AMERICA: CONSUMI… IL TEMPO DELLE LOCUSTE

Scritto il alle 08:33 da icebergfinanza

Chi l’avrebbe mai detto, in America dopo la neve, il freddo e il ghiaccio, sono arrivate pure le cavallette, locuste e la siccità, tra qualche mese sarà tutta colpa della luna!

Lo so, lo so Ragazzi, l’analisi della realtà, dell’economia reale, l’analisi fondamentale non appassiona ormai più nessuno, figurarsi chi vive di breve termine, ma noi che abbiamo sposato la verità figlia del tempo continuiamo a seguire ciò che accade nella vita di tutti i giorni senza nessuna fretta.

Le vendite al dettaglio negli Stati Uniti sono rimaste piatte in aprile, deludendo le previsioni degli analisti. Gli americani si dimostrano cauti nello spendere, nonostante il miglioramento dell’occupazione. Il dato, reso noto dal dipartimento del Commercio americano, è rimasto sostanzialmente invariato a 436,8 miliardi di dollari. In marzo l’indice era salito dell’1,1% (rivisto al rialzo dal +0,9% della prima stima). Per marzo gli analisti attendevano un rialzo dello 0,2%. America 24

Come abbiamo visto ieri escluse le vendite di auto il dato di marzo, sarebbe molto ma molto più basso …

A sostenere il dato generale è stato l’aumento delle vendite di auto, in rialzo del 2,7%. Escludendo le vendite di auto il dato è salito dello 0,4%…(…) AMERICA: CONSUMI CONGELATI!

 

U.S. Retail Sales

 Thanks to TRADINGECONOMICS.COM

Riassumento MENO 0,9 % MENO 0,8% MENO 0,5 % PIU’ 0,5 % PIU’ 0,1% perchè siccome noi non abbiamo l’abitudine di raccontare balle, escludendo le vendite di auto che sono scese il dato di aprile sarebbe positivo di 0,1 %, ovvero il nulla dopo cinque mesi da incubo per i consumi che valgono il 70 % del PIL americano.

Se serve una panoramica eccola qui…

http://icebergfinanza.finanza.com/files/2015/05/Retail%2BSales%2B2015-05-13.png

Thanks to Mike Shedlock

Ma tu pensa il migliore mese per le vendite è stato quello di marzo, quello più freddo, piovoso, nevoso e via dicendo.

ZERO ZERO ZERO ZERO ZERO, questa è la sintesi e meno male che la disoccupazione scende, ma siccome tutti se ne fregano dei salari, allora si che l’inflazione sale, raccontano gli economisti e gli analisti de me nona!

Inoltre avanti di questo passo la recessione tecnica è dietro l’angolo GDPNow Forecast

Inoltre è uno spettacolo l’inflazione galoDOPANTE intrinseca che si intravvede all’orizzonte, si l’iperinflazione…

I prezzi all’importazione negli Stati Uniti sono calati in aprile e per il decimo mese consecutivo. La debole economia globale e il rafforzamento del dollaro tengono sotto pressione l’inflazione americana. Stando a quanto reso noto dal dipartimento del Lavoro americano, i prezzi all’importazione sono scesi dello 0,3%. Gli analisti attendevano un rialzo dello 0,3%. Su base annuale, i prezzi sono in calo del 10,7% rispetto ad aprile 2014.

Aspettando l’aumento dei tassi che non arriverà mai, la Fed ha ordinato al suo braccio destro nonna Yellen di avviare questo rialzo sui mercati obbligazionari per aiutare imprese assicurative agonizzanti e fondi pensione disperati.

Prima ancora hanno suggerito ad uno come Bill Gross che ha chiamato negli ultimi anni ben tre bolle obbligazionarie su ZERO poi verificatesi di urlare ai quattro venti  l’OVVIETA’, che il bund era in bolla e tutti a vendere tutto.

La storia ha dimostrato che i mercati sono pieni di gente che dice tutto e il contrario di tutto e soprattutto ha dimostrato che la leggendaria efficienza dei mercati è la più colossale balla del secolo.

Provate a chiedere in giro chi analizza su base empirica, quello che è accaduto nelle grandi crisi della storia. Qualche mosca bianca e basta, gli altri sono tutti li che analizzano il senno di poi o cosa accadrà tra un minuto.

Loro non si arrenderanno mai ma li conviene?

I rendimenti dei Treasury si sono sgonfiati dopo l’asta del Tesoro da 24 miliardi di dollari di titoli a 10 anni, che ha registrato una domanda ai massimi di dicembre. Agli acquirenti indiretti, riflesso della domanda dall’estero, è andato il 60,2% dell’asta, massimo dal febbraio 2011. I titoli sono stati venduti con rendimenti al 2,237%, massimo di novembre, cosa che ha attratto gli investitori. Il fatto che ci sia ancora domanda, sia a livello domestico sia a livello internazionale, porta alcuni osservatori a credere che forse è ancora presto per parlare di un mercato “orso” anche se nelle ultime settimane c’è stato un sell-off. (America24)

Chissà cosa ne pensa il dollar index!

Sai stanno vendendo dollari e treasuries perché la Fed sta per aumentare i tassi! No scusa, li vendono perchè non li alzerà e quindi …quindi che? Ma fatemi un piacere, chiedetelo ad un algoritmo perchè vende, lui vi risponderà onestamente che non lo sa, perchè gli psicopatici hanno devastato il suo cervello.

