CONSAPEVOLEZZA: UN VIAGGIO NELL’IGNOTO!

Scritto il alle 01:20 da icebergfinanza

 

In attesa che la prossima settimana, il 22 aprile, venga ufficializzato il programma definitivo del FESTIVALdell’ECONOMIA di TRENTO diamo un’occhiata ad uno degli argomenti che verranno trattati nel suo contesto.

(…) Più in generale si discuterà di come si acquisiscono le informazioni, di come vengono selezionate le diverse fonti, scoprendo magari che alcune volte lo facciamo cercando conferme alle nostre opinioni o altre, in ultima analisi, accettando smentite a nostri preconcetti. Attenzione verrà prestata anche all’industria dell’informazione, ai meccanismi che presiedono al controllo dell’informazione fornita ai cittadini.

La scorsa settimana un caro lettore di Icebergfinanza mi ha scritto una bella mail stimolando e sollecitando un mia riflessione:

"Nell’ultimo numero di ALTRECONOMIA la rubrica Idee Eretiche di Roberto Mancini è particolarmente stimolante. Facendo riferimento a un libro di uno psichiatra francese analizza l’approccio agli avvenimenti economici sulle persone. Le notizie economiche, quando sono assunte in modo acritico, senza conoscerne le cause, inducono le persone a una rassegnazione, come se si trattasse di fatti inevitabili contro cui non c’è nessuna possibilità di reazione rendendo normale ciò che invece andrebbe combattuto. Il sistema economico iniquo paralizza le iniziative e fa si che venga ristretta la sfera dei rapporti normali all’ambito famigliare, mentre tutti gli altri rapporti sono considerati conflittuali. Da questa scissione non se ne esce se non si riesce a dimostrare dove sta realmente l’ingiustizia(…)

Ecco quindi che ritorna  il mio continuo richiamo a quella cara manina che talvolta si posa sulla nostra spalla, sussurrandoci dolcemente di rilassarci, che in fondo nulla cambia tutto è per sempre uguale, una sorta di inevitabilità degli avvenimenti, che ammortizza ed anestetizza le coscienze.

Un po come nel film "Matrix" dove si sussurra il suono dell’inevitabilità, il suono della morte…dove un sistema di controllo cerebrale che imprigiona gli individu, crea l’illusione di vivere in un mondo nel quale la gente vive senza accorgersi minimamente della propria condizione di schiavitù.

L’ultima occasione, la scelta tra la pillola blu e quella rossa, tra la fine della storia e l’inizio della realtà e un paese di meraviglie dove scoprire la profondità della tana del coniglio bianco e magari osservare quanti magici conigli virtuali è ancora possibile estrarre oggi dal cilindro della vita.

La scelta tra verità e finzione non è cosi facile, implica consapevolezza e un estenuante cammino di crescita umana e culturale, un po come avviene nel nostro viaggio, alla ricerca della "Verità figlia del Tempo!

La pillola blu dell’indifferenza, la glaciale pillola dell’ignoranza è facile preda della commercializzazione nelle masse, che si tratti di "Grande Fratello" o "Isole dei Famosi", o di qualsiasi altro demenziale messaggio che oggi l’ipnosi mediatica riesce a seminare.

Scrive ancora il nostro caro lettore:

" L’autore ne trae quattro punti di azione, due dei quali sono e sono stati nella mission di Icebergfinanza: il mostrare che esistono iniziative sociali alternative e il secondo, lo smascherare quali siano veramente le cause al di sotto dei movimenti speculativi. Ho pensato di scriverle direttamente per sollecitare un post sull’argomento, dato che mi sembra giusto sia lei a iniziare la discussione perché credo che questo articolo e il libro da cui prende ispirazione siano una base di riflessione per gli sviluppi del blog.
Il mio pensiero è che sia sacrosanto che non si diano consigli operativi, che sarebbero solo incitamento alla speculazione, ma che sarebbe bello lavorare per quello che è il quarto punto e cioè delineare le alternative possibili per far capire che può esistere un altro tipo di società non egoista e chiusa ai bisogni, senza per questo ledere quello che noi siamo.
Nel fare azioni di volontariato gestionale presso le cooperative sociali, mi rendo conto che questo mondo esiste già, con alti e bassi, con aree di ingenuità e in qualche caso di sfruttamento, ma tutto queste bene è in sordina nelle notizie di ogni giorno.
Spero di averla stuzzicata a dovere e di avere occasione di uno scambio di idee.
Con un sentito ringraziamento per il lavoro del blog ….

Che dire, gli stimoli non mancano in questa avventura, come non manca la stima di Voi tutti compagni di viaggio, una incredibile brezza che continua a soffiare nelle nostre vele, ma allo stesso tempo un timone manovrato da una sola persona, Andrea che non può fare miracoli, anche se questo viaggio è già un autentico miracolo, miracolo che viene dal Cielo!

