ITALIA: ELEZIONI 2013 …L’URLO DELL’AVVOLTOIO!

Scritto il alle 12:26 da icebergfinanza

Rivisitando la storia di circa 600 anni fa, non c’è alcun dubbio Machiavelli è uno che se ne intende di politica e di uomini, e l’Italia di circa 600 anni fa più o meno è la stessa di adesso come abbiamo visto più volte con Prezzolini anche ai primi del novecento!

Sarà un anno decisamente double face, l’onda lunga della protesta popolare si sta per abbattere sia in Italia che in Germania, una combinazione esplosiva di instabilità che presenta il conto ad un branco di incompetenti che non ha fatto nulla per seguire i suggerimenti della storia maestra di politica oltre che di vita…

A una settimana dal voto il risultato delle elezioni politiche “sta diventando sempre più incerto” e lo scenario più verosimile è che “si tornerà presto alle urne“… lo scenario più verosimile è che “si tornerà presto alle urne“. lo scenario più verosimile è che “si tornerà presto alle urne“.

L’allarme è stato lanciato da un report di Mediobanca Securities, firmato da Antonio Guglielmi, secondo cui “una coalizione tra Pier Luigi Bersani e Mario Monti sembra inevitabile, anche se potrebbe non essere sufficiente”. I rischi più gravi sembrano quindi legati alla ripresa di Silvio Berlusconi e al ruolo del Movimento 5 stelle, “destinati a indebolire ulteriormente un eventuale governo Pd-Monti”. Il dossier diffuso da Piazzetta Cuccia avverte inoltre che “Imu, Irpef, Iva e Tares sono destinate a crescere a partire da luglio 2013 a causa di impegni presi in precedenza”, anche se “i programmi politici presentati dai candidati alle elezioni promettono complessivamente tagli alle tasse per un importo compreso tra 150 e 225 miliardi di euro”.

Nella fotografia scattata da Guglielmi sullo scenario politico italiano a ridosso del voto, la ripresa recente della coalizione guidata da Silvio Berlusconi viene definita “impressionante” e il Movimento 5 Stelle è descritto come “il possibile vero vincitore di queste elezioni con il 20 per cento dei voti” al suo debutto alle elezioni nazionali. “I partiti tradizionali e il Pd in particolare hanno completamente sottostimato l’avanzata del M5S”, spiega il report, “limitandosi ad attaccare l’approccio aggressivo e provocatorio del movimento guidato da Beppe Grillo”. IlFattoQuotidiano

C’è un gruppo di persone che in questi giorni si muoverà con discrezione fra Milano e Roma rappresentando, ai dati di dicembre, 3.792 miliardi di dollari. Dieci volte più, circa, del valore dell’intera Borsa italiana. Se poi si includono le somme per le quali quegli emissari si limitano a offrire la loro consulenza, fanno 17 mila miliardi di dollari. Dieci volte più del prodotto interno lordo italiano, o quasi.
Sono gli investitori di Blackrock e Larry Fink; chi li guida viene considerato fra gli uomini più influenti del sistema finanziario globale, al punto che nei mesi dopo il crac di Lehman veniva consultato di continuo dall’amministrazione Usa. Il vice presidente di Blackrock, Philipp Hildebrand, ha invece guidato la banca centrale svizzera fino a che un investimento irregolare della moglie (per 60 mila euro) l’ha obbligato a lasciare in pieno scandalo.

