ESCLUSIVO: LA FRANCIA STA PER FALLIRE!

Scritto il alle 09:18 da icebergfinanza

Mentre con l’ufficio legale del mio amico Machiavelli stiamo preparando una denuncia  nei confronti del signor Michel Sapin ministro del Lavoro francese,  per diffusione di informazioni sensibili e riservate oltre che secretate, trasmesse ai nostri lettori. diamo un’occhiata a quanto è accaduto in questo mondo ovattato, dove oggi ogni notizia viene depotenziata…

«La Francia è uno Stato completamente fallito»  In Italia solo Beppe Grillo aveva osato tanto: dichiarare il proprio Stato fallito, nel caso di Grillo aggiungendo che Monti è il suo «curatore fallimentare». E invece Oltralpe è stato lo stesso ministro del Lavoro francese, Michel Sapin, a dichiarare il fallimento della Francia.
FALLIMENTO COMPLETO. La Francia, ha affermato il responsabile del Lavoro, è «uno stato completamente in fallimento». Del resto i precedenti francesi sono celebri, i politici parlano più chiaro. Infatti, al ‘Forum’ Radio J, è stato chiesto a Sapin se ritenesse, come l’ex premier François Fillon nel 2008, di essere alla testa di «uno Stato in fallimento» e se fosse d’accordo con l’ex primo ministro socialista, Michel Rocard, per il quale «è in corso un incendio».
PRIORITÀ RIDUZIONE DEFICIT. «Certo, è uno Stato completamente in fallimento», ha risposto il numero uno del Lavoro, «ed è il motivo per cui abbiamo dovuto applicare programmi di riduzione dei deficit e nessuna sirena deve distrarci da questo obiettivo di riduzione dei deficit. È fondamentale per il finanziamento della nostra economia e per la creazione di posti di lavoro».

Ovviamente sono arrivati i pompieri mentre non dimenticatelo il mercato immobiliare francese è in fiamme fiamme fiamme…

(Il Sole 24 Ore Radiocor) – Parigi, 28 gen – La Francia e’ un Paese credibile e solvibile. Cosi’ il ministro dell’Economia, Pierre Moscovici, commentando alla radio francese Info le dichiarazioni del ministro del Lavoro, Michel Sapin, che ha detto che il Paese “e’ totalmente in fallimento”. Secondo Moscovici, “e’ un’immagine che vuole dire che la situazione e’ complicata, e’ difficile, che il riordino delle finanze pubbliche e’ un imperativo e che non e’ semplice”. Moscovici ha garantito che “la Francia e’ un Paese davvero solvibile e davvero credibile, un Paese che ha avviato il suo rilancio”, come si vede anche dalla fiducia dei mercati rispetto al debito francese.

A proposito non vi da l’impressione Icebergfinanza in questi ultimi giorni con post a raffica, di uno spettacolo pirotecnico dove si stanno concentrando… gli ultimi colpi!

Per chi volesse sostenere liberamente il nostro viaggio è disponibile MACHIAVELLI 2013 UN ANNO DOUBLE FACE un post da non perdere sulle prospettive geopolitiche, macroeconomiche e tecniche di un anno che si preannuncia decisamente DOUBLE FACE!

« SOSTIENI L’INFORMAZIONE INDIPENDENTE contribuisci anche tu LIBERAMENTE a tenere in vita un’isola di condivisione quotidiana nell’oceano infinito di questa tempesta perfetta … Chiunque volesse ricevere le ultime analisi può liberamente contribuire al nostro viaggio cliccando sul banner  in cima al blog o sul lato destro della pagina  può liberamente contribuire al nostro viaggio cliccando qui sopra o in cima al blog Semplicemente Grazie!

 

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 9.4/10 (9 votes cast)
VN:F [1.9.20_1166]
Rating: +5 (from 5 votes)
ESCLUSIVO: LA FRANCIA STA PER FALLIRE!, 9.4 out of 10 based on 9 ratings
Tags:   |
11 commenti Commenta
taxxo1984
Scritto il 30 gennaio 2013 at 09:28

Da qualche mese ho come l’impressione che qualcosa stia per “finire”…
non so se questo cambiamento sia negativo o positivo…ma la sensazione del “siamo agli sgoccioli” è forte…

kry
Scritto il 30 gennaio 2013 at 09:39

—-A proposito non vi da l’impressione Icebergfinanza in questi ultimi giorni con post a raffica, di uno spettacolo pirotecnico dove si stanno concentrando… gli ultimi colpi!—- Non mi dire solitamente l’ultimo colpo lo si chiama ” botto ” si rimane a bocca aperta e dopo tutti a casa felici e contenti.——Ovviamente sono arrivati i pompieri mentre non dimenticatelo il mercato immobiliare francese è in fiamme fiamme fiamme…—— Kry Scrive:
29 gennaio 2013 alle 22:08
Che dire, mal comune mezzo gaudio o prima o poi tutti i nodi vengono al pettine o meglio ancora tutto i mondo è paese. A proposito di paesi quello che mi sorprende è vedere chi si trova al quarto posto tra i mercati immobiliari più cari e lì non sembra che ci sia quest’afflusso di cinesi se non forse a PARIGI. http://icebergfinanza.finanza.com/2013/01/29/canada-bolla-immobiliare/ Fai bene a ricordarcelo. Come al solito il mercato ha agito di conseguenza con un nulla di fatto restando lontano dalla realtà. Peccato che le notizie siano depotenziate per tutti tranne per l’Italia.

louis65
Scritto il 30 gennaio 2013 at 10:00

Grande Capitano!
Ormai sei il punto di riferimento per chi non segue piu’ informazione che. in Italia, possiamo chiamare di “regime”
A breve credo che ne vedremo della belle. La concentrazione di notizie negative (specie in Italia con Il caso Mps) prima o poi si scarichera’ sui mercati…….per quante tecniche di comunicazione “positiva” vogliano porre campo…..

dfumagalli
Scritto il 30 gennaio 2013 at 10:56

taxxo1984@finanzaonline:
Da qualche mese ho come l’impressione che qualcosa stia per “finire”…
non so se questo cambiamento sia negativo o positivo…ma la sensazione del “siamo agli sgoccioli” è forte…

E’ sicuramente positivo. Nella peggiore delle ipotesi si scatena una Primavera Europea ed un’intera generazione di ladri sanguisughe mafiosi verranno cacciati di brutto.

