DISOCCUPAZIONE….IN ATTESA DELLA PROSSIMA RONDINE!

Scritto il alle 07:39 da icebergfinanza

Qualche simpatico anonimo in questi giorni quotidianamente ha intravisto qua e la qualche tenera rondine che se non fa primavera, sostiene lui, almeno rende mite l’inverno. Francamente di rondini ne ho viste poche nei recenti dati, ma se l’inverno sussurrasse che ha nel cuore la primavera chi gli crederebbe?

L’aumento dei prezzi delle case testimoniato dall’indice Case/SHiller era ormai acqua passata, come più volte condiviso era riferito alla media dei trimestri in cui imperversava il sostegno governativo all’acquisto di una abitazione, periodo nel quale anche la speculazione ha avuto la sua parte. Nei mesi autunnali, quando cadono le foglie di fico, avremo la nuova dinamica dei prezzi dell’immobiliare americano che, ribadiscono, scenderanno almeno di una altro 10/15 % nell’arco dei prossimi mesi, almeno sino al 2012 se non oltr,e come vedremo in un prossimo post dedicato a tutti coloro che hanno sostenuto e vorranno liberamente sostenere il nostro viaggio, dal titolo " Un nuovo decennio perduto. Oltre l’orizzonte di breve termine."

Ieri l’indice Pending Home che testimonia la condizione economica delle famiglie americane o meglio la loro propensione futura ad acquistare un immobile, attraverso il rilevamento delle sottoscrizioni di contratti preliminari di compravendita è salito, ma in maniera timida rispetto alle mie aspettative di un sostanziale rimbalzo dopo un collasso di due mesi nelle vendite di abitazioni, oltretutto nei mesi estivi.

Dopo una vorigine di un meno 30 % in maggio e di crica il 3 % in giugno, il dato di luglio testimonia una ripresa che dovrà essere confermata dalla conclusione dei contratti preliminari che talvolta non vanno a buon termine. Non sempre come accadde a gennaio una salita del numero dei preliminari corrisponde ad un automatico adeguamento delle vendite.

Inoltre come ho scritto recentemente, l’ipotesi di un ulteriore stimolo fiscale potrebbe tenere lontani i compratori dal mercato, sino a quando l’incertezza non verrà risolta, ma avvicinandoci alle elezioni di mid term l’incertezza è una realtà, molte decisioni non verranno prese perchè questa volta sarà la politica che sequestrerà l’economia dopo essere stata sequestrata e distrutta dalla finanza.

Senza la componente trasporti ieri gli ordini all’industria di beni durevli sono scesi in percentuale che non si vedeva dal lontano marzo 2008 all’inizio della Grande Recessione..

Per quanto riguarda invece l’occupazione, nulla di nuovo dai dati relativi ai sussidi di disoccupazione, la media a quattro settimane resta decisamente elevata comunicando una strutturalità che solo da poco qualcuno incomincia a comprendere. Se si rivedono i dati precedenti immancabilmente al rialzo come è avvenuto durante tutta la crisi, mai una volta i dato è stato revisionato al ribasso, è logico che sembra di aver assistito ad un miglioramento che nei fatti non c’è. Inoltre una parte del miglioramento è dovuta alla scadenza di alcune prestazioni nel limite massimo delle 26 settimane che non sono state rinnovate dando l’impressione che le richieste siano scese.

Le polemiche politiche in merito alla proroga di queste prestazioni sono note e la dichiarazione ufficiale del portavoce della CasaBianca in merito all’assenza in programma di nuovi stimoli e emblematica! Vedremo, chi vivrà vedrà !

Ora date un’occhiata alla dinamica della media a quattro settimane degli ultimi mesi gentilmente messaci a disposizione dalla Federal Reserve di St.Louis. Guardate bene quanto è accaduto nel mese di agosto, mese del quale oggi il BLS comunicherà i numeri relativi all’occupazione!

FRED Graph

Se non basta date un colpo d’occhio alla dinamica da inizio anno e qualcosa vi verrà a mente. Aggiungo solo che la distorsione delle assunzioni governative temporanee per il censimento nazionale 2010 sta volgendo al termine.

