ITALIA ELEZIONI 2013: POLITICAL CLIFF

Scritto il alle 11:03 da icebergfinanza

E se alla fine fosse tutto un immenso gioco di ruoli, una sorta di A Game of Thrones, una sorta di rappresentazione teatrale per arriva proprio li, sul trono europeo dove sta scritto a caratteri cubicali… CELOCHIEDELEUROPA in caratteri glaciali!

Lasciate perdere i complotti, quelli che ogni giorno fabbricano fantasie e quelli che gli acchiappano come i declini. Provate a far viaggiare la fantasia, come in A Game of Thrones, provate a immaginare battaglie sofisticate per ambire al trono, al regno!

Ho appena saputo da una fonte della massima attendibilità, una mosca che era si trovava per caso sul loden del professore,  che Monti durante la messa dell’Epifania stava facendo – via smartphone – un discorso in diretta agli italiani ad onde unificate  per convincerli a fondare ognuno un nuovo partito, salire in politica, anche senza votarlo, ma giusto per creare un po’ di confusione e disperdere voti,  in maniera che poi, fosse inevitabile…

Beh per l’inevitabile, lavorate di fantasia in fondo è solo un gioco, come tutta questa immensa crisi, non è in gioco solo un trono, ma anche il più imponente trasferimento di ricchezza della storia.

Abbiamo sentito più volte la voce stantia di Casini sussurrare  ROMA – «La partita elettorale è una competizione che si gioca di fatto tra Bersani e Monti, gli altri sono marginali; e poi vinca il migliore».Lo ha detto il presidente dell’Udc, Pier Ferdinando Casini, a “UnoMattina”.(Il Messaggero) (…) «Bersani premier solo se vince alla Camera e al Senato». «Il presidente del Consiglio lo indica il capo dello Stato – sottlinea Casini – ma Bersani non potrà essere premier se non avrà la maggioranza alla Camera e al Senato. E’ un’ovvietà perché siamo in un sistema di bicameralismo perfetto».

Ed ecco che dalla foresta piddina arriva un messaggio forte e chiaro!

ROMA (Reuters) – Il Pd chiederà ai centristi di Mario Monti di sostenere il prossimo governo di centrosinistra, anche se il premier uscente deve evitare di aiutare il centrodestra di Silvio Berlusconi, in particolare in Lombardia, sia per le elezioni regionali che per quelle al Senato. (…)

 “Io voglio capire amichevolmente da Monti, dal centro, contro chi combattono”, ha detto ancora Bersani.

Suvvia è solo un gioco ma contro chi vuoi che combattano…strategie, strategie, loro se ne fregano della realtà!

 “E’ decisamente prematuro [parlarne] perché in campagna elettorale dobbiamo tutti schierarci in modo pacato sui problemi, successivamente verranno le alleanze”, ha detto Monti ma…

 ”Non sarò la stampella di nessuno”  ”Non sarò la stampella di nessuno”  ”Non sarò la stampella di nessuno” unounouno…

Per il resto come ogni gioco di ruolo che si rispetti, fate lavorare la Vostra fantasia!

Ma subito arrivano gli avvoltoi che hanno sorvolato il nostro Paese in questi mesi distribuendo presagi funesti in ogni direzione…

Sebbene lo scenario politico italiano sia più che mai confuso, l’analisi della banca americana Morgan Stanley è precisa e tagliente. “Le misure di austerity iniziano a farsi sentire sul già debole sistema italiano e c’è il rischio che il discontento possa continuare a salire, influenzando la capacità e la volontà del prossimo governo di perseguire ampie riforme”, si legge in un report di Morgan Stanley. “La domanda per il prossimo governo è come rafforzare il tessuto economico e raggiungere una nuova normalità con una crescita sostenuta.

(…). Uno dei rischi è che i tassi di interesse, che di recente sono stati più bassi del previsto, inizino ad aumentare ancora, a causa dell’intensificarsi della crisi dell’area euro senza risposte politiche e risposte politiche non efficienti”.

(…) “La domanda più pressante per il prossimo governo è come rafforzare il tessuto economico. E questo perché le ferite lasciate dalla recessione hanno probabilmente danneggiato il lato dell’offerta, riducendo ulteriormente il già debole potenziale di crescita. Anche se nella giusta direzione, le riforme strutturali attuate dal governo tecnico non sono stata abbastanza di ampia portata da materialmente alzare la futura crescita”.

L’Italia è alle prese con un “political cliff” e secondo i sondaggi c’è spazio per una relativamente stabile coalizione di centro-sinistra alle elezioni del 24-25 febbraio. Uno dei fattori più importanti da valutare sono i voti che la coalizione di centro-sinistra può raccogliere in Senato.

