORF

dorf001
Scritto il 2 Novembre 2014 at 18:34

madmax,

ciao mad più max. voglio parlare del tuo dentista. ahh vaccino contro la carie? tu palri di fantasie, ora io ti parlerò di cose reali. che esistono. certo è ovvio che le cose buone per noi, le multinazionali le tengono nascoste. parliamo di salute. io ho imparato da me, anni fa che mi imbrogliavano su tto. economia, salute, sotria, informazione, ecc ecc. non c’è campo dello sgibile umano che non abbiano contraffatto. abiamo superato e di molto i tempi di george orwell.
parliamo di big pharma. cioè le 10 più grandi compagnie farmaceutiche del mondo. queste vogliono che tu sia sempre malato, malaticcio. cosi’ x tutta la vita prendi la loro pillolina. che non ti guarirà mai, ti terrà sempre li’ in bilico x anni. cosi’ loro x 20 anni possono fare affari d’oro sulla tua pelle. e tu fesso che credi a loro, perchè non vuoi informarti, paghi a vita una roba che ti fà solo che male.

sai che cosa c’è in natura che costa poco e ti può far stare in salute tutta la vita? sono le vitamine. ma non prese in dosi ridicole come consiglia l’oms. ma in dosi massicce. parlo soprattutto della vitamina C o acido ascorbico. e sai che loro lo sanno? ed è per questo che hanno inventato la mega fregatura del CODEX ALIMENTARIUS per bloccarti. i governi ovviamente hanno firmato a occhi chiusi.

ti consiglio di comperarti un libro che costa solo 8€ forse meno. di stefano pravato. io ce l’ho, questo qui : http://www.macrolibrarsi.it/libri/__guarire-con-la-vitamina-c-libro.php

se tutti voi che mi leggete prendete tutti i gg 3 grammi di vitamina c, colazione preanzo e cena, non vi prenderete nessun raffredore e nessuna influenza. tanto x cominciare.

in più la vitamina c è anti-tumorale. combatte e fà regredire i tumori. ma non ve lo dicono eh!! perderebbero tutto il oro business delle medicine. e le chemioterapie e le radiografie. insomma una montagna di soldi.

io la compro qui : http://www.arganiascorbile.it/vitamina-c-acido-ascorbico

1 kg costa 25€. provate in farmacia. vi verrà da piangere. ne vendono solo 1 etto al costo di 15€. tè capi’? quindi 1 kg in farmacia alla fine lo paghi 150€. io 25€. e la mia vitamna c è ottima. allora…..come la mettiamo?

vedi madmax te ne devi fregare di loro. pensa all tua salute e basta. che falliscano pure.

sono 50 anni che rubano e mentono. tu la devi smettere di difendere sta gentaglia.

sono stato chiaro? se serve approfondimenti chiedi.

by DORF

glare
Scritto il 2 Novembre 2014 at 19:03

signor pomata@finanzaonline,
silvio66@finanza,
veleno50@finanza,

Complimenti a tutti per i vostri commenti, Il mercato salirà a Dicembre..
Il periodo più brutto è finito lo scorso venerdì, ma ciò non significa che le cose siano positive,siamo solo nell’intervallo, ora prendete fiato.

La Cina ora gioca contropiede, l’India non è nemmeno pervenuta , si salva in Corner il Brasile, dopo un rinvio della Russia, gli Usa sembrano dei professionisti sulla via del tramonto e noi dei dilettanti con capitano la Bce che non immetterà mai liquidità.
Voi mi dite che il Qe sono giochi contabili, invece NO..Nulla di Più Sbagliato
I Qe sono il metodo più veloce e diretto per creare e drenare ricchezza, in stile soldi fanno soldi..loro svalutano, ma spingono sempre di più noi nelle deflazione..come dice Mirror è il metodo più veloce per abbassare l’entropia occidentale.

Sappiamo già che la Russia ha chiuso tutti gli accordi per il gas con Ucraina ed Europa..e ci mancherebbe altro, ve li immaginate noi europei mezzeseghe stare col culo al freddo..ma non scherziamo..mica siamo in Grecia che per scaldarci andiamo ad abbattere l’ulivo di Platone..poi ve la immaginate la Merkel dire..Ho tagliato il bosco nero, per riaccendere la fiamma 🙂

Abbiamo il gas naturale a una soglia ridicola 3,87…ma almeno a 4,25 ci deve arrivare prima di natale..sennò Putin chi lo sente..
E poi il $ ricordatevi che vi un accordo segreto per ben due soglie 1,18 e 1,38..perchè è in questa fascia che si fanno i migliori passaggi.
Cmq ieri al San Paolo il Napoli ha passeggiato.. il resto lo decidete voi..buon gioco a tutti.

laforzamotrice
Scritto il 2 Novembre 2014 at 21:00

silvio66@finanza,

Non nego che tutto sia speculazione, ma ciò non significa che non debba essere regolamentata e combattuta. Anche la violenza è insita nell’uomo, che facciamo, lasciamo i machete o i mitra in mano a tutti e diamo via libera? Il compito di una società è di regolamentare la violenza e la sopraffazione, che sia fisica, economica, o psicologica. Leggi come la Glass-Steagall devono essere sempre presenti, perchè la differenza fondamentale tra i grandi squali e i pesciolini, è che i pesciolini usano i propri soldi, mentre gli squali usano quelli altrui. Sfruttano la grande ignoranza del popolo, che non sa che i loro risparmi sono giocati ogni giorno con altissimo rischio da pagliacci macabri, da criminali in giacca e cravatta che non usa neppure più la (presunta) propria abilità ma si affida a algoritmi matematici. Un sistema drogato, truccato, in mano a bari, che decidono chi vince e chi perde non perchè siano bravi, ma solo perchè gli altri non sanno neppure di giocare e loro guardano le carte prima di darle. Vigliacchi onnipotenti che approfittano dell’ignoranza altrui, come un adulto che deruba e picchia un bambino. In un mondo appena giusto, sarebbero tutti chiusi nelle gabbie della fame appese alle porte delle città. Non ci spero, ma posso sognarlo.

aorlansky60
Scritto il 3 Novembre 2014 at 10:16

Dorf001 ha scritto :

“vuoi sapere cosa diceva Henry Ford 50 anni fa?

