LAGARDE … UNA GARANZIA PER LA CATASTROFE CHE VERRA’!

Scritto il alle 11:10 da icebergfinanza

Risultati immagini per lagarde

La Cristina noi la conosciamo bene, brava ragazza, umile sempre al servizio del potente di turno, figurarsi se non sarà al servizio dei mercati finanziari …

Poi una condanna, nulla di interessante in fondo quando ti fa gli interessi di qualcuno, l’ex ministra è stata dispensata dalla pena che poteva arrivare ad un anno di carcere e 15mila euro di sanzione.

Per carità, funziona tutto così, nessuna meraviglia, non aggiungo altro, tanto metà popolazione dorme, l’altra vegeta.

Per noi però, per gli amici di Icebergfinanza,  questa è una giornata spettacolare e a breve vi spiegheremo il perchè!

Altro che “wathever it takes” qui abbiamo “use me, wathever it takes”

A noi ora interessa essere pragmatici e questo è il migliore regalo che poteva essere fatto alla nostra teoria della deflazione da debiti, alle nostre strategie, unici in Italia ad aver anticipato un trend spettacolare!

Grande Mike, in grande spolvero in questi mesi, vi consiglio di non perdervi la sua spettacolare performance…

Bubbles B. Goode: Musical Tribute to the Fed

 

Il buon Taleb oggi direbbe…

A coloro che guidavano uno scuolabus bendati (e l’hanno sfasciato) non dovrebbe essere mai più permesso di guidare un altro scuolabus. L’establishment economico (università, autorità di regolamentazione, funzionari governativi, economisti al servizio di varie organizzazioni) ha perso la propria legittimità a seguito del fallimento del sistema. Sarebbe imprudente e insensato da parte nostra se ci affidassimo alle capacità di questi esperti per uscire da questo caos. Al contrario, bisogna individuare le persone intelligenti e con le mani pulite.

Mike dice che è raro trovare qualcuno che ha costantemente torto su tutto. Christine Lagarde, che l’UE ha appena consacrato presidente della BCE, si avvicina.

La Lagarde aveva dichiarato qualche tempo fa che i tassi di interesse negativi avvantaggiano l’economia globale…

I tassi di interesse sotto zero in Europa e Giappone sono ” positivi netti ” per l’economia globale, ha detto martedì il capo del Fondo Monetario Internazionale Christine Lagarde, anche se ha avvertito che gli effetti collaterali di politiche non ortodosse delle banche centrali dovrebbero essere attentamente monitorati.

“Vediamo la recente introduzione di tassi di interesse negativi da parte della BCE e della Bank of Japan – sebbene non senza effetti collaterali che meritano la vigilanza – come positivi netti nelle attuali circostanze”, ha detto Lagarde.

Icebergfinanza è stato il primo in assoluto in Italia ad aver parlato di tassi di interesse negativi ancora 9 anni fa, quando tutti ci prendevano per matti, unici a prefigurare la deflazione da debiti in Italia!

https://twitter.com/EconguyRosie/status/1146114395266801664

La nomina di Christine Lagarde a capo della BCE significa che le incursioni politiche di Draghi dureranno — al minimo. L’euro dovrebbe essere venduto e i tassi devono essere ancora più basse, se possibile.

Per Donald Trump questa è una pessima giornata, la Cristina svaluterà l’euro sino alla parità, contateci!

Giustamente come dice Mike, se i tassi negativi sono così utili, perchè Giappone e Europa sono in condizioni miserabili?

Questa terza bolla è la più grande di tutte, ma non la vedono.

La BCE sta esaurendo le obbligazioni sovrane per comprare, secondo le regole attuali.

Lagarde dovrà inoltre affrontare un test importante riguardante i deficit di bilancio e il debito in Italia e il deficit nel suo paese, la Francia.

Quante regole romperà Lagarde?

State sintonizzati, è in onda la più spettacolare tempesta perfetta della storia, sembra proprio che quella del 2008, verrà ricordata come una passeggiata al parco, picnic compreso!

Quello che sta succedendo ai rendimenti dei nostri titoli di Stato è emblematico di come tutte le fesserie scritte in questi mesi sui giornali siano chiacchiere da bar di ignoranti. Il costo del debito pubblico di un Paese dipende dalle politiche monetarie di una banca centrale e non dal deficit o altre amenità varie.

