DRAGHI…FARE I CONTI SENZA LA BUNDESBANK!

Scritto il alle 11:14 da icebergfinanza

Come abbiamo visto nella recente analisi “Italia…l’ultima grande occasione” , ormai la Bundesbank all’interno della BCE vale tanto che il due di picche alleati compresi, ma ovviamente il politicamente corretto impone che Draghi faccia un salto a Berlino per motivare le scelte che sono necessarie per tamponare temporaneamente la diga Europa.

Figurarsi se non ci sono rimasti male a Berlino, raccontare tutte quelle favole senza chiedere il consenso …dell’autore! Il buon Mario sa che i mercati amano il bund e la Bindesbank e che senza il loro appoggio qualunque cosa dica viene messa in discussione.

Ora è il momento della verità, diversamente saranno guai grossi, i gamblers vorranno vedere le carte e sono pronti a rilanziare.

Si tamponare temporaneamente perchè nessuno deve illudersi che verranno presi interventi strutturali che fanno intravvedere al buon Monti la luce in fondo al solito tunnel ovvero quella del treno che sta per arrivare!

“La politica monetaria dovrebbe essere focalizzata solamente nel mantenimento della stabilita’ dei prezzi, mentre spetta agli stati passare a interventi fiscali”. Cio’ significa che la Bundesbank non e’ proprio pronta a tutto per preservare l’euro. (…) La banca centrale di Germania ha respinto inoltre la proposta di dotare il fondo salva stati ESM di una licenza bancaria: non se ne parla. Il ministro delle Finanze tedesco e la coalizione di governo non vedono il bisogno di una misura simile e sostengono anzi che il tentativo di rendere il fondo una sorta di banca che possa ottenere prestiti dalla Bce e’ un “tentativo pericoloso” di bypassare il divieto di finanziarie direttamente gli stati usando i fondi della banca centrale”. Cosi’ si e’ espresso Hans Michelbach, dell’Unione Cristiana Sociale Bavarese. Rainer Bruederle del Partito Democratico Libero ha detto al quotidiano Die Welt che un tale meccanismo e’ “un’arma di distruzione del benessere”, mentre Norbert Barthle dell’Unione dei Democratici Cristiani di Merkel ha spiegato che non si fara’ mai. WallStreetItalia

Non accadrà mai, non si farà mai e via dicendo sono espressioni “politiche” che ben conosciamo.

Sarebbe interessante a questo punto che la Corte Costituzionale tedesca, indica un referendum nel quale secondo i sondaggi, i tedeschi si levano dai piedi e tornano a trastullarsi con il loro marchetto.

Sul solito Corriere Gianni e Pinotto ci dicono che gli spread sono elevati perchè gli investitori sono preoccupati. Figurarsi basta dare un’occhiata a come hanno manipolato per anni il libor per comprendere come sia facilmente manipolabile anche lo spread.

Ma non c’è nulla da fare i liberisti o liberali come volete chiamarli all’amatriciana non ci arrivano o sono pervasi da persistente malafede molesta, non lo ammetteranno mai che anche lo spread è facilmente manipolabile

Addirittura aggiungono che secondo gli investitori il nostro modello sociale non è più sostenibile suggerendo il riqacquisto di tutto il nostro debito attraverso un prestito forzoso istituzionalizzato, ma conoscendoli sparerebbero nel mucchio pensando alla ricchezza degli italiani in generale e non esclusivamente quella dei piani alti come ho proposto io recentemente.

Gli americani con la volpe Gheitner travestita da oca giuliva stanno starnazzando a più non possono per paura di perdere le elezioni mentre Weidmann continua a mandare segnali in codice dalla manicomio intellettuale che amministra.

Ha ragione Weidmann ma predica bene e razzola male come vedremo in giornata, senza dimenticare la nostra osservata speciale numero uno…ovvero Deutsche Bank!

E’ STATA INVIATA…  una nuova analisi dedicata ai sostenitori di Icebergfinanza o a coloro che vorranno liberamente contribuire al nostro viaggio dal titolo… ” Italia…l’ultima grande occasione! ”

Sostieni l’informazione indipendente il Tuo sostegno è fondamentale per la prosecuzione di questa esperienza. Semplicemente GRAZIE!