E’ un bene che il popolo non comprenda il funzionamento del nostro sistema bancario e monetario,
perché se accadesse credo che scoppierebbe una rivoluzione prima di domani mattina.”

… …

piuttosto chiaro e emblematico… detto da uno, poi, che di contatti con l’alta finanza e relativi “trucchi” e sotterfugi non doveva essere a digiuno… quindi, a maggior ragione un affermazione più che autorevole… un affermazione che dovrebbe far pensare… salvo poi scontrarsi con la realtà :

come ha gia fatto notare qualcuno di voi, il popolo non possiede ne la capacità autodeterminante ne la voglia di elevarsi al livello tale da poter veramente COMPRENDERE(e compiere così un deciso salto di qualità); restando al livello base cui sembra naturalmente predestinato, il popolo fà felice il sistema dirigente stesso, al quale più che di una massa di persone autogestite ed evolute intellettivamente che in quanto tali potrebbero diventare assai PERICOLOSE, serve una grande massa di consumatori che li voti (quando occorre), opportunamente drogati con prodotti di consumo (un tempo) oppure con un device in mano (tempi attuali) da utilizzare, che gli riempa la testa di vuoto facendo così loro dimenticare i propri problemi quotidiani, si tratti di una console elettr.ca da gioco come di uno smartphone di ultima concezione ALL-IN-ONE…

La civiltà dei consumi di stampo “occidentale” è andata avanti per decenni regolarizzata da questo dogma (gli anni post bellici almeno).

Quello che però stà accadendo negli ultimi anni stà mettendo in forte discussione tutto questo (meno il dogma che il popolo deve rimanere relegato all’ignoranza, perchè più sà e più potrebbe nuocere, ink…dosi verso il sistema) fino ad aver sorpreso il sistema stesso per le proporzioni raggiunte – o forse no : gli sviluppi e i dati recenti ci stanno dicendo che si stanno facendo sempre più soldi e che i ricchi stanno diventando sempre più ricchi, e che i ricchi stessi stanno aumentando in proporzione rispetto al numero pre-crisi.

Quando si fanno “troppi” soldi per il sistema non è affatto un difetto; neppure un problema; nemmeno se le regole per ottenere questo si spostano verso criteri NON ETICI.

Infatti è puntualmente accaduto : tutto quanto sotto i ns occhi, per chi vuole leggere e sà interpretare.

Resta da vedere come verrà gestita dalla classe ricca e dal sistema la nuova situazione sociale che si và creando : PAURA – come ha detto qualcuno di voi – difficoltà ad interpretare da parte della massa i problemi (ed i responsabili), difficoltà a portare avanti una vita dignitosa -per i ceti sociali più bassi quando si perde il lavoro, quale unica fonte di economia per restare nelle regole dettate dal sistema, viene a mancare praticamente tutto- questo vale non tanto per i paesi in via di sviluppo abituati fin’ora ad avere poco, ma sopratuttto per i paesi occidentali i cui cittadini avevano raggiunto, grazie agli sviluppi socio economici post bellici, un tenore di vita elevato ed erano abituati ad avere tanto (troppo?) e quindi totalmente impreparati ad una improvvisa repentina situazione di povertà.

Fossi dalla parte dei ricchi considererei con grande importanza quanto ho appena detto : se infatti a soffrire è un numero esiguo di persone, si riesce a tamponare con provvedimenti di welfare sociali e comunque il basso numero di sofferenti in ultima istanza non importa molto a nessuno. Ma quando a soffrire è un numero via via sempre più elevato di esseri, al sistema dovrebbe suonare un campanello d’allarme, ricordandosi quanto la storia ha proposto in passato e che l’uomo tende a dimenticare sempre troppo velocemente, con troppa sufficienza.

aorlansky60
Scritto il 3 Novembre 2014 at 11:48

@Kry :

molto interessante; grazie per la traccia. 🙂

SOSTIENI ICEBERGFINANZA
Segui IcebergFinanza su
http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/ http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/ http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/
SOSTIENI IL NOSTRO VIAGGIO
IL NOSTRO LIBRO clicca qui
ICEBERGFINANZA NEL MONDO
Articolo dal Network
Se fino a qualche tempo fa bisognava essere dei “pionieri” per trattare di tali tematiche, o
Il mercato immobiliare cambia con l’evolversi della società e oggi si assiste ad un vero e propri
Ftse Mib. L’indice italiano si ritrova a fronteggiare la ex trend line rialzista di medio periodo
Tanto tuono che piovve verrebbe da dire, tuoni e fulmini sulla via dell'inflazione! Ieri i da
Sempre molta forza sui mercati azionari confermata anche dalle movimentazioni monetarie che tendono
FTSE MIB INDEX Setup e Angoli di Gann Setup Annuale: ultimi: 2019/2020 (range 15017/25483 ) [ i
Ogni singola giornata rappresenta una puntata di questa incredibile telenovela dal titolo “Imp
  Niente di più noioso e assolutamente inutile di questo mercato telecomandato, un merc
Oggi è l'ultima analisi che faremo sulla scadenza Aprile visto che domani sarà giornata di scadenz
FTSE MIB INDEX Setup e Angoli di Gann Setup Annuale: ultimi: 2019/2020 (range 15017/25483 ) [ i
CONTATORE