JOE BIDEN … L’ILLUSIONE STA PER FINIRE!

Scritto il alle 10:38 da icebergfinanza

Biden proclamato presidente | L'HuffPost

La verità è figlia del tempo!

Mentre le illusioni e i sognatori popolano il mondo incantato dei mercati finanziari, in attesa dell’ennesima ridicola e pericolosissima richiesta di impeachment di Trump il mondo finanziario ha scoperto il bluff di Joe Biden…

Quello che i media non raccontano è che al Senato per alcuni provvedimenti servono 60 voti e non i 50 più quello del vicepresidente Harris.

Per le regalie agli stati falliti governati dai democratici, niente da fare!

400 miliardi per inutili vaccini, per la gestione dell’emergenza COVID, oltre 1 trilione per aiuti diretti e 440 miliardi per imprese e comunità. 15 dollari il salario minimo.

Già la frangia estremista di sinistra di Biden, quella che viene chiamata progressista, dice che non è abbastanza, Biden si è già rimangiato la cancellazione del debito studentesco.

  • Pagamenti diretti per 1400 dollari, in aggiunta ai 600 approvati a dicembre
  • 400 dollari a settimana in sussidi di disoccupazione supplementari fino a settembre
  • 350 miliardi di dollari per i governi statali e locali la maggioranza democratica
  • Salario minimo a 15 dollari l’ora
  • 130 miliardi di dollari per aiutare le scuole
  • 160 miliardi di dollari di finanziamenti per un programma nazionale di vaccinazioni, test e altri sforzi di contenimento del coronavirus
  • 30 miliardi per l’affitto e il supporto dei piccoli proprietari
  • 25 miliardi per i fornitori di servizi per l’infanzia
  • Assistenza alimentare ampliata, ovvero food stamps

Nulla di nuovo rispetto alle illusioni di questi mesi, infatti i future sono tutti in negativo dopo la brusca sterzata di ieri sera, gli psicopatici di Wall Stree si aspettavano molto di più.

Inutile dire che stiamo ormai parlando di oltre 6000 miliardi di dollari immessi dal governo nell’economia, nulla rispetto alla BODENZA DI FUOCO immessa da Conte e combricola nell’economia italiana, ridicoli rispetto alla meraviglia europea che ha prodotto pensate ben 750 miliardi per 27 stati, un record assoluto di fronte all’elemosina dell’unione europea.

Il nulla comunque rispetto alla strage di occupazione in atto in America, mentre avidi e psicopatici manager e banchieri usano i soldi degli aiuti per ricomprarsi azioni e sostenere i propri patrimoni, tagliando investimenti e occupazione.

 

Immagine

Immagine

Più che parlare di livelli di stabilità e cieli azzurri infiniti per i mercati finanziari, direi che questo è il livello permanente di disoccupazione che accompagnerà l’America almeno per i prossimi due anni…

Immagine

Ovviamente come sempre accade il mercato ha esultato alla notizia, sperando negli stimoli miracolosi di Biden e magari in ulteriori azione della FED.

Non solo, i bond vigilantes hanno fatto festa dopo che negli ultimi giorni le scommesse contro i rendimenti erano raddoppiate, con aste del tesoro record e rendimenti che tornano di nuovo a scendere dopo aver sfidato la nuova linea maginot, il che ci fa tornare al leggendario ottobre rosso del 2018.

Ieri il presidente della Federal Reserve  Jerome Powell ha affermato che l’economia statunitense dovrebbe riprendersi in maniera importante nei prossimi mesi, compreso un possibile aumento significativo dell’inflazione dei prezzi. Poi ha dovuto precisare un rialzo dei tassi di interesse “non è a breve”, sottolineando che potrebbero esserci delle pressioni al rialzo sui prezzi nel breve periodo, ma un aumento una tantum non significa una “persistente inflazione”.

“Non siamo legati ad una formula matematica per l’inflazione. Continuiamo ad ancorare le aspettative di inflazione al 2%” – osserva Powell – intervenendo virtualmente a un evento di Princeton”.

Le disuguaglianze economiche hanno ripercussioni sulla capacità della Fed di centrare la massima occupazione prevista nel suo mandato – continua il banchiere – secondo il quale una ripresa rapida dallo choc della pandemia può ridurre le cicatrici sul mercato del lavoro. La pandemia “è arrivata su un’economia che stava avendo una buona performance e su un settore bancario meglio capitalizzato rispetto alla crisi del 2008”.(Teleborsa)

Questo dimostra, ma non avevamo bisogno, di quanto ipocriti e ignoranti sono questi uomini, non fanno silenzio neppure di fronte al loro fallimento.

Per chi inizia a tremare di fronte allo stimolo fiscale democratico, una bella notizia di cui parleremo nel prossimo manoscritto che cancella definitivamente tutte le illusioni sul rischio inflazione e distrugge le scommesse sulla reflazione.

