CARPE DIEM ITALIA …APPUNTAMENTO A DOMANI!

Scritto il alle 15:31 da icebergfinanza

Carpe diem Italia… cogli l’attimo, l’attimo fuggente!

È proprio quando credete di sapere qualcosa che dovete guardarla da un’altra prospettiva. Qualunque cosa si dica in giro, parole e idee possono cambiare il mondo ..

In mezzo ad un’Italia invasa da manifestie proposte spesso e volentieri offerte da coloro che in questi anni stavano a guardare, godendosi lo spettacolo da posti privilegiati un’alternativa è possibile!

Certo un’utopia, un’utopia che richiede prima un cambiamento di mentalità, un cambaimento personale, non un cambiamento di marcia, ma un cambiamento di strada, di rotta.

Dedicato a tutti coloro che in questi anni hanno chiesto soluzioni, proposte, idee, progetti, una serata dedicata alla  speranza, il momento di decidere, il momento di scegliere!

Tanti non potranno esserci per la lontananza, Voi organizzate io nel limite del possibile cercherò di esserci ovunque. Questo e lo scorso anno siamo stati in Liguria, Veneto, Lombardia, Piemonte, Puglia, Toscana eTrentino Alto Adige. Mancano ancora alcune regioni e grandi città, sarebbe bello raggiungere tutti.

Nei prossimi mesi sarò a Verona e Treviso, con un paio di appuntamenti a Trento.

Come ho scritto recentemente è giunto il momento di andare oltre la tempesta perfetta, di guardare le cose da un’altra prospettiva, condividendo proposte e alternative concrete, un progetto, un pomeriggio di confronto aperto a tutti giovani e meno giovani, il momento di scegliere insieme!

Non solo economia, ma un viaggio multimediale attraverso la tempesta perfetta, alla radice umana della crisi!

Appuntamento quindi come ho preannunciato nei giorni scorsi con gli amici del Lions Club ” Matteo Bandello” di Castelnuovo Scrivia provincia di Alessandria il 27 di ottobre presso la sala Pessini in piazza Vittorio Veneto alle ore 16.30.

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0.0/10 (0 votes cast)
VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)
3 commenti Commenta
Scritto il 26 ottobre 2012 at 15:59

Se hai voglia di venire a parlare nel mio club lions … Sentiamoci ti organizzo una conferenza ciao

sd
Scritto il 27 ottobre 2012 at 01:06

Capitano Andrea vorrei comentare qui anche l’articolo precedente, l’ultima volta che un Sistema di Potere si è sbagliato (volutamente o per ignoranza) ha fatto…………una cinquantina di milioni di MORTI.

Concordo pienamente con il tuo articolo, bisogna cambiare la propria mentalità e la propria rotta se si vuole cambiare ma probabilmente il culto dell’AVIDITA’ impedirà a molte persone di prendere una strada alternativa.

L’ EURO ci ha già “fregato” una volta………..tanti auguri

Un saluto

SD

dorf001
Scritto il 29 ottobre 2012 at 00:29

aiutare il popolo si può? si’. vediamo cosa prongono gli inglesini.

ALLEGGERIMENTO QUANTITATIVO PER IL POPOLO ! dal nostro amico ZIBORDI.

In Inghilterra il dibattito sul “QEP” (Quantitative Easing for the People, “Alleggerimento Quantitativo per il Popolo”) si sta scaldando. Per chi avesse perso le puntate precedenti: non siamo stati i soli a chiederci perchè invece di stampare moneta per comprare titoli di stato e mutui cartolarizzati (“Quantitative Easing”) per aiutare banche e creditori, le Banche Centrali non stampano moneta per cancellare il debito e distribuirla (“Quantitative Easing for the People”)

Se per caso fossi messo come ministro delle Finanze (se nominano Giovanna Melandri a capo del Maxxi per l’arte contemporanea possono mettermi ministro della Finanze, dopotutto eravamo a lavorare assieme dopo la laurea e mentre lei non sa un tubo di arte io qualcosa so di economia), chiederei che la Banca d’Italia stampasse 600 miliardi usandone 500 per ritirare BTP e poi cancellarli in modo da ridurre il fottuto debito e la fottuta spread. E gli altri 100 miliardi per distribuirli per famiglia, con il vincolo che vadano prima a ripagare debiti (se hai un mutuo e ricevi 5 mila euro ti vanno a pagare il mutuo obbligatoriamente o il prestito auto, se non hai nessuno debito ne fai quello che vuoi, spendi o compri BTP…). Questa era la soluzione lanciata dal grande economista australiano Steve Keen e sostanzialmente anche sponsorizzata dal nostro Warren Mosler (nostro perchè è sempre in Italia ora) …..

Ora, “Alleggerimento Quantitativo per il Popolo” non è ancora uno slogan efficace a livello popolare perchè i primi due termini non sono di immediata comprensione (anche se il senso di “alleggerire” e non gravare sul popolo ci sarebbe). “Alleggerimento Monetario per il Popolo” non è male e sarebbe più esatto di “quantitativo” che è un tecnicismo che hanno usato per offuscare quello che facevano…..

Qui il discorso questa settimana di Lord Adair Turner, forse prossimo governatore della Banca di Inghilterra, che dice che l’Alleggerimento Quantitativo ha avuto un effetto marginale e che occorre ora andare oltre stampando moneta e facendola arrivare all’economia direttamente (della serie Mario Monti è un demente….)

è tutto qui http://www.comedonchisciotte.org/site/modules.php?name=News&file=article&sid=11003

by DORF E VIVA AURITI

SOSTIENI ICEBERGFINANZA
Segui IcebergFinanza su
http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/ http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/ http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/
SOSTIENI IL NOSTRO VIAGGIO
IL NOSTRO LIBRO clicca qui
REVOLVERSMAPS

ICEBERGFINANZA NEL MONDO

Articolo dal Network
Alla fine anche lo SP500 ce l’ha fatta, è tornato alle quotazioni a cui si trovava a metà fe
Avrete avuto modo ieri di vedere il post sulle aspettative di crescita economica redatte dal Con
Ftse Mib. Dopo aver rotto con volatilità la trend line rialzista che ha accompagnato i corsi da me
Queste le movimentazioni monetarie. Sulle Mibofuture stabili e chiusura della componente call da 20
Vi propongo alcuni dei grafici più interessanti che ho trovato nelle ultime 24 ore in rete, gra
FTSE MIB INDEX Setup e Angoli di Gann Setup Annuale: ultimi: 2016/2017 (range 15017/23133 ) [ u
Lasciamo da parte i mercati finanziari. Tanto ormai spero sia chiaro a tutti quali siano le dina
Ftse Mib. Dopo aver rotto con volatilità la trend line rialzista che ha accompagnato i corsi da me
Come abbiamo visto nel fine settimana i rendimenti americani hanno rotto livelli importantissimi
L' Argentina evita il default: trovato l'accordo con i creditori. Anche se è presto per cambiar