Certo che se uno si preoccupa perchè ha in portafoglio un TITOLO di STATO con cedola incorporata qualunque sia la scadenza scelta su base consapevole, chissà cosa accadrà quando verrà giù tutto.

La realtà è li davanti a tutti, si fa paura. Non è bello essere Cassandra, ma probabilmente questo è il nostro destino, il destino di Icebergfinanza, non un pessimista come sostengono i rosegoni dell’ultima ora, ma un ottimista ben informato.

MAZZALAI: C’E’ TROPPO OTTIMISMO NEGLI STATI UNITI …

Per chi vuole contribuire liberamente al nostro viaggio cliccando qui sopra è in arrivo l’analisi “Machiavelli 2015: esplosione deflattiva!” orizzonti e visioni per il 2015 ”Il Tuo sostegno è fondamentale per il nostro lavoro…

Contribuisci anche tu LIBERAMENTE a tenere in vita un’isola di condivisione quotidiana nell’oceano infinito di questa tempesta perfetta …

Chiunque volesse ricevere le ultime analisi può liberamente contribuire al nostro viaggio … cliccando qui sopra o sul banner in cima al blog o sul lato destro della pagina. Semplicemente Grazie.

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 10.0/10 (14 votes cast)
VN:F [1.9.20_1166]
Rating: +15 (from 15 votes)
AMERICA: CONSUMI... IL TEMPO DELLE LOCUSTE, 10.0 out of 10 based on 14 ratings
41 commenti Commenta
icebergfinanza
Scritto il 14 maggio 2015 at 08:57

Scusate…ma oltre all’economia e alla finanza demenziale, c’è tutto un mondo intorno che pulsa di umanità, non sono rose e fiori anche qui, ma è dalla vita di tutti i giorni che dobbiamo ricominciare, da un sorriso, dal non dimenticare che dopo la notte c’è sempre un’alba, che dopo la pioggia arriva il sereno. Mi raccomando, siamo solo un manipolo di pendagli da forca che navigano su un veliero fantasma, amano maledettamente la verità, ottimisti ben informati, con nel cuore la SPERANZA di un futuro migliore! Abbraccio a tutti Andrea

reragno
Scritto il 14 maggio 2015 at 09:00

Beh dai in California fa un caldo da paura e tanta siccità. Vediamo se riusciranno a taroccare con le scie aeree anche il tempo. Io allego un link per il monitoraggio del più grosso lago che alimenta tutto il sud ovest degli States. Sempre in attesa che si risvegli il vulcano sotto lo Yellowstone Park

http://mead.uslakes.info/level.asp

d
Scritto il 14 maggio 2015 at 09:49

Grazie Andrea, al solito appunti l’attenzione su ciò che conta.
L’acqua sarà il prossimo problema. E’ incredibile come l’avidità riesca a togliere il senno all’essere umano. Gli USA erano un Paese benedetto, non lo saranno più nel prossimo futuro.
I sintomi sono moltissimi.
Non solo il lago Mead, la situazione di Las Vegas, la California.
Pensiamo alle acque sotterranee.
Primo tra tutti, Ogalalla aquifer. L’importanza di questa riserva è vitale per la parte centrale fertile degli USA.
http://www.meteor.iastate.edu/gccourse/issues/society/ogallala/ogallala.html
Ora si facciano due pensierini sull’impatto del fraking sia in California sia nella zona di Ogalalla aquifer e si tirino due conti.
http://cleantechnica.com/2012/09/28/usgs-finds-fracking-water-contamination-in-wyoming/
Mi spiace, ma nei libri di storia probabilmente si ricorderà quando, per un goccio di petrolio in più la classe dirigente di un Paese che si pensava libero avvelenò la falda.
Da notare che in California l’acqua è razionata, ma non per il fraking:
http://www.zerohedge.com/news/2015-05-06/california-adopts-unprecedented-restrictions-water-use-drought-worsens
Da rileggere anche la storia: pensiamo al ’29 ed alle tempeste di sabbia…
http://www.meteo.it/articolo/spettacolare-tempesta-di-sabbia-in-arizona-3655.shtml
E poi si dice che l’uomo è più intelligente delle bestie… forse si, ma anche assai più avido e questo lo rende cieco e stupido

aorlansky60
Scritto il 14 maggio 2015 at 10:41

Sempre in attesa che si risvegli il vulcano sotto lo Yellowstone Park

ah! quello non sarà uno scherzo quando decide di (ri)”partire” !… per stemperare un pò la tensione va aggiunto che possono passare centinaia di miglia di anni nel separare simili eventi catastrofici, dalla portata che noi esseri umani non possiamo nemmeno immaginare.

gli scienziati non lo definiscono nemmeno vulcano ma “CALDERA” data la stima del volume di lava che cova nel “magazzino” sotterraneo… (si ipotizza un diam di molte decine di km esteso per altrettanti in profondità…)

peraltro ultimamente gli stessi scienziati sono entrati in disaccordo circa la causa dell’estinzione dei dinosauri sulla Terra avvenuta 65 milioni di anni fà (circa), l’ipotesi generalmente accettata era l’impatto di un asteroide del diam di 10Km(stimato) avvenuto in prossimità della penisola dello Yukatan(dove esiste un cratere che prova l’impatto di un corpo extraterrestre delle dim stimate sulla superficie del ns pianeta in coincidenza con l’era considerata) ma alcuni stanno rivedendo le loro convinzioni ipotizzando invece una gigantesca eruzione avvenuta 65 mln di anni fà appunto da parte di uno dei “supervulcani” disseminati sulla Terra (per la cronaca anche ai Campi Flegrei prov di NA cova uno di questi esemplari tra i vari censiti a livello globale…)

