CONTE E IL TESORETTO DEL RECOVERY FUND CHE NON ESISTE!

Scritto il alle 09:11 da icebergfinanza

Rocco Casalino, portavoce del disprezzo.

Ieri l’ennesimo semolino offerto dalla coppia Casalino e Conte è stato davvero deprimente, il nulla in assoluto sognando gli spiccioli del MES e del recovery fund…

Come riporta il Corriere della Sera, come sempre raccontando la verità abbiamo avuto ragione, lo hanno dichiarato ieri anche la coppia Conte-Casalino, il fondo delle meraviglie, quello dove i regali sono la fantasia, non è disponibile subito…

 I soldi del Recovery fund, riconosce Conte, non sono immediatamente spendibili e questo è un problema: «Stiamo lavorando con la Commissione europea per avere delle anticipazioni». Questi soldi serviranno a realizzare un «progetto lungimirante condiviso con tutte le migliori risorse» dell’Italia.

Ma di che cavolo state parlando, i soldi servono per aiutare SUBITO famiglie e imprese, ma di quali progetti parlate. Inoltre sognatevi qualunque tipo di anticipazione, ci vogliono riforme, senza non vedete una lira.

Immagine

Maledetto il momento nel quale questo Governo ha preso in mano l’Italia, maledetto!

Lo capite o no che loro chiedono sempre le stesse cose…

TAGLI DI SPESA PUBBLICA

TASSE 

TAGLI DI AGEVOLAZIONI FISCALI

Siamo partiti da mirabolanti cifre iperboliche da 1500 miliardi per arrivare forse a 5 miliardi, forse dal 2021.

La soluzione è sotto gli occhi di tutti, tranne della coppia Conte-Casalino,, uno che nella conferenza stampa di ieri si fa inquadrare per chiamare i giornalisti, uno che ha frequentato il Grande Fratello, mio Dio in che mani siamo capitati!

Si ieri abbiamo offerto 14 miliardi di BTP a 10 anni e ne hanno richiesti oltre 100 milairdi si , oltre 100 miliardi e questi aspettano mesi e anni per avere 5 miliardi, ma dove cazzo siamo capitati in questo Paese, dove il presidente della Repubblica è ancora dal barbiere!

… il mercato ha richiesto oltre 100 miliardi di carta stabilendo il record storico. Il taglio dell’emissione, a fronte di una domanda così alta, è stato di 14 miliardi di euro per un rendimento finale dell’1,707% (emissione al prezzo di 99,52, cedola dell’1,65%).

Il recovery fund se tutto va bene ci costa 0,9% queste emissioni non ci costa nulla alla lunga, mio Dio, ma perché in questo Paese sono tutti così ignoranti!

Il MES nessuno lo vuole, ci provano a rifilarcelo facendo scendere il costo degli interessi, ma per fortuna nessuno lo vuole, la Germania può tenerselo!

Immagine

Poi questi titoli li ricompra la BCE la maggior parte del debito è in mano alla BCE…

Oltre ad aver ridotto il tasso di mercato, gli acquisti di BTp da parte della Bce comporteranno a fine 2020 un risparmio netto di oltre 10 miliardi per le casse del Tesoro. Risparmio che supera i 30 miliardi di euro se il conteggio parte dal 2015, anno in cui è stato lanciato (a marzo) il quantitative easing. Proviamo a capire perché.

Questo contribuisce certamente ad abbassare i tassi sui titoli che il Tesoro andrà ad emettere. Ma il supporto della Bce non finisce qui. Perché, difatti, sulla quota di debito pubblico italiano che detiene (oggi poco più di 400 miliardi ma a fine 2020 dovrebbe superare i 600 miliardi) la componente interessi a carico del Tesoro svanisce. Questo accade perché le relative cedole vengono retrocesse dalla Banca d’ Italia, che esegue gran parte degli acquisti per conto della Bce, al Tesoro a fine anno. «In buona sostanza, questo debito è come se non esistesse, né per gli effetti di stock né per quelli di flusso – spiega Andrea Delitala, head of investment advisory di Pictet -. Questa forma indiretta di monetizzazione del debito è attualmente un fenomeno globale ben più evidente negli Usa e in Giappone».

Perché siamo in mano ad un manipolo di ignoranti, falsi, ipocriti che guardano al nulla del MES e del RECOVERY FUND, perchè!

Perché da anni siamo in mano a governi guidati da uomini dell’Europa o dal Partito Democratico, quanti danni hanno prodotto all’Italia, anni di governo Monti, Letta, Renzi, Gentiloni e ora Gualtieri, maledizione, perchè!

Hanno messo in piedi un pacchetto di stimoli fiscali che arriva a 1400 miliardi incluse le garanzie, non come le nostre che bisogna sperare in un atto d’amore delle banche, come chiede il Casanova Conte!

Ditelo a Casalino, MENO TASSE MENO TASSE MENO TASSE MENO TASSE!

Francamente non so perché sto qui a scrivere, mi viene voglia di dedicarmi ad altro di più edificante, credetemi!

E ora veniamo agli ultimi dati dall’economia americana mentre in Italia la spaventosa percentuale degli inattivi, di coloro che ha perso il posto di lavoro e non lo cerca più perché questo Governo non è in grado di stimolare l’economia è impressionante al punto di far crollare la percentuale della disoccupazione al 6 % meglio della Germania, paradossi delle statistiche per polli di Trilussa…

I dati degli ultimi due mesi sono stati terrificanti, mai nella storia si era visto un simile collasso, ma ora non possono che migliorare con l’apertura e l’illusione.

