CIPRO : PARTITA A SCACCHI CON LA STORIA!

Scritto il alle 13:57 da icebergfinanza

Piano piano la crisi dell’isola di Cipro ampiamente documentata nei mesi scorsi CIPROBOMBA AD OROLOGERIA GEOPOLITICA! si rivela come una vera e propria partita a scacchi geopolitica, dove i pedoni rischiano di fare una brutta fine ovvero essere lasciati al loro destino.

Era chiaro che i governanti ciprioti non avrebbero mai accettato il piano europeo, il rischio era quello di dover fuggire dall’isola seguendo i loro capitali  quelli si fuggiti prima del tempo, visto che in molti, politici e banchieri sapevano già quello che stava per accadere.

Ieri tanto per non sbagliarci abbiamo scoperto la sintesi dell’arrocco tedesco Cipro, dietro al piano di salvataggio ci sono 5,8 miliardi di crediti che la Germania ora rivuole che per una singolare coincidenza corrispondono al piano di salvataggio richiesto dalla UE, ma che come noi ben sappiamo non è altro che la sintesi del perchè oggi ci troviamo in questa maledetta scacchiera immersi in una partita a scacchi con la morte dell’euro.

Non c’è buco in Europa dove le banche tedesche stiano perdendo i loro soldini, dopo aver selvaggiamente foraggiato credito e bolle varie, sotto la supervisione delle belle addormentate della Bundesbank che oggi vanno in giro a fare la morale agli altri, ha cercare con la lente la pagliuzza altrui mentre dal loro cervello spunta una trave intera piena di debiti.

Ma tu vai a raccontarlo alla gente comune che i buchi con le banche intorno tedesche sono la maggiore minaccia finanziaria dell’intera Europa, prova a dirlo a qualche giornalista burattino che scrive o frequenta i salotti dei talk show italiani, si quelli dove si parla del nulla.

Hanno una maledetta paura che un giorno qualcuno si presenti e racconti loro la realtà!

A proposito vi dice niente la parola SLOVENIA…Eurozona in crisi. Dopo quelle di Cipro anche le banche della

Ovviamente lo scacco matto era dietro all’angolo, i politici ciprioti avevano già deciso di prendere tempo, come avevano già deciso di sacrificare le loro pedine ovvero i risparmi dei loro connazionali per preservare lo stato di lavatrice del denaro russo visto che  Gazprom era pronta a intervenire  in cambio di alcuni diritti estrattivi nei fondali del mediterraneo…

MILANO – “E’ il pacchetto di riforme di Cipro, spetta a Cipro decidere la struttura del contributo delle banche. L’importante è che alla fine il conto sia di 5,8 miliardi”, ha sentenziato il membro della Bce, Joerg Asmussen. E Cipro ha deciso, dicendo un secco no alla tassa sui depositi bancari. Il parlamento dell’isola ha bocciato il piano di salvataggio concordato con l’Eurogruppo. Contro il piano hanno votato 36  deputati, mentre ad astenersi sono stati in 19. Gli astenuti sono i  rappresentanti del partito Disy del presidente Nicos Anastasiades, pur favorevole al piano. I contrari sono tutti gli altri (compresi gli otto del partito Diko, alleato di governo).
Il ministro delle Finanze tedesco, Wolfgang Schaeuble, ha espresso il suo rammarico. “Cipro aveva chiesto un programma di aiuti e noi abbiamo bisogno di una soluzione calcolabile affinchè il paese sia in grado di tornare a finanziarsi sui mercati. Il debito per è troppo alto, la situazione è seria. E Cipro non può attribuire ad altri che a se stesso la responsabilità della crisi. In una situazione come questa, quando l’insolvenza si profila all’orizzonte, allora i creditori debbono partecipare se vogliono evitarla. Se la si vuole evitare allora gli investitori nella banca debbono dare un contributo proporzionale” (Repubblica)

Ehi Wolfgang … quando l’insolvenza si profila all’orizzonte, allora i creditori debbono partecipare se vogliono evitarla. Se la si vuole evitare allora gli investitori nella banca debbono dare un contributo proporzionale quanto aspetti a nazionalizzare Commerzbank e Deutsche Bank, prima che trucchino qualche altro bilancio e qualche fesso dei nostri politici si precipiti a rimpinguare il fondo ESM

