SUICIDIO EUROPA!

Scritto il alle 07:42 da icebergfinanza

Bruciamo la bandiera europea", il tam-tam sui social per il flash mob dei sovranisti

Tanto tuonò che piovve, il buon Socrate si rivolterebbe nella tomba ad osservare l’immensa stupidità dell’intera combricola dei burocrati europei…

Tra 6 mesi, il petrolio arriverà a 200 dollari avanti di questo passo, solo tra 6 mesi l’Europa smetterà di importare petrolio russo, via mare, solo quello via mare.

Ieri il prezzo del petrolio è esploso, per poi essere frenato dalle banche di affari americane, il fondo le commodity sono il loro giocattolo, come l’oro e l’argento, comandano loro al momento, ci vorrebbe il ritorno dell’esercito di trader casalinghi Robinhood, Reddit e TicToc per dar loro una sonora lezione.

Un terzo del petrolio russo continuerà a circolare, come la stupidità che fluisce nei cervelli  dei tecnocrati e banchieri europei, più osservano danni a loro stessi con le sanzioni e più ne mettono, facendo un favore a Putin.

Immagine

Ora sono cinque le nazioni europee alle quali Putin ha chiuso il gas!

Chiunque abbia parlato con politici e funzionari all’Aia negli ultimi mesi della chiusura del rubinetto del gas da parte della Russia ha ricevuto la stessa risposta standard: “No, Putin non lo farà mai. Ha troppo bisogno di soldi.’ Ma Putin sì. E proprio da oggi. Dopo Polonia, Bulgaria e Finlandia tocca a noi.

Più la Danimarca!

ll problema è, come scrivono in Olanda che non c’è alcuna certezza per le fonti alternative.

“È un giusto compromesso… questo era il meglio che potevamo ottenere”

Questa la solita inutile e stupida sintesi dei burocrati europei.

Russia, Cina, India e naturalmente le imprese ungheresi, tutti i Paesi produttori di petrolio e gas, soprattutto i volponi USA, ringraziano i fessi europei!

Ovviamente non basta mai…

Immagine

Risultato?

 

Immagine

Ovviamente l’isteria tedesca si è già fatta sentire, in Germania torna ad aleggiare il fantasma della Repubblica di Weimar e subito alla BCE si adeguano…

Il presidente della Bundesbank, Jaochim Nagel, è tornato a chiedere alla Bce un messaggio forte alla riunione del 9 giugno che prepari la strada al rialzo dei tassi a luglio.

 

Immagine

La contrazione della massa monetaria in Europa è tale che in passato a questi livelli la recessione è stata assicurata.

Il bello è che alzeranno i tassi, sarà uno spettacolo da non perdere quello che accadrà dopo, l’implosione deflattiva della crisi subprime e della pandemia, verranno ricordate come uno scherzo rispetto a quello che verrà!

Nel frattempo il nonno d’Italia, il banchiere suggerisce che è stato un successo completo e che in Europa l’inflazione non esiste, non serve aumentare troppo i tassi, sai in America è diverso…

Nel frattempo, l’altro banchiere chiede sacrifici agli italiani e suggerisce di non toccare i salari, penitenziagite e soffrite in silenzio fessi italiani, l’inflazione l’abbiamo creata noi, ma ora è il vostro problema.

Non solo, ieri in America si raccontava che Biden si sarebbe incontrato con Powell, il governatore della banca centrale americana per parlare di inflazione, come se la polizia chiedesse un incontro con l’assassino per farsi aiutare a capire chi ha ucciso la vittima.

Tralaltro, la polizia, l’amministrazione Biden è il principale responsabile dell’inflazione americana con l’imponente ed inutile, pioggia di sussidi e denaro gratuito, ovunque.

Anche un bambino capirebbe che la speculazione alimentata dalle banche centrali è la principale responsabile di ciò che sta avvenendo, ma noi non abbiamo fretta, l’implosione deflattiva che seguirà sarà terrificante!

In Italia, la politica è morta e sepolta, c’è ancora qualche fesso che crede che bisogna andare a votare, non si sa bene chi o cosa, ma i fessi in Italia come ricordava Prezzolini abbondano.

