BREAKING NEWS: LA RUSSIA LANCIA UN’OPA SULLA GRECIA!

Scritto il alle 07:32 da icebergfinanza

Lo scorso anno a maggio all’improvviso, tra scenari di fantageopolitica…

EXCLUSIVE: Putin’s proposal to Tsipras: “We will become a …

Moscow gave the green light and hasty call to Alexis Tsipras in the shadow of the serious developments in Ukraine and the region . After the fall of the Karamanlis government , Russia had loose interest in Greece , since Ukraine government at that time was sympathetic especially in the energy game . Today, the HellasForce reveals the proposal of the Russian side that might shock the leader of SYRIZA , after the Russians know a lot more than you think for the political system in Greece .

Ieri sempre all’improvviso dopo aver visitato come primo atto istituzionale… Grecia: primo atto di Tsipras premier, fiori a memoriale strage nazista Tsipras ha dichiarato…

Tsipras a sorpresa: no a nuove sanzioni alla Russia

BRUXELLES – Sarà una riunione difficile quella che i ministri degli Esteri dei Ventotto terranno giovedì a Bruxelles per decidere se adottare nuove misure contro la Russia per il suo atteggiamento in Ucraina. Mentre nella parte orientale del paese le tensioni tra separatisti russofoni e nazionalisti ucraini restano elevate, a sorpresa il nuovo governo greco ha preso le distanze da una dichiarazione dei leader europei nella quale chiedono alle diplomazie nazionali di valutare nuove sanzioni contro Mosca.

«La Grecia non dà il suo consenso» al comunicato del Consiglio europeo, ha affermato questo pomeriggio il nuovo governo presieduto dal premer Alexis Tsipras, perché sarebbe stata violata «l’appropriata procedura».

E ora libero sfogo alla fantasia!

Per chi vuole contribuire liberamente al nostro viaggio cliccando qui sopra è in arrivo l’analisi “Machiavelli 2015: esplosione deflattiva!” orizzonti e visioni per il 2015 e “Machiavelli 2015… la virtù e la fortuna.” Il Tuo sostegno è fondamentale per il nostro lavoro…

Contribuisci anche tu LIBERAMENTE a tenere in vita un’isola di condivisione quotidiana nell’oceano infinito di questa tempesta perfetta …

Chiunque volesse ricevere le ultime analisi può liberamente contribuire al nostro viaggio … cliccando qui sopra o sul banner in cima al blog o sul lato destro della pagina. Semplicemente Grazie.

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 9.6/10 (23 votes cast)
VN:F [1.9.20_1166]
Rating: +16 (from 18 votes)
BREAKING NEWS: LA RUSSIA LANCIA UN'OPA SULLA GRECIA!, 9.6 out of 10 based on 23 ratings
Tags: ,   |
23 commenti Commenta
reragno
Scritto il 28 gennaio 2015 at 08:27

E’ la volta buona che mi trasferirò a vivere in Grecia, paese che adoro.

gnutim
Scritto il 28 gennaio 2015 at 08:44

Sai che l’idea mi accarezza?

Sole, mare, caldo, belle donne, buon cibo e….. energia libera.

Va là che sti greci hanno già capito da che parte stare

babycottero
Scritto il 28 gennaio 2015 at 08:57

Attenzione ad un particolare che puó cambiare il senso della dichiarazione. Particolare che i giornalai non sottolineano visto che un appoggio greco alla Russia (che mi piacerebbe ci fosse) sarebbe una notiziona.
Tsipras NON ha dichiarato di essere contrario alle nuove sanzioni, semplicemente ha detto che l’UE ha emesso un comunicato senza aver consultato la Grecia. Non essendo questa la procedura (dovrebbero consultare tutti prima di parlare) non possono parlare in nome della Grecia.

Probabilmente non han consultato neppure gli altri ma nessuno bada a questi particolari, condividendo la cessione di sovranitá.

Tsipras si godrá la situazione creata da questo misunderstanding generato ad arte, non ezsendone responsabile in alcun modo…poi peró bisogna vedere cosa dirá al momento di votare.