In questo quadro da tenere sott’occhio è la Lombardia, l’Ohio dell’Italia, che rappresenta il 20% del Pil italiano ed è la regione più grande per seggi assegnati in Senato.Morgan Stanley scorge un Political Cliff per l’Italia a causa del Senato in bilico…

Poi arrivano anche quelli del Credit Suisse, con la scoperta dell’acqua bagnata…

Elezioni 2013, per Credit Suisse vincerà il Pd. Poi però Bersani sarà costretto all’accordo con Monti. 

Per Credit Suisse, una delle principali banche internazionali, ci sono pochi dubbi. Le elezioni le vincerà la coalizione di centro-sinistra guidata da Pierluigi Bersani e appoggiata da Nichi Vendola. Per poter governare, però, subito dopo le elezioni il Pd dovrà fare un accordo con il centro di Mario Monti. “In questo scenario”, spiega la banca elvetica in un report diffuso oggi, “i rischi per la stabilità fiscale sarebbero marginali e sembra molto probabile un’ampia conferma del percorso delle riforme strutturali avviate da Monti lo scorso anno”. Tutto bene, insomma, uno scenario per il mercato “moderatamente positivo”.

creditsuisse

Credit Suisse cita un sondaggio Ipr Marketing per confermare le sue tesi. Secondo i risultati dell’indagine, condotta sulla base alla popolarità dei leader delle coalizioni, il Pd insieme a Sel sarebbe a circa il 36%, la Lista Monti, insieme a Udc e Fli poco sopra il 20% come del resto anche Silvio Berlusconi (compresi i voti della Lega), mentre il movimento Cinque Stelle inchiodato sotto il 15%.

 In realtà, prendendo in considerazione le medie degli ultimi sondaggi, pure citate da Credit Suisse, vedono Pd e Sel attorno al 40%, il Pdl al 20%, il M5Stelle al 15% e la Lista Monti addirittura sotto.

Nonostante questo, Credit Suisse è convinta che dopo le elezioni Bersani e Monti saranno costretti ad un accordo. Ai mercati piacciono le semplificazioni. Anche quando la realtà è più complessa. Un accordo, sempre che Bersani perda al Senato e che poi voglia agganciare Monti, presuppone che il professore riesca ad ottenere un numero di senatori e deputati sufficiente a sostituire quelli di Sel e della componente più a sinistra della coalizione progressista. Per nulla scontato. Insomma, l’analisi assomiglia più a un desiderata già ampiamente espresso dai mercati che in più occasioni hanno dato sostegno all’Agenda Monti.

creditsuisse

Più convincente l’analisi del Credit Suisse quando si occupa dei problemi della Spagna. quando si occupa dei problemi della Spagna. quando si occupa dei problemi della Spagna. … magnamagnamagna.

Per gli analisti della banca elevetica Madrid sarà costretta a chiedere gli aiuti all’Europa entro due mesi. Quest’anno la Spagna dovrà piazzare Bonos per 230 miliardi, più dello scorso anno, quando ha collocato 200 miliardi.

Con una differenza. Dodici mesi fa le banche spagnole, che hanno sottoscritto in massa il debito di Madrid, hanno potuto contare su 200 miliardi circa di mezzi presi a prestito dalla Bce con le operazioni di rifinanziamento Ltro. Stavolta questa stampella, a meno del lancio di un nuovo programma (che Credit Suisse comunque non esclude) non ci sarà. Dunque sarà necessario chiedere gli aiuti per poter accedere anche al sostegno del programma Omt dell’Eurotower.

Se Madrid dovesse chiedere gli aiuti gli effetti si farebbero sentire anche sull’Italia. Nel caso in cui la Spagna dovesse far ricorso al Fondo Salva Stati, Roma dovrebbe contribuire immediatamente con un assegno di 20 miliardi di euro, come aveva ricordato non più tardi di un paio di mesi fa il ministro dell’Economia Vittorio Grilli.

Elezioni 2013, per Credit Suisse vincerà il Pd. Poi Huffington Post

Ma si sa l’ euforia, tutta la saggezza si portà via … ecco quindi perchè…  Machiavelli 2013 …un anno DOUBLE FACE! un post da non perdere dedicato ESCLUSIVAMENTE ai sostenitori di Icebergfinanza e a chi lo vorrà diventare.

