YCC ASPETTANDO LA FED DIETRO LA CURVA DEI TASSI!

Scritto il alle 09:17 da icebergfinanza

Federal Reserve Chair Jerome Powell Is Ignoring Trump - The Atlantic

Ieri su Twitter dove Vi consiglio di seguirci ho scritto che Ricardo oggi non sarebbe d’accordo, si il famoso economista che aveva visto lontano, sostenendo che alterare il valore monetario del denaro, delle merci, aumentando le tasse, significava senza dubbio aumentare i fardelli della società.

Ieri la notizia che Biden ha intenzione di aumentare le tasse, alla faccia dei mercati!

Sono convinto che sarebbe stato d’accordo anche sul fatto che aumentare la quantità di denaro a favore esclusivo della speculazione, avrebbe aumentato il fardello della società, ovvero il debito.

L’equivalenza ricardiana, il suo principio oggi dovrebbe essere riletto dai distratti, dagli ignoranti che si aspettano che tutta la liquidità che raggiunge gli americani verrà trasformata in consumi.

La scelta di finanziare le spese governative attraverso il debito, piuttosto che con un aumento delle tasse, non influirà sull’aumento del livello della domanda.

In parole povere come vi abbiamo più volte spiegato, il moltiplicatore fiscale negativo dei provvedimenti di Biden e la mancanza di prospettive e visibilità futura, produce solo inutili spasmi nei consumatori, il Giappone insegna.

Ieri se la sono inventata con stimoli arrivati in ritardo e la tempesta di neve in Texas per raccontare che i consumi sono crollati in America.

Questi quando tutto va bene salgono, quando va male si inventano una scusa per salire comunque!

Basta solo una mossa sbagliata, una sola e la maggior parte degli americani finirà sulla strada a mendicare.

Dopo il boom di gennaio dovuto allo stimolo fiscale di Biden, le vendite al dettaglio sono crollate ben oltre la loro immaginazione.

Tu pensa che ci sono fior, fiore di analisti ed economisti da baraccone, pagati per fare previsioni, la migliore di queste tenendo conto della tempesta di neve e altri fattori prevedeva un piccolo calo in realtà è stata una vera e propria tempesta.

Le vendite al dettaglio sono diminuite del 3,0% su base mensile a febbraio, molto più del calo previsto dello 0,5% e il calo più grande crollo dal collasso di aprile!

Immagine

Il gruppo di controllo, utilizzato per il PIL, è precipitato del 3,5%.

Quindi parrebbe che serva uno stimolo al mese per tenere insieme la baracca americana, c’è già chi prevede meraviglie per il prossimo stimolo, che per noi sarà effimiro, perchè le persone, la maggioranza non sono stupide, in mezzo all’incertezza generale risparmiano e non consumano, figurarsi quando non possono girare.

Non solo, al Senato ieri i repubblicani hanno minacciato i democratici di un Vietnam, se provano a forzare la regola secondo la quale serve almeno il 60 % per cambiare la maggioranza delle leggi e dei provvedimenti, pronti a respingere qualsiasi provvedimento fiscale democratico.

Poi parliamo della pagliacciata sui vaccini.

Le vendite al dettaglio sono crollate di oltre il 5,4 %.

Oggi parla Powell, dirà le solite cose o metterà i punti sulle i, sul futuro percorso di politica monetaria, farà qualche accenno al controllo della curva dei tassi o farà finta di nulla ignorando cosa hanno detto BCE e BOJ?

 

È improbabile che Powell chiarisca completamente questo enigma, loro sono specialisti nel non decidere, c’è chi scommette su un aumento il prossimo anno, si che gli asini torneranno a volare.

La BCE suggerisce che i tassi stanno salendo troppo, beata immaginazione, pensate che il differenziale tra Stati Uniti ed Europa è superiore al 2 %.

Non solo Europa, pure il Giappone ci tiene a ricordare al mercato quello che vi abbiamo ricordato nell’OUTLOOK 2020, il grande messaggio della storia riproposto poi recentemente.