Se non l’avete ancora capito giornalisti, analisti ed economisti, SVEGLIATEVI!

Nuovo record dei Tbond americani, nuovo minimo nei rendimenti come non si vedeva ormai da almeno tre anni, ora una pausa e poi tutti pronti per la più spettacolare crisi della storia economico/finanziaria. Machiavelli docet!

SOSTIENI IL NOSTRO VIAGGIO!

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 8.4/10 (12 votes cast)
VN:F [1.9.20_1166]
Rating: +8 (from 12 votes)
LAGARDE ... UNA GARANZIA PER LA CATASTROFE CHE VERRA'!, 8.4 out of 10 based on 12 ratings
31 commenti Commenta
alexandersupertramp
Scritto il 3 luglio 2019 at 13:56

Andrea condivido tutto, soprattutto la parte relativa al popolo che dorme o vegeta e che non vale la pena dolersi per loro. Amano vegetare.

msucci79
Scritto il 3 luglio 2019 at 15:20

fantastici come al solito….questa è una pseudo economista con duplice vita da star ed al servizio dei poteri politici.. un po’ come era Monti, alla fine tutto tranne che un economista e che applica le regole soltanto sulla base dei libri e di equazioni lineari di primo grado

msucci79
Scritto il 3 luglio 2019 at 15:21

in un’economia strutturata, il risparmio ha senso soltanto se i tassi raggiungono per lo meno i 3-4 punti percentuali, in quanto, togliendo l’inflazione ed i costi di transazione e di tassazione, si ottiene un minimo tasso reale netto positivo

homo_invictus
Scritto il 3 luglio 2019 at 15:52

Andrea, grazie alle tue ottime analisi confesso che la performance del mio portafoglio (composto per più di un terzo da Tbonds) dell’ultimo anno è stata a dir poco strepitosa.
Però comincia a crescermi una costante paura, paura che alla fine il conto delle politiche scellerate delle banche centrali ricadrà per intero sui cittadini, e che a quel punto non ci sarà guadagno in portafoglio che terrà. Forse è paranoia esagerata, ma la prospettiva che il botto finale del sistema sarà molto peggio di quanto avvenuto nel 2008 non mi fa restare per niente tranquillo. Esagero con la paranoia?

luigiza
Scritto il 3 luglio 2019 at 16:57

E’ una mia curiosità e spero che qualche anima pia mi risponda.

Non ho ncapito però come sia possibile che la Lagarde possa su due piedi dare le dimissioni da capo del FMI per passare ad altro incarico.
A tali livelli le sostituzioni vengono preparate con largo anticipo.
Non è che si sono accordati per una staffetta Lagrade-Draghi qundo quest’ultimo in autunno sarà ‘senza lavoro’?

Vero che per coloro che vivono su Elysium non valgono le leggi e le regole buone per i servi umani, però uno straccio di spiegazione, pur arrogante, ci sarà pure.

apprendista
Scritto il 3 luglio 2019 at 17:11

Tasse aumentate, ancora redditometro e spesometro, deficit più basso di monti, Renzo, letta, provvedimenti per crescita assenti, reddito di cittadinanza (ai rom), fattura elettronica, scontrino elettronico, addizionali aumentate, all estero: una tedesca alla UE ed una francese alla Bce, un presidente del PD, carola libera di festeggiare, dei 5 stelle (rosse) non voglio nemmeno discutere, ma la lega?
Si si questo è il governo delcambiamento, vomito nel dirlo ma Renzo era uno statista a confronto

    icebergfinanza
    Scritto il 3 luglio 2019 at 17:34

    Rilassati e goditi lo spettacolo che verrà…

apprendista
Scritto il 3 luglio 2019 at 17:34

Scusate, sotto il governo gialloverde del cambiamento si è implementato anche lo spesometro.

luigiza
Scritto il 3 luglio 2019 at 17:49

apprendista@finanza,

L’Hanno spacciato per il Governo del Cambiamento ma si sta rivelando come il Governo dell’Annientamento italico. D’altra parte da due cazzoni cosa ci si poteva aspettare?

