SANTA CLAUS TRUMP: A CHINA NO DEAL!

Scritto il alle 08:49 da icebergfinanza

Cartoon of the Day: Wish List - 12.02.2019 China Deal Santa cartoon

Partiamo con una premessa! Questi sono capaci di alzarsi una mattina e dire tutto e il contrario di tutto in un minuto, qualcuno ha ovviamente suggerito a Trump di stare tranquillo e sereno sino a Natale, sino alla settimana del Black Friday, tanto il settore retail con i centri commerciale è morto e sepolto, per poi sfogarsi nel dire qualunque cosa.

Quindi non escludiamo a priori che nelle prossime settimane, Trump o i cinesi, riprendano la solita manfrina.

Ieri all’improvviso, Trump per la prima volta ha fatto felice la Cina e i nostri tesorucci, ha detto che non c’è fretta, l’accordo si può firmare, sempre sia possibile, dopo la sua rielezione, nel 2021, che fretta c’è?

LONDRA (Reuters) – Il presidente degli Stati Uniti, Donald Trump, ha detto di non avere una scadenza per raggiungere un accordo commerciale con la Cina e che potrebbe essere meglio aspettare fino a dopo le elezioni presidenziali americane nel novembre 2020.“Non ho una scadenza, no. In un certo senso penso che sia meglio aspettare fino a dopo le elezioni”, ha detto Trump ai giornalisti a Londra, dove si trova per partecipare a una riunione dei leader della NATO.“Loro vogliono fare un accordo adesso, vedremo se l’accordo ci andrà bene o no, ci deve andar bene”, ha detto.

Ora ha un piccolo problemino da risolvere, è sotto impeachment, lo sostituisce il genero Jared Kushner, nei colloqui con la Cina.

Ora mancano solo 11 giorni alla scadenza del 15 dicembre, questo giro di nuovi dazi sarà terribile per la crescita economica, quindi è ancora possibile che si inventino qualcosa per rimandarlo, un nuovo falso accordo o chissà quale altra fesseria.

Il presidente Donald Trump potrebbe ancora estendere le tariffe punitive praticamente a tutte le importazioni dalla Cina questo mese, anche dopo l’annuncio di un accordo commerciale interinale in autunno che doveva ritardare l’escalation prevista.

La realtà è che il famigerato accordo “Phase One” non è stato ancora firmato e non solo, non è stato ancora messo giù sulla carta.

Ieri questa notizia, non altre, solo questa notizia ha fatto decollare i nostri tesorucci, la migliore performance giornalieri dal magico agosto 2019, quando in un solo mese i Tbond performarono di oltre il 12 %, un candela verde che ha portato il guadagno giornaliero ad oltre il 2,5 %…

Immagine

Noi nel frattempo, continuamo a scrivere il prossimo manoscritto dal titolo “La profezia” OUTLOOK 2020, nessuna fretta, possono inventarsi qualunque cosa, ma il destino è segnato!

A proposito, sembra che il genio finanziario di Davide Serra, versava 100.000 euro all’anno alla fondazione di Matteo Renzi, per fare quattro chiacchiere con il padrone di casa, per interloquire, dicono loro, io me le immagino le due domande che può fare uno che gestisce milioni ad un presidente del Consiglio, che tempo farà domani o dove vai a sciare nel fine settimana? Inoltre anche l’avvocato del diavolo ha i suoi bei problemi con le parcelle e la verità, ma non è un problema, la verità è figlia del tempo aspettiamo senza fretta.

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 10.0/10 (6 votes cast)
VN:F [1.9.20_1166]
Rating: +6 (from 6 votes)
SANTA CLAUS TRUMP: A CHINA NO DEAL!, 10.0 out of 10 based on 6 ratings
Tags:   |
2 commenti Commenta
reragno
Scritto il 4 dicembre 2019 at 10:53

La presa per i fondelli continua…….

MILANO (MF-DJ)–Stati Uniti e Cina si stanno avvicinando a un accordo
sulla quantita’ di tariffe da rimuovere nell’ambito dell’intesa
commerciale di fase uno, nonostante le tensioni emerse tra Washington e
Pechino dopo la firma da parte del presidente Usa, Donald Trump, del
disegno di legge a sostegno dei manifestanti di Hong Kong.

Lo hanno riferito alcune fonti a conoscenza dei colloqui a Bloomberg
News.
cos

    icebergfinanza
    Scritto il 4 dicembre 2019 at 12:13

    Infatti pensa i soldi che fanno gli amici di Trump…ma non c’è scampo con l’analisi tecnica.

SOSTIENI ICEBERGFINANZA
Segui IcebergFinanza su
http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/ http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/ http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/
SOSTIENI IL NOSTRO VIAGGIO
IL NOSTRO LIBRO clicca qui
REVOLVERSMAPS

ICEBERGFINANZA NEL MONDO

Articolo dal Network
FTSE MIB INDEX Setup e Angoli di Gann Setup Annuale: ultimi: 2016/2017 (range 15017/23133 ) [ u
Un'immagine emblematica che vale più di mille parole, domani la Corte costituzionale di Karlsru
Ftse Mib. L'indice è riuscito a conservare il supporto chiave dei 19.174 punti ed è ripartito al
Queste le movimentazioni monetarie su Mibo, S&P e Nasdaq. Sulle Mibo nuova diminuzione di contr
Ma occhio alla velocità di circolazione della moneta. Uno scenario sempre più unico nella storia
FTSE MIB INDEX Setup e Angoli di Gann Setup Annuale: ultimi: 2016/2017 (range 15017/23133 ) [ u
La settimana scorsa si parlava della possibile correzione che si pensava alle porte. Ma già sub
Bloomberg: il calo dei tassi di interesse sta spingendo alcuni americani a rinunciare alla sicurez
Ftse Mib. L'indice si è portato al test del supporto chiave a 19.174 punti. La rottura di tale liv
Guest post: Trading Room #370. Ultima analisi prima della pausa di agosto. E purtroppo non possiam