TOKYO (Reuters) – Il governatore della Banca del Giappone Haruhiko Kuroda ha detto martedì che è importante mantenere i tassi di interesse a lungo termine “stabilmente bassi” poiché l’economia sta ancora soffrendo per l’impatto della pandemia COVID-19.

Detto questo passiamo alle mirabolanti imprese dei vaccini non solo in Europa ma ovunque. Noi avevamo avvertito che produrre vaccini in soli 8 mesi quando il tempo minimo è due anni, tra tutte le procedure avrebbe prodotto un inferno.

Non si tratta solo di Astrazeneca ma di tutti i vaccini. Certo i cretini che dicono che qualche morto e con danni permanenti è nulla rispetto alla massa li troviamo ovunque, ma la fretta è sempre una cattiva consigliera.

Mentre in Germania la Merkel confeziona sconfitte su sconfitte elettorali, il blocco di Astrazeneca è arrivato grazie ai dati sulle reazioni avverse in arrivo dalla Germania.

Certo domani qualche funzionario dell’EMA dichiarerà come sempre che non c’è nulla da preoccuparsi, che non ci sono riscontri, che si può proseguire, figurarsi solo un folle potrebbe pensare il contrario.

Le vaccinazioni di massa che stanno avvenendo, i parco buoi marchiato per le strade è un mostro incontrollabile dettato dalla fretta, la solita fretta direbbe J.K.Galbraith…

Geert Vanden Bossche, un virologo con grande esperienza che ha lavorato per trent’anni nel campo dei vaccini, ha in corso di pubblicazione un importante studio scientifico sulla “fuga immunitaria virale” provocata dall’utilizzo sconsiderato dei vaccini anti-Covid-19 in piena pandemia. Secondo le sue parole un “intervento umano errato così esteso” sta inducendo la selezione di un virus superinfettivo capace di mettere completamente fuori gioco il sistema immunitario innato e minaccia così la sopravvivenza stessa di gran parte della popolazione umana.  Per questo motivo, in una corsa contro il tempo, ha pubblicato un riepilogo del suo studio in cui spiega quanto sta accadendo (in maniera accessibile anche ai non addetti ai lavori) ed ha fornito le sue analisi alle massime autorità mondiali esortandole ad agire immediatamente per invertire la rotta.

Se è difficile per noi che non siamo del campo valutare la portata di questo lavoro, tuttavia già molti segnali avvisano di una situazione tendenzialmente fuori controllo, non solo per i gravi effetti avversi dei vaccini non adeguatamente sperimentati, ma anche per la grande crescita dei contagi e delle varianti in tutti i paesi dove la campagna vaccinale è più avanzata. Facciamo quindi girare il più possibile, soprattutto tra gli esponenti del mondo scientifico e della politica.

La storia deve fare il suo corso, la stupidità umana non ha confini come direbbe Einstein, in questo lungo anno di pandemia abbiamo scoperto che la scienza non è univoca, ma che lo diventa solo se dietro ci sono soldi, tanti soldi, da fare.

La confusione regna sovrana, perché allarmare per qualche morto, se mai casualmente, nessuna casualità verrà dimostrata?

Immagine

Perché sospendere proprio sul più bello quando anche i polli si mettono in fila sognando l’immunità di gregge.

Noi non siamo contro i vaccini, siamo contro l’assolutezza, non c’è alcun rischio, siamo a favore della libertà di decidere. Perché ogni giorno spunta qualche scienziato che ci racconta come non è possibile l’immunità di gregge?

Noi non abbiamo fretta, la verità è figlia del tempo!

Ricordo a tutti coloro che avessero bisogno, che ICEBERGFINANZA è anche consulenza a 360 gradi, in mezzo a questa tempesta perfetta.

