ITALIA: CHOC FISCALE …OMBRE SINISTRE!

Scritto il alle 12:30 da icebergfinanza

 

Ieri all’improvviso il ministro Padoan …

Padoan: “Non ci sono bacchette magiche per la crescita”.

(…) Il decreto contiene incentivi alle imprese per 800 milioni di euro, con gli altri interventi legislativi successivi si arriverà a un valore complessivo di 1 miliardo e mezzo di euro. E’ questa la quantificazione fatta dal ministro dell’Economia insieme con Federica Guidi, ministro dello Sviluppo economico. “Ci aspettiamo da questi provvedimenti un’accelerazione della crescita nei prossimi trimestri e l’innalzamento del tasso di crescita – ha sottolineato Padoan – con una maggiore capitalizzazione delle imprese e un aumento dello spettro delle possibili fonti di finanziamento, questo comporterà un beneficio permanente per l’economia.

800 milioni di euro e UN MILIARDO e MEZZO di altri interventi comporteranno un beneficio permanente per l’economia? Come gli 80 euro permanenti suppongo!

“Senza crescita la ripresa non si consolida”, ha aggiunto il ministro. “Ci sarà una accelerazione della crescita nei prossimi trimestri”.

Ma facciamo un passo indietro.

Sempre ieri… Debiti Pa nel mirino di Bruxelles aperta procedura d’infrazione

Che fine hanno fatto le promesse di onorare i propri debiti nel governo?

Facciamo benefici permanenti con oltre due miliardi di euro e ci dimentichiamo di oltre 80 MILIARDI DI EURO DI DEBITI nei confronti della piccola e media impresa da parte della Pubblica Amministrazione?

Facciamo finta di nulla e andiamo avanti!

Servirà anche l’aiuto del sistema bancario, accusato di non agevolare i prestiti alle imprese. “Ci sono tutte le condizioni perché il credito aumenti”, ha sottolineato il ministro. Rivolgendosi agli istituti, ha sottolineato che la liquidità in arrivo dalla Bce, che ha annunciato operazioni straordinarie, “deve essere trasformata in credito alle imprese”. Nuovi finanziamenti potranno arrivare anche dalle compagnie di assicurazione e dalle società di cartolarizzazione che potranno concedere credito diretto alle imprese. E sempre in tema di liberalizzazione del credito è stato annunciato un nuovo regolamento che dà il via il credito diretto da parte dei fondi ed è in consultazione anche un nuovo dispositivo regolamentare dell’Ivass che ampia le possibilità di investimento delle assicurazioni nell’economia reale.

In sintesi si chiama “SISTEMA BANCARIO OMBRA” ovvero una serie di soggetti che si sostuisce alle banche nella concessione di credito all’economia.

Proviamole tutte, nulla da dire ma attenzione il sistema creditizio ombra ” shadow banking, per gli amici, in Cina funziona che è una meraviglia, ma non solo ha funzionato come detonatore per far esplodere la carica della grande crisi, per non parlare di quello che è accaduto anche prima della Grande Depressione del ’29!

Into the shadows: risky business, global threat

Il Financial Times ha iniziato una serie di ichieste su come funziona il  “sistema bancario ombra” – un termine che copre una vasta gamma di istituzioni “non bancarie”, che svolgono molte delle funzioni delle banche tradizionali, ma lo fanno al di fuori del sistema tradizionale delle banche regolamentate imodellando la finanza di tutto il mondo. L’ultima bolla del sistema bancario ombra, negli Stati Uniti ha aggravato la crisi globale che ne è scaturita. Ora i mercati e le autorità di regolamentazione sono preoccupate per il rapido accumulo di rischi nel settore bancario ombra della Cina che potrebbe infliggere danni simili all’economia globale.

http://icebergfinanza.finanza.com/files/2014/06/China+Credit+Expansion.png

Certo proviamoci, ma attenzione perchè i nostri politici e i nostri economisti molto spesso hanno la memoria corta, dimenticano che in questa crisi, in una DEBT DEFLATION, un una BALANCE SHEET RECESSION, non è sempre l’acqua quella che manca, quella che non raggiunge la fonte del credito, ma spesso e volentieri è il cavallo che non ne vuole più sapere di bere di indebitarsi.

Indebitarsi ed investire per cosa, con quali prospettive, con quali orizzonti davanti?

Il mercato ha fallito! Non c’è alcun “ottimo paretiano” in circolazione, il mercato ha impedito l’ottimale allocazione delle risorse. Ora non resta che l’intervento statale per creare occupazione, serve un nuovo NEW DEAL, un patto tra Stato e mercato per ripartire, anche se ci attendono nuovi decenni perduti, per assorbire la più imponente orgia di debito e credito speculativo della storia.

Buona Consapevolezza a tutti!