D

E poi si dice che l’uomo è più intelligente delle bestie… forse si, ma anche assai più avido e questo lo rende cieco e stupido

purtroppo nel dire questo hai tutte le ragioni. Gli esempi non mancano.
Si può aggiungere al principio qui tracciato che l’avidità di pochi è causa di danni e sofferenze per molti.
L’uomo che vuole dominare l’uomo è sempre stato causa di enormi problemi e diseguaglianze nel corso della Storia. Innegabile.

d
Scritto il 14 maggio 2015 at 11:49

aorlansky60,

Certamente c’è anche il Supervulcano. Ma l’emergenza acqua è QUI e ORA e non è probabile, è già ATTUALE. Statisticamente l’eruzione è una certezza, anche se non si sa QUANDO. C’è molta differenza…

signor pomata

icebergfinanza,

Tutto condivisibile ma la sensazione è che l” economia reale italiana stia affogando a una velocità più rapida da come i dati farebbero presumere.
Ci stiamo dirigendo oramai verso un vicolo cieco per milioni di persone e quando davanti non hai prospettive è difficile capire come evolveranno gli eventi.
Riguardo alla strada intrapresa oramai ho preso abitudine di non vedere più le quotazioni……..se abbiamo ragione verremo premiati se abbiamo torto pagheremo le conseguenze.
Un saluto.

icebergfinanza
Scritto il 14 maggio 2015 at 14:30

signor pomata@finanzaonline,

Se alla scadenza le verrà restituito il capitale mi spiega di quale conseguenze parla?

veleno50
Scritto il 14 maggio 2015 at 16:20

signor pomata@finanzaonline,

L’italia sta affogando a una velocità più rapida da come i dati farebbero presumere. Dammi qualche informazione nel merito che voglio soffrire,qualche dato del perchè stiamo affogando. Poi scrivi se abbiamo ragione verremo premiati se abbiamo torto pagheremo le conseguenze. Mister pomata ieri c’era un commentatore abbastanza sconvolto per la schermata only red nothing green, mi pare di capire che lei è investito in titoli italiani perchè Icebergfinanza le dice di dormire tranquillo,poi se alla scadenza le verrà restituito il capitale vuol dire lei a comprato al valore nominale titoli europei dove non c’è problema di cambio. Fai un bel sorriso come ti viene consigliato e togli quel broncio dal muso.CIAO

apprendista
Scritto il 14 maggio 2015 at 16:24

“Certo che se uno si preoccupa perchè ha in portafoglio un TITOLO di STATO con cedola incorporata qualunque sia la scadenza scelta su base consapevole, chissà cosa accadrà quando verrà giù tutto.”
PREMESSO CHE DI OGNI DECISIONE E’ RESPONSABILE CHI LA METTE IN ATTO MAGARI ALLA RICHIESTA DI QUALCUNO : ANDREA DAMMI UN SEGNO E SCATENO L’INFERNO SUL TRENTENNALE E TALE SEGNO E ARRIVATO POCO DOPO CON EUR/USD 1,1350 E DECENNALE AL 1,93 ERA FORSE MEGLIO PENSARCI BENE O IGNORARE IL DOMANDANTE ,POI IL TRENTENNALE CE LO TENIAMO A scadenza ma se tra 5 anni non ci sarA’ piu un beato c…. !!!!!!OGGI SCOPRO CHE ANCHE IL COMANDANTE DICE CHE VERRA’ GIU’ TUTTO GRAZIE CI AVEVA GIA’ PENSATO JOHN MA ALLORA TUTTI A CASA CHE C… CI STIAMO A FARE QUA DOVE TROPPO PRESTO SI DIMENTICA CIO’ CHE SI DICE POI PER CARITA’ LO STRONZO SONO IO IN QUANTO AVEVO AVUTO IL SENTORE CHE CON DATI USA MERDOSI E NESSUNA SPERANZA DI AUMENTO TASSI AD OLTRANZA IL CAMBIO A 1,135 NON ERA QUELLO GIUSTO PER COMPRARE LA QUALITA TANTE’ SCATENATE L’INFERNO E’ PARTITO,GURDATE CARI LETTORI E NON CHE POICHE’ HO BUONA MEMORIA DI ATTEGGIAMENTI PSICOTICI IN QUESTO VELIERO NE HO VISTI TANTI CIOE’ DIRE UNA COSA NEGARLA DOPO E POI RIAFFERMARLA

apprendista
Scritto il 14 maggio 2015 at 16:37

Ora mi sono ripreso dall’incazzatura ,qualcuno benevolmente mi puo’ spiegare con usa in recessione e dati tragici,un probabile qe 4 alle porte per quale motivo il $ dovrebbe tornare forte su euro forse per la piramide di non so che cosa per cui in caso di panico tutti sul $ perche’ se non e’ cosi altro che 1,15 o 1,18.
saluti