Cliccando sul link qui sotto e mandando una mail a icebergfinanza@gmail.com è possibile avere una consulenza strategica sui possibili sviluppi macroeconomici e finanziari dei prossimi mesi, oltre a ricevere i nostri manoscritti. Buona giornata Andrea

Chiunque volesse sostenere il nostro viaggio riceverà in OMAGGIO le analisi di Machiavelli. Per contribuire al nostro viaggio basta cliccare SUL BANNER  a fianco dei post sul lato destro della pagina o andare alla sezione DONAZIONI…

SEMPLICEMENTE GRAZIE!

7 commenti Commenta
forex1960
Scritto il 17 Marzo 2021 at 19:45

Le borse di tutto il mondo volano, le obbligazioni tutte con rendimento a zero o sotto, Powell dice tassi a zero al momento fino al 2023 e solo i bond Usa fanno cagare, gli Usa sono masochisti prestano denaro a zero e lo pagano 1.70 a 10 anni e 2.70 a trenta?

alexscot
Scritto il 17 Marzo 2021 at 21:23

Con queste premesse e con Powell,non vedo proprio come il dollaro possa rafforzarsi

aorlansky60
Scritto il 18 Marzo 2021 at 10:51

La storia deve fare il suo corso, la stupidità umana non ha confini come direbbe Einstein, in questo lungo anno di pandemia abbiamo scoperto che la scienza non è univoca, ma che lo diventa solo se dietro ci sono soldi, tanti soldi, da fare.

Proprio così, purtroppo.

Quando la politica possedeva ancora il ruolo di comando decisionale che le era consentito (mi riferisco agli statisti anni 50-60-70 non solo in Italia, una specie ormai estinta, come quei tempi ormai andati) riusciva in qualche modo ad arginare la voracità [di profitti] delle multinazionali. Da quando la politica ha abdicato – o meglio, da quando i vertici della piramide di comando mondiale hanno investito la FINANZA nel ruolo che era prima della politica – è accaduto lentamente quanto è stato raggiunto attualmente : perdita di tutte le conquiste sociali & salariali e perdita delle relative tutele delle classi bassa e media raggiunte faticosamente nei decenni 50, 60 e 70 nei paesi OCSE. Defraudazione del LAVORO e dell’industria quali principali costituenti il fattore CRESCITA, a favore dei mercati finanziari.

Gli steps che hanno condotto a questo sono vari sparsi nel tempo, i più significativi da citare sono il 1971 sgancio US $ dal gold standard stabilito attuato dall’amministrazione USA; 1973 guerra del “Kippur” in medio oriente -con gli USA discretamente dietro le quinte, grandi interessati- che come conseguenza ha fatto schizzare in orbita il prezzo dell’ Oil dai miseri stabili 5 $ / barile degli anni 60 a quotazioni che hanno garantito la ricchezza di Saudi Arabia, Emirati satelliti del Golfo e delle banche anglosassoni dove i primi hanno investito i loro nuovi giganteschi profitti; 1999 deregulation bancaria in USA voluta dal potere finanziario locale -con l’appoggio di Alan Greenspan Pres. Fed dell’epoca- che di fatto hanno preso in ostaggio l’allora Pres. USA Bill Clinton facendogli firmare la ratifica grazie alla quale le principali banche USA sono state lasciate libere di iniziare la selvaggia galoppata speculativa nota che ha portato poi al 2007… e ai tempi attuali).

Quando considero una soc. quotata come Apple che attualmente capitalizza quasi 2000(duemila) miliardi $ a fronte di utili netti annui di 200(duecento) miliardi $, ho la piena prova del concetto di cui sopra. Tutto questo fa parte di un progetto di lunga data -andando a ritroso nel tempo- la cui realizzazione è prossima, se non già attuata.

