IL PICCO… US RETAIL SALES!

Scritto il alle 08:52 da icebergfinanza

US RETAIL SALES... PUFFETE! - icebergfinanza

Negli ultimi mesi abbiamo visto lontano spesso e volentieri, mentre qualcuno sogna e prefigurava i ruggenti anni venti.

ieri il presidente della Fed di Chicago Evans, ha commentato la sua delusione per il fatto che le aspettative di inflazione non erano più elevate, come nei mesi scorsi…

“Il rischio di rialzo dell’inflazione non è così forte come vorrei”

La risposta è stata immediata con un calo sensibile dei rendimenti su tutta la curva dei tassi e il gap tra i rendimenti a 2 e 10 anni ha registrato un nuovo minimo da febbraio 2020 …

Immagine

Dollaro sempre stabile intorno a 1.18 e rendimenti che scendono di nuovo sotto 1.30 per il decennale e si riavvicinano a 1,90 per il trentennale.

Oggi usciranno i dati sulle vendite al dettaglio, qualunque siano i risultati, luglio sta già mostrando un sensibile rallentamento, soprattutto negli acquisti on line dopo una buona ripresa a giugno.

I dati dovrebbero essere positivi, nel senso che il calo sarà meno marcato anche se non è poi molto difficile fare meglio delle vendite di maggio, come potete vendere dal grafico qui sotto.

Immagine

A partire dalla metà di giugno alcuni Stati si sono ritirati anticipatamente dai programmi federali di assicurazione contro la disoccupazione. Alcuni stati stanno rimuovendo gli ulteriori 300 dollari a settimana di aiuti federali e altri stanno eliminando i benefici per i disoccupati di lungo periodo che hanno esaurito gli aiuti di Stato.

Molto dipenderà anche dalle vendite di auto, nel complesso un dato deludente, la media  a tre mesi resterà sostanzialmente negativa o piatta.

Siamo in estate, riaperture totali e questo è il deludente risultato di mesi di ruggenti anni venti. I prossimi mesi ci diranno quale sarà il destino dell’economia americana, chi sa analizzare già vede all’orizzonte la fine della festa.

A loro non resta che la favoletta di Jackson Hole, a noi il gran finale!

I manoscritti da inizio anno sono più che sufficienti per comprendere come coglierla, l’ultima grande occasione, la più colossale della storia, perché oggi sono tutti sul lato sbagliato di una barca che sta di nuovo per affondare.

Ricordo a tutti coloro che avessero bisogno, che ICEBERGFINANZA è anche consulenza a 360 gradi, in mezzo a questa tempesta perfetta.

Cliccando sul link qui sotto e mandando una mail a icebergfinanza@gmail.com è possibile avere una consulenza strategica sui possibili sviluppi macroeconomici e finanziari dei prossimi mesi, oltre a ricevere i nostri manoscritti. Buona giornata Andrea

Chiunque volesse sostenere il nostro viaggio riceverà in OMAGGIO le analisi di Machiavelli. Per contribuire al nostro viaggio basta cliccare SUL BANNER  a fianco dei post sul lato destro della pagina o andare alla sezione DONAZIONI…

SEMPLICEMENTE GRAZIE!

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0.0/10 (0 votes cast)
VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)
Nessun commento Commenta

SOSTIENI ICEBERGFINANZA
Segui IcebergFinanza su
http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/ http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/ http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/
SOSTIENI IL NOSTRO VIAGGIO
IL NOSTRO LIBRO clicca qui
ICEBERGFINANZA NEL MONDO
Articolo dal Network
FTSE MIB INDEX Setup e Angoli di Gann Setup Annuale: ultimi: 2019/2020 (range 15017/25483 ) [ u
La volatilità sembra aumentare ma questo non spaventai i mercati e tantomeno le mani forti che
Staccare la spina è sicuramente utile per ricaricare le batterie ma ha un effetto collaterale.
Torniamo a occuparci di dinamiche economiche con l'ultimo dato arrivato dal settore dei servizi
Anche su questo ennesimo massimo i trigger operativi sono sempre gli stessi: aumento di put dietro a
Analisi Tecnica Beh, che dire .... Doppio test sul supporto a 23800 (livello costruito molti ann
FTSE MIB INDEX Setup e Angoli di Gann Setup Annuale: ultimi: 2019/2020 (range 15017/25483 ) [ u
24 Luglio. Veloce analisi intermarket di S&P500 relativamente alla scadenza trimestrale Sette
Ftse Mib. All’inizio della settimana l’indice italiano è stato travolto dalla volatilità fino
CONTATORE