DRAGHI SHOW!

Scritto il alle 12:50 da icebergfinanza

 

Una piccola carellata delle frasi più significative uscite ieri dall’audizione davanti alla Camera di Mario Draghi, che comunque difficilmente oscurano la leggendaria affermazione del 3 aprile 2014 …

«Inflazione bassa influenzata dalla Pasqua alta»
Draghi non vede rischi futuri di deflazione e ha sottolineato che il dato di inflazione basso a marzo (0,5% nell’Eurozona) è stato influenzato anche dalla Pasqua alta. «Quest’anno Pasqua cade molto più tardi» che nel 2013 e siccome «intorno a Pasqua la spesa per i servizi sale» questo spiega perche «il dato marzo sull’inflazione è stato più basso e quello di aprile sarà più alto».La Bce non tocca i tassi ma discute di acquisti di titoli …

Infatti quasi un anno dopo nessun Paese europeo è in deflazione…

Immagine

Oggi è uscito un’altro genio dalla lampada…

“Non c’è più inflazione oggi in Italia, anzi c’è il rischio di deflazione”. Lo dice il governatore di Banca d’Italia, Ignazio Visco, (…) Il governatore di Banca d’Italia chiarisce che i problemi dell’Italia “non sono tanto distanti” da quelli degli anni 80 e “non hanno cause molto diverse da quelli di ieri: terziario protetto, bassa concorrenza, corruzione e carenza di produttività: ma quei problemi invece di vederli in alta inflazione li vediamo in un tasso di crescita molto basso” (Rai News)

Questi scoprono l’acqua bagnata quando piove!

Hai capito da cosa dipende la deflazione ora dalla Corrrruzione!!!!!!!!

Alcune fanno davvero sorridere altre sono una sintesi del nulla…

“Non siamo un’unione in cui alcuni pagano in permanenza per altri”

Lo ricordi ai tedeschi, gli italiani in particolare non possono continuare a versare soldi nei fondi salvastati per salvare le banche tedesche e francesi…suvvia!

“In Italia vi è un’alta concentrazione di micro-imprese a produttività inferiore alla media, con una regolamentazione che le incentiva a rimanere piccole”.

E quindi? Produttività inferiore alla media? Altra concentrazione? Disfiamo anche uno dei migliori tessuti produttivi al mondo distrutto da una tassazione demenziale? Dai che smantelliamo tutto, cooperazione, distretti industriali, micro imprese e via dicendo. Altri suggerimenti oltre quello di smantellare il welfare perchè è morto?

Draghi, crescita Italia smorzata prima ingresso in euro” In vari paesi dell’Eurozona la crescita potenziale si è smorzata già prima dell’introduzione dell’euro”, passando per l’Italia dal 2,5% dell’inizio degli anni ’90 all’1,5% del 1999, e riducendosi ora a quasi zero secondo il Fmi.

Contala meglio Mario basta un grafico per fare splash…

Immagine

E proseguendo…

Bce: Draghi, chi pensa addio euro ricordi spread a 500 “Chi vuol far paragoni, può avere un primo parametro” nello spread dell’Italia del 2011, cioè 500 punti base sopra il Bund tedesco, che “per inciso è quello precedente all’ingresso dell’Italia nell’euro”. Lo ha detto il presidente della Bce, Mario Draghi, in audizione alla Camera.

Suvvia stava scendendo ben prima dell’ingresso euro ed era una dinamica generale accentuata anche dalla debacle dell’economia tedesca…

E si perché nessuno va a vedere la dinamica di collasso dell’economia tedesca dal 1995 sino al giorno che fregandosene del trattato di Maastricht alzò bandiera bianca sfiorando allegramente.

sembra che abbia detto anche che non c’é alcun problema di liquiditá sui mercati!!!!

Fermiamoci qui in attesa nei primi giorni della prossima settimana del ritorno di Machiavelli e del suo uovo di Colombo.

Per chi vuole contribuire liberamente al nostro viaggio cliccando qui sopra è in arrivo l’analisi “Machiavelli 2015: esplosione deflattiva!” orizzonti e visioni per il 2015 ” Il Tuo sostegno è fondamentale per il nostro lavoro…
Contribuisci anche tu LIBERAMENTE a tenere in vita un’isola di condivisione quotidiana nell’oceano infinito di questa tempesta perfetta …
Chiunque volesse ricevere le ultime analisi può liberamente contribuire al nostro viaggio … cliccando qui sopra o sul banner in cima al blog o sul lato destro della pagina. Semplicemente Grazie.

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 9.3/10 (15 votes cast)
VN:F [1.9.20_1166]
Rating: +9 (from 11 votes)
DRAGHI SHOW!, 9.3 out of 10 based on 15 ratings
11 commenti Commenta
aorlansky60
Scritto il 27 marzo 2015 at 14:20

Per me nessuna sorpresa. Come da copione.