Nessuno comunque si è assunto la paternità della proposta del  prelievo forzoso, a cominciare dalla Germania che si trova ad essere lo  Stato più esposto verso Cipro con 5,9 miliardi. (…)

Figurarsi se la Germania non aveva i piedi nella Nutella!
Dura la replica indiretta a Vladimir Putin del ministro delle Finanze tedesco, Wolfgang Schaeuble: “Chiunque investa i suoi soldi in un Paese dove si pagano meno imposte se ne assume il rischio. E’ irresponsabile  pensare che solo i contribuenti europei debbano finanziare gli investimenti stranieri a Cipro”. Repubblica

Il cavallo di troia sulla scacchiera geopolitica resta sempre e comunque la Germania, mentre un pinguino lassù in Svezia tra il ministero delle finanze urla che non è Cipro il rischio più grande per l’Europa ma l’Italia.

Si il pericolo di perdere l’ultima grande occasione…quella partita questa mattina!

Per chi volesse sostenere liberamente il nostro viaggio è disponibile MACHIAVELLI 2013 UN ANNO DOUBLE FACE un post da non perdere sulle prospettive geopolitiche, macroeconomiche e tecniche di un anno che si preannuncia decisamente DOUBLE FACE!

« SOSTIENI L’INFORMAZIONE INDIPENDENTE contribuisci anche tu LIBERAMENTE a tenere in vita un’isola di condivisione quotidiana nell’oceano infinito di questa tempesta perfetta … Chiunque volesse ricevere le ultime analisi può liberamente contribuire al nostro viaggio cliccando sul banner  in cima al blog o sul lato destro della pagina può liberamente contribuire al nostro viaggio cliccando qui sopra o in cima al blog Semplicemente Grazie!

 

 

Tags:   |
43 commenti Commenta
kry
Scritto il 20 Marzo 2013 at 14:12

Ci vuole proprio tutta per sfidare i russi con una partita a scacchi. Da qualche parte ho letto che i russi non stanno che adottare le tattiche dell’impero romano.

gnutim
Scritto il 20 Marzo 2013 at 14:45

è incredibile che in questa marea di cacca i mercati continuano a correre a correre

mi sa che quando scoppia il bubbone grosso ce ne vien na gamba…..

Scritto il 20 Marzo 2013 at 15:24

Che lavoro fa oggi Schroeder?
Zia Angela ha pestato il piede sbagliato….

Claudio

gebs74@borse.it
Scritto il 20 Marzo 2013 at 15:51

….Si il pericolo di perdere l’ultima grande occasione…quella partita questa mattina!

Mi sfugge cosa sia partito !?

🙄

Scritto il 20 Marzo 2013 at 16:02

Giusto per tenervi allenati i neuroni…

PERQUISITA A PARIGI LA CASA DELLA LAGARDE, CAPO DEL FONDO MONETARIO
Lagarde è sotto inchiesta per “l’affare Tapie”: nel 2007, da ministro dell’Economia, risolse con un arbitrato privato la causa sulla vendita nel ’93 di Adidas al Crédit Lyonnais, diretto all’epoca da Bernard Tapie – Lui incassò più di 200 mln € dallo Stato, e lei è accusata di falso e distrazione di fondi pubblici…

Claudio

icebergfinanza
Scritto il 20 Marzo 2013 at 16:37

<a href="mailto:gebs74@borse.it">gebs74@borse.it</a>,

lo vedremo nei prossimi giorni…

icebergfinanza
Scritto il 20 Marzo 2013 at 16:48

businesscommunity@finanza,

Arg ….gomblodddoooooo

dorf001
Scritto il 20 Marzo 2013 at 17:12

hei capitano, tu scrivi: ci sono 5,8 miliardi di crediti che la Germania ora rivuole….

poi: Ma tu vai a raccontarlo alla gente comune che i buchi con le banche intorno tedesche sono la maggiore minaccia finanziaria dell’intera Europa, prova a dirlo a qualche giornalista burattino che scrive o frequenta i salotti dei talk show italiani, si quelli dove si parla del nulla.

