BCE WAR… PRICE CAP GAS!

Scritto il alle 09:31 da icebergfinanza

Come combattere lo smog - Idee Green

Alla fine la leggenda diventa realtà, in Europa è stato messo il cappello anche sul gas oltre che al petrolio, come vedremo non serve a nulla, ma la notizia del giorno è che i politici hanno deciso di affondare definitivamente il vecchio continente…

Prima di iniziare, Vorrei comunicarvi che da un paio di giorni ci sono problemi per la visualizzazione dell’ultimo manoscritto, l’articolo protetto, non appena saranno sistemati ve lo faremo sapere. 

Una bella guerra commerciale con gli americani e il resto del mondo era proprio quello  che ci mancava!

Doppia tassazione su prodotti che non faranno altro che far aumentare i prezzi in una spirale senza fine.

Geniale, dopo l’Inflation ACT di Biden, ora la risposta europea, ovviamente loro non lo vedono come una nuova tariffa, ci mancherebbe.

Geniale, proprio ora che Marocco e Qatar, suggeriscono all’Italia e all’Europa di moderare i toni, perchè diversamente il gas se lo sognano.

Si il gas, il cappello al gas è una mossa geniale, che come sempre nessuno rispetterà a partire dalla Germania.

Un limite al prezzo senza un piano di riduzione dei consumi rischia di accrescere il deficit negli approvvigionamenti di gas in Europa e quindi favorire un ulteriore incremento delle quotazioni, Un altro problema del limite al prezzo rende più difficile per gli importatori europei aumentare le offerte per garantire la fornitura di gas naturale liquefatto (gnl) visto che, con prezzi alti, fornitori come Stati Uniti e Qatar potrebbero preferire i mercati asiatici

In Europa questo inverno fa molto freddo, più che negli anni passati e le scorte finiranno presto.

Poi…

“Ci vorrà tempo perché Mosca soppesi i pro e i contro e decida una risposta alle nuove sanzioni sul gas, ma verranno presi provvedimenti“, ha detto Peskov, citato dall’agenzia Tass.

Ovvero verrà tagliato ulteriormente il gas, mentre Qatar e Marocco, quelli si Paesi democratici e affidabili, suggeriscono all’Europa di insabbiare e dimenticare le recenti vicende, in fondi i soldini non erano altro che regalini di Babbo Gas!

A proposito di regalini, in questi anni vi ho fatto capire come ogni decisione in Europa passa dai soldi della corporatocrazia mondiale, dalle lobbies…

… se non ci credete sono affari Vostri, guardate il video, ma dopo Natale non vorrei rovinarvi le giornate.

Oggi tutto è cambiato, in peggio, si fa tutto alla luce del sole…

Non è fantastico, ci sono milioni e milioni di fessi che vanno a votare per l’Europa, giusto in tempo per farsi rifilare i soliti citrioli ricurvi provenienti da leggi fatte solo per interessi altrui, ma è Natale, continuate a sognare più Europa!

Ma occupiamoci di cose serie…

Non è magnifico, in Giappone dopo oltre 3 decenni perduti, qualcuno sposta una virgola, ripeto una virgola, ribadisco una virgola e tutti scommettono sull’iperinflazione, sulla fine del nulla.

In Giappone l’inflazione è un ectoplasma da 30 anni, perchè chi non studia non sa mai di cosa parla, ma come succede oggi, sale in cattedra a dare lezioni.

Japanese Consumer Price Index

Ma tu pensa, hanno spostato una virgola, mentre l’inflazione sale a livello globale.

Il problema è che nessuno conosce la storia del Giappone, si quella che si sta verificando in Europa, ma va bene così, con il tempo diventerà un’opportunità anche questa.

Nel 2014 ci avevano già provato a far salire l’inflazione in mezzo ad una deflazione da debiti, ma è durata qualche mese, l’aumento dell’iva ha fatto collassare i consumi!

L’anno dopo il 2015 erano sotto zero, di nuovo in deflazione!

Succederà anche questa volta, i consumi stanno già frenando! Poi ci penserà la recessione globale.

