BREXIT: IL FANTASMA DELL’ARMAGEDDON!

Scritto il alle 11:10 da icebergfinanza

Giusto due righe per ringraziare nuovamente tutti coloro che in questi mesi si sono prodigati per assicurare ansia e terrore quotidiano a proposito della fine del mondo attesa per l’uscita dall’Europa del Regno Unito…

Brexit Armageddon era una terrificante visione …

Immagine

… ma in realtà non è accaduto nulla!

Immagine1

 

Alle volte un’immagine esprime più di mille parole!

Buona Consapevolezza in attesa del referendumn costituzionale!

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 10.0/10 (11 votes cast)
VN:F [1.9.20_1166]
Rating: +11 (from 11 votes)
BREXIT: IL FANTASMA DELL'ARMAGEDDON!, 10.0 out of 10 based on 11 ratings
Tags: ,   |
8 commenti Commenta
madmax
Scritto il 24 agosto 2016 at 11:45

Comunque non e’ successo nulla in quanto il Brexit non c’e’ stato!!!

Adesso sono esattamente nella stessa situazione del prima-referemdum.

Ma pongo una domanda contro-intuitiva: se non e’ successo nulla, allora perche’ non attivano la procedura di uscita? Curioso che da un lato dicano, nessun problema piu’ forti di prima, poi nei fatti a due mesi da un voto democratico non si attivino per uscire.

Sinceramente tutto questo innamoramento per gli UK non lo capisco, tutto sommato sono loro che hanno piazzato come Commissario EU ai servizi finanziari un lobbista della City che ha smantellato pian piano ogni richiesta di traparenza e regole partite nel momento post-crisi, arrivando ad un bel nulla di fatto!

Una domanda finale ve la faccio: va chi e’ stato il masochista che ha messo un francese a capo di Unicredit? Adesso Unicredit vende Pekao in Polonia concorrente di BNP (francese guarda caso) poi si vendono Pioneer concorrente di SG (francese pure lei e guarda caso da dove viene il nuovo CEO). Se volete farvi male continuate cosi’.

madmax
Scritto il 24 agosto 2016 at 11:51

Le notizie vanno sempre lette in maniera retrospettiva: aspettate qualche anno poi cercate le vecchie notizie sono sempre istruttive per capire il presente e le balle che vi raccontano, un piccolo esempio: https://www.theguardian.com/world/2011/dec/14/barack-obama-iraq-war-success

tbtcot
Scritto il 24 agosto 2016 at 11:52

Condivido.. sono rimasti e in più sterlina debole… cosa che noi non potremmo avere…
Allora essere in Europa funziona.. poi sul cambiare i trattati mi trovi d’accordo, ma li cambierei nel senso che metterei un pò più di democrazia nell unione.. tipo togliere la commissione e elezione del governo dell’unione..

aorlansky60
Scritto il 24 agosto 2016 at 11:59

@ Madmax

pongo una domanda contro-intuitiva: se non e’ successo nulla, allora perche’ non attivano la procedura di uscita?

rispondo con lo stesso post fatto da me ieri su un altro thread :

…avete notato un particolare sul caso “Brexit” ??

Francia e Italia spingono fortemente per l’uscita ufficiale della UK dalla UE in tempi rapidi,

mentre la merkel, volevo dire la germania, cerca di prendersi tutto il tempo possibile…

strano, non è vero ??…

…eh eh eh nulla avviene per caso, specie in economia e specialmente nei rapporti diplomatici (e commerciali ad alto livello…) tra Stati sovrani, specie quelli più forti potenti (ed influenti) presenti sulla scena :

ho letto da qualche parte che l’UK rappresenta per la Germania un mercato difficile cui rinunciare, dato che

l’UE-27 ha bisogno dei mercati britannici aventi $65 miliardi d’eccedenze nette all’anno. E più della metà di queste eccedenze è imputabile alla Germania, la quale guadagna dal Regno Unito il 40% del suo surplus commerciale con il resto dell’UE. – (cit. da un art di David Stockman pubblicato recentemente);

…c’è da immaginare che la merkel volevo dire la germania vorrà prendersi “tutto il tempo possibile” (e magari anche l’UK cui non stà affatto male questo stato di AMBIGUITA’) prima di applicare le procedure di uscita…

phitio
Scritto il 24 agosto 2016 at 12:35

Ma si ma si, vedrete che se la piglieranno con tutta la calma di questo mondo ad uscire, e fra cinque anni ci ritroveremo anocra qui a parlarne, di brexit (salvo cataclismi, ovviamente).
O almeno, questa e’ la loro intenzione (parlando dei governanti).

Quello che non stanno mettendo in conto e’ che se non avverra’ la brexit, le persone voteranno per un nuovo partito politico che la rendera’ possibile. A questo punto la brexit si materializzera’ anche nei fatti.