Hanno una maledetta paura che un giorno qualcuno si presenti e racconti loro la realtà!

ehh no! qui ti sbagli in pieno. perchè ieri mattina ad agorà, condotta da quel fesso di gerardo greco, c’era alberto bagnai. e quando lo hanno lasciato parlare, gliele ha cantate ai piddini e al conduttore. ha spiegato bene la storia dei 5,8 miliardi persi dalla germania a cipro. ha spiegato cosa sta succedendo. ma il condutore, buffone, gli tagliava la parola. si intrometteva con della cazzate. e bagnai sbuffava perchè voleva stare sul tema crisi. ma loro sfuggivano. si bagnai è un pò sbruffoncello, ma ha il coraggio di fare uno contro tutti. anzi cerca lo scontro. uno cosi serve. anzi bisogna che tutti voi scirviate a byoblu che lo conosce, che lo proponga a forza a grillo. non può grillo affidare la futura politica economica del paese a un fesso inutile come gallegati. pietà di DIO. intanto guardate la puntata dove dice bagnai la storia della truffa tedesca. qui : http://www.agora.rai.it/dl/RaiTV/programmi/media/ContentItem-ccd508dd-9cf6-408f-9d57-daa10b42481c.html#p=0

vi prego scrivete a byoblu in massa. riempitegli la casella di posta. che obblighi grillo a consultare x forza, per il ben dell’italia di ascoltare gente come bagnai e galloni. io ho provato pure a spingere x intervistare e portare in tv mazzalai. ma è un pò sordo. comunque la sua mail è: byoblu@byoblu.com

by DORF

bergasim
Scritto il 20 Marzo 2013 at 18:26

dorf001@finanza,

Visto, concordo pienamente

silvio66
Scritto il 20 Marzo 2013 at 18:49

Ci stanno spolpando uno alla volta e il processo è già in atto anche in Italia amici miei. Passate dalla vostre banche e visionate la nuova imposta di bollo, la nuova ritenuta fiscale, l’introduzione dell’iva sulle commissioni di gestione…. 😯 😯 😯 …la germania cerca con la delicatezza per la qale è famosa, di pararsi semplicemente il c…, ma sono sotto tiro anche loro da parte della solita manica di bastardi d’oltre oceano.. Approfittando delle nostre divisioni, in gran parte create ad arte sempre da loro, ci spolperanno fino all’osso uno dopo l’altro.

dorf001
Scritto il 20 Marzo 2013 at 18:50

bergasim,

ok bergasim. allora dammi una mano. scriviamo in massa un appello a messora e a martinelli. i portavoce dei grillini. qui la questione è mortale.

by DORF

icebergfinanza
Scritto il 20 Marzo 2013 at 19:02

dorf001@finanza,

Non è sordo ha altro a cui pensare sembra che ora sia indagato…

dorf001
Scritto il 20 Marzo 2013 at 19:15

icebergfinanza,

giustizia ad orologeria? mi pare strano sta roba….

DORF

kry
Scritto il 20 Marzo 2013 at 19:19

icebergfinanza,

Di cosa? Di abusi psicologici contro psicopatici che attentano alla dignità umana. E’ sempre così chi persegue la verità in qualche modo alla fine viene crocefisso. Facci sapere.

icebergfinanza
Scritto il 20 Marzo 2013 at 19:27

dorf001@finanza,

Dorf hai capito perché non andrò mai in quelle trasmissioni per inutili idioti … Ci sarà sempre qualche conduttore telecomandato che cercherà di girarti in bocca le parole o portati allo scontro!

icebergfinanza
Scritto il 20 Marzo 2013 at 19:29

dorf001@finanza,

kry@finanza,

Non so di cosa si tratta e non mi interessa mi ha mandato il link un lettore

giobbe8871
Scritto il 20 Marzo 2013 at 21:43

Minchia che Italiani !

