ECOFIN EURO: LA MADRE DI TUTTE LE SOCIALIZZAZIONI DELLA STORIA!

Scritto il alle 06:51 da icebergfinanza

Premetto una cosa! La politica ha immense responsabilità in questa crisi, probabilmente più della stessa finanza, finanza predatoria. La nascita dell’ Euro non mi stancherò mai di ripeterlo è stato uno spettacolo pirotecnico di merci e capitali, fuochi di artificio in una notte che ha dimenticato i popoli, la gente, l’unione di uomini e donne, la difficoltà di unire uomini e donne con tradizioni, costumi e radici, che provengono da un continente che ha vissuto la più alta percentuale di guerre e cicatrici profonde della storia.

Detto questo ora è il momento di salvare un sogno per quanto mal concepito, in questa autentica guerra finanziaria che vede gli avvoltoio della finanza di alto bordo scommettere sulla morte dell’Unione Europea. Il rifiuto inglese di sottoscrivere, non solo il fondo europeo sia ben chiaro, ma qualsiasi tentativo di arginare questa finanza improduttiva è un chiaro esempio di come alcune nazioni ormai vivano solo di finanza. Londra come New York sono le capitali della finanza. Emblematico è nel frattempo il ritmo di fallimento delle banche americane che stanno piano, piano lentamente replicando la dinamica delle Saving & Loans.

Comunque vada questa è un’altra colossale socializzazione delle perdite della storia, un’altro frutto del rischio sistemico lasciato fruttificare sull’albero dell’azzardo morale.

Detto, questo, Lunedi scorso in FARI nella TEMPESTA CHE VERRA’ ho condiviso il seguente pensiero:

Come ho già sottolineato velocemente in un recentissimo commento attenzione ad alcuni indicatori ed in particolare alle operazioni tra le varie banche centrali con un occhio particolare al TED SPREAD e al LIBOR/OIS. Sono piccoli fari nella tempesta che potrebbero rivelare molte più informazioni di quello che siamo in grado di recepire….

Se volete sapere cosa siano il Ted Spread e il Libor/Ois date un’occhiata ai tag o su Google riportatteli seguiti dalla parola Icebergfinanza.

Ora date un’occhiata al Ted Spread….su Bloomberg … letteralmente esploso! Dalla Fed di Sant Louisinvece , potete apprendere cosa ci dice il LIBOR/OIS spread che potrete trovare a sua volta su Bloomberg. Veri ed autentici termomentri del rischio sui mercati al di la del VIX che anch’esso stava presentando una situazione anomala.

Movimenti ancora impercettibili rispetto alle dinamiche dei giorni peggiori della madre di tutte le crisi, ma indicatori in grado di segnalarci puntualmente la continuazione di questa crisi, che non è affatto un colpo di coda come dice il nostro presidente, purtroppo.

Icebergfinanza per chi era in grado di comprendere ha condiviso pubblicamente questa realtà, gratuitamente! La Federal Reserve ha riaperto gli swap in dollari per prevenire collassi nelle dinamiche valutarie, unitamente ad altre banche centrali con riaperture totali di  linee di credito di emergenza.

Mille miliardi di dollari per una nuova illusione che deve assolutamente essere seguita da una riforma integrale della finanza, spazzando via tutti gli interessi di parte, lobbies e poteri occulti, che hanno sequestrato la democrazia.

Si interviene per dare un messaggio, bloccare la speculazione, ma se non si previene alla fonte come più volte osservato, nessuna possibilità di uscire da questo autentico inferno finanziario.

La BCE ha ceduto sulla linea di riacquisto dei bond sovrani, altra liquidità per foraggiare la finanza e le sue esaltazioni speculative. Per l’economia reale non c’è nulla, sottolineo NULLA! Un’impressionante ondata di liquidità che non raggiungerà mai le aride terre dell’economia reale.

Ma diamo un’occhiata ad un’altra questione!

Nel luglio dello scorso anno, Icebergfinanza ha portato agli onori della cronaca in Italia, il fenomeno dell’ HIGH FREQUENCY TRADING nel post intitolato HIGH FREQUENCY TRADING:IL CODICE DA VINCI. post che ebbe risalto anche sul un blog del SOLE24ORE in un post  intitolato: L’economia della trasparenza: Borsa tra algoritmi e insider trading.

Si chiama semplicemente "Thirty Millisecond Advantage"  e tradotto corrisponde alla cifra 0.03 millesimi di secondo, nella sostanza il lasso di tempo spaziale che un ordine di acquisto e di vendita compare sui video "mostri voraci" (  computer ) della high frequecy school, lasso di tempo che il programma riesce a precedere con nuove operazioni.

Per essere chiari senza tanti giri di parole, la manipolazione è una delle derivazioni di questo supersonico programma di trading, al punto tale che molti in questi giorni si stanno chiedendo come alcuni hedge funds e Goldman Sachs in particolare riescano a produrre profitti stellari pur con un sistema finanziario nella polvere. Goldman riconosce l’importanza del sistema di trading nell’esplosione degli utili ma contesta l’idea che si tratti un un vantaggio sleale nei confronti del mercato.

Bene signori le chiamano anche "Dark Pool" Piscine Nere dove squali, piranha e barracuda  finanziaria sbranano gli ingenui pesciolini che sguazzano felici negli oceani finanziari, oceani nei quali viene insegnato a nuotare da altrettanti squali e pescicani che suggeriscono il migliore degli oceani possibili, come recentemente alcuni analisti suggerivano nuovi orizzonti per i mercati finanziari.