A prendere per il sedere la gente sono capaci qui da noi in Italia, dove i referendum sono regolarmente trattati come carta straccia, ma da quelle parti gli elettori si incazzano sul serio.

stanziale
Scritto il 24 agosto 2016 at 19:43

madmax,

“Una domanda finale ve la faccio: va chi e’ stato il masochista che ha messo un francese a capo di Unicredit? Adesso Unicredit vende Pekao in Polonia concorrente di BNP (francese guarda caso) poi si vendono Pioneer concorrente di SG (francese pure lei e guarda caso da dove viene il nuovo CEO). Se volete farvi male continuate cosi’.”
Madmax, sfotti? Sono i piddioti /euristi che ci hanno svenduto, ovvio….ma se Unicredit e’ a maggioranza azionaria straniera, perche’ lo abbiamo permesso, come scrivo da ANNI, e gli stessi ci mettono un francese sul quale il governo non ha nulla da dire, e’ ovvio che questo appena arrivato svende subito i gioielli per darli ai suoi amici….nella fattispecie, la partecipata Polacca mi confermerai che e’ un gioiello che da sola fa 2/3 dell’utile unicredit…

per la brexit, ma che ti frega quando sara’ del tutto, tanto arriva prima da se’ la fine dell’euro, basta vedere la farsa di ventotene…non vedo il motivo di preoccuparmi per loro, hanno avuto la loro bella dose di liberismo e globalismo-dalla tatcher in poi almeno su questo eri d’accordo- che li ha ridotti molto male ed il popolo pare non abbia molto apprezzato -ne’ il globalismo, ne’ la predominanza dei tedeschi, ne’ l’invasione degli extra comunitari, 3 ottimi motivi-…. cosa che noi NON abbiamo ancora fatto….io valuto sempre positivamente il popolo quando si risveglia, e cio’ accadra’ presto in altre parti …

veleno50
Scritto il 24 agosto 2016 at 20:29

stan­zia­le@fi­nan­za,
Se il buco è largo e non basta un rammendo ci vuole una toppa , quindi diciamo che occorre disfarsi dei pezzi migliori cercando di ottimizzare il massimo.sai quanto miliardi occorrono per il prossimo aumento di capitale? Tu credi che avere azioni unicredit sia un affare, sia vantaggioso? Credo che tu non capisca molto di titoli bancari ,non ci vuole molto a capire che li stanno cestinado, non ci vogliono mettere soldi su un cadavere puzzolente,se come dici tu la banca potrebbe essere scalata o conquistata i prezzi dovrebbero salire come un razzo lanciato da Cap Canaveral.Le banche sono purtroppo in questo momento il peggiore affare che tu possa fare lasciamelo dire, non cè marginalità come non c’è marginalità per le assicurazioni non gudagnano più come prima, troppe filiali, troppo personale, banche concorrenti estere all’avanguardia ,banche online straordinarie,In Italia le poste sono diventae una banca molto effeciente. Credimi se una banca chiude basta chiedere il permesso non so a chi e se ne apre un’altra, sono più delle pizzerie.Non capisco cosa c’entra la politica pidiotta come le chiami tu con la evoluzione bancaria in Europa,non allargarti troppo Stanziale con comenti su argomenti più grandi te . notte

stanziale
Scritto il 24 agosto 2016 at 20:57

veleno50@finanza,

La politica piddiota bancaria c’entra e molto con l’involuzione , non evoluzione. A colonia, Veleno.

SOSTIENI ICEBERGFINANZA
Segui IcebergFinanza su
http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/ http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/ http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/
SOSTIENI IL NOSTRO VIAGGIO
IL NOSTRO LIBRO clicca qui
REVOLVERSMAPS

ICEBERGFINANZA NEL MONDO

Articolo dal Network
  Come spesso accade sotto l'ombrellone, nel fine settimana il ministro di Storia Gualtieri,
Il cross Eur Usd si dimostra molto interessante in questa fase di mercato Nel video TRENDS del We
Le movimentazioni monetarie degli ultimi due giorni di borsa mostrano l'indice Ftsemib in netta cont
Analisi Tecnica Perdiamo il canale rialzista e con long black anche i 19300... La doji di indecisi
FTSE MIB INDEX Setup e Angoli di Gann Setup Annuale: ultimi: 2016/2017 (range 15017/23133 ) [ u
I dati macro di venerdi hanno dato un po' di positività in più ma attenzione, in ambito intermar
Iniziamo con una bella notizia, nuovi minimi sul rendimento trentennale dei nostri tesorucci
Ftse Mib. Dopo la rottura della ex trend line rialzista che ha accompagnato i corsi da metà febbra
FTSE MIB INDEX Setup e Angoli di Gann Setup Annuale: ultimi: 2016/2017 (range 15017/23133 ) [ u
Alla fine anche lo SP500 ce l’ha fatta, è tornato alle quotazioni a cui si trovava a metà fe