Mazzalai sono sicuro che i Crucchi ti leggono. 😉 😯

dorf001@finanza,

ehi Dorf , il povero Claudio Messora lo avrà già raccomandato A. Bagnai a Beppe Grillo….
ma gli economisti grillini ed anche Beppe Grillo non sono per una USCITA tout cour dall’Euro Lebensraum. 😥 :mrgreen:

giobbe8871
Scritto il 20 Marzo 2013 at 21:45

Sei un grandissimo Blogger finanziario Andrea Mazzalai. 😉 8)

coraggiosissimoooooo 😉 8)

luca.bongis
Scritto il 20 Marzo 2013 at 21:48

esposizione banche estere verso CIPRO :
GRECIA 8,3MLD-GERMANIA 5,8MLD-OLANDA 1,6MLD-INGHILTERRA 1,5MLD-ITALIA 900ML ECC…..
mi spiegate perchè si contano solo i 5,8 mld dell’odiata germania ?
sono daccordo su tutto ma questa volta la germania non ha nessuna colpa

giobbe8871
Scritto il 20 Marzo 2013 at 21:57

dorf001@finanza,

Dorf,
leggi cosa scrive Giovanni Zibordi.
7) il M5S non si è accorto che succedeva qualcosa, il loro blog o blog di supporto tipo Byoblu e le loro dichiarazioni di esponenti sono da giorni tutte sul fatto drammatico per il destino dell’Europa che 16 di loro una settimana fa non hanno votato quello che gli ha detto Grillo (per il presidente della Camera)…. E chi razzo se ne frega ? E poi sulle commissioni in cui devono occupare dei posti e infine strillano sul fatto che i giornalisti non li lasciano mai stare e cercano di intervistarli per cui gli tocca chiudere tutte le porte. Dalle parti del M5S Cipro è un posto di vacanze

http://www.cobraf.com/blog/default.php?idr=123517824#123517824

giobbe8871
Scritto il 20 Marzo 2013 at 22:30

luca.bongis@finanza,

ma firmati col tuo vero nome Alemanno. 😈

sono daccordo su tutto ma questa volta la germania non ha nessuna colpa !

si si non ha colpa !! :mrgreen: :mrgreen: 😆 😈 😈

giobbe8871
Scritto il 20 Marzo 2013 at 22:31

è stato Mario Mortis ha proporre il prelievo forzoso a danno dei Russi ? vero ?
luca.bongis@finanza,

stanziale
Scritto il 20 Marzo 2013 at 22:58

Leggo che i ciprioti stanno trattando per ottenere il sostegno finanziario della Russia, in cambio potrebbero dare alla marina russa l’uso di uno dei loro porti. Per come la penso, una buona cattiva notizia, se e’ un passo forte per poi uscire dall’euro per Cipro. Altra buona cattiva notizia, poi sbagliero’, ben vengano i Russi a scompaginare gli equilibri in mediterraneo, visto che i nostri perfidi alleati hanno appena fatto una guerra per scacciarci dalla Libia.

stanziale
Scritto il 20 Marzo 2013 at 23:03

dorf001@finanza,

Fatta la mail a Byoblu.

dorf001
Scritto il 21 Marzo 2013 at 00:35

giobbe8871@finanza,

si giobbe. l’avevo già letta su comedonchisciotte. ma c’è un’altra cosa schifosa che devi sottolineare. cioè che napolitano ha fatto di tutto perchè lunedi’ i giornali italiani NON parlassero della crisi a cipro. GUAI a dire ai polli italiani che là hanno chiuso i bancomat. che metteranno dei limiti ai prelievi e faranno un prelievo forzoso. sai viene in mente il topo amato. ecco un pezzetto :

QUESTO PERCHE’ LA PRESIDENZA DELLA REPUBBLICA HA (come è successo in ottobre 2011, come so da fonte certa) quasi sicuramente ha inviato una direttiva ai direttori di giornali e telegiornali indicando di non parlare di Cipro. E’ assolutamente ovvio che lunedì hanno provato a far passare la notizia sotto silenzio in TV e sui giornali sperando che tutto si chiudesse entro la giornata come prevedeva la Troika

DORF

dorf001
Scritto il 21 Marzo 2013 at 00:40

Ma c’è anche un articolo da ZEROHEDGE, davvero eccezionale da leggere. si capisce tutto quello che hanno combinato, e quello che vogliono fare.