E’ facile dire che sono migliori delle previsioni, tanto nessuno ha scontato nulla di questi dati, nessuno ha scontato l’alta percentuale di disoccupazione che resterà per anni, il crollo del pil che durerà anni, il collasso dei fatturati e degli utili, perché 50.000.000.000.000 miliardi di dollari di liquidità gratuita per salvare un manipolo di fottuti e psicopatici speculatori non cambierà le sorti dell’economia.

Il mercato sta ignorando tutto, come non fosse successo nulla, ma noi come sempre non abbiamo fretta, seduti sulla riva del fiume ad attendere il cadavere.

Immagine

La realtà è che la maggioranza dei risparmiatori ad oggi ha i suoi fondi in pari o leggermente in negativo da quattro o cinque anni, questa è la realtà, mentre noi abbiamo incassato laute plusvalenze e cedole.

E ora veniamo a noi e ai tassi negativi che verranno, perché se non lo avete ancora capito quel povero ignorante di Powell, che in realtà non ne ha indovinata una da quando ha preso il comando della Fed non riuscirà ad evitare i tassi negativi!

Riportare l’economia americana a una forte crescita potrebbe richiedere tassi di interesse negativi, secondo un economista della Federal Reserve di St. Louis.

Mentre molti economisti respingono la probabilità che l’attuale crollo record sia seguito da una ripresa altrettanto aggressiva, l’economista della banca centrale Yi Wen ha dichiarato in un articolo sul sito Web della Fed di St. Louis che è necessario e possibile raggiungere quel tipo di rimbalzo.

La chiave, ha detto, sta usando uno stimolo aggressivo anche al di là di ciò che le autorità hanno dispiegato durante la crisi finanziaria, e ciò potrebbe includere l’assunzione di tassi di interesse inferiori allo zero.

Wen ha confrontato la risposta a due importanti recessioni economiche statunitensi: la Grande Depressione e la crisi finanziaria. Ha scoperto che l’uso della risposta fiscale aggressiva attraverso il New Deal del presidente Franklin Delano Roosevelt ha contribuito a generare una ripresa a forma di V dopo la depressione, mentre principalmente le risposte monetarie come i bassi tassi di interesse e gli acquisti di attività della Fed durante la crisi finanziaria hanno prodotto una ripresa a L in quale PIL non è riuscito a raggiungere il potenziale.

Grande Wen finalmente qualcuno che ha capito, non serve a nulla il QE a nulla, servono assolutamente i tassi negativi!

“Ho scoperto che è necessaria una combinazione di politiche fiscali e monetarie aggressive per consentire agli Stati Uniti di ottenere una ripresa a forma di V del livello del PIL reale”, ha scritto Wen. “Una politica aggressiva implica che gli Stati Uniti dovranno prendere in considerazione tassi di interesse negativi e spese governative aggressive, come le spese per le infrastrutture”.

Wen ha affermato che sarà necessaria la combinazione di politiche in modo che gli Stati Uniti possano generare un modello a forma di S, in cui la crescita inizia lentamente e poi esplode rapidamente. Senza di essa, “le conseguenze economiche della pandemia di coronavirus saranno permanenti”, ha scritto.

“È importante sottolineare che anche queste politiche devono continuare anche quando la crisi sta per finire per fornire un ulteriore impulso, portando a una ripresa più solida”, ha scritto. “Inoltre, è la combinazione e il coordinamento di entrambe le politiche monetarie e fiscali che fornisce abbastanza stimolo per una ripresa a forma di V. In altre parole, la politica monetaria aggressiva – come i tassi di interesse negativi – può essere inefficace da sola senza uno stimolo fiscale aggressivo. “

Quindi rilassatevi e godetevi lo spettacolo dell’esperimento atomico più importante della storia della finanza, quello che sta accadendo ora è nulla rispetto a ciò che verrà!

Chiunque volesse sostenere il nostro viaggio riceverà in OMAGGIO le analisi di Machiavelli. Per contribuire al nostro viaggio basta cliccare SUL BANNER  a fianco dei post sul lato destro della pagina o andare alla sezione DONAZIONI…

SEMPLICEMENTE GRAZIE!

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 9.7/10 (7 votes cast)
VN:F [1.9.20_1166]
Rating: +6 (from 6 votes)
CONTE E IL TESORETTO DEL RECOVERY FUND CHE NON ESISTE!, 9.7 out of 10 based on 7 ratings
Nessun commento Commenta

SOSTIENI ICEBERGFINANZA
Segui IcebergFinanza su
http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/ http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/ http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/
SOSTIENI IL NOSTRO VIAGGIO
IL NOSTRO LIBRO clicca qui
REVOLVERSMAPS

ICEBERGFINANZA NEL MONDO

Articolo dal Network
Mercati: settimana densa di appuntamenti tra trimestrali USA delle principali banche e alcuni titoli
Guest post: Trading Room #368. Siamo ancora in un quadro positivo per borse e mercati in generali.
Alla fine ci sono riusciti, collocamento in piena estate sotto l'ombrellone e rendimenti insuffi
Analisi Tecnica Nulla di nuovo da segnalare ... Rimangono valide le considerazione della settim
DJI Giornaliero Buonasera a tutti e ben ritrovati con il nostro appuntamento mensile che rig
Tracy Inverso [Settimanale] (gg. 6)[Base Dati: 15 minuti] Tracy Inverso [Settimanale] (gg. 8)
Tracy [Settimanale] (gg. 6)[Base Dati: 15 minuti] Tracy [Settimanale] (gg. 8)[Base Dati: 15 m
Velocità t-2 / t-1 / T[Base Dati: 15 minuti] Velocità t-2 / t-1 / T[Base Dati: 15 minuti](P
Anche se risulta strano, quanto sto per raccontarvi rappresenta la realtà dei fatti. E come spe
FTSE MIB INDEX Setup e Angoli di Gann Setup Annuale: ultimi: 2016/2017 (range 15017/23133 ) [ u