RISCHIO SISTEMICO: ELEFANTI DI CRISTALLO!

Scritto il alle 12:25 da icebergfinanza

  

Finite le feste di Natale, Capodanno ed Epifania l'Unione europea si riscopre meno unita. Germania e Francia, infatti, starebbero pressando il Portogallo affinché accetti gli aiuti della comunità internazionale per uscire dalla crisi e prevenire un contagio agli altri paesi di Eurolandia, come Spagna e Belgio. È un'anticipazione della prossima edizione del settimanale tedesco Der Spiegel, secondo cui gli esperti economici all'interno dei due governi sostengono che Lisbona non riuscirà più a finanziarsi sui mercati internazionali a causa dei rendimenti sempre più alti che chiedono gli investitori per comprare i suo debito. Inoltre Francia e Germania vorrebbero che i paesi dell'area euro s'impegnino pubblicamente a rafforzare il fondo europeo di salvataggio da 750 miliardi di euro. Insomma, dopo Grecia e Irlanda nel mirino degli aiuti europei potrebbe finire il Portogallo. Le tensioni sul debito del governo di Lisbona si sono acuite ieri, quando la Banca centrale svizzera, secondo quanto riferisce la stampa portoghese, ha deciso di non accettare più bond lusitani come garanzia per le operazioni di liquidità. (SOLE24ORE)

Spesso qualcuno in questi due anni mi ha chiesto se sia possibile che questa crisi porterà ad una guerra. Questa è una guerra,  tutto per uno ed ognuno per se, una guerra finanziaria, che probabilmente se non stiamo attenti porterà inevitabilmente a nuovi nazionalismi e protezionismi. Le "target list" alla Sarah Palin, rievocano lontani ricordi e possono portare a quanto è accaduto ieri in America. NewYorkTimes

Questo qui sotto proviene dal sito di Sarah Palin, una mappa che qualcuno ha ben pensato di cancellare oggi, come riporta Barry Ritholtz! Non c'è che dire, la fantasia della governatrice repubblicana è decisamente intonata alla venerazione delle armi che esiste in America ! TAIKE AIM

 

 

       

Ma torniamo a noi e facciamo un passo indietro! Qui sotto avete una recentissima tabella pubblicata dalla Bank for International Settlements (BIS) ovvero Banca dei Regolamenti Internazionali
L'ho  
L'ho evidenziata mettendo in risalto l'esposizione verso il paese del momento, il Portogallo, ma ho evidenziato nel contempo l'esposizione di Germania e Francia e in seconda battuta ma non troppo di Inghilterra e USA.

 

Immagine33

 Qualcuno Mike Shedlock ha scritto la scorsa settimana che l'Italia è un elefante che sta danzando in una stanza di cristalli, ma in tutta sincerità a me sembra che Germania, Francia ed Inghilterra, più che elefanti che ballano, sembrano secondo i dati BIS degli elefanti di cristallo, fragili, fragili, imbottiti di spazzatura. In uno scambio di vedute via mail,  mi ha confermato che non ha dubbi … a proposito degli elefanti di cristallo. 

Ho già scritto del perchè oggi il nostro paese è in condizioni migliori di tanti altri paesi. I nostri problemi restano gli stessi da sempre. Una classe politica assente che ama specchiarsi nel nulla, mancanza di crescita, di innovazione, di ricerca di sostegno all'istruzione,  iniqua distribuzione della ricchezza, burocrazia asfissiante, corruzione ed evasione dilagante, amministrazioni pubbliche imbottite di derivati e un fardello di debito pubblico dalla notte dei tempi.

Ma se parliamo di esposizioni, di debiti pubblici, di rischio paese, incominciamo a guardare la realtà da tutte le angolazioni, non solo da quella che ci piace ascoltare o che preferiamo vedere. Germania e Francia e Inghilterra, servendosi talvolta dei vari Der Spiegel o Telegraph, O la stessa America che scatena le sue banche speculando e giocando con i CDS dei PIGS  farebbero meglio talvolta a pensare e riflettere prima di parlare, in fondo non sempre la pagliuzza nell'occhio del vicino è poi cosi grande come la trave "trasparente" che occupa il proprio.

