LA RECESSIONE CONTINUA!

Scritto il alle 10:07 da icebergfinanza

7 cartoons about the definition of a recession

Gli ultimi dati usciti in questi 2 giorni confermano che nonostante il disperato tentativo dei mercati e dell’amministrazione Biden di nascondere una recessione conclamata, il prossimo trimestre sarà nuovamente negativo per la crescita americana.

Martedì, un pessimo dato in arrivo dal settore immobiliare, ormai in demolizione…

Nessuna sorpresa, con i tassi quasi triplicati in meno di un anno, davvero qualcuno si aspettava un’evoluzione diversa a parte la Fed che dorme dietro la curva?

Gli inizi di alloggi di proprietà privata a luglio sono scesi del 9,6% e ora sono sotto del ‘8,1% rispetto allo stesso mese del 2021.

Siamo scesi sotto i livelli pre pandemia, questo dovrebbe far riflettere!

Solo rispetto al mese di novembre il crollo dell’avvio di nuove abitazioni è vicino al 25% e siamo nei mesi più importanti per il mercato immobiliare, ripeto 25%!

Tornano a scendere le aspettative per il terzo trimestre del modellino della fed di Atlanta e manca ancora l’aggiornamento della clamorosa sorpresa di ieri…

Immagine

Ieri consumi ZERO in America nel mese di luglio.

Le attese erano per un +0,1% (Il Sole 24 Ore Radiocor Plus) – New York, 17 ago – Le vendite al dettaglio negli Stati Uniti, a luglio, sono rimaste invariate rispetto a giugno a 682,8 miliardi di dollari, dopo il +0,8% di giugno (rivisto dall’iniziale +1%), secondo quanto reso noto dal dipartimento del Commercio.

Immagine

Bene! Qualcuno fa notare che le vendite sono salite, se si escludono quelle di auto e il crollo del prezzo della benzina. Peccato che nell’insieme la dinamica resta estremamente negativa in quanto oltre il 60% di questi consumi sono sempre a debito.

La buona notizia è che ciò conferma le nostre previsioni per un sensibile calo dell’inflazione nelle prossime settimane, aspettando cosa accadrà in inverno all’economia e in Ucraina e a Taiwan.

Il covid ha cambiato le preferenze dei consumatori americani e ha sconvolto la gestione dell’inventario al dettaglio negli Stati Uniti, con effetti ad ampio raggio in tutta l’economia.

I consumi anemici continuano a mettere in crisi i grandi rivenditori americani come WalMart e Target che hanno i magazzini pieni e devono ancora iniziare a svendere la merce.

Il crollo immobiliare colpirà il consumo di beni durevoli nei prossimi mesi, mettendo pressione al settore manifatturiero e al ribasso sui prezzi.

Collassa il costo delle spedizioni merci, la festa per la speculazione è finita.

Oggi usciranno i dati sulle vendite di abitazioni esistenti, altra mazzata per l’economia americana, quelli relativi al secondo distretto manifatturiero americano, Philadelphia e soprattutto i sussidi di disoccupazione.

Ogni giorni i governatori della Fed si alternano suggerendo che è necessario continuare ad alzare i tassi per fermare l’inflazione. Bene così vuole il nostro Maestro Lacy.

La loro unica missione è far crollare l’economia, no i mercati, il loro giocattolo.

Lo so, molti di Voi sono rimasti sorpresi da questo incredibile rally di ferragosto, ma noi ve lo avevamo preannunciato in tempi non sospetti.

Ora la festa sta per finire, qualcosa si è visto ieri, aspettiamo la prossima settima, per avere nel sacco il gatto di questo rimbalzo.

Questa è la Vostra ultima occasione per fare pulizia nel Vostro portafoglio!

E’ uscito il nuovo Machiavelli, intitolato “OLTRE LA PARITA’” per tutti coloro che hanno contribuito o vorranno contribuire al nostro viaggio.

I manoscritti da inizio anno sono stati una bussola perfetta dopo un periodo di crisi, ma come sempre la verità è figlia del tempo.

Ribadisco per l’ennesima volta che se ci sono problemi di ricezione, firewall, spam, comunicazione tra i diversi provider dovuti a invii multipli,  basta inviare una mail e il nostro STAFF che provvederà a risolvere il problema.

Grazie a chi vorrà contribuire liberamente al nostro viaggio!

