DEUTSCHE BANK NON E’ LEHMAN…!

Scritto il alle 07:30 da icebergfinanza

Risultati immagini per cappellaio matto

L’altro ieri abbiamo ascoltato l’ex governatore della Bundesbank. Axel Weber, dire che non c’è alcun momento Lehman all’orizzonte, ieri invece è stato il turno del  ministro delle finanze austriaco Hans Joerg Schelling…

Deutsche Bank non è un’altra Lehman per l’Europa, dice ministro finanze Austria

LONDRA (Reuters) – I problemi di Deutsche Bank non sono per l’Europa un’altra Lehman Brothers, secondo il ministro delle Finanze austriaco che ha parlato invece di una generale crisi di redditività per gli istituti di credito della regione. (…)

Schelling ha spiegato che la questione di Deutsche Bank non sarà tema di discussione al prossimo incontro dei ministri delle finanze europeo, anche se ha ricordato che nessuno avrebbe pensato che il collasso di una banca di media taglia come Lehman avrebbe scatenato una valanga così catastrofica.

“Questo non dovrebbe più accadere perché abbiamo la direttiva bancaria, l’unione bancaria, un regolatore comune, il meccanismo di risoluzione, i depositi garantiti previsti dalla regole dell’Unione europea. Questo significa che abbiamo tutti gli strumenti in campo a livello europeo per stabilizzare i mercati finanziari”.

Bene meglio così, ora sappiamo che Deustche Bank non è Lehman e che il problema di Deustche Bank è solo un problema di redditività!

Peccato che 10 hedge fund non la pensano così…

Deutsche Bank, dieci hedge fund in ritirata. Sell-off a Wall Street

…le indicrezioni hanno fatto volare i CDS e crollare i prezzi dei bond senior di Deutsche Bank!

Ciò che fa sorridere sono le dichiarazioni dei portavoce di DB…

“I nostri clienti di trading sono tra gli investitori piu’ sofisticati al mondo”, “Siamo fiduciosi che la maggioranza di loro comprenda a pieno la nostra posizione finanziaria stabile, il contesto macroeconomico attuale, le trattative in corso in Usa e i progressi che stiamo facendo con la nostra strategia”.

Deutsche Bank: hedge fund prendono le distanze, “nostra posizione

In fondo anche il Gorilla di Wall Street applicava la sua strategia e dopo aver incassato tra i 300 e i 500 milioni di dollari prima o poi tornerà sulla scena, senza aver pagato nulla, in fondo non c’è nessuna prova di frode, in una certa finanza funziona così, fottere il prossimo è la regola, istituzionalizzata.

Richard Fuld: perché il gorilla di Lehman è tornato

Vediamo se piano, piano le lezioni servono…Continua la bufera su Wells Fargo

Non c’è più nulla da aggiungere, quello che avevamo da dire lo abbiamo detto per sei lunghi anni, il solito catastrofista quello di Icebergfinanza, peccato che in fondo sono stato solo un ottimista qualunque ben informato in buona compagnia.

Non è la solvibilità o la mancanza di capitale che può distruggere una banca  ma la perdita della fiducia, la perdita dell’accesso alla liquidità è ovvio che il governo tedesco dovrà intervenire è solo questione di tempo. 

Ora attenzione perchè nel fine settimana gli eventi potrebbero precipitare, ma allo stesso tempo potrebbero essere messe in atto azioni che temporaneamente riportino fiducia sul mercato, temporaneamente, perchè la fiducia è una cosa ESTREMAMENTE delicata.

Ora non resta che attendere che la verità figlia del tempo faccia il suo corso, in fondo era folle anche solo immaginare quello che sta accadendo, come direbbe il nostro cappellaio matto…

” Si dice che per sopravvivere qui bisogna essere matti …quasi come un cappellaio…e per fortuna io lo sono!La gente vede la follia nella mia colorata vivacità e non riesce a vedere la pazzia nella loro noiosa normalità!

Deustche Bank non è Lehman e soprattutto non è interconnessa con nessuno visto che sempre Axel Weber ha dichiarato che l’interconnessione tra le banche è stata largamente ridotta a livello sostenibile.

Risultati immagini per interconnession deutsche bank

Non c’è nulla di divertente in quello che sta accadendo il rischio è che molti innocenti perdano il loro posto di lavoro, non solo nelle banche ma anche nell’economia, reale, come sta già accadendo purtroppo, grazie ad un manipolo di esaltati psicopatici, intrisi di avidità, manager falliti che hanno un unico scopo, il profitto più alto nel minor tempo possibile a qualunque costo.