Si incomincia di nuovo a parlare di tasse e patrimoniali, controlli, come in Italia dove si cercano disperatamente quattro mercenari per continuare a campare. Ieri il solito dpcm ha stabilito nuove regole di continua e prolungata chiusura, la morte definitiva della stagione invernale, hanno spostato a metà febbraio la riapertura, perché non a ferragosto.

Ma per il momento è meglio lasciare da parte la miserabile performance della politica italiana, pomeriggio i dati sui consumi a dicembre previsti per la prima volta al ribasso dalla notte dei tempi.

Concludiamo con un omaggio al virtuosismo olandese, la terra dei tulipani, un bluff enorme, questa Olanda che da lezioni all’Europa…

Fino a quando la pace sociale resterà con noi, mentre psicopatici, criminali in giacca e cravatta quotidianamente continuano a depredare il bene comune?

Tempi difficili, tempi pericolosi!

Ricordo a tutti coloro che avessero bisogno, che ICEBERGFINANZA è anche consulenza a 360 gradi, in mezzo a questa tempesta perfetta.

Cliccando sul link qui sotto e mandando una mail a icebergfinanza@gmail.com è possibile avere una consulenza strategica sui possibili sviluppi macroeconomici e finanziari dei prossimi mesi, oltre a ricevere i nostri manoscritti. Buona giornata Andrea

Chiunque volesse sostenere il nostro viaggio riceverà in OMAGGIO le analisi di Machiavelli. Per contribuire al nostro viaggio basta cliccare SUL BANNER  a fianco dei post sul lato destro della pagina o andare alla sezione DONAZIONI…

SEMPLICEMENTE GRAZIE!

 

 

 

 

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 9.4/10 (18 votes cast)
VN:F [1.9.20_1166]
Rating: +15 (from 15 votes)
JOE BIDEN ... L'ILLUSIONE STA PER FINIRE!, 9.4 out of 10 based on 18 ratings
4 commenti Commenta
idleproc
Scritto il 16 gennaio 2021 at 18:00

+ europa

Aggiorneranno le trasmussioni dei fini degustarori in tv,

https://www.zerohedge.com/political/eu-gives-go-ahead-eating-worms

idleproc
Scritto il 16 gennaio 2021 at 18:12

Consiglio pratico, usate solo prodotti riconoscibili, quelli dei marchi della finanza globale, che se li mangino loro.

kry
Scritto il 17 gennaio 2021 at 22:22

Da non credere il predicatore dell’ austerità è rimasto vittima della sua stessa austerità.
Probabilmente ha scambiato per Italiani i suoi stessi connazionali.
Non è che si è dimesso grazie al successo della campagna vaccinale della sua nazione.
Consiglio spassionatamente agli olandesi per contenere la perdita di pil di rimandare in cina i container vuoti visto che sembra che i prezzi siano in bolla.

kry
Scritto il 25 gennaio 2021 at 00:12

Pare che l’Olanda più che da un Rutto stia per essere travolta ….
https://www.panorama.it/news/dal-mondo/governo-in-crisi-e-violenze-in-strada-olanda-nel-caos
L’ illusione sta per finire ….. alla porta bussa la realtà !

SOSTIENI ICEBERGFINANZA
Segui IcebergFinanza su
http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/ http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/ http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/
SOSTIENI IL NOSTRO VIAGGIO
IL NOSTRO LIBRO clicca qui
ICEBERGFINANZA NEL MONDO
Articolo dal Network
Ci sono stati momenti di paura, momenti in cui il tasso inflazione è sembrato fuori controllo,
Sul Ftsemib si assiste alla chiusura di put otm che da strike 21000 vengono rollate internamente a s
FTSE MIB INDEX Setup e Angoli di Gann Setup Annuale: ultimi: 2019/2020 (range 15017/25483 ) [ i
Mi rendo conto che molto spesso dò molto per scontato e non potrei fare diversamente. In primis n
Arriva la doccia fredda sulla curva dei rendimenti USA e la borsa USA non può rimanerne indiffe
Prove di rimbalzo sui mercati che beneficiano del calo dei rendimenti dei Titoli di Stato USA. La fa
Guest post: Trading Room #394. Cambia il vento sulla Borsa Italiana e non solo sul grafico FTSEMIB
Analisi del differenziale dei posizionamenti monetari sulla scadenza Marzo. Sulle Mibo aumentano
Analisi Tecnica Il nostrano non riesce a sfondare la zona 23100/200 con un hammer di inversione di
Tracy Inverso [Settimanale] (gg. 6)[Base Dati: 15 minuti] Tracy Inverso [Settimanale] (gg. 8)
CONTATORE