tirlusa
Scritto il 3 luglio 2019 at 19:14

La fattura elettronica è un provvedimento dei vecchi governi ereditato dall’attuale
apprendista@finanza,

tirlusa
Scritto il 3 luglio 2019 at 19:17

Andrea qui non c’è traccia del 2008, le borse sono tutte sui massimi o giù di li. Comincio a pensare a un modello Zimbawe o Venezuela con economia reale al collasso e assets finanziari iper inflazionati. A differenza dell’esperienza giapponese in questo momento storico tutte le banche centrali remano nella stessa direzione, dura mettercisi contro.

laforzamotrice
Scritto il 3 luglio 2019 at 20:15

homo_invictus@finanza,
meno male che qualcuno comincia a svegliarsi, sembra che siano tutti interessati solo ad essere i più ricchi del cimitero, e, mi spiace dirlo, anche il capitano sembra cosi soddisfatto di aver ragione, che non considera che stà dicendo che siamo terminali. Sarà anche una soddisfazione… mah. Oro? Forse. Piombo? di sicuro.

apprendista
Scritto il 3 luglio 2019 at 20:33

icebergfinanza,

Sono rilassato grazie alle tue geniali visioni con cui chissà quanta gente hai salvato e di questo non potrò che esserti grato per sempre, ma quando penso all operato del governo, su cui contavo tantissimo, mi viene un senso di afflizione incredibile

puntosella
Scritto il 3 luglio 2019 at 22:11

Spread: Momento topico

Oggi in sincronia con la decisione della commissione europea di non procedere
contro l’Italia per debito eccessivo lo SPREAD ha raggiunto come per incanto
il suo valore all’Equatore, che oggi segna 193,35 punti.

Questo vuol dire una sola cosa che questo strumento è usato da chi governa
i mercati a tosare la pecora ITALIA, che è l’unica nazione che per il suo ENORME
RISPARMIO è in grado di pagare delle laute cedole, considerato il panorama dei
tassi di rendimento nel mondo che risultano in stragrande parte negativi.

Riusciranno i nostri eroi a valicare il RUBICONE EQUATORIALE alzando ancora
i prezzi del BTP e riducendo il tasso di RENDIMENTO e spingersi fino a 166… e poi
a 133 ed infine a 111?

Ai posteri l’ardua sentenza.

Anche il Future Dax è ai massimi del rimbalzo dai minimi di dicembre 2018 e
sembra avere intenzione ad andare ad intersecare la sua
traiettoria POLARE NORD in questa settimana , al massimo nella prossima,
e se non accadesse ci troveremmo di fronte ad un MASSIMO in DIVERGENZA.

il valore d’inversione passa al momento a 12.546,83 …. che continuerà a salire
anche nella giornata di domani a meno che non registri un massimo giornaliero
inferiore a suddetto livello.


embi
Scritto il 3 luglio 2019 at 22:15

Gli indici americani non ne vogliono sapere e i piccoli investitori non sono ancora entrati perché hanno paura a questi livelli. Ora se non vendono la spazzatura a loro non si scende…o forse si deve scendere per convincerli ad entrare a prezzi più bassi, che poi non saranno mai abbastanza bassi?

Giovanni
Scritto il 3 luglio 2019 at 22:28

OT: ciao Andrea secondo un tuo parere alla fine il governo riuscirà ad emettere finalmente i minibot oppure è stata solo una breve illusione ? Grazie saluti

    icebergfinanza
    Scritto il 4 luglio 2019 at 08:15

    Sono li pronti… sono successe tante cose in questi ultimi dieci anni, talmente tante che alla fine serviranno pure quelli! Giorgietti o non Giorgetti, il quale è meglio che si faccia assumere direttamente da Draghi e dedichi il suo tempo a fare lo zerbino…

apprendista
Scritto il 3 luglio 2019 at 23:23

Il problema dell’Italia e’ che ormai e’ suddivisa in due blocchi ben distinti, con principi ed obbiettivi opposti, che si odiano a vicenda:

1) Politici di sinistra, magistratura, impiegati statali.
2) Politici di destra, forze dell’ordine, impiegati nel privato e imprenditori.

Non mi auguro che inizi una guerra civile, poiche’ in questi casi ha da perdere chi piu’ ha contribuito alla ricchezza generale.

luigiza
Scritto il 4 luglio 2019 at 06:18

msucci79@finanzaonline,

Non dire queste cose perchè magari qualcuno con anche solo un paio di neuroni, ma funzionanrti, potrebbe cominciare a fare delle brutte ma corrette deduzioni.

luigiza
Scritto il 4 luglio 2019 at 06:20

luigiza@finanza:
[email protected],

Non dire queste cose perchè magari qualcuno con anche solo un paio di neuroni, ma funzionanrti, potrebbe cominciare a fare delle brutte ma corrette deduzioni.