In troppi hanno sorriso in questi anni facendo finta di nulla e sottovalutando un problema che era li sotto gli occhi di tutti, un elefante in una stanza di cristalli, giorno dopo giorno, sempre più grande, sempre più fragile e si, parliamo di Monte dei Pasci di Siena,delle banche italiane, dei titoli di Stato italiani, come dicono i tedeschi, quelli si che sono problemi, giusto perchè, Deutsche Bank non è Lehman…

Nel fine settimana appuntamento con il nostro Machiavelli ne avremo di cose da raccontarci a partire dalle ” Cose dell’Alemagna ” MACHIAVELLI E LE COSE DELL’ALEMAGNA

“Per avere scritto, alla giunta mia anno qui, delle cose dello imperatore e della Magna, io non so che me ne dire di più; dirò solo di nuovo della natura dell’imperatore, quale è uomo gittatore del suo sopra tutti gli altri che a’ nostri tempi o prima sono stati; il che fa che sempre ha bisogno, ne somma alcuna è per bastargli in qualunque grado la fortuna si trovi. È vario, perché oggi vuole una cosa e domani no; non si consiglia con persona, e crede ad ognuno; vuole le cose che non può avere, e da quelle che può avere si discosta, e per questo piglia sempre i partiti al contrario.

… vuole le cose che non può avere, vuole le cose che non può avere, vuole le cose che non può aver…

C’è del marcio in Alemagna!

Contribuisci anche tu LIBERAMENTE a tenere in vita un’isola di condivisione quotidiana nell’oceano infinito di questa tempesta perfetta, l’informazione indipendente…

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 10.0/10 (19 votes cast)
VN:F [1.9.20_1166]
Rating: +15 (from 15 votes)
DEUTSCHE BANK NON E' LEHMAN...!, 10.0 out of 10 based on 19 ratings
Tags:   |
30 commenti Commenta
benti77
Scritto il 30 settembre 2016 at 08:54

è micidiale sentirsi “felice” del possibile crollo di DB ma allo stesso tempo essere consapevole che tutto ci farà tranne che bene…
Se fuga dall’euro sarà, temo non la faranno pulita per i risparmiatori… a dicembre scatta lo scambio automatico delle informazioni se non sbaglio

aorlansky60
Scritto il 30 settembre 2016 at 09:15

Su Deutsche Bank sembra essere nata una PAURA matta in giro ultimamente, che sale ulteriormente con le ultime vicende a WS di ieri,

eppure TUTTI sapevano [anche i sassi] -da anni- che DB oltre che banca d’affari era/è UNA COLOSSALE BOMBA AD OROLOGERIA

a volte penso che l’uomo è un essere davvero strano oltre che insanabilmente sciocco in certi suoi comportamenti;

se perfino il mondo angloasassone attraverso il WSJ grida di paura “FATE PRESTO” [detto soprattutto alla merkel]

significa che sotto sotto da qualche parte in Germania stà covando una carica di TNT davvero impressionante;

altro che “l’interconnessione tra le banche è stata largamente ridotta a livello sostenibile.” (ultime parole famose)…

una volta che gli investitori -specie quelli di peso come certi hedge funds- mettono in discussione la credibilità di una banca -anche se questa si chiami come la corazzata DEUTSCHE BANK- compromettendone LA FIDUCIA (come ha detto saggiamente il Capitano in una parte di questo suo art)

E’ FINITA

significativo che l’editoriale del WSJ su DB si spinga nel dire che

DB và nazionalizzata, magari anche solo in parte con una percentuale del 25%, se necessario pur di salvare la situazione e angela[merkel] la deve smettere di dire in giro che il gov tedesco non muoverà dito in attesa di vedere gli sviluppi, questo può solo elevare il nervosismo già di per se elevato degli investitori che non potendo confidare sulla garanzia pubbl dello Stato tedesco, vedono solo l’altra [unica] possibile alternativa, nemmeno da nominare (= bail-in, ovvero BIG EXPLOSION)…

yabadaba
Scritto il 30 settembre 2016 at 09:34

Single digit!

charliebrown
Scritto il 30 settembre 2016 at 10:08

aor­lan­sky60,

“a volte penso che l’uomo è un essere davvero strano oltre che insanabilmente sciocco in certi suoi comportamenti”

Uno dei grandi saggi del secolo scorso è stato Albert Einstein, più noto come scienziato che come saggio. Quest’uomo, la cui intelligenza mi intimorisce, tante volte mi ha fatto riflettere con la sua saggezza. Caro Aorlansky, tu sei troppo buono. Tra le frasi attribuite ad Einstein c’è questa che forse già conosci ma che nella tua benevolenza hai molto mitigato e la frase é: “Due cose sono infinite, l’universo e la stupidità umana. Ma riguardo all’universo ho ancora dei dubbi”.

