BREXIT: TRE MILIONI DI FIRME PER UNA MOZZARELLA DI …BUFALA!

Scritto il alle 19:08 da icebergfinanza

Tranquilli ragazzi, cosa vi avevo detto,  stanno già mettendo su il teatrino per fare un nuovo referendum, se non ci riescono, ci provano gli scozzesi che non vogliono andarsene dall’Europa magari tenedosi la sterlina.

Viene da sorridere leggendo qua e la, di dotti medici e sapienti, che scrivono di masse di inglesi pentiti che chiedono perdono per il loro orgoglio, per aver votato “leave”.

Terrore e minacce, questo è stato il filo conduttore di questo referendum inglese anche se qualcuno ha dimenticato, la menzogna, la manipolazione, in parole povere qualche mozzarella di …bufala!

Se Jack the ripper fosse ancora vivo morirebbe di spavento di fornte a questa gente!

Sabato mentre assistivo al capolavoro svizzero di una rovesciata che entrerà nella storia del calcio, all’improvviso ovunque sui giornali “mainstream” italiani, la notizia di una nuova petizione inglese per un nuovo referendum, oltre un milione e mezzo di firme, per restare in Europa, per tornare in Europa…

Incuriosito ho fatto un giretto, sul sito del Parlamento inglese per osservare vicino di cosa di trattasse e dopo qualche minuto…

ImmagineMa certo una petizione in salsa inglese la cui storia troverete al seguente indirizzo …

LA PETIZIONE “REMAIN” LANCIATA DA MILITANTE DEL “LEAVE”

Figurarsi, ai giornali italiani affranti dalla vittoria del Brexit non pareva vero di poter sognare un nuovo referendum, nessuno che si fosse chiesto da dove veniva una simile petizione.

Mi sono accorto che chiunque poteva lasciare il suo voto, bastava una mail con dominio  inglese e dichiarare che si  è cittadini del Regno Unito, non solo anche con una qualunque mail non c’era alcun problema, addirittura si poteva votare tre o quattro volte senza nessun problema, mi hanno raccontato.

Infatti il giorno dopo sul sito della BBC compare che…

ImmagineMa passiamo ad un’altra caratteristica di questa tornata referendaria inglese ovvero al terrore che le banche hanno disseminato ovunque.

Prima del referendum le banche d’affari hanno fatto a gara nel dichiarare che in caso di Brexit, avrebbero fatto gli scattoloni e se ne sarebbero tutte andate dalla City.

Brexit, Morgan Stanley pronta a trasferire 2 mila dipendenti ..

Ma certo tutti in Irlanda e buonanotte a Londra!

Peccato che alla fine l’ennesima mozzarella di bufala è stata servita in un pub della City…

ImmagineMi immagino già cosa accadrà al referendum costituzionale in autunno, orde di cavallette e locuste in arrivo dall’Europa e la fine del mondo dietro l’angolo. Come vedremo domani, il fantasma di George sta tornando più vivo che mai!

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 9.5/10 (17 votes cast)
VN:F [1.9.20_1166]
Rating: +15 (from 19 votes)
BREXIT: TRE MILIONI DI FIRME PER UNA MOZZARELLA DI ...BUFALA!, 9.5 out of 10 based on 17 ratings
Tags:   |
11 commenti Commenta
neodimio67
Scritto il 26 giugno 2016 at 20:10

Grazie Andrea, ora ci vedo più chiaro.

veleno50
Scritto il 26 giugno 2016 at 22:33

Invece di scherzare sulle locuste guarda cosa sta accadendo in Spagna, seconda votazione in un anno, non c’è un vincitore, di nuovo ingovernabile. La legge elettorale proposta da Renzi che andremo a votare in Ottobre,è una proposta che alle 22 della giornata elettorale avrà un vincitore, oppure al ballottaggio dei primi due 14 gioni dopo.A voi speculatori che comprate carta straccia in dollari conviene sempre avere del caos in giro per il mondo , scelta intelligente , raffinato ,documentato ,squisito ,osannato (the best) senza dubbio.Anche l’uscita degli inglesi vi ha fatto un bel regalo .Dicevi le stesse cose sulla Brexit che si inventeranno guerre stellari ,i vichinghi dal nord ,l’orda selvaggia dall’Africa poi le cose sono andate come si è visto. ora parti con il referendum si ricomincia con la solite bordate teniamo in fibrillazione il popolo del blog .Non succederà nulla si vota nella più assoluta tranquilliita,inutile montare un bazooka per ammazzare un pettirosso.notte