FRED Graph

Oggi avremo la risposta senza dimenticare che dietro i numeri e le cifre di cui parliamo vi sono anime con le loro tragedie personali, uomini e donne che lottano per la dignità. Sino a quando la politica non capirà che il lavoro è la priorità assoluta, sino a quando non comprenderà che abbiamo bisogno di un nuovo modello di sviluppo e di una maggiore equità, purtroppo le rondini continueranno a girare in attesa della primavera.

Le aspettative sono chiare ma sarebbe sorprendente assistere a quello che è successo per i dati relativi all’ISM manifatturiero quando le anticipazioni andavano in una unica direzione e alla fine il riassunto nazionale mostrava la sorpresa di un indice in salita.

Qui gli indicatori anticipatori, a parte la dinamica nel settore manifatturiero che come ho detto ieri conta come il due di picche in quanto sono le piccole e medie imprese e i servizi che forniscono oltre il 2/3 dela forza lavoro all’economia americana, sono chiari, il dato dovrebbe essere sensibilmente peggiore di quanto atteso dal mercato. Interessanti saranno inoltre le revisioni dei mesi passati.

Per quanto riguarda il tasso di disoccupazione dipenderà da quante anime avranno avuto la forza e la speranza di continuare a cercare un posto di lavoro.

Di sicuro dopo la revisione del mese di luglio, il modello statistico stagionale, CesNet BirthDeath tornerà ad incrementare il numero di assunzioni sulla base di ipotesi irrealistiche come ha fatto nell’arco di tutta la crisi, ipotesi prontamente smentite dalle successive revisioni avvenute a distanza di semestri.

Sarà importante osservare il numero di ore lavorate, la dinamica del lavoro temporaneo e quella a tempo parziale, oltre ovviamente alla forza lavoro presente.

Concludo con un piccolo aggiornamento visivo un grafico di Bill su Calculatedrisk che testimonia oltre le parole e le cifre quanto è accaduto a proposito dell’ indice ISM relativo all’industria manifatturiera del quale oggi verrà pubblicato quello molto più importante relativo ai servizi. Questi sono i fatti, ora aspettiamo di vedere se dal cilindro dell’economia americana uscirà l’ennesimo coniglio bianco in grado di smentire tutto ciò che altri dati oggettivi quotidianamente manifestano in attesa della revisione che verrà. 

Le indagini ISM Manufacturing PMI e la Fed agosto 2010

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

SE DESIDERI SOSTENERE ICEBERGFINANZA CLICCA QUI SOTTO!

 

 
Icebergfinanza come un cantastorie che si  esibisce nelle strade e nelle piazze delle città!   

La "filosofia" di  Icebergfinanza resta e resterà sempre gratuitamente a disposizione di tutti nella sua "forma artigianale", un momento di condivisione nella tempesta di questi tempi, lascio alla Vostra libertà, il compito di valutare se Icebergfinanza va sostenuto nella sua navigazione attraverso le onde di questo cambiamento epocale!   

Non solo e sempre economia e finanza, ma anche alternative reali da scoprire e ricercare insieme cliccando qui sotto in ……… 

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0.0/10 (0 votes cast)
VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)
31 commenti Commenta
Scritto il 3 settembre 2010 at 08:57

NELLA PIAGA DI QUESTI NOSTRI TEMPI METTE IL DITO ANDREA MAZZALAI…………[..] VENERDÌ, 03 SETTEMBRE 2010 DISOCCUPAZIONE….IN ATTESA DELLA PROSSIMA RONDINE! Qualche simpatico anonimo in questi giorni quotidianamente ha intravisto qua e la qualche tenera rondine che se non fa primavera, sostiene lui, almeno re [..]

Scritto il 3 settembre 2010 at 08:57

NELLA PIAGA DI QUESTI NOSTRI TEMPI METTE IL DITO ANDREA MAZZALAI…………[..] VENERDÌ, 03 SETTEMBRE 2010 DISOCCUPAZIONE….IN ATTESA DELLA PROSSIMA RONDINE! Qualche simpatico anonimo in questi giorni quotidianamente ha intravisto qua e la qualche tenera rondine che se non fa primavera, sostiene lui, almeno re [..]