Abbiamo assistito giovedi ad un crollo dalle dimensioni epocali, presunti errori e misteri nel crollo di Wall Street, come abbiamo visto che vanno oltre la pura cronaca, oltre la comprensione di qualsiasi comune mortale.

Ci sono più Credit Default Swap, assicurazioni contro il default, fallimento di uno Stato o di una azienda in circolazione, di quanto realmente chiunque, sia in grado di onorarli, vi sono e vi erano più prodotti strutturati a tripla A che aziende o Stati con lo stesso grado di solvibilità.

Fermatevi per un attimo a riflettere su quanto ho appena condiviso.

Giovedi una azienda come Procter and Gamble, storica blue chips, collassa del 40 % in un solo istante e vi lascio nella marea di mille spiegazioni a cercare le motivazioni di un simile ed incredibile evento.

Ma non solo, due società come Accenture e 3M sono polverizzate in un istante, pressochè azzerate, dissolto nel nulla il valore delle loro azioni. Provate a fermarvi a pensare. E’ possibile che tutti gli azionisti di Accenture e 3M nello spazio di un istante abbiano inserito la vendita a qualunque prezzo della loro societ,à management compreso?

La risposta è impossibile! La realtà è che i mercati non hanno più nulla a che vedere con la realtà di una azione, ma vivono di opzioni, futures, strumenti derivati, gli stessi che hanno sostenuto questo rialzo, vera e propria farsa stellare in questi mesi, mentre qualche illuminato vi raccontava che era sostenuto dai fondamentali.

Se in un mercato scompare la domanda anche l’inserimento di un ordine al minimo, supponiamo un euro o 0,001 trova la corrispondenza nel panico totale, ma non è questo il punto!

La finanza ha creato un tale buco nero che ci vorrà probabilmente un decennio ( compreso il tempo che è già passato ) per richiuderlo, sempre che non si voglia continuare a far finta di nulla, tra fantasie contabili e favole politiche.

Sveglia signori è ora che uscite dalla Vostra autocompiacenza, dal Vostro autoinganno dalle favole dell’analisi di quattro illuminati che non sanno guardare oltre la loro sfera di cristallo interessata.

E’ ora che la fiducia nei mercati diventi una cosa seria, è ora che il Vostro tempo e le Vostre risorse, che si tratti di privati o di imprese, venga indirizzato verso ATTIVITA’ PRODUTTIVE, non verso speculazioni da quattro soldi. Ecco il significato di INVESTIMENTO RESPONSABILE, di INVESTIMENTO ETICO!

Signori, questo non è un mercato, questa è una bisca clandestina, una piscina nera dove i programmi di trading fanno quello che vogliono, combinati ai CDS ed ad altre tecniche operative finanziarie. Sinceramente non me ne frega nulla di quello che accadrà domani, nulla di quello che deciderà la politica, siamo prigionieri di un branco di squali ed avvoltoi che ormai da circa una decina di anni ha sequestrato la democrazia e l’economia.

Risottolineo evidenziandolo che la finanza ha solo una parte di colpa di quanto sta accadendo, mentre la politica deve assumersi la maggior parte delle responsabilità avendo nascosto e dissimulato problemi reali sia di bilancio che strutturali e normativi.

Credo che la gente comune non abbia neanche la più pallida idea del significato di quanto sta accadendo, neanche la più pallida idea di quello che potrebbe accadere, perchè se il giochino scappa di mano, una nuova grande depressione è assicurata per i prossimi anni.

Tornando per un attimo ai fondamentali di questa economia agonizzante, sostenuta esclusivamente dalla mano pubblica che continua a gonfiare i deficit sovrani, il dato realtivo alla creazione di 290.000 posti di lavoro nuovi nella sostanza non ha entusiasmato più di tanto Icebergfinanza.

Inutile ricordare al lettore che il demenziale modellino statistico stagionale CES/NET B/D ha aggiunto l’incredibile numero di 188.000 nuovi posti di lavoro,  anche se non possono essere considerati tutti virtuali. Virtuali sono senza ombra di dubbio i 22.000 nuovi posti di lavoro che escono dal settore edilizio, settore al quale non basta certo il fattore stagionale per dimenticare il calo degli investimenti residenziali reali.

Importante è evidenziare come il censimento nazionale sia stato mitigato dal taglio della forza lavoro messo in atto dagli Stati americani, una tendenza ben evidenziata in Penelope e la tela dell’occupazione. Il prossimo mese probabilmente vedrà il canto del cigno di questo influsso temporaneo che nei mesi estivi subirà un importante ridimensionamento con la fine del censimento nazionale 2010.

Come più volte sottolineato la non "sorpresa" del’aumento del tasso di disoccupazione è dovuta alla speranza che molti americani ripongono nella ripresa economica, ricominciando a cercare lavoro e quindi contribuendo a tenere alto lo stesso tasso di disoccupazione. La crescita del tasso alternativo di disoccupazione unito ad una continua DEFLAZIONE dei salari americani sono segnali da non sottovalutare oltre alla dinamica deflativa delle imprese che non riescono a trasferire l’inflazione speculativa ai prodotti finali.

Noi nel frattempo continuamo a navigare nell’oceano della consapevolezza, lasciando agli altri il compito di raccontare favole e leggende metropolitane.

Questa probabilmente sarà una nuova temporanea pausa nella madre di tutte le crisi, dopo l’ennesima tempesta perfetta che abbiamo intravvisto insieme. Se non verrà profondamemte riformata la finanza, nei prossimi due anni avremo una nuova grande depressione e non importa se sembra un’espressione forte è una possibile realtà.