apprendista
Scritto il 14 maggio 2015 at 16:42

ma sempre piu’ sbigottito signor Pomata con btp?????? ma non si riferiva a treasury ????? e poi Mazzalai dice da un pezzo che la ristrutturazione del debito sud europa e altamente probabile peraltro lo dice anche Rogoff (non ricordo come si scrive) evidentemente mi sono giocato le sinapsi
saluti

d
Scritto il 14 maggio 2015 at 16:44

veleno50@finanza,

Qualcuno vuole i dati, eccoli qui:
a) notizia di regime: tanti bei nuovi posti di lavoro, evviva il jobs act!
http://www.repubblica.it/economia/2015/04/23/news/lavoro_contratti_marzo-112631988/
b) la realtà: a fine anno hanno chiuso molte partite IVA e da gennaio, con i nuovi forfait, 30% in meno di partite IVA aperte
http://www.pmi.it/impresa/contabilita-e-fisco/news/94535/partite-iva-2015-i-minimi-forfait-gennaio.html
c) domanda: indovina dove sono andati?

altro giro, altra corsa. Parliamo di nuovi mutui. Qui abbiamo avuto negli ultimi anni un crollo monumentale. Ora si parla di riavvio
a) notizia di regime: + 50% di mutui ipotecari alle famiglie. Insomma: una roba tipo razzo in cielo: http://www.rainews.it/dl/rainews/articoli/Mercato-immobiliare-Abi-50-dei-mutui-nei-primi-tre-mesi-del-2015-01ce8571-570b-48e1-8a55-6f5bd4a1b4dd.html
b) la realtà: la parte del leone la fanno le surrogazioni: http://www.ilsole24ore.com/art/finanza-e-mercati/2015-02-22/mutui-tutti-pazzi-la-surroga-che-abbatte-rata-ma-conviene-spostarsi-fisso-o-variabile-174600.shtml?uuid=ABtQcyyC
c) domanda: non è che per caso nel computo dei “nuovi” mutui ci sono anche le surrogazioni, che nulla sono altro se non chiudere il vecchio mutuo e farne uno nuovo per il residuo del capitale?

domandone finale: sapete cosa è una piano di ammortamento alla francese? sapete che quando viene fatta la surroga viene pagata la linea capitale residua? sapete cosa implica per quanto attiene il computo dell’interesse corrisposto all’istituto bancario surrogato?

In definitiva, caro Veleno e cari tutti gli illusi, sarebbe meglio rimanere in un beato stato di ignoranza torpida. Soprattutto quando si fruisce di rendite di posizione. Almeno fino ad un certo punto si camperà bene. Oltre quel punto, tanto, dubito che ci siano molti che lo potranno fare. Quantomeno però ci si allontani dalla rete e da chi desidera fare informazione davvero, altrimenti si rischia: a) di far scemare grandemente quel senso di diffuso benessere che pervade chi può fare da spettatore succhiando la linfa di chi deve dare; b) di iniziare a dubitare che l’epilogo sia molto favorevole quantomeno per il tempo necessario a chiudere la propria personale parabola su questi schermi.

phitio
Scritto il 14 maggio 2015 at 16:54

beh, ci sta bene questa

https://www.youtube.com/watch?v=9RjTlfVSZk4

veleno50
Scritto il 14 maggio 2015 at 16:59

apprendista@finanza,

SCUSA APPRENDISTA SE HAI COMPRATO CON IL CAMBIO 1,135 E IL TASSO AL 1,93 NON MI PARE A OGGI UN GRAN DRAMMA. SE TOGLI IL TASSO CHE NON CONTA UN CAZZO AI FINI DELLA RESTITUZIONE DEL CAPITALE, TU DEVI SOLO AVERE PAZIENZA CHE TI VENGA FAVOREVOLE IL CAMBIO POI EVENTUALMENTE VENDERE, ANDARE A SCADENZA CON UN TRETENNALE è UN PO LUNGO BISOGNA VEDERE QUANTI ANNI HAI E QUANTO HAI INVESTITO DEL TUO CAPITALE SPERO PER TE NON OLTRE CERTE PERCENTUALI. POI MASSIMO DECIMO MERIDIO QUANDO DISSE AL MIO SEGNALE SCATENATE L’INFERNO AVEVA UN GRAN ESERCITO ALLE SPALLE.

kry
Scritto il 14 maggio 2015 at 17:11

apprendista@finanza,

Apprendista scusa dai cerca di leggere tutto e tutti i giorni. Tra i post di Andrea e i commenti di John un idea te la puoi fare. Cascare giù tutto è riferito al mercato azionario. Quando cade la liquidità dove va ? Sul CHF a -075 o bond 30 al 3% ? Comprendo l’incacchiatura ma il mondo lo fanno girare loro … e non solo quello.

kry
Scritto il 14 maggio 2015 at 17:19

d@finanza,

” domandone finale: sapete cosa è una piano di ammortamento alla francese? ” ### La più grande ladrata del sistema solare.