Ma veniamo all’America, il mercato immobiliare continua a divorare i sogni…

La fiducia dei costruttori ai minimi di 12 mesi, 12 mesi in continuo calo, sino a raggiungere i livelli dei mesi della pandemia, più pessimismo di così di muore di virus!

Non solo, nessuno chiede più permessi per costruire, il crollo questo mese è stato addirittura superiore all’11%!

Immagine

Immagine

Come vi avevo raccontato è bastato che le elezioni di medio termine fossero alle spalle e puffete, un dato macro e micro, peggio dell’altro, un’ecatombe!

Se poi ci si mette anche quel manichino che usano a Francoforte, per il teatrino delle banche centrali, allora la frittata è fatta.

In pieno panico, aspettiamo con ansia una comunicazione da parte della BCE, per suggerire ai mercati che è stato solo un refuso, che qualcuno non ha ben compreso le parole della Lagarde.

Infatti il DAX ha già perso quasi il 6% in una settimana con il minimo di ieri, ora piccola pausa per non rovinare il Natale e il nuovo anno sarà uno spettacolo.

E se il 2023 fosse come il 2008? Non vedo l’ora di finire OUTLOOK 2023 “The final cut” dedicato a tutti coloro che hanno sostenuto con costanza e generosità il nostro viaggio.

L’informazione indipendente ha bisogno anche del Tuo prezioso sostegno!

E’ uscito il nuovo Machiavelli, intitolato “DEJAVU’’” per tutti coloro che hanno contribuito o vorranno contribuire al nostro viaggio.

I manoscritti da inizio anno sono stati una bussola perfetta dopo un periodo di crisi, ma come sempre la verità è figlia del tempo.

Ribadisco per l’ennesima volta che se ci sono problemi di ricezione, firewall, spam, comunicazione tra i diversi provider dovuti a invii multipli,  basta inviare una mail e il nostro STAFF che provvederà a risolvere il problema.

Grazie a chi vorrà contribuire liberamente al nostro viaggio!

SOSTIENI IL NOSTRO VIAGGIO!

 

A questo indirizzo il nostro PUNTOSELLA aggiornerà nei commenti la sua personale rubrica mensile…

ANGOLO CINEMATICA PUNTOSELLA

Ricordo a tutti coloro che avessero bisogno, che ICEBERGFINANZA è anche consulenza a 360 gradi, in mezzo a questa tempesta perfetta.

Cliccando sul link qui sotto e mandando una mail a icebergfinanza@gmail.com è possibile avere una consulenza strategica sui possibili sviluppi macroeconomici e finanziari dei prossimi mesi, oltre a ricevere i nostri manoscritti. Buona giornata Andrea

Chiunque volesse sostenere il nostro viaggio riceverà in OMAGGIO le analisi di Machiavelli. Per contribuire al nostro viaggio basta cliccare SUL BANNER  a fianco dei post sul lato destro della pagina o andare alla sezione DONAZIONI…

SEMPLICEMENTE GRAZIE!

 

1 commento Commenta
aorlansky60
Scritto il 22 Dicembre 2022 at 07:51

A me francamente questa storia del “qatar-gate” rende molto perplesso… Questa vicenda sta bene per inquadrare e catturare “pesci piccoli” per evitare che “pesci grossi” (decisamente più GROSSI, che girano e vivono dalle parti di Bruxelles) vengano coinvolti… a parte che questa faccenda dei “SOLDI CASH” trovati “in casa” sembra una faccenda di ben altri tempi (tempi da “spalloni” per intenderci…), quando ancora non esistevano sistemi elettronici che con la pressione di un “CLICK” in un secondo di tempo ti fanno transare tutte le decine di milioni di $ che vuoi, in un conto cifrato non tracciabile al riparo da ogni indiscrezione, in un istituto sito in UNO DEI TANTI PARADISI FISCALI SPARSI SULLA FACCIA DELLA TERRA (dove la Giustizia ordinaria di qualsiasi Stato sulla faccia della Terra non riuscirà MAI AD ENTRARE), operazioni per le quali negli ultimi decenni sono nate società specializzate in grado di muovere grosse fette di liquidità e di far sparire ogni traccia dal sistema, come un “puffete”, di ogni movimento… possibile che quei 4 coglioni trovati “con le mani nella marmellata” non ne fossero a conoscenza??… c’è da ritenere che fossero davvero così sciocchi??