Tornando agli argomenti propri di questo blog, si parla ormai di incubo tedesco con ondata di vendite sulle banche.
Carducci scrisse “La leggenda di Teodorico”, che mi fecero studiare al ginnasio. Qualcuno oggi dovrebbe scrivere in rima “La leggenda di Angela Merkel”.
Potrebbe cominciare così: “Sul castello di Berlino splende il sole a mezzogiorno”, se a Berlino splende qualche volta il sole… Il resto è un viaggio da incubo. Il guaio è che Teodorico poi volò da solo verso l’inferno, ma questa Angela sembra che all’inferno ci sta trascinando anche noi. Mai nome risultò meno indovinato per una donna.

john_ludd
Scritto il 30 settembre 2016 at 10:24

ben­ti77@fi­nan­zaon­li­ne,

cosa sei Totò Reina che vuole trasferire i propri denari in nero ? Esiste la libera circolazione dei capitali, basta dichiarare i propri possedimenti finanziari all’estero nel modulo RW, ci paghi la patrimoniale del 2 x mille e finisce lì. Ti hanno talmente condizionato la testa da pensare che andrai all’inferno tradendo dio, la patria e qualche altra stronzata ? Spero di no, ma se decidi di farlo, allora fallo bene quindi in chiaro e non in Germania o negli USA.

Saluti dalla luna.

john_ludd
Scritto il 30 settembre 2016 at 10:28

aor­lan­sky60,

a un certo punto, quando non si sa, qualcuno dirà qualcosa e i titoli DB saliranno del 50% in 1 secondo e qualche cazzone incapace di giocare corto si butterà dalla finestra. Poi più avanti verrà davvero il momento di seppellire DB e tante altre come lei.

Saluti dalla luna.

aorlansky60
Scritto il 30 settembre 2016 at 10:44

@ Charlie Brown

grazie per avermi ricordato quell’affermazione [nota e storica, che già conoscevo] di ALBERT ,

di cui ricordo [già che ci siamo] un altra celebre affermazione :

no so con quali armi sarà combattuta la III W.W. ma so di certo con quali sarà combattuta la IVta W.W. :
con le pietre.

…forse forse potremmo dare un aiuto al grande ALBERT [che assiste dall’aldilà alle misere tragedie umani (visto che non è sopravvissuto ai giorni nostri per vederlo compiuto) nel suggerirgli le armi [di distruzione di massa] con le quali l’attuale III W.W. viene combattuta :

con DERIVATI, carta straccia [dall’ ELEVATISSIMO POTERE DISTRUTTIVO] e ALTA FINANZA in genere…

aorlansky60
Scritto il 30 settembre 2016 at 10:54

@ John_Ludd

a un certo punto, quando non si sa, qualcuno dirà qualcosa e i titoli DB saliranno del 50% in 1 secondo

ciao JOHN, piacere di rileggerti;

c’è da essere certi che i pochi e selezionati intimi amici di quel “qualcuno” ne stiano approffittando per ritrovarsi in POLE POSITION quando la bandiera a scacchi sarà sventolata [da quel “qualcuno”] che decreterà quel +50% che dici…

madmax
Scritto il 30 settembre 2016 at 11:39

aorlansky60,

Scusa la ma WWWIII e’ gia’ in corso in Siria! Non ve lo raccontano ma e’ cosi’, quello che mi fa rabbia e’ la solida demenziale miopia e ripetizione degli errori: hanno armati i Talebani in Afghanistan ed il risultato si e’ visto, hanno abbattuto il “dittatore” Saddam ed il paese e’ sfasciato da anni con i barba che la fanno da padroni, hanno ucciso il “dittatore” Gheddafi e ci siamo ritrovati il terrorismo sotto casa, il prossimo “dittatore” e’ Assad, forse colpevole di avere nelle proprie universita’ il 60% di donne, fateci caso erano tutti laici!!!!
Ma curiosamente sono granitici e stabili gli stati religiosi dove trattano le donne come cani!
Vogliano allungare la lista delle barbarie????

