PROFIT WARNING!

Scritto il alle 06:58 da icebergfinanza

Shock Target a Wall Street: secondo profit warning in meno di un mese. L'inflazione divora gli utili, titolo -9% - FinanzaOnline

Non passa giorno nel quale, le parti in causa non buttino benzina sul fuoco, la sensazione è che la nostra visione per l’estate sia più che giustificata…

Il problema è che nessuno mette più limite alle parole, la diplomazia è inesistente, nel frattempo petrolio e gas continuano a salire, ma non per molto ancora ci sono esigenze tecniche da rispettare.

In Italia, Speranza e la Lamorgese, provano a far fallire il referendum, imponendo per l’ennesima volta l’obbligo delle mascherine, come per la scuola, qui la follia è persistente…

La madre degli imbecilli resta sempre incinta, non ci libereremo mai di questi folli, le prossime elezioni il Paese sarà nuovamente commissariata da questa gente.

Ma veniamo a cose più serie, le nostre notizie di prima mano, come nel 2006, suggeriscono che il mercato immobiliare americano è sull’orlo di un vero e proprio collasso. La recessione è in atto, non importa cosa si inventeranno gli enti preposti a certificarla.

Secondo Target, che lancia il secondo profit warning in sole 2 settimane, è ora di scaricare completamente gli alti livelli di inventario, basta produrre, la domanda è crollata, il pil sta per tornare negativo anche nel secondo trimestre…

Immagine

L’aggiornamento potrebbe segnalare che la domanda per alcune categorie, come i prodotti per la casa, un’area in cui Target vende una varietà di prodotti, si è ulteriormente deteriorata, ha affermato Saunders, “Tutto ciò che ha detto, le azioni che Target sta intraprendendo sono corrette”.

Target ha affermato che mira a cancellare gli ordini con i fornitori quando possibile o a utilizzare promozioni per rimuovere tutto l’inventario in eccesso durante il trimestre in corso.

Alla riunione annuale degli azionisti di Walmart la scorsa settimana, i dirigenti hanno affermato che circa il 20% dell’inventario elevato è costituito da articoli che l’azienda vorrebbe non avere, ma gran parte del resto è rifornire gli scaffali o vendere entro la fine dell’anno.

Io me la immagino l’inflazione che sale, mentre le aziende liquidano magazzini con gli sconti!

Sono letteralmente crollate le vendite di materiali per la casa, mobili, vernici, etc, non poteva che essere così con il crollo delle vendite di case esistenti e nuove.

Immagine

Immagine

Aprile ha registrato “La più grande diminuzione delle vendite di case nella storia degli Stati Uniti”car

La ricostituzione degli inventari ha salvato il pil degli ultimi trimestri, ma ora la festa è finita.

Nuovo record storico assoluto nell’utilizzo di carte di credito, dopo il collasso del risparmio come nella Grande depressione del ’29, non resta che favorire il debito, il bello è che i tassi stanno continuando a salire, a breve quando la recessione sarà palese, aumenteranno, pignoramenti e falimenti ipotecari, molte famiglie americane faranno default sulle loro carte di credito…

Immagine

La cosa interessante ieri è arrivata dai dati sulla bilancia commerciale, nonostante il dollaro forte, le importazioni sono sensilmente scese, migliorando la bilancia commerciale, un segnale che i consumatori hanno deciso che la festa è finita.

Immagine

In dovinate chi sono i maggiori importatori americani, si Walmart e Target, coloro che hanno lanciato i recenti profit warning…

Immagine

E questo accade nelle recessioni, come mostra il grafico seguente…

MacroMarketsDaily Newsletter on Twitter: "The US manufacturing ISM fell in December to 58.7, weaker than the consensus of nearer 60.0, although that decline was in line with the message from the new

Come suggerito questa è l’ultima occasione per rientrare al porto prima della tempesta estiva, a tutti coloro che in questi mesi si sono rivolti a noi per una consulenza è il momento di tirare i remi in barca per l’azionario.

Ricordo a tutti coloro che avessero bisogno, che ICEBERGFINANZA è anche consulenza a 360 gradi, in mezzo a questa tempesta perfetta.

E’ uscito il nostro Machiavelli e la sua ”Tempesta estiva”

SOSTIENI LIBERAMENTE IL NOSTRO VIAGGIO!

https://icebergfinanza.finanza.com/il-perche-di-un-contributo/

Noi continuiamo a fare analisi anche se non interessano più a nessuno e seguiamo l’econofisica, quella che il nostro Puntosella ci sta raccontando da tempo, il resto lo lasciamo al tempo, alla verità figlia del tempo.

A questo indirizzo il nostro PUNTOSELLA aggiornerà nei commenti la sua personale rubrica mensile…

ANGOLO CINEMATICA PUNTOSELLA

I manoscritti da inizio anno sono più che sufficienti per comprendere come coglierla, l’ultima grande occasione, la più colossale della storia, perché oggi sono tutti sul lato sbagliato di una barca che sta di nuovo per affondare.

