ELEZIONI ITALIA 2013: RISCHIO INGOVERNABILITA’!

Scritto il alle 12:25 da icebergfinanza

 

In attesa di cercare di comprendere insieme l’andamento dello spread nei prossimi mesi in Machiavelli 2013 …un anno DOUBLE FACE! un post da non perdere dedicato ai sostenitori di Icebergfinanza e a chi lo vorrà diventare, andiamo a vedere cosa potrebbe accadere alle prossime elezioni nazionali.

Come ho più volte detto la situazione che sta delineandosi assomiglia al lento ma progressivo inserimento di gas elettorale nella santabarbara di un sistema elettorale criminale che non mancherà di esplodere al minimo errore, visto che sono in molti quelli che amano giocare con i petardi.

Invece che ascoltare balle o leggende metropolitane che vanno molto di moda in campagna elettorale, come quelle che raccontano che abbiamo rischiato di fare la fine della Grecia e restare senza pensioni e stipendi, il rischio è che nell’ingovernabilità assoluta si torni a votare come accade questo si in Grecia.

Il mio consiglio per le prossime settimane è quello di stare lontani dalla santabarbara della politica…

Scrive un ondivago Scalfari su Repubblica…

Ma non è per questo “dettaglio” che il nuovo Monti mi ha deluso. Parlo in prima persona perché per un anno sono stato tra i suoi più motivati sostenitori. Mi ha deluso e mi preoccupa molto perché la sua azione avrà come risultato inevitabile quella di rendere ingovernabile il nuovo Parlamento gettando il Paese (e l’Europa) nel caos. Vi sembra un’affermazione azzardata? È facile spiegare che purtroppo non lo è affatto ed ecco la spiegazione.

1. Pensare che le liste di Monti superino tutte le altre è estremamente illusionistico. Nei sondaggi effettuati in questi giorni è all’ultimo posto. Se gli va bene supererà Grillo; se gli va benissimo supererà Berlusconi. Per superare il centrosinistra ci vorrebbe un miracolo. È vero che il Vaticano è con lui, ma non credo che basti.

2. È tuttavia possibile che al Senato nessun partito abbia la maggioranza. Gianluigi Pellegrino ha spiegato ieri la vergogna dell’attuale legge elettorale specialmente per il Senato.

3. Superare quest’eventualità in teoria non è difficile, basterebbe un’alleanza tra centrosinistra e centro, cioè tra uno schieramento che avrebbe la maggioranza assoluta alla Camera e un altro schieramento (il centro) che non ha la maggioranza al Senato ma può renderla possibile.

4. A quali condizioni? Monti e Casini l’hanno già detto: vogliono la presidenza del Consiglio, vogliono un governo che sia il loro governo anche nell’eventualità che il centrosinistra abbia raggiunto nel complesso un consenso doppio a quello da loro ottenuto. E gli elettori? E il popolo sovrano?

5. Risultato: o il Pd accetta di pagare il pedaggio ad un nuovo Ghino di Tacco o la legislatura diventerebbe ingovernabile con le conseguenze che ciò comporterebbe sui mercati e in Europa. ( tratto da Repubblica )
Mi fermo qui il resto sono le solite divagazioni scalfariane!

Ma quello che è chiaro è che nella santabarbara del Senato  si giocherà con i fiammiferi, Senato decisivo per la legislatura che verrà.

Non importa quali sono le percentuali che girano nel casinò degli exit poll, quello che è certo è che vi sarà un’impressionante dispersione dei voti.

Ora che i barbari sognanti hanno stretto la santa allenza con i barbari delle olgettine nelle regioni del Nord, le possibilità sono aumentate. Puoi vincere ovunque ma se non conquisti il Veneto e la Lombardia rimani con un cerino in mano!

Vi ricordo solo che esiste la possibilità di sciogliere anche una sola camera ovvero il Senato e andare a rivotare solo per quella, anche se non è mai accaduto prima d’ora!

Quello che è certo, è che i barbari avranno lo stesso valore del due di picche, potranno dare fastidio ma non saranno determinanti.

Vi ricorda nulla l’anno del Signore 2006, si proprio quello che gli zombies sostengono di aver perso per una frode elettorale che riguardava qualche migliaio di voti.

Beh preparatevi ad osservare orde intere di avvocati e compagnia bella, scendere in campo in caso di bisogno!

A proposito se qualcuno pensa che io sia pessimista sul futuro prossimo si sbaglia di grosso, un conto sono i mercati un conto la politica e l’economia reale come abbiamo visto purtroppo più volte!

Dopo aver guadagnato la riva del fiume è ora di allontanarsi dalla santabarbara politica italiana, della quale si intravvedono i bagliori all’orizzonte a meno che…

Nel fine settimana Machiavelli 2013 …un anno DOUBLE FACE! un post da non perdere dedicato ai sostenitori di Icebergfinanza e a chi lo vorrà diventare.

