PAYROLL: BAD NEWS IS GREAT NEWS

Scritto il alle 10:34 da icebergfinanza

Good news, bad news - Carolina Journal - Carolina Journal

Good news is bad news o viceversa, come volevasi dimostrare tutto e il contrario di tutto, nell’attuale finanza, abbiamo indovinato per l’ennesima volta il pessimo dato uscito, ma loro hanno preferito ignorare la situazione.

Questo si aspettavano…

Immagine

… e questo è uscito!

Immagine

Poco importa se le revisioni hanno aggiunto oltre 130.000 posti in più, 500.000 posti in meno delle aspettative sono un bel colpo.

Il rapporto sull’occupazione di agosto è stato alquanto deludente. L’economia ha aggiunto solo 235.000 posti di lavoro al mese, solo 48.000 in più rispetto alla media mensile pre-pandemia di 187.000 sotto Trump.

Ovviamente la colpa è sempre del covid visto che sono letteralmente sparite le assunzioni nel settore del tempo libero e della ristorazione.

Come sempre hanno ripreso a starnazzare le oche dell’inflazione, grazie al balzo delle retribuzioni orarie medie che sono aumentate dal 4,1% anno su anno. Purtroppo nessuno si prende la briga di guardare un grafico per contestualizzare il tutto!

United States Average Hourly Earnings

United States Average Hourly Earnings

Su bloomberg tanto per cambiare, si afferma che la significativa delusione sui libri paga non agricoli, ben al di sotto anche della previsione più pessimistica inclusa nel consenso di Bloomberg, crea significativa incertezza sulla potenziale linea temporale del tapering della Fed.

Great news, ovviamente, si invocano altri stimoli fiscali, un mercato di psicopatici drogati che non sarebbe in grado di fare una plusvalenza senza l’aiuto della Fed.

Un altro aiuto arriva dai pessimi dati del settore dei servizi, che vale oltre 80 % dell’occupazione e il 70 % del pil americano.

Immagine

L’intera economia mondiale sta tornando alla realtà.

Nessuna descrizione alternativa per questa immagine

 

Il PMI manifatturiero di Markit è sceso ad agosto, ma il settore dei servizi è crollato ai minimi da dicembre 2020 …

Immagine

 

L’indagine sui servizi di ISM è scesa nuovamente ad agosto (da 64,1 a 61,7)…

I prezzi pagati sono scesi, il picco dell’inflazione è stato raggiunto come abbiamo più volte prefigurato.

Il capo economista di Markit suggerisce che …

“ La crescita ha subito un forte rallentamento nel settore dei servizi negli Stati Uniti ad agosto, unendosi al settore manifatturiero nel segnalare un marcato raffreddamento della domanda e riscontrando crescenti problemi nel reperire personale e forniture. La crescita dei posti di lavoro si è quasi arrestata tra le aziende intervistate ad agosto e i tempi di consegna dei fornitori si stanno allungando a un ritmo quasi record.”

La speculazione in ambito commerciale continua, ma non riusciranno mai a trasferire interamente questi aumenti speculativi alla clientela.

Nel frattempo la Fed di New York sospende la rilevazione del pil USA, non l’ha sospesa durante la pandemia quando i dati erano poco attendibili ma la sospendono ora.

Sanno qualcosa che noi non sappiamo o qualcuno ha suggerito loro di non esagerare con i dati negativi?

Notifica di sospensione

L’incertezza sulla pandemia e la conseguente volatilità dei dati hanno posto una serie di sfide al modello Nowcast. Pertanto, abbiamo deciso di sospendere la pubblicazione del Nowcast mentre continuiamo a lavorare su miglioramenti metodologici per affrontare meglio queste sfide.

Strano o forse no, cosi funziona l’economia e il mondo odierno ma non c’è alcun complotto tutto alla luce del sole come suggeriva il buon Perkins…

“sarebbe perfetto se potessimo attribuire tutto ciò a un complotto, ma non è così. L’impero dipende dall’efficienza delle grandi banche, delle corporation e dei governi – la corporatocrazia – ma non è un complotto. La corporatocrazia siamo noi – siamo noi a realizzarla – ed è per questo ovviamente, che ci riesce così difficile ribellarci e combatterla”. 