« SOSTIENI L’INFORMAZIONE INDIPENDENTE contribuisci anche tu LIBERAMENTE a tenere in vita un’isola di condivisione quotidiana nell’oceano infinito di questa tempesta perfetta … Chiunque volesse ricevere le ultime analisi può liberamente contribuire al nostro viaggio cliccando sul banner in fondo alla pagina o in cima al blog. Semplicemente Grazie!

 
VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 9.9/10 (10 votes cast)
VN:F [1.9.20_1166]
Rating: +3 (from 5 votes)
ITALIA ELEZIONI 2013: POLITICAL CLIFF, 9.9 out of 10 based on 10 ratings
22 commenti Commenta
silvio66
Scritto il 10 gennaio 2013 at 12:56

alla fine dei famosi tre anni senza elezioni, mantra che furoreggiava nel passato, stiamo per eleggere un’altra volta quasi mille parlamentari con tutti i loro stipendi stellari, vitalizi, privilegi ecc…naturalmente le provincie sono ancora tutte li. La maturità mi serve solo per provare disgusto difronte a questi indegni furfanti. La mia scelta politica l’ho già fatta e non sono avezzo a cambiarla facilmente. Voglio però riconoscere ai grillini la sensazione di soddisfazione provata ieri sera apprendendo che avevano devoluto metà dello stipendio da consiglieri, dopo aver già restituito i rimborsi elettorali. Un esempio e uno schiaffo in faccia a tutti gl’altri. Siamo lo stato che supera l’80% di partecipazione al voto, siamo il popolo più civile del mondo, ma purtroppo siamo anche troppo buoni e vista la preparazione cristiana, pronti a trovare sempre una giustificazione per tutto, dando così la possibilità ai disonesti di imperare impuniti. Se il centro sinistra governerà il paese, pur non essendo felice, non ci vedo nulla di più drammatico di quello che stiamo vivendo quotidianamente.

giobbe8871
Scritto il 10 gennaio 2013 at 13:44

i sondaggi servono solo a condizionare, a plasmare la gente senza personalità secondo il Pensiero Dominante. :mrgreen: :twisted:

giobbe8871
Scritto il 10 gennaio 2013 at 13:45

loro se ne fregano della realtà! :x
loro se ne fregano della realtà! :twisted:

loro se ne fregano della realtà! :twisted::twisted:

giobbe8871
Scritto il 10 gennaio 2013 at 13:48

il Movimento di Beppe Grillo e Casaleggio otterranno oltre il 25 % :mrgreen: :D:D

Molti conoscenti , tutti piccoli imprenditori, che hanno sempre votato a destra ( Lega o Forza Italia o Alleanza Naz ) voteranno Mov.5 Stelle…. :lol::lol::lol:

giobbe8871
Scritto il 10 gennaio 2013 at 13:49

giobbe8871
Scritto il 10 gennaio 2013 at 13:52

actung….. MANGIASPAGHETTI FANNULLONI LAVORATE !

LAVORATE FANNULLONI

FANNULLONI ….

giobbe8871
Scritto il 10 gennaio 2013 at 13:54

VAFFAncu….al sentimento di servilismo conformistico alla potenza straniera. :x:x

giobbe8871
Scritto il 10 gennaio 2013 at 13:56

i Crucchi non pagano mai i propri debiti. :mrgreen::mrgreen:

giobbe8871
Scritto il 10 gennaio 2013 at 13:58

e vogliono il loro oro nel loro Lebensraum , non più nei forzieri di zio Sam. :mrgreen::mrgreen::lol:

lacassandra
Scritto il 10 gennaio 2013 at 14:00

Ma chi è il sondaggista del Credit Suisse? Il mago Otelma? Attualmente CS intorno al 35% e CS vicino al 30%, Monti in via di sparizione. Prospettiva di una grande coalizione CS + CD. A meno che Grillo……

andrea4891
Scritto il 10 gennaio 2013 at 14:13

monti e bersani sono due facce della stessa medaglia … su una faccia sta scritto CATTO, sull’altra COMUNISMO … fanno FINTA DI LITIGARE un po’ in campagna elettorale … solo per raccogliere più voti … ma dopo le elezioni andranno a pranzo insieme … a spolpare le nostre ossa

gnutim
Scritto il 10 gennaio 2013 at 14:23

io annullo il voto scrivendO MAZZALAI / RENZI

icebergfinanza
Scritto il 10 gennaio 2013 at 15:32

gnutim@finanza,

Sarebbe una coppia esplosiva! :wink::wink::wink: :D:D:D

icebergfinanza
Scritto il 10 gennaio 2013 at 15:33

Alla Bce “il nostro mandato non è puntare alla piena occupazione, come alla Fed che ha un doppio mandato (su prezzi e lavoro), il nostro mandato è preservare stabilità dei prezzi”, ha affermato il presidente della Bce, Mario Draghi

Quindi svalutazione interna e deflazione salariale…se cercate lavoro mettetevelo bene in testa a loro non interessa nulla!