Ci sono altre due mission che strada facendo Icebergfinanza ha abbracciato; una quella di scendere nelle fossa dei leoni della finanza, per trasmettere un messaggio alternativo in un ambiente che sbrana l’alternativa se non è quella dell’interesse superiore e quindi evitando di condividerne il messaggio solo e sempre tra coloro che hanno la stesso orizzonte nel cuore e due per cercare di crescere insieme creando consapevolezza e cultura economica e finanziaria che vada oltre il sapere come funziona un mutuo o cosa significhi inflazione o deflazione, ma che non dimentichi che qualsiasi progetto alternativo della nostra vita dipende sempre e comunque da una consapevolezza economico e finanziaria.

Tornando all’editoriale sul Altreconomia, Pietro Raitano scrive:

Nella splendida pagina che chiude questo numero di Altreconomia, Roberto Mancini svela i meccanismi che ci rendono da un lato insensibili, dall’altro tolleranti verso qualsiasi ingiustizia o sopruso, anche verso noi stessi. Di fronte a questo odierno e capillare processo di “banalizzazione del male” – come Mancini lo definisce -; di fronte alle macerie – sociali, politiche, economiche – cui assistiamo un po’ sbigottiti, siamo tutti chiamati a una serena e incosciente assunzione di responsabilità.

La serenità sta nel capire che, per sua stessa natura, l’assunzione di responsabilità comprende l’accettazione del fatto che non tutti risponderanno a questa chiamata. Serenamente, dobbiamo infatti abituarci all’idea che la responsabilità non è equa: non tutti, sia pur chiamati, la faranno propria. E il peso di questa quindi – la pazienza, in senso etimologico – graverà su pochi. (Eppure, la pazienza non può essere sacrificio, il quale di solito pretende qualcosa in cambio, un compenso, un regolamento di conti).

Semplicemente immenso questo pensiero, complimenti all’Autore che presenterà il suo libro " Idee Eretiche " nel corso del Festival dell’Economia, complimenti perchè è questo un’altro pensiero che da tempo accompagna il nostro viaggio, il viaggio di Icebergfinanza, la serenità di comprendere che l’assunzione di responsabilità comprende anche l’accettazione del fatto che non tutti risponderanno a questa chiamata!

" L’incoscienza sta invece nel fatto che palese è il fallimento delle persone ragionevoli, le quali, animate dalle migliori intenzioni e misconoscendo ingenuamente la realtà, credono di poter rimettere in piedi l’impalcatura crollata usando un po’ la ragione….

Non so Voi ma ho come l’impressione di essere tornato nella realtà di questa crisi, un’impalcatura crollata che si cerca di rimettere in piedi con la stessa attrezzatura, ma proseguiamo……

" Sessantacinque anni fa, il 9 aprile 1945, moriva impiccato nel carcere di Flossembürg il teologo tedesco Dietrich Bonhoeffer, a soli 39 anni. Era stato arrestato due anni prima per aver cospirato per l’assassinio di Hitler, in un attentato poi fallito (la figura di Bonhoeffer meriterebbe ben più memoria di quella di cui siamo capaci).

Del periodo trascorso in carcere ci resta la straordinaria corrispondenza raccolta nel celebre volume Resistenza e resa (in Italia pubblicato da San Paolo): una lezione che tutti dovrebbero ascoltare. “Abbiamo vissuto e pensato troppo nella convizione che sia possibile garantire in precedenza ogni azione vagliando le possibilità, in modo tale che essa poi si compia completamente da sola” scrive nel 1944. “Abbiamo imparato un po’ troppo tardi che l’origine dell’azione non è il pensiero ma la disponibilità alla responsabilità”. "

Ecco quindi del perchè Icebergfinanza non va oltre la consapevolezza, ma ama ricordare che il cambiamento nasce principalmente da noi stessi e che l’origine dell’azione non è tanto il pensiero ma la disponibilità alla responsabilità al cambiamento!

O siamo in grado di contagiare gli altri attraverso la testimonianza e il cambiamento che nasce dal nostro stile di vita o non abbiamo alcuna speranza di cambiare nulla. Questo è il grande rischio che l’immensa risorsa di internet può creare, una prigione dorata nella quale si rischia che il proprio vissuto si svolga solo ed esclusivamente per le praterie informatiche, perchè si può lavorare, dialogare, guardare un film, fare la spesa, innamorarsi perdendo il contatto con la realtà.

Ecco perchè talvolta Icebergfinanza esce dallo schermo, compatibilmente con la propria disponibilità di tempo, perchè non bisogna dimenticare che Andrea è una persona normale come tutti Voi con un lavoro normale, durante la giornata, esce dallo schermo dicevo per incontrarci come in occasione del Festival dell’Economia o di Assisi.