Scritto il 3 settembre 2010 at 08:57

NELLA PIAGA DI QUESTI NOSTRI TEMPI METTE IL DITO ANDREA MAZZALAI…………[..] VENERDÌ, 03 SETTEMBRE 2010 DISOCCUPAZIONE….IN ATTESA DELLA PROSSIMA RONDINE! Qualche simpatico anonimo in questi giorni quotidianamente ha intravisto qua e la qualche tenera rondine che se non fa primavera, sostiene lui, almeno re [..]

Scritto il 3 settembre 2010 at 08:57

NELLA PIAGA DI QUESTI NOSTRI TEMPI METTE IL DITO ANDREA MAZZALAI…………[..] VENERDÌ, 03 SETTEMBRE 2010 DISOCCUPAZIONE….IN ATTESA DELLA PROSSIMA RONDINE! Qualche simpatico anonimo in questi giorni quotidianamente ha intravisto qua e la qualche tenera rondine che se non fa primavera, sostiene lui, almeno re [..]

utente anonimo
Scritto il 3 settembre 2010 at 09:04

sono l'anonimo delle rondini ,la ringrazio per il termine simpatico. vorrei firmare i commenti ma non so come fare.chiedo aiuto a un buon'anima. complimenti al suo blog  lei è semplicemente straordinario.sono blog dipendente di iceberg finanza saluti veleno

utente anonimo
Scritto il 3 settembre 2010 at 10:14

Non vorrei sbagliarmi Andrea, ma credo che oggi negli usa grazie ai loro modellini matemaci ( CES ) e grazie al fatto che sempre più gente non cerca lavoro il tasso di disoccupazione potrebbe sorprenderem così come anche l' ISM servizi, il rallentamento è in atto, ma forse non si vedrà ancora in questi dati, ma più avanti lasciando brindare le borse e dare la possibilità ai media di stronbazzare ai quattro venti i dati positivi come daltronde è successo in questi giorni.Ciao Roberto

Scritto il 3 settembre 2010 at 10:47

#2 Sindrome da psicodipendenza da iceberg…hihihi..ne sappiamo qualcosa…benvenuto tra noi.!!..Benvenuto…"rondinotto"(scusa, scherzo!!!)Ti avverto, non esiste cura…solo navigare…hihihi; ma non ho capito il tuo problema, o Ti iscrivi a splinder o firmi i Tuoi commenti, che verrano moderati, come vuoi, con nikname o nomi di fantasia…Buona navigazioneValentinap.s Capitano rinnovo l'invito, libera i commneti…liberali…sia ciò che sia…iceber è nato libero e deve continuare la navigazione in assoluta libertà..non temiamo i mari in tempesta… proprio nessun timore…

Scritto il 3 settembre 2010 at 11:13

http://www.ilsole24ore.com/art/notizie/2010-09-02/intervista-padoaschioppa-crescita-limite-211617.shtml?uuid=AYOBM8LCUna analisi lucida e pacata.Oggi il vero problema è rappresentato da qui gruppi di potere economico che sono ingrassati con rendite parassite collegate agli enormi spostamenti di valori che sono avvenuti negli ultimi 15 anni.La crescita non è una priorità e non è l'unica condizione per la stabilità.Alla fine lo ha capito anche Tremonti che anni fa diceva che la stabilità senza crescia era un esercizio "piuttosto complesso"

Scritto il 3 settembre 2010 at 11:13

http://www.ilsole24ore.com/art/notizie/2010-09-02/intervista-padoaschioppa-crescita-limite-211617.shtml?uuid=AYOBM8LCUna analisi lucida e pacata.Oggi il vero problema è rappresentato da qui gruppi di potere economico che sono ingrassati con rendite parassite collegate agli enormi spostamenti di valori che sono avvenuti negli ultimi 15 anni.La crescita non è una priorità e non è l'unica condizione per la stabilità.Alla fine lo ha capito anche Tremonti che anni fa diceva che la stabilità senza crescia era un esercizio "piuttosto complesso"