Ringrazio inoltre tutti coloro che in questi mesi hanno messo in dubbio le nostre analisi, insultando e irridendo il lavoro di tre lunghi anni che continua a trovare corrispondenza nella realtà dei fatti. La loro presenza incita ad approffondire sempre di più le analisi a proseguire sulla giusta rotta.

Ringrazio inoltre tutti i compagni di Viaggio per il sostegno umano a questa avventura, sostegno che ci ha aiutato a tenere sempre e solo una direzione verso l’oceano del realismo e della consapevolezza, senza strambare quotidianamente come molti amano fare. Grazie!

SE VUOI SOSTENERE ICEBERGFINANZA CLICCA QUI SOTTO!
 

 
Icebergfinanza come un cantastorie che si  esibisce nelle strade e nelle piazze delle città!   

La "filosofia" di  Icebergfinanza resta e resterà sempre gratuitamente a disposizione di tutti nella sua "forma artigianale", un momento di condivisione nella tempesta di questi tempi, lascio alla Vostra libertà, il compito di valutare se Icebergfinanza va sostenuto nella sua navigazione attraverso le onde di questo cambiamento epocale!   

Non solo e sempre economia e finanza, ma anche alternative reali da scoprire e ricercare insieme cliccando qui sotto in ……… 

42 commenti Commenta
utente anonimo
Scritto il 10 Maggio 2010 at 07:53

Montecristo:Articolo  ineccepibile  il tuo Andrea,  forse è  nata  l'unione  europea oggi?come  ci  dice Andrea  se  non  decideranno  nei  prossimi  anni una  riforma  fin anziaria   si  cadrà  in una  depressione   che  sinceramente  non mi auguro .Saluti

Scritto il 10 Maggio 2010 at 08:20

"La politica Gioca  con il Mondo…"La Politica, un fantoccio vuoto ed inanimato, senza identità, senza storia, che ha preso d’assedio la Vita.Una "POLITICA" SUSSURRATA…molto sussurrata…Ma ha ancora senso chiamarla politica!? Ha ancora qualche legame con la politikos aristotelica?Ricordate…"Il nostro è un Paesesenza memoria esenza verità"Pier Paolo Pisoliniecco la Politica…ciò che la politica non è…non è proprio Verità…proprio no!!Valentina

Scritto il 10 Maggio 2010 at 08:41

volevo sotterrare l'ascia di guerra con voi.d'ora in avanti i miei interventi cercheranno di non offendere più nessuno.se me lo permettete sarò solo ironico.ad esempio oggi mi sbellico dalle risate

Scritto il 10 Maggio 2010 at 09:14

Mi auguro che Tu dica sul serio Winner, in tal caso un abbraccio!L’ironia, se usata, “sapientemente, è una grande arma!Però permettimi, io non ridevo quando l’indice andava giù, non rido quando va su, ma forse hai ragione…e Tu sei liberissimo di farlo…Ma e’ solo una ulteriore conferma, se ce ne fosse bisogno, della “grande bisca”, in cui ci troviamo.Ti chiedo solo uno sforzo… fondamentalmente, in generale, ritengo che ci siano spesso, difficoltà di comunicazione e di comprensione reciproca, è impensabile parlare a “risparmiatori comuni”, come a “professionisti del settore, “amanti del trading” nello stesso modo, c’è una incomunicabilità e punti di vista di fondo, oserei dire insanabili.Io ad esempio non vivo e non è il mio obbiettivo vivere di “finanza”, ma l’economia e la “finanza” è ovunque ed è un obbligo, crearmi una consapevolezza delle mie azioni, in ogni settore.Un obbligo.Se ad esp. Tu vivi di breve termine, (anche se alla lunga siamo tutti morti) come direbbe il Capitano, di cosa vogliamo parlare?Del – di Venerdì e del + di oggi?Penso comunque che non sia questo il sito, se interessano i “sospiri e i fugaci battiti d’ali”..Dimmi Tu!Ciao!Valentinap.s ora devo scappare, avrei altre cose da dirti, ma se votrrai, faremo un’altra volta. Il Cuculo ha sempre sostenuto che è difficile confrontarci, non conoscendo la nostra storia, le nostre esperienze, da che “settore” lavorativo proveniamo, ora ritengo che abbia ragione, è una ulteriore conferma di questa difficoltà.

utente anonimo
Scritto il 10 Maggio 2010 at 09:50

Prima le banche hanno illuso tutti a comprare casa con mutui del 100%, poi gli stati hanno salvato le banche, poi le banche centrali hanno salvato gli stati…così non se ne esce: occorre eliminare gli sprechi (in Italia il costo della politica è di 100 miliardi annui), migliorare i bilanci statali combattendo l'evasione (altri 100 miliardi), aumentare gli investimenti produttivi per creare posti di lavoro "veri" e contemporaneamente  riformare la finanza.Forse la Merkel ed Obama insieme ce la possono fare.Ha ragione Andrea  a dire  :" Se non verrà profondamemte riformata la finanza, nei prossimi due anni avremo una nuova grande depressione e non importa se sembra un'espressione forte è una possibile realtà."PEG

utente anonimo
Scritto il 10 Maggio 2010 at 09:59

Sebbene temuto (giovedi con la BCE) previsto e prevedibile,

l'amarezza non è descrivibile.Quella attorno a Grecia, all'euro ecc. e' una delle cose piu' brutte che abbia mai visto da quando lavoro.E a chi si esalta da un indice che sale o che scende  dico solo che non ha capito niente.Raffaele

utente anonimo
Scritto il 10 Maggio 2010 at 10:21

Dici bene Andrea:"La BCE ha ceduto sulla linea di riacquisto dei bond sovrani, altra liquidità per foraggiare la finanza e le sue esaltazioni speculative. Per l'economia reale non c'è nulla, sottolineo NULLA!"Certo che non c'e' nulla per l'economia reale…perche' mai i banchieri dovrebbero prendere un rischio di impresa andando a finanziare il sig. tizio, l'impresa X, la famiglia Z?? Perché dovrebbero farlo quando hanno un tavolo su cui giocare senza alcun rischio, quando sann che c'è sempre qualcuno a pagare la posta per loro??Raffaele

