ECB FED RATE CUTS: CINA TSUNAMI DEFLATIVO!

Scritto il alle 07:50 da icebergfinanza

China Slides into Deflation; Consumer, Producer Prices Contract

Credo che ormai le parole servono a poco, come i dati e le analisi, la rota è segnata, uno tsunami deflattivo è in arrivo dalla Cina.

Immagine

Solo un ingenuo poteva pensare che un Paese come la Cina potesse restare in piedi con i consumi interni, dopo aver subito la più spettacolare crisi immobiliare della storia, solo un povero ingenuo.

A novembre i prezzi al consumo in Cina sono scesi più rapidamente in tre anni, mentre la deflazione di fabbrica si è aggravata, suggerendo un aumento della pressione deflazionistica in quanto la debole domanda interna mette in dubbio la ripresa economica.

L’indice dei prezzi al consumo (CPI) è sceso dello 0,5% sia rispetto all’anno precedente che rispetto a ottobre, come hanno mostrato sabato i dati dell’Ufficio nazionale di statistica (NBS).

I cali sono stati più profondi del calo medio dello 0,1%, sia su base annua che mese su mese, previsto in un sondaggio Reuters. Il calo su base annua dell’IPC è stato il più marcato da novembre 2020.

Su base annua, l’inflazione core, esclusi i prezzi dei prodotti alimentari e del carburante, è stata pari allo 0,6%, la stessa di ottobre, indicando l’arduo compito affrontato dalle autorità cinesi di rilanciare la domanda mentre persistono le forze deflazionistiche.

Oggi in Cina, ma non solo la parola deflazione è tornata di moda, per quel disperato bisogno di domanda, sparito nel nulla.

Sorrido a pensare ai profeti dell’inflazione da domanda, ma li capisco, quando si scende dalla luna, non sempre si può comprendere cosa accade nella realtà.

La scorsa settimana, dopo un dato peggio dell’altro sull’occupazione, avevamo scommesso con alcuni amici che l’Istituto Luce Biden, avrebbe cercato di rendere meno amari i dati nazionali sull’occupazione, per questo avevamo preso in parte profitto.

Infatti, puntuale il BLS, venerdì ha sfornato un’altra magia, nulla di trascendentale per carità, ma qualcosa che tenga in piedi la fantasia degli ingenui.

Non vale la pena di commentare, anche se sono spariti altri 35.000 posti nelle revisioni.

Anche le dichiarazioni di Biden, dopo questa terribile settimana per l’occupazione, non sono degne di commento, se non fosse che un’enorme risata lo seppellirà…

Il presidente Joe Biden ha affermato che il rapporto sull’occupazione di venerdì mostra che il mercato del lavoro rimane resiliente mentre l’inflazione continua a diminuire, un “punto debole” economico che, secondo lui, non dovrebbe spingere la Federal Reserve ad aumentare ulteriormente i tassi.

Spiegatemi questa!

L’occupazione resta forte, ma la Fed deve smetterla di aumentare i tassi?

Il mercato del lavoro statunitense si è inaspettatamente rafforzato a novembre, aggiungendo 199.000 posti di lavoro e mostrando una crescita salariale che ha mitigato le aspettative che la Fed avrebbe tagliato i tassi all’inizio del prossimo anno. Questo dovrebbe essere considerato un aumento “solido e costante”, ha detto Biden venerdì.

Beh certo, non vorrai mica che il padrone dell’Istituto Luce, racconti la verità. Strano davvero che si metta a fare come Trump, ha chiedere di non alzare i tassi, minando l’indipendenza di una banca centrale che è tutto tranne che indipendenti.

Ci manca solo che nei prossimi mesi chieda di tagliare ancora i tassi.

Secondo alcune scommesse, c’è una probabilità del 99% che la Fed abbasserà il tasso dei fondi federali entro settembre del prossimo anno, l’ultima riunione prima che gli americani vadano a votare.

Sulla base dei futures, c’è una probabilità dell’86% che la Fed tagli i tassi entro la riunione di maggio.