SOSTIENI LIBERAMENTE IL NOSTRO VIAGGIO!

https://icebergfinanza.finanza.com/il-perche-di-un-contributo/

A questo indirizzo il nostro PUNTOSELLA aggiornerà nei commenti la sua personale rubrica mensile…

ANGOLO CINEMATICA PUNTOSELLA

Ricordo a tutti coloro che avessero bisogno, che ICEBERGFINANZA è anche consulenza a 360 gradi, in mezzo a questa tempesta perfetta.

Cliccando sul link qui sotto e mandando una mail a icebergfinanza@gmail.com è possibile avere una consulenza strategica sui possibili sviluppi macroeconomici e finanziari dei prossimi mesi, oltre a ricevere i nostri manoscritti. Buona giornata Andrea

Chiunque volesse sostenere il nostro viaggio riceverà in OMAGGIO le analisi di Machiavelli. Per contribuire al nostro viaggio basta cliccare SUL BANNER  a fianco dei post sul lato destro della pagina o andare alla sezione DONAZIONI…

SEMPLICEMENTE GRAZIE!

8 commenti Commenta
mitopoietico
Scritto il 19 Agosto 2022 at 00:00

Un paio di parole sui comportamenti dei consumatori: a me sembrano tutti invasati. Non rinunciano a niente a qualsiasi prezzo a qualunque costo. Un esempio tra miliardi: ho visto una famigliola di semplici impiegati spendere 30€ per il lettino al mare con accanto la spiaggia libera. Potrei scrivere giorni e giorni ma non ne vale la pena. L’inflazione e’ causata anche da una immensa moltitudine di individui che vuole e ottiene tutto, senza sacrifici. Da questo punto di vista, io non vedo alcuna recessione….. che servirebbe invece a raddrizzare un po’ lo spirito e la schiena di tante persone!

aorlansky60
Scritto il 19 Agosto 2022 at 06:34

@Mitopoietico

Il risparmio privato degli Italiani è uno dei più cospicui al mondo (ABI ha recentemente certificato 1400 miliardi di € depositati sui conti correnti degli istituti bancari nazionali, e guardate che parlo solo di liquidità esigibile a breve termine, senza considerare tutta la liquidità depositata in azioni, assicurazioni, obbligazioni e in altre forme di investimento… sommando alla prima quest’ultime si arriva ad una stima di 4000 miliardi di € SOLO IN LIQUIDITA’…) questo lascia pensare che la maggioranza degli Italiani può permettersi di pagare 30€/giorno per il lettino al mare…

se non fosse così, con la crisi economica che ‘morde’ il ceto medio da 15anni a questa parte, avremmo visto [da molto tempo] le strade invase di GENTE a protestare perche ‘non ce la fa più ad arrivare alla fine del mese‘ cosa invece che non deve corrispondere alla realtà oggettiva dei fatti… evidentemente.

squaremile
Scritto il 19 Agosto 2022 at 09:27

Il risparmio Italiano e risaputo essere tra I piu alti, ma bisogna anche vedere che ha questi risparmi/riesce a risparmiare, oppure se e la classica storia dei 3 polli di trilussa. Con la diseguaglianza e la non redistributione, altrimenti come si spiega il successo di certe piattaforme come scalapay che vengono usate nel terzo mondo per incentivare il credito al consumo di chi di pollo forse ne ha un quarto se e fortunato

aorlansky60
Scritto il 19 Agosto 2022 at 12:29

Aggiungo a quanto già elencato (in fatto di risparmio privato che gli Italiani detengono sotto forma “liquida”) il patrimonio immobiliare che vede gli Italiani al 80% proprietario della propria ‘prima casa’ di residenza… nessuno come loro in Europa e (forse) nel mondo intero, a parte i Giapponesi…

se ne è discusso spesso :

Inglesi tedeschi olandesi finlandesi austriaci belgi francesi hanno sempre puntato il dito sull’alto livello di debito pubblico Italiano (perchè a tutti loro fa comodo farlo per RICATTARE il nostro Paese e i suoi cittadini) ma se andiamo ad osservare il DEBITO PRIVATO dei Paesi che ho citato sopra, si scopre che i rispettivi cittadini sono assai più indebitati di noi [italiani] sotto forma di DEBITO AGGREGATO…

per la cronaca, il patrimonio immobiliare italiano è stimato in 4000 (quattromila) miliardi di € …

i paesi “frugali” scompaiono di fronte a questi dati, e i loro cittadini (a volte tanto astiosi nel doversi convincere a ‘sostenere’ il debito pubblico italiano) possono solo che impallidire.

