GRECIA: REFERENDUM OXI!

Scritto il alle 11:00 da icebergfinanza

Tutto e il contrario di tutto come in questa crisi, OXI (no) NAI (si) domenica la Grecia si gioca il futuro, domenica si gioca il futuro dell’Europa.

Le ultime vicende fanno sorridere, proposte e controproposte, sino all’ultimo istante, chiacchiere da bar offerte gratuitamente dai giornali e dalle televisioni, ciò che conta sono solo le parole in diretta, il resto sono solo favole per polli di Trilussa.

Sino ad ieri i media internazionali diffondevano sondaggi obsoleti per confondere le idee, i SI sono in vantaggio ovunque dicevano, sino ad ieri, poi all’improvviso, i NO sono in testa però i SI recuperano. Ridicoli!

Ricordo a tutti come ieri che in Italia non è possibile promuovere referendum consultivi come in Grecia e non possono essere proposti referendum su trattati internazionali. Per quanto riguarda l’Austria diamo alle notizie la sua giusta dimensione … Austria, referendum per uscire dall’Europa

Facciamo così anche noi facciamo vedere alcuni sondaggi che loro non fanno vedere…

Il sì avanza nei sondaggi, ma il no resta in vantaggio – Nei sondaggi sulla cruciale consultazione, intanto, resta in testa il no, ma il sì sta recuperando. Secondo l’istituto Prorata in una rilevazione per il giornale Efimerida ton synatkton, prima dell’annuncio della chiusura delle banche, da lunedì, i sì erano al 30% e i no al 57%. Dopo l’introduzione di tetti ai prelievi bancomat e lo stop alle transazioni verso l’estero, i sì sono saliti al 37% e i no sono scesi al 46%, riducendo il divario dal 27 al 9 per cento. Circa l’86% degli intervistati ha detto che domenica andrà a votare: secondo gli analisti è un segnale che i greci ritengono cruciale l’esito della consultazione sull’ultima proposta , che in caso di vittoria del no potrebbe sfociare nell’uscita del Paese dall’Eurozona.

Vi invito ad esprimere liberamente il Vostro pensiero a proposito del referendum di domenica in Grecia, andando all’indirizzo www.sefossigreco.altervista.org

11500 votazioni significa che ormai la questione Grecia riguarda anche noi, non possiamo non esprimerci.

Nel frattempo per aumentare la Vostra Consapevolezza e quella dei Vostri amici e conoscenti quello che Mario Monti ha definito in maniera ridicola ” Il più grande successo dell’euro” https://vimeo.com/123182159

Collegamento permanente dell'immagine integrata

Giustamente la Germania ha opposto resistenza all’ultimo ridicolo tentativo di trovare un accordo da parte di un uomo Juncker, non dimentichiamolo che mentre l’Europa soffriva lui faceva affari sottobanco per il suo Paese aiutando le aziende s stipulare accordi fiscali occulti LuxLeaks

Fa davvero sorridere il nostro premier, ma quello che ieri è andato dalla Merkel per sostenerla nel rimproverare la Grecia che deve fare i compitini sull’austerità è forse quello che a Trento un mese fa urlava che in settembre sarebbe andato in Europa a fare casino perchè con l’austerità è ora di finirla? Lo spessore politico di questa gente è tenero e si taglia con un grissino.

La Grecia deve fare i suoi compiti, non ha fatto le riforme…

Belli i grafici vero, soprattutto se vengono fatti da loro, smontano la grande massa di idioti che in questo Paese latrano quotidianamente alla luna dimenticando l’Universo che vi sta intorno.

Ve lo immaginate in prima serata un programma qualunque della televisione nazionale nel quale si ha il tempo di smontare pezzo per pezzo tutte le menzogne e i luoghi comuni di questi anni, anche sul nostro Paese, sfornando grafici su grafici, le loro fonti come fatto a Bologna. Si scatenerebbe una rivoluzione è meglio di no, è meglio che gli italiani continuino a dormire.

Il vecchio Whiston aveva ragione, tempo 50 anni e la Germania in Europa tornerà ad alzare la testa…

Collegamento permanente dell'immagine integrata

I mercati stanno festeggiando la vittoria dei si, certo come i gestori prima di domenica scorsa festeggiavano all’80 % la buona riuscita degli accordi in una maniera e nell’altra.

Scusate se vado in ordine sparso ma spesso e volentieri lascio dei pezzi di puzzle poi sta a Voi ricomporlo.