E ora vorrebbero che gli altri paesi aumentino la posta in gioco nel fondo salva amici per aiutare il proprio sistema finanziario in evidente difficoltà.

Ma di questa e altre questioni ne parleremo in …   NO MAN'S OCEAN 2011    " una sintesi in preparazione dei possibili e probabili cigni neri in volo sull'oceano di nessuno, che caratterizzeranno il nuovo anno oltre ad una approfondita analisi sul mercato obbligazionario, dedicata a tutti coloro che hanno sostenuto o vorranno sostenere LIBERAMENTE il nostro viaggio.

   

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0.0/10 (0 votes cast)
VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)
27 commenti Commenta
Scritto il 9 gennaio 2011 at 13:51

caro Andrea, sul fatto che soprattutto gli USA farebbero meglio a guardare ai loro problemi, compresi quelli dei debiti delle municipalità e degli stati vari, crredo di averlo già scritto varie volte, come il fatto che Germania Francia e Uk, spingano i PIGS al risanamento è molto interessato da parte loro e delle loro banche, in quanto un eventuale default sarebbe disastroso prima di tutto per loro.
mi pare , l'unico appunto, di leggere ch ela tabella sia relativa alla situazione di fine febbraio 2010, cioè di quasi un anno fa.
visto ch enel mentre le due situazioni peggiori, Grecia e Irlanda si sono evolute, è possibile rintracciare dati più recenti ?
grazie  ancora.
ps. suggerisco però inserire un link alle tabelle perchè così è veramente difficile leggerle senza tema di fare errori.
ancora grazie
andrea

Scritto il 9 gennaio 2011 at 14:08

Andrea la tabella fa riferimento al Q2 2010 ovvero giugno 2010 al momento altri dati non sono disponibili in attesa della pubblicazione relativa al Q3. L’ attendibilita’ e la serietà della BIS suggerisce di non cercare altre fonti vista la poca trasparenza sei bilanci. L’unica cosa che posso sottolineare e’ che Nel periodo che va dal Q1 al Q2 in molti hanno provveduto a scarica le loro immondizie nell’oceano indistinto. Alias pregasi controllare i propri fondi obbligazionari e assicurativi. Andrea

Scritto il 9 gennaio 2011 at 15:27

http://notizie.virgilio.it/notizie/top_news/2011/01_gennaio/09/sale_la_protesta_in_tunisia_almeno_20_morti,27789706.html

Nessun dubbio che gli "elefanti siano di cristallo",proprio nessuno…ma le nostre vite come sono?

Valentina

Scritto il 9 gennaio 2011 at 15:27

http://notizie.virgilio.it/notizie/top_news/2011/01_gennaio/09/sale_la_protesta_in_tunisia_almeno_20_morti,27789706.html

Nessun dubbio che gli "elefanti siano di cristallo",proprio nessuno…ma le nostre vite come sono?

Valentina

utente anonimo
Scritto il 9 gennaio 2011 at 17:50

Non ha molto senso fare paragoni tra i problemi dei vari paesi, Il Problema con la P  maiuscola è quello di una speculazione che colpisce in modo mirato un paese piuttosto che un altro, in base a calcoli e strategie  che sarebbe troppo lungo analizzare in un post ma che spesso e volentieri esulano dai fondamentali. Dubito che la speculazione decida di colpire gli Usa. Piuttosto terrei in grande considerazione la situazione politica che si è creata negli Stati Uniti…..mi sembra una delle variabili più importanti di questo 2011.

lorenzo

Scritto il 9 gennaio 2011 at 18:40

SCUSA aNDREA
AVEVO LETTO END 02 2009 e invece era scritto Q2….