Mi riferisco naturalmente a coloro che hanno messo i loro soldi nei fondi pensione.

aorlansky60
Scritto il 4 luglio 2019 at 08:13

@ tirlusa

“A differenza dell’esperienza giapponese in questo momento storico tutte le banche centrali remano nella stessa direzione, dura mettercisi contro.”

La mia opinione in merito è che le BC abbiano agito in strategia congiunta da diverso tempo (già da alcuni anni) e non solo da oggi. Poi un altra storia è quella che hanno voluto raccontare al parco buoi, e in questo i vari governatori sono autentici maestri (dell’inganno)…

aorlansky60
Scritto il 4 luglio 2019 at 08:19

@ LaforzaMotrice

“Sarà anche una soddisfazione… mah. Oro? Forse. Piombo? di sicuro.”

Per non farmi cogliere impreparato, sono (molti) anni che faccio raccolta di piombo (tanti cari figlioletti con le relative MADRI – chi ha orecchi intenda) e da (alcuni) anni che faccio raccolta di ORO (fisico)… anch’io sono dell’idea, purtroppo, che ciò che potrebbe avvenire farebbe passare come uno scherzo a confronto quanto si è rischiato nel 2008/2009; l’operato congiunto delle varie BC negli ultimi anni ha formato una bolla speculativa tale (andata solo alla finanza senza che nemmeno una briciola raggiungesse l’economia reale e miliardi di esseri comuni) che prima o poi diverrà insostenibile ed irragionevole da tamponare… e allora…

aorlansky60
Scritto il 4 luglio 2019 at 08:24

@ Puntosella

“Questo vuol dire una sola cosa che questo strumento è usato da chi governa
i mercati a tosare la pecora ITALIA, che è l’unica nazione che per il suo ENORME
RISPARMIO è in grado di pagare delle laute cedole, considerato il panorama dei
tassi di rendimento nel mondo che risultano in stragrande parte negativi.”

PAROLE GIUSTE e SACROSANTE.

In una vera unione di Stati (cosa che l’UE è assai lontana dall’essere) NON CI DOVREBBE ESSERE SPREAD; E DOVREBBE ESSERCI UNIONE BANCARIA e UNIONE FISCALE, altri dettagli che in UE sono sconosciuti.

Hai detto bene, scrivendo “CHI governa i mercati” : quel “CHI” non è difficile immaginare chi possa essere : CHI è che, nel bene e nel male, negli ultimi anni, è in grado di influenzare i mercati finanziari, anche solo a parole ?… lascio la risposta a chi legge; non difficile da trovare…

ilcuculo
Scritto il 4 luglio 2019 at 10:21

Andrea, sai che io da vecchi fisico sono poco adatto a capire i magheggi finanziari. Nulla si crea e nulla si distrugge ma tutto si trasforma.
Minibot : cosa sono?

1) Le amministrazioni locali e centrali hanno un debito con imprese fornitrici
– questo debito dovrebbe essere già contabilizzato in qualche bilancio quindi dovrebbe essere già calcolato nel “debito pubblico”

2) L’amministrazione locale o centrale crea un oggetto chiamato minibot , dice che vale qualcosa e lo dà all’azienda per saldare il suo debito.
– Questo oggetto avrà una scadenza al termine del quale dovrà essere riconvertito in euro quindi di fatto l’operazione minibot in questa forma è solo una dilazione di pagamento
– Oppure il minibot può essere utilizzato per pagare tasse all’amministrazione che lo ha emesso, quindi di fatto è un modo per operare una compensaizone fiscale indiretta, con sempre l’aggiunta di una dilazione di pagamento.

In ogni caso se sono convertibili in euro sono debito.