Scritto il 10 Maggio 2010 at 10:54

Winner70 #3 oggi si guadagna bene con la borsa/finanza (ti stai divertendo hihihi, pensa io !!!), comunque, in borsa, è buona regola comprare ai minimi (per quanto possibile) e seguire il trend…..da quel poco che ho capito, ed allora tanti auguri di ottimi guadagni…….ma poi dovrai trovare un modo per spenderli "bene", nel qual caso potresti sempre investirli nell'immobiliare (ed allora….mi divertirò ancora di più)Un salutoSD

utente anonimo
Scritto il 10 Maggio 2010 at 11:52

Montecristo:Penso  che  il prossimo    grosso problema  arriverà dalla  Cina.Per  ora  godiamoci  questi  momenti  di gloria .

utente anonimo
Scritto il 10 Maggio 2010 at 11:56

Suppongo che, al collasso della finanza, chi vive di finanza dovra' trovarsi un lavoro diverso. Solo che sara' dura, trovarlo.SalutiPhitio

Scritto il 10 Maggio 2010 at 12:14

sinceramente quello che interessa a me quello di smorzare il mio impeto, non c'e' l'ho con nessuno di voi, mi sono accorto di avere esagerato un pochino e per questo ho voluto fare un passo indietro.non so ho reso l'idea.il fatto che io ho la mia visione del mondo e ognuno la ha sua, non deve essere di ostacola alla comunicazione.internet è uno strumento che permette di parlare con tutti ma spesso non consente di trasmettere ciò che realmente si vuole.personalmente il io messaggio vuole essere " positivo " forse non è chiaro,ma la mia contrapposizione forse molto pesante nei toni rende complicato il messaggio.il mercato sale e scende e si guadagna bene in entrambe le direzioni, basta trovarsi nella direzione corretta.giovedi' venerdi sembrava che finiva il mondo e oggi sembra di assistere a guerre stellari.se guardi fuori dalla finestra invece non c'e' alcuna differenza tra ieri e oggi, il sentiment fa tutto nel breve periodo e il mio messaggio è quello di estraniarsi dal sentiment ed osservare gli eccessi comportandosi in maniera contraria.non aggiungo altro, anch'io non ho grandi aspettative "dal punto di vista macroeconomico – e geopolitico " per i prossimi anni, ma io oggi sono qui ed è essenziale vivere il momento attuale per quello che è,non per quello che forse sarà, per piangere c'e' sempre tempo.

utente anonimo
Scritto il 10 Maggio 2010 at 12:35

Qui in genere bazzica gente che non ha interesse ad investire in borsa, spesso perché lavora già in modo soddisfacente e remunerativo, quindi per Winner, prosegui pure con i troppi investimenti senza farcelo sapere, semplicemente non ci interessa quello che fai, se guadagni o se perdi. Ci interessa l'economia ma da un altro punto di vista.Gianni

Scritto il 10 Maggio 2010 at 13:09

Questa favola la tragedia greca assicura tassi al minimo per almeno altri due anni alla salute dell’ inflazione e speculazione gratis per tutti. Un consiglio….nutritevi di consapevolezza e lasciate agli altri il divertimento in questa bisca organizzata Andrea

utente anonimo
Scritto il 10 Maggio 2010 at 13:17

Quale sarà la prossima mossa degli squali della finanza?Perché ci sarà!Oppure pensavate davvero che non avessero già predisposto un piano "B", "C"… ai tempi della famosa cena? Mi viene in mente un gioco di società di nome Othello. Le pedine sono bianche/nere come un biscotto farcito. Una faccia bianca e l'altra nera. Non mi stupirei se stessimo giocando ancora il 2 tempo della partita del piano "A" e fossimo nella fase dei ribaltamenti parziali previsti… quelli che ti fanno credere di avere in mano la situazione… ma che poi come colpo finale (basta una piccola pedina del colore i minoranza cacciata nel posto giusto ) … pufff… tutto magicamente cambia e byebye vittoria. Quale potrebbe essere la prossima mossa per affossare l'euro?Pensiamoci un po'..SalutiIl topolino 