Gli emissari di Fink e Hildebrand da domani in Italia compiranno un’ultima missione prima del voto di domenica e lunedì: consulteranno i sondaggisti per avere e interpretare i dati che altrimenti sarebbe proibito diffondere. Perché, si sa, i rilevamenti sono sotto coprifuoco se qualcuno decidesse di renderli noti agli elettori; ma non se qualcuno li va a consultare e farseli spiegare in privato, magari a pagamento, alla fonte. I calcoli dei mercati sul rischio-Italia Missione di Blackrock

Ve la ricordate Blackrock BLACK ROCK: ILLUMINISMO FINANZIARIO! e ancora UNICREDIT: UH OH CHI SI RIVEDE…BLACK ROCK per non parlare poi del massimo tempismo nel rifilare Saipem a qualche fondo di polli prima del crollo del titolo…

Poi si sa manderanno i loro emissari a volteggiare qua e la, suggerendo di vendere, vendere  e vendere ancora, mentre loro comprano, comprano e comprano ancora…

Suggerisco a BlackRock di dare un’occhiatina in Germania si piazzano sempre meno bund e a tassi in risalita nonostante le incertezze…Machiavelli ti dice qualcosa?

Abbiamo già condiviso tutto ciò più volte nelle ultime settimane ma nelle ultime ore si fa sempre più insistente l’eco della protesta civile che monta in questo Paese e il pragmatismo suggerisce di non sottovalutarlo .

Ieri “Machiavelli e l’Italia di 600 anni fa”  ha raggiunto la destinazione stabilita, una storia affascinante di oltre 500 anni, fa l’Italia di oggi di fronte al suo destino!

Per chi volesse sostenere liberamente il nostro viaggio è disponibile MACHIAVELLI 2013 UN ANNO DOUBLE FACE un post da non perdere sulle prospettive geopolitiche, macroeconomiche e tecniche di un anno che si preannuncia decisamente DOUBLE FACE!

« SOSTIENI L’INFORMAZIONE INDIPENDENTE contribuisci anche tu LIBERAMENTE a tenere in vita un’isola di condivisione quotidiana nell’oceano infinito di questa tempesta perfetta … Chiunque volesse ricevere le ultime analisi può liberamente contribuire al nostro viaggio cliccando sul banner  in cima al blog o sul lato destro della pagina può liberamente contribuire al nostro viaggio cliccando qui sopra o in cima al blog Semplicemente Grazie!

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 9.1/10 (14 votes cast)
VN:F [1.9.20_1166]
Rating: +6 (from 8 votes)
ITALIA: ELEZIONI 2013 ...L'URLO DELL'AVVOLTOIO!, 9.1 out of 10 based on 14 ratings
22 commenti Commenta
kry
Scritto il 20 febbraio 2013 at 14:26

BlackRock non ci pensa nemmeno di andare in germania perchè sa che non c’è niente di buono da comprare e comunque si ritroverebbe con divieto d’acquisto da parte del governo. Noi invece l’invitiamo, ci prostriamo , gli regaliamo i nostri gioielli e li ringraziamo per averli accettati.

Scritto il 20 febbraio 2013 at 17:20

Mettete meglio a fuoco.
Come mi ha detto in una intervista il grande capo di una multinazionale di engineering, impiantistica, smart grid, multiutilities ecc., l’Italia ha la miglior filiera di subformitura al mondo. Superiori ai coreani e ai cinesi. Siamo superiori per competenza, tecnologia ed affidabilità. Lui, svizzero tedesco, ha detto che tutto il mondo ce la invidia. Sono tutte PMI ad altissima specializzazione, spesso padronali, lontanissime dalla borsa. Proprio quelle che sentono adesso i morsi della crisi e del credit crunch. Sono loro, o meglio, i loro contratti o commesse e know how che vogliono acquistare a prezzo stracciato. Per poi magari trasferirle in crucconia.
Hanno cominciato da tempo, ormai, ma se perdiamo questo tessuto imprenditoriale, poi ci rimangono solo cooperative, centri commerciali e poco altro. Oltre allo stato, ovviamente.
Allo stesso modo, le nostre banche sono figlie del risparmio quasi genetico degli italiani, il tasso più alto al mondo. Sono appetibili dall’estero proprio perchè da noi non si gioca in borsa, ma si risparmia per acquistare una casa o titoli di stato (finchè sarà possibile).
BlackRock è qui per le banche, ovviamente.