Non c’è nulla di più semplice che manipolare un dato, nessun complotto ci mancherebbe, ma il normale andamento di questo sistema.

Facciamo un esempio.

Ogni giorno in Italia si sente raccontare che le terapie intensive sono piene di persone non vaccinate, la stragrande maggioranza dei morti sono non vaccinati.

Poi, basta prendere un dato sul sito istituzionale della sanità inglese, forse il più aggiornato ed efficiente per scoprire che in realtà le cose stanno diversamente che 2/3 dei morti hanno fatto la seconda dose…

Ma ovviamente questo non ve lo riporta Repubblica o il Corriere, ve lo riporta un blogger qualunque, guai disturbare il sistema.

Se fissate bene a mente queste poche frasi avrete compreso come funziona il mondo soprattutto in tempi di pandemia.

Un’immagine per aiutarvi a comprendere…

Immagine

…dopo la terza c’è già pronta la quarta dose, all’infinito, non solo di vaccino ma anche di balle. Nessun complotto per carità, rileggetevi Perkins, così funziona oggi il mondo purtroppo!

I manoscritti da inizio anno sono più che sufficienti per comprendere come coglierla, l’ultima grande occasione, la più colossale della storia, perché oggi sono tutti sul lato sbagliato di una barca che sta di nuovo per affondare.

Ricordo a tutti coloro che avessero bisogno, che ICEBERGFINANZA è anche consulenza a 360 gradi, in mezzo a questa tempesta perfetta.

Cliccando sul link qui sotto e mandando una mail a [email protected] è possibile avere una consulenza strategica sui possibili sviluppi macroeconomici e finanziari dei prossimi mesi, oltre a ricevere i nostri manoscritti. Buona giornata Andrea

Chiunque volesse sostenere il nostro viaggio riceverà in OMAGGIO le analisi di Machiavelli. Per contribuire al nostro viaggio basta cliccare SUL BANNER  a fianco dei post sul lato destro della pagina o andare alla sezione DONAZIONI…

SEMPLICEMENTE GRAZIE!

18 commenti Commenta
ildebrando
Scritto il 6 Settembre 2021 at 21:35

Tranquillo che il Piano, magari sotto dettatura, lo hanno e chi pensa che la carta di circolazione con targa aplicabile e rinnovabile a scadenza serva solo a questo, fa un errore di valutazione.
Ci sarebbe anche da discutere sul perchè si sentono così sicuri da permettersi una tale arroganza dagli inizi della vicenda che fa a pugni con qualsiasi preoccupazione reale sulla salute della popolazione e se hanno ragione di sentirsi coperti.
Spettacolari le facce di tolla e la malafede, non sono nemmeno più da considerare le loro argomentazioni come meritevoli di discussione che è il fondamento quando c’è un problema da risolvere o sul quale avere chiarimenti.
Fatta doverosamente la tara delle brave persone che ci sono sempre e che si trovano all’interno di un meccanismo inestricabile che non hanno creato ma che hanno subito.
Ci sarrebbe da ricordare anche la Grande Riforma fondata sulle Agenzie che hanno fatto sottobanco e sul resto delle prospettive ma non ha senso.
Quella di tenere pronte le valige per chi può non è mai stata una battuta.

aorlansky60
Scritto il 7 Settembre 2021 at 07:53

Ovviamente la colpa è sempre del covid…

Loro (le BC e i governi politici dei principali Paesi OCSE) hanno disperatamente bisogno del Covid, ora più dell’anno scorso e più che mai, per giustificare le immissioni di liquidità poderosi che stanno facendo da Ottobre 2019 (a ritmo di 100 miliardi di US $ al mese la Fed, con la BCE poco lontana da questo dato) per sostenere “il sistema” (sistema inteso non come “economia reale” beninteso, ma “qualcos’altro” che loro astutamente sanno ben celare all’opinione pubblica)… vogliamo scommettere che siamo ben lontani dalla fine della pandemia? già in Israele (il paese più lodato per come ha condotto la propria campagna vaccinale) hanno annunciato la “4ta dose” di vaccino da somministrare, ed è logico pensare che tutto il resto del mondo vi andrà dietro…

ildebrando
Scritto il 7 Settembre 2021 at 09:38

aorlansky60,

Dai un pò troppo per scontato “il mondo”.