Non ho idea di cosa mi riserverà il futuro, ma una cosa ce l’ho ben chiara. Cercherò sempre e comunque un mondo migliore per i miei figli, cercherò di condividere e esplorare ogni progetto o cammino degno di essere vissuto, sostenendo tutto quello che è alternativo a questo sistema, non per sostituirlo ma per integrarlo con un messaggio di Speranza.

La mia vita è stata tutto un bagno di realismo, di contatti con la gente, di progetti, un bagno principalmente avvenuto a contatto con le giovani generazioni, come educatore crescendo e giocando insieme, osservando l’orizzonte.

Continua l’editoriale…

(…) Neanche il nostro è il tempo della teleologia o dell’accettazione. È semmai l’epoca del dubbio, della speranza, della fiducia. E della resistenza. “Mi sono chiesto spesso dove passi il confine tra la necessaria resistenza e l’altrettanto necessaria resa davanti al destino”, scrive ancora nel 1944. “Credo che dobbiamo effettivamente por mano a cose grandi e particolari, e fare però contemporaneamente ciò che è ovvio e necessario in generale; dobbiamo affrontare decisamente il destino e al momento opportuno sottometterci ad esso. (…) I limiti tra resistenza e resa non si possono determinare dunque sul piano dei principi: l’una e l’altra devono essere presenti e assunte con decisione”.

Solo chiedendo responsabilità, solo educando alla responsabilità possiamo guardare, sereni e incoscienti e consapevoli dei rischi – al futuro.

Che dire, la mail di questo nostro caro Compagno di Viaggio era finita nella casella antispam e stava per essere cancellata. Da questa mail è nato questo post con il quale ho condiviso con Voi il mio cammino ….è proprio vero che dal letame ( la casella antispam ) nascono i fiori. Grazie Raffaele!

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0.0/10 (0 votes cast)
VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)
16 commenti Commenta
Scritto il 17 aprile 2010 at 09:56

"In bilico tra realtà e finzione"….."l'Autore che presenterà il suo libro " Idee Eretiche ".Un incontro certamente da non perdere, un altro libro certamente da acquistare…The paranoia is in bloom, the PRThe transmissions will resumeThey'll try to push drugsKeep us all dumbed down and hope thatWe will never see the truth around(So come on!)Another promise, another scene, anotherA package not to keep us trapped in greedWith all the green belts wrapped around our mindsAnd endless red tape to keep the truth confined(So come on!)ChorusThey will not force usThey will stop degrading usThey will not control usWe will be victoriousInterchanging mind controlCome let the revolution take its toll if you couldFlick the switch and open your third eye, you'd see thatWe should never be afraid to die(So come on!)Rise up and take the power back, it's time thatThe fat cats had a heart attack, you know thatTheir time is coming to an endWe have to unify and watch our flag ascendChorusThey will not force usThey will stop degrading usThey will not control usWe will be victoriousHey .. hey … hey .. hey!(repeat)ChorusThey will not force usThey will stop degrading usThey will not control usWe will be victoriousHey .. hey … hey .. hey!(repeat)(Uprising, Muse)La paranoia è in fiore, il PRle trasmissioni riprenderannocercheranno di spingere avanti le droghemantenendoci tutti ad un livello più bassoe sperano che noi non vedremo mai la verità(quindi, forza!)un’altra promessa, un altro scenario, un altroun sistema fatto per non farci tenereintrappolati con aviditàcon tutte quelle cinture verdistrette attorno alle nostre mentie un infinito nastro rosso chetenga la verità confinata(quindi, forza!) non ci costringerannofiniranno di degradarcinon avranno più controllo su di noine usciremo vittoriosiscambiando il controllo delle mentilascia che la rivoluzione mietale sue vittime, se puoiaccendi l’interruttoreed apri il tuo terzo occhio, vedrai chenon dovremmo mai avere paura di morire(quindi, forza!)alzati e riprenditi il potere,è il momento che il gatto grassoabbia un infarto, tu sai chela loro ora sta arrivandodobbiamo unirci e guarderemola nostra bandiera alzarsinon ci costringerannofiniranno di degradarcinon avranno più controllo su di noine usciremo vittoriosialzati e riprenditi il potere,è il momento…non ci costringerannofiniranno di degradarcinon avranno più controllo su di noine usciremo vittoriosinon ci costringerannofiniranno di degradarcinon avranno più controllo su di noine usciremo vittoriosihttp://www.youtube.com/watch?v=w8KQmps-SogCombatti contro il tuo male e combatterai contro il male del mondo!(la frase è mia)A presto carissimi Compagni di Viaggio, a presto!Valentinap.s Capitano è irresistibile urge fare qualcosa, una traccia anche quest’anno!Le brochure rimaste le consegneremo ai Compagni che lo desiderano e che non erano presenti al precedente incontro, per questo invece vedrò di pensare qualcosa…mi metto al lavoro!

utente anonimo
Scritto il 17 aprile 2010 at 10:29

Montecristo:Stamattina  leggevo  che  nella  notte  le autorità  Usa  hanno chiuso altre  8 banche  facendo  salire  il numero  dei  fallimenti  nel  2010  a 51.Ma  ste  banche  le chiudono  sempre  di sabato?