Ogni tanto qualcuno a sinistra si sveglia… “A me fa impressione che posizioni così conformi alla linea Merkel ormai in Italia ci siano solo nel Pd”

E’ solo questione di STASI, lei, Angelina ha i documento giusti in mano e forse anche qualcosa d’altro  …ANGELA MERKEL: AUSTERITA’…IL VENTO DELL’EST

Poi scopri che anche lei aveva qualche  dubbio della Merkel sulla Grecia e ti chiedi se da qualche parte magari non salti fuori qualche registrazione nella quale i banchieri tedeschi chiedono alla politica di recuperare i miliardi sparsi allegramente qua e la per l’Europa.

In fondo finanza e politica sono la stessa minestra in attesa che qualche scarafaggio …

5

Ah si è un articolo vecchio …

Deutsche Bank Credit Risk Rises as Review Fuels Funding

Sembra che, secondo quanto riporta il Financial Times,  l’ex co-amministratore delegato di Deutsche Bank Anshu Jain avrebbe ammesso alcune dichiarazioni in merito allo scandalo Libero rese alla Bundesbank potrebbero essere state inaccurate. Un rapporto confidenziale che non fa un BaFin…

Il Bruco rivolgendosi ad Alice nel Paese delle Meraviglie le chiese: Chi sei, bambina?    In questo momento non lo so, signore. Se potessi lo farei, ma purtroppo sono confusa, ho cambiato dimensioni dieci, cento, mille volte e questa è una cosa che sconcerta!    Devo dirti una cosa importante, bambina! Ricordati di non perdere mai la calma, qualunque cosa accada! 

Contribuisci anche tu LIBERAMENTE a tenere in vita un’isola di condivisione quotidiana nell’oceano infinito di questa tempesta perfetta …

Chiunque volesse ricevere le ultime analisi può liberamente contribuire al nostro viaggio … cliccando qui sopra o sul banner in cima al blog o sul lato destro della pagina. Semplicemente Grazie.

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 10.0/10 (19 votes cast)
VN:F [1.9.20_1166]
Rating: +16 (from 18 votes)
GRECIA: REFERENDUM OXI!, 10.0 out of 10 based on 19 ratings
Tags:   |
26 commenti Commenta
kry
Scritto il 2 luglio 2015 at 11:50

O X I sembra quasi il gioco del tris …. e di solito finisce senza vincitori.

aorlansky60
Scritto il 2 luglio 2015 at 13:57

Fa davvero sorridere il nostro premier, ma quello che ieri è andato dalla Merkel per sostenerla nel rimproverare la Grecia che deve fare i compitini sull’austerità è forse quello che a Trento un mese fa urlava che in settembre sarebbe andato in Europa a fare casino perchè con l’austerità è ora di finirla?

in linea col pensiero del ns premier, un nota di Ag diffonde una dichiarazione odierna del min. Padoan :

La domanda vera non è : più o meno austerità, ma come si fa L’austerità è un falso problema.

Mi fa piacere notare che anche Padoan creda che la creazione di NUOVI POSTI di LAVORO sia la prima condizione per ridare impulso ad un economia stagnante; a maggior ragione per un paese come il ns che vede ancora disoccupazione al 12% di cui 41% giovanile – ultimi dati uff.li di Maggio

Nemmeno lui sembra però sapere come riuscire a creare nuovi posti di lavoro (tanto che se lo chiede: “come si fà?”#), forse perchè non può dire quello che NON si deve dire (*) per uno della sua posizione.

occorre essere chiari : Il LAVORO non cresce sugli alberi ne cade dal cielo come manna;

uno Stato che funziona(bene), che cresce e si sviluppa non ci riesce per caso, ma deve poter contare anche su un solido tessuto imprenditoriale privato; affinchè avvenga questo bisogna favorire le condizioni che permettono BISOGNO di LAVORO : risposta ovvia, LA DOMANDA DI CONSUMO; e pressione fiscale meno esagerata di quella applicata dallo Stato italiano alle imprese private.
Magari rivedere anche la gestione della spesa pubbl, nella quale Cottarelli come commissario incaricato aveva individuato capitoli chiaramente “aggredibili”(non mi rifersico al sistema pensioni); il fabbisogno dello Stato verrebbe meno e di conseguenza riuscirebbe VOLENDOLO ad applicare pressione fiscale più in linea con la media EU, apportando di riflesso competitività maggiore alle ns imprese private… che anzichè chiudere avrebbero poi bisogno di assumere…

Però l’austerità non va minimizzata, è pericolosamente riduttivo indicarla come “falso problema” : se applicata con estremo rigore non può che ostacolare la creazione di nuovi posti di lavoro; di conseguenza ostacola la crescita; questo non lo dico io ma i fatti. Il caso Grecia dovrebbe pur insegnare qualcosa, almeno nei numeri (il pil greco è uscito dissanguato dalla cura troika). Quindi l’austerità è chiaramente un fattore negativo, determinante nel contesto analizzato.