utente anonimo
Scritto il 10 gennaio 2011 at 00:07

ciao a tutti.
Nel pieno della crisi dei mercati, nel primo trimestre 2009, coloro che avevano dei soldi in banca erano in panico. I private banker consigliavano di non lasciare i soldi sul conto corrente ma di investirli in titoli di Stato. La banca avrebbe potuto fallire..lo Stato mai.
Sono passati 20 mesi, la situazione si è ribaltata .
Oggi ti dicono che gli Stati, salvatori di ultima istanza del sistema, sono a rischio, quindi ti dicono che tutto sommato conviene detenere titoli (azioni preferibilmente ma anche obbligazioni) di società internazionalmente riconosciute come pilastri dell'economia mondiale.
Insomma se è in questione la tenuta dei salvatori di ultima istanza, gli Stati, poco importa, gli speculatori si spostano sul comparto privato. Intanto chiediamo al Portogallo di accettare i soldi dell'IMF e delle'UE per salvare per l'ennesima volta il culo, scusate il termine, degli investitori privati (leggi banche). 
Il Ponzi planetario è arrivato al punto in cui l'overdose di debito viene scaricata nei conti pubblici. Chi paga le tasse oggi dovrebbe sapere che le sta pagando per salvare quel settore privato che oggi gode i favori degli speculatori e dei legislatori. Tra parentesi non credo siano solo le banche a fare finanza speculativa. Quello che è successo nel Giappone delle zaitech si ripete anche oggi, ne sono convinto. Le aziende investono la propria tesoreria sui mercati finanziari visto che continuano a taglia capacità produttiva e personale.
Se la gente sapesse….
raffaele

Scritto il 10 gennaio 2011 at 03:50

ben detto Rafaele, ma la gente è tanto idiota da preferire dare la colpa delle sue disgrazie ad un fantasma chiamato sistema bancario, colpevole di tutti i suoi disagi, dimenticando che tale "sistema bancario" non è una entità eterea, venuta dallo spazio posseduta da Dio, ma costituito da tante società per azioni, possedute da persone (a volte tramite persone giuridiche) che in effetti impongono la loro volontà tramite i vari amministratori delegati.
è per salvare il capitale di tali banche, ovvero il capitale di questi signori che le possiedono, che gli stati stanno indebitando le loro popolazioni.
è per consentire a tali amministratori delegati, col loro seguito di direttori, che si permette loro di autoassegnarsi premi favolosi, quando andrebbero invece mandati a casa a calci nel sedere, premi sempre , ovviamente , alla fine a carico di quelle stesse popolazioni che devono ulteriormente tirare la cinghia.
l'inganno fatale , di far credere a questi stupidi polli, di esser loro ad esercitare il potere (grazie ad una croce posta su una scheda ogni tot anni, grazie, e poi per tutto il resto del tempo, chi lo gestisce il potere ?) è poi la cigliegina sullla torta della presa in giro.
purtroppo, probabilmente, di questa semplice , banale realtà, la gente si renderà conto solo quando non avrà nemmeno più il fiato per respirare, altro che reagire.
ora che forse ancora lo avrebbe, è molto meglio ammansirla con un po' di talk show, di grande fratello  o qualche partita sulla quale poter discutere per i prossimi 7 giorni, fino alla nuova dose di anestetico.
complimenti !!!

Scritto il 10 gennaio 2011 at 07:15

Si Raffaele ….Zaitech la storia si ripete! Un abbraccio Andrea

utente anonimo
Scritto il 10 gennaio 2011 at 11:46

Salve
Signor Andreamensa per cortesia si faccia un blog per conto proprio….grazie
Diego Bigi
un silenzioso lettore

Scritto il 10 gennaio 2011 at 11:53

Una risposta dovuta al carissimo Giobbe8871, anche se un po' in ritardo..

@carpediem49
Carissimo, buon 2011 !

sei stato bravo per la prima parte del tuo commento, ma il finale nooooo

e sai il perchè?