Scritto il 10 Maggio 2010 at 13:35

Dopo secoli di tentativi culminati nel XX secolo da due guerre mondiali, gli imperi centrali hanno deciso che il modo migliore per sottomettere l'Europa è…. comperarla.Ad Maiora

utente anonimo
Scritto il 10 Maggio 2010 at 14:44

"tassi al minimo per almeno altri due anni"ahahahahahahahahNeanche Aldo Fabrizi era più comico

utente anonimo
Scritto il 10 Maggio 2010 at 14:46

Ecco altre bottiglie!!Allora via a sbronzarsi di nuovo!Che impatto ha in un corpo umano lo "sbronzarsi-vomitare-risbronzarsi immediatamente"?Le borse possono reggerlo? Evidentemente sì, ma per quanto?Le borse forse sono un corpo, ma con ben poco di umano ormai: con i sistemi computerizzati, gli high frequency trading, ecc… Un corpo obeso che aumenta di peso. (tanto per citare il grandissimo GABER!)E' comunque la stessa strada che in un corpo umano porta alla CIRROSI e poi alla tomba.Ma la finanza è degenerata perchè c'è richiesta di scorciatoie.Perchè viene chiesto di fare quattrini: presto e molti.E se manca un argine che incanali l'acqua verso i campi giusti e coi tempi giusti (leggasi ECONOMIA REALE) – un argine fatto di + regolamentazione e di SANZIONI – la marea della finanza avida sommergerà tutto.Come aspettarsi che gli stessi conducenti, che sono ancora tutti indisturbati al volante, possano varare – e poi rispettare e far rispettare – nuove regole?CANE NON MANGIA CANE.(semmai si buttano insieme a spolpare la preda)Davide  

utente anonimo
Scritto il 10 Maggio 2010 at 14:46

The Balck DeathImmagine al microscopio elettronico di una massa di batteri Yersinia pestis

utente anonimo
Scritto il 10 Maggio 2010 at 14:46

The Balck DeathImmagine al microscopio elettronico di una massa di batteri Yersinia pestis

utente anonimo
Scritto il 10 Maggio 2010 at 14:46

The Balck DeathImmagine al microscopio elettronico di una massa di batteri Yersinia pestis

Scritto il 10 Maggio 2010 at 15:56

Su dai fai uno sforzo lascia una firma o uno straccio di analisi se riesci …..diversamente continua a ridere delle tue fantasie…….Andrea

utente anonimo
Scritto il 10 Maggio 2010 at 16:28

Riforma finanziaria o meno, la grande depressione globale è lì che ci aspetta!L'unico dubbio è se sarà deflattiva (come negli anni 30) oppure iperinflattiva.Non vedo come si possa sperare in una ripresa economica sostenibile senza una rivoluzione tecnologica-energetica  tale da ribaltare il nostro destino.  Troppe sono le confluenze negative di questo particolare periodo storico. L'attuale modello economico è rotto, per sempre. Fare l'impossibile per rianimarlo non servirà a nulla, anzi….Poveri illusi quelli che pensano che tutto, prima o popi tornerà come prima! Siamo su una strada a senso unico, volenti o nolenti, folle pensare di poter fare inversione a U e tornare a correre….La riforma finanziaria è solo un granellino in una situazione economico-sociale ormai deteriorata e non più recuperabile. La si deve fare comunque per una questione di etica, ma chi da questa si aspetta dei miglioramenti economici reali ne rimarrà assai deluso.Saluti.A.P.  

utente anonimo
Scritto il 10 Maggio 2010 at 17:40

Sono terrorizzato.Il mercato mi fa veramente paura.Oggi uscito da tutto.Liquidita azionario 0%Buona fortuna a tutti.CRISALIDE.

utente anonimo
Scritto il 10 Maggio 2010 at 17:44

devo ammettere che nel 2008 credevo che l'iniezione di liquidità effettuata dopo il fallimento di Lehmann avrebbe provocato un sussulto iperinflattivo. Solo Andrea ha capito e ripetuto ai 4 venti la portata deflattiva di questa crisi, dopo alcuni mesi ci sono arrivato anch'io guardando la Taylor Rule e investendo di conseguenza, l'avessi però fatto nel 2008!!Devo quindi dare atto ad Andrea di avere tenuto il timone dritto continuando fino alla noia a descrivere l'evolversi (talvolta lento) della situazione e denunciare nel contempo i limiti di un sistema creato a vantaggio di pochi per rubare i soldi di tutti.Mi dispiace e mi rattrista vedere che certe persone partecipano alle discussioni solo per aggiungere parole vacue ai discorsi intelligenti, quando non cercano di sommergerli con montagne di m. Ma più che mettersi a pulire il ponte il compito di un Capitano dev'essere quello di mantenere la rotta qualunque cosa accada (magari cancellando senza pietà i commenti stupidi).Saluti cordialiArsan  

Scritto il 10 Maggio 2010 at 17:59

Arsan ho ignorato più di quanto avrei dovuto ma l’ironia non me la toglienessuno specialmente quando e’ come affondare un coltello nel burro…..ciao Andrea

Scritto il 10 Maggio 2010 at 19:55

Credo che la gente comune non abbia neanche la più pallida idea del significato di quanto sta accadendo, neanche la più pallida idea di quello che potrebbe accadere, perchè se il giochino scappa di mano, una nuova grande depressione è assicurata per i prossimi anniquesto è ciò che mi terrorizza di più…….la gente comune che ha un pò di risparmio ha un problema oggi, chi non ne ha , ha un problema più grande, chi ha debiti ha un enorme problema….questi soldi tirati fuori dal cilindro dell'Ecofin qualcuno dovrà pagarli, ci chiederanno garanzie, sacrifici, restrizioni della spesa sociale, tasse e gabelli, svenderemo ciò che è rimasto di pubblico, faremo trivellare il nostro mare e perforare le nostre montagne…..sì Andrea, la politica ha grandissime reponsabilità in tutto questo, uomini che cercano il loro vantaggio nel breve termine del mandato elettorale creando danni per decenni a seguire….forse solo la privazione del campionato di calcio potrebbe convincere gli italiani ad occupare il Colosseo…………