Scritto il 17 aprile 2010 at 10:41

"La Condizione umana" (Magritte) Non posso non chiedermi: “Ma cos’è la Realtà?” Esiste la Realtà?Qual è il confine tra realtà e finzione? Temo che impiegandoci anche  tutta una vita, non giungerò mai ad un esaustiva risposta…allora questa è la realtà!? " Se io avessi un mondo come piace a me, là tutto sarebbe assurdo: niente sarebbe com'è, perché tutto sarebbe come non è, e viceversa! Ciò che è, non sarebbe e ciò che non è, sarebbe! " o forse è questa la realtà?Valentina

utente anonimo
Scritto il 17 aprile 2010 at 13:57

Qualcuno sa chi sono i proprietari di Goldmen Sachs? Almeno i maggiori proprietari. Intendo nomi  e cognomi, non sigle.

utente anonimo
Scritto il 17 aprile 2010 at 15:49

ben detto capitan Andrea. Con questo post Hai stimolato le nostre COSCIENZE, E IL NOSTRO SENSO DI RESPONSABILITA'.LIBERTA'  SENZA RESPONSABILITA' genera MOSTRI. GIOBBE 8871

utente anonimo
Scritto il 17 aprile 2010 at 17:04

No Andrea tu non sei una persona normale ma ampiamente sopra la media,sarebbe interessante (non e' una richiesta!!) conoscere il vissuto che ha prodotto un individuo come te, tu penserai : ma se non mi conosce nemmeno!! e' vero ma benche' io mi consideri un uomo razionale con una formazione prevalentemente' tecnico scientifica sono un appassionato di psicologia comportamentale e cio' che ho osservato e' per me piu' che sufficente , i figli di p…..a che tentano di passare come virtuosi ( esempio un tuo collega blogger) commettono sulla loro strada di finzione mille piccoli errori apparentemente invisibili,inoltre come confermato centinaia di volte nella mia esperienza credo molto nel mio sentore (mio ma di tutti, facolta' umana che si e' assopita nell'evoluzione lasciando troppo spazio alla pragmaticita') che ti promuove in pieno.Nessuno conosce il futuro di nessuno ma mi piace pensare che un giorno magari con l'aiuto degli amici marinai che potrebbero diventare sempre piu' numerosi tu  sia portato a scendere in campo ed occupare, come meriti da tutti i punti di vista un ruolo di primo piano in ambito nazionale con responsabilita' alla guida del paese, sarebbe un bel giorno per tutti gli italiani.Grazie di cuoreClaudio.

Scritto il 17 aprile 2010 at 17:17

PER#4:Goldman Sachs Group, Inc. (The) (GS)Analisi azionariato% di azioni possedute dagli insider e da azionisti oltre il 5%: 5%% di azioni possedute da investitori istituzionali e da fondi comuni : 75%% del flottante posseduto da investitori istituzionali e da fondi comuni : 79%Numero di investitori istituzionali presenti nell'azionariato : 10Maggiori insiders e azionisti soggetti alla "RULE 144" del regolamento SEC Azionista Azioni Data operazioneBLANKFEIN LLOYD C 2035364 25-Jan-10PALM GREGORY K 951543 25-Jan-10WEINBERG JOHN S 935213 25-Jan-10VINIAR DAVID A 826225 25-Jan-10WINKELRIED JON 779204 13-Jan-09Maggiori investitori istituzionaliAXABarclays Global Investors UK Holdings LtdSTATE STREET CORPORATIONWELLINGTON MANAGEMENT COMPANY, LLPVANGUARD GROUP, INC. (THE)BlackRock Institutional Trust Company,FMR LLCPRICE (T.ROWE) ASSOCIATES INCJP MORGAN CHASE & COMPANYJANUS CAPITAL MANAGEMENT, LLCMaggiori fondi comuni istituzionaliVANGUARD 500 INDEX FUNDVANGUARD TOTAL STOCK MARKET INDEX FUNDSPDR TRUST SERIESCOLLEGE RETIREMENT EQUITIES FUND-STOCK ACCOUNTHARTFORD CAPITAL APPRECIATION FUNDVANGUARD INSTITUTIONAL INDEX FUND-INSTITUTIONAL INDEX FDSELECT SECTOR SPDR FUND-FINANCIALGROWTH FUND OF AMERICA INCLORD ABBETT AFFILIATED FUNDFIDELITY DISCIPLINED EQUITY FUND (USA)http://it.finance.yahoo.com/q/it?s=GSTransazioni insidersMa forse c'è in giro qualcosa di più aggiornato