Giobbe8871
 

 

utente anonimo

#9  07 Gennaio 2011 – 22:11

 

se crollassero gli indici di borse, le Big bank, che altro non sono che zombies  che comandano oggi come ieri, chiuderebbero le loro porte automatiche. 

Giobbe8871

 

 

***********************++

 

Carissimo Giobbe8871

 

innanzitutto un buon 2011 anche a Te ed a tutti i compagni di viaggio.

 

 

Forse non sono stato chiaro e me ne scuso con chi ci legge.

 

Ho premesso che se il Future Eurostoxx dovesse abbandonare i supporti di lungo periodo,

e che provengono dal massimo del 2007, e siccome il mio marchingegno che è costruito

in modo tale che più passa il tempo e più è certo che il vettore prezzo andrà ad intercettare

la media temporale progressiva, che nel nostro caso al momento è molto distante dal vettore

prezzo, ma che sicurmente è destinata ad intercettare.

 

Ho esplicitato la mia visione che non è e nè vuole essere una previsione.

Partivo dalla constatazione che per un po' di tempo il denaro, quello vero,

non quello sintetico, sarà latitante sia da piazza affari che dalle altre piazze

finanziarie mondiali, poichè se conveniamo tutti che di crisi finanziaria sistemica

si tratta, dicevo il risparmio non sarà latitante soltanto dalle borse, ma sarà

sempre più raro cercarlo in quei paesi che sono notoriamente molto parsimoniosi,

e con questi chiari di luna difficilmente le famiglie lo faranno confluire sui

tavoli verdi da gioco dove da sempre sono animati da bari.

 

Ritengo che per un bel po' di tempo il motto dei risparmiatori,

nei confronti di chi si presenterà loro per convincerli delle

ghiotte possibilità che i mercati presenteranno in un prossimo

futuro, sarà: abbiamo già dato, non se ne parla proprio.

 

Secondo la mia visione, il denaro è la massa d'acqua

che serve per far girare la turbina(Borsa), e affinchè la

turbina possa produrre energia, necessita che la massa

d'acqua attraversi la turbina con una velocità tale che

possa trasformare la sua energia potenziale in energia

disponibile.

 

A tutt'oggi non vedendo aumentare la massa d'acqua reale,

poichè l'indicatore della velocità di circoazione della moneta

è asfittico, anzi continua a diminuire, per cui ritengo

che in un prossimo futuro ve ne sarà sempre

di meno disponibile per le borse, ecco che la

mia visione potrebbe trasformarsi in realtà-

 

 

Ma rimane una mia opinione personale e non voglio

influenzare alcuno, ognuno capitano di se stesso.

 

Carissimo Giobbe, se hai guardato i grafi, noti che

non sono grafi moderni, ma sono grafi archeologici, ma hanno

una proprietà che quelli moderni non possiedono.

 

Hanno la certezza di andare ad intercettare il prezzo,

non sappiamo quando avverrà, ma sappiamo con assoluta certezza

che avverrà, a che livello non si sa.

si sa soltanto che il livello di atterraggio è quello registrato

nel grafo, che potrebbe continuare a salire, come anche a scendere

lergermente.

 

Il mio voleva essere solo un avvertimento, considerato,

che i centri studi delle Big bank hanno già elaborato

e dato alle reti di vendita i loro fantasmagorici prodotti_giocattoliBOMBA,

tarati sull'indice Eurostoxx50 o oltri indici e lo sai come li hanno chiamati questa volta: Expess Certificates

che rendono un Cu-o di soldi e tu ci credi che vogliano pagare

interessi stratosferici quando hanno dalla BCE il denaro che

loro serve a costo quasi a  zero?

 

Per maggiori informazioni ecco un link interessante.

http://www.finanzaonline.com/forum/etf-fondi-e-gestioni-e-investment-certificates/846727-express-certificate-su-fineco.html

 

 

 

 

 

******************************************************************************

allego altro link sull' eurostoxx graficato su barra Daily ed aggiornato ad alcuni minuti fa

 

http://files.splinder.com/667d733b0c0655c305a6d0d1bd486edf.jpg.

