NUOVA BOLLA SUBPRIME: COMMERCIAL REAL ESTATE BUST 2

Scritto il alle 11:00 da icebergfinanza

s3434Probabilmente molti di Voi hanno già dimenticato questo recentissimo pezzo che abbiamo pubblicato le scorse settimane un anticipo della nuova crisi immobiliare che verrà…

HOUSING BUST 2 ESPLODONO I PIGNORAMENTI

Due giorni fa sono usciti i dati realtivi alle vendite di nuove abitazioni, non dimentichiamoci uno dei due motori che hanno sostenuto l’anemica ripresa economica in questi ultimi anni, insieme al settore automobilistico, ambedue drogati dal credito subprime, giusto per non farci mancare nulla.

Usa: Vendita nuove case in calo a ottobre. Deluse le stime

[Chart]

Non solo c’è stato un calo del 1,9 % ma il mese precedente è stato visto sensibilmente al ribasso in maniera tale che negli ultimi due mesi il calo è stato del 5,1%. Le vendite di agosto riviste da 609.000 a 575.000.

Questo negli ultimi mesi succede spesso perchè le statistiche tendono a sovrastimare la reale conclusione dei preliminari di compravendita.

Agosto rivisto al ribasso del 8,6 % da luglio e luglio rivisto al ribasso del 4,6% da giugno. Solo il soliti farfalloni che vivono insieme alla vispa Teresa non sanno cogliere le tendenze attuali, ovvero le sensibilissime continue e costanti revisioni al ribasso di dati che non hanno nulla a che vedere con la realtà.

Il resto ve lo abbiamo spiegato  ESPLODONO I PIGNORAMENTI non dimenticatevi questo articolo perchè un giorno potrete direi io lo sapevo!

Si ma sai Andrea in fondo si vendono le stesse casette che si vendevano negli anni sessanta molte ma molte di meno che agli inizi del 2000 e del picco della bolla cosa vuoi che succeda…

s

Clicca sull’immagine per ingrandire

Nulla come sempre peccato che i prezzi medi che queste povere anime stanno pagando per un pezzo di casa fatta di legno e tenuta insieme dai fili della corrente elettrica costi molto ma molto di più del picco della bolla e che i loro redditi nel frattempo siano collassati…

77777788888

Non solo se date un’occhiata alla dinamica dei tassi dei mutui nelle ultime settimane stanno tutti festeggiando tirando il collo non ai tacchini ma a loro stessi…

http://icebergfinanza.finanza.com/files/2016/11/freddie-mac-details1.jpg

s34Tranquilli queste cose le leggerete sulla carta stampata italiana quando tutto sarà compiuto!

E ora andiamo all’argomento del giorno solo una accenno avremo tempo e modo di parlarne nei prossimi mesi!

Trouble Brewing in Commercial Real Estate – WSJ

11.000.000.000.000 di dollari

…questa è la nuova dimensione del mercato immobiliare commerciale americano denaro creato dal nulla che è andato ad alimentare una nuova bolla.

Ovviamente quando ormai i buoi sono scappati dal recinto questi si mettono a fare una nuova regolamentazione finanziaria che renderà più costoso e complicato, dicono gli analisti.

Allo stesso tempo, i tassi di interesse sono aumentati dopo l’elezione di Donald Trump il che non farà altro che spremere ulteriormente un’industria costruita su denaro preso in prestito.

“Posso dipingere un quadro che potrebbe essere disastroso, con l’inflazione galoppante e alti tassi di interesse”, ha detto Charlie Bendit, co-amministratore delegato di Taconic Investment Partners LLC

Inflazione galoppante ahahahahhhhhhh!

Nuove preoccupazioni per il mercato immobiliare commerciale che entra nel suo ottavo anno di espansione. Già, i proprietari stanno combattendo con un rallentamento delle vendite e l’aumento dei tassi di posti vacanti di unità abitative multifamiliari attraverso gli Stati Uniti e di spazi per uffici a Houston, Washington, e in altri grandi mercati.

Il volume di vendita del Commercial real è sceso del 8,6% nei primi nove mesi del 2016 al $ 345.400.000.000. Più del 5,6% di $ 390.000.000.000 dollari di mutui immobiliari commerciali che sono stati confezionati in titoli è stato più di 60 giorni in ritardo nei pagamenti nel mese di settembre, secondo Investors Service di Moody. Che è salito da un tasso di delinquenza 4,6% all’inizio di quest’anno.

Il resto lo lascio leggere a Voi noi non abbiamo alcuna fretta, stiamo sulla riva del fiume davanti a un fuoco a cucinare tante di quelle salciccie che i macellai della finanza americana hanno confezionato negli ultimi anni mettendo insieme immondizia real estate, aspettando la prossima ondata subprime.

