MES… BREXIT QUESTIONE CHIUSA!

Scritto il alle 11:06 da icebergfinanza

Conte dice No al Mes (06/04/2020) - YouTube

Occupiamoci ora delle parole di Conte ieri sul Mes, dichiarazioni che cancellano inequivocabilmente qualunque possibilità di utilizzo di questo inutile strumento, confermando quello che abbiamo scritto per mesi e mesi…

Immagine

Quindi oggi ho il Partito Democratico e Renzi in particolare, danno l’ultimatum a Conte, minacciando la caduta del Governo o se ne stanno zitti muti e rassegnati e il capito MES è per il momento chiuso.

Il rischio è che il Governo lo facciano davvero cadere, nel caso ci ritroveremo in casa non solo il MES ma pure la Troika, grazie a questa sinistra che non perde occasione per svenderci all’Europa.

Cambiamo completamente argomento!

Fermatevi per un minuto a riflettere!

Per mesi e mesi vi hanno raccontato che la Brexit equivaleva alla fine del mondo, collasso del pil britannico, fuga dalla City e dall’Inghilterra, depressione economica e via dicendo.

Sono passati oltre quattro anni e non è successo nulla, semplicemente perché come direbbe Hermann Wilhelm Göring, l’unica strategia vincente, per portare la gente a seguirti a credere nel tuo progetto è quella del terrore.

Macron ha appena confermato che l’UE lancerebbe un devastante embargo energetico contro il Regno Unito se Boris Johnson si rifiutasse di cedere.

Sono semplicemente ridicoli, perché non hanno la più pallida idea di come funziona il mondo i francesi.

Ridicoli come le agenzie del senno di poi che nel fine settimana hanno fatto circolare la voce che molti Stati subiranno un taglio al loro merito di credito.

Hanno iniziato con il Regno Unito, ma questo dimostra che non sanno quello che fanno, non sanno cosa serve la Banca centrale inglese, riducendo il rating al livello di Belgio e Repubblica Ceca, Aa3

Moody’s suggerisce che senza un ampio accordo commerciale con l’UE pagherebbero  a caro prezzo, il no deal. Ripeto semplicemente ridicolo paragonare il Regno Unito a qualunque altro Paese.

Le prossime due settimana saranno davvero importanti per le sorti dei prossimi mesi, noi ci siamo fatti un’idea in base al livello raggiunto dai voti postali in America di quello che accadrà all’inizio di novembre.

Ne abbiamo già ampiamente parlato nell’ultimo manoscritto del voto postale ma ci sono alcune importanti novità.

 Immagine

Sembra che oltre dieci milioni di americani hanno già votato per le presidenziali americane, un record a 21 giorni dalle elezioni, battuto ampiamente il numero dei voti postali del 2016 .

Secondo alcuni sondaggi sembra che circa il 60 % dei democratici voterà per posta.

A differenza dei repubblicani che si recheranno ai seggi. Ciò significa che il giorno delle elezioni non avremo il presidente degli Stati Uniti, perché si dovrà aspettare lo spoglio delle schede pervenute per posta, come vi abbiamo raccontato nel dettaglio nell’ultimo manoscritto.

Immagine

Ormai non manca molto al momento della verità, ricordatevi che vinca Trump o che vinca Biden, non importa, la vera vincitrice oggi è la deflazione da debiti che unita a questa pandemia non lascia scampo ai rendimenti.

… e questo è solo l’inizio, purtroppo!

Chiunque volesse sostenere il nostro viaggio riceverà in OMAGGIO le analisi di Machiavelli. Per contribuire al nostro viaggio basta cliccare SUL BANNER  a fianco dei post sul lato destro della pagina o andare alla sezione DONAZIONI…

SEMPLICEMENTE GRAZIE!

 

 

 

 

 

2 commenti Commenta
idleproc
Scritto il 21 Ottobre 2020 at 14:07

Da noi, grande è il fervore nella pugna, guidate dalle galline d’assalto provate da mille battaglie, lanciano anche le riserve e la vecchia guardia ormai spompata.

idleproc
Scritto il 21 Ottobre 2020 at 20:10

…hanno messo in piedi un sistema di strozzinaggio parassitario integrato, “informatizzato” e finanziarizzato su tutta l’Italia e a piccoli passi misurati e temporizzati anche con la propaganda sulle vostre rezioni. Fondato sul debito creato artifcialmente nel nostro caso con politiche economiche mirate e svendita di strumenti istituzionali, facendosi i capitali reali produttivi e di copertura, gli manca solo da far fuori qualche singolo oppositore individuale e vi troverete un sano “governo” di unità nazionale come previsto.
Confrontate il “metodo”… questi sono i veri professionisti che controllano l’europa, non fatevi illusioni.
State perdendo il vostro tempo a discutere su quello che ha detto tizio e caio, pensate solo a difendervi e sostenete quelli che sparsi in giro cercano ancora di farlo.

SOSTIENI ICEBERGFINANZA
Segui IcebergFinanza su
http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/ http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/ http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/
SOSTIENI IL NOSTRO VIAGGIO
IL NOSTRO LIBRO clicca qui
ICEBERGFINANZA NEL MONDO
Articolo dal Network
Mercati fortissimi e prezzi che strappano continuamente al rialzo su ogni supporto costringendo molt
FTSE MIB INDEX Setup e Angoli di Gann Setup Annuale: ultimi: 2019/2020 (range 15017/25483 ) [ u
Giornate molto particolari con continui capovolgimenti di fronte e operatori costretti a incessanti
Che la volatilità sia tornata sui mercati in modo più o meno marcato è evidente. I timori sop
FTSE MIB INDEX Setup e Angoli di Gann Setup Annuale: ultimi: 2019/2020 (range 15017/25483 ) [ u
I mercati partono con una correzione che sembra scaricare gli eccessi degli ultimi tempi. Ma pot
Ftse Mib. Dopo il tonfo con gap ribassista del 26 di novembre, l'indice è sceso verso i 25.520 punt
Nonostante la poderosa discesa che ha portato i prezzi dei principali indici azionari a ridosso di D
Analisi Tecnica Il nostrano rimane nella parte bassa del mocimento con oscillazioni all'interno d
Una certezza c’è. Ovvero che nessuno sa cosa faranno le borse. Fateci caso. Ogni anno, a dice
CONTATORE