apprendista
Scritto il 14 maggio 2015 at 17:22

avete ragione ragazzi scusate sono un po scosso anche per altre vicende personali legate alla mia attivita’,inoltre ribadisco non e’ la perdita di denaro in se (peraltro ora virtuale finche non vendi) ma la presa per il c…. questi maledetti sono in grado di stravolgere la realta’ a livelli che non mi aspettavo e’ questo l’aspetto piu’ bruciante
saluti

d
Scritto il 14 maggio 2015 at 17:31

kry@finanza,

E’ una ladrata se ci cadi, altrimenti no. Se lo lasci andare fino alla scadenza, tutto bene. Se lo estingui a metà e ricalcoli gli interessi, se va bene raddoppiano, altrimenti anche più. La surrogazione comporta l’estinzione della linea capitale secondo il piano di ammortamento in vigore. Siccome è alla francese nel 99% dei casi, fate voi…

madmax
Scritto il 14 maggio 2015 at 18:00

Io credo manchi un elemento nella discussione sopra: ma voi per cosa investite? Ovvero quali sono i vostri obiettivi?
Sembra una domanda scema, ma a partite da quella avete la risposta se siete soddisfatti o no dei vostri investimenti.
Voglio fare un gruzzoletto per gli anni a venire, allora se hai un Btp che di da il 3% di che ti lamenti? Vuoi fare un mucchiondi soldi? Allora entra nel casino’ (pardon mercato borsistico) butta qua e la qualche gettone, rosso o nero non importa forse salgono ma non piangere se ti scotti.
Se poi sei ingordo e taccagno leggiti qualche libro di filosofia o ricordati che polvere siamo e polvere ritorneremo e sul punti di morte forse cercheremo di ricordare chi abbiamo amato e chi ci ha amato piuttosto che lo spread del mutuo o gli ETF preferiti!

kry
Scritto il 14 maggio 2015 at 18:15

d@finanza,

Mi perdo qualcosa. La maggior parte delle persone chiedono la surroga perchè con la stessa scadenza pagano anche 40/50 € mese in meno , penso che in fondo sia questo che alla fine interessi di più al cliente. Sbaglio? Grazie.

kry
Scritto il 14 maggio 2015 at 18:28

stanziale@finanza,

Dai Stanziale lo sai bene che le banche centrali le salvi tu ripagando mensilmente i tuoi debiti. Mi meraviglio che ci credi che l’oro arrivi a 10.000$ o €, perchè non domani mattina così il nostro debito pubblico cala del minimo 40%.

kry
Scritto il 14 maggio 2015 at 18:33

madmax,

Ciao MadMax per caso hai qualche notizia dei tuoi vicini leccacu.. che volevano che mettessimo a garanzia il colosseo. Sperano in Babbo Natale o mettono a garanzia le renne.

stanziale
Scritto il 14 maggio 2015 at 19:11

kry@finanza,
Mah, come sai sono tra quelli che ritengono i debiti mondiali, a giro, impagabili. Infatti crescono tutti gli anni, sempre a carico degli stessi. Su questo non ci piove. Siccome non hanno voluto intraprendere la scelta keynesiana di una inflazione debole/media che ripagasse il debito , che doveva essere riemesso ad un tasso leggermente inferiore (come e’ avvenuto nel periodo dopoguerra) penso che prima o poi ci sara’ un crollo, o un riassetto, chiamiamolo come ci pare. Come e’ sempre avvenuto nella storia. Ora oltre tutto ci sono pure i motivi energetici /picco di parecchie risorse , geopolitici…di piu’ non posso dire, non so’ quando e non posso intervenire in macro economia, il mio mi pare un ragionamento di pura logica.

madmax
Scritto il 14 maggio 2015 at 20:00

kry@finanza,

Ahahaha intendi i Krukki ?
Per me sono in paranoia per i seguenti motivi:
1-erano i migliori per cui negli ultimi anni non hanno mai cambiato nulla…siamo i migliori che ci copino gli altri.
2-hanno sparato tutte le cartucce possibili come i supporti alle banche…mentre noi non li abbiamo mai fatti.
3-non possono abbandonare oggi il “dogma” del rigore dopo che hanno rotto le palle a tutti.
Ma oggi che un refolo di ripresa non li tocca cominciano ad innervosirsi..ma vuoi vedere che gli Italiani ci fregano pure questa volta? Ma piuttosto dovrebbero stare attenti alla situazione in Ukraina, il presidente Ukraini sta cercando di riprendersi l’aeroporto di Donensk, cessate il fuoco rotto e presto arriveranno gli armamenti promessi dagli US.

kry
Scritto il 14 maggio 2015 at 21:17

madmax,

Grazie per le utili info. A dir il vero intendevo http://www.tradingeconomics.com/finland/gdp-growth-annual è vero non son propri vicini ma erano loro che premevano per le garanzie. A proposito della parola KruKKy giusto stasera ho notato che ha 3K come gli incapucciati americani. Che sia un caso? Per quel che scrivi … ma vuoi vedere che gli Italiani ci fregano pure questa volta? Casco facilmente nella trappola del mal comune mezzo gaudio e penso che tra i falliti alla fine saremo i meno peggio e visto come ci obbligano ad allenarci alla fine sarà vero che ride bene chi ride ultimo. Ciao.
stanziale@finanza,

Comunque non facciamo troppa propaganda altrimenti capita per davvero che un fine settimana le banche centrali decideranno che il lunedi seguente l’oro varrà 20.000$/€ oncia e tutti i debiti pagati tranne LONDRA.