utente anonimo
Scritto il 10 Maggio 2010 at 20:29

Ho giocato al casinò della borsa tre mesi nel 2006, poi ho smesso pur sapendo che continuando avrei guadagnato forse molto. Mai mi sono sentito così inutile come in qui tre mesi, la considerazione la sera era sempre "anche oggi ho sprecato il mio tempo, sono inutile, sono un buono a nulla".Sono felice di non esserci ricascato, ora lavoro concentrato tutto il giorno, la sera so che ho fatto qualcosa di utile, sono sereno e felice. Chi vive del casinò della finanza o anche solo vi dedica buona parte del suo tempo sta sprecando la sua vita, è come chi passa la giornata in una sala corse della Snai.Gianni

utente anonimo
Scritto il 10 Maggio 2010 at 20:48

coma mai vi avrà fatto la borsa?ma si forse hai ragione tu Andrea dovevano farli fallire tutti, sai che spettacolo.gli eccessi vanno puniti!certo che hai delle belle soluzioni ai problemi.trovi uno con l'infarto e prima di fargli il defibrillatore gli dai dello stupido per fumava e mangiava male e quindi è giusto che crepa.complimentiIL GRECO

utente anonimo
Scritto il 10 Maggio 2010 at 21:32

LE FACILI ILLUSIONICapisco che oggi le borse abbiano festeggiato, ma nessuno si è chiesto perché sono stati messi in campo questi 750 miliardi di Euro?Se analizzate bene la situazione 750 miliardi di dollari sono una cifra apparentemente superiore a quella necessaria, ma ciò rispetto a quanto ci è stato detto………ma quella cifra potrebbe essere insufficiente  rispetto a quello che non ci è stato detto.Però questo un discorso che apparirà lampante a partire dalle prossime settimane, è perfettamente inutile introdurlo ora, ma aspettatevi delle belle sorprese, la situazione è molto grave.Gli Europei sono stati i più bravi di tutti a nascondere l'immondizia sotto i tappeti, ma molti si chiedono qual'è la reale situazione di moltissime grosse banche, la BCE avrebbe succhiato già tantissimo veleno dalla ferita, ma le cose non sembrano essere migliorate, anzi molti si chiedono se è bene che un simile mostro non abbia un organo di regolamentazione.Bisognerebbe spiegare bene come funzionano le aste dei titoli di stato, per capire che in realtà sono le banche quelle che sono venute meno, questo nulla toglie alla situazione critica dei conti di molti paesi, ma sono le banche quelle conoscendo bene la situazione propria e della concorrenza, hanno capito che certi teatrini sarebbero andati a fuoco. L'economia di molti stati è cresciuta solo grazie al debito e ora non c'è verso di farla partire, ora si comporta come un cavallo dopato che dopo la corsa ed è completamente spompato, ora gli hanno dato altra droga sperando che corra ancora, ma potrebbe collassare.L'economia  è malata e i mercati finanziari ne dovranno prendere atto, i debiti dei paesi, quelli delle aziende e quelli privati sono ancora tutti da pagare.Qualcuno dovrà spiegare come faranno paesi come la Grecia, ma anche come L'Inghilterra e gli USA a frenare i loro spaventosi disavanzi e nello stesso tempo ad avere una crescita sostenuta.La crescita non arriverà presto e in ogni caso sara una di quelle crescite che molti definiscono "asfissianti".Urge una regolamentazione del mercato finanziario, ma sembra che nessuno abbia la forza per farlo, l'attuale impostazione dei mercati è verso un sistema che vive e meglio sopravvive, ma fino a quando?Il Giappone vive in un limbo fatto di torpore economico da quasi venti anni, l'Italia che ha affrontato la "sua tragedia Greca" quasi un ventennio fa ha solo visto aumentare gli squilibri economici e sociali, ma nessuno dei due paesi è riuscito a ridurre effettivamente il debito.Com'è possibile  ridurre il debito se un paese come l'Italia e il Giappone non ci sono riusciti in 16 anni, malgrado il mondo circostante continuasse a crescere in modo forsennato.In Italia siamo alla stesa situazione di 20 anni fa malgrado la liberalizzazione del lavoro, le tasse esorbitanti e tutti i sacrifici che hanno richiesto  il totale congelamento delle retribuzioni, in 16 anni i salari reali sono rimasti di fatto fermi..Ora tutto il mondo brucia e qualcuno pensa realmente che se ne possa uscire semplicemente congelando i tassi di sconto? Continuanda a pompare liquidità alle banche?Per esperienza posso dire che i grandi entusiasmi sono stati seguiti sempre da grandi delusioni, abbiamo tirato troppo la corda, siamo tutti vittime di un eccesso di consumo. Le persone conducono un tenore di vita superiore alle loro possibilità e di questo se ne sono resi conto moltissimi, credo che in un futuro assisteremo ad una auto regolazione dei consumi delle famiglie, se una famiglia va in crisi debitoria non c'è il FMI o la BCE a porvi rimedio e alla fine questo è il vero punto.Non dobbiamo più parlare di crisi ma di assestamento economico su parametri sostenibili, ma questo per una società fondata sui consumi significa solo stagnazione o peggio una crisi lunghissima.-IL Compasso-

Scritto il 10 Maggio 2010 at 21:37

"Navigando contro vento…"Poiché il valore di chi governa la nave, è nel condurla anche controvento.Poiché il valore di chi governa la nave, è nel condurla talvolta anche a vele sgonfie, fino ad altre zone di Vento.(da Il Profeta del Vento, Stefano Biavaschi, http://www.ilprofetadelvento.it)Natan, il suonatore di flauto, si accorse che quando il sole, all'alba,usciva dal mare, gli sussurrava parole di vita…(Stefano Biavaschi)La borsa o la Vita…La borsa o la Vita…Buona NotteValentinap.s Arsan..Arsan dov'eri finito!!! 