Carino sarebbe: mi astengo perché non siete stati buoni, la prossima volta vedremo.

quesalid
Scritto il 28 gennaio 2015 at 09:23

Come in ogni tempo, la prassi politica richiede che, per sedersi ad un tavolo di trattativa occorre avere in mano una carta da giocare.
Tuttavia, nello specifico, non è che ai Greci sia lasciata molta alternativa (come del resto è avvenuto sin dalla fine della II Guerra Mondiale).
Come dice Bob Dylan:
“Gotta Serve Somebody”

https://www.youtube.com/watch?v=gC3cvaZV6mI

john_ludd
Scritto il 28 gennaio 2015 at 09:41

non esistono le sanzioni europee alla Russia; esistono ordini dati da Washington ai suoi pupazzi europei che eseguono senza fiatare nella completa ignoranza delle proprie popolazioni. Mentre l’interscambio tra EU e Russia è crollato con grave danno per entrambe, quello tra USA e Russia al contrario è andato nella direzione opposta. E’ vero che per ragione geografiche è assai inferiore ma è strategico. Gli USA non hanno amici, hanno solo interessi, non sono anti USA da questo punto di vista, fanno il loro porco lavoro, come i russi e i cinesi etc… Sono ANTI EU perchè quelli sono una cricca di corrotti, fuori da ogni controllo, democratico e non, sono il cancro. Entro il 2019 scadranno tutti i contratti di approvvigionamento energetici di lungo periodo con la Russia; i nuovi gasdotti arriveranno solo in Turchia, sta agli europei decidere se farne di nuovi o trovare gas naturale su Nettuno. Costruire un gasdotto costa tempo e se il tempo scade, l’unica laternativa è il gas liquefatto che costa almeno il doppio e (molto) teoricamente dovrebbe arrivare da chi gli impianti di liquefazione li sta costruendo. Un modo ideale per rendere competitive le industrie europee (tranne la Germania dove arriva il North Stream e i gasdotti dalla Norvegia) e rafforzare il potere di acquisto delle famiglie. Intanto l’Europa è l’unica zona al mondo dove i costi energetici, escluso il transitorio calo del petrolio, non calano. Questo continente è sulla strada dell’auto distruzione. Ma la gente dorme…. zzzzz…. non disturbate il sogno europeo.

ilcuculo
Scritto il 28 gennaio 2015 at 09:42

Io penso che come sempre chi è più bravo vince…

chi vuole stravincere poi magari perde.

icebergfinanza
Scritto il 28 gennaio 2015 at 11:00

Chiedo scusa soprattutto a chi ha risposto ma ho fatto un pò di pulizia…perchè ne ho piene le tasche di chi sputa sul pavimento dopo averci dormito sopra per otto anni. Sei pregato gentilmente di non metterci più piede. Grazie!

mirrortrader
Scritto il 28 gennaio 2015 at 11:16

Se la Grecia fa una mossa del genere, ci vado anche io a viverci.

madmax
Scritto il 28 gennaio 2015 at 11:23

Il tempo e’ galantuomo chi si ricorda il 21 Aprile 1967?
Provate a cercare cosa successe quel giorno in Grecia, un bel colpo di Stato mitare, contro chi ovviamente i soliti komunisti. Non pensate che sia scollegato, il debito Greco e’ nato anche perche’ poi la Grecia spendeva in difesa e sempre stato enorme sempre basato sul panico e terrore.

Concludo con un pensiero sull’Europa, accetto le critiche ma il sogno ideal di De Gasperi e Spinelli per me resta intatto e ripeto all’ennesima volta il paragone, che tanti non vogliono sentire: se nella Chiesa vi sono pedofili non e’ che butti via tutta la Chiesa di Pietro ma la pulisci e riparti!

Concordo sul fatto che siamo sempre e solo proni agli US ma non immaginate le attivita’ di lobby lecite (ed illecite) che fannobper arrivare a tal punto. Prendete l’occasione di studiarvi il Regime dei Colonnelli Greci.

john_ludd
Scritto il 28 gennaio 2015 at 11:28

mirrortrader@finanza,

La grecia vive e vivrà tempi difficili. Bagnai resta dell’opinione che avendo fatto una campagna elettorale nella quale veniva raccontato che non sarebbero usciti dall’euro, sono in posizione persa in partenza. Rispetto Bagnai per questo e altro, ma è, e sarà sempre più difficile, fare previsioni dentro una polveriera. Credo che nessuno avesse previsto che Varoufakis, allievo prediletto di Galbraith, divenisse ministro dell’economia. A differenza di Bagnai non credo che Varoufakis sia un arrendevole soldato e il suo “Global Minotaur” è il più importante documento sul ruolo della finanza scritto negli ultimi 20 anni.