 

Come si può notare oggi siamo sull'equator del trend primario calcolato giornalmente

sui minimi, perchè possa attarrare necessita che in questo viaggio scenda anche

sotto gli euatori del trend secondario e terziario.

 

Buona giornata a tutti ed un saluto a tutti i compagni di viaggio

 

 

 

Scritto il 10 gennaio 2011 at 11:53

Una risposta dovuta al carissimo Giobbe8871, anche se un po' in ritardo..

@carpediem49
Carissimo, buon 2011 !

sei stato bravo per la prima parte del tuo commento, ma il finale nooooo

e sai il perchè?

Giobbe8871
 

 

utente anonimo

#9  07 Gennaio 2011 – 22:11

 

se crollassero gli indici di borse, le Big bank, che altro non sono che zombies  che comandano oggi come ieri, chiuderebbero le loro porte automatiche. 

Giobbe8871

 

 

***********************++

 

Carissimo Giobbe8871

 

innanzitutto un buon 2011 anche a Te ed a tutti i compagni di viaggio.

 

 

Forse non sono stato chiaro e me ne scuso con chi ci legge.

 

Ho premesso che se il Future Eurostoxx dovesse abbandonare i supporti di lungo periodo,

e che provengono dal massimo del 2007, e siccome il mio marchingegno che è costruito

in modo tale che più passa il tempo e più è certo che il vettore prezzo andrà ad intercettare

la media temporale progressiva, che nel nostro caso al momento è molto distante dal vettore

prezzo, ma che sicurmente è destinata ad intercettare.

 

Ho esplicitato la mia visione che non è e nè vuole essere una previsione.

Partivo dalla constatazione che per un po' di tempo il denaro, quello vero,

non quello sintetico, sarà latitante sia da piazza affari che dalle altre piazze

finanziarie mondiali, poichè se conveniamo tutti che di crisi finanziaria sistemica

si tratta, dicevo il risparmio non sarà latitante soltanto dalle borse, ma sarà

sempre più raro cercarlo in quei paesi che sono notoriamente molto parsimoniosi,

e con questi chiari di luna difficilmente le famiglie lo faranno confluire sui

tavoli verdi da gioco dove da sempre sono animati da bari.

 

Ritengo che per un bel po' di tempo il motto dei risparmiatori,

nei confronti di chi si presenterà loro per convincerli delle

ghiotte possibilità che i mercati presenteranno in un prossimo

futuro, sarà: abbiamo già dato, non se ne parla proprio.

 

Secondo la mia visione, il denaro è la massa d'acqua

che serve per far girare la turbina(Borsa), e affinchè la

turbina possa produrre energia, necessita che la massa

d'acqua attraversi la turbina con una velocità tale che

possa trasformare la sua energia potenziale in energia

disponibile.

 

A tutt'oggi non vedendo aumentare la massa d'acqua reale,

poichè l'indicatore della velocità di circoazione della moneta

è asfittico, anzi continua a diminuire, per cui ritengo

che in un prossimo futuro ve ne sarà sempre

di meno disponibile per le borse, ecco che la

mia visione potrebbe trasformarsi in realtà-

 

 

Ma rimane una mia opinione personale e non voglio

influenzare alcuno, ognuno capitano di se stesso.

 

Carissimo Giobbe, se hai guardato i grafi, noti che

non sono grafi moderni, ma sono grafi archeologici, ma hanno

una proprietà che quelli moderni non possiedono.

 

Hanno la certezza di andare ad intercettare il prezzo,

non sappiamo quando avverrà, ma sappiamo con assoluta certezza

che avverrà, a che livello non si sa.

si sa soltanto che il livello di atterraggio è quello registrato

nel grafo, che potrebbe continuare a salire, come anche a scendere

lergermente.