aorlansky60
Scritto il 30 settembre 2016 at 12:06

@ MadMax

perdonami,

ma una cosiddetta “World War” è un conflitto [militare] in grado di interessare molti paesi nel mondo, non solo Siria o Afghanistan

e per adesso [per fortuna ns] non ho ancora visto bombe cadere sui territori di ITA FR UK DE ES PT NL BL PL etc etc etc e nemmeno su quelli di USA AU NL, attentati terroristici a parte;

ma invece ho visto [nel corso degli ultimi 6 anni] intere schiere di milioni di lavoratori EU falcidiati per la perdita di occupazione in conseguenza dei giochetti finanziari cui si sono dedicati gli altezzosi viziati cinici alti vertici oppulenti della ns società : questo va molto vicino COME CONSEGUENZE PRATICHE VISIBILI ad una guerra mondiale su vasta scala…

giulio0808
Scritto il 30 settembre 2016 at 13:18

Ascolatare il telegiornale che dice che siamo usciti dalla deflazione perchè c’è stato un incremento dello 0,1% su base annua…non si può sentire. Ascoltare che la disoccupazione è scesa dello 0,4% fra i giovani (o meglio come hanno specificato fra le righe che lo 0,4% degli inattivi si è rimesso in cerca di lavoro) non si può nemmeno sentire. La sfrontatezza con la quale affermano certe cose è pari solo alla loro ignoranza (o malafede)

phitio
Scritto il 30 settembre 2016 at 13:20

Dalla luna si vede il bel panorama della terra, pero’ il panorama locale e’ alquanto scabro e l’aria praticamente irrespirabile
:D

sherpa
Scritto il 30 settembre 2016 at 13:43

giulio0808@finanza,

Hai ragione, la stampa è un grosso problema in Italia.
Le classifiche mi pare lo confermino.

sherpa
Scritto il 30 settembre 2016 at 13:45

giulio0808@finanza,

Aggiungo: non è un caso che siamo qui.

apprendista
Scritto il 30 settembre 2016 at 14:58

X SHERPA
Mi scuso perche’ sono stato un po troppo maleducato,ma e’ dal 2007 che seguo i mercati con la consapevolezza del grande botto e cio’ mi ha logorato l’anima benche’ continui la mia vita e tutti coloro che frequento non immaginano cosa abbia dentro,di fatto e’ come se avessero gia’ vinto i bankster nessuna mi ridara’ il sorriso che ho perso da tempo,anche perche’ sono un piccolo imprenditore quindi immagina come sono sereno….
Saluti

giobbe8871
Scritto il 30 settembre 2016 at 15:05

STO IMMAGINANDO LA FACCIA DI QUEI ITALIANI CHE NEGLI ANNI PASSATI ( 2009 – 2014) HANNO PORTATO I LORI SOLDI IN GERMANIA – SCEGLIENDO DB

giobbe8871
Scritto il 30 settembre 2016 at 15:16

giobbe8871
Scritto il 30 settembre 2016 at 15:18

ma quante aziendine italiane hanno trasferito la loro liquidità in DB ? in un conto in Crande Germania ?

giobbe8871
Scritto il 30 settembre 2016 at 15:21

giobbe8871
Scritto il 30 settembre 2016 at 15:23

MA QUANTO sei SODDISFATTO Andrea ?

la verità vi renderà LIBERI…eh eh

kry
Scritto il 30 settembre 2016 at 17:10

john_­ludd@fi­nan­za:

Sa­lu­ti dalla luna.

Com’è lo vedi mondo da lassù … meglio che da un 8000.

charliebrown
Scritto il 30 settembre 2016 at 19:11

Teodorico, racconta Carducci, fu trasportato da un cavallo nero all’inferno e prima di sprofondarvi, dopo un terribile volo, vide nel cielo il volto di una innocente vittima della sua prepotenza, il mite Severino Boezio.

Stamattina immaginavo che analoga sorte toccasse ad Angela Merkel, sprofondando nell’inferno di Deutsche Bank. Basta cambiare un poco i versi finali ed ecco la visione della cancelliera.

Ma dall’italo confine
Che mai sorge in vetta al monte?
Non è il sole, è un’ampia fronte.
Del Berlusca è il stanco viso,
Del simpatico ex trombeur.

(scusatemi la licenza poetica e lo pseudo francesismo goliardico)

Più semplicemente si potrebbe dire: chi la fa la aspetti. Ma sono solo fantasie scherzose. Meglio leggere attentamente le considerazioni che ci arriveranno nel fine settimana dal bravo Andrea Mazzalai, perché nella realtà c’è poco da scherzare.

mannoz
Scritto il 30 settembre 2016 at 19:39

consiglio caldamente la lettura del libro DEBITO di david graeber, dà una visione antropologica che è anche il punto di vista molte volte evidenziato in questo blog da Mazzalai di tutto l’assurdo normalizzato che stiamo vivendo.