Scritto il 10 Maggio 2010 at 22:03

Caro Greco suppongo che tu sia un sostenitore dell'azzardo morale o del senno di poi vero…..se passi la prossima volta leggiti tre anni di Icebergfinanza e poi fammi sapere.Andrea

Scritto il 10 Maggio 2010 at 22:23

Grande articolo Capitano Andrea.Anche il #27 di Il Compasso, certamente che in molti (sia Privati che Stati) non riusciranno a ripagare i debiti……anche perchè la quota di moneta degli interessi non esiste, non è stata "stampata" e quindi per riuscirci dovranno rubarsela l'un l'alto ed alla fine qualcuno finirà diritto nelle "fauci del leone" hehehe. (750.000.000.000 di euro, a che tasso??? e dove prenderanno il "tasso" se non esiste???)Linko un interessante spezzone di film: http://www.youtube.com/watch?v=ZgzgZlcNm_M&feature=relatedUn salutoSD

Scritto il 10 Maggio 2010 at 22:23

Grande articolo Capitano Andrea.Anche il #27 di Il Compasso, certamente che in molti (sia Privati che Stati) non riusciranno a ripagare i debiti……anche perchè la quota di moneta degli interessi non esiste, non è stata "stampata" e quindi per riuscirci dovranno rubarsela l'un l'alto ed alla fine qualcuno finirà diritto nelle "fauci del leone" hehehe. (750.000.000.000 di euro, a che tasso??? e dove prenderanno il "tasso" se non esiste???)Linko un interessante spezzone di film: http://www.youtube.com/watch?v=ZgzgZlcNm_M&feature=relatedUn salutoSD

Scritto il 10 Maggio 2010 at 22:23

Grande articolo Capitano Andrea.Anche il #27 di Il Compasso, certamente che in molti (sia Privati che Stati) non riusciranno a ripagare i debiti……anche perchè la quota di moneta degli interessi non esiste, non è stata "stampata" e quindi per riuscirci dovranno rubarsela l'un l'alto ed alla fine qualcuno finirà diritto nelle "fauci del leone" hehehe. (750.000.000.000 di euro, a che tasso??? e dove prenderanno il "tasso" se non esiste???)Linko un interessante spezzone di film: http://www.youtube.com/watch?v=ZgzgZlcNm_M&feature=relatedUn salutoSD

Scritto il 10 Maggio 2010 at 22:56

“Disarm the markets!”Tassazione sulle Transazioni finanziarie !!!Rispolvero la mia vecchia cara TOBIN TAX per tassare le transazioni finanziarie, originarimente nel 1978 fu pensata per buttare sabbia negli ingranaggi delle transazioni monetarie…oggi possiamo fare lo stesso con i derivati ect ect.Tempo fa era stato fatto un calcolo rapido con una tassazione dello 0.1% (ovvero 1 per mille) ri arrivava a raccogliere a livello globale qualcosa come 400 miliardi di USD ! Il problema e' che e' una tassa asimmetrica colpisce la dove i mercati finanziari sono maggiormente attivi…ed il terzo mondo resta quasi intatto !Oppure andiamo avanti con la proposta Svedese che sta pensando ti tassare certe liability bancarie e gli effetti leva con un 0.036%.Le idee credetemi non mancano, manca la volonta' politica, pertanto se condividete tale visione cercate l' email del politico per cui avete votato e spiegategli che siete a favore della tassazione delle transazioni finanziarie speculative…magari fategli paura che non lo rivotate !Potra' sembrarvi naif ma credetemi non sottovalutate mai la forza che avete come individui e lasciate perdere chi dice che non serve a nulla perche' la vera democrazia e' partecipazione.SalutiMassimo

Scritto il 10 Maggio 2010 at 22:57

concordo Compasso,  questo intervento dell'Ecofin ha liberato le banche dall'obbligo-dovere di partecipare alle aste dei titoli di stato, aste per le quali sono state anche cambiate le regole….con la garanzia del rimborso dei titoli in loro possesso ed in scadenza ..hanno festeggiato in borsa….anche acquistando azioni proprie a sconto….i maggiori rialzi sono dei bancari…nulla di buono……….è vero che i vizi si imitano più facilmente delle virtù….