Scritto il 17 aprile 2010 at 17:52

Grazie Claudio,  ma come abbiamo letto nel post….. l’assunzione di responsabilità comprende l’accettazione del fatto che non tutti risponderanno a questa chiamata….come la consapevolezza del fatto che io resto sempre e comunque una persona normale, magari dotata di maggior creatività che condivide pensieri e visioni, che molti altri non amano, ma che non per questo non sono a loro volta importanti e fondamentali per una crescita e uno scambio reciproco, fondato sul rispetto.Andrea 

Scritto il 17 aprile 2010 at 20:26

"Credo che dobbiamo effettivamente por mano a cose grandi e particolari, e fare però contemporaneamente ciò che è ovvio e necessario in generale; dobbiamo affrontare decisamente il destino e al momento opportuno sottometterci ad esso. (…) I limiti tra resistenza e resa non si possono determinare dunque sul piano dei principi: l’una e l’altra devono essere presenti e assunte con decisione”.  questo è ancora il tempo della resistenza, è ancora il tempo della speranza e della fiducia, il tempo lavora in favore della Verità, l'assunzione di responsabilità deriva direttamente dalla presa di coscienza e dalla consapevolezza, a noi il compito di diffondere quella serenità di chi comprende e accetta…..senza sottomettersi

utente anonimo
Scritto il 18 aprile 2010 at 12:16

vorrei segnalare una realtà giornalistica americana , per certi versi simile a ALTRAECONOMIA, nel senso che si tratta di testata giornalistica on line , indipendente, non è una cooperativa perchè è in USA, ma è cmq una NON-PROFIT. PUBBLICA.ORG C'è UN BEL PEZZO RIGUARDANTE GENERAL ELECTRIC, PIU' PRECISAMENTE LA DIVISIONE SALUTE….quale salute? non certo quella dei malati di reniGE Healthcare   insensibile  non attiva , alle denunce arrivate dall'Europa di aggravamento della malattia ai reni, subito dopo aversi iniettato un agente per il contrasto Omniscan  negli accertamenti radio-Magnetici nucleari….Da quel che ho letto vi sono centinaia di richieste di rasircimento, e il giudice americano che sta giudicando ritiene sussistano i presupposti per il risarcimento SANZIONATORIO.  Vedremo come andrà a finire.da noi in Italia i casi di mala sanità non sono sufficientemente seguiti dalla Gente, non sono sanzionati molto.La Clinica Santa Rita ?Poggiolini eDe Lorenzo e il sangue infetto ?giobbe 8871

Scritto il 18 aprile 2010 at 21:51

La quotidiana lettura delle malefatte di delinquenti in gessato che in nome del profitto a qualunque costo non hanno esitato a spargere veleno in ogni ambito finanziario mi riempie di rabbia ma da solo non so cosa fare.Le notizie delle persone che conosco o che mi sono vicine che hanno perso o stanno per perdere la dignità del loro lavoro mi demoralizza perché mi immedesimo nella loro angoscia per il futuro.La rappresentazione di una società che non si proccupa del proprio futuro e che non è in grado di fare progetti se non di chiusura e di conservazione dei propri averi, mi toglie ogni speranza nel domani.Io credo di fare la mia piccola parte nella vita e verso le persone che conosco, ma capisco che non basta.Se mi chiudo nel mio piccolo recinto perdo la possibilità di dire agli altri che non si devono rassegnare alla situazione esistente e che non ci si deve chiudere nel proprio.La comprensione dei baratri della finanza è operativamente importante, per dare frutto dovrebbe arrivare in un terreno favorevole che sappia servirsene per contrastarla, creando azione in senso opposto, operando collegamenti tra le persone in modo che le notizie non siano vissute da ciascuno individualmente ma con la consapevolezza che altri  si muovono in un senso diverso.Un blog è solo uno strumento di comunicazione, ma per chi lo segue, la scelta degli argomenti delimita i sentimenti e le opinioni.E si devono individuare le forze positive, anche nelle istituzioni finanziarie, che sono in grado di operare contro la avidità del denaro fine a se stessa, per sostenerle e ricavarne fiducia.Andrea, grazie per l'attenzione e il rilievo che hai dato alla mia mail.Raffaele

utente anonimo
Scritto il 19 aprile 2010 at 23:22

Da pochissimo che leggo questo meraviglioso blog..un mondo di persone oneste per un futuro migliore..per dar speranza ai nostri figli che puo' esserci anche una speranza di pace e serenità ..che Dio vi benedica!

utente anonimo
Scritto il 20 aprile 2010 at 21:38

Mi sgorga dal cuore e non ho potuto tacere…..POST SPETTACOLARE!!!!!!!!!!!!Mi ha abbacinato!