stanziale
Scritto il 30 settembre 2016 at 19:47

In effetti, come scrive madmax, pare che il punto cruciale sia la guerra in corso in siria. Sembra (fonte, Bottarelli) che vi e’ stata una telefonata stamani presto tra Obama e Merkel, guarda caso poi le notizie che le multe per db che si attenuano. In cambio (la criminale o ricattata Merkel, fate voi) ha condannato verbalmente Putin per le (molto presunte) vittime degli attacchi aerei russi, come da propaganda a reti unificate europee in corso. La stessa Russia e’ stata oggetto di un vile ricatto di un alto militare Usa che ha promesso parecchie bare russe di ritorno e terrorismo nelle citta’ russe, cui ha replicato respingendo le minacce un altrettanto alto militare russo(fonte, aurorasito) . Questo e’ il clima.

sherpa
Scritto il 30 settembre 2016 at 20:17

apprendista@finanza,
Non ti devi scusare, non mi hai offeso.
Mi dispiace leggere la tua preoccupazione che ti assicuro condivido anche se non sembra.
Sono un piccolissimo imprenditore anch’io, sono tempi grami per (quasi) tutti.
Cerca di restare sereno per quel che puoi.

laforzamotrice
Scritto il 1 ottobre 2016 at 12:14

beh, non siamo tutti contenti della caduta degli dei? (DB) Personalmente ho sempre sostenuto che la lotta ai bankers e alle banche, dovrebbe essere portata unitamente, senza dividerle in buone o cattive. Adesso che il bubbone DB/Germania rischia di scoppiare ho come l’impressione che ce la stiamo facendo sotto tutti, e a ragione. Il nemico non è una banca o una nazione, ma il sistema finanziario speculativo nel suo insieme, i soldi che fanno soldi, che non ha nome ne nazionalità; un sistema parassitario, un casinò dove i giocatori utilizzano soldi non loro, e se l’operatore non rischia niente di suo, è ovvio che il rischio sale “oltre”. E’ elementare, ma si preferisce prendersela con il cattivo di turno, germania, russia, cina ecc.ecc. con la consueta tattica del “dividi et impera”. Vorrei dirvi di preparare i sassi per la IV W.W., ma tanto non ci sarà nessuno per combatterla. Tanto vale godersi gli ultimi tempi.

gainhunter
Scritto il 1 ottobre 2016 at 17:33

kry@finanza,

Ben ritrovato! Mi chiedevo che fine avessi fatto.
Ciao

kry
Scritto il 2 ottobre 2016 at 00:10

gai­n­hun­ter,

Grazie per l’interessamento.
A settembre sono stato sempre un pò assente essendo un mese particolarmente impegnativo mentre quest’ anno lo sono stato di più perchè sto prendendo delle decisioni radicali che mi stanno portano consapevolmente a salire su un treno destinato probabilmente verso l’illusione.
Il mio motto attualmente è ” Meglio chiudere un esperienza con tristezza e amarezza oggi che per disperazione domani. ”
Tentar non nuoce e meglio prevenire che doversi fermare per leccarsi le ferite.
Buon fine settima.
Ciao e di nuovo grazie per l’interessamento.

gainhunter
Scritto il 2 ottobre 2016 at 06:54

kry@finanza,

Allora in bocca al lupo!
Buon fine settimana

SOSTIENI ICEBERGFINANZA
Segui IcebergFinanza su
http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/ http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/ http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/
SOSTIENI IL NOSTRO VIAGGIO
IL NOSTRO LIBRO clicca qui
ICEBERGFINANZA NEL MONDO
Articolo dal Network
FTSE MIB INDEX Setup e Angoli di Gann Setup Annuale: ultimi: 2019/2020 (range 15017/25483 ) [ i
Ripartenza si, ma senza il botto, almeno per ora, visto che c'è ancora tanta incertezza e molte
Ftse Mib: indice italiano cerca il recupero dopo il test del supporto a 21.920 punti. Oro: import
Guest post: Trading Room #389. Nono si rompe area 23000 e si corregge. Lo scenario tecnico peggior
Mentre un sempre più ondivago Robert Shiller si sforza nel suggerire agli investitori che non c
Analisi Tecnica Ritentiamo la rottura della resistenbza a 22800 per l'attacco al nuovo massimo ma v
Open Interest e Analisi Monetaria. Sul Dax chiusura di put a strike 13800 e rollaggio esterno a s
Stoxx Giornaliero Buonasera a tutti, arrivano i primi segnali di debolezza dello Stoxx che ne
DJI Giornaliero Buon anno a tutti, rifaccio anche qui gli auguri per un nuovo anno positivo
Tracy Inverso [Settimanale] (gg. 6)[Base Dati: 15 minuti] Tracy Inverso [Settimanale] (gg. 8)
CONTATORE