OPTIMA BANK FAILED! EURO 2016 BELGIO ITALIA UNO A ZERO

Scritto il alle 07:45 da icebergfinanza

Euro 2016, palla al centro pronti via e il Belgio è subito in vantaggio con una banca fallita a zero!

Belgian central bank blocks accounts of Optima Bank

Si lo so è passato tutto sotto silenzio!

Communicatie met betrekking tot Optima Bank

Nulla di particolare sia ben chiaro. basta osservare cosa sta accadendo nella presunta Germania virtuosa dove le banche cadono a pezzi una dopo l’altra,  la Banca Centrale belga ha chiuso Optima Bank la quale non era più in grado di far fronte ai propri impegni verso i propri clienti ed è stata costretta a cessare tutte le attività bancarie dopo che alcune operazioni fraudolente sono state rivelate.

C’è chi si chiede che gusto ci sia a evidenziare i problemi altrui quando in casa nostra stanno cadendo una dopo l’altra. Serve solo a ricordare ad un popolo esterofilo che intorno a noi non va poi tanto bene aspettando il botto delle banche canadesi e australiane, come ben sapete, ma in sintesi di mezzo sistema finanziario europeo, avanti di questo passo.

Nulla di nulla, se non che la vigilanza belga ha subito incaricato il fondo speciale di tutela  di organizzare un sistema di garanzia dei depositi per rimborsare i clienti della banca, anche se Optima Bank non ha ancora presentato alcuna procedura di fallimento.

Ma tu pensa proprio recentemente ci siamo chiesti per quale motivo la divisione belga di Deutsche Bank offre interessi al 5 %!!!!

DEUTSCHE BANK …ALMANACCHI, ALMANACCHI NUOVI

Zero Hedge si chiede se ci sono altre banche della zona euro che sono sotto  stretta sorveglianza da parte delle autorità nazionali di regolamentazione (o sovranazionali) e se  una banca centrale non ha nemmeno annunciato la nomina del commissario straordinario per Optima Bank , come può la gente essere rassicurata sui suoi depositi? Che altro sta succedendo nella zona euro a porte chiuse? Perché il Banco Popolare ad esempio, ha bisogno di un aumento di capitale di emergenza se in precedenza si è sostenuto che era abbastanza forte per resistere ad esempio ad una tempesta immobiliare?

I lettori di Icebergfinanza, gli amici di Machiavelli devono fare riferimento al modello di rischio più volte proposto, quello che ci ha permesso di individuare nella crisi del 2008. ben 8 delle prime dieci banche americane, fallite, nazionalizzate, incorporate.

Davvero un inizio di settimana strepitoso per il settore bancario europeo, ma attenzione a certi livelli c’è un limite. Quello che potrebbe succedere nei prossimi giorni potrebbe piano, piano, diventare opportunità.

Speriamo proprio che nelle prossime settimane, l’Italia con le sue banche, non pareggi il conto con il Belgio!

 

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 9.9/10 (16 votes cast)
VN:F [1.9.20_1166]
Rating: +13 (from 13 votes)
OPTIMA BANK FAILED! EURO 2016 BELGIO ITALIA UNO A ZERO, 9.9 out of 10 based on 16 ratings
7 commenti Commenta
francia r
Scritto il 13 giugno 2016 at 08:13

Ba… potrebbe essere “interessante” capire come i belgi sono arrivati a questo strappo culturale …. dichiarare fallita una banca di truffatori e liquidarla e’ una cosa grossa di questi tempi … sicuri che chiuderanno “baracca e burattini” sfanculando manager e bonus ???
Mi sembrerebbe un tantino controcorrente … a meni che i pesci grossi con i relativi capitali non siano gia’ al sicuro dammo’… un po’ com’e’ capitato di recente dalle nostre parti no?
O forse hanno delle leggi “ad banchierum” e “politicum” diverse dalle nostre?
Quanta efficienza ha avuto il nostro governo a leggiferare per parare il culo a parenti e conoscenti …. esattamente il contrario di quanto ha fatto per salvaguardare gli interessi del “popolo” che doveva salvaguardare …. ma fan tutti finta di nulla ….

stanziale
Scritto il 13 giugno 2016 at 08:43

A proposito di esterofili, la Ciiiina: ieri Passali sul sussidiario scriveva che le sue banche avrebbero il 50% degli attivi bancari nel mondo! Cioe’ tradotto, grosso modo, vuol dire che hanno la meta’ dei crediti marci mondiali! La bolla continua a gonfiarsi, insomma…intanto da questo articolo di Bottarelli, si scopre come bruxelles, l’europa, piu’ nazista che nel 1940, intende dividere le province brutanniche dell’impero euro/tedesco: neanche Hitler era arrivato a fare piani per lo spacchettamento della Gran Bretagna.