Nella migliore, va tutto in fallimento e nessuno dovrà pagare un soldo a Goldman Sachs (ossia il potere in Europa) e gli altri strozzini. E sarà BELLO vederli tutti fallire a catena fino alla distruzione nucleare delle banche “troppo grandi per fallire”. Basta solo che una delle 100000 falle si apra. Cipro? Grecia? Francia? Non importa. Basta uno solo che cada e BOOOOOOOOOOOM!!!!!!! :twisted:

taxxo1984
Scritto il 30 gennaio 2013 at 11:27

dfumagalli@finanza,

Credo che i così detti poteri forti abbiano fatto un grave sbaglio..hanno sottovalutato una cosa…INTERNET…
Questa variabile non era presente nelle precedenti crisi/guerre/cambiamenti storici!

Le persone cominciano ad informarsi, leggere, capire…chissà forse sarà davvero un cambiamento positivo…

ilcuculo
Scritto il 30 gennaio 2013 at 12:33

Si ma…

S&P ai massimi di sempre
DAX ai massimi di sempre
S&P MIB -58% dal max del 2007

vabbè che noi falliremo, tutte le aziende italiane e tutte le banche italiane falliranno e verranno riacquistate per un tozzo di pane da Cinesi, Indiani, Tedeschi… e che noi andremo tutti a mendicare sulla porta delle chiese e negli atrii delle stazioni…

ma non è che invece in Italia ci sia spazio per un recupero ?

kry
Scritto il 7 febbraio 2013 at 19:07

Ucci ucci sento odor di debitucci. http://finanza.lastampa.it/Notizie/0,495227/Francia_deficit_bilancia_commerciale_dicembre_a.aspx?refresh_ce —–però è solo il nostro spread che sale.

kry
Scritto il 20 febbraio 2013 at 15:39

Dalla patria del ” tutti per uno,uno per tutti “, quando si tratta d’europa ognuno per sè. http://www.ilsole24ore.com/art/notizie/2013-02-19/svalutazione-competitiva-francia-facendo-102421.shtml?uuid=Abam5nVH Adesso capisco perchè i loro titoli di stato rendono meno dei nostri.

kry
Scritto il 21 febbraio 2013 at 10:38

Se anche loro dopo questi dati non reagiscono nei confronti della germania siamo altro che fritti. http://www.finanza.com/Finanza/Notizie_Mondo/Francia/notizia/Francia_Commissione_Ue_revisione_al_ribasso_delle_stime_su-390347 http://www.finanza.com/Finanza/Dati_Bilancio_Mondo/Francia/notizia/Francia_Pmi_servizi_(prel)_scende_a_427_punti_a_febbraio-390335 Speriamo che invece di ” ce lo chiede l’europa” non si arrivi a più europa tutti insieme ( ma non a fondo).

kry
Scritto il 12 marzo 2013 at 14:08

La bolla immobiliare e scoppiata, seguiranno fallimenti nel settore e giganteschi buchi nelle banche francesi.

Oh sia chiaro: E’ TUTTA COLPA DEI TEDESCHI! http://www.rischiocalcolato.it/2013/03/e-intanto-in-francia-tuttobene.html

kry
Scritto il 20 marzo 2013 at 21:06

Sembra ci siano strani movimenti sullo spread francia -germania.

SOSTIENI ICEBERGFINANZA
Segui IcebergFinanza su
http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/ http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/ http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/
SOSTIENI IL NOSTRO VIAGGIO
IL NOSTRO LIBRO clicca qui
CONSULENZA ECONOMICO FINANZIARIA
Articolo dal Network
Prima di iniziare a parlare di Brexit, diamo una rapida occhiata a come sono andate le recenti a
FTSE MIB INDEX Setup e Angoli di Gann Setup Annuale: ultimi: 2016/2017 (range 15017/23133 ) [ u
Ftse Mib: l'indice italiano segna un po' di debolezza oggi. Ricordiamo che dalla prossima settimana
E si, purtroppo continuiamo a parlare di Brexit, mentre loro continuano a credere alle favole, n
FTSE MIB INDEX Setup e Angoli di Gann Setup Annuale: ultimi: 2016/2017 (range 15017/23133 ) [ u
Alert pensioni per l'Italia che arranca nella classifica di sostenibilità dei sistemi pensionistic
Ftse Mib: l'indice italiano oggi apre debole. Il quadro grafico però rimane invariato. Possibile ne
Quali sono i ritorni, ovvero i rendimenti attesi dalle varie asset class nei prossimi 5 anni? Ec
FTSE MIB INDEX Setup e Angoli di Gann Setup Annuale: ultimi: 2016/2017 (range 15017/23133 ) [ u
Nel mese di ottobre sono salite le tariffe di luce e gas per i consumatori ancora in regime di maggi