TAPERING …MON AMOUR!

Scritto il alle 10:00 da icebergfinanza

 

Sembra quasi la scena di un film la leggenda metropolitana del tapering, ( rientro graduale dalle politiche monetarie relative agli acquisti di assets MBS e titoli di Stato) , una scena d’amore, l’illusione di una ripresa che non verrà, con sullo sfondo non solo nubi di guerra ma anche macroeconomiche.

Ma andiamo con ordine e mentre esplodono le vendite di automobiline rigorosamente sostenute dalla ripresa del credito al consumo, incominciando dalla bilancia commerciale americana pubblicata ieri, dopo che i dati del mese precedente avevo spinto la revisione del PIL ben oltre le aspettative.

Deficit commerciale Usa +13,3% a 39,15 miliardi $ in luglio  Il deficit commerciale degli Stati Uniti è cresciuto in luglio, dopo essere calato il mese precedente al minmo in quasi quattro anni. Gli americani hanno acquistato più auto straniere e altri beni, mentre la crescita lenta all’estero ha limitato la domanda di prodotti statunitensi.Secondo quanto reso noto dal dipartimento del Commercio, il deficit è cresciuto del 13,3% a 39,15 miliardi di dollari dai 34,54 miliardi di giugno. Gli analisti attendevano un aumento a 39 miliardi. Il deficit è comunque in calo del 10% rispetto a un anno fa. Le esportazioni sono calate dello 0,6% a 189,45 miliardi di dollari (aumentate quelle di forniture industriali, beni di consumo e motori), mentre le importazioni sono cresciute dell’1,6% a 228,5 miliardi (in aumento quelle di petrolio, sulla scia del rialzo dei prezzi del greggio). Da segnalare che il deficit commerciale, non aggiustato a fattori stagionali, con la Cina si è attestato a 30,1 miliardi di dollari, quello con l’Unione Europea a 13,9 miliardi e quello con il Canada a 2,8 miliardi. In attivo per 1,7 miliardi il bilancio con il Brasile.

Calano le esportazioni nonostante un dollaro debole e aumentano le importazioni. Sintesi …nella prossima revisione, il GDP sarà rivisto nuovamente al ribasso. Se questa è la tendenza sarà un autunno caldo per l’economia americana ma non solo. Il deficit con la Cina è salito al nuovo record storico, proprio mentre secondo alcuni in oriente si stanno disfando dei treasuries.

Ieri è uscito il Beige Book, la solita minestrina riscaldata sulla situazione dell’economia americana… Beige Book (Fed): economia Usa cresce a un passo “da moderato a modesto”, nulla di nuovo in sostanza, da moderato a modesto in attesa dell’ultima parte dell’anno.

Ma facciamo un piccolo passo indietro perchè dopo l’anticipo del sottoindice dell’occupazione del ISM manifatturiero che è risultato in calo ci attendono tre antipasti oggi ( sussidi unemployment claims, ADP report ( occupazione settore privato ) e sottoindice occupazione del ISM settore servizi ) in attesa del piatto principale domani, payrolls!

Ebbene ve la ricordate la NFIB_TheVoiceOfSmallBusiness che rappresenta circa 600.000 PMI , l’80 % dei nuovi posti di lavoro mensilmente creati in America, ovvero le piccole e medie imprese …

Small business hiring dips in August for fourth straight month: NFIB

(Reuters) – U.S. small businesses cut jobs for the fourth straight month in August, the National Federation of Independent Business said in a report that casts a shadow over recent signs of strength in the economy.The Nashville-based small business association said on Wednesday firms on average reduced their staff by 0.3 workers.The U.S. economy accelerated sharply in the second quarter led by a jump in exports, while consumer demand remained resilient despite this year’s tax hikes. A report on Tuesday showed new orders at America’s factories in August grew at their fastest pace in over two years.

 

The Labor Department is expected to report on Friday that employers of all sizes added 180,000 workers to their payrolls last month, beating July’s pace of hiring.

Small businesses, however, appear to be adding workers with less gusto. Eleven percent of the firms surveyed by the NFIB reported they cut staff in August, compared to 8 percent who added workers.

Rileggetevi STATO DI MASSIMA ALLERTA…UN TAPERING TIRA L’ALTRO!…tra le righe troverete un’altra indicazione su quello che potrebbe essere il dato di domani, sempre che come spesso accade, l’ufficio del lavoro non produca un’altra delle sue meravigliose sorprese, con dati che spostando le virgole possono essere interpretati come meglio si crede in attesa delle revisioni che verranno. Tutto sta nel comprendere se il tapering sa da fare a qualunque costo!

Altri indicatori che seguo da anni, raccontano tutta un’altra realtà per il mondo del lavoro americano.