TYLER DURDEN
zerohedge.com

Il “salvataggio” sequestra-conti di Cipro rivela molto della struttura fondamentalmente neocoloniale e neofeudale dell’Eurozona e conferma la resa politica di questa regione alla finanziarizzazione.
Finalmente, l’Europa ha tolto la maschera e dietro le facce malaticce di sovranità, democrazia e libero mercato capitalista, possiamo vedere il vero apparato messo a nudo: l’aristocrazia politico-finanziaria dell’Eurozona che strangolerà i cittadini di ogni nazione per proteggere il proprio potere ed evitare che banche e obbligazionisti paghino per le loro perdite.

Vedi: Il Modello E.U. del Neofeudalismo e della Finanziarizzazione Neocoloniale (24.5. 2012).

1. -Una terminologia impostata sul decentramento maschera la struttura reale: l’UE opera per realizzare un modello neocoloniale.

2. – Si tratta di un bottino sovranazionale.

3. – La democrazia è una finzione, quando per chiunque si voti, saranno comunque banche e obbligazionisti a mantenere il controllo del flusso dei redditi e della ricchezza privata.

4. – La finzione ideologica del capitalismo è morta in Europa. Il capitalismo è una finzione quando qualcuno può rischiare il capitale sapendo di non perdere niente.

5. – Cipro è un test indispensabile per capire, in modo palese, se l’esproprio di beni privati si può fare anche senza far cadere un governo o senza provocare rivoluzioni.

6. – “Divide et impera” è l’eterno ordine del giorno della propaganda. Le élite di potere stanno cercando di mettere i servi della gleba delle periferie contro i servi del centro, con l’obiettivo di evitare che entrambi i gruppi si rendano conto di essere ormai tutti legati alla stessa catena di un anomalo sistema politico-finanziario in mano all’Aristocrazia.

Tyler Durden
Fonte: http://www.zerohedge.com
Link: http://www.zerohedge.com/news/2013-03-18/guest-post-deeper-meanings-cyprus
18.03.2013

dovete però leggere tutto x capire appieno. qui: http://www.comedonchisciotte.org/site/modules.php?name=News&file=article&sid=11629

DORF

dorf001
Scritto il 21 Marzo 2013 at 00:44

commenti dalla rete.

1) Ottimo articolo , l’ho sempre pensata allo stesso modo.

2) Articolo dedicato a quelli che …. “meglio restare nell’euro e fare le riforme, negoziare i trattati, ecc” ….. e minchiate ciclopiche di questo tenore.

3) Detto ció, vale anche per gli USA con la loro FED privata, i cui proprietari sono in grande parte gli stessi che controllano la BCE.

4) “Detto ció, vale anche per gli USA con la loro FED privata, i cui proprietari sono in grande parte gli stessi che controllano la BCE. ” Brava Tanita, questo è il punto vero. E’ una guerra scatenata dalla razza dannata dei banchieri da quando esistono contro i popoli del mondo. Loro hanno tutto il potere dei soldi che si sono inventati, noi, mondo, abbiamo solo il potere della democrazia, che fa acqua da tutte le parti. Ma è un leone ferito, un po’ rincoglionito se proprio vogliamo dirla tutta, che se solo ruggisce quelli si squagliano come un ghiacciolo in mezzo al deserto a mezzogiorno! Il guaio è che quegli esseri geneticamente modificati nell’anima si comprano le anime altrui, dai ceo delle multinazionali ai politici, dai consulenti finanziari ai promotori scientifici dei farmaci, dai baroni universitari ai commercianti, e giù giù, fino agli ultimi gradini della scala sociale. Dentro ognuno di noi c’è qualche traccia di quella merda, bisogna riconoscerlo. Ma non per commiserarsi stile “chiaggni e fotti”, ma per ribellarsi e ritrovare la dignità e la forza delle persone oneste, che prevalgono in tutti i popoli. Dobbiamo dire adesso basta, basta truffe, basta interessi più o meno spreaddati, basta privatizzazioni di qualsiasi cosa più grande di un negozio di frutta e verdura. E dobbiamo fare in fretta, perchè i veri problemi vengono dopo. Non abbiamo più tempo per queste stronzate.

serve altro x capire che bisogna uscire da questo euro di merda? europa assassina? crucca???