john_ludd
Scritto il 28 gennaio 2015 at 11:35

madmax,

il sogno ideale di Spinelli ? il manifesto di Ventotene ? la gente ne parla ma non sa cosa c’è scritto. Difficile avere un opinione oggettiva, siamo travolti dalla complessità, non abbiamo, nè mai avremo il tempo per costruirci un panorama a 360 gradi, però possiamo fare una cosa… coltivarci un parco personale di dubbi. Questo è uno, e la Tampieri è sveglia…

http://ilblogdilameduck.blogspot.de/2015/01/de-verybello-gallico-la-leggera.html

aorlansky60
Scritto il 28 gennaio 2015 at 11:58

http://www.ilsole24ore.com/art/notizie/2015-01-28/tsipras-altro-schiaffo-troika-congelate-privatizzazioni-110206.shtml?uuid=ABtELKlC

…che anche Alexis Tsipras creda nel detto YES WE CAN ???… :mrgreen:

“Nel primo consiglio dei ministri dopo le elezioni, il ministro dell’Energia Panagiotis Lafazanis ha dichiarato che bloccherà immediatamente il piano di privatizzazione della compagnia elettrica Ppc…

Congelata anche la vendita del 67% del Porto di Pireo…

Il nuovo ministro del Lavoro greco, Panos Skurletis, ha inoltre annunciato che una delle prime misure del governo sarà «ripristinare il salario minimo interprofessionale e la tredicesima mensilità per le pensioni più basse». “

idleproc
Scritto il 28 gennaio 2015 at 12:30

john_ludd@finanza,

John, è una questione strategica, partendo da noi, hanno eseguito ordini pensando alle loro tasche individuali e di sopravvivenza come casta.
L’errore, chiamiamolo così, è strategico, il resto è a caduta.
Ovviamente non lo ammetteranno mai anche per le implicazioni penali che esistono sia nazionali che, per alcuni crimini, anche internazionali.
Continueranno sulla stessa strada, non possono tornare indietro e nemmeno cambiarla.

icebergfinanza
Scritto il 28 gennaio 2015 at 13:18

john_ludd@finanza,

il fantasma di Galbraith torna dalla storia e ci sarà da divertirsi, se l’allievo terrà fede agli insegnamenti del maestro…

stanziale
Scritto il 28 gennaio 2015 at 13:45

Sempre piu’ interessanti, questi tempi…

john_ludd
Scritto il 28 gennaio 2015 at 14:11

icebergfinanza,

è l’allievo del figlio, cioè questo:

http://en.wikipedia.org/wiki/James_K._Galbraith

ma siccome è in linea con il padre il quale oggi direbbe “… eh beh ragazzi ve la siete cercata, io ve lo avevo detto” nulla cambia…

Varoufakis insegna(va) ad Austin come professore invitato dal grande vecchio in persona, qualcosa vorrà dire, non spariamo subito… anche Bagnai… azz… cerchi di essere almeno per 10 secondi meno illuminato dalla luce divina !

su dai Andrea, lo sappiamo bene, si può operare solo in un piccolo intorno attorno a sè, l’inerzia è infinita, questo ciclo sta finendo.

john_ludd
Scritto il 28 gennaio 2015 at 14:23

idleproc@finanza,

i cicli storici sembrano dimostrare straordinarie somiglianze, come se la micro struttura fosse un immenso frattale. Lo studio dell’economia in senso stretto è una perdita di tempo, non consente di comprendere nulla. La finanza poi è solo schiuma. Antropologi, biologi, storici, geografi, gente senza padrone, liberi intellettalmente, nessuno cui obbedire… hanno studiato la storia del comportamento umano, abbinandola ai vincoli che la geografia impone… affascinante… non ci guadagni in borsa… ma per quanto per la gente questo sia del tutto impensabile, entro una generazione non ci saranno più borse. Meglio allora tentare di comprendere… c’è chi è convincente e chi no.

http://www.amazon.com/Secular-Cycles-Peter-Turchin/dp/0691136963/ref=sr_1_1?s=books&ie=UTF8&qid=1357175430&sr=1-1&keywords=secular+cycles

http://www.amazon.com/Collapse-Complex-Societies-Studies-Archaeology/dp/052138673X/ref=sr_1_1?s=books&ie=UTF8&qid=1422451337&sr=1-1&keywords=joseph+tainter

signor pomata
Scritto il 28 gennaio 2015 at 14:36

john_ludd@finanza,

Ho proprio ora finito di leggere il suo libro sulla storia della teoria economica.
Mi ha aiutato a capire alcuni concetti non da poco essendo io un autodidatta.