signor pomata
Scritto il 14 maggio 2015 at 21:20

veleno50@finanza,

Riguardo a quello che ho come investimento mi sembrava oramai chiaro, anzi credevo che molti avessero la stessa cosa o almeno sicuramente andrea, per cui se avremo torto pagheremo……altrimenti avremo un buon ritorno sul capitale.
Chiaramente se un trentennale lo porti a scadenza rischi solamente se in valuta…..e noi sappiamo che questa valuta non è la lira turca o almeno spero, il punto è che se lo porto a scadenza potrei essere morto…….spero di no ma no è cosi impossibile.
Riguardo alla caduta verticale……visto che a te fa tanto simpatia……dalle mie parti oramai è uno sterminio di fabbriche.
I prezzi delle abitazioni sono scesi nella realtà di un 50% ma il punto è che anche svalutando il prezzo del 50% non trovi domanda…..questo per far capire a quelle pezze da culo che non puoi regolarti solo sulla offerta uccidendo la domanda….vermi schifosi.
La gente tenta di mettere in vendita le case perche ha paura di non riuscire a pagare le tasse in futuro visto che oramai quando va bene si lavora solo in uno in famiglia e si riesce a viver grazie ai nonni che fanno sia la spesa che i baby sitter……
Mia moglie che lavorava in una clinica privata ha avuto la fantastica sorpresa di scoprire che i proprietari hanno un buco di una ventina di milioni di euro……..mesi che non percepisce lo stipendio ma anche questa sera è andata a fare la notte perche magari tua madre o la madre di qualcun” altro ha bisogno.
Una per 30 pazienti con problemi acuti……..perche si deve abbattere i costi.
Peccato se poi ci si dovrebbe trovare a affrontare una doppia emergenza……chiaramente magari tua madre rischierebbe di morire o la madre di uno che conosci ma………dobbiamo riscoprire la durezza del vivere.
Nella ditta dove lavoro….una delle poche sopravvissute nel settore il lavoro scarseggia e sono rimaste a casa una decina di ragazze, quelle col contratto a tempo ………
I negozi sopra tutto quelli più vecchi sono oramai mosche bianche sostituiti dai cinesi che vendono merda a basso costo o ….merda e basta.
Ma la merda a basso costo è buona per lo scopo dei nostri aguzzini……..si rompe dopo poco…..costa poco e a loro costa anche meno……..vuoi mettere una lavatrice che dura 15 anni…….
Tutte le prestazioni mediche sono stranamente tutte diventate a pagamento…….diciamo che telefoni al cup e ti dicono 6 mesi ma se tieni il grano domani vieni che la facciamo……..dove l” avrò sentita sta casa???Mia madre che ha avuto un tumore e mio padre che soffre di una grave forma di bronchite spendono in visite e medicine un terzo della loro pensione……..chiaramente per i vermi odierni è gente che con 40 anni di contributi e 800 euro di pensione roba il futuro alle giovani generazioni.
Te lo dico apertamente……..dal vivo……faccia a faccia…….siccome ho studiato…….ho fatto i compiti come volevate voi……se trovo uno che mi si mette a raccontare la favola delle riforme…….del vivere sopra i nostri mezzi……..della corruzione…..dell” italiatta delle svalutazioni competitive o del senza euro saremmo come lo zimbawe…….ecco faccia a faccia potrei anche mettere le mani addosso a codesti vermi……..perche delle balle ne ho pieni i coglioni……….capisco che molti possono anche aspettare 30 anni per vedere se una area valutaria non ottimale riesce a sopra vivere ma prendete in considerazione che magari qualcuno potrebbe venire a cercarvi prima.

d
Scritto il 14 maggio 2015 at 21:27

kry@finanza,

No Kry non sbagli quando pensi che al cliente importi solo questo.
Infatti è del tutto ignaro di essere stato fregato sul resto. gli specchietti per le allodole servono proprio a questo. Mi rendo esplicito. nel piano alla “francese” le rate sono costanti. Peró all’inizio sono composte prevalentemente da interessi, mentre in coda va il capitale. Se dunque estingui a metà strada il mutuo perchè ne fai un altro per surrogazione, gli interessi gli hai già pagati quasi tutti, mentre il capitale è ancora lí…
Prova a calcolare il tasso reale su quanto avevi preso a mutuo: il tasso raddoppia/triplica rispetto a quello che avevi programmato di pagare. Però sai che soddisfazione da quel momento pagare, per altri venti anni, 40 euro in meno? Essere schiavie felici è il segreto della ricetta.
Come chi pensa che l’erogazione dei mutui sia aumentata del 50% e che l’occupazione sia aumentata. Buon sonno della ragione…. Pare generi mostri

d
Scritto il 14 maggio 2015 at 21:29

signor pomata@finanzaonline,

Venti o trenta anni? Ma dove si vive? Due grafici, solo due grafici
1) money muoltiplier
2) velocity of money

poi ne riparliamo

signor pomata
Scritto il 14 maggio 2015 at 22:28

d@finanza,
Non vivo in buzuana ma nelle marche, per essere precisi proprio in uno dei distretti più vocati a export.
La prima domanda non è chiara ma penso ti riferisci alla scadenza….ho preso un trentennale.
Con piacere.