Nel frattempo rush finale per i Macchianera Awards 2016, su coraggio Ragazzi un ultimo sforzo , non c’è due senza tre dice il famoso proverbio della cultura popolare italiana.

Dopo la Brexit  e le elezioni americane, abbiamo bisogno del Vostro prezioso aiuto per sovvertire tutti i pronostici e sondaggi che danno vincitore nella categoria ECONOMIA il Sole 24 Ore.

Chissà che il 29 novembre grazie all’onda d’urto del popolo di Icebergfinanza non ci sia anche in Italia un … ICEBERGFINANZA MOMENT!

Forza coraggio bastano cinque minuti di tempo CLICCANDO SUI BANNER AZZURRI che trovate in questo articolo e dieci voti a scelta tra cui uno alla sezione 27  ECONOMIA. Semplicemente Grazie Andrea

Risultati immagini per occhiolino

Contribuisci anche tu LIBERAMENTE a tenere in vita un’isola di condivisione quotidiana nell’oceano infinito di questa tempesta perfetta, l’informazione indipendente…

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 9.4/10 (14 votes cast)
VN:F [1.9.20_1166]
Rating: +11 (from 11 votes)
NUOVA BOLLA SUBPRIME: COMMERCIAL REAL ESTATE BUST 2, 9.4 out of 10 based on 14 ratings
9 commenti Commenta
veleno50
Scritto il 25 novembre 2016 at 12:06

Non capisco, nessun commentatore pone la domanda al Boss cosa sta succedendo ai nostri titoli di stato .Perchè tre mesi fa il btp trentennale 2,7% ha toccato 116 oggi quota 91,30 idem per tutti gli altri,crolli verticali.Il QE resisterà oltre Marzo 2017? pare di si . Lunedi 5 dic vinca il si o il no la finta paura creata ad arte come dice il Dottore dovrebbe scomparire e tutto dovrebbe tornare nella normalità. Cali del 10% con punte del 20% sui più lunghi. Cosa hanno la lebbra i nostri titoli in confronto di quelli di altri paesi, opportunità? sembra di si,perchè se qualcuno mi spiega cosa possa accadere anche se vince il no potrei ricredermi. buon pranzo

gnutim
Scritto il 25 novembre 2016 at 12:39

Incredibile come l’avidità umana possa consapevolmente rifare gli stessi medesimi errori nell’arco di pochi anni, solo pur il mero guadagno e creando rischi e destabilizzando intere aree.

Pazzesco

siamo in mano a dei drogati

luigiza
Scritto il 25 novembre 2016 at 13:01

>> Il volume di vendita del Commercial real è sceso del 8,6% nei primi nove mesi del 2016 al $ 345.400.000.000. Più del 5,6% di $ 390.000.000.000 dollari di mutui immobiliari commerciali che sono stati confezionati in titoli è stato più di 60 giorni in ritardo nei pagamenti nel mese di settembre, secondo Investors Service di Moody. Che è salito da un tasso di delinquenza 4,6% all’inizio di quest’anno.<<

Sarà mica per questi motivi che il Trump si candidò per la presidenza USA?
Strano che nessuno degli onanisti finanziari, politici e geo-politici si sia posto questa banale domanda: come mai un personaggio privo di esperienza e cariche politiche e certamente non indigente si sia deciso ad un certo punto di candidarsi per la presidenza?
Cosa aveva da guadagnare o stava perdendo la parte (occulta) che lo sosteneva nell'avventura?
Altruismo (= ammorrrrre per il prossimo), patriottismo o solo mero interesse di casta?

madmax
Scritto il 25 novembre 2016 at 15:32

Bollissssiiimissimme!!!! Ultima trovata in Lux i Bullet Loan immobiliari.

Vi racconto l’ultima trovata per alimentare le bolle immobiliari in Lussemburgo: i bullet loan.
Ovvero i prestiti immobiliari prevedono il rimborso solo degli interessi posticipando alla fine il capitale (che nessuno ha) nella speranza che i prezzi salgano, in tal caso su un prestito di 500.000 euro pago solo gli interessi che mi porta ad esagerare l’acquisto oltre le mie possibilita’ poi spero che l’immobile in 20 anni superi il prezzo per cui lo vendo e ripago il mutuo!!! Robe da paesi dei balocchi!

kry
Scritto il 25 novembre 2016 at 23:23

Si ma sai Andrea in fondo al tunnel si vendono le luci … del treno che venendoci incontri ci stende … cosa vuoi che succeda … tanto alla fine saremo tutti morti.