alberto11
Scritto il 19 Agosto 2022 at 15:47

Questa settimana il mercato sembra insistere su inflazione ed aumento tassi, in particolare per i dati tedeschi ed europei. Nonostante ciò il petrolio si è abbassato. È veramente difficile fare previsioni, secondo me il mercato delle materie prime è al momento troppo sotto pressione per la speculazione che amplifica oltre misura le problematiche esistenti e influenza tutto il resto. Comunque sono tra quelli che ha investito in t-bond, perdo momentaneamente ma e seguo il blog da cui ho ho imparato molte cose. Se nei prossimi mesi avrà di nuovo ragione pagherò una cena al condottiero 😅😅😅

ilribassista
Scritto il 22 Agosto 2022 at 19:04

Sarebbe bello che tu avessi ragione sull’inflazione .. peccato che con il prezzo del gas raddoppiato in un mese, in Europa, non ci potrà mai essere deflazione, sul breve periodo.
Certo tu guardi l’America .. peccato che qui in Europa la realtà sia completamente diversa ..a che perché erano anni che l’America voleva vendere all’Europa il gas da loro prodotto ma, ai prezzi del 2020, non era possibile.
Ora finalmente possono vendere il loro gas all’Europa .. non so per quanto visto che a questi prezzi si bloccheranno le attività produttive.

aorlansky60
Scritto il 23 Agosto 2022 at 14:16

Ora finalmente possono vendere il loro gas all’Europa .. non so per quanto visto che a questi prezzi si bloccheranno le attività produttive.

Erano anni, che quei ‘dannati fottuti bastardi’ (scusate il linguaggio colorito, ma quando ci vuole ci vuole) volevano vendere il proprio “fracking gas” all’EUROPA, ma nemmeno tanto per il guadagno economico che può comportare simile rapporto commerciale, quanto invece per la necessità di allontanare l’Europa dalla Russia (per ovvi motivi strategici che non serve spiegare) al contrario di ciò che la Merkel aveva perseguito per 20anni nel corso del suo mandato e che le aveva procurato non poche noie (ed insieme a lei tutta la Germania) con l’amministrazione di quei ‘bastardi’… per chi conosce la STORIA, stà avvenendo esattamente quanto accadde 50anni fà, quando per perseguire i propri ‘sporchi dannati‘ interessi economici “FIRST”, gli USA non esitarono a sacrificare l’Europa verso una recessione più che certa, come puntualmente avvenne. E come avverrà nuovamente tra poco.

PS : con gli epiteti lanciati nei loro confronti mi assumo la piena responsabilità di ciò che penso e scrivo; quello che fa rabbia e che molto spesso non viene mai osservato, è che questi ‘benpensanti’ bigotti nord americani tendono sempre a concludere i propri discorsi celebrativi con un bel “GOD BLESS AMERICA”… visto che LO citate vuol dire che ci credete… ma allora, agli occhi di DIO, voi nord americani (mi riferisco all’ amministrazione politica di vertice, non ai poveri 300 milioni di peones di sudditi USA…) credete veramente di essere ‘più giusti’ rispetto ad altre popolazioni sparse sulla faccia della Terra? Credo che siate in forte errore. E dovreste meditarci, se ci riuscite.

ilribassista
Scritto il 24 Agosto 2022 at 10:55

Grazie aorlansky60, bella risposta.
Buona giornata

SOSTIENI ICEBERGFINANZA
Segui IcebergFinanza su
http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/ http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/ http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/
SOSTIENI IL NOSTRO VIAGGIO
IL NOSTRO LIBRO clicca qui
ICEBERGFINANZA NEL MONDO
Articolo dal Network
Ftse Mib. L’indice italiano ha un’impostazione ribassista nel breve e medio termine dal punto di
Tutti i mercati stanno lavorando su aree di prezzo di particolare rilevanza monetaria, in quanto com
FTSE MIB INDEX Setup e Angoli di Gann Setup Annuale: ultimi: 2019/2020 (range 15017/25483 ) [ u
Tanto tuonò che piovve, alla fine a forza di buttare benzina sul fuoco, inglesi, americani sono
Analisi dei posizionamenti e del sentiment sul mercato dei derivati, future e opzioni, su S&P500
Ormai è cosa nota a tutti. La Fed ha alzato i tassi dello 0,75%, e adesso ci troviamo nella for
FTSE MIB INDEX Setup e Angoli di Gann Setup Annuale: ultimi: 2019/2020 (range 15017/25483 ) [ u
Puntata speciale di Trading Floor con ospite Pietro Di Lorenzo, trader professionista e fondatore di
Questo grafico è il classico caso dove non sono necessarie ulteriori spiegazioni o parole a cor
Mercati in fibrillazione per la giornata di oggi dove il catalizzatore sarà la riunione del Fomc e
CONTATORE