AMAZON APPLE …FLOP!

Scritto il alle 08:14 da icebergfinanza

Amazon Archives - GorrellArt.com

Tutto secondo previsione, aggiustando e correggendo qua e la, sono riusciti ad evitare che l’umore del defunto consumatore non finisca sotto le scarpe, proprio ora che inizia la stagione migliore, tra Halloween e Black Friday, figuriamoci per Natale…

Immagine

MILANO (Finanza.com) Il prodotto interno lordo reale (PIL) degli Stati Uniti è cresciuto a un tasso annualizzato del 2% nel terzo trimestre del 2021, secondo la prima stima pubblicata dall’Ufficio di analisi economica degli Stati Uniti. Dato in forte decelerazione dalla crescita del 6,7% registrata nel secondo trimestre. Le stime di consensus erano per un rallentamento meno marcato a +2,7%.

Immagine

Nella sostanza solo le scorte hanno salvato il pil USA da una crescita negativa, hanno riempito i magazzini, ora dovranno provare a vendere, ma la stagione dei sussidi e dei regali è finita, auguri America!

Immagine

Immagine

L’aumento come abbiamo suggerito ha riflesso l’aumento degli investimenti in scorte private, della spesa per consumi personali (PCE), spesa del governo statale e locale e degli investimenti fissi non residenziali che sono stati in parte compensati da diminuzioni degli investimenti fissi residenziali, della spesa del governo federale e delle esportazioni . Le importazioni, che sono una sottrazione nel calcolo del PIL, sono aumentate.

Le vendite finali hanno registrato una contrazione, i consumi, soprattutto per beni durevoli sono scesi, di quasi 7 punti rispetto al precedente trimestre, nella sostanza come abbiamo più volte sottolineato, senza sussidi e regali, l’economia USA è anemica.

Il consumo di beni durevoli sul pil è diminuito del 27,2 %, contribuendo a frenare la crescita di 2,7 punti percentuali, con tanti saluti a chi vedeva un rischio per l’inflazione il blocco in alcuni settori della catena di approvvigionamento.

Alla faccia della variante delta i servizi di ristorazione e turismo sono aumentati del 12,4% annuo nel trimestre aggiungendo 0,54 punti percentuali alla crescita.

Come abbiamo visto ieri parlando del deficit, le importazioni hanno sottratto oltre un punto alla crescita, ma qui non si tratta di maggiori consumi americani, richiesta di prodotti, visto che la maggior parte dell’aumento è dovuta all’aumento dei viaggi e turismo negli Stati Uniti dopo le riaperture, con un aumento di oltre il 50 % rispetto al trimestre precedente.

Oggi usciranno dati sull’inflazione che chiariranno molte cose.

Interessanti nel frattempo le trimestrali uscite ieri di Amazon e Apple, che hanno sorpreso negativamente.

Amazon ha fallito le aspettative sia sul fronte dei ricavi che su quello dei profitti, ma quello che conta è che le attese per il 4 trimestre sono pessime.

Apple nel frattempo, ha registrato a proposito di entrate il peggior risultato addirittura dal lontano 2017. Sulle vendite di Iphone, oltre 2,6 miliardi di dollari in meno, tenete conto che per Amazon e Apple, ma in genere per tutto il mercato gli analisti si erano prodigati nello stracciare le previsioni, per far risultare migliori delle aspettative i risultati.

Nessuna previsione per il quarto trimestre, buio completo,

Ricordo a tutti che è inutile in un mondo finanziario dominato dall’econofisica attendersi che i mercati reagiscano ai dati, alle trimestrali a qualunque cosa avvenga fuori dal percorso di un prezzo che nulla ha a che vedere con la realtà.

Solo il medio e il lungo termine, sono figli della verità figlia del tempo.

Noi continuiamo a parlare di grande occasione, in molti ridono, come sempre accaduto negli ultimi 13 anni, ride bene chi ride per ultimo!

I manoscritti da inizio anno sono più che sufficienti per comprendere come coglierla, l’ultima grande occasione, la più colossale della storia, perché oggi sono tutti sul lato sbagliato di una barca che sta di nuovo per affondare.

Ricordo a tutti coloro che avessero bisogno, che ICEBERGFINANZA è anche consulenza a 360 gradi, in mezzo a questa tempesta perfetta.

Cliccando sul link qui sotto e mandando una mail a [email protected] è possibile avere una consulenza strategica sui possibili sviluppi macroeconomici e finanziari dei prossimi mesi, oltre a ricevere i nostri manoscritti. Buona giornata Andrea

Chiunque volesse sostenere il nostro viaggio riceverà in OMAGGIO le analisi di Machiavelli. Per contribuire al nostro viaggio basta cliccare SUL BANNER  a fianco dei post sul lato destro della pagina o andare alla sezione DONAZIONI…

SEMPLICEMENTE GRAZIE!

4 commenti Commenta
timoty
Scritto il 29 Ottobre 2021 at 10:53

Buongiorno la seguo da tempo e concordo in pieno con la sua visione , ho letto con attenzione questo suo articolo , in funzione di quanto ha scritto come concilia la visione di crescita del dollaro Usa ?

icebergfinanza
Scritto il 29 Ottobre 2021 at 11:42

Come già scritto il dollaro salirà come bene rifugio, ma soprattutto perchè l’euro sarà soggetto agli attacchi del mercato il prossimo anno, le scommesse contro sono già iniziate!

timoty
Scritto il 29 Ottobre 2021 at 13:06

bene continuo a seguirla , grazie .

aorlansky60
Scritto il 1 Novembre 2021 at 07:52

C’è un dato piuttosto curioso che stà emergendo ultimamente (almeno da un mese a questa parte) : la maggioranza dei Paesi fortemente industrializzati stà rivedendo AL RIBASSO le proprie previsione di CRESCITA per il 2022 (in Europa la Germania in particolare); l’unica ad andare in contro-tendenza è ISTAT (e il MeF) per l’Italia… davvero strano…

SOSTIENI ICEBERGFINANZA
Segui IcebergFinanza su
http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/ http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/ http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/
SOSTIENI IL NOSTRO VIAGGIO
IL NOSTRO LIBRO clicca qui
ICEBERGFINANZA NEL MONDO
Articolo dal Network
Mercati fortissimi e prezzi che strappano continuamente al rialzo su ogni supporto costringendo molt
FTSE MIB INDEX Setup e Angoli di Gann Setup Annuale: ultimi: 2019/2020 (range 15017/25483 ) [ u
Giornate molto particolari con continui capovolgimenti di fronte e operatori costretti a incessanti
Che la volatilità sia tornata sui mercati in modo più o meno marcato è evidente. I timori sop
FTSE MIB INDEX Setup e Angoli di Gann Setup Annuale: ultimi: 2019/2020 (range 15017/25483 ) [ u
I mercati partono con una correzione che sembra scaricare gli eccessi degli ultimi tempi. Ma pot
Ftse Mib. Dopo il tonfo con gap ribassista del 26 di novembre, l'indice è sceso verso i 25.520 punt
Nonostante la poderosa discesa che ha portato i prezzi dei principali indici azionari a ridosso di D
Analisi Tecnica Il nostrano rimane nella parte bassa del mocimento con oscillazioni all'interno d
Una certezza c’è. Ovvero che nessuno sa cosa faranno le borse. Fateci caso. Ogni anno, a dice
CONTATORE