— ” Tranquilli queste cose le leggerete sulla carta stampata italiana quando tutto sarà compiuto! ” —

Andrea sappi che dal momento che spesso ti pieghi in due dalle risate …. io sto andando in bagno per non farmela addosso.
Ciao.
Buon fine settimana a tutti.

mad­max,

Bhe io direi roba da Junker per cui non trovo nulla di cui meravigliarsi e fossi un balocco mi sentirei offeso … son più seri in quanto nati per far giocare i bambini.

benti77
Scritto il 25 novembre 2016 at 23:57

mad­max,

In svizzera è da sempre che funziona così….

madmax
Scritto il 26 novembre 2016 at 08:11

benti77@finanzaonline,

Veramente? Scusa lo stupore ma come fa la gente a pagare la rata finale? O mette via dei soldi in maniera esagerata (non credo) o si deve vendere la casa ed in tal caso e’ come avessa pagato un affitto esponendosi a tutti i rischi del caso.
Se cosi’ fosse vedo un pericolo enorme per tutto il sistema bancario: immagina che i prezzi scendano di un 20% a quel punto non avendo rimborsato nulla del capitale i mutuatari si trovano esposti di tanto e la banca ad avere un assett che non gli ricopre il valore del prestito sottostante!
Bohhh

benti77
Scritto il 27 novembre 2016 at 00:14

mad­max,

Non ripagano mai la casa, tra l’altro il fisco incoraggia tale comportamento.
In pratica pagano gli interessi a vita alla banca, ora con i tassi a zero conviene rispetto ad un affitto, se non si considerano i rischi…

d
Scritto il 27 novembre 2016 at 10:52

La cosa è un poco più articolata:
a) mercato immobiliare con prezzi relativamente stabili
b) mutui che vengono concessi su 75% del valore per l’abitativo e per il 50% del valore per il commerciale/industriale
c) deducibilità fiscale di tutti gli interessi passivi che si pagano alla banca
d) cartelle ipotecarie che solitamente vengono costituite per periodi di tempo variabili dai 5 ai 10 anni (attualmente tasso fisso dall’1% all’1,5%) e che sono poi rinnovate alle nuove condizioni d tasso vigente all’epoca del rinnovo.
e) eventuale modesto ammortamento (dall’1 al 4% all’anno)
f) detraibilità INTEGRALE delle spese manutentive, sia ordinarie, sia straordinarie (queste ultime, se migliorano l’immobile, addirittura danno titolo al proprietario di chiedere un aumento del canone all’inquilino)
Questo ambiente incoraggia l’investimento immobiliare, anche se ovviamente il rischio “bolla” è sempre in agguato, dal momento che, nell’ipotesi (già occorsa qualche anno orsono) di repentino aumento dei tassi, può condurre l’investitore che ha fatto male i suoi conti ad una situazione critica.
E’ chiaro che qualsiasi confronto con il nostro sistema è impietoso. Pensiamo a chi, proprietario di appartamenti, paga gli interessi sul mutuo e non li detrae, deve sobbarcarsi l’onere manutentivo e non può dedurlo fiscalmente e poi magari si “becca” il mancato pagamento del canone da parte dell’inquilino moroso e deve pagare le imposte anche su un reddito che non ha, a meno che non voglia coltivare una causa costosa per dimostrare al fisco la sua condizione.
In Lussemburgo la situazione non è troppo diversa, ma si sa, è il cuore dell’Impero.
Da noi, periferia dell’impero, occorre soltanto tosare le pecore.

mad­max,

Icebergfinanza presenta: ” Viaggio attraverso la tempesta perfetta “
Segui IcebergFinanza su
http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/ http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/ http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/
Articolo dal Network
Setup e Angoli di Gann FTSE MIB INDEX Setup Annuale: ultimi: 2016/2017 (range 15017/23133 ) )
Il braccio di ferro sui dazi doganali tra CINA e USA continua ininterrottamente. Per molti (sott
Tenta di reagire il Ftse Mib dopo il nuovo rosso di ieri che ha richiamato nuovi spettri ribassisti.
Iniziamo da qui dal libricino del senno di poi, le minute del FOMC,  si il libricino che la Fed
DISCLAIMER : Qualsiasi informazione, notizia, nozione, previsione, valore, prezzo o tec
Tassi di interesse. Nell’analisi intermarket una corretta interpretazione dei tassi di interes
Setup e Angoli di Gann FTSE MIB INDEX Setup Annuale: ultimi: 2016/2017 (range 15017/23133 ) )
Ftse Mib: l'indice italiano apre positivo anche oggi dopo l'allungo di ieri. La situazione rimane c
Nonostante i miei principali temi, quando parlo di criptovalute, siano quelli tecnologici, colgo
DISCLAIMER : Qualsiasi informazione, notizia, nozione, previsione, valore, prezzo o tec