madmax
Scritto il 28 gennaio 2015 at 14:38

john_ludd@finanza,

Grazie del link,
Interessante ma provo a rispondere in breve: non ho problemi a condannare la proprieta’ privata se 80 persone detengono la meta’ delle ricchezze del pianeta, non sono tra quelli :) ma un dubbio su come sia potuto accadere ce lo dobbiamo porre?
Non ho problema a criticare la “politica di Israele” dovrebbero ricordare che in Polonia prima della Shoah il 10% erano ebrei, in Israele oggi vivono il 20% di arabi ma pian piano li stanno cacciando tutti.
Non credo neppure alla fine della societa’ complessa, serve per giustificare un manicheismo di fondo ed una semplificazione buoni da una parte cattivi dall’altra!

john_ludd
Scritto il 28 gennaio 2015 at 15:42

madmax,

Non credo la questione sia se credere o non credere alla fine della società complessa. Il tema è superlativamente intrigante, ci si inzuccano menti fini, puoi iniziare da qui, se ti intriga assai:

The Law of Maximum Entropy Production (LMEP or MEP) was first recognized by American scientist Rod Swenson in 1988, and articulated by him in its current form (below) in 1989. The principle circumstance that led Swenson to the discovery and specification of the law was the recognition by him and others of the failure of the then popular view of the second law or the entropy principle as a ‘law of disorder’. In contrast to this view where transformations from disorder to order were taken to be ‘ininitely improbable” such transformations are seen to characterize planetary evolution as a whole and happen regularly in the real world predictably and ordinarily with a “probability of one”.

The Law of Maximum Entropy Production thus has deep implications for evolutionary theory, culture theory, macroeconomics, human globalization, and more generally the time-dependent development of the Earth as a ecological planetary system as a whole.

It is given as follows:

THE LAW OF MAXIMUM ENTROPY PRODUCTION

A system will select the path or assemblage of paths out of available paths that minimizes the potential or maximizes the entropy at the fastest rate given the constraints.

1. ENERGY, ENTROPY, GRADIENTS AND
THE FIRST TWO LAWS OF THERMODYNAMICS

“(T)he laws of thermodynamics”, as Swenson has stated, “are special laws that sit above the other laws of physics as laws about laws or laws on which the other laws depend.”

a) THE FIRST LAW (the ‘law of energy conservation’) says that all real world processes involve transformations of energy and that the total amount of energy is always conserved. It expresses time-translation symmetry, without which there could be no other laws at all.

b) THE SECOND LAW (‘the entropy principle’) as understood classically by Clausius and Thomson captures the idea that the world is inherently active and whenever an energy distribution is out of equilibrium a gradient of a potential (or thermodynamic force) exists that the world acts to dissipate or minimize.

Whereas the first law expresses that which remains the same, or time-symmetric, the second law expresses the fundamental broken symmetry, or time-assymetry of the world. Clausius coined the term “entropy” to refer to the dissipated potential, and the second law in its most general form thus states that the world acts spontaneously to minimize potentials (or equivalently maximize the entropy).

The active nature of the Second Law is intuitively easy to grasp and demonstrate. If a cup of hot liquid, for example is placed in a colder room a gradient of a potential exists and a flow of heat is spontaneously produced from the cup to the room until the potential is minimized or dissipated (the entropy is maximized) at which point the temperatures are the same and all flows stop (the cup/room system is ‘in thermal equilibrium”).

2. WHAT THE LAW OF MAXIMUM ENTROPY PRODUCTION SAYS THAT THE SECOND LAW DOES NOT

Whereas the Second Law says that the world acts to minimize potentials it does not say which out available paths it will take to do this. This is the question the Law of Maximum Entropy Production answers. (Note: The Law of Maximum Entropy Production does not contradict or replace the second law. It is another law that is in addition to it). What Swenson pointed out as the answer to this question, as above, was that it will “select the path or assemblage of paths out of available paths that minimizes the potential or maximizes the entropy at the fastest rate given the constraints”. Like the classical view of the Second Law, although LMEP has profound and remarkable consequences, it is actually simple to grasp and empirically demonstrate.

Dopo l’incomprensibile ai più linguaggio scientifico ecco un esempio comprensibile a tutti:

Swenson & Turvey provided the example of a warm mountain cabin in a cold snow-covered woods with the fire that provided the heat having burned out. Under these circumstances there is a temperature gradient between the warm cabin and cold woods. The second law tells us that over time the gradient or potential will be dissipated through walls or cracks around the windows and door until the cabin is as cold as the outside and the system is in equilibrium. We know empirically though that if we open a window or a door a portion of the heat will now rush out the door or window and not just through the walls or cracks. In short whenever we remove a constraint to the flow (such as a closed window) the cabin/environment system will exploit the new and faster pathway thereby increasing the rate the potential is minimized. Wherever it has the opportunity to minimize or ‘destroy’ the gradient of the potential (maximize the entropy) at a faster rate it will. Exactly as the Law of Maximum Entropy Production says. Namely, it will “select the pathway or assembly of pathways that minimizes the potential or maximizes the entropy at the fastest rate given the constraints”. Once this principle is grasped, examples are easy to recognize and show in everyday life.