aorlansky60
Scritto il 7 Settembre 2021 at 10:37

… per “mondo” intendevo quello degli Stati opulenti in lista OCSE… perchè nel resto del “mondo” almeno 2 miliardi di esseri umani (sui 7 mld attualmente presenti sul pianeta) non possiede energia elettrica e acqua corrente potabile in casa propria (definire “casa” l’abitazione di questi poveretti è puro eufemismo…)

maurol
Scritto il 7 Settembre 2021 at 22:08

Apprezzo molti dei contenuti di questo blog, ma non condivido l’interpretazione dei dati sui decessi per Covid in UK menzionata in questo articolo.
Non credo che da questi dati si possa desumere che il vaccino sia inutile. Si dovrebbe considerare almeno la quantità di Inglesi già vaccinati, che credo sia apprezzabilmente maggiore del 50%.
A mio parere, dei dati più interessanti da mettere a confronto sarebbero quello relativo alla quantità di decessi tra i non vaccinati in rapporto alla quantità di non vaccinati nella popolazione, e quello analogo riguardante i vaccinati. Magari suddiviso in fasce di età.
Se considerassimo questi dati in relazione alla popolazione over 50, potremmo avere un dato utile a valutare quanto il vaccino sia efficace nel difendere meglio quella fascia.
Il dato menzionato nell’articolo (più morti tra i vaccinati rispetto a quelli tra i non vaccinati) ha invece ben poco valore, nel momento in cui la quantità di cittadini vaccinati é (fortunatamente) molto maggiore dei non vaccinati.

icebergfinanza
Scritto il 8 Settembre 2021 at 00:12

Basterebbe la cattiva abitudine di mettere in bocca ad altri cose non dette per scambiare per un troll qualunque, chi scrive. Ma facciamo finta che questo non è il caso. Perché la maggior parte dei decessi è tra le persone sopra i 50 anni completamente vaccinate? Sono dati, basterebbe prendersi la briga di leggere tutto, ma è più semplice interpretare soggettivamente i dati, salvo poi quando non corrispondono ai propri desiderata, ricominciare dicendo che è perché avevano comunque patologie pregresse o che la variante pinco e pallo si ricomincia tutto da capo. Poi certo sono numeri ridicoli, ma bastano a cancellare la cazzata che gira in Italia che morti e ospedalizzati in terapia intensiva sono oltre il 90% facciamo il 99,9% e siamo a posto!

Dati, numeri, sondaggi, nulla di più semplice da manipolare!
maurol,

aorlansky60
Scritto il 8 Settembre 2021 at 09:01

Visto che gli ultimi interventi hanno “virato” sull’argomento pandemia, vorrei dire alcune cose e porre alcune domande :

– perchè FR e ITA sono le uniche nazioni in EU i cui governi hanno imposto GREEN PASS e vaccinazione obbligatoria? (quest’ultima temo sarà presto DDL) e in genere misure così restrittive ?

– perchè gli altri Stati dell’Unione non stanno facendo come FR e ITA?

– ma soprattutto : siamo o non siamo un Unione (Europea, sic…) ? e allora perchè la Com.UE non prende e non ha preso misure opportune dettandole a tutti gli Stati non come consigli ma come ordini da seguire (considerato che la pandemia da Covid19 è una situazione di assoluta emergenza), facendo così vedere che essa ha un minimo di autorevolezza ed autorità?…

unoqualunque
Scritto il 8 Settembre 2021 at 11:00

Supponiamo che la popolazione sia di 1 milione di abitanti. Supponiamo che 80% della popolazione sia vaccinata (800.000) e il 20% non vaccinata (200.000). Supponiamo che le ospedalizzazioni siano esattamente metà e metà.
Prendiamo 10000 ospedalizzati di cui 5000 non vaccinati e 5000 vaccinati.
Questo significa che su 800.000 persone vaccinate, 5000 sono finite all’ospedale, cioè il 0,62%
Tra i non vaccinati abbiamo 5000 su 200.000, cioè il 4%
Questo vuol dire che i non vaccinati finiscono all’ospedale con una probabilità 8 volte maggiore.
Dai dati veri, che potete ricavare sui siti ufficiali dei sistemi sanitari, risulta che la mortalità tra i non vaccinati è in media (mischiando tutte le fasce di età) tra l’1 su cento e il 2 su cento. Per i totalmente vaccinati la probabilità scende a 1 su diecimila. Che è esattamente quello che dicono gli esperti quando affermano che il vaccino protegge dalla morte in più del 99% dei casi.
Io sono un insegnante e comincerò le mie lezioni spiegando ai ragazzi come si leggono dati, grafici. Poi saranno loro, come cittadini a farsi un’idea di chi manipola e di lavora per un mondo migliore.
Saluti