Scritto il 16 gennaio 2011 at 19:16

Big Pharma : truffe e bugie sulla nostra salute
http://www.youtube.com/watch?v=Knyy3ooKLQk&feature=related

Comparaggio e case farmaceutiche
http://www.youtube.com/watch?v=ZI-l7GUYU64

Il marketing del farmaco (1-7)
http://www.youtube.com/watch?v=bAxQrTXP8zk&feature=related

http://www.youtube.com/watch?v=f7crJDfIp40&feature=related

http://www.youtube.com/watch?v=FV6xeGA_f4E&feature=related

http://www.youtube.com/watch?v=I0uvznuHfeU&feature=related

http://www.youtube.com/watch?v=–LPAFxXcgk&feature=related

http://www.youtube.com/watch?v=VS7Zy9qiT2E&feature=related

http://www.youtube.com/watch?v=kjPaG9mBA_0&feature=related

LA COMUNITA' EUROPEA DAL 2011 VUOLE CANCELLARE LA LIBERTA' DI SCELTA DI
COME CI SI VUOLE CURARE

QUESTO LEDE LA LIBERTA' DI OGNI ESSERE UMANO NELLE PROPRIE SCELTE

C'E' IN ATTO UNA PETIZIONE PER FERMARE QUESTO OSTRUZIONISMO

VI ALLEGO L'INFORMAZIONE….

SARA' PROIBITO qualsiasi insegnamento di terapie alternative!

Forti restrizioni alla libera scelta terapeutica

Le Limitazioni Europee sulle Erbe Medicinali

La nostra libertà di scelta su come curarci è in grave pericolo.

Milioni di persone in tutto il mondo, in misura crescente in Europa,
stanno utilizzando con successo rimedi naturali non solo come mezzo  di prevenzione e benessere, ma anche per affrontare problemi di salute molto gravi.

Presto,

se non agiamo subito e in tanti, questo non sarà più possibile

Dal 1 aprile 2011 tutte le erbe medicinali diventeranno praticamente
illegali nell'Unione Europea.

Diventerà infatti operativa la European Directive on Traditional Herbal
Medicinal Products (THMPD).
Secondo la direttiva per avere la licenza di
vendita, non sarà più sufficiente l'attuale procedura di notifica (già
laboriosa e costosa), ma i prodotti erboristici dovranno rispondere a
vari requisiti, fra cui:

Le erbe devono essere usate almeno da 15-30 anni all'interno della EU
I prodotti devono essere soggetti a criteri di purezza farmaceutica
I prodotti erboristici non devono contenere significativi livelli di
minerali e vitamine

UE ha già votato una DIRETTIVA riguardo le metodiche terapeutiche
alternative, per cui, dal mese di Aprile 2011
SARANNO PROIBITI
: Tutti i preparati fino ad oggi chiamati INTEGRATORI ALIMENTARI.

SARANNO PROIBITI : Tutti gli INSEGNAMENTI DI TUTTE LE METODICHE TERAPEUTICHE ALTERNATIVE
SARANNO CHIUSE: Tutte le SCUOLE OMEOPATICHE ed altre scuole di terapie naturali.

SARA' PROIBITA: Già da quest'estate sarà proibita LA VENDITA DI LIBRI   ( una volta i libri non li bruciavano???)
riguardanti TERAPIE ERBORISTICHE, FITOTERAPICHE E DI OLIGOELEMENTI.

C'è bisogno di 35 milioni di firme

per fermare questo DELITTO contro la
salute umana e contro il DIRITTO DI LIBERA SCELTA TERAPEUTICAPer
partecipare a questa importante petizione:

http://www.ipetitions.com/petition/joininghandsinhealth/

C'è bisogno di 35 milioni di firme
C'è bisogno di 35 milioni di firme
….

Presto,

se non agiamo subito e in tanti, questo non sarà più possibile

É solo con la protesta attiva che possiamo fermare questa congiura contro la nostra salute. Se ce ne stiamo seduti apatici, vinceranno loro. É in gioco il nostro diritto a proteggere la nostra salute e quella dei nostri figli! Fatti sentire, il momento della verità è ora!

http://www.naturmedica.com/index.php?mod=content&cat=CONTENT&padre=252&ID=253&livello=subsub&lang=IT

http://nutritievivibene.blogspot.com/2011/01/liberta-di-scelta-terapeutica.html

Scritto il 16 gennaio 2011 at 19:16

Big Pharma : truffe e bugie sulla nostra salute
http://www.youtube.com/watch?v=Knyy3ooKLQk&feature=related