Ma poi c’è da dire dell’altro: 600.000 €uro sono NULLA per un Paese come il Qatar che intenda “entrare” nei salotti buoni che contano dell’ occidente…
Il Qatar (quando dici “qatar” dici LA FAMIGLIA REGGENTE DI QUESTO PAESE CHE DETIENE IL 99% DELLA ricchezza, un Paese che è PIENO di PETROLIO e di GAS NATURALE, e solo 2 milioni di sudditi dei quali alla FAMIGLIA REGGENTE non importa un fico secco) non ha alcun bisogno di intermediari come panzeri (che mi sembra il 2 di bastone con sotto coppe) per “entrare” nell’economia europea prima ancora che mondiale… ma se già 50anni fà i Sauditi entrarono massicciamente nell’economia occidentale, senza troppi sotterfugi ma semplicemente, entrando lecitamente acquistando quote societarie massicce di società “consigliate” loro dalla finanza anglosassone, che cosa ci vogliono far credere quelli che hanno montato questo caso?… A parte che 1,5 milioni di €uro cash (tanti quanti trovati negli appartamenti di Bruxelles della bella bionda greca ormai ex vicepresidente del parlamento EU e di panzeri) per LA FAMIGLIA REGGENTE del qatar sono come una goccia nell’oceano, per quanto essa è RICCA, ma davvero qualcuno crede che panzeri e altri 4 semplici comparse possano aver gestito “un traffico” del genere??? La mia impressione è che abbiano voluto colpire “pesci piccoli”, perchè ogni tanto all’opinione pubblica e alla stampa bisogna pur dare qualcosa, per far vedere loro che nonostante tutti i sospetti, i controlli ci sono e alla fine danno risultati, per insabbiare poi il tutto abbastanza velocemente, per fare continuare la giostra degli intrallazzi dei “pesci grossi”.

Un filosofo greco (Solone) vissuto 600 anni prima di Cristo, ebbe a dire che “la Giustizia è come la tela di un ragno: riesce a catturare gli insetti più piccoli, ma quelli più grossi riescono a romperla e a fuggire via da essa…” Come si può ben vedere, nulla è cambiato nel frattempo nel mondo, fino ai giorni nostri…

SOSTIENI ICEBERGFINANZA
Segui IcebergFinanza su
http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/ http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/ http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/
SOSTIENI IL NOSTRO VIAGGIO
IL NOSTRO LIBRO clicca qui
ICEBERGFINANZA NEL MONDO
Articolo dal Network
Guest post: Trading Room #513. Il grafico FTSEMIB weekly continua nella sua corsa rialzista, con u
"Governare è far credere" o forse più, "il fine giustifica i mezzi", ma il significato è chia
Malgrado tutto le tendenze sono mantenute e siamo arrivati ad un passo dal target. E ovviamente ades
Iniziamo con le buone notizie. In Germania, crollano la produzione industriale e i consumi e
FTSEMIB 40 AGGIORNAMENTO DEL 29 FEBBRAIO 2024   Il grafico dei prezzi conferma visivamente
29 febbraio 2024 UNICREDIT Lettura grafica e analisi dei posizionamenti monetaria relativi alla sc
Come vedremo nel fine settimana insieme al nostro Machiavelli, le ultime minute hanno rivelato c
Guest post: Trading Room #512. Il grafico FTSEMIB weekly ha raggiunto vette importanti ma anche un
La trimestrale di NVIDIA stupisce i mercati e il rally continua. Ma allo stesso tempo, il mercato ob
La Cina è un'immensa mina deflattiva esplosa nell'oceano globale, una spettacolare bolla immobi
CONTATORE