Nel frattempo via libera da parte del senato, l’ala del Congresso, meno intransigente sulla guerra batterio…logica, una vittoria di Pirro, visto il voto contrario di due democratici, l’ astensione e la giravoltola finale del giocatore di poker McCain assecondato da uno dei suoi uomini. Non perdiamo l’ultima speranza!

Infine, ribadisco che Machiavelli non cambia la sua visione, dietro il tapering è nascosta l’ennesima grande occasione.

Il nostro Machiavelli è di nuovo con noi, con la sua nuova visione in “Luglio con il bene che ti voglio…”, per tutti coloro che hanno contribuito o vogliono liberamente contribuire al nostro viaggio.

« SOSTIENI L’INFORMAZIONE INDIPENDENTE contribuisci anche tu LIBERAMENTE a tenere in vita un’isola di condivisione quotidiana nell’oceano infinito di questa tempesta perfetta …Chiunque volesse ricevere le ultime analisi può liberamente contribuire al nostro viaggio cliccando sul banner in cima al blog o sul lato destro della pagina.Semplicemente Grazie!

Inoltre Vi aspettiamo tutti per la nuova avventura su   METEOECONOMY  per condividere insieme nuove informazioni e analisi non solo economico/finanziarie attraverso la tempesta perfetta.

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 9.5/10 (13 votes cast)
VN:F [1.9.20_1166]
Rating: +8 (from 8 votes)
TAPERING ...MON AMOUR!, 9.5 out of 10 based on 13 ratings
13 commenti Commenta
gnutim
Scritto il 5 settembre 2013 at 10:24

sarà un lungo week end…

kry
Scritto il 5 settembre 2013 at 13:36

Anche dalla germania cominciano gli scricchiolii e a vedere i numeri della colonia olanda fossi un tedesco comincerei seriamente a preoccuparmi. http://vocidallagermania.blogspot.it/2013/09/con-chi-commerciano-i-tedeschi.html

giobbe8871
Scritto il 5 settembre 2013 at 15:32

kry@finanza,

che grandi sono i Vandali Germanici
ora gli rimangono i fidi fratelli musulmani turchi-Ottomani ( fedeli dal 1453 d.C.) :mrgreen: :roll: dove esportare le loro wurstelWagen :mrgreen:

http://vocidallagermania.blogspot.it/2013/09/con-chi-commerciano-i-tedeschi.html

giobbe8871
Scritto il 5 settembre 2013 at 15:34

ma quanto sono bravi i Germanici ad esportare in Cina e India…. :mrgreen::mrgreen:8O

dai Mazzalai, prenditi pure la RIVINCITA, te lo meriti Capitano :wink:

giobbe8871
Scritto il 5 settembre 2013 at 15:47

Gli armeni erano sostenuti dalla Russia nella loro lotta per l’indipendenza, poiché la Russia aspirava ad indebolire l’Impero ottomano per annetterne dei territori ed eventualmente appropriarsi di Costantinopoli. Per reprimere il movimento autonomista armeno, il Governo ottomano incoraggiò fra i curdi, con i quali condivideva il territorio nell’Armenia storica, sentimenti di odio anti-armeno.

L’oppressione che dovettero subire dai curdi e l’aumento delle tasse imposto dal governo turco esasperò gli armeni fino alla rivolta, alla quale l’esercito ottomano, affiancato da milizie irregolari curde, rispose assassinando migliaia di armeni e bruciandone i villaggi (1894).

Due anni dopo, probabilmente per ottenere visibilità internazionale, alcuni rivoluzionari armeni occuparono la banca ottomana a Istanbul. La reazione fu un pogrom anti-armeno da parte di turchi ottomani in cui persero la vita 50.000 armeni.

…Nel 1915 alcuni battaglioni armeni dell’esercito russo cominciarono a reclutare fra le loro fila armeni che in precedenza avevano militato nell’esercito ottomano. Intanto l’esercito francese finanziava e armava a sua volta gli armeni,…

Nella notte tra il 23 e il 24 aprile 1915 vennero eseguiti i primi arresti tra l’élite armena di Costantinopoli. L’operazione proseguì l’indomani e nei giorni seguenti. In un solo mese, più di mille intellettuali armeni, tra cui giornalisti, scrittori, poeti e perfino delegati al Parlamento furono deportati verso l’interno dell’Anatolia e massacrati lungo la strada.
Arresti e deportazioni furono compiute in massima parte dai «Giovani Turchi». Nelle marce della morte, che coinvolsero 1.200.000 persone, centinaia di migliaia morirono per fame, malattia o sfinimento. Queste marce della morte furono organizzate con la supervisione di ufficiali dell’esercito tedesco in collegamento con l’esercito turco, secondo le alleanze ancora valide tra Germania e Impero Ottomano (e oggi con la Turchia)…

Queste marce della morte furono organizzate con la supervisione di ufficiali dell’esercito tedesco in collegamento con l’esercito turco