stanziale
Scritto il 14 maggio 2015 at 22:30

d@finanza,

Uhm, no D…scusa se mi intrometto. Surrogare vuol dire subentrare, normalmente stessa scadenza, solo con un tasso diverso. Quindi nella rata normalmente ci sarebbe un risparmio, il punto e’ che la banca ti costringe a fare polizze, aprire cc ecc. e quindi almeno una parte del risparmio rischia di non essere tale; ovviamente e’ diverso se uno rifa’ il mutuo a meta’ dell’ammortamento…come hai scritto e’ un massacro di interessi, in quanto all’inizio con l’amm .francese sono quasi tutti interessi.
@signor Pomata–mi dispiace molto, piano piano finiamo tutti nella cacca…e poi dovremmo pure essere ottimisti, quasi come ballare mentre ti sparano sui piedi.
@kry–oro–proprio cosi’ e’ quello che pensavo la fed lo ha gia’ fatto 2 volte, potrebbe rifarlo, ora http://www.rischiocalcolato.it/2015/05/tre-catalizzatori-per-il-prezzo-delloro.html
in un colpo solo, secco, svalutare del 60% come fece Roosvelt.

capitan_harlok
Scritto il 14 maggio 2015 at 23:01

E nel frattempo anche se i dati sui sussidi possono essere taroccati o meno, le borse americane brindano sui. Massimi alla faccia di tutti i discorsi disfattisti che sono stati fattti in questo sito o in altri

kry
Scritto il 14 maggio 2015 at 23:07

icebergfinanza:
Scusate…ma oltre all’economia e alla finanza demenziale, c’è tutto un mondo intorno che pulsa di umanità, non sono rose e fiori anche qui, ma è dalla vita di tutti i giorni che dobbiamo ricominciare, da un sorriso, dal non dimenticare che dopo la notte c’è sempre un’alba, che dopo la pioggia arriva il sereno. Mi raccomando, siamo solo un manipolo di pendagli da forca che navigano su un veliero fantasma, amano maledettamente la verità, ottimisti ben informati, con nel cuore la SPERANZA di un futuro migliore! Abbraccio a tutti Andrea

https://it.notizie.yahoo.com/robert-worsley-rifiuta-400-milioni-di-dollari-per-il-suo-terreno-180036624.html

d
Scritto il 15 maggio 2015 at 06:23

stanziale@finanza,

Qui tutti ci intromettiamo, dunque nessun problema, anzi, più si chiarisce, meglio è. Guarda, caro Stanziale, che ogni surrogazione è costruita nel seguente modo: a) la banca “vecchia” viene rimborsata del capitale residuo; b) la banca nuova eroga un nuovo mutuo con un nuovo piano di ammortamento sulla scorta della durata richiesta dal cliente; c) la nuova banca si surroga nella garanzia ipotecaria.
Ne segue necessariamente che la banca vecchia abbia incassato interessi sulla scorta del proprio piano di ammortamento alla francese. Il povero cliente si gratta la testa quando vede che il capitale del nuovo mutuo è di importo molto più alto rispetto a quello che pensava con tutte le rate che ha pagato, ma vedendo la rata più bassa di 40 euro, come dice giustamente Kry, questa cosa piace. E’ vero che permane una gradevole sensazione che qualche cosa non quadri, ma il tutto è abbastanza ben congegnato. Nessuno ti spiega questo meccanismo. Non so se mi sono reso abbastanza chiaro.

d
Scritto il 15 maggio 2015 at 06:31

signor pomata@finanzaonline,

Mi fa piacere che Tu viva nelle Marche, regione stupenda anche dal punto di vista della gente che vi abita, ma questo nulla ha a che fare con la comprensione del grafico relativo alla velocità di circolazione della moneta e con quello del moltiplicatore monetario.
secondo me si tratta delle due funzioni più rilevanti di tutto quanto il sistema macro.
Provate a guardare qui:
https://research.stlouisfed.org/fred2/series/MULT
Cosa significa in parole povere? che per ogni unità monetaria creata dal 2008 in poi non si riesce a creare neppure un analoga unità monetaria di PIL. Chiedete ad un’economista keinesyano se nel mondo macro ipotizzato è possibile che il Money multiplier sia inferiore a 1. Vi guarderà come si guarda un pazzo. Eppure dal 2008, nonostante tutto il denaro creato dal nulla, tale funzione è costantemente inferiore a 1. Significa che il debito cresce più velocemente di quanto cresca il PIL. Ora domandiamoci tutti come possa andare a finire questa storia dopo 7 anni di stampa mondiale indiscriminata. Sarebbe bello anche che il Capitano Andrea battesse un colpo…

madmax
Scritto il 15 maggio 2015 at 07:32

kry@finanza,

Grazie Kry
Sono proprio curioso, la Finlandia e’ alla canna del gas da anni ma lo hanno mascherato ben bene, il colpo finale e’ stata la vendita della Nokia. Sono curioso di vedere che faranno con la prossima procedura di debito eccessivo.
Faranno forse come i Polacchi? Che dopo aver detto al mondo che sono bravissimi (balle) stanno piangendo per farsi chiudere la procedura di debito eccessivo perche’ la situazione economiva va male!!!! Insomma non ce la facciamo:
http://ec.europa.eu/economy_finance/economic_governance/sgp/pdf/30_edps/126-12_commission/2015-05-13_pl_126-12_commission_en.pdf