madmax
Scritto il 13 giugno 2016 at 09:06

UK exit finalmente!
Condivido con voi qualche chicca che pochi sanno! Ad esempio lo sapevate che se un italiano o francese va a studiare all’universota’ di Edimburgo paga grossomodo 3000 GBP come uno scozzese mentre se si iscrive uno di Londra paga 9000 GBP? Lo sapevate poi che oltre la meta’ della terra un Scozia e’ posseduta da 470 persone? Pochissime scozzesi ma tantissime blasonate?
Possiamo raccontare quel che vogliamo ma gli UK non sono un paese unito, se non bastano gli esempi sopra prendi gli europei non trovi gli UK ma England, Wales, Scotland….ovvero gli stati! Per cui credo che tanti, sopratutto in Scozia sperino per il Brexit per poi fare lo Sco-exit e abbandonare il Regno Unito!!!!
Salutix

francia r
Scritto il 13 giugno 2016 at 09:11

stan­zia­le@fi­nan­za,
Mah … non mi sembra un articolo molto credibile … certo in questi anni ne abbiamo viste di tutti I colori, ma dubito che qualcuno in Europa possa realmente pensare di inglobare uno stato nazionalista e monarchico come l’inghilterra in una sorta di Euro-regione “facendola a pezzettini” … pensare di frazionare qualunque stato sovrano europeo per “incrementare” le dimensioni di altri stati europei mi sembra una cagata …. forse è una proiezione di come potrebbe essere una sorta di “pan-europa” fra qualche decennio, dove non esisterebbero più nazioni e confini ma solo regioni +/- autonome, fra cui quelle inglesi, cosa che però non tiene neanche conto di cosa è realmente l’inghilterra, dei suoi domini e del potenziale economico del commonwealth.
Solo una crisi economica epocale del loro “mercato ristretto”, attualmente felice e protetto (il commonwealth appunto) potrebbe spingere gli inglesi a mollare la loro indipendenza monetaria.

Mi sembra proprio una cagata

stanziale
Scritto il 14 giugno 2016 at 02:05

francia r@finanza,

Anche a me, che gli inglesi accettino; e’ indubbiamente fuori discussione. Ma intanto i tedeschi pianificano, come e peggio che nel 1940…allora, l’italia doveva essere una colonia agricola: ora, neanche quello. Ancora una volta: meglio Adolf?

aorlansky60
Scritto il 14 giugno 2016 at 08:19

@ Stanziale

i tedeschi attuali sembrano perfino più cinici e spietati del modello che hanno ereditato,

per avere una conferma di questo, provare ad andare a chiedere a 11 milioni di cavie nel primo laboratorio di eutanasia UE in fase di sperimentazione denominato “sezione Grecia”, dopo alcuni anni di entrata a regime della “cura” pianificata per loro dai tedeschi.

SOSTIENI ICEBERGFINANZA
Segui IcebergFinanza su
http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/ http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/ http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/
SOSTIENI IL NOSTRO VIAGGIO
IL NOSTRO LIBRO clicca qui
CONSULENZA ECONOMICO FINANZIARIA
Articolo dal Network
Ftse Mib: dopo aver testato il supporto di breve a 21.795 punti, l'indice italiano ha superato nuo
Il governo Conte 2 ha finalmente riunificato nella sua persona il confronto con le parti sociali che
FTSE MIB INDEX Setup e Angoli di Gann Setup Annuale: ultimi: 2016/2017 (range 15017/23133 ) [ u
Settembre può essere il momento giusto per cercare e trovare un nuovo lavoro e dare slancio all
Ftse Mib: l'indice italiano apre in rialzo e si riporta sopra i 22.000 punti. I livelli da monitorar
Oggi poche novità, in quanto ieri c'è stata la solita riunione della Federal Reserve, dove tra
FTSE MIB INDEX Setup e Angoli di Gann Setup Annuale: ultimi: 2016/2017 (range 15017/23133 ) [ u
Ftse Mib: operatori cauti in attesa delle decisioni del Presidente della Fed. I mercati scommettono
I fondi negoziali della previdenza complementare non sono a prestazione definita. Sono a prestazione
Tutti in attesa della risposta di Powell dopo il convinto sostegno espansivo fronte BCE di Dragh