icebergfinanza
Scritto il 26 giugno 2016 at 22:38

Sorry non è speculazione ma pragmatismo! Lascio agli altri sognare i castelli di carte! ;-)
veleno50@finanza,

stanziale
Scritto il 26 giugno 2016 at 22:48

Grazie Andrea di aver scoperto la patacca eurista, propagandata oggi a tutta forza dai giornali di regime. Colgo l’occasione per postare un articolo di Bagnai, lo aveva gia’ fatto ma qui spiega meglio perche’ la sterlina si rivalutera’ sull’euro…appunto perche’ e’ un morto che cammina http://goofynomics.blogspot.it/2016/06/la-semplice-macroeconomia-del-brexit.html

stanziale
Scritto il 26 giugno 2016 at 23:07

Un’altra fantastica palla e’ stata quella del “per il bremain hanno votato i giovani”. Peccato che non e’ vero, i giovani non hanno proprio votato, si sono astenuti la gran parte http://orizzonte48.blogspot.it/2016/06/il-fantasma-di-hayek-riappare-nel.html

perplessa
Scritto il 26 giugno 2016 at 23:51

grazie . chissà chi è il primo che tira fuori la bufala. in italia è noto l’astensionismo dei giovani, escluso a battere cassa dai genitori
stan­zia­le@fi­nan­za,

madmax
Scritto il 27 giugno 2016 at 07:40

Uk=cialtroni land!!!
Scusate ma che razza di cialtroni quaquaraqua sono gli inglesi? Dovreste tenerlo bene a mente la prossima volta che li troverete sui giornali o altro a distribuire sentenze sugli altri.
Vorrei sottolineare la cialtronaggine: Cameron per farsi eleggere promette il referendum sulla EU un paio di anni fa, inizialmente era contrario a restare, poi all’ultimo momento la gabbana si volta e di colpo diventa pro EU!!!! Il referendum vota per il “Leave” (finalmente per noi) ma poi diche che lui di certo non chiedera’ al prossimo consiglio EU di avviare la procedura per l’uscita!
Dopo la vittoria ll’esponente di punta del Brexit: Farage che aveva promesso di aumentare in caso di vittoria i fondi al servizio pubblico nazionale NHS si rimangia tutto!!!!!! Si sa sono quelle cose che si dicono in campagna , da sbellicarsi dalle risa, peggio di Toto e Peppino (con il loro rispetto). E poi si organizza un nuovo referendum!!!! Roba da cabaret e ricchi premi, altro che paese serio, questi sono proprio dei quaquaraqua!!!!
In quanto alla Scozia da anni ancor prma del Brexit provano a staccarsi, chissa’ se questa e’ l’occasione giusta e insieme all’Irlanda del Nord (paese dve esiste ancora un muro che divide cattolici e protestanti) vogliono andarsen dal regno dis-unito!!!!

madmax
Scritto il 27 giugno 2016 at 07:53

stanziale@finanza,

Stanziale, rispetto il tuo punto di vista ma ti spiego perche’ un giovane preferiva il remain!
Se vai all’universita’ in England devi pagare 9000 GBP all’anno di tasse di iscrizione, parenti di 11,250 Euro, ripeto solo tasse universitarie poi ci devi campare trovare da dormire e mangiare! Dimmi quanti posso permettere di pagare minimo 20.000-23.000 Euro all’anno per mandare il figlio a studiare?
Con la EU prendi un low cost te ne vai in continente in uno dei tanti corsi in inglese e ti iscrivi con 3000 Euro grande differenza.
Ripeto la EU non sara’ perfetta ma mi sembra che oggi venga presa come il male supremo, origine di tutto!
Prendi il debito italiano non e’ stato creato dalla EU ma dal CAF (Craxi, Andreotti e Forlani) che grazie ai tassi del 15% che dovevamo pagare dovuti alla continua svalutazione della lira lo hanno fatto raddoppiare nel giro di 15-20 anni!