Come chiunque al pari di M.Draghi che occupi una posizione delicata -e quella di Draghi è forse la più delicata a livello EU attualmente- egli deve fortemente misurare le parole e fornire alla platea ciò che la platea vuole e ama sentirsi dire.
Voglio dire che l’intera economia, finanza e mercati, pendono dalla bocca di uno come lui, e sono assai sensibili e ricettivi a qualunque cosa egli dica; serve forse ricordare il suo discorso di fine luglio2012 quando affermò che :

“la BCE farà qualsiasi cosa per mantenere stabile l’€uro, e vedrete che quello che è in nostro potere sarà più che sufficiente a garantirlo” e le conseguenti reazioni dei mercati il giorno dopo??

In virtù di questo, nel contesto attuale egli prima di chiunque altro sa bene che deve forzatamente infondere ottimismo anche se questo non corrisponde a verità assoluta.

In Italia vi è un’alta concentrazione di micro-imprese a produttività inferiore alla media, con una regolamentazione che le incentiva a rimanere piccole”.

Dice questo oggi… però chissà perchè questo fattore non diede alcun fastidio nei fatidici anni 50/60 quando grazie anche a questo tipo di microimprese cui era infarcito il tessuto produttivo industriale italiano, si verificò il BOOM economico ancora ben presente nella memoria degli italiani… sarà che sono cambiati i tempi? sicuramente, a quel tempo c’era grande domanda, grande produttività e poca necessità di QE…

quindi? Produttività inferiore alla media? Altra concentrazione? Disfiamo anche uno dei migliori tessuti produttivi al mondo distrutto da una tassazione demenziale? Dai che smantelliamo tutto, cooperazione, distretti industriali, micro imprese e via dicendo. Altri suggerimenti oltre quello di smantellare il welfare perchè è morto?

:lol: …che siano queste, le riforme che Draghi(con i tedeschi come avvoltoi dietro le sue spalle…) chiede insistentemente all’Italia???…

draziz
Scritto il 27 marzo 2015 at 15:27

aorlansky60,

Grazie Aorlansky, mi hai preceduto e mi hai tolto le parole di bocca.
Vogliamo ricordare che in una nazione, patria di poeti, naviganti e di qualcuno che si fa il mazzo dall’alba alla sera, come l’Italia il tessuto economico è costituito al 90% da micro e piccole imprese?
Volendo guardare i volumi di tassazione e di introiti incamerati dai kapò del fisco balzerá sicuramente all’occhio come sia preponderante la partecipazione delle micro e piccole imprese, che non hanno sede in Lussemburgo, Detroit, Londra, Lubiana o altre ridenti localitá, e con il loro poco capitale assicurano introiti fondamentali.
Vogliamo azzerarle ed impiantare catene di attivitá a capitale straniero e sede estera?
Complimenti !! Adesso ho capito perchè l’Italia è a forma di stivale…il Padreterno deve aver pensato che così tanti idioti e tanta m…a in una scarpa non ci stava !

d
Scritto il 27 marzo 2015 at 15:28

aorlansky60,

Penso di si, che sia esattamente quello che si vuole dai “vertici”.
Una volta spazzata via ogni forma di vita economica reale (piccoli imprenditori, artigiani, commercianti, liberi professionisti), finalmente tutto potrà essere attrattonal Grande Capitale, alle Corporation, alle quali i vari assets nel frattempo saranno stati svenduti.
Gioverà a quel punto anche una repentina svalutazione di una moneta creata artificilmente in misura tale da non poter essere più rappresentativa di alcun valore. The big reset is coming….
A quel punto la guerra sarà finita e un nuovo ciclo potrà nascere

d
Scritto il 27 marzo 2015 at 15:36

draziz@finanza,

Si, si, si, vogliono azzerarle! Ma ci vuole ancora molto a capirlo?
Pensate alla cente sentenza della Cassazione in base alla quale l’IMU si deve pagare anche sugli impianti a fune. Ora porteranno i libri in Tribunale quasi tutte le società che esercitano attività di trasporto sciatori, tranne gli operatori più forti (altoatesini).
IMU anche su carri ponte per i marmisti, forge e magli per chi lavora materiali ferrosi, and so on…..
Tutti i piccoli fornitori della pubblica amministrazione stanno per essere spazzati via da tre distinti provvedimenti:
A) centrale unica appalti
B) fatturazione elettronica
C) split payment
Serve altro?

veleno50
Scritto il 27 marzo 2015 at 15:52

d@finanza,
Non c’è trippa per gatti, devi pagare un esercito di pensionati(16,5 milioni) il più grande partito d’Italia,sanità gratuita per tutti tra poco pure il sottoscritto finisce 65 anni è tutto sarà gratuito anche per me,la mia signora il prossimo anno. lascia perdere per quanto riguarda la pubblica amministrazione sui costi, sono indifendibili,tanto lo sai che tutto svanisce in una bolla di sapone.

veleno50
Scritto il 27 marzo 2015 at 15:53

scusami D non è riferito a te.ciao

d
Scritto il 27 marzo 2015 at 16:04

veleno50@finanza,

Non preoccuparti ;-) non me la sarei comunque presa.
È che rainbow and unicorns non esiste… se non nelle favole
per quanto riguarda me, sto pensando soltanto a… decrescere felicemente.
Della serie: non alle mie spalle, tantomeno su quelle dei miei figli.