DORF

icebergfinanza
Scritto il 21 Marzo 2013 at 05:46

luca.bongis@finanza,

Luca ci prendiamo in giro? A parte la naturale esposizione di coloro che confinano con il Paese indebitato in genere c’è sempre la Germania rileggiti i grafici di http://icebergfinanza.finanza.com/2013/03/18/cyprus-news-commerzbank-e-la-patrimoniale-ditalia/

Non è che percaso hai letto il post di quell’esaltato che si fa chiamare ” il Vostro Titolare”?

luca.bongis
Scritto il 21 Marzo 2013 at 08:18

Ribadisco che concordo su tutto, ma questa volta non è solo la Germania ad essere coinvolta.
I dati li ho presi sul fatto quotidiano non da ” il vostro titolare “(che non so chi sia ) e la coincidenza sulla cifra di 5,8 mld non mi dice niente, di sicuro comunque, neanche la Grecia sarà contenta di perdere 8,3 mld visti i tempi che corrono…….

kry
Scritto il 21 Marzo 2013 at 10:20

luca.bongis@finanza,

Mi permetto, prova a ragionare al contrario. Com’è possibile che venga richiesta solo la cifra uguale alla germania, gli altri chi sono IDIOTI? Non è una questione di chi è solo coinvolto il problema è che la richiesta è mirata esclusivamente a favorire solo e sempre la germania.

sherpa
Scritto il 21 Marzo 2013 at 11:13

kry@finanza,

Ma vedrai che dopo la germania divide….. 😆

icebergfinanza
Scritto il 21 Marzo 2013 at 11:23

luca.bongis@finanza,

Allora non mi sono spiegato! La Germania è responsabile per buona parte del credito deteriorato che circola in Europa e Cipro non fa eccezione, tolti i soldi dei russi resta sempre lei che avrebbe comunque scannato Cipro per riavere i suoi soldini!

kry
Scritto il 21 Marzo 2013 at 11:26

sherpa@finanza,

….si i debiti che continueranno a fare le sue banche. 😯

giobbe8871
Scritto il 21 Marzo 2013 at 12:22

icebergfinanza,

Ragazzi non perdete tempo con Luca Bongis. 😉

Sprecate il vostro prezioso tempo, dedicatelo alla famiglia e amici. 😉

luca.bongis
Scritto il 21 Marzo 2013 at 14:44

icebergfinanza,

Caro Andrea sono d’accordo che le banche tedesche abbiano fatto disastri ovunque insieme alle banche francesi, inglesi, americane ma la coincidenza della cifra di 5,8mld alla germania con i 5,8mld del prelievo sui conti correnti non centra perché bisogna saldare il conto con tutti non solo con le banche tedesche, a mio avviso il problema di questa crisi, non ha un unico responsabile ma moltissimi, forse anche Cipro o la stessa Grecia ma comunque sempre grazie alla mancanza di un equa redistribuzione

luca.bongis
Scritto il 21 Marzo 2013 at 14:48

giobbe8871@finanza,
Giobbe voglio perdere un po del mio tempo, per dirti che il mio è solo un punto di vista diverso dal tuo
e non vedo perchè devi prendertela così tanto io stò solo cercando di capire.

sherpa
Scritto il 21 Marzo 2013 at 15:56

icebergfinanza,

Scusa per la domanda un pò ingenua, ma vorrei capire un pò di più. Secondo te come è possibile che le banche tedesche e francesi si sono ridotte cosi, avidita, coglioneria o c’è qualcosa d’altro che non ci è dato sapere?
Tieni sempre conto che se sono qui e perchè voglio capire. Porta pazienza.
Grazie comunque perchè ne so più di prima.

