BCE. LACRIME E SANGUE!

Scritto il alle 09:17 da icebergfinanza

LAGARDE: MEGLIO IL LAVORO CHE I RISPARMI. Entrambi no?

Iniziamo dall’America, tanto in Europa non succede mai nulla di interessante o almeno sino a ieri, lo Stato vassallo degli americani, quelli che subiscono la guerra per procura…

Immagine

Ma come, non ci si aspettava meraviglie in questi ultimi due mesi dell’anno con le aziende a fare a gare per scontare e regalare la merce, preveniente da magazzini strapieni?

(Il Sole 24 Ore Radiocor Plus) – New York, 15 dic – Le vendite al dettaglio negli Stati Uniti, a novembre, sono diminuite dello 0,6% rispetto al mese precedente a 689,4 miliardi di dollari.

Ma davvero c’era qualche buontempone che con mutui e affitti alle stelle, prezzo del cibo ai massimi da anni, pensava che i consumi salissero, in mezzo ad un oceano di debiti?

Nessun settore ha registrato un aumento, tranne gli alimentari e servizi di ristorazione, perchè in questo settore, l’inflazione ha fatto salire tutto e mangiare è l’unico bisogno imprescindibile.

Non solo, redditi in calo, debiti alle stelle, ma il lavoro non c’è, o almeno non c’è quello che vi racconta il BLS…

La Fed di Filadelfia ha pubblicato una revisione dell’occupazione statale, e tra le righe fa capire che l’occupazione è sopravvalutata di oltre 1 milioni di posti di lavoro.

Quello che scriviamo da mesi, qualcuno inizia a raccontarlo, sottovoce, tra le virgole, per non disturbare troppo.

Ma la cosa interessante è che ieri la Lagarde ha affondato definitivamente le speranze di una ripresa economica in Europa.

Come sempre in Italia i politici capiscono poco o nulla…

Ora chi ci ha contattato in questi giorni e settimane, chi ha letto l’ultimo manoscritto capirà per quale motivo abbiamo suggerito prudenza sui nostri titoli di Stato, soprattutto dopo lo spettacolare rally che ha portato i tassi da 4,90 a quasi il 3,55%

In pochissimi giorni siamo risaliti da 3,55 a quasi il 4,26 % e siamo vicinissimi alla linea rossa che abbia condiviso nel fine settimana, nell’ultimo manoscritto.

La prima occasione di acquisto sta per arrivare, ma solo in parte, l’aggiornamento lo faremo insieme nel prossimo OUTLOOK 2023 dal titolo “THE FINAL CUT”.

La sintesi di quello che ha detto ieri la Lagarde è semplice.

a) Continueremo ad alzare i tassi ben oltre quello che vi aspettate.

b) Smetteremo di comprare titoli di Stato dal secondo trimestre 2023

Lo farà mentre l’Europa cadrà in una profonda recessione, che si trasformerà in depressione perchè la guerra con l’Ucraina non finirà domani.

Già centinaia di miliardi di liquidità, i rimborsi TLTRO delle banche sono spariti dai mercati, moltoi altri nei prossimi mesi, e questo i mercati ieri lo hanno capito, crollando di oltre oil 3 %.

Non male davvero come messaggio di Buon Natale!

L’informazione indipendente ha bisogno anche del Tuo prezioso sostegno!

E’ uscito il nuovo Machiavelli, intitolato “DEJAVU’’” per tutti coloro che hanno contribuito o vorranno contribuire al nostro viaggio.

I manoscritti da inizio anno sono stati una bussola perfetta dopo un periodo di crisi, ma come sempre la verità è figlia del tempo.

Ribadisco per l’ennesima volta che se ci sono problemi di ricezione, firewall, spam, comunicazione tra i diversi provider dovuti a invii multipli,  basta inviare una mail e il nostro STAFF che provvederà a risolvere il problema.

Grazie a chi vorrà contribuire liberamente al nostro viaggio!

SOSTIENI IL NOSTRO VIAGGIO!

 

A questo indirizzo il nostro PUNTOSELLA aggiornerà nei commenti la sua personale rubrica mensile…

ANGOLO CINEMATICA PUNTOSELLA

Ricordo a tutti coloro che avessero bisogno, che ICEBERGFINANZA è anche consulenza a 360 gradi, in mezzo a questa tempesta perfetta.

Cliccando sul link qui sotto e mandando una mail a icebergfinanza@gmail.com è possibile avere una consulenza strategica sui possibili sviluppi macroeconomici e finanziari dei prossimi mesi, oltre a ricevere i nostri manoscritti. Buona giornata Andrea

Chiunque volesse sostenere il nostro viaggio riceverà in OMAGGIO le analisi di Machiavelli. Per contribuire al nostro viaggio basta cliccare SUL BANNER  a fianco dei post sul lato destro della pagina o andare alla sezione DONAZIONI…

SEMPLICEMENTE GRAZIE!