dorf001
Scritto il 28 marzo 2015 at 15:58

aorlansky60,

non preoccuparti mister. vedrai che verrà una bella guerra in italia.

guerra tra giovani e vecchi. questi vecchi piaccia o no, hanno rubato tutto ai giovani. prova a sentirli parlare. le loro uniche preoccupazioni. sono andare a giocare a briscola e mangiare. non hanno altri pensieri. quelli che stanno benino. si abbuffano come se domattina arrivasse la guerra.

i giovani prima o poi si ribelleranno, e saranno cazzi amari x sti vecchi. come si dice? chi la fà l’aspetti. sono rarissimi i vecchi che pensano ai giovani. che dicono : poveri ragazzi, non hanno lavoro, non hanno futuro. pensano solo a se stessi. tipo il nostro amico emiliano.

l’unico loro pensiero è : dove li metto i soldi? che investimento faccio? se poi gli muore uno li’ davanti non fanno una piega.

sto parlando dei vecchi pensionati, un esercito ci ricorda veleno, quelli che prendono 1.000/1.200€ al mese e anche di più. il sistema è insostenibile a questi livelli.

per cosa pensi che siano tutti vecchi quelli che votano quella merda di PD? perchè gli piace renzie? mavalà. pensano solo che lui li protegge. lui protegge gli statali e para statali.
mentre massacra tutto il settore privato.

bisogna che qualcuno lo faccia fuori. non c’è altra soluzione. un idiota del genere non si è mai visto in italia. ha messo a capo dell’economia un fallito come padoan. un massone che vende giorno x giorno tutte le nostre industrie. le migliori ovvio. ai suoi amici massoni/banchieri/imprenditori.

non se ne esce. peccato che quel pazzo che ha buttato giù l’aereo in francia, non abbia buttato giù il parlamento italiano. ci saremo sbarazzati in un colpo solo di 1000 pazzi deficenti che siedono in parlamento. gente buona a nulla. ignoranti come 1000 capre.

solo che devi sempre ricordati che hai a che fare con il popolo più ignorante sulla faccia della terra. una massa di analfabeti.

siamo fregati.

AMEN

kry
Scritto il 28 marzo 2015 at 20:52

dorf001@finanza,

” ha messo a capo dell’economia un fallito come padoan ” … perchè gli è stato imposto dagli USA. Caspita che fortunati che siamo , penso che poteva andarci peggio se era libero di scegliere.

kry
Scritto il 29 marzo 2015 at 10:49

dorf001@finanza,
Non capisco come mai ce l’hai tanto con il PD. Comunque sembra non sia solo … http://www.rischiocalcolato.it/2015/03/il-blogger-delocalizzato-comunisti-svizzeri-comunisti-ovunque.html . Il commento poi ” dai su dimmi la verità eri in un area protetta,dove si conserva la fauna selvatica…sono in pericolo di estinzione e va preservata la biodiversità.
come l’ orso marsicano in abruzzo ce ne sono 30 e li fanno vedere ai bambini che vanno in gita,è una questione di marketing…
“guarda piccolo mio quello è un comunista,uno che credeva che la massa contava qualcosa e invece li fregavano alla grande”
e poi papa’ che è successo?
“poi ci hanno detto che eravamo in democrazia ma ci fottono lo stesso”
e poi papà ?
“poi ci hanno parlato del libero mercato”
e che è successo?
“ci fottono lo stesso figlio mio non è cambiato un ca…” … è certamente migliore del DRAGHI SHOW!

Icebergfinanza presenta: ” Viaggio attraverso la tempesta perfetta “
Segui IcebergFinanza su
http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/ http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/ http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/
Articolo dal Network
Setup e Angoli di Gann FTSE MIB INDEX Setup Annuale: ultimi: 2016/2017 (range 15017/23133 ) )
Il braccio di ferro sui dazi doganali tra CINA e USA continua ininterrottamente. Per molti (sott
Tenta di reagire il Ftse Mib dopo il nuovo rosso di ieri che ha richiamato nuovi spettri ribassisti.
Iniziamo da qui dal libricino del senno di poi, le minute del FOMC,  si il libricino che la Fed
DISCLAIMER : Qualsiasi informazione, notizia, nozione, previsione, valore, prezzo o tec
Tassi di interesse. Nell’analisi intermarket una corretta interpretazione dei tassi di interes
Setup e Angoli di Gann FTSE MIB INDEX Setup Annuale: ultimi: 2016/2017 (range 15017/23133 ) )
Ftse Mib: l'indice italiano apre positivo anche oggi dopo l'allungo di ieri. La situazione rimane c
Nonostante i miei principali temi, quando parlo di criptovalute, siano quelli tecnologici, colgo
DISCLAIMER : Qualsiasi informazione, notizia, nozione, previsione, valore, prezzo o tec