Claudio

giobbe8871
Scritto il 20 febbraio 2013 at 17:53

bellissima foto :mrgreen: :wink: :lol:

giobbe8871
Scritto il 20 febbraio 2013 at 17:53

giobbe8871
Scritto il 20 febbraio 2013 at 17:54

ma quanto sei contento Andrea Mazzalai ? :mrgreen: :wink: 8) :mrgreen:

su Oscar GIANNINO

giobbe8871
Scritto il 20 febbraio 2013 at 17:55

e andava pure ad interrogare all’università….. :mrgreen::mrgreen:

giobbe8871
Scritto il 20 febbraio 2013 at 17:57

i figli e nipoti di Bonaparte sono mucio scorretti.

dopo le elezioni di zia Angela… :mrgreen: :wink:

La Francia quatta quatta sta cercando di fare, parzialmente, quello che si suggerisce qui coi certificati di credito fiscale, cioè aumentare la sua competitività (parzialmente perchè non aumenta la quantità di moneta). Prendere nota: al momento hai ormai quasi tutti che cercano di SVALUTARE. Solo noi italiani ci limitiamo a parlare di tutto meno che di cose serie.

Questo comunque è un altro segno che l’Euro andrà giù entro fine anno, la Francia ha dati economici ora orribili e deve fare qualcosa…

vedi Cobraf di G. Zibordi

giobbe8871
Scritto il 20 febbraio 2013 at 17:57

eh i francesi ? mucio bravi ed onesti. :mrgreen:

non sono mica italiani. :twisted:

giobbe8871
Scritto il 20 febbraio 2013 at 17:58

LEGA IMPRENDITORIA D’AZIONE…

TUTTO IL RESTO è NOIA ! :mrgreen:

galactus
Scritto il 20 febbraio 2013 at 17:58

Ciao Andrea,

non commento l’articolo perchè si commenta da se ed io non sono qualificato per farlo. Ma voglio testimoniare il mio apprezzamento per non esserti lasciato prendere dalle speculazioni, peraltro legittime, sulle finte lauree e su Master inesistenti di Giannino. Coerenza e correttezza ti precedono davvero sempre.

Luigi

giobbe8871
Scritto il 20 febbraio 2013 at 17:59

l’altra sera ascoltavo ed osservavo l’Oracolo Tremonti…e lui a dire che il CONDONO, non ce lo permettono gli EUROPEI ! l’iva è Europea, mica terrona italiana. :mrgreen: :wink: :twisted:

giobbe8871
Scritto il 20 febbraio 2013 at 18:01

è sufficiente un condono fiscale sulle imposte dirette.

e per quanto concerne l’IVA ? FISSARE UN TERMINE BREVE PER L’ACCERTAMENTO. e l’effetto è ottenuto.

Tremonti , ma quanto è bella Pavia ? :mrgreen: :lol:

giobbe8871
Scritto il 20 febbraio 2013 at 18:03

Mazzalai, il Profeta di Trento !

von Ratzinger fa gli esercizi spirituali :mrgreen::mrgreen:

dorf001
Scritto il 20 febbraio 2013 at 23:40

giobbe8871@finanza,

giobbe vai a cercare sul web un vecchia foto di anni fa, di von ratzinger insieme ad auriti.

in quella foto c’è scritto che il papa conosce la truffa del signoraggio bancario. a causa di questa truffa la metà della popolazione mondiale è costretta a vivere con meno di 2 dollari al giorno. il papa lo sà e non dice assolutamente nulla. dice anche dell’altro, ma non posso scriverlo. vai a vedere.
mi sà che quest’anno ne vedremo delle belle. anche in vaticano. la profezia maya ci ha beccato in pieno. tutti i nodi verranno al pettine. tutte le bugie smascherate.