(*) Ma all’Italia l’austerità viene richiesta continuamente dalla UE e dalla Germania, mai soddisfatti dell’andamento dei nostri conti pubblici : come la mettiamo, caro padoan (e caro renzi) ???

Ma forse questa è solo una semplice scusante; magari sotto sotto c’è dell’altro… A chi fa comodo che un paese fortemente votato all’esportazione di prodotti come l’italia venga penalizzato e che le sue aziende private siano azzoppate al punto da non essere più competitive?? la cui economia è a sua volta fortemente votata all’export; in area UE qual’è il paese più votato all’export??? Ti rispondi e poi comprendi tutto.

ps : caro vecchio Winston, di tutto si potrà dire di lui, ma non che non avesse le idee chiare e il fiuto fino.

aorlansky60

precisazione : quando dico capitoli chiaramente “aggredibili”(non mi rifersico al sistema pensioni)

non mi rifersico al trattamento pensionistico di tutti coloro che avendo versato adeguati contributi possono e anzi devono poter contare di diritto su giusta parametrizzazione a loro dovuta, perchè anche in questo settore CI SAREBBE TANTO DA RIVEDERE, PER ESEMPIO quell’ESERCITO DI IMPASTATI IN POLITICA CHE DA DECENNI A VARI LIVELLI SI SONO COSTRUITI PENSIONE E/O VITALIAZIO con contributi versati

Longobardo

E intanto questo bieco individuo ha ancora la spudoratezza di proferir verbo:
http://www.wallstreetitalia.com/article/1819410/euro/monti-berlino-stia-attenta-rischia-rivolta-spiriti-io-ho-evitato-la-troika-in-italia.aspx

“hanno dilapidato il patrimonio di simpatia” :lol: accipicchia…. che kattivoni!!

draziz
Scritto il 2 luglio 2015 at 14:27

Quello che in televisione ha definito la Grecia uno splendido successo, parafrasando per non ripeterci le cose, ha fatto e sta facendo la figura del pallone gonfiato (in inglese: gasbag).
L’estorsione di denaro compiuta ai danni degli italiani e giustificata come necessaria per sostenere la spesa di interessi del debito pubblico, non è stata compensata da una riduzione dello stesso, anzi…
La posa tronfia con in grembo un elegante cagnolino (in onore forse ad un certo Ernst Stavro Blofeld di bondiana – 007 – memoria, ma lui usava un gatto) ha suggerito a molti, soprattutto cassintegrati e disoccupati di cui si è “mooolto” occupato, cosa fare con la sua immagine: palline di carta da scaricare nel wc…

L’unico sistema per fare ripartire il mercato del lavoro è quello di ridurre l’attuale carico fiscale e contributivo assurto a livelli insostenibili.
Insostenibile non significa “a fatica ce la si fa”, vuol dire “così si può solo chiudere” oppure svendere le imprese al miglior offerente straniero.
Ahh…forse adesso ho capito qual è il piano…

aorlansky60
Scritto il 2 luglio 2015 at 15:15

m.monti :

“Quelle che chiamiamo regole europee non sono fatte per il piacere di qualche burocrate, ma per i greci di domani, per gli italiani di domani; , e fare poi stare molto peggio i nostri figli e nipoti.”