Scritto il 3 settembre 2010 at 11:13

http://www.ilsole24ore.com/art/notizie/2010-09-02/intervista-padoaschioppa-crescita-limite-211617.shtml?uuid=AYOBM8LCUna analisi lucida e pacata.Oggi il vero problema è rappresentato da qui gruppi di potere economico che sono ingrassati con rendite parassite collegate agli enormi spostamenti di valori che sono avvenuti negli ultimi 15 anni.La crescita non è una priorità e non è l'unica condizione per la stabilità.Alla fine lo ha capito anche Tremonti che anni fa diceva che la stabilità senza crescia era un esercizio "piuttosto complesso"

Scritto il 3 settembre 2010 at 11:13

http://www.ilsole24ore.com/art/notizie/2010-09-02/intervista-padoaschioppa-crescita-limite-211617.shtml?uuid=AYOBM8LCUna analisi lucida e pacata.Oggi il vero problema è rappresentato da qui gruppi di potere economico che sono ingrassati con rendite parassite collegate agli enormi spostamenti di valori che sono avvenuti negli ultimi 15 anni.La crescita non è una priorità e non è l'unica condizione per la stabilità.Alla fine lo ha capito anche Tremonti che anni fa diceva che la stabilità senza crescia era un esercizio "piuttosto complesso"

utente anonimo
Scritto il 3 settembre 2010 at 11:37

Montecristo:é  incredibile  come  in  vari  siti  economici  mettano  in  evidenza  alcuni  dei  guro  che  hanno  previsto  la  crisi  del  2008  ,amplificandone  l'aspetto  negativo  delle  loro  previsioni  pessimistiche  mentre    sui  mercati  finanziari   avviene  puntualmente  l'opposto  sembra  quasi  una  presa  in  giro  a  questi  personaggi  .Non  è  possibile  che  all'improvviso siano  diventati  tutti  scemi.Qualcuno  sta  barando  in  questa   mega  partita  a poker  con  l'umanità.

utente anonimo
Scritto il 3 settembre 2010 at 12:02

Montecristo:Propongo  una  soluzione  per  risolvere  questa  crisi:  eliminare  internet.

Scritto il 3 settembre 2010 at 12:09

Permettere al meccanismo di mercato di essere l'unico elemento direttivo del destino degli esseri umani e del loro ambiente naturale e perfino della quantità e dell'impiego del potere d'acquisto porterebbe alla demolizione della società. La presunta merce "forza-lavoro" non può infatti essere fatta circolare, usata indiscriminatamente e neanche lasciata priva di impiego, senza influire anche sull'individuo umano che risulta essere il portatore di questa merce particolare.Nel disporre della forza-lavoro di un uomo, il sistema disporrebbe tra l'altro dell'entità fisica, psicologica e morale "uomo" che si collega a questa etichetta.Privati della copertura protettiva delle istituzioni culturali, gli esseri umani perirebbero per gli effetti stessi della società, morirebbero come vittime di una grave disorganizzazione sociale, per vizi, perversioni, crimini e denutrizione.Karl Polanyi, La grande trasformazione, 1944Il lavoro non è una merce.Organizzazione internazionale del lavoro, Dichiarazione di Filadelfia, 1944(estratti da:Luciano Gallino, Il lavoro non è una merce, ed.Laterza)Valentina

utente anonimo
Scritto il 3 settembre 2010 at 13:35

Come volevasi dimostrare disocuppazione meglio del previsto, e sarò lo stesso per l'ISM, e borse in volata.Roberto

utente anonimo
Scritto il 3 settembre 2010 at 13:41

ottimo articolo , capitan Andrea.mi permetto di segnalare questo articolo di serohedgehttp://www.zerohedge.com/article/are-existing-home-prices-overrepresented-40da cuisi deduce ch ei valori a cui EFFETTIVAMENTE VENGONO VENDUTE LE CASE PARE SIANO BEN INFERIORI DI QUANTO LA STATISTICA VUOLE PROPINARE.è una lettura davvero interessante !!