by DORF

giobbe8871
Scritto il 21 febbraio 2013 at 11:23

dorf001@finanza,

Grazie Dorf,
ho trovato questo video http://nl.gloria.tv/?media=305382

giobbe8871
Scritto il 21 febbraio 2013 at 11:25

Dorf,
vai a leggerti questa paginetta sulla storia della Banca d’Italia

http://www.bancaditalia.it/bancaditalia/storia/1936/la_depressione

giobbe8871
Scritto il 21 febbraio 2013 at 11:25

Lo Stato e la Banca centrale salvarono dal tracollo le maggiori banche miste, gonfie di partecipazioni azionarie sempre più svalutate. La Banca d’Italia si trovò con un attivo fortemente immobilizzato e quindi nell’impossibilità di manovrare ulteriormente. Vennero così creati prima l’Istituto Mobiliare Italiano (IMI) con il compito di assicurare i finanziamenti di medio-lungo periodo e poi l’Istituto per la Ricostruzione Industriale (IRI), che acquisì le partecipazioni azionarie delle banche in difficoltà e i pacchetti di controllo delle banche stesse

giobbe8871
Scritto il 21 febbraio 2013 at 11:26

…. 1936. Una prima parte (tuttora in vigore) della legge definì la Banca d’Italia “istituto di diritto pubblico” e le affidò definitivamente la funzione di emissione (non più, quindi, in concessione); gli azionisti privati vennero espropriati delle loro quote, che furono riservate a enti finanziari di rilevanza pubblica

giobbe8871
Scritto il 21 febbraio 2013 at 11:27

Alla fine del 1936 la svalutazione della lira, lungamente attesa, favorì la ripresa economica e il riequilibrio dei conti con l’estero :wink: :D

giobbe8871
Scritto il 21 febbraio 2013 at 11:27

Alla fine del 1936 la svalutazione della lira, lungamente attesa, favorì la ripresa economica e il riequilibrio dei conti con l’estero :mrgreen:

bergasim
Scritto il 21 febbraio 2013 at 14:29

dorf001@finanza,

La profezia di chi? dell’ape maia?

kry
Scritto il 22 febbraio 2013 at 16:00

Per il momento questo è l’ultimo urlo dell’avvoltoio——- Goldman Chiede “più Austerità” per l’Italia——http://www.cobraf.com/forum/coolpost.php?topic_id=3989&reply_id=123513297#123513297 Da quanto insistono a urlare mi sto sempre più convincendo che oltre a non essere capaci di fare i conti a casa loro le uniche occasioni d’acquisto le si trovano a casa nostra.

SOSTIENI ICEBERGFINANZA
Segui IcebergFinanza su
http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/ http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/ http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/
SOSTIENI IL NOSTRO VIAGGIO
IL NOSTRO LIBRO clicca qui
CONSULENZA ECONOMICO FINANZIARIA
Articolo dal Network
FTSE MIB INDEX Setup e Angoli di Gann Setup Annuale: ultimi: 2016/2017 (range 15017/23133 ) [ u
Ftse Mib: apre debole l'indice italiano in attesa della Fed. Gli operatori attendono il meeting Fed
Secondo Treccani, estrapolare significa estrarre qualcosa da un contesto, estendere la validit
FTSE MIB INDEX Setup e Angoli di Gann Setup Annuale: ultimi: 2016/2017 (range 15017/23133 ) [ u
I mercati ci hanno regalato un 2019 (fino ad ora) molto positivo. La tendenza è restata unidire
Aggiornamento settimanale. L’esito mi sembra interessante, qui sotto a confronto inflow e out
Ftse Mib: continua la fase correttiva per l'indice italiano che si porta al test della trend line ri
Anche se molto in sordina, dalla Germania stanno arrivando notizie tutt'altro che favorevoli nei
FTSE MIB INDEX Setup e Angoli di Gann Setup Annuale: ultimi: 2016/2017 (range 15017/23133 ) [ u
Uno dei problemi chiave del momento in cui viviamo è sicuramente il debito. Poi mettetela come