CASTELLI DI ILLUSIONI DERIVATE!

Scritto il alle 07:32 da icebergfinanza

Come scrissi lo scorso dicembre, … La storia del secolo scorso e quella del primo decennio del nuovo secolo, sembrano sussurrare il fallimento della politica monetaria.

Come direbbe oggi il J.K.Galbraith, uno dei più grandi economisti del secolo scorso, capace di una ironia, tagliente come una lametta…

"(…) La perniciosa inutilità della politica monetaria e i rischi che derivano dal fare affidamento su di essa, sono un’evidenza empirica aggiungo io. “Dopo la prima guerra mondiale ha aggravato sia il boom sia la depressione. Negli anni Venti ha favorito le grandi speculazioni in borsa, durante la Grande Depressione è fallita come strumento di espansione economica. Quando invece, durante la seconda guerra mondiale e negli anni buoni ad essa seguiti, essa è stata relegata a un ruolo di secondario rilievo, l’economia a parere generale è andata molto meglio. L’averla riesumata come strumento importante della gestione economica alla fine degli anni Sessanta e all’inizio degli anni Settanta è servito solo ad affiancare a una pesante inflazione una grave recessione." 

WASHINGTON(MF-DJ)–La Sec sta investigando sul ruolo delle banche americane, in primis di Goldman Sachs, che hanno effettuato operazioni di swap su valute con la Grecia. Lo ha dichiarato il presidente della Federal Reserve Ben Bernanke davanti alla Commissione finanziaria del Senato americano. Bernanke ha parlato inoltre dei credit default swap, sostenendo che si tratta di utili strumenti finanziari a fini di hedging, che possono pero’ essere "controproducenti" se impiegati per destabilizzare un Paese o una societa’".

Sono ormai due anni che evidenzio come i CDS combinati con le vendite allo scoperto siano armi di destabilizzazione democratica in grado di distruggere la vita degli individui continuando ad essere preso come un folle illusionario. Sembra quasi che dobbiamo assistere alla disintegrazione del sistema prima che qualche illuminato accademico si decida a lasciar perdere le sue manie fondamentaliste di autoregolamentazione dei mercati. Ecco perché l indipendenza culturale e mentale di un determinato mondo dei blogger aiuta la consapevolezza di fronte a ciò che la verità ufficiale non può dire o non vuole dire, che si tratti di istituzioni o di media.

Certo che la SEC tra AIG e GRECIA, ne ha di indagini da fare, senza dimenticare quelle relative a tutte le relazioni tra agenzie di rating e istituzioni finanziarie, nell’esecuzione della più imponente centrale nucleare della storia finanziaria, CDO o CDS che siano! Sono ormai anni che la speculazione e il turbocapitalismo,  destabilizzano le democrazie, assaltando  imprese e stati sovrani, ma da quale mondo proviene il signor Bernanke, grande studioso della Grande Depressione. Il neo liberismo, la teoria dei mercati efficienti, ancora oggi sta lasciando il suo marchio indelebile, sulla storia, ci sta accompagnando verso una possibile nuova Grande Depressione, anche se per milioni di individui ci siamo già immersi.

Ritornando per un istante al post THE WORLD’S BIGGEST DEBTOR NATIONS: PER NOI UNA PICCOLA BUONA novella, date un’occhiata a come la cosidetta "mano di dio" interpreta la situazione del nostro paese:

MILANO (MF-DJ)–"Lo stato dei conti pubblici italiani ispira fiducia". Il deficit "e’ attorno al 5% del Pil, molto inferiore a quello dei Paesi considerati a rischio. Inoltre gran parte del deficit e’ strutturale e non legato alla crisi. Se si guarda alle proiezioni sul debito di lungo termine, Italia e Germania sono gli unici due Paesi che hanno mostrato valori pressoche’ inalterati nonostante la recessione".