utente anonimo
Scritto il 3 settembre 2010 at 13:50

http://www.wallstreetitalia.com/article.aspx?IdPage=998058Usa: persi 54 mila posti, al 9.6% la disoccupazione

Dati migliori del previsto in agosto. Stesso risultato in luglio. Le aziende hanno creato 67 mila posti. Tuttavia il tasso di disoccupazione e' salito. Il mercato reagisce bene. E' una vittoria per i rialzisti.siamo all'assurdoaumenta la disoccupazione ed è una vittoria per i rialzisti??? 

utente anonimo
Scritto il 3 settembre 2010 at 13:50

http://www.wallstreetitalia.com/article.aspx?IdPage=998058Usa: persi 54 mila posti, al 9.6% la disoccupazione

Dati migliori del previsto in agosto. Stesso risultato in luglio. Le aziende hanno creato 67 mila posti. Tuttavia il tasso di disoccupazione e' salito. Il mercato reagisce bene. E' una vittoria per i rialzisti.siamo all'assurdoaumenta la disoccupazione ed è una vittoria per i rialzisti??? 

utente anonimo
Scritto il 3 settembre 2010 at 13:50

http://www.wallstreetitalia.com/article.aspx?IdPage=998058Usa: persi 54 mila posti, al 9.6% la disoccupazione

Dati migliori del previsto in agosto. Stesso risultato in luglio. Le aziende hanno creato 67 mila posti. Tuttavia il tasso di disoccupazione e' salito. Il mercato reagisce bene. E' una vittoria per i rialzisti.siamo all'assurdoaumenta la disoccupazione ed è una vittoria per i rialzisti??? 

utente anonimo
Scritto il 3 settembre 2010 at 13:50

http://www.wallstreetitalia.com/article.aspx?IdPage=998058Usa: persi 54 mila posti, al 9.6% la disoccupazione

Dati migliori del previsto in agosto. Stesso risultato in luglio. Le aziende hanno creato 67 mila posti. Tuttavia il tasso di disoccupazione e' salito. Il mercato reagisce bene. E' una vittoria per i rialzisti.siamo all'assurdoaumenta la disoccupazione ed è una vittoria per i rialzisti??? 

utente anonimo
Scritto il 3 settembre 2010 at 14:39

è arrivata la quarta rondine poi forse la quinta verso le 16 del pomeriggio, un po di (speranza )nel bel tempo c'è.  buon lavoro veleno

utente anonimo
Scritto il 3 settembre 2010 at 15:18

Pareggio tra disoccupati e ISM, intanto SP si prende un margine di 100 punti per far fronte ad eventuali (probabili) svarioni che a settembre-ottobre sono un classico, così da poter campare  sopra i 1000.Borse in trading range.PEG

Scritto il 3 settembre 2010 at 15:56

Dopo la magia dei 67000 posti nel settore dei servizi……The New Orders Index decreased 4.3 percentage points to 52.4 percent, and the Employment Index decreased 2.7 percentage points to 48.2 percent, reflecting contraction after one month of growth…..il coniglio bianco trova il buco sotto il cappello dell’Ism l’occupazione scende in territorio recessivo miracoli elettorali. Buon paese delle meraviglie a tutti con tante rondini….Andrea

utente anonimo
Scritto il 3 settembre 2010 at 16:04

Ma come è possible che escano dati così contrastanti tra di loro? L'altro giorno ISM manifatturiero totalmente in contrasto con gli omologhi regionali, oggi il dato sulla disoccupazione e i sotto-indici dell'ISM servizi. Per non parlare poi del fatto che dopo una sequenza di dati macro paurosi, ne siano usciti due-tre chiave clamorosamente belli… ma come è possibile tutto ciò?Direi che anche uno stupido può ormai rendersi conto a quale livello di manipolazione si sia arrivati…Ma, io penso, a che pro? Falsificare la rappresentazione della realtà, non la modifica. No?…