 

Tags: ,   |
14 commenti Commenta
stanziale
Scritto il 1 Agosto 2012 at 12:43

Allora forza corte costituzionale tedesca, speriamo bocci tutto e che ritornino a trastullarsi col marco! Barnard scrive che se Draghi salva l’euro e’ la fine per noi, ci succhieranno tutto e ci faranno morire lentamente…. non riesco a trovare il baco nel ragionamento di Barnard visto quello che e’ successo nell’ultimo anno. Del resto abbiamo Monti completamente asservito e dietro i soliti partiti rissosi tra di loro , ignoranti e venduti..incapaci di porre chiari aut aut come farebbe chiunque nelle nostre condizioni(spread ingiustificato che ci strozza) . Per cui se i tedeschi sono convinti di cavarsela bene anche senza euro che a noi rischia di rovinarci del tutto…e gli studi dicono che noi ce la caveremmo meglio senza …chi siamo per impedirgli di sfasciare il giocattolo?

first em
Scritto il 1 Agosto 2012 at 12:48

Caro Capitano,
a me sembra un bel teatrino! I tedeschi che (ufficialmente) fanno la voce grossa per esigenze politico-populiste interne, ma, in concreto girando la testa dall’altra parte, lasciano fare perché non hanno la forza (e anche la levatura) per opporsi allo strapotere della turbofinanza di cui il Draghi è un bel campione e portavoce.
Io prevedo infatti che l’ESM verrà trasformato in banca e potrà approvvigionarsi a piacere presso la BCE per pompare liquidità nei gangli malati del turboliberismo. Naturalmente servirà solo a procrastinare di un pò l’inevitabile resa dei conti, ma l’Europa proprio per le sue divisioni e la sua intrinseca debolezza nel contesto della rete finanziaria globale (leggi dark pool, trading ad alta frequenza, ecc…) rischia di diventare un bell’esperimento delle nuove frontiere della finanziarizzazione.

stanziale
Scritto il 1 Agosto 2012 at 13:06

C’e’ un passaggio, nello studio degli analisti di Merrill lynch: ” in caso di uscita dall’euro, cosa succede all’indebitamento privato e pubblico. Per quanto riguarda i rapporti esterni, dovrebbe essere denominato in valuta locale e non convertito. In caso di svalutazione monetaria, il debito diventerebbe piu’ leggero per lo stato indebitato e sarebbe il credfitore a perderci”.
Quindi lo stato avrebbe un debito piu’ leggero. Cosi’ secondo me dovrebbe essere anche per i debiti chirografari dei privati (fidi aziende, prestiti personali). Non riesco invece a capire che fine farebbero i mutui dei privati, dato che fanno riferimento all’euribor e irs che sono europei.

giobbe8871
Scritto il 1 Agosto 2012 at 13:48

i Crucchi vogliono fare i venditori di Wurstel wagen e gli USURAI :mrgreen: 😈

giobbe8871
Scritto il 1 Agosto 2012 at 13:53

i Crucchi sono meschini , traditori, non mantengono i patti, quando questi sono a loro sfavorevoli.
Sono sempre falliti, falliti.

Sono Handiccapati, deficit di empatia.

ora con Mario Draghi , la Buba buba buba alza un po’ la voce. :mrgreen:

L’euro l’ha voluto la Germania, l’oligarchia tedesca, che controlla i media , tv, radio, giornali germanici…. :mrgreen:
Faranno un Referendum ? popolare? noooo

troppo bello sarebbe :mrgreen:

Bundestag , la Corte chiederà un’altra approvazione del Bundestag ecc… ma Referendum si deve scongiurare.

icebergfinanza
Scritto il 1 Agosto 2012 at 13:56

giobbe8871@finanza,

Non esageriamo Giobbe con gli stereotipi 🙂

giobbe8871
Scritto il 1 Agosto 2012 at 14:00

NAZIONALIZZARE LA MONETA, NON LE BANCHE, così sostiene Paul Craig Roberts , ex tesoro sotto Governo Reagan.