Non solo, in Europa, le scommesse sono ancora più ardite, si punta su un taglio di 1,5 punti entro la fine del 2024, si punta sul 2,5%…

Immagine

Immagine

Immagine

Non c’è altro da aggiungere, ora un pausa era necessaria, la verità è figlia del tempo!

Non dimenticare che il Tuo supporto al nostro lavoro è fondamentale!

Nel fine settimana è uscito il nostro ultimo manoscritto, un altro sguardo approfondito sulla realtà TULIPMANIA

 

Davvero hai intenzione di perdere un’occasione G E N E R A Z I O N A L E?

marcato de L’informazione indipendente ha bisogno anche del Tuo prezioso sostegno!

SOSTIENI IL NOSTRO VIAGGIO!

Abbiamo ricevuto molti attestati di stima per il nostro ultimo manoscritto, vi ringraziamo di cuore, le Vostre parole sono importanti!

Abbiamo bisogno del Vostro importante sostegno, abbiamo bisogno di Voi, non si resiste sul WEB, in mezzo a un mondo manipolato per 16 anni, se non si racconta la realtà, si cerca di trovare la verità.

Grazie di cuore per il Vostro sostegno!

I manoscritti da inizio anno sono stati una bussola perfetta dopo un periodo di crisi, ma come sempre la verità è figlia del tempo.

Ribadisco per l’ennesima volta che se ci sono problemi di ricezione, firewall, spam, comunicazione tra i diversi provider dovuti a invii multipli,  basta inviare una mail e il nostro STAFF  provvederà a risolvere il problema.

Grazie a chi vorrà contribuire liberamente al nostro viaggio!

SOSTIENI IL NOSTRO VIAGGIO!

 

Ricordo a tutti coloro che avessero bisogno, che ICEBERGFINANZA è anche consulenza a 360 gradi, in mezzo a questa tempesta perfetta.

Cliccando sul link qui sotto e mandando una mail a icebergfinanza@gmail.com è possibile avere una consulenza strategica sui possibili sviluppi macroeconomici e finanziari dei prossimi mesi, oltre a ricevere i nostri manoscritti. Buona giornata Andrea

Chiunque volesse sostenere il nostro viaggio riceverà in OMAGGIO le analisi di Machiavelli. Per contribuire al nostro viaggio basta cliccare SUL BANNER  a fianco dei post sul lato destro della pagina o andare alla sezione DONAZIONI…

SEMPLICEMENTE GRAZIE!

 

Nessun commento Commenta

I commenti sono chiusi.

SOSTIENI ICEBERGFINANZA
Segui IcebergFinanza su
http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/ http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/ http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/
SOSTIENI IL NOSTRO VIAGGIO
IL NOSTRO LIBRO clicca qui
ICEBERGFINANZA NEL MONDO
Articolo dal Network
Guest post: Trading Room #513. Il grafico FTSEMIB weekly continua nella sua corsa rialzista, con u
"Governare è far credere" o forse più, "il fine giustifica i mezzi", ma il significato è chia
Malgrado tutto le tendenze sono mantenute e siamo arrivati ad un passo dal target. E ovviamente ades
Iniziamo con le buone notizie. In Germania, crollano la produzione industriale e i consumi e
FTSEMIB 40 AGGIORNAMENTO DEL 29 FEBBRAIO 2024   Il grafico dei prezzi conferma visivamente
29 febbraio 2024 UNICREDIT Lettura grafica e analisi dei posizionamenti monetaria relativi alla sc
Come vedremo nel fine settimana insieme al nostro Machiavelli, le ultime minute hanno rivelato c
Guest post: Trading Room #512. Il grafico FTSEMIB weekly ha raggiunto vette importanti ma anche un
La trimestrale di NVIDIA stupisce i mercati e il rally continua. Ma allo stesso tempo, il mercato ob
La Cina è un'immensa mina deflattiva esplosa nell'oceano globale, una spettacolare bolla immobi
CONTATORE