 

Il mio voleva essere solo un avvertimento, considerato,

che i centri studi delle Big bank hanno già elaborato

e dato alle reti di vendita i loro fantasmagorici prodotti_giocattoliBOMBA,

tarati sull'indice Eurostoxx50 o oltri indici e lo sai come li hanno chiamati questa volta: Expess Certificates

che rendono un Cu-o di soldi e tu ci credi che vogliano pagare

interessi stratosferici quando hanno dalla BCE il denaro che

loro serve a costo quasi a  zero?

 

Per maggiori informazioni ecco un link interessante.

http://www.finanzaonline.com/forum/etf-fondi-e-gestioni-e-investment-certificates/846727-express-certificate-su-fineco.html

 

 

 

 

 

******************************************************************************

allego altro link sull' eurostoxx graficato su barra Daily ed aggiornato ad alcuni minuti fa

 

http://files.splinder.com/667d733b0c0655c305a6d0d1bd486edf.jpg.

 

Come si può notare oggi siamo sull'equator del trend primario calcolato giornalmente

sui minimi, perchè possa attarrare necessita che in questo viaggio scenda anche

sotto gli euatori del trend secondario e terziario.

 

Buona giornata a tutti ed un saluto a tutti i compagni di viaggio

 

 

 

Scritto il 10 gennaio 2011 at 15:29

QUADRO SINOTTICO  sulle frequenze mese e settimana finanziari e su barra Daily

calcolate sui massimi e sui minimi di periodo.(massimi 2007——> ad oggi)

 

 

http://files.splinder.com/11a1df7ec598cf46f56860b69d914891

Scritto il 10 gennaio 2011 at 15:29

QUADRO SINOTTICO  sulle frequenze mese e settimana finanziari e su barra Daily

calcolate sui massimi e sui minimi di periodo.(massimi 2007——> ad oggi)

 

 

http://files.splinder.com/11a1df7ec598cf46f56860b69d914891

Scritto il 10 gennaio 2011 at 15:31

Aggiornamento valido fino a scadenza del grafo sul future EUROSTOXX

 

***********************************************************************************

 

 

 

QUADRO SINOTTICO  sulle frequenze mese e settimana finanziari e su barra Daily

calcolate sui massimi e sui minimi di periodo.

 

 

http://files.splinder.com/11a1df7ec598cf46f56860b69d914891.jpg

Scritto il 10 gennaio 2011 at 15:31

Aggiornamento valido fino a scadenza del grafo sul future EUROSTOXX

 

***********************************************************************************

 

 

 

QUADRO SINOTTICO  sulle frequenze mese e settimana finanziari e su barra Daily

calcolate sui massimi e sui minimi di periodo.

 

 

http://files.splinder.com/11a1df7ec598cf46f56860b69d914891.jpg

utente anonimo
Scritto il 10 gennaio 2011 at 16:07

egregio carpediem49  hai ragione sulla "generosità" dei banchieri.

Anch'io non credo assolutamente sulla probabilità di ricevere bonus molto generosi a seguito di investimenti in Certificates , cioè obbligazioni bancarie strutturate. Sarebbe interessante verificare dopo i crolli borsistici del recente passato quante "barriere" siano state "bucate".
Per me sarebbe già molto positivo per un risparmiatore che investe in tali strumenti finanziari ricevere a scadenza il tutto il suo capitale.

Cordiali Saluti CarpeDiem49

Giobbe8871

utente anonimo
Scritto il 10 gennaio 2011 at 16:14

Tieni conto anche della Volontà – diffusa via giornali – della BCE di ridurre i prestiti alle Big Bank e della Volontà della CE di previligiare la tesi della Merkel e cioè ristrutturare i debiti, riducendo sensibilmente di pari passo, ammontare, attivi (prestiti a terzi ed investimenti ) e passivi (depositi ed obbligazioni tra cui ci sono pure i certificates ) e al contenpo  -come noi italiani conosciamo la storia della Parmalat – una conversione forzata da obbligazionisti , cioè creditori, ad azionisti , cioè investitori che accettano il rischio d'impresa.