10 commenti Commenta
kociss01
Scritto il 16 Dicembre 2022 at 11:12

VECCHI GALLINA INCOMPETENTE ED IGNORANTE TOGLI IL MECCANISMO DI ACQUISTO E RENIVESTIMENTO SUI NS btP E TI LAMENTI ANCHE SE NON RATIFICHIAMO IL MES?? MA CHE SIAMO SCEMI?? occhio che accettare il MEs significa fare un grande passo non SULLA LUNA MA VERSO LA GRECIA (2012 -DRAGHI REMEBER??) CONTENTI VOI….

diegos
Scritto il 16 Dicembre 2022 at 12:29

Concordo sull’aprirsi di buone prospettive di acquisto. Non conoscendo il futuro credo che anche sui btp valga comunque una metodologia di entrata diluita. Sulle scadenze brevi già oggi i rendimenti sono buoni per portare a casa qualcosa a pochi mesi o pochissimi anni senza puntare a movimenti di prezzo. Sul lungo la scommessa è più rischiosa. Esempio btp green 2045 quota oggi 60 con rendimento netto che sfiora il 4%, con nuovi rialzi dei tassi potrebbe anche agilmente scendere sotto 50 ma, con outlook pluriennale ed acquisti multipli nel caso di inversione di politica dei tassi le soddisfazioni sarebbero decisamente buone. Però nessuno regala nulla quindi la possibilità che le cose non vadano come ipotizzato va sempre tenuta in considerazione

veleno50
Scritto il 16 Dicembre 2022 at 13:15

kociss01@finanza,

1 Non lo ratifichi e versi i soldi per sostenerlo .2)Sei tu che vai in Europa con il cappello in mano e fai una finanziaria discutibile pos, aumento pensioni, contante, prepensionamenti. 3)Per abbassare l’inflazione si devono aumentare i tassi . 4)Se ti hanno aiutato con l’acquisto di btp ed altro la devi smettere di gridare in Italia che la pacchia è finita poi vai in Europa e devi comportarti come un coniglio. Stiamo spendendo tanto ed entra poco addirittura si regala l’opportunità di evadere ancora di più e regalare soldi in più a chi sta già meglio. Poi te la prendi con i vertici europei e gli dai della vecchia gallina. Sei di parte e non razionale.

puntosella
Scritto il 16 Dicembre 2022 at 18:51

Con alcune settimane di anticipo all’arrivo del nuovo anno
in anteprima assoluta pubblico quelli che saranno i valori
di equilibrio calcolati sulla fotocellula, sui minimi, sui
massimi e sulla fotocellula dell’intero 2023 valori che
rimangono inalterati sui vari Time Frame :
Daily, Weekly e Monthly.



puntosella
Scritto il 16 Dicembre 2022 at 18:51

Con alcune settimane di anticipo all’arrivo del nuovo anno
in anteprima assoluta pubblico quelli che saranno i valori
di equilibrio calcolati sulla fotocellula, sui minimi, sui
massimi e sulla fotocellula dell’intero 2023 valori che
rimangono inalterati sui vari Time Frame :
Daily, Weekly e Monthly.



aorlansky60
Scritto il 17 Dicembre 2022 at 07:58

@ Kociss
@ Veleno

Per fortuna (o per altro, non saprei…) è emerso recentemente quel fattaccio ormai noto come “Qatar-gate” a togliere un pò di ‘credibilità’ all’istituzione europea, che al momento non può “premere” come vorrebbe (come vorrebbe il suo maggiore azionista che è la Germania…) sui conti pubblici italiani… ma stiamo certi che il “disegno” dei tedeschi sull’Italia non è certo cambiato, loro sanno bene che il risparmio privato degli ITALIANI è assai cospicuo e non trova eguali in europa, ed è proprio su quello che mirano (da tanto tempo) a mettere le mani…