La pandemia “Covid19” ha costituito un ulteriore ruolo a favore dei vertici mondiali di comando, nel riuscire a terrorizzare le masse di cittadini (che così non solo non pensano con la propria testa ma nemmeno agiscono di conseguenza; chi ancora lo fà è comunque soggetto ai decreti restrittivi attuati per arginare la pandemia, il che equivale a minori assembramenti ed impossibilità di dialogo tra le persone, quelle che ancora “pensano” e che come tali fanno più paura al sistema). Un quadro perfetto, per chi voleva ritornare ai tempi ante 900, in cui CHI comanda ha un ruolo determinante ed indiscusso, appena sotto di un livello i pochi afligliati vassalli ai primi ai quali devono obbedire, e molto più staccata verso il basso la massa omogenea di miliardi di esseri umani ai quali deve essere dato solo lo stretto necessario per la sopravvivenza, illudendoli e drogandoli con tecnologia di consumo a basso costo, dove lo “smartphone” (che definisco “strumento di DISTRUZIONE di masse”, non solo distrazione…) ha un ruolo chiave.

forex1960
Scritto il 18 Marzo 2021 at 11:17

Come ho scritto nel post precedente e dopo aver letto il tuo articolo di oggi,la cosa che più mi fà in caxxate è che questo succede solo negli USA, non ho mai visto una Banca che presta soldi a zero e paga interessi al 2.50℅ , la speculazione c’è da sempre però anche se folle a sempre una motivazione magari falsa ma che segue una sua logica , vogliono che le borse salgano lo fanno con dati falsi e quello che serve, se le vogliono far crollare ogni scusa è buona, soli che negli altri paesi la logica dei tassi segue un corso normale allineato a quelli decisi dalle banche centrali poi magari si gioca sul rischio paese, falso o vero che sia, è giusto quello che dici come si fà ad investire zero quando gli USA offrono alti tassi, però c’è chi come mme non ha investito ora al 2.50% ma magari 1.50% proprio perché altri paesi dovevi pagare per investire.

forex1960
Scritto il 18 Marzo 2021 at 15:24

E sinceramente stare sotto del 20% su titoli tripla a non mi piace, non ho investito in Tesla o titoli spazzatura.

reragno
Scritto il 18 Marzo 2021 at 15:57

Bill Gross è short sui treasuries, quindi è ora di comprare………….

https://www.finanzaonline.com/notizie/bill-gross-e-short-sui-treasury-e-vede-inflazione-al-3-4-possibile-operazione-twist-della-fed

stanziale
Scritto il 18 Marzo 2021 at 16:32

Il blocco ad astrazeneca, e quindi secondo me una riflessione (forse…) da parte del fessissimo popolo italiano in ordine ai vaccini, e’ venuto solo ed esclusivamente per merito dell’istituto tedesco che ha avuto il coraggio di dire la verita’, sui casi di trombosi che hanno avuto. Io ho sempre parlato male dei tedeschi, ma quando e’ giusto il merito va riconosciuto.

SOSTIENI ICEBERGFINANZA
Segui IcebergFinanza su
http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/ http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/ http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/
SOSTIENI IL NOSTRO VIAGGIO
IL NOSTRO LIBRO clicca qui
ICEBERGFINANZA NEL MONDO
Articolo dal Network
Paura, timore scriveva il Vettori ne
FTSE MIB INDEX Setup e Angoli di Gann Setup Annuale: ultimi: 2019/2020 (range 15017/25483 ) [ u
Analisi Tecnica Il nostrano rompe anche i supporti dei 25000/25100 e va al test del successivo in a
La rottura del canale rialzista dello SP500 è chiara, ma il rimbalzo in un punto topico è altret
Ftse Mib. Dopo aver toccato il 13 agosto il massimo di periodo a 26.687 punti, l’indice italiano
Ieri all'improvviso mentre il trentennale stava per rompere l'importante supporto a 1,81, un'ond
I nodi vengono al pettine e avvicinandosi le scadenze delle cedole, inizia a sentirsi non solo l
Opzioni e Future 24 Settembre. I maggiori indici mondiali hanno chiuso con rialzi medi di oltre l
FTSE MIB INDEX Setup e Angoli di Gann Setup Annuale: ultimi: 2019/2020 (range 15017/25483 ) [ u
TIM è la rete mobile 5G più veloce d’Europa: Opensignal posiziona il gruppo nella top 30 mondial
CONTATORE