Anche presso l’Opec i geni abbondano…

Alcuni membri dell’OPEC stanno riflettendo sulla possibilità di sospendere la Russia dall’accordo OPEC+ che limita la quantità di petrolio greggio che ogni membro può produrre, ha riferito martedì il Wall Street Journal, citando i delegati dell’OPEC.

La sospensione del ruolo della Russia nel gruppo potrebbe consentire ad altri membri di aumentare la produzione di petrolio a un ritmo più rapido, anche se si ritiene che solo pochi membri dell’OPEC abbiano la capacità di aumentare la produzione tanto rapidamente quanto consentito dall’accordo attuale.

Nell’articolo scrivono che ormai nessun più vuole il petrolio russo, tranne la Cina e l’India come se fossero quattro gatti, robe da matti, il resto ve lo risparmio.

Rendimenti che tornano a salire ovunque, dollaro che torna a rafforzarsi ma non troppo, spread che continua a salire, abbiamo sbagliato le previsioni sui rendimenti USA, ma sul dollaro e sullo spread abbiamo fatto centro, contro tutte le previsioni.

Nel fine settimana, in Machiavelli ”Tempesta estiva” parleremo anche dello spread e di quando inizierà ad essere interessante accumulare i nostri titoli di Stato.

Appuntamento nel fine settimana con il nostro Machiavelli e la sua ”Tempesta estiva”

SOSTIENI LIBERAMENTE IL NOSTRO VIAGGIO!

https://icebergfinanza.finanza.com/il-perche-di-un-contributo/

Noi continuiamo a fare analisi anche se non interessano più a nessuno e seguiamo l’econofisica, quella che il nostro Puntosella ci sta raccontando da tempo, il resto lo lasciamo al tempo, alla verità figlia del tempo.

A questo indirizzo il nostro PUNTOSELLA aggiornerà nei commenti la sua personale rubrica mensile…

ANGOLO CINEMATICA PUNTOSELLA

I manoscritti da inizio anno sono più che sufficienti per comprendere come coglierla, l’ultima grande occasione, la più colossale della storia, perché oggi sono tutti sul lato sbagliato di una barca che sta di nuovo per affondare.

Ricordo a tutti coloro che avessero bisogno, che ICEBERGFINANZA è anche consulenza a 360 gradi, in mezzo a questa tempesta perfetta.

Cliccando sul link qui sotto e mandando una mail a [email protected] è possibile avere una consulenza strategica sui possibili sviluppi macroeconomici e finanziari dei prossimi mesi, oltre a ricevere i nostri manoscritti. Buona giornata Andrea

Chiunque volesse sostenere il nostro viaggio riceverà in OMAGGIO le analisi di Machiavelli. Per contribuire al nostro viaggio basta cliccare SUL BANNER  a fianco dei post sul lato destro della pagina o andare alla sezione DONAZIONI…

SEMPLICEMENTE GRAZIE!

4 commenti Commenta
aorlansky60
Scritto il 1 Giugno 2022 at 08:58

…scrivono che ormai nessuno più vuole il petrolio russo, tranne la Cina e l’India come se fossero quattro gatti, robe da matti, il resto ve lo risparmio…

Cina e India insieme fanno quasi 3 miliardi di esseri umani, tra l’altro due società non più rurali come erano dedite massicciamente all’agricoltura 50anni fà o più, ma due società in costante rapida crescita a causa della trasformazione industriale avvenuta a partire dagli anni ’80, 3 miliardi di potenziali consumatori che hanno fame e sete di energia per soddisfare il loro nuovo stile di vita arrivato ad equipararsi a quello di tipo ‘occidentale’, che per farlo verranno accontentati dalle materie prime energetiche Russe (in un rapporto commerciale di ‘dare e avere’ reciproco che non potrà che rinforzarne i legami), 3 miliardi di consumatori che si fanno beffe della ‘transizione green’ (voluta ed imposta da un ristretto club di 5 matti ‘occidentali’ non per il bene del pianeta, ma per il bene delle loro tasche…) perchè i vertici direzionali di Cina e India non vogliono assolutamente rinunciare alle fonti energetiche fossili e all’energia nucleare (almeno fino al 2060 come hanno annunciato) pur di garantire e sostenere il loro ritmo di crescita; quando penso che gli Europei potranno ritenersi ‘fieri’ del raggiungimento del piano “carbon free” entro il 2030 (come quella intelligentona degna del premio Nobel per l’idiozia della Ursula VdL ha annunciato) mentre 3 miliardi di persone continueranno a consumare e a produrre inquinamento “a go-go” a pieno ritmo, infischiandosene sia del riscaldamento globale, sia delle misure per contenerlo, allora ho il quadro esatto che il mondo intero viaggia sul confine della follia, all’interno della quale alcuni sono decisamente più folli e matti degli altri (la nostra dirigenza Europea, per esempio, così come i 400 milioni di cittadini europei che danno retta ad un ristretto manipolo di autentici MATTI in quel di Bruxelles…)
🙁