La legge di Swenson ha un significato epistemologico eccezionale e al contempo è una pratica lezione di vita.

Chiavi di ricerca: Rod Swenson, LMEP, MEP, Stanley N. Salthe, Frank L. Lambert, etc…

john_ludd
Scritto il 28 gennaio 2015 at 18:24

per chi magari pensa che questo sito sia popolato da strampalati filo russi incapaci di distinguete il sopra dal sotto, questo è quello che scrive un popolare blogger americano DI DESTRA, assai ben documentato. Ma certamente si opporrà che anche lui ha perso il senno e non riesce più a distinguere il sopra dal sotto, soggiogato dalla propaganda telepatica del KGB:

http://globaleconomicanalysis.blogspot.it/2015/01/email-from-us-special-forces-veteran.html

babycottero
Scritto il 1 febbraio 2015 at 17:41

babycottero@finanza,

babycottero@finanza:
Attenzione ad un particolare che puó cambiare il senso della dichiarazione. Particolare che i giornalai non sottolineano visto che un appoggio greco alla Russia (che mi piacerebbe ci fosse) sarebbe una notiziona.
Tsipras NON ha dichiarato di essere contrario alle nuove sanzioni, semplicemente ha detto che l’UE ha emesso un comunicato senza aver consultato la Grecia. Non essendo questa la procedura (dovrebbero consultare tutti prima di parlare) non possono parlare in nome della Grecia.

Probabilmente non han consultato neppure gli altri ma nessuno bada a questi particolari, condividendo la cessione di sovranitá.

Tsipras si godrá la situazione creata da questo misunderstanding generato ad arte, non ezsendone responsabile in alcun modo…poi peró bisogna vedere cosa dirá al momento di votare.

Carino sarebbe: mi astengo perché non siete stati buoni, la prossima volta vedremo.

Varoufakis conferma che la notizia data dai giornalai era distorta…ma qui lo avevamo giá compreso

On the first day in our ministries, the power of the media to distort hit me again. The world’s press was full of reports on how the SYRIZA government’s first foreign policy ‘move’ was to veto fresh sanctions on Russia. Now, I am not qualified to speak on foreign affairs but, nonetheless, I must share this with you at a personal level. Our Foreign Minister, Nikos Kotzias, briefed us that on his first day at the job he heard in the news bulletins that the EU had approved new sanctions on Russia unanimously. The problem was that he, and the new Greek government, were never asked! So, clearly, the issue was not whether our new government agrees or not with fresh sanctions on Russia. The issue is whether our view can be taken for granted without even being told of what it is! From my perspective, even though (let me state it again) I am certainly not qualified to speak on foreign affairs, this is all about a question of respect for our national sovereignty. Could journalists the world over try to draw this important distinction between protesting our being neglected from protesting the sanctions themselves? Or is this too complicated?

SOSTIENI ICEBERGFINANZA
Segui IcebergFinanza su
http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/ http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/ http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/
SOSTIENI IL NOSTRO VIAGGIO
IL NOSTRO LIBRO clicca qui
ICEBERGFINANZA NEL MONDO
Articolo dal Network
TIM, collocamento Sustainability bond a gonfie vele   Un vero e proprio successo: il primo
Questo grafico ci ricorda che il nostro Bel Paese si è fino ad ora impegnato in modo importante per
E' stato tenero osservare la Yellen suggerire che il debito ora non è un problema, continuate a
Open Interest e Analisi Monetaria. Sul Dax solo netto aumento di posizioni put e call a strike 13
Il sostegno è stato forte, il mercato ha scommesso molto sulla ripresa anche ciclica e oggi sco
FTSE MIB INDEX Setup e Angoli di Gann Setup Annuale: ultimi: 2019/2020 (range 15017/25483 ) [ i
Speciale puntata di Trading Floor con ospite Eugenio Sartorelli, trader professionista e formatore
Per una volta iniziamo dalla fogna politica che galleggia nel nostro Parlamento, una conclusione
Open interest e posizionamenti monetari. Prima di iniziare l'analisi dei posizionamenti monetari
Fare analisi sulle valute è una delle cose più difficili. Il forex è un mondo imprevedibile p
CONTATORE