Vorrei rispettosamente far notare al prof monti che nonostante la cura da cavallo da lui introdotta per l’italia nel 2011

(o meglio: la cura che egli ha fatto applicare ubbidendo a coloro che gliel’hanno indicata nei particolari) poi continuata da letta e da renzi ai quali ha fornito il testimone (con il beneplacito di napolitano, in quanto tutti premiers NON ELETTI democraticamente dal popolo)

il deb pubbl di quest’ultima non solo non diminuisce o perlomeno si arresta, ma continua salire in un (in)gloriosa inarrestabile crescita (l’unica cosa che cresce in questo paese, dove invece servirebbe che a crescere fosse il pil) :

2008 1666 mld | + 4,2% su anno prec
2009 1764 mld | + 5,8% su anno prec
2010 1851 mld | + 4,9% su anno prec
2011 1906 mld | + 3,0% su anno prec
2012 1989 mld | + 4,3% su anno prec
2013 2069 mld | + 4,0% su anno prec
2014 2135 mld | + 3,1% su anno prec
2015 2194 mld | + (ultimo dato uff.le Aprile)

questo per dare i numeri (possibilmente esatti) e non blaterare di inutili chiacchiere.

Poi si può anche parlare e disquisire di come egli, avendo maturato precedenti nel libro paga di goldman sachs -oltre che membro del comitato direttivo del Bilderberg- prima di essere nominato premier dello Stato italiano, sia stato opportunamente formato ed istruito dalla finanza anglosassone per incul(c)are (copyright KRY quest’ultimo ;-) ) agli italiani “il verbo” cui sottomettersi.

Oltre questo, tra le cose CERTE c’è da dire di una futura generazione di italiani ai quali sarà presentato il conto (amaro) del ns deb pubbl contrariamente a quello che ne pensa il prof. ancora convinto di averlo evitato grazie alle misure da lui introdotte; qualcuno gli vada a dire che il film che stà guardando è pura mistificazione che trascende dalla realtà, e che eviti di coprirsi di ridicolo rilasciando ridicole interviste, che purtroppo ridicoli giornalisti pubblicano per lettori ridicoli.

draziz
Scritto il 2 luglio 2015 at 15:53

aorlansky60,

Il problema è che certi individui si arrogano la pretesa di voler determinare l’esistenza o meno e la qualità di vita di altri esseri umani…
La storia ne riporta tantissimi, alcuni famosi, altri famigerati…
Nel mio gruppo di amici lui passerà alla storia per quello la cui foto è finita giù per il c…sso innumerevoli volte…
Inoltre, il paragone con Ernst Stavro Blofeld di 007 non è stato casuale…

kry
Scritto il 2 luglio 2015 at 16:19

aorlansky60,

Arriverà il giorno in cui come i bambini ” Io ce l’ho più grosso del tuo ( il debito e vediamo se hai il coraggio di farmi fallire)” … solo che non sarà l’italiano.

kry
Scritto il 2 luglio 2015 at 16:42

Ehi sai in Grecia si fa il referendum … e intanto a Portorico. Ehi hai visto in Grecia … mentre in UKraina. Ehi ma sai che in Grecia …

Longobardo

draziz@finanza,

“Nel mio gruppo di amici lui passerà alla storia per quello la cui foto è finita giù per il c…sso innumerevoli volte…”

sciolta civica…..

icebergfinanza
Scritto il 2 luglio 2015 at 17:02

aorlansky60,

Padoan ormai ha i poli invertiti! Impresentabile!

madmax
Scritto il 2 luglio 2015 at 17:21

Perche’ al mondo non organizziamo la Crisis League!!!
Ricordiamoci di inserire Portorico (che con la transparenza americana non sappiamo che cacchio e’ territorio, stato, appendice).
Poi ci mettiamo l’Ukraina che pure lei non paghera’ i loan in scadenza ma io ci aggiungerei l’Indonesia all’indomani della decisione che TUTTE LE OPERAZIONI in valuta estera sono vietate!!! Curioso.

kry
Scritto il 2 luglio 2015 at 17:23

kry@finanza:
Ehi sai in Grecia si fa il referendum … e intanto a Portorico. Ehi hai visto in Grecia … mentre in UKraina. Ehi ma sai che in Grecia …

https://it.finance.yahoo.com/notizie/flash-usa-ordini-allindustria-in-141400107.html

Scritto il 2 luglio 2015 at 17:53

Longobardo:
E intanto questo bieco individuo ha ancora la spudoratezza di proferir verbo:
http://www.wallstreetitalia.com/article/1819410/euro/monti-berlino-stia-attenta-rischia-rivolta-spiriti-io-ho-evitato-la-troika-in-italia.aspx

“hanno dilapidato il patrimonio di simpatia” accipicchia…. che kattivoni!!

Con piglio quasi eroico dice che ha evitato la Troika in Italia.