Giobbe

Scritto il 10 gennaio 2011 at 21:12

@ Diego Bigi
un silenzioso lettore del # 9
non credo che esista qualche perverso individuo che la costringe a leggere cosa scrivo, se non gli piace.
sorge solo il dubbio che lei tema che qualcuno si svegli dal letargo e mi ascolti.
e come non è obbligatorio leggere, non è nemmeno obbligatorio che gli stupidi scrivano.

utente anonimo
Scritto il 11 gennaio 2011 at 01:39

Che noia mensa. Ti hanno fatto una critica e non l’accetti. Le critiche sono oro colato. Per chi è abbastanza umile

utente anonimo
Scritto il 11 gennaio 2011 at 14:56

sarebbe interessante vedere la stessa tabella con l'Italia sull'asse delle Y per vedere quanto è l'esposizione del debito pubblico verso soggetti stranieri

Saluti

Luigi

Scritto il 11 gennaio 2011 at 21:51

Luigi sul post NO MAN'S OCEAN 2011 ci sarà anche quella tabella Ciao Andrea

Scritto il 12 gennaio 2011 at 17:17

Opssss povero BUND ….non e’ che all’improvviso tutti hanno letto ” Giganti di Cristallo” ….. Andrea

Scritto il 16 gennaio 2011 at 00:49

Con la chiusura a 2934 di Venerdi 14 gennaio, sul Future Eurostoxx
è entrato nel mio barcchino un segnale di AlertSell su barra Daily,
sulla tendenza di breve o terziaria.

Andate a gurdarvi i grafi precedenti poichè siamo arrivati
su un nodo sentinella, che può considerarsi alla stregua di
una rotatoria, dove si puo continuare la direzione di marcia,
ma anche ritornare indietro.

Come avvertivo in un mio post precedente…..

"A parte qualche rimbalzo, anche energico che può succedere nei prossimi giorni, ma DUBITO  nelle prossime settimane, il futuro delle borse a mio parere ………"

Per chi interessato. ma sottolineo ancora una volta è una mia
visione, ed ognuno sempre Capitano di se stessi, ecco il link
al grafo:

 

 

http://files.splinder.com/2409156ced3efd4dca9f3c4a1b9fae08.jpg

Buona Domenica a tutti ed in particolare al Nostro Capitano Andrea
che ci ha omaggiato di un post veramente galattico e che ritengo altamente esaustivo.

 

Scritto il 16 gennaio 2011 at 00:49

Con la chiusura a 2934 di Venerdi 14 gennaio, sul Future Eurostoxx
è entrato nel mio barcchino un segnale di AlertSell su barra Daily,
sulla tendenza di breve o terziaria.

Andate a gurdarvi i grafi precedenti poichè siamo arrivati
su un nodo sentinella, che può considerarsi alla stregua di
una rotatoria, dove si puo continuare la direzione di marcia,
ma anche ritornare indietro.

Come avvertivo in un mio post precedente…..

"A parte qualche rimbalzo, anche energico che può succedere nei prossimi giorni, ma DUBITO  nelle prossime settimane, il futuro delle borse a mio parere ………"

Per chi interessato. ma sottolineo ancora una volta è una mia
visione, ed ognuno sempre Capitano di se stessi, ecco il link
al grafo:

 

 

http://files.splinder.com/2409156ced3efd4dca9f3c4a1b9fae08.jpg

Buona Domenica a tutti ed in particolare al Nostro Capitano Andrea
che ci ha omaggiato di un post veramente galattico e che ritengo altamente esaustivo.