veleno50

signor pomata@finanzaonline,

Signor Pomata Il suo trentennale in dollari oscilla come tutti i titoli di stato nel mondo la differenza che lei vive in Italia ed investe in dollari Usa quindi rischio cambio e rischio tassi,punto e basta.Lei è maggiorenne quindi avrà ponderato bene il suo investimento. Qualcuno ricorderà la strage dei Mutui con l’Ecu,oppure la tragedia dei titoli argentini.Gli Usa sono il regno dei bidoni, delle truffe inventate dalle banche , dal trading più veloce al mondo,dalla manipolazione dei dati,detto e ridetto in questo sito e voi ci investite i vostri soldi. Capita come in questi giorni, che si annuvola un po il tempo e tanti sono presi dal panico.Il professionista,l’esperto ,il competente, investe in valute e titoli esteri come potrebbe essere King Ludd, se si vuole dormire beneè meglio che tanti di noi coltivino il giardino di casa propria, pomodori ,insalata ,melanzane, verdura di stagione ottima anche per la salute,facilmente digeribile.Per quanto riguarda la tua situazione sono dispiaciuto ,non ti solleverà ma ce ne sono milioni identiche alla tua.ciao

aorlansky60
Scritto il 15 maggio 2015 at 09:20

…dal 2008, nonostante tutto il denaro creato dal nulla, tale funzione è costantemente inferiore a 1. Significa che il debito cresce più velocemente di quanto cresca il PIL. Ora domandiamoci tutti come possa andare a finire questa storia dopo 7 anni di stampa mondiale indiscriminata.

Facilmente prevedibile.

Se guardo il grafico storico del GDP e del rapp con il deb pubbl USA, e guardo in particolare il trend che ha avuto dal 2007 al 2015, è facile comprendere che un enorme volume di finanza pubblica è stata usata per colmare un altrettanto enorme volume di debito privato.

Gli altri paesi non sono da meno; il giappone annovera il più spettacolare dato di debito pubbl a livello mondiale, 240% in rapporto al pil, ma è errato considerare solo il debito pubbl. perchè è assai più significativo considerare il debito AGGREGATO (anche il deb privato) ebbene considerando questo, il Giappone al 2015 sfonda allegramente il 500%… grazie ad una politica folle di continuo allentamento monetario messa in atto da anni, con la quale la BOJ acquista i titoli pubbl jap ad un ritmo forsennato mese dopo mese illundendosi così di ridare stimolo all’economia reale, in realtà quell’istituto stà portando il giappone verso l’obiettivo opposto : la verità è che quel paese, unito al fatto di vantare la popolazione più anziana del mondo in rapp al proprio totale, è un paese di vecchi ridotto in bancarotta, pronto a schiantare in futuro;

leggevo recentemente a tal proposito le proiezioni di alcune case analiste economiche (Haver analytics, IMF, Econometric studios and other national sources) raggruppate in un grafico, per quanto riguarda la previsione per il 2025 del rapp deb pubbl / pil dei paesi OCSE, ebbene il Jap è in testa assoluta con il 625%

ma gli altri non devono ridere : irlanda al 600%, portogallo al 544%, olanda 514%, spagna 476%, francia 428%, italia 400%, UK 381%, austria 353%, germania 284%… e USA 361%, China 341%, canada 338%, australia 322%

Come è possibile sostenere tutto questo??? o meglio, fino a quando???

Per cui, così come se lo domanda anch’io me lo domando ed anzi ho già maturato la mia tesi : questo sistema -non solo il giappone- è destinato a schiantare prima o poi se segue il trend attuale ancora a lungo(il debito che cresce più velocemente di quanto cresca il PIL), sommerso da una montagna inenarrabile di DEBITO che ad un certo punto qualcuno di autorevole sentenzierà non essere ne ragionevole ne più sostenibile.

Ma prima di questo, molti vedranno arrivare conseguenze amare sulla propria pelle (già in atto) : paesi attualmente abituati ad un welfare di ideologia progressista saranno destinati a vedere frantumare diritti assistenziali -ottenuti nei decenni post WW II- nel nome della più classica ideologia liberale anglosassone, quella che a pensarci, cerca di impiantare il suo modello (trattamento pensionistico privato, assistenza sanitària privata, tutto PRIVATO) anche verso altri paesi, per es come il nostro.

SOSTIENI ICEBERGFINANZA
Segui IcebergFinanza su
http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/ http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/ http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/
SOSTIENI IL NOSTRO VIAGGIO
IL NOSTRO LIBRO clicca qui
REVOLVERSMAPS

ICEBERGFINANZA NEL MONDO

Articolo dal Network
Analisi Tecnica Perdiamo il canale rialzista e con long black anche i 19300... La doji di indecisi
FTSE MIB INDEX Setup e Angoli di Gann Setup Annuale: ultimi: 2016/2017 (range 15017/23133 ) [ u
I dati macro di venerdi hanno dato un po' di positività in più ma attenzione, in ambito intermar
Iniziamo con una bella notizia, nuovi minimi sul rendimento trentennale dei nostri tesorucci
Ftse Mib. Dopo la rottura della ex trend line rialzista che ha accompagnato i corsi da metà febbra
FTSE MIB INDEX Setup e Angoli di Gann Setup Annuale: ultimi: 2016/2017 (range 15017/23133 ) [ u
Alla fine anche lo SP500 ce l’ha fatta, è tornato alle quotazioni a cui si trovava a metà fe
Avrete avuto modo ieri di vedere il post sulle aspettative di crescita economica redatte dal Con
Ftse Mib. Dopo aver rotto con volatilità la trend line rialzista che ha accompagnato i corsi da me
Queste le movimentazioni monetarie. Sulle Mibofuture stabili e chiusura della componente call da 20