Queste marce della morte furono organizzate con la supervisione di ufficiali dell’esercito tedesco in collegamento con l’esercito turco

Queste marce della morte furono organizzate con la supervisione di ufficiali dell’esercito tedesco in collegamento con l’esercito turco

stanziale
Scritto il 5 settembre 2013 at 18:12

giobbe8871@finanza,

Sei come me, non arrivi a comprendere che noi italiani siamo europeistiiiiii….

stanziale
Scritto il 5 settembre 2013 at 18:52

Anzi, caro Giobbe, non siamo europeistiiiiii….ma europeeeeeisti…tenuti a bada dal lupo pastore tedesco, e prossimamente arci tassati (in barba agli sforamenti del deficit)anche per il riarmo dell’europa, (parallelo all’uscita delle truppe Usa dalla Germania), che avverra’ ovviamente con l’industria tedesca, da qui la necessita’ di svendere/privatizzare finmeccanica. Si avete letto bene: riarmo dell’europa CONTROLLATA dai tedeschi. Complimenti, europeeeeisti.

radius
Scritto il 5 settembre 2013 at 19:54

stanziale@finanza,

Azzzzz, un poco ardita come teoria del complotto. Io ci lavoro e ti posso dire che l’aumento delle capacità europee in Termini di forze, di capacità decisionali e di comando e controllo è un processo assolutamente naturale e positivo. L’Unione Europea integra in modo invidiabile strumenti militari e civili come nessun altro può fare. E nel nostro vicinato ce n’è molto bisogno e c’è ne sarà sempre più. Siamo ancora molto lontani ma un inizio è meglio di niente.

stanziale
Scritto il 5 settembre 2013 at 21:17

radius@finanza,

Leggi gli ultimi due articoli di orizzonte48, diciamo che se ne comincia a parlare…La Germania sta completando il suo famoso lebensraum ad est, oltre che con noi del gregge Ue di europeeeeisti, il riarmo e’ nelle cose…un riarmo a guida tedesca! Ma perche’ tu ti stupiresti a vedere Napolitano, che ha gia’ fatto 30, fare 31 e presentarsi in alta uniforme di comandante in capo dell’esercito con l’elmetto che a reti unificate fa un messaggio sulla inderogabile necessita’ del riarmo ?

dorf001
Scritto il 6 settembre 2013 at 01:05

stanziale@finanza,

a proposito stanziale. forse dovresti guardare questo discorso di fine anno del vecchio babbione-massone. te lo metto x stemperare. vedi e poi ti farai anche 2 risate. te lo giuro.

vedi qui : http://www.youtube.com/watch?v=HFgSfvoO2u8

by DORF

gnutim
Scritto il 6 settembre 2013 at 13:02

ma questo è scemo????

“E’ improbabile che la Troika sia chiamata o venga in Italia, anche se non sarebbe una cosa negativa perché, dove c’è stata, i Paesi hanno migliorato le loro condizioni, hanno fatto riforme strutturali e dato segnali di cambiamento forti, più forti di quelli che si vedono in Italia”. Lo ha affermato il Ceo di Intesa Sanpaolo, Enrico Cucchiani, a margine del Workshop Ambrosetti a Cernobbio, facendo riferimento a Grecia, Spagna e Portogallo e sottolineando come “senza la Troika i problemi ad Atene sarebbero stati maggiori”.

SOSTIENI ICEBERGFINANZA
Segui IcebergFinanza su
http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/ http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/ http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/
SOSTIENI IL NOSTRO VIAGGIO
IL NOSTRO LIBRO clicca qui
CONSULENZA ECONOMICO FINANZIARIA
Articolo dal Network
FTSE MIB INDEX Setup e Angoli di Gann Setup Annuale: ultimi: 2016/2017 (range 15017/23133 ) [ u
Ftse Mib: apre debole l'indice italiano in attesa della Fed. Gli operatori attendono il meeting Fed
Secondo Treccani, estrapolare significa estrarre qualcosa da un contesto, estendere la validit
FTSE MIB INDEX Setup e Angoli di Gann Setup Annuale: ultimi: 2016/2017 (range 15017/23133 ) [ u
I mercati ci hanno regalato un 2019 (fino ad ora) molto positivo. La tendenza è restata unidire
Aggiornamento settimanale. L’esito mi sembra interessante, qui sotto a confronto inflow e out
Ftse Mib: continua la fase correttiva per l'indice italiano che si porta al test della trend line ri
Anche se molto in sordina, dalla Germania stanno arrivando notizie tutt'altro che favorevoli nei
FTSE MIB INDEX Setup e Angoli di Gann Setup Annuale: ultimi: 2016/2017 (range 15017/23133 ) [ u
Uno dei problemi chiave del momento in cui viviamo è sicuramente il debito. Poi mettetela come