kociss01
Scritto il 1 Giugno 2022 at 10:41

avanti cosi’ manica di imbroglioni , ipocriti, decerebrati governanti europei. E NOI COME POSSIMO ANCORA ACCORDARE FIDUCIA A SIMILI IMPROVVIDI ED IGNORANTI GOVERNANTI, italici ed europei, compresa la Wonder LIES e la signora BCE ch solo 6 mesi fa PARLAVANO DI INFLAZIONE TEMPORANEA… MA IO VORREI CHE TALI “TESTE PENSANTI” FOSSERO PRIMA O POI CHIAMATE A RISPONDERNE. (meglio prima molto prima, direi subito)

robylaconi
Scritto il 1 Giugno 2022 at 14:12

aorlansky60 tutto giusto ciò che hai scritto, ma l’energia nucleare la terrei fuori dal discorso. Le centrali di quarta generazione sono molto più sicure di quelle precedenti. Ad esempio possono autospegnersi in mancanza di energia elettrica e di consumare le stesse scorie che producono
aorlansky60,

aorlansky60,

aorlansky60
Scritto il 1 Giugno 2022 at 16:50

@ Robylaconi

Le centrali di quarta generazione sono molto più sicure di quelle precedenti.

Vero, verissimo, peccato solo per un dettaglio: sulle centrali nucleari di IVta generazione siamo ancora in piena fase di sperimentazione, con tempi assai lontani di realizzazione in campo pratico (la comunità scientifica internazionale prevede non prima del 2050, se tutto va bene…); per adesso ci dobbiamo accontentare di quelle di IIIza generazione (come quella che i Francesi di Areva hanno finito di completare in Finlandia recentemente e che stà entrando operativa), di certo un buon passo avanti rispetto alle ormai obsolete (e in fase di dismissione progressiva) centrali di IInda generazione ‘figlie’ degli anni 70, soprattutto per una decisamente migliore gestione delle scorie nucleari.

SOSTIENI ICEBERGFINANZA
Segui IcebergFinanza su
http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/ http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/ http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/
SOSTIENI IL NOSTRO VIAGGIO
IL NOSTRO LIBRO clicca qui
ICEBERGFINANZA NEL MONDO
Articolo dal Network
Le notizie più importanti del fine settimana, oltre al suicidio politico del centrodestra al se
Mercati azionari che hanno chiuso in moderato ribasso permettendo agli operatori veloci riposizionam
FTSE MIB INDEX Setup e Angoli di Gann Setup Annuale: ultimi: 2019/2020 (range 15017/25483 ) [ u
Il quadro del CFTC di Chicago ci riporta uno scenario dove le mani forti, dopo la fase di diffic
Guest post: Trading Room #445. Buono il rimbalzo ma purtroppo siamo rimasti sotto  livelli molto
Ftse Mib. Il ftse Mib interrompe la serie di 3 settimane negative consecutive grazie alla tenuta del
In questi giorni abbiamo avuto modo di tastare con mano cosa significa la parola “volatilità
Analisi Tecnica Deboli tentativi di ripartenza con la resistenza a 22120 a fare da padrona ... D
Settimana caratterizzata da un forte recupero dei prezzi che ha riportato gli indici azionari al di
FTSE MIB INDEX Setup e Angoli di Gann Setup Annuale: ultimi: 2019/2020 (range 15017/25483 ) [ u
CONTATORE