« SOSTIENI L’INFORMAZIONE INDIPENDENTE contribuisci anche tu LIBERAMENTE a tenere in vita un’isola di condivisione quotidiana nell’oceano infinito di questa tempesta perfetta … Chiunque volesse ricevere le ultime analisi può liberamente contribuire al nostro viaggio cliccando sul banner in fondo alla pagina o in cima al blog. Semplicemente Grazie!

 

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 7.7/10 (9 votes cast)
VN:F [1.9.20_1166]
Rating: +4 (from 4 votes)
ELEZIONI ITALIA 2013: RISCHIO INGOVERNABILITA'!, 7.7 out of 10 based on 9 ratings
5 commenti Commenta
kry
Scritto il 8 gennaio 2013 at 13:03

Il rischio ingovernabilità potrebbe essere meno peggio di come ci siamo fatti amministrare in questi ultimi 30 anni. Potrebbe essere l’unica maniera di smuovere per far qualcosa a chi sta seduto ad oziare. Potrebbe….. si lo so con i potrebbe non si va da nessuna parte.

silvio66
Scritto il 8 gennaio 2013 at 14:13

La destra in iItalia è stata distrutta da fini. Il centro destra ne ha risentito drammaticamente disperdendosi in più rivoli. La sinistra ha un occasione storica e se la smettesse di atteggiarsi prima della classe con lo spocchismo tipico dei compagni potrebbe andare al governo. In Francia è appena salita al potere e in germania potrebbe farcela. Io mi occupo di finanza, ciononostante, vedrei con favore una piattaforma sociale europea che smussasse gl’angoli creati dalla finanza. Questo significherebbe ritardare ancor più le normative finanziarie necessarie, ma in prospettiva verrebbero fatte su un tessuto migliore. Nutro un cauto ottimismo sull’unica branchia della finanza sulla quale la sinistra italiana è preparata, ossia il fisco. Penso, o meglio spero, che una sinistra al potere in europa ci porti almeno l’unità fiscale. Sulle tasse tutti i compagni più o meno sbiaditi presenti in europa potrebbe mettersi daccordo. :|

lacassandra
Scritto il 8 gennaio 2013 at 14:17

Per la precisione. Studi molto seri e documentati dimostrano che in effetti nel 2006 quasi certamente il CD aveva vinto alla Camera, senonché ci fu qualche strano accadimento in Campania e Calabria per cui alla Camera ci fu un drastico calo delle schede bianche e un netto aumento dei votanti. Per fortuna del CS il Ministro degli Interni era Pisanu……

vito_t
Scritto il 8 gennaio 2013 at 19:11

Mi sembra che si facciano ipotesi prive di sostanza … chissà cosa potrà accadere, è tutto in evoluzione … forse sono stati venduti i btp, ed adesso può andare tutto male ? Cetamente non saranno tempi facili, … e chissà se moolto volatili …. ma sembra proprio che i btp siano stati liquidati ! ….

italiapersempre
Scritto il 8 gennaio 2013 at 23:41

povero scalfari, gli galoppa la sclerosi

si illude ancora che i padroni atlantici che lui e il suo padrone de benedetti servono alacremente per commissariare questo paese così geopoliticamente sensibile metteranno mai il suo PD a capo di qualcosa.

Per la cronaca qualcuno gli scriva dicendogli che il vaticano ha lasciato a piedi monti- sono tipi che hanno sempre puntato su cavalli vincenti, mai su brocchi dal telefono squillante in chiesa.

inutile che vada a messa adesso- poteva evitare di andare al bilderberg prima.

SOSTIENI ICEBERGFINANZA
Segui IcebergFinanza su
http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/ http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/ http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/
SOSTIENI IL NOSTRO VIAGGIO
IL NOSTRO LIBRO clicca qui
CONSULENZA ECONOMICO FINANZIARIA
Articolo dal Network
E’ indiscutibile, la situazione per le banche italiane è sicuramente migliorata, ma è sbagli
Analisi Tecnica Leggero ritocco del massimo in area 23800/23900 e profonda long black candle in Dar
Stoxx Giornaliero Buona domenica a tutti, i livelli che avevamo indicato l’ultima volta che
DJI Giornaliero Buona domenica a tutti, eccoci con l’ultimo appuntamento mensile sull’an
FTSE MIB INDEX Setup e Angoli di Gann Setup Annuale: ultimi: 2016/2017 (range 15017/23133 ) [ u
Arrivano due tasselli importanti. Il voto che sancisce la fine dei dubbi sulla BREXIT e l'arrivo d
Ftse Mib: l’indice italiano è andato a testare nuovamente la trend line rialzista di breve period
Come da manuale ora abbiamo in un colpo solo tutto quello che l'antibiblioteca di Eco suggeriva,
"L’anno bellissimo"  preconizzato dal presidente del Consiglio n. 1 ( Preconizzare = annunciare s
Il Fomc doveva scorrere via liscio senza particolari novità. Ed in effetti non sono successe de