Bel post di Govanni Zibordi.
http://www.cobraf.com/blog/default.php?idr=123481719#123481719

Consiglio di leggerlo

Non solo Henry Ford, Edison, ma Maurice Allais, Gesell, MA ANCHE FRADERICK SODDY
http://billtotten.blogspot.it/2009/07/economic-thought-of-frederick-soddy.html

icebergfinanza
Scritto il 1 Agosto 2012 at 14:00

first em@finanza,

I trattati come vedrai a breve non lo escludono ma non cambia la sostanza l’Europa non è più sostenibile ne dal punto di vista nazionale ne dal punto di vista delle variabili macro dei tassi che sono ingabbiate in un’area con troppi dualismi ed egoismi nazionali, in cui sono presenti troppi divari culturali e economie strutturalmente diverse.

giobbe8871
Scritto il 1 Agosto 2012 at 14:00

…Ancora nel 1939 alcuni dei maggiori economisti americani come appunto Frank Knight, Henry Schultz, Henry C. Simons proponevano il “Chicago Plan” della riserva al 100% (“full reserve banking”), per le banche (che prestassero cioè solo l’ammontare dei depositi e non di più), per impedire alla banche di creare moneta. Soddey era anche lui sostenitore della regola del limite del 100% dei depositi per le banche, assieme a Irving Fischer il maggiore economista americano degli anni ’20 e persino alcuni della scuola Austriaca come Murray Rothbard…

http://www.cobraf.com/blog/default.php?idr=123481719#123481719

giobbe8871
Scritto il 1 Agosto 2012 at 14:04

… sul sito di Paul Craig Roberts (che è stato al Tesoro nella prima amministrazione Reagan prima di essere poi escluso dai media americani come “dissidente”) di un professore,

Herman Daly, si riassume il concetto: “Nazionalizzare la Moneta, Non le Banche”
http://www.paulcraigroberts.org/2012/07/30/nationalize-money-not-banks-herman-daly/

CAPITE ORA CHE LA BUBA BUBA BUBA…. NON VUOLE FAR SALTARE IL BANCO ( LEGGESI EURO + BCE + ESM ) DEGLI USURAI AVIDI ? :mrgreen: 😈

giobbe8871
Scritto il 1 Agosto 2012 at 14:06

icebergfinanza,

è vero o non è vero che la Crande Germania è FALLITA 4 VOLTE ?

giobbe8871
Scritto il 1 Agosto 2012 at 14:22

L’HO GIà INDACATO IL BLOG DI SILVANA DE MARI, PSICHIATRA . utilissima per capire i Crucchi, utile quanto il blog di Voci dalla Germania.

http://silvanademari.iobloggo.com/archive.php?y=2012&m=05

Si sta sempre più diffondendo negli USA la separazione dei sessi nelle scuole. Pare che tutti ottengano risultati migliori. Preferirei delle scuole miste, ma con la presenza maschie nel corpo insegnante più rappresentata. Oppure sarebbe sufficiente che tutti, uomini e donne imparassero il coraggio.
l’aggressività, la violena sono il lato oscuro dei maschi, quello che può distruggere. Ma non siamo anche il nostro lato oscuro. Senza il lato oscuro non siamo perfetti, siamo incompleti.

I bambini dovevano essere puniti anche per la minima mancanza con le botte e con lo sfinimento: corri senza poterti fermare, scava una buca e riempi la buca, sposta i sassi da destra a sinistra e poi da sinistra a destra, lo stesso sfinimento che nel lager le guardie imporranno ai prigionieri.

Particolarmente atroce la condizione dei bambini tedeschi rinchiusi in riformatorio, per colpe non sempre gravi, non sempre commesse o addirittura subite, come nel caso di bambini che avevano subito abusi sessuali. La minima “colpa” era punita con periodi di settimane in un sotterraneo senza luce e senza riscaldamento con 400 calorie al giorno.

http://silvanademari.iobloggo.com/33/pedagogia-nera/&y=2012&m=03

L’umiliazione sistematica, le percosse e il freddo erano sistemi normalmente seguiti in molti orfanatrofi o istituti anche fuori della Germania, ma la Germania fu senza nessun dubbio il luogo dove la pedagogia di Schreber fu universalmente adottata e applicata. Il popolo che la applicò di meno fu quello ebraico. La mamma ebraica, la mitica yiddish mammy dei film di Woody Allen, ancora più chioccia di quella italica, non mandava i suoi figli a scuola dopo averli fatti crepare dal freddo coperti dal solo lenzuolo. Nell’ebraismo il bambini, sempre e da sempre, centrale. L’episodio evangelico di Gesù che ancora bambini affascina i sacerdoti del tempio con la sua parola poteva succedere solo a Gerusalemme. In qualsiasi altro luogo, Roma, Sparta, Berlino, un ragazzino che si permettesse di aprire la bocca con degli adulti lo avrebbero preso a ceffoni.