unoqualunque
Scritto il 8 Settembre 2021 at 11:04

unoqualunque,
“Poi saranno loro, come cittadini a farsi un’idea di chi manipola e d CHI lavora per un mondo migliore.”
Ho scritto il post al volo, mi scuso per eventuali errori di forma.

unoqualunque
Scritto il 8 Settembre 2021 at 11:07

aorlansky60,
Perchè la UE non è un’unione, ogni paese fa come gli pare perchè la sanità è una competenza nazionale salvo istituzioni europee che hanno un valore puramente consultivo e non mandatario.
Ma questo che c’entra con i vaccini?

icebergfinanza
Scritto il 8 Settembre 2021 at 11:22

Io qui pubblico anche quelli come lei che insinuano e mettono in dubbio la buona fede altrui. Mi saluti i suoi ragazzi e cerchi di essere più obiettivo…

In Israele 152 persone vaccinate con la doppia dose di vaccino Pfizer e nonostante questo ricoverate in 17 ospedali del Paese, sono stati inclusi in uno studio per capire come mai il virus abbia “bucato” le difese innalzate dal vaccino, la cui efficacia è peraltro comprovata nella prevenzione dei sintomi del Covid19, soprattutto quelli gravi, e dell’ospedalizzazione. Queste 152 persone costituivano la metà del totale delle persone vaccinate e comunque ricoverate con il Covid, sviluppato almeno 7 giorni dopo la seconda dose. Lo studio ha evidenziato come tra i 152 soggetti seguiti, 38 hanno sviluppato sintomi severi e di questi 34 persone sono morte .

Ovviamente possiamo inventarci che erano persone con patologie pregresse, magari anziane con più patologie o con sistemi immunitari indeboliti, ovviamente il virus non ha in alcuna maniera contribuito a destabilizzare ulteriormente il loro sistema immunitario, dovevano comunque morire e basta, anche se non avevano contratto prima di vaccinarsi il virus.

Viviamo in un mondo nel quale la maggior parte degli scienziati suggerisce prudenza nel vaccinare i ragazzi, ragazzi e bambini sani, ma si vuole l’obbligo per tutti, in un mondo nel quale si suggerisce che chi ha già contratto la malattia ha difese immunità naturali più efficaci di chi si è vaccinato, ma lo si vuole vaccinare comunque, e potrei proseguire all’infinito ma non vale la pena di dialogare con chi si beve tutto ciò che è istituzionale come verità assoluta.

Pronti soccorsi che rifiutano persone in fin di vita magari per un incidente stradale perchè non hanno il greenpass, altri che chiudono alle cure, che vogliono far pagare il conto, come se oggi un obeso, un alcolizzato, un violento, un diabetico dovesse essere respinto perchè colpevole.

Non dialogo con chi mette in dubbio la buona fede altrui, datevi tutti una calmata, diversamente levatevi dalle palle!

Chiudo qui l’argomento e lascio ad ognuno la sua idea, tanto non serve nulla confrontarsi con un gregge di persone che ragiona in un’unica direzione.

aorlansky60
Scritto il 8 Settembre 2021 at 15:35

Unoqualunque said :

la UE non è un’unione

Bravissimo, la risposta è esatta. 🙂

Ma se un “Unione” Europea (che si definisce tale attraverso i propri burocrati, spalleggiata da forze politiche dei vari Stati di appartenenza) non riesce a prendere una presa di posizione FERMA e DECISA in un contesto come quello pandemico che, a sentire un esercito “geni” e “tuttologi”, è fattore di EMERGENZA ASSOLUTA, che credibilità potrà mai avere verso gli euroscettici, che stanno aumentando sempre più di numero??? Il punto della questione è purtroppo sempre quello: 700 milioni di cittadini europei vivono in una “Unione” teorica costituita di fatto solo dall’uso della moneta unica e da nient’altro; per il resto DIVISI SU TUTTO. Chissà perchè ultimamente, uno dei miei desideri sarebbe quello di essere cittadino USA, Canadese, di sua Maestà Elisabetta II, Australiano, di tutto purchè FUORI da questa Europa “unita” r-i-d-i-c-o-l-a!…