Peccato che non dica che quello che ha portato in Italia fosse molto peggio: il presidente della Trilaterale. Ossia lui stesso. Ossia il presidente d’una società privata fondata in America da un banchiere, Rockefeller, e che NULLA ha a che fare con la democrazia o con le istituzioni legittime.

Essenzialmente, un colpo di Stato, nemmeno fatto dall’esercito o politici nazionali, ma un colpo di Stato venuto dagli USA.

kry
Scritto il 2 luglio 2015 at 17:57

madmax:
Perche’ al mondo non organizziamo la Crisis League!!! … Curioso.

E poi ci troveremo come le star
A bere del whisky al Roxy bar
Ognuno a rincorrere I suoi guai!!! ….. e a lasciar il conto da pagarrrr

Longobardo
Scritto il 2 luglio 2015 at 18:17

dfumagalli@finanza,
“un colpo di Stato venuto dagli USA.”

Esatto. Che poi è quello che hanno intenzione di fare anche in Grecia: insediare un governo fantoccio che non crei problemi, un governo che sia……”simpatico”.

madmax
Scritto il 2 luglio 2015 at 18:46

kry@finanza,

Piu’ che una vita spericolata, vedo tanti che:

Tutti vogliono viaggiare in prima
L’hostess che c’ha tutto quel che vuoi
Tutti quanti con il drink in mano
E sotto come va
Fuori come va
Fuori come va…

madmax
Scritto il 2 luglio 2015 at 18:47

Longobardo,

Nulla di nuovo, ai giovani consiglio di andare a leggere e capite il Colpo di Stato e successivo regime dei Colonnelli in Grecia!!!

kry
Scritto il 2 luglio 2015 at 19:29

madmax:

Nulla di nuovo, ai giovani consiglio di andare a leggere e capite il Colpo di Stato e successivo regime dei Colonnelli in Grecia!!!

oppure …..Credete sia impossibile che una nuova dittatura possa essere instaurata nella moderna Germania, poiché la gente ha imparato dagli errori del passato. — https://it.wikipedia.org/wiki/L%27onda_(film_2008) [ Vedere per credere (???)]

stanziale
Scritto il 2 luglio 2015 at 19:38

Be’ ai tempi del vecchio Winston ancora si ragionava, non c’era il buonismo di ora, che ci ha ridotto in mutande. Ragazzi, vi ammiro per la (tutto sommato) pacatezza con cui trattate l’argomento Monti. Io ormai non riesco piu’, e non certo per possibili denunce; mi fa schifo solo pensare di dedicarci qualche rigo.

kry
Scritto il 2 luglio 2015 at 19:42

Longobardo:
<a href="#comment-55995"

Esatto. Che poi è quello che hanno intenzione di fare anche in Grecia: insediare un governo fantoccio che non crei problemi, un governo che sia……”simpatico”.

Simpatico, proprio il termine esatto per capire quanto possa essere doloroso il futuro. http://www.my-personaltrainer.it/farmacologia/sistema-nervoso-neurotrasmettitori-45.html

kry
Scritto il 2 luglio 2015 at 19:45

stanziale@finanza,

Dai su non ci fosse stato Monti non avremmo la bilancia commerciale positiva e i tetesky godrebbero ancor più di brutto.

stanziale
Scritto il 2 luglio 2015 at 22:51

kry@finanza,

Beh, in effetti…ti potrei allora rispondere che se restava altri 2 anni ora eravamo gia’ fuori dall’euro.

aorlansky60
Scritto il 3 luglio 2015 at 08:28

ecco un esempio pratico di come favorire l’atecchimento e lo sviluppo di una solida imprenditorialità privata :

http://www.ilsole24ore.com/art/mondo/2015-07-02/carinzia-valley-dove-ti-aiutano-se-vuoi-fare-impresa-e-tasse-sono-25percento-221746.shtml?uuid=AClg32K

ESEMPIO CARINZIA:
La tassazione sugli utili d’impresa (Irpeg/Ires) E c’è una maggiore deducibilità dei costi produttivi. Oltre a una lunga serie di contributi regionali per gli investimenti aziendali che arrivano fino al 20% per industria e artigianato, al 10% per le start up e le microimprese giovanili e addirittura fino al 50% del totale per gli investimenti in ricerca e sviluppo. – Il Sole 24 Ore –

se io fossi un imprenditore italiano, leggendo questo, mi volto immediatamente verso la banda “renzi poletti padoan” e gli chiedo un paio di cose, prima di “mandarli a carinzia” (non so se si è recepito il doppio senso)… mi correggo, la banda in questione non ha tutte le responsabilità in merito, sarebbe ingiusto addossargliele, sapendo che le cronicità dei problemi italiani da cui deriva come prima conseguenza UNA TASSAZIONE ESASPERATA SUL MONDO DEL LAVORO E VERSO LE IMPRESE, viene da molto molto MOLTO lontano, ben prima del 2011…