Scritto il 3 settembre 2010 at 16:30

E' importante ricordare che chi ha in mano l'economia non ha urgenti e pressanti problemi economici e può restare alla finestra guardare per un tempo inaccettabilmente lungo per chi deve sopravvivere.Solo una crescente pressione sociale che metta pesantemente in difficoltà qualcuno innsecando una reazione a catena di conflitti di interessi potrà sbloccare in qualche modo la situazione.Per ora di una simile pressione non si ha notizie. 

utente anonimo
Scritto il 3 settembre 2010 at 23:44

ha ragione il cuculo. quelli  che hanno in mano l'economia, e ci tengono x le palle, e hanno tutto il tempo o quasi, x farci morire di stenti. si muovono solo se sentono di essere in pericolo.  cioè quando gli  fregano i soldi. perchè sta gentaglia ha il portafoglio al posto del cuore. parliamo dei gruppi massonico-bancari mondiali.   e dei loro amichetti delle multinazionali.  andate a parlare con sergio minchionne se non li conosce. sapete no, che il sergio è dentro alla BP, il salvatore dell'italia. però se il popolo si ribella, ma tranqui, gli italiani sono troppo ignoranti e codardi x ribellarsi al sistema vigente usurocratico, non lo faranno mai.  casomai possono gli italiani ammazzare qualcuno x il calcio. quello  si'.  però se dovesse ribellarsi, è quello che vuole il sistema.  per insaturare il NWO.nuovo ordine mondiale.  ma ripeto x la miliardesima volta possiamo se vogliamo, già da lunedi' mattina fare una rivoluzione nascosta, velata.  come??? intanto sig. montecristo non bisogna chiudere internet.  bisogna chiudere quella fogna di televisione e quello schifo di giornali.  punto 1) basta comperare giornali, sono inutili.  son pagati solo x dire balle.  2) basta ascoltare la tv.  peggio dei giornali, una balla continua. anche sul clima, sui vaccini, sulla medicina, su tutto. punto 3) importante. i politici che abbiamo non valgono niente.  sono il peggio che possa esistere. quindi BASTA  votare. annullate tutto.  dategli  un fortissimo segnale, che ne avete le palle piene. punto 4) FONDAMENTALE.   tirate fuori tutti i vostri denari dalle banche, da tutte.  non esistono banche etiche moralmente.  sono tutte ladre e immorali.  leggasi super mega truffa della riserva frazionaria.  cioè il potere DIVINO  di creare denaro dal nulla.  dal nulla capito?  ficcatevelo in testa.  e voi  lavorate come bestie 180 ore al mese (quelli  che un lavoro ce l'hanno) per dei pezzettini di carta, mentre il banchiere, essere inutile e parassita, col suo dannato computerino con un click  crea come x magia dei numeri, tantissimi, a cui noi italiani pirla fà credere che sia denaro vero.  invece è il nulla assoluto. dovete lasciare al max.  100€ sul conto, non di più. N.B. dovete rendervi conto che anche voi siete parte del grande furto.  siete VOI che lasciate fare.  siete voi che lasciate che i banchieri rovinino le famiglie.  siete voi con la vostra indifferenza.  siete voi col vostro menefreghismo.  siete voi con la vostra piccola avidità.  voglio di più, voglio di più.  voglio un interesse, voglio una resa.    ma lo sapete che se anche lasciate sul conto soli 1000€ il vostro caro banchiere lui  può col trucco diabolico della moltiplicazione quasi infinita del denaro far  divenrare i vostri 1000  addirittura 500.000€???  vi sembra giusto questo?  chi gli ha autorizzati a questi fetenti di creare tutto sto denaro?  gesù cristo ahimè era un dilettante a confronto.  questi banchieri ladri creano 50 volte ma anche di più se vogliono, il denaro "fisico" che hanno in cassa.  vi pare giusto?  provate a farlo voi.  vi mettono in galera dopo 1 giorno.  loro no!!!  loro possono!!!  azzardo morale?   detta brutalmente questi ce la mettono in culo tutti i giorni.  anche banca etica usa questi sistemi.  anche tutte le banchette del credito cooperativo usa questi metodi.  ditemi:  è giusto?  sono onesti?  vi sta bene?  quindi concludo, il sistema x fregarli è semplice.  tirate fuori dalle banche tutta la liquidità che c'è.  ma lo sapete o no che sono i soldi vostri?  mica sono della banca?  svegliatevi dal letargo ragazzi miei.  perchè è questo che vuole il sistema.  che dormiate sempre, dalla mattina alla sera.  e che pensiate solo al calcio o al grande fratello.  se dite di essere consapevoli, ma dovete ancora dimostrarlo, beh, questo è il momento buono.  è giunto il momento.    poi vediamo cosa fanno.  vediamo cosa si invetano. è stata colpa nostra.  abbiamo delegato tutto al politico.  a qualcun altro. massi' fai tu che io non c'ho voglia.  non mi voglio impegnare.  sono stanco, mi stufo.  e questo è il risultato.  di essere stati cosi' fessi di fidarci dei politici e dei loro padroni, padroni di tutto ovviamente, cioè i banchieri.  quindi ora sapete cosa fare.  datevi da fare, e basta chiacchere.  mica sarà difficile fare quei 4 punti che vi ho detto.  è capace anche un  mambino di 10 anni.  quindi potete farlo anche voi.    bene ora vi saluto.  spero lo facciate.          DORF

