SCOMMETTERE SULLA FAME!

Scritto il alle 12:00 da icebergfinanza

 

  
Consapevolezza significa conoscere anche l'impatto che le nostre scelte di investimento e la speculazione possono avere sulla società e più in particolare nei confronti dei sotterranei dell'Umanità, dei più deboli e degli indifesi.

Gli impatti più devastanti si sono avuti nei Paesi più poveri. Nelle nazioni del Nord mediamente tra il 10 e il 15% del reddito è speso per acquistare cibo. Per le famiglie più povere nei Paesi del Sud tale percentuale può andare dal 50 al 90%. Assieme alla diminuzione dei redditi legata alla crisi globale, l’aumento dei prezzi delle derrate alimentari e del cibo ha incrementato il numero delle persone cronicamente malnutrite o sottonutrite di 75 milioni nel 2007 e di altri 40 milioni nel 2008

A questi numeri si sommano altri impatti: milioni di persone hanno dovuto rinunciare a frutta, verdure, latticini e carne per assicurarsi almeno il consumo di cereali e riso. Lo spostamento della dieta su prodotti meno cari e su schemi meno variati provoca problemi enormi in modo particolare per le donne e i bambini. Altri milioni di persone sono state costretti a vendere i pochi beni in loro possesso. Per molti contadini l’unico bene a disposizione era la terra coltivabile.

(…)  i derivati si sono trasformati in strumenti speculativi, nei quali l’acquirente non aveva nessun interesse nel grano o nel petrolio, ma sperava unicamente di guadagnare su una scommessa senza essere interessato al sottostante. A seguito della crisi del 1929 l’amministrazione USA ha introdotto dei limiti, ad esempio sul quantitativo dei derivati che possono essere negoziati su un dato mercato e da un singolo attore (i cosiddetti position limits). Negli ultimi due decenni tali regolamentazioni sono state progressivamente indebolite sotto la spinta delle lobbies dell'industria finanziaria. Nello stesso periodo nascevano prodotti derivati sempre più sofisticati e complessi.(Valori)

Sul mensile VALORI potete trovare una splendida scheda dal titolo " Scommettere sulla fame:crisi finanziaria e speculazione su cibo e materie prime " che esplora in profondità i devastanti effetti che un'orda di locuste impazzite sta disseminando tra la società civile. 

 

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0.0/10 (0 votes cast)
VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)
2 commenti Commenta
utente anonimo
Scritto il 26 gennaio 2011 at 16:13

Piu' il tempo passa e piu' mi accorgo che non frega nulla a nessuno che le cose vadano per il meglio ( collettivo ) .Ognuno guarda al proprio orticello…Se ammettiamo che nel 2000 ci sia ancora gente che muore di fame con i mezzi di cui disponiamo…Meritiamo l'estinzione perchè nulla di buono puo' venire dall'umanità…Quando a breve la fame colpirà pure noi magari lo capiremo…

Non fare agli altri quello che non vorresti fosse fatto a te…

Ain

utente anonimo
Scritto il 26 gennaio 2011 at 19:16

E pensare che siamo  fortunati perchè c'è la deflazione!!!!!…..figurarsi se ci fosse l'inflazione, vero????……………….
VIVA LA DEFLAZIONE e tutti quelli che la vedono!!!….IO DEVO ESSERE PROPRIO CIECO….
Saluti.

A.P.

P.S.: ovviamente siamo solo all'aperitivo, la SUPER-STAGFLAZIONE è alle porte nel nostro opulento occidente! no, pardòn, volevo dire la super-deflazione ovviamente!!!….

SOSTIENI ICEBERGFINANZA
Segui IcebergFinanza su
http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/ http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/ http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/
SOSTIENI IL NOSTRO VIAGGIO
IL NOSTRO LIBRO clicca qui
CONSULENZA ECONOMICO FINANZIARIA
Articolo dal Network
Riprendendo una vecchia canzone di Vasco Rossi, non sono certo i nuovi massimi che fanno paura ai
Questa sera alle 16.00 si svolgerà il webinar UniCredit con ospite Stefano Fanton, trader profes
Velostazione, corsi a distanza e un master interno sono le ultime attività che Eni sta sviluppando
Conoscere i principi della finanza e delle pensioni è meglio che ignorarli, detta così sembra una
Torniamo ancora una volta sulla questione dei siti dove trovare informazioni inerenti le criptov
Oplà, ti pareva che qualcuno, in particolare quelli della CNBC, non facessero uscire la notizia
FTSE MIB INDEX Setup e Angoli di Gann Setup Annuale: ultimi: 2016/2017 (range 15017/23133 ) [ u
Mercato azionario: titoli value e momentum a confronto I dati macroeconomici continuano ad uscire
Le rimodulazioni tariffarie sono ormai una consuetudine tra gli operatori di telefonia mobile (e fis
Ftse Mib: dopo una breve fase laterale, il 4 novembre l’indice italiano ha rotto in gap up il liv