ildebrando
Scritto il 8 Settembre 2021 at 20:51

aorlansky60,

Vuoi quello che vogliono “loro” ritengo in modo inconsapevole e guidato dalle emozioni, l’emergenza sulla quale platealmente stanno scommettendo e senza aver fatto quello che serviva è verso ottobre.
La UE è così di progetto, per come è costruita e fondata può diventare solo un sistema reazionario, strada che sta percorrendo da molto tempo.
Per quanto riguarda gli amici della perfida Albione, non sono mai stati nella UE hanno solo giocato la loro partita sia economica che geopolitica e la City è stato il ponte di pentrazione del nuovo “modello di sviluppo” globale finanziario nei progressivamente ex stati sovrani europei messi insieme nella Ué pereppeppè, modello che è andato a sbattere da varie parti perdendo strategicamente, questo dall’epoca della Thatcher che non aveva nessuna intezione di rinunciare alla sovranità come l’intero blocco della loro classe dirigente tranne alcune sbavature per motivi di affari.
L’Australia non te la consiglio, la stanno trasformando in una galera continentale, nemmeno il Canada, tra quelli che hai citato solo gli USA ma solo per via del fatto che ci stanno gli americani che in parte si rifiutano di esere messi in galera e che capiscono cosa sta succedendo.

ildebrando
Scritto il 8 Settembre 2021 at 21:50

Perchè non ci siano misinterpretazioni, “il doveva essere fatto” inteso come come cure, prevenzione e a livello organizzativo e di investimenti reali, non intendo affatto “l’obbligo vaccinale” né diretto né sotto ricatto che tra l’altro è tipico e nominativo sistemico del “nuovo modello di sviluppo”.

maurol
Scritto il 9 Settembre 2021 at 00:10

icebergfinanza,

Non era mia intenzione offendere nè accusare nessuno, e mi scuso nel caso in cui quanto ho scritto sia stato interpretato in questo senso.
Ho solo affermato che a mio parere i dati menzionati nell’articolo sui decessi in UK non dimostrano assolutamente che il vaccino sia inutile. Il motivo, piuttosto evidente, é stato spiegato con un semplice esempio in un altro commento a questo articolo.
Il fatto che il vaccino sia efficace nella riduzione dei rischi legati alla malattia puo’ essere argomento di discussione, personalmente credo che specie per certe fasce di età il vaccino riduca in modo significativo tali rischi e contribuisca a limitare la diffusione dell’infezione, con tutte le gravi conseguenze che da ciò consegue (come la maggiore probabilità di nuove varianti del virus).
Ma in considerazione del tono delle sue risposte non credo sia opportuno proseguire qui una discussione di questo tipo, non voglio assolutamente “rompere le palle”, come lei ha scritto in un altro commento. In ogni caso, reagire a dei commenti non in linea col suo articolo indicando inesistenti scorrettezze e attacchi personali alla sua buona fede, che nessuno ha messo in dubbio, non le fa certo onore.

A mio parere i dati che menziona sullo studio di 152 casi in Israele non mi sembrano significativi. Questi dati indicano che chi é vaccinato può comunque contrarre la malattia, e anche morirne. E’ assolutamente giusto approfondire questi casi, e nessuno afferma che il vaccino doni l’assoluta protezione contro questa malattia. Il punto é che molti dati indicano che i vaccini riducono in modo significativo i rischi di contrarre la malattia in forma grave, specie in certe fasce di età. E ciò conferma la sua enorme utilità nel contrastare l’infezione.
Secondo la mia opinione, ovviamente. Se per questo lei si sente insultato in qualche modo, le porgo le mie scuse in anticipo.

aorlansky60
Scritto il 9 Settembre 2021 at 09:52

@ Ildebrando

Vuoi quello che vogliono “loro” ritengo in modo inconsapevole e guidato dalle emozioni…