 

Scritto il 16 gennaio 2011 at 10:58

 

http://www.paolobarnard.info/docs/Il_Piu_Grande_Crimine.pdf

 

"L'influenza degli affari": il cortocircuito mediatico e scientifico che ha sostenuto il Tamiflu – 13/01/2011

Dell'allarme internazionale sulla pandemia sono rimaste ben poche tracce, ma non nei conti bancari della multinazionale del farmaco Roche, produttrice del Tamiflu. E i dubbi sull'efficacia del farmaco e sugli studi che lo hanno accreditato aumentano
http://www.valori.it/italian/mondo.php?idnews=3073 

http://la1.rsi.ch/falo/welcome.cfm?idg=0&ids=3457

http://la1.rsi.ch/home/networks/la1/informazione/2010/08/24/falo-generico.html#Video

 

LIBERTA' DI CURARSI
LA COMUNITA' EUROPEA DAL 2011 VUOLE CANCELLARE LA LIBERTA' DI SCELTA DI
>COME CI SI VUOLE CURARE
>QUESTO LEDE LA LIBERTA' DI OGNI ESSERE UMANO NELLE PROPRIE SCELTE
>C'E' IN ATTO UNA PETIZIONE PER FERMARE QUESTO OSTRUZIONISMO
>http://www.ipetitions.com/petition/joininghandsinhealth/

 

Ripropongo la domanda….Ma le nostre vite come sono???

Scritto il 16 gennaio 2011 at 10:58

 

http://www.paolobarnard.info/docs/Il_Piu_Grande_Crimine.pdf

 

"L'influenza degli affari": il cortocircuito mediatico e scientifico che ha sostenuto il Tamiflu – 13/01/2011

Dell'allarme internazionale sulla pandemia sono rimaste ben poche tracce, ma non nei conti bancari della multinazionale del farmaco Roche, produttrice del Tamiflu. E i dubbi sull'efficacia del farmaco e sugli studi che lo hanno accreditato aumentano
http://www.valori.it/italian/mondo.php?idnews=3073 

http://la1.rsi.ch/falo/welcome.cfm?idg=0&ids=3457

http://la1.rsi.ch/home/networks/la1/informazione/2010/08/24/falo-generico.html#Video

 

LIBERTA' DI CURARSI
LA COMUNITA' EUROPEA DAL 2011 VUOLE CANCELLARE LA LIBERTA' DI SCELTA DI
>COME CI SI VUOLE CURARE
>QUESTO LEDE LA LIBERTA' DI OGNI ESSERE UMANO NELLE PROPRIE SCELTE
>C'E' IN ATTO UNA PETIZIONE PER FERMARE QUESTO OSTRUZIONISMO
>http://www.ipetitions.com/petition/joininghandsinhealth/

 

Ripropongo la domanda….Ma le nostre vite come sono???

SOSTIENI ICEBERGFINANZA
Segui IcebergFinanza su
http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/ http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/ http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/
SOSTIENI IL NOSTRO VIAGGIO
IL NOSTRO LIBRO clicca qui
CONSULENZA ECONOMICO FINANZIARIA
Articolo dal Network
FTSE MIB INDEX Setup e Angoli di Gann Setup Annuale: ultimi: 2016/2017 (range 15017/23133 ) [ u
Ftse Mib: apre debole l'indice italiano in attesa della Fed. Gli operatori attendono il meeting Fed
Secondo Treccani, estrapolare significa estrarre qualcosa da un contesto, estendere la validit
FTSE MIB INDEX Setup e Angoli di Gann Setup Annuale: ultimi: 2016/2017 (range 15017/23133 ) [ u
I mercati ci hanno regalato un 2019 (fino ad ora) molto positivo. La tendenza è restata unidire
Aggiornamento settimanale. L’esito mi sembra interessante, qui sotto a confronto inflow e out
Ftse Mib: continua la fase correttiva per l'indice italiano che si porta al test della trend line ri
Anche se molto in sordina, dalla Germania stanno arrivando notizie tutt'altro che favorevoli nei
FTSE MIB INDEX Setup e Angoli di Gann Setup Annuale: ultimi: 2016/2017 (range 15017/23133 ) [ u
Uno dei problemi chiave del momento in cui viviamo è sicuramente il debito. Poi mettetela come