L’ultima causa del genocidio, ma forse sarebbe meglio dire la prima, è l’odio di Caino per Abele, l’odio dei figli non amati per quelli amati.

L’odio attuale dei bambini che hanno genitori che sognano per loro un destino di terrorista suicida per i bambini le cui madri sognano un destino di persona sana e felice.

La neurobiologia ha dimostrato che le violenze ripetute su un bambino ne diminuiscono l’empatia diminuendo il numero dei neuroni specchio. Il libro arbitrio resta il libero arbitrio, l’arbitro finale è la scelta. Bambini massacrati sono diventati soccorritori, bambini che hanno visto la madre bruciata con un lanciafiamme sono diventati esperti di chirurgia plastica. Ma in linea di massima, quando si massacra di botte sistematicamente un bambino si diminuisce il numero dei neuroni specchio. I neuroni specchio ci servono per imitare gli altri e per comprenderne il pensiero e i sentimenti. Le popolazioni dove i bambini sono sistematicamente dolenti, perdono di empatia. Il comportamento dei nostri antenati, che assistevano a torture e roghi ci è incomprensibile.

aglio
Scritto il 1 Agosto 2012 at 15:23

http://www.ilsole24ore.com/art/notizie/2012-07-31/quelle-noccioline-muovono-spread-063657.shtml?uuid=Ab00T0GG

morya longo, sul Sole di ieri, a proposito di come si forma lo spread!

kry
Scritto il 1 Agosto 2012 at 17:24

Se l’euro crollasse sarebbe una catastrofe anche per la Germania alla quale l’uscita dalla moneta unica costerebbe 3mila miliardi. Ne è convinto l’economista tedesco Lars Feld, uno dei ‘cinque saggi’ consulenti indipendenti del governo tedesco.
“Secondo i nostri calcoli – ha dichiarato Feld in un’intervista al quotidiano Rheinische Post – l’uscita della Germania dall’euro costerebbe all’economia tedesca a breve termine 3,3 mila miliardi di euro”.Source
Per il ‘saggio’ le conseguenze “sarebbero un’ondata di fallimenti e di disoccupazione”, che colpirebbe “soprattutto il ceto medio”.
Per evitare che ciò accada, secondo Feld, la Germania si deve impegnare a mantenere la Grecia nell’eurozona, ma senza concedere ulteriori pacchetti d’aiuti. Se si rendesse necessario intervenire, la soluzione sarebbe un ulteriore taglio del debito: “Stavolta a rinunciare alla restituzione dei capitali sarebbero gli investitori istituzionali, la Bce e lo Stato federale tedesco”, tra gli altri. ——————- Secondo me è la bundesbank a far finta di non capire che l’oste è draghi,domani scopriremo come andrà a finire. Ma che bello c’è qualcosa di non nuovo su DB,sono ansioso di sapere per girare una mail a un tedesco che vive in italia che il mese scorso si gasava nel dire” DB crante banka avere presentato migliore trimestrale di sempre”.

SOSTIENI ICEBERGFINANZA
Segui IcebergFinanza su
http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/ http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/ http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/
SOSTIENI IL NOSTRO VIAGGIO
IL NOSTRO LIBRO clicca qui
ICEBERGFINANZA NEL MONDO
Articolo dal Network
FTSE MIB INDEX Setup e Angoli di Gann Setup Annuale: ultimi: 2019/2020 (range 15017/25483 ) [ u
Ieri sembrava di essere tornati indietro di qualche anno, quando la banca centrale americana gui
Non ho la sfera di cristallo, e quindi non posso sapere quando durerà la correzione. Però vorr
OPZIONI E FUTURE 27 GENNAIO Situazione piuttosto delicata sui mercati finanziari che, dopo le par
Visto il tono particolarmente teso dei mercati, in molti (me compreso) si aspettavano un Jerome
FTSE MIB INDEX Setup e Angoli di Gann Setup Annuale: ultimi: 2019/2020 (range 15017/25483 ) [ u
Dopo la tempesta, ecco diversi segnali che ci portano a pensare ad un rimbalzo tecnico, visto gl
Puntata speciale di Trading Floor con ospite Renato Decarolis, trader professionista e formatore. A
Oggi è il giorno della verità, il pusher Powell, comunicherà ai mercati la futura dose quotid
OPZIONI E FUTURE 26 GENNAIO Dopo il lunedì di ordinaria follia i mercati stanno provando a ritro
CONTATORE