Ricordo a tutti coloro che avessero bisogno, che ICEBERGFINANZA è anche consulenza a 360 gradi, in mezzo a questa tempesta perfetta.

Cliccando sul link qui sotto e mandando una mail a [email protected] è possibile avere una consulenza strategica sui possibili sviluppi macroeconomici e finanziari dei prossimi mesi, oltre a ricevere i nostri manoscritti. Buona giornata Andrea

Chiunque volesse sostenere il nostro viaggio riceverà in OMAGGIO le analisi di Machiavelli. Per contribuire al nostro viaggio basta cliccare SUL BANNER  a fianco dei post sul lato destro della pagina o andare alla sezione DONAZIONI…

SEMPLICEMENTE GRAZIE!

8 commenti Commenta
aorlansky60
Scritto il 8 Giugno 2022 at 17:07

Nessuno ovviamente ne parla in Italia, (tranne IceberbFinanza) ma… Non ricordo i numeri esatti, ma ho recentemente letto una stima da fonte ufficiale (quindi credibile) circa LA BOLLA IMMOBILIARE USA, che nel 2022 ha raggiunto livelli tali da far impallidire quella che nel 2007 causò la scintilla della famigerata ‘crisi economica globale’…

sembra che l’economia stia per entrare nella ‘tempesta perfetta’ :

prima l’emergenza pandemica, poi i colli di bottiglia della logistica di rifornimenti globali, poi il conflitto armato Russia/Ukraina, poi in conseguenza di tutto questo l’aumento repentino quasi inatteso dell’inflazione prossima a livelli da ‘due cifre’ in USA come non la conoscevano da decenni (inflazione a ‘due cifre’ destinata forse anche in area UE, verosimile se ‘i matti di Bruxelles’ persisteranno con le loro ridicole ‘sanzioni’ contro Putin, che come effetto ottengono soltanto quello dell’aumento della quotazione del PETROLIO), con la Fed convinta a dover alzare i tassi di interesse (con tanti auguri…) per cercare di calmierarla… pessimo timing… se nel momento in cui lo decidesse di fare dovesse innescarsi una nuova improvvisa crisi dei mutui ipotecari in USA, beh, allacciamoci le cinture… a confronto la crisi economica del 2008 potrebbe apparire come ‘un sereno pic-nic nel bosco’…

bandeirante
Scritto il 9 Giugno 2022 at 09:26

Buongiorno Andrea. Nell’aggiornamento di sabato hai scritto “Poi assisteremo a un poderoso rimbalzo per poi trovare l’epilogo nella primavera, tarda primavera 2023.” Cosa intendi per l’epilogo? Grazie

nonmollo
Scritto il 9 Giugno 2022 at 18:04

Ragazzi che ne pensate del tds Australia 2029 3,25% oggi quota 98,5 ,non male come rendimento, c’è il pesante rischio cambio , è probabile che se arriva recessione conclamata l aud si inabissi ma l euro è comunque destinato a finire nel cesso,che ne pensate?

ddd71
Scritto il 10 Giugno 2022 at 17:22

nonmollo,

rendimento per un australiano penoso,io a questo punto prenderei un btp italiano con quella scadenza, i tresury tanto da noi caldeggiati hanno perso almeno un 20% in un anno..grazie al cambio a favore, meglio sicuramente dei btp,io sto’ accumulando scadenze lunghe anche se credo che si arrivera’ al 4% sul decennale americano.
finalmente dopo tanto tempo oggi l’oro ha rotto la correlazione inversa con eur/usd.Buona fortuna a tutti e aspettiamo l’estate del nostro capitano.

aorlansky60
Scritto il 11 Giugno 2022 at 07:09

Non per scherzo, ma invece molto seriamente ci sarebbe da convocare (magari in video conference alla quale potessero assistere molte migliaia di altre persone) gli ultimi pres.d.Banche Centrali (M.Draghi, C.Lagarde, J.Yellen, J.Powell) per fargli notare questo :

nel corso degli ultimi anni ognuno di voi ha sostenuto che ‘i vs QE’ erano stati varati quasi esclusivamente per aumentare il livello di inflazione stagnante, cosa che non sono mai riusciti a fare (in realtà sono riusciti in una sola cosa che è meglio non star qui ad approfondire…), ora che l’inflazione in territorio USA e UE ‘viaggia’ all’8% (con prospettiva di arrivare al 10% nel breve termine) credete forse che un rialzo dei tassi allo 0,5% (fosse anche dell’ 1%) servirà a calmierarla???