Andando avanti con gli anni sono diventato piuttosto pragmatico e “realista”, tuttavia sopravvive in me ancora un pò dello spirito “idealista” di quando ero più giovane… che mi fà dire: ridateci la “Guerra fredda” con i due blocchi est-ovest contrapposti, please, un periodo storico in cui i Paesi occidentali hanno vissuto l’epopea della “ricostruzione” post WWII con relativo “baby-boom”, innalzamento deciso della protezione sociale per la classe media grazie a pensiero dominante volto a tutelare il WELFARE in tutte le sue forme, il tutto condito con una dose di ottimismo solare, dato che il periodo coincise con PERSONAGGI POLITICI (a livello Europeo) di spessore ed alto livello intellettuale, inarrivabili per la classe politica attuale, generalmente ipocrita, mediocre e corrotta (con qualche limitata eccezione)… infatti quest’ultima è lo specchio fedele dei tempi che stiamo vivendo, nient’altro che questo… ovviamente so bene che quanto chiedo non è possibile, infatti ritornando pragmatico, mi vengono in mente le parole di un celebre brano di Bob Dylan che ben si addice a quello che ci attente in futuro : “It’s a HARD RAIN gonna fall…” ed allora penso che mi è andata bene, tutto sommato, ad avere vissuto i migliori anni della mia vita coincidenti con il periodo storico descrittto prima, perchè all’età che porto non mi resta [forse] molto da vivere in questo stato di cose, se invece avessi adesso 20 o 30anni con la consapevolezza che mi ritrovo, non sarei per nulla tranquillo… 🙁 …ed infatti il mio pensiero va a quella generazione attuale che si ritrova ad essere “giovane” in questo tumultuoso caotico delirante periodo storico che stiamo vivendo…

ildebrando
Scritto il 10 Settembre 2021 at 07:49

aorlansky60,

Non ci vedo niente di sbagliato nel “pragmatismo” e “realismo”, è quello che ti fa abbassare la testa mentre ti sparano dietro. L’idealismo è quello che ti sussura o ti urla dietro che a farlo è qualche altro.
A livello di capacità produttive, risorse e potenzialità mai come in questa epoca abbiammo raggiunto la possibilità reale di una protezione sociale per tutti globally che non sia una miseria per plebe e schiavi redistribuita ma per uomini liberi e non è idealismo è realismo ma il sistema non funziona così ma oggi in accompagnamento di copertura alla crisi sistemica c’è l’idealismo neomaltusiano e collaterali.
Pare che agli americani vogliano imporre a forza gli mRNA contro il virus potenziato sulle cui origini e ricerche di base che lo hanno generato stanno tutti glissando.
Hai citato un periodo storico sul quale sarebbe interessante discutere, non conosco le tue idee e convinzioni ma sei una brava persona.

aorlansky60
Scritto il 10 Settembre 2021 at 08:27

@ Ildebrando

grazie, per il tuo apprezzamento nei miei confronti; anch’io penso la stessa cosa di Te.

🙂

SOSTIENI ICEBERGFINANZA
Segui IcebergFinanza su
http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/ http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/ http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/
SOSTIENI IL NOSTRO VIAGGIO
IL NOSTRO LIBRO clicca qui
ICEBERGFINANZA NEL MONDO
Articolo dal Network
Puntata speciale di Trading Floor con ospite Renato Decarolis, trader professionista e formatore. A
Wow, il petrolio crolla di oltre il 24 % in un solo mese, l'inflazione energetica va su per il c
Mercati che stanno ancora lavorando le aree inferiori della chiusura ribassista di venerdì andando,
Evito di approfondire troppo la questione Omicron. Sembra particolarmente minacciosa dato che la
Evito di approfondire troppo la questione Omicron. Sembra particolarmente minacciosa dato che la
FTSE MIB INDEX Setup e Angoli di Gann Setup Annuale: ultimi: 2019/2020 (range 15017/25483 ) [ u
Tutti gli indici azionari, con S&P500 in testa, hanno provato a recuperare le pesanti perdite di
FTSE MIB INDEX Setup e Angoli di Gann Setup Annuale: ultimi: 2019/2020 (range 15017/25483 ) [ u
La seduta di venerdi è stata tinta di nero non solo per il fatidico Black Friday ma anche per l
Guest post: Trading Room #422. Il Black Friday è stato letale per la settimana passata. Adesso il
CONTATORE