stanziale
Scritto il 21 Marzo 2013 at 16:18

Prevedo che, in un caso o nell’altro, i ciprioti con l’euro verranno distrutti….http://www.wallstreetitalia.com/article/1528263/debito/bce-ultimatum-a-cipro-tempo-fino-a-luned.aspx
invece gli altri ciprioti, quelli con la LIRA TURCA, non hanno nessun problema…..fino al 2008 erano uguali….cosa occorre ancora ai cittadini del sud europa per capire e ribellarsi??

stanziale
Scritto il 21 Marzo 2013 at 16:22

Comunque credo che se magari toccava prima ai ciprioti e dopo ai greci, magari i primi avrebbero subito ed i secondi avrebbero cominciato a ribellarsi….e’ che ormai la gente comincia a capire….

icebergfinanza
Scritto il 21 Marzo 2013 at 16:22

sherpa@finanza,

Semplicemente è stata una follia di massa, avidità e l’idea della crescita infinita dei prezzi dell’immobiliare, ma soprattutto con cittadini tedeschi e francesi poco inclini ad indebitarsi non restava che rivolgersi altrove…

sherpa
Scritto il 21 Marzo 2013 at 16:37

icebergfinanza,

Mi metto nei panni di quei popoli quando sapranno la verita (sempre che la scoprano).

silvio66
Scritto il 21 Marzo 2013 at 17:14

luca.bongis@finanza,

Giobbe è un simpaticone che ama scherzare sopra le righe e notoriamente innamorato dei tedeschi.. 😉 Qello che dice Andrea sulla responsabilità tedesca sul propagarsi del debito in europa è vero, e vale anche per la francia che però tiene un profilo diverso, più subdolo tipico dei galletti oltralpe. Inoltre, i francesi godono di protezioni oltreoceano che la germania si sogna. L’eccessiva, per usare un eufemismo, germanizzazione della bce è sostanzialmente la base di tutti i nostri problemi, incluso l’ostruzione americana ad un cambio più agevole per l’economia europea. Hai sentito parlare della teoria “restrittezze espansive”? Tradotto vuol dire taglio delle spese e aumento della pressione fiscale, ti ricorda qualcosa? Sono scelte fatte nel 2008, e a sentir lor signori oggi il pil degli stati europei sarebbe stato in salita. Dopo cinque anni invece il pil di tutti precipita e toccherà anche ai tedeschi. Chi ha inventato e applicato questa teoria in europa? forse i folli di chicago? I soliti bastardi che governano il mondo? Sai quanti amici hanno in europa inclusa la germania? I tedeschi devono ribellarsi come noi e li aspetto con fiducia alle elezioni di settembre. Se viceversa dovessero vincere ancora gli amici degli amici per noi sarà la fine. Quello che vogliono fare a cipro lo faranno ancor più volentieri con noi e la spagna.

luca.bongis
Scritto il 21 Marzo 2013 at 19:57

silvio66@finanza,

GRAZIE DELLA PRECISAZIONE

SOSTIENI ICEBERGFINANZA
Segui IcebergFinanza su
http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/ http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/ http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/
SOSTIENI IL NOSTRO VIAGGIO
IL NOSTRO LIBRO clicca qui
ICEBERGFINANZA NEL MONDO
Articolo dal Network
La Cina è un'immensa mina deflattiva esplosa nell'oceano globale, una spettacolare bolla immobi
Lo so, deve essere stato difficile per ben 13 anni aspettare l'inflazione, chiamare l'inflazione
Guest post: Trading Room #511. Il grafico FTSEMIB weekly ha una struttura che continua ad essere r
Malgrado i dati macro non sicuramente eccezionali per i mercati, con un'inflazione che sale e cambia
Giornata perfetta ieri, con nuovi massimi sui mercati europei come aveva previsto su Twitter il
Oggi, terzo venerdì del mese, è giornata di scadenze tecniche. Scadranno le opzioni su azioni, le
Viviamo davvero in un mondo di matti, basta guardare alla reazione isterica dei profeti dell'inf
Mentre a Francoforte si discute sul sesso degli angeli, sull'inflazione che sta per sparire come
Guest post: Trading Room #510. Il grafico FTSEMIB weekly ha una struttura chiara ed evidente. La l
C'è davvero da mettersi le mani nei capelli a pensare che le sorti dell'America sono un mano a
CONTATORE