———————————————————————————————————————–

Ma torniamo alla Grecia. Sui possibili sviluppi stanno uscendo un raffica di considerazioni. Sia che prevalga il si oppure il no al referedum, sembra che il conto da pagare sarà comunque piuttosto elevato:

http://www.ilsole24ore.com/art/mondo/2015-07-02/fmi-salvare-grecia-taglio-debito-e-50-miliardi-tre-anni-172209.shtml?uuid=AC9LlmK

L’Fmi ha pubblicato poco fa uno studio secondo cui il fabbisogno di finanziamento della Grecia fra l’ottobre di quest’anno e il dicembre del 2018 è di 50,2 miliardi di euro. A questi devono aggiungersi i debiti in scadenza quest’estate che ammontano a circa 16 miliardi di euro.- Il Sole 24 Ore –

Considerando che la Grecia ha finito i soldi e viene tenuta in vita grazie alla flebo della ELA, il quadro è piuttosto chiaro.

fatemi capire : qui con la scusa di “mettere le cose a posto”(da parte dei cervelloni della troika) è stato creato un mostro che richiede una quantità di risorse sempre più elevata in funzione del tempo; il concetto è che se avessero lasciato fallire la grecia nel 2010 il conto sarebbe stato “100”,
se fosse stata fatta fallire nel 2012 il conto sarebbe stato “200”,
nel 2014 il conto sarebbe stato “300”, nel 2015 “400” e cosi via…

La cosa più evidente di questo pastiche è che più passa il tempo e più si rimanda la risoluzione del problema, più il conto di quest’ultimo aumenta. Con la maggiorparte dei cittadini greci che anzichè star meglio stanno sempre peggio.

L’esempio dello scolapasta si addice alla Grecia, soldi in entrata dalla UE che poi si perdono non si sa bene dove (o forse si) :
http://www.ilsole24ore.com/art/mondo/2015-07-02/paperoni-greci-philip-niarchos-61-anni-patrimonio-11500-milioni-dollari-173003.shtml?uuid=ACC3upK&nmll=2707

Se fossi sospettoso (e lo sono) penserei ad una strategia opportunamente predisposta sulla conduzione del caso greco, in cui a guadagnarci sono in pochi e a rimetterci MOLTI.

Sono proprio curioso di vedere per quanti anni ancora può andare avanti una storia raccontata e messa in scena così.

kry
Scritto il 3 luglio 2015 at 09:07

stanziale@finanza,

Pensa chi dovresti ringraziare per veder realizzato un tuo sogno.

SOSTIENI ICEBERGFINANZA
Segui IcebergFinanza su
http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/ http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/ http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/
SOSTIENI IL NOSTRO VIAGGIO
IL NOSTRO LIBRO clicca qui
CONSULENZA ECONOMICO FINANZIARIA
Articolo dal Network
Ftse Mib: l’indice italiano è andato a testare nuovamente la trend line rialzista di breve period
Come da manuale ora abbiamo in un colpo solo tutto quello che l'antibiblioteca di Eco suggeriva,
"L’anno bellissimo"  preconizzato dal presidente del Consiglio n. 1 ( Preconizzare = annunciare s
Il Fomc doveva scorrere via liscio senza particolari novità. Ed in effetti non sono successe de
FTSE MIB INDEX Setup e Angoli di Gann Setup Annuale: ultimi: 2016/2017 (range 15017/23133 ) [ u
E’ meglio comprare un’auto nuova o noleggiarla a lungo termine è la domanda che si è posta Alt
Ftse Mib: l’indice italiano è andato a testare nuovamente la trend line rialzista di breve period
Non potevo trovare migliore vigneta per sintetizzare la riunione del FOMC della Federal Reserve
FTSE MIB INDEX Setup e Angoli di Gann Setup Annuale: ultimi: 2016/2017 (range 15017/23133 ) [ u
Ftse Mib: apre debole l'indice italiano in attesa della Fed. Gli operatori attendono il meeting Fed