stanziale
Scritto il 27 giugno 2016 at 08:34

madmax,

Madmax, Se uno non vota vuol dire che e’ NETTAMENTE contro il sistema, non si riconosce (e c’e’ da capirli…) come fai a dire che sono per il remain se ha votato solo il 36% tra i 18 ed i 24! Il debito italiano dal 60% al 120%e’ stato creato dopo che nel 1981 c’e’ stato il divorzio, i tassi sul debito sono praticamente raddoppiati perche’ banca italia non interveniva piu’ a calmierare a fine asta….devi guardare LA CURVA DEI TASSI, DAL 1981, e’ da li’ che si capisce! Invece su una cosa concordo con te, sul manifatturiero inglese, che fu distrutto dal loro Monti: la Tatcher, che pero’ almeno era contro l’euro…

madmax
Scritto il 27 giugno 2016 at 09:31

Quaquaraqua…quaquaraqua…qui radio Londra: Osborne, attiveremo art.50 ovvero richiesta uscita, solo quando saremo pronti!!!!!
Quaquaraqua fine trasmissioni!

aorlansky60
Scritto il 27 giugno 2016 at 10:00

@ Stanziale

Un’altra fantastica palla e’ stata quella del “per il bremain hanno votato i giovani”.
Peccato che non e’ vero, i giovani non hanno proprio votato, si sono astenuti la gran parte…

VERO,

tra gli aventi diritto al voto nella fascia 18-24anni, hanno votato solo il 35% mentre il rimanente (65%) non ha votato disertando le urne;

i numeri statistici, una volta pubblicati, non possono essere contraddetti (caso mai, oltre alla rabbia, dovrebbe subentrare un sentimento di VERGOGNA in tutti quei giovani inglesi fascia 18-24 che hanno deciso di disertare le urne)

eh, cari, TROPPO COMODO [prendersela a giochi fatti, dopo avere voltato la testa dall’altra parte, infischiandosene, pensando magari che altri potessero prendere la loro delega per ciò che era più comodo ai loro interessi e speranze per il futuro]

LIBERTA’ è PARTECIPAZIONE [aveva affermato un saggio, con piena ragione.]

se non dai il tuo contributo individuale, e se a seguire questo esempio sono in tanti infischiandosene, parlare di DEMOCRAZIAcome unico mezzo a disposizione che ci consente di esprimere il proprio punto di vista per evitare che a farlo al posto nostro e quello della moltitudine sia non ha più senso.

Icebergfinanza presenta: ” Viaggio attraverso la tempesta perfetta “
Segui IcebergFinanza su
http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/ http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/ http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/
Articolo dal Network
Ftse Mib: l'indice italiano apre positivo anche oggi dopo l'allungo di ieri. La situazione rimane c
Nonostante i miei principali temi, quando parlo di criptovalute, siano quelli tecnologici, colgo
DISCLAIMER : Qualsiasi informazione, notizia, nozione, previsione, valore, prezzo o tec
Portare la blockchain alle pensioni: come "registri intelligenti" potrebbero avvantaggiare i CDC, ov
Setup e Angoli di Gann FTSE MIB INDEX Setup Annuale: ultimi: 2016/2017 (range 15017/23133 ) )
Dopo un periodo di declino, la fame nel mondo è di nuovo in aumento. Secondo il rapporto Lo Stato d
Non c’è dubbio che il periodo che stiamo vivendo non è certo dei più semplici. Qui. In Ital
Ftse Mib: l'indice italiano tenta il rimbalzo in avvio, dopo il forte calo registrato a partire dal
DISCLAIMER : Qualsiasi informazione, notizia, nozione, previsione, valore, prezzo o tec
Il Consiglio dei Ministri si è riunito lunedì 15 ottobre 2018, alle ore 19.31 a Palazzo Chigi,