Comparaggio e case farmaceutiche
http://www.youtube.com/watch?v=ZI-l7GUYU64

Il marketing del farmaco (1-7)
http://www.youtube.com/watch?v=bAxQrTXP8zk&feature=related

http://www.youtube.com/watch?v=f7crJDfIp40&feature=related

http://www.youtube.com/watch?v=FV6xeGA_f4E&feature=related

http://www.youtube.com/watch?v=I0uvznuHfeU&feature=related

http://www.youtube.com/watch?v=–LPAFxXcgk&feature=related

http://www.youtube.com/watch?v=VS7Zy9qiT2E&feature=related

http://www.youtube.com/watch?v=kjPaG9mBA_0&feature=related

LA COMUNITA' EUROPEA DAL 2011 VUOLE CANCELLARE LA LIBERTA' DI SCELTA DI
COME CI SI VUOLE CURARE

QUESTO LEDE LA LIBERTA' DI OGNI ESSERE UMANO NELLE PROPRIE SCELTE

C'E' IN ATTO UNA PETIZIONE PER FERMARE QUESTO OSTRUZIONISMO

VI ALLEGO L'INFORMAZIONE….

SARA' PROIBITO qualsiasi insegnamento di terapie alternative!

Forti restrizioni alla libera scelta terapeutica

Le Limitazioni Europee sulle Erbe Medicinali

La nostra libertà di scelta su come curarci è in grave pericolo.

Milioni di persone in tutto il mondo, in misura crescente in Europa,
stanno utilizzando con successo rimedi naturali non solo come mezzo  di prevenzione e benessere, ma anche per affrontare problemi di salute molto gravi.

Presto,

se non agiamo subito e in tanti, questo non sarà più possibile

Dal 1 aprile 2011 tutte le erbe medicinali diventeranno praticamente
illegali nell'Unione Europea.

Diventerà infatti operativa la European Directive on Traditional Herbal
Medicinal Products (THMPD).
Secondo la direttiva per avere la licenza di
vendita, non sarà più sufficiente l'attuale procedura di notifica (già
laboriosa e costosa), ma i prodotti erboristici dovranno rispondere a
vari requisiti, fra cui:

Le erbe devono essere usate almeno da 15-30 anni all'interno della EU
I prodotti devono essere soggetti a criteri di purezza farmaceutica
I prodotti erboristici non devono contenere significativi livelli di
minerali e vitamine

UE ha già votato una DIRETTIVA riguardo le metodiche terapeutiche
alternative, per cui, dal mese di Aprile 2011
SARANNO PROIBITI
: Tutti i preparati fino ad oggi chiamati INTEGRATORI ALIMENTARI.

SARANNO PROIBITI : Tutti gli INSEGNAMENTI DI TUTTE LE METODICHE TERAPEUTICHE ALTERNATIVE
SARANNO CHIUSE: Tutte le SCUOLE OMEOPATICHE ed altre scuole di terapie naturali.

SARA' PROIBITA: Già da quest'estate sarà proibita LA VENDITA DI LIBRI   ( una volta i libri non li bruciavano???)
riguardanti TERAPIE ERBORISTICHE, FITOTERAPICHE E DI OLIGOELEMENTI.

C'è bisogno di 35 milioni di firme

per fermare questo DELITTO contro la
salute umana e contro il DIRITTO DI LIBERA SCELTA TERAPEUTICAPer
partecipare a questa importante petizione:

http://www.ipetitions.com/petition/joininghandsinhealth/

C'è bisogno di 35 milioni di firme
C'è bisogno di 35 milioni di firme
….

Presto,

se non agiamo subito e in tanti, questo non sarà più possibile

É solo con la protesta attiva che possiamo fermare questa congiura contro la nostra salute. Se ce ne stiamo seduti apatici, vinceranno loro. É in gioco il nostro diritto a proteggere la nostra salute e quella dei nostri figli! Fatti sentire, il momento della verità è ora!

http://www.naturmedica.com/index.php?mod=content&cat=CONTENT&padre=252&ID=253&livello=subsub&lang=IT

http://nutritievivibene.blogspot.com/2011/01/liberta-di-scelta-terapeutica.html

Scritto il 16 gennaio 2011 at 19:16

Big Pharma : truffe e bugie sulla nostra salute
http://www.youtube.com/watch?v=Knyy3ooKLQk&feature=related

Comparaggio e case farmaceutiche
http://www.youtube.com/watch?v=ZI-l7GUYU64

Il marketing del farmaco (1-7)
http://www.youtube.com/watch?v=bAxQrTXP8zk&feature=related

http://www.youtube.com/watch?v=f7crJDfIp40&feature=related

http://www.youtube.com/watch?v=FV6xeGA_f4E&feature=related

http://www.youtube.com/watch?v=I0uvznuHfeU&feature=related

http://www.youtube.com/watch?v=–LPAFxXcgk&feature=related

http://www.youtube.com/watch?v=VS7Zy9qiT2E&feature=related

http://www.youtube.com/watch?v=kjPaG9mBA_0&feature=related

LA COMUNITA' EUROPEA DAL 2011 VUOLE CANCELLARE LA LIBERTA' DI SCELTA DI
COME CI SI VUOLE CURARE

QUESTO LEDE LA LIBERTA' DI OGNI ESSERE UMANO NELLE PROPRIE SCELTE

C'E' IN ATTO UNA PETIZIONE PER FERMARE QUESTO OSTRUZIONISMO

VI ALLEGO L'INFORMAZIONE….