Consapevolezza … soprattutto!

ilcuculo
Scritto il 10 gennaio 2013 at 15:44

giobbe8871@finanza: il Movimento di Beppe Grillo e Casaleggio otterranno oltre il 25 %

Questa ce la segnamo e poi vediamo …né….

tommaso68
Scritto il 10 gennaio 2013 at 16:14

vergognoso commento del piepoli sul 5 stelle a rai news… 8O
http://www.rai.tv/dl/RaiTV/programmi/media/ContentItem-b2fd0d88-83ff-4dfa-bf58-13324bc42b99.html
minuto 5,10 in poi…
Ne approfitto per fare i complimento ad Andrea Mazzalai per il blog e per le sue previsioni sui btp fatte in estate..bravo! 8)
grazie :-)

7voice
Scritto il 10 gennaio 2013 at 17:12

BASTEREBBE PORTARE IL LIBANO A FRANCOFORTE è SI FINISCE CON QUESTI NAZISTI DI MONNEZZA !

stanziale
Scritto il 10 gennaio 2013 at 17:29

Stavo guardando a destra lo spread bund -btp che continua a scendere(COME MONTI SAPEVA). Non vedo nessun vera causa, salvo il fatto che il motivo e’ tirare la volata agli schieramenti politici pro euro. Venghino alle elezioni, signori, venghino….Questi sono pure capaci di farci trovare, alla vigilia delle elezioni, lo spread con il bund a favore del btp….

stanziale
Scritto il 10 gennaio 2013 at 17:39

7voice@finanza,

@7voice. Oppure solo che la Merkel passasse nei pressi del centro elettronico della Bce a Francoforte. Mi viene in mente la famosa battuta di Curzio Malaparte, riferita ad una opulenta turista straniera: quella se fa una coreggia in un sacco di farina annebbia Firenze per 3 giorni!

Scritto il 11 gennaio 2013 at 12:58

giobbe8871@finanza,

+ IL MIO E SIAMO A
26,01% :lol:

Scritto il 11 gennaio 2013 at 13:00

<a href="mailto:gebs74@borse.it">gebs74@borse.it</a>,

Sorry, volevo scrivere
25,01%

Saluti Movimentati a tutti

fortunato64
Scritto il 12 gennaio 2013 at 10:14

Suvvia è solo un gioco ma contro chi vuoi che combattano…strategie, strategie, loro se ne fregano della realtà!………………..

è quello che sto pensando anch’io ….è “salito” in politica con una tattica che sarebbe veramente diabolica…

se vince sappiamo già cosa ci aspetta, ma se non vince potrebbe aver ottenuto lo stesso il suo obiettivo (e quello dei suoi compagni di merende) ….quello di evitare che si crei una forte maggioranza da cui esserne escluso.
Staremo a vedere …fantasticate gente, fantasticate….

SOSTIENI ICEBERGFINANZA
Segui IcebergFinanza su
http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/ http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/ http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/
SOSTIENI IL NOSTRO VIAGGIO
IL NOSTRO LIBRO clicca qui
CONSULENZA ECONOMICO FINANZIARIA
Articolo dal Network
FTSE MIB INDEX Setup e Angoli di Gann Setup Annuale: ultimi: 2016/2017 (range 15017/23133 ) [ u
Ftse Mib: apre debole l'indice italiano in attesa della Fed. Gli operatori attendono il meeting Fed
Secondo Treccani, estrapolare significa estrarre qualcosa da un contesto, estendere la validit
FTSE MIB INDEX Setup e Angoli di Gann Setup Annuale: ultimi: 2016/2017 (range 15017/23133 ) [ u
I mercati ci hanno regalato un 2019 (fino ad ora) molto positivo. La tendenza è restata unidire
Aggiornamento settimanale. L’esito mi sembra interessante, qui sotto a confronto inflow e out
Ftse Mib: continua la fase correttiva per l'indice italiano che si porta al test della trend line ri
Anche se molto in sordina, dalla Germania stanno arrivando notizie tutt'altro che favorevoli nei
FTSE MIB INDEX Setup e Angoli di Gann Setup Annuale: ultimi: 2016/2017 (range 15017/23133 ) [ u
Uno dei problemi chiave del momento in cui viviamo è sicuramente il debito. Poi mettetela come