« SOSTIENI L’INFORMAZIONE INDIPENDENTE contribuisci anche tu LIBERAMENTE a tenere in vita un’isola di condivisione quotidiana nell’oceano infinito di questa tempesta perfetta …Chiunque volesse ricevere le ultime analisi può liberamente contribuire al nostro viaggio cliccando sul banner in cima al blog o sul lato destro della pagina. Semplicemente Grazie

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 9.2/10 (25 votes cast)
VN:F [1.9.20_1166]
Rating: +16 (from 18 votes)
ITALIA: CHOC FISCALE ...OMBRE SINISTRE!, 9.2 out of 10 based on 25 ratings
6 commenti Commenta
fortunato64
Scritto il 19 giugno 2014 at 16:25

a proposito di argento ho trovato questa
http://www.comprareargento.net/fixing-argento-londra-terminera-14-agosto-2014-374/

cosa dobbiamo dedurne se fosse proprio così? grazie per chi vorrà saziarmi di risposte,bye

gnutim
Scritto il 19 giugno 2014 at 17:22

post da incorniciare, le ultime 10 righe sono l’essenza del tuo pensiero che condivido.

Ma il patto tra Stato e Finanza mi pare molto utopico, sarebbe ipotizzabile se i due attori fossero sullo stesso livello, invece sappiamo benissimo che la politica è succube (o schiava/sodomizzata) dalla finanza

francia r
Scritto il 19 giugno 2014 at 21:45

mmm.. in Italia vedrei piu proficuo un accordo fra stato finanza e mafia, anzi direttamente fra mafia e finanza con la benedizione delle alte cariche dello stato … come gia’ visto?
Stessi attori …. situazioni diverse … manno’ dai per la casta sarebbe una nuova occasione una nuova torta da spartire … il new deal made in italy … che bei tempi marinai … temo che mr Ludd abbia ragione da vendere sulla sua ricostruzione storica antropologica sulle civilta’ ed ecomie passate.
Siamo praticamente in fondo marinai, punto.
Chi ha la voglia e la fortuna di guidare la propria nave e’ meglio che cerchi acque sicure … forse nel mare che non c’e’.
A noi poveri mortali resta il conforto della consapevolezza che ci regala il Capitano con il suo veliero, non poco di questi tempi.

sd
Scritto il 19 giugno 2014 at 22:26

Grande articolo Capitano Andrea, ed in particolare le ultime righe. Spesso le cose semplici e scritte chiare spiegano perfettamente dove stanno i problemi.

La maggioranza delle persone NON VUOLE DEBITI e non vuole una moneta emessa a DEBITO.
La maggioranza delle persone NON CREDE che investire sia sinonimo di GUADAGNARE.
La maggioranza delle persone ne ha piene le scatole di lavorare per MANTENERE LA CASTA parassitaria.

SEMPLICE e CHIARO…..oppure NO ?

SD

dorf001
Scritto il 20 giugno 2014 at 00:51

sd@finanza,

guardsa amico ora ti posto un video spettacolare. ieri sera un tizio, barnard ha spiegato ad un vecchietto un certo carlo padoan, come funzione l’economia. e la prima parola è quella che hai scritto tu. cioè SEMPLICE.

prenditi 4 minuti e guarda qui : http://www.la7.it/la-gabbia/video/barnard-padoan-deve-tornare-a-scuola-19-06-2014-133532

veleno50
Scritto il 20 giugno 2014 at 10:04

video spettacolare? ma da dove viene questo salsicciotto con i capelli grigi, ci voleva Barnard a spiegare al pubblico che le uscite sono più delle entrate quindi le tasse per il momento non si possono calare. ormai in Italia ci sono 60 milioni di allenatori della nazionale in economia ormai il doppio.

SOSTIENI ICEBERGFINANZA
Segui IcebergFinanza su
http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/ http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/ http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/
SOSTIENI IL NOSTRO VIAGGIO
IL NOSTRO LIBRO clicca qui
CONSULENZA ECONOMICO FINANZIARIA
Articolo dal Network
FTSE MIB INDEX Setup e Angoli di Gann Setup Annuale: ultimi: 2016/2017 (range 15017/23133 ) [ u
Ftse Mib: apre debole l'indice italiano in attesa della Fed. Gli operatori attendono il meeting Fed
Secondo Treccani, estrapolare significa estrarre qualcosa da un contesto, estendere la validit
FTSE MIB INDEX Setup e Angoli di Gann Setup Annuale: ultimi: 2016/2017 (range 15017/23133 ) [ u
I mercati ci hanno regalato un 2019 (fino ad ora) molto positivo. La tendenza è restata unidire
Aggiornamento settimanale. L’esito mi sembra interessante, qui sotto a confronto inflow e out
Ftse Mib: continua la fase correttiva per l'indice italiano che si porta al test della trend line ri
Anche se molto in sordina, dalla Germania stanno arrivando notizie tutt'altro che favorevoli nei
FTSE MIB INDEX Setup e Angoli di Gann Setup Annuale: ultimi: 2016/2017 (range 15017/23133 ) [ u
Uno dei problemi chiave del momento in cui viviamo è sicuramente il debito. Poi mettetela come