Scritto il 4 settembre 2010 at 10:54

E' la PAVIDITA' dorf, la PAVIDITA'!…qualunque cosa sia comunque,  il risultato è quello..non cambia…Già fatto Dorf, già fatto e non da oggi, mi manca solo un punto ma ci arriverò presto…Non hai sentito l'invito di a.mensa? Non vieni?Buona giornataValentina

utente anonimo
Scritto il 4 settembre 2010 at 13:28

Dorf,se si interrompe il circuito della liquidità, in una settimana gli scaffali dei negozi sono vuoti.ritirare i soldi dalle banche non è la soluzione.

utente anonimo
Scritto il 4 settembre 2010 at 15:51

Dorf, ci spieghi come fanno trasformare 1000 euro in 500000 euro, passo per passo?O in caso il signor ANDREA potrebbe spiegarlo lui, il quale chissa perchè non ha mai affrontato il tema del signoraggio.GRAZIE mille.

Scritto il 4 settembre 2010 at 19:21

Anche se ho una mia idea, non parlo di signoraggio per lo stesso motivo per il quale in Italia è meglio non parlare di politica e della nazionale, visto che sono tutti grandi statisti e allenatori, con tante idee questa volta ma ben confuse…. Andrea

utente anonimo
Scritto il 4 settembre 2010 at 23:52

Ha ragione DORF ! il male di tutti i mali proviene dal Signoraggio e Andrea è uno pagato dal sistema per sviare i sospetti su altri lidi.

SOSTIENI ICEBERGFINANZA
Segui IcebergFinanza su
http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/ http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/ http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/
SOSTIENI IL NOSTRO VIAGGIO
IL NOSTRO LIBRO clicca qui
CONSULENZA ECONOMICO FINANZIARIA
Articolo dal Network
FTSE MIB INDEX Setup e Angoli di Gann Setup Annuale: ultimi: 2016/2017 (range 15017/23133 ) [ u
Ftse Mib: apre debole l'indice italiano in attesa della Fed. Gli operatori attendono il meeting Fed
Secondo Treccani, estrapolare significa estrarre qualcosa da un contesto, estendere la validit
FTSE MIB INDEX Setup e Angoli di Gann Setup Annuale: ultimi: 2016/2017 (range 15017/23133 ) [ u
I mercati ci hanno regalato un 2019 (fino ad ora) molto positivo. La tendenza è restata unidire
Aggiornamento settimanale. L’esito mi sembra interessante, qui sotto a confronto inflow e out
Ftse Mib: continua la fase correttiva per l'indice italiano che si porta al test della trend line ri
Anche se molto in sordina, dalla Germania stanno arrivando notizie tutt'altro che favorevoli nei
FTSE MIB INDEX Setup e Angoli di Gann Setup Annuale: ultimi: 2016/2017 (range 15017/23133 ) [ u
Uno dei problemi chiave del momento in cui viviamo è sicuramente il debito. Poi mettetela come