utente anonimo
Scritto il 11 Maggio 2010 at 01:11

vorrei risponde al #15 cioè al fringuello. in effetti tu dici in maniera più soft, quello che dico io già da 1 anno. salviamoci dalle banche finchè siamo in tempo. ci hanno spennato fino ad adesso, perchè dovremmo ancora una volta farci massacrare e dire si caro padrone, me lo faccio mettere in c…. un'altra volta!! solo x compiacerti. ora basta!!! e ora di dire basta!! bisogna salvarsi al più presto. non capisco e me lo dovete spiegare, perchè l'italiano x capire questa enorme truffa deve arrivare allo sfacelo totale. non lo può capire prima? fermarsi in tempo non è meglio? possibile che sia cosi' idiota? o forse è troppo colluso col potere bancario? trattasi di avidità??? si'?? ma faranno lo stesso una brutta fine, perchè i padroni del vapore sono maledetti massoni e cinici. quelli non salvano nessuno. solo i coccodrilli come loro. e forse neanche! quindi le solite regolette. tirare i fuori i soldi dalle banche. tanto mettetevela via, che non ci sono . al maz. dentro la banca c'è si e no il 5% di denaro fisico-cartaceo. il resto 95% son numeri su un computer. cioè aria fritta. voi potete toccarla l'aria? ebene i fantomatici soldi in banca sono pi ù impalpabili dell'aria. fringuello è tuo dovere avvertire i tuoi parenti e amici du questa enomre truffa mondiale bancaria. poi alle banche, tutte, bisogna imporre di riportare la riserva frazionaria al 100%. eliminare totalmente quello che dolcemente chiamate ripartitore finanziario. o moltiplicatore finanziario. si chiama creare denaro dal nulla, nell'ordine di inventare e prestare, aria fritta al popolino scemo e credulone x la ballezza di 50 volte quello che hanno in cassa. e ci son banche come la Dexia, che hanno una leva anche di 350volte!!! una follia pura. e noi stiamo a guardare??? se sprate che questi politici italiani incompetenti e collusi vi salvino …..state freschi! in italia solo un uomo, u eroe, ha tentato di salvare l'intera nazione. e lo hanno infangato in tutte le maniere. quando non puio battere un uomo con gli argomenti, allora resta la carta di infangare la sua onorabilità e la sua famiglia. ed è sempre ilmgrnde GIACINTO AURITI. un grande pensatore, ma anche uno che ha fatto i fatti. mica pippe come berlusca, tremonti, d'alema, bersani, casini ,fini, di pietro e grillo. lui ha fatto i fatti e denunciato persone al vertice. eppoi ha messo in pratica le sue teorie. eaveva ragione. quello che sta accadendo lo aveva previsto 10 anni fà. fringuello leggi questo. http://www.simec.org/letture-consigliate/95-studi-dei-valori-giuridici-e-monetari-2- poi ci sono anche 2 video, che forse non avete mai visto. sulla morte della giustizia. sul secondo parla di più del'euro, che è nato male, con presupposti totalmente sbagliati. n°1 http://www.youtube.com/watch?v=C4r2m2n7l-s&feature=related e n°2 http://www.youtube.com/watch?v=C4r2m2n7l-s&feature=relatedbye DORF

Scritto il 11 Maggio 2010 at 06:29

Compasso,chi sono in questa aggrovigliata matassa i debitori netti ed i creditori netti.Finchè continuiamo a ragonare su valori legati a nozionali lordi avremo un quadro non realistico adatto e voluto per mantenere tensione e panico e la porta aperta alla speculazione.Finchè non si porterà tutto il debito ed il credito in camera di compensazione per uscirne con una situazione chiara e capire dove sta l'asticella del "tenore di vita sostenibile" adremo avanti in questo modo, fughe in avanti e collassi finchè finalmente ci sarà qualcuno che avendo oramai troppo poco da perdere deciderà che è ora di dar fuoco al pagliaio.ad maiora.

Scritto il 11 Maggio 2010 at 06:36

http://www.youtube.com/watch?v=_RFOdJmBlz8…a tarda sera il il mio illustre cuginoDe Andrade eravamo gli ultimi cittadini liberi di questa famosa città civile, perchè avevamo un cannone nel cortile.Un cannone nel cortile.

Scritto il 11 Maggio 2010 at 06:36

http://www.youtube.com/watch?v=_RFOdJmBlz8…a tarda sera il il mio illustre cuginoDe Andrade eravamo gli ultimi cittadini liberi di questa famosa città civile, perchè avevamo un cannone nel cortile.Un cannone nel cortile.

Scritto il 11 Maggio 2010 at 06:36

http://www.youtube.com/watch?v=_RFOdJmBlz8…a tarda sera il il mio illustre cuginoDe Andrade eravamo gli ultimi cittadini liberi di questa famosa città civile, perchè avevamo un cannone nel cortile.Un cannone nel cortile.

utente anonimo
Scritto il 12 Maggio 2010 at 19:35

Se il giochino sfugge di mano……sarà la GUERRA.Questo è ciò che vedo ,hanno già piantato i semi per il terzo conflitto mondiale,vorrei tanto sbagliarmi….e lo spero proprio,ma senza un cambiamento vero delle coscienze, la strada è segnata!Alessandro

SOSTIENI ICEBERGFINANZA
Segui IcebergFinanza su
http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/ http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/ http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/
SOSTIENI IL NOSTRO VIAGGIO
IL NOSTRO LIBRO clicca qui
ICEBERGFINANZA NEL MONDO
Articolo dal Network
Vedere un listino azionario con queste dinamiche folli è persin logorante. Come pensare di pote
Molti forse lo avranno dimenticato ma noi no, il 2018 è stato un anno spettacolare per noi, un
OPZIONI E FUTURE 25 GENNAIO Lunedì di ordinaria follia con quotazioni che sono arrivate a toccar
Spesso si parla di multipli, senza però capire esattamente cosa possono significare. Certo, pos
La giornata di oggi è stata la perfetta immagine del nuovo “mood” del mercato. Una giornata
FTSE MIB INDEX Setup e Angoli di Gann Setup Annuale: ultimi: 2019/2020 (range 15017/25483 ) [ u
Dopo tante avvisaglie è arrivata la correzione, e il mercato prende una piega complicata. Megli
Guest post: Trading Room #427. Il paragone con l'andamento della borsa USA premia sicuramente il n
Ftse Mib. Con la brutta partenza in gap down di oggi, l’indice si trova al test dei 26.600 punti.
Pessime chiusure di settimana su tutti i principali mercati azionari complici le azioni di ricopertu
CONTATORE