Ratificare il MES [per uno Stato dell’unione con alto livello di debito pubblico in rapporto al proprio PIL] significa concedere quel poco di sovranità che ancora possiede totalmente nelle discrezioni della TROIKA (Com.UE + BCE + FMI), la quale potrebbe decidere appunto su sua discrezione (avvalendosi di una delle clausole scritte nel MES secondo la quale “uno Stato dell’unione con debito pubblico dal livello divenuto insostenibile necessita di un intervento risolutivo esterno“) di entrare a valanga come un uragano -senza alcun freno- per “ristrutturare quel debito”…
E questo ‘precedente’ esiste già, quello che un autentico “genio” dell’economia(sic) quale mario monti descrisse come “il maggiore successo dell’€uro” riferendosi alla Grecia e a come essa e il suo popolo vennero ‘trattati’ dalla Troika 10anni fà…
Attenzione che quelle parole risuonano di VERITA’ sul concetto dell’€uro quale moneta unica in una area valutaria comune: QUELLA DI RIUSCIRE AD ASSOGGETTARE MEGLIO ECONOMIE MINORI, PIEGANDOLE AL VOLERE DI ECONOMIE PIU’ FORTI IN CASO DI BISOGNO… mario monti in realtà quando la espresse, espresse una spudorata cruda verità, l’€uro è stato creato appositamente per quello scopo.

claudio70
Scritto il 19 Dicembre 2022 at 20:48

Prova

claudio70
Scritto il 19 Dicembre 2022 at 20:53

Una domanda: perché le BC dichiarano lotta incondizionata all’inflazione, riducendo il debito non sarebbe a loro vantaggio?
E perché cercare una recessione con quasi inutili, soprattutto in Europa,aumenti di tasso? Non credo per placare inflazione a vantaggio delle persone ci deve essere altro

aorlansky60
Scritto il 20 Dicembre 2022 at 11:52

perché cercare una recessione con quasi inutili, soprattutto in Europa, aumenti di tasso?

L’inflazione (e il suo relativo “controllo”) è sempre stata l’ossessione della BCE attraverso i propri governatori… ricordo ancora a tal proposito l’operato e le dichiarazioni di J.C. Trichet, in tempi non ancora devastati dalla crisi economica globale (ante 2008 per capirci)… evidentemente per il “board” BCE, la priorità assoluta, prima di ogni altra, è quella di calmierare l’inflazione tenendola sotto controllo con qualsiasi mezzo a loro disposizione, non importa se per arrivare a questo obiettivo portano l’intero comparto economico europeo a pesante crisi recessiva pur essendone pienamente consapevoli; considerare questo mette i brividi solo a pensarlo, a pensare da chi dipendiamo… Purtroppo quello che stiamo vivendo, in conseguenza degli attriti internazionali “tra grandi”, è un periodo mai visto prima… A parte questo, c’è anche da dire che la BCE non può restare troppo lontana dai tassi di riferimento del mercato finanziario num.1 al mondo (gli USA) perchè col rialzo significativo dei tassi operati da quest’ultimi, se la BCE rimane ferma, i GRANDI capitali fanno molto presto a decidere di spostarsi dall’altra parte dell’Oceano, dove i rendimenti diventano più elevati in conseguenza del rialzo dei tassi, mi riferisco soprattutto al GIGANTESCO MERCATO delle OBBLIGAZIONI STATALI, più che all’azionario… è chiaro quanto l’EU e la BCE siano succubi dipendenti dagli USA sotto questo aspetto… e non solo su questo, a quanto pare…

claudio70
Scritto il 20 Dicembre 2022 at 17:48

Comunque, anche se falsificano, mi aspettavo un sistema finanziario meno resiliente ai tassi,ad oggi nessun evento sistemico incontrollabile

SOSTIENI ICEBERGFINANZA
Segui IcebergFinanza su
http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/ http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/ http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/
SOSTIENI IL NOSTRO VIAGGIO
IL NOSTRO LIBRO clicca qui
ICEBERGFINANZA NEL MONDO
Articolo dal Network
Guest post: Trading Room #513. Il grafico FTSEMIB weekly continua nella sua corsa rialzista, con u
"Governare è far credere" o forse più, "il fine giustifica i mezzi", ma il significato è chia
Malgrado tutto le tendenze sono mantenute e siamo arrivati ad un passo dal target. E ovviamente ades
Iniziamo con le buone notizie. In Germania, crollano la produzione industriale e i consumi e
FTSEMIB 40 AGGIORNAMENTO DEL 29 FEBBRAIO 2024   Il grafico dei prezzi conferma visivamente
29 febbraio 2024 UNICREDIT Lettura grafica e analisi dei posizionamenti monetaria relativi alla sc
Come vedremo nel fine settimana insieme al nostro Machiavelli, le ultime minute hanno rivelato c
Guest post: Trading Room #512. Il grafico FTSEMIB weekly ha raggiunto vette importanti ma anche un
La trimestrale di NVIDIA stupisce i mercati e il rally continua. Ma allo stesso tempo, il mercato ob
La Cina è un'immensa mina deflattiva esplosa nell'oceano globale, una spettacolare bolla immobi
CONTATORE