Vedete (lo dico a chi legge), non è tanto il fatto che questi 4 personaggi meriterebbero il premio Nobel per ‘l’incapacità’ dimostrata sul campo (sia nel prevedere che nel fare), ma la cosa più grave è che nell’area € e negli USA ci sono centinaia di milioni di esseri convinti che questi 4 siano ‘capaci’ ed autorevoli nel proprio ‘mestiere’ (sic)…

mitopoietico
Scritto il 11 Giugno 2022 at 13:59

Condivido al 100%. Degli inetti spudorati
aorlansky60,

aorlansky60
Scritto il 14 Giugno 2022 at 05:55

…non è per caso che il “bitcoin” (e le cripto value in genere) possano tramutarsi quest’anno nello stesso elemento di ‘innesco’ come lo furono i “subprimes” nel 2007 ??… perchè a quanto leggo, soprattutto negli USA sono moltissimi coloro che, approfittando della politica monetaria a costo zero offerta dalla Fed, hanno acceso linee di credito con i propri istituti bancari per comprare voracemente bitcoins a destra e a sinistra, e ora si ritrovano con i “bulbi di tulipano” appassiti… (da oltre 60.000 $ quale quotazione massima raggiunta alla fine del 2021, 6 mesi dopo la quotazione è arrivata a scendere fino a 21.000 $)…

aorlansky60
Scritto il 14 Giugno 2022 at 06:57

Mi sa che il Capitano è stato buon profeta… ancora non è arrivata l’estate (che inizia ufficialmente dal solstizio del 21 GIU) che già i mercati finanziari hanno iniziato a dare di matto: nervosismo, panico, vendite a rotta di collo… forse rimasti innervositi dalle recenti decisioni delle BC ??… che qualcosa dovevano pur fare, con inflazione che rasenta la ‘doppia cifra’ al 10%… altrimenti il loro stesso ‘motivo di esistere’ correva il rischio di venir meno ed andarsene alle ortiche, se la ‘mission’ di una BC è fondamentalmente quella di ‘mantenere calmierata e sotto controllo l’inflazione e i prezzi al consumo‘ come loro stessi ci hanno più volte raccontato…

Adesso che il nostro SPREAD è ritornato a ‘ballare’, (*) chissà se ‘il nostro eroe’, quello che la stampa nazionale ha definito ‘il migliore’ (del governo ‘dei migliori’) riuscirà a convincere ancora la Com.UE sul concetto di “debito buono” e “debito cattivo” (di un Paese a caso)… mi sa tanto che lassù a Bruxelles siano un pochino meno flemmatici ed elastici quando gli parli di DEBITO, anzi credo che tendano ad innervosirsi di brutto quando tocchi questo tema, per loro credo infatti che IL DEBITO sia solo e semplicemente DEBITO che come tale vada ripagato… NON ESISTONO PASTI GRATIS, questo al limite lo può credere solo chi li consuma e ne beneficia, MA QUALCUNO A PAGARLI PER LORO C’E’ SEMPRE : non so se si è capita [per chi legge] la metafora che intendevo, ma operazioni [alquanto discutibili] quali REDDITO DI CITTADINANZA e SUPERBONUS 110% foraggiati totalmente A DEFICIT, andranno poi totalmente ripagati, in qualche modo… indovinate un pò da “chi”… e non lasciatevi incantare dai contastorie nazionali della ‘favola del PNRR’ perchè anche questo non è a fondo perduto ma andrà totalmente ripagato nel tempo (con tanti auguri alle future generazioni di italiani) seppure a interesse “zero”…

(*) Avete voluto l’europa unita, quella non basata sulla POLITICA DEGLI STATI e non consolidata da scelte COMUNI POLITICHE, ma tenuta insieme esclusivamente dall’€uro (foraggiato dalla FINANZA che di fatto si trascina dietro lo SPREAD) ?? …bene cittadini italiani (lo dico specialmente a quegli ‘euroconvinti’ che negli ultimi 25 anni di storia si sono lasciati incantare da astuti personaggi politici italiani, ognuno dei quali in grado di vantare la ‘LEGION d’ONORE’ francese, guarda caso…) ora preparatevi a pagare il conto del costo dell’intero ‘pacchetto viaggio’ che ancora non ha mostrato i suoi aspetti migliori…

SOSTIENI ICEBERGFINANZA
Segui IcebergFinanza su
http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/ http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/ http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/
SOSTIENI IL NOSTRO VIAGGIO
IL NOSTRO LIBRO clicca qui
ICEBERGFINANZA NEL MONDO
Articolo dal Network
Le notizie più importanti del fine settimana, oltre al suicidio politico del centrodestra al se
Mercati azionari che hanno chiuso in moderato ribasso permettendo agli operatori veloci riposizionam
FTSE MIB INDEX Setup e Angoli di Gann Setup Annuale: ultimi: 2019/2020 (range 15017/25483 ) [ u
Il quadro del CFTC di Chicago ci riporta uno scenario dove le mani forti, dopo la fase di diffic
Guest post: Trading Room #445. Buono il rimbalzo ma purtroppo siamo rimasti sotto  livelli molto
Ftse Mib. Il ftse Mib interrompe la serie di 3 settimane negative consecutive grazie alla tenuta del
In questi giorni abbiamo avuto modo di tastare con mano cosa significa la parola “volatilità
Analisi Tecnica Deboli tentativi di ripartenza con la resistenza a 22120 a fare da padrona ... D
Settimana caratterizzata da un forte recupero dei prezzi che ha riportato gli indici azionari al di
FTSE MIB INDEX Setup e Angoli di Gann Setup Annuale: ultimi: 2019/2020 (range 15017/25483 ) [ u
CONTATORE