SARA' PROIBITO qualsiasi insegnamento di terapie alternative!

Forti restrizioni alla libera scelta terapeutica

Le Limitazioni Europee sulle Erbe Medicinali

La nostra libertà di scelta su come curarci è in grave pericolo.

Milioni di persone in tutto il mondo, in misura crescente in Europa,
stanno utilizzando con successo rimedi naturali non solo come mezzo  di prevenzione e benessere, ma anche per affrontare problemi di salute molto gravi.

Presto,

se non agiamo subito e in tanti, questo non sarà più possibile

Dal 1 aprile 2011 tutte le erbe medicinali diventeranno praticamente
illegali nell'Unione Europea.

Diventerà infatti operativa la European Directive on Traditional Herbal
Medicinal Products (THMPD).
Secondo la direttiva per avere la licenza di
vendita, non sarà più sufficiente l'attuale procedura di notifica (già
laboriosa e costosa), ma i prodotti erboristici dovranno rispondere a
vari requisiti, fra cui:

Le erbe devono essere usate almeno da 15-30 anni all'interno della EU
I prodotti devono essere soggetti a criteri di purezza farmaceutica
I prodotti erboristici non devono contenere significativi livelli di
minerali e vitamine

UE ha già votato una DIRETTIVA riguardo le metodiche terapeutiche
alternative, per cui, dal mese di Aprile 2011
SARANNO PROIBITI
: Tutti i preparati fino ad oggi chiamati INTEGRATORI ALIMENTARI.

SARANNO PROIBITI : Tutti gli INSEGNAMENTI DI TUTTE LE METODICHE TERAPEUTICHE ALTERNATIVE
SARANNO CHIUSE: Tutte le SCUOLE OMEOPATICHE ed altre scuole di terapie naturali.

SARA' PROIBITA: Già da quest'estate sarà proibita LA VENDITA DI LIBRI   ( una volta i libri non li bruciavano???)
riguardanti TERAPIE ERBORISTICHE, FITOTERAPICHE E DI OLIGOELEMENTI.

C'è bisogno di 35 milioni di firme

per fermare questo DELITTO contro la
salute umana e contro il DIRITTO DI LIBERA SCELTA TERAPEUTICAPer
partecipare a questa importante petizione:

http://www.ipetitions.com/petition/joininghandsinhealth/

C'è bisogno di 35 milioni di firme
C'è bisogno di 35 milioni di firme
….

Presto,

se non agiamo subito e in tanti, questo non sarà più possibile

É solo con la protesta attiva che possiamo fermare questa congiura contro la nostra salute. Se ce ne stiamo seduti apatici, vinceranno loro. É in gioco il nostro diritto a proteggere la nostra salute e quella dei nostri figli! Fatti sentire, il momento della verità è ora!

http://www.naturmedica.com/index.php?mod=content&cat=CONTENT&padre=252&ID=253&livello=subsub&lang=IT

http://nutritievivibene.blogspot.com/2011/01/liberta-di-scelta-terapeutica.html

SOSTIENI ICEBERGFINANZA
Segui IcebergFinanza su
http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/ http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/ http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/
SOSTIENI IL NOSTRO VIAGGIO
IL NOSTRO LIBRO clicca qui
REVOLVERSMAPS

ICEBERGFINANZA NEL MONDO

Articolo dal Network
E' stata una settimana, per certi versi di difficile lettura. In realtà interpretare quanto è su
  Iniziamo oggi una serie di appuntamenti con le proposte dei nostri lettori, una se
Ftse Mib. Fallito il tentativo di riagganciare quota 20.000 punti, l'indice ha invertito il senso
Ormai con le banche centrali non c'è più gusto è come tirare un calcio di rigore dalla linea
Oggi scadranno tutte le opzioni ed i futures del mese Settembre. Alle 9,00 scadranno le opzioni Mibo
FTSE MIB INDEX Setup e Angoli di Gann Setup Annuale: ultimi: 2016/2017 (range 15017/23133 ) [ u
In sintesi qui sotto quello che ha detto ieri il banchiere Jerome Powell, una chiara ed esplicit
Ftse Mib: l'indice italiano oggi apre in rosso dopo il meeting della Fed, ma ancora una volta senza
Da oggi analizzeremo soltanto le scadenze Ottobre e Dicembre tralasciando la scadenza Settembre dove
Dire che il FOMC ha riservato sorprese sarebbe falso. Ma sottovalutare quanto annunciato e le proi