A me sembra una grandissima presa per i fondelli. Ma ammetto di avere poca fantasia.

icebergfinanza:
Sono li pronti… sono successe tante cose in questi ultimi dieci anni, talmente tante che alla fine serviranno pure quelli! Giorgietti o non Giorgetti, il quale è meglio che si faccia assumere direttamente da Draghi e dedichi il suo tempo a fare lo zerbino…

    icebergfinanza
    Scritto il 4 luglio 2019 at 11:50

    Lo so, ma oggi ci vuole fantasia e nella finanza non manca. Quando vedi i politici manipolare leggi o favorire le modifiche di quelle contabili, quando vedi una banca centrale che crea dal nulla oltre 40 trilioni di dollari a livello globale non dovrebbe meravigliarti che i minibot potrebbero funzionare. Abbi fede vedrai cose che mai avresti immaginato.

aorlansky60
Scritto il 4 luglio 2019 at 12:09

Abbi fede vedrai cose che mai avresti immaginato.”

…a proposito di cose inimmaginabili o quasi, è notizia recente che Donald ha nominato recentemente al board della Fed una certa Judy Shelton, una dichiaratamente favorevole ai “tassi zero per lungo tempo” ma udite udite, una famosa per essere una sostenitrice del “gold standard”… chissà quali sorprese da oltre Atlantico sono lì sul varco, pronte a stupirci da un momento all’altro…

reragno
Scritto il 4 luglio 2019 at 14:20

A quando un’inversione sul Dax?
puntosella@finanza,

capitan_harlok
Scritto il 4 luglio 2019 at 15:23

reragno@finanzaonline:
A quando un’inversione sul Dax?
[email protected],

Ma peso che prima tireranno dentro tantissimi piccoli risparmiatori quindi con le nomine appena fatte e un po di alchimia finanziaria potrebbero far salire il dax vicino ai massimi un migliaio di punti fino a testare are a 13600 e poi da li giu in picchiata

puntosella
Scritto il 4 luglio 2019 at 18:31

reragno@finanzaonline,

Ogni INVERSIONE è SEMPRE rapportata al conteggio dello spaziotempo di partenza…
ed correlato al Time Frame utilizzato.

Sui mercati la DIREZIONE è obbligata, da Sx verso Dx…. il VERSO …. da SUD a NORD
e/o viceversa….tertium non datur….. direi che per questo mese di LUGLIO finché sta
sopra 12.264,80 non se ne parla… valore calcolato su High con tf Month…. con ALERTT
MASSIMO GIORNALIERO < 12.522,88

I suddetti valori sono calcolati con HighM = 12.643 per cui se aumentasse quest'ultimo
valore si modificano anche i valori di EQUILIBRIO.

puntosella
Scritto il 4 luglio 2019 at 20:10

“I suddetti valori sono calcolati con HighM = 12.643 per cui se aumentasse quest’ultimo
valore si modificano anche i valori di EQUILIBRIO.”

ERRATA CORRIGE…. 12.650 = MAX MESE e non 12.643 che è il MAX ODIERNO.

puntosella
Scritto il 5 luglio 2019 at 01:52

Qui situazione dei segnali emessi dai mie modelli.

Ritengo che la prossima settimana ci indicherà qualcosa
d’interessante….. poiché l’indicatore tarato sui MASSIMI Daily
è ormai a ridosso del prezzo.


SOSTIENI ICEBERGFINANZA
Segui IcebergFinanza su
http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/ http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/ http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/
SOSTIENI IL NOSTRO VIAGGIO
IL NOSTRO LIBRO clicca qui
CONSULENZA ECONOMICO FINANZIARIA
Articolo dal Network
Rieccoci qui dopo una piccola pausa per commentare le meraviglie dell'economia americana, soprat
FTSE MIB INDEX Setup e Angoli di Gann Setup Annuale: ultimi: 2016/2017 (range 15017/23133 ) [ u
Prendetela un po’ come volete, ma alla fine il risultato non cambia. Malgrado tutte le problem
Ftse Mib: l'indice italiano apre in lieve ribasso. Dominano dunque le prese di beneficio sull'indice
Ormai mi conoscete e sapete che mi piace punzecchiare la vostra attenzione, cercando di stimolar
Stamattina ci occuperemo esclusivamente delle movimentazione effettuate sulle opzioni mibo sulle sca
FTSE MIB INDEX Setup e Angoli di Gann Setup Annuale: ultimi: 2016/2017 (range 15017/23133 ) [ u
C'è poco da fare, al politica monetaria espansiva cambia nuovamente le carte in tavola e quindi
Lo scorso giovedì il presidente della Fed, Jerome Powell, ha candidamente paragonato bitcoin al
Guest post: Trading Room #327. Molto bene la Borsa Italiana che rompe la resistenza statica che si