Il giudizio sul bilancio statale e’ di Natacha Valla, executive director del team di economisti europei di Goldman Sachs. In questa intervista a MF-Milano Finanza Valla spiega che "l’Italia parte da uno stock di debito elevato. Tuttavia il profilo delle scadenze e’ favorevole e il trend delle nuove emissioni e’ in discesa. Oggi i rifinanziamenti hanno un valore che supera il 10% del Pil, che pero’ scendera’ al 4% nel 2014". La manager comunque precisa che "non c’e’ dubbio che, nonostante il controllo del deficit, l’Italia deve comunque intervenire per ridurre il debito, che sara’ appesantito anche dal fattore demografico".

Un’ obiettivo, a detta di Valla, puo’ essere "una discesa del debito sotto il 100% del Pil in 15 anni". La priorita’ "e’ agire sulla spesa. Il grande punto di incertezza e’ la capacita’ dell’Italia di razionalizzare la spesa pubblica"

Nulla di cui esaltarsi sia chiaro, ma qualche santo in paradiso, ( esplicitamente scritto in minuscolo ) sembriamo averlo!

Ho ascoltato con tenerezza il discorso di Bernanke in relazione al potenziale esplosivo del mercato immobiliare commerciale che non mancherà di mettere pressione alle banche regionali, alle piccole e medie istituzioni finanziarie, che non potendo ambire alla grande orgia immobiliare residenziale, si erano precipitate sull’ "occasione" commerciale.

Anche in questo caso come per il mercato residenziale è evidente la totale sottovalutazione del fenomeno CRE, la assoluta ed incrollabile fede nella solidità del sistema fianziario americano condivisa più volte da Bernanke, negli ultimi anni della Grande Crisi. Eppure sono oltre due anni che parlo, del rischio di una esplosione del mercato immobiliare commerciale e nulla è stato fatto al riguardo, nulla, se non continuare ad acquistare titoli tossici e sostenere le nuove emissioni di titoli CMBS, quando ormai tutto era compiuto.

Dopo oltre tre anni di depressione immobiliare, la proposta dell’amministrazione americana, del dipartimento del Tesoro,  di "vietare" i pignoramenti prima di essere stati vagliati e quindi respinti dal programma HAMP, relativo alla sostenibilità o meno di un mutuo, con rifinanziamenti adeguati, assume il sapore di una autentica beffa. Non era possibile farlo prima?

Abbiamo messo il bisturi, nelle mani del "medico" che ha letteralmente sbagliato tutte le diagnosi della madre di tutte le crisi. Diagnosi errate….cure miracolose!

Come sottolineò Stephen Roach… È come attribuire a un medico responsabile di un errore nella diagnosi il merito di aver inventato una cura miracolosa. Forse il paziente ha bisogno di un nuovo medico.

Come ci ricorda Walter Riolfi, sul Sole24Ore,  in fondo ai mercati interessa che il buon Bernanke, continui a tenere bassi i tassi di interesse ad oltranza e assecondando le esigenze della stella polare dell’economia, della nostra intera esistenza, Wall Street:

Come per lunghi anni Wall Street fu innamorata di Alan Greenspan, allo stesso modo ama adesso Ben Bernanke. La ragione di tanta passione sta in una cosa sola: i tassi d’interesse che devono restare a zero. Le parole più affettuose verso il presidente della Fed si sono sentite ieri da Jim Cramer, prototipo dell’uomo di borsa, per il quale l’economia e l’essenza stessa del capitalismo si misurano con il metro di Wall Street. Perché i tassi devono restare bassi? Perché Bernanke sa bene che così si creano posti di lavoro, risponde Cramer nei panni del filantropo: quando lo sa bene che di tutti i soldi elargiti finora dalla Fed hanno beneficiato solo le banche per le loro attività speculative e i mercati finanziari. Bernanke, uno che nell’estate 2008 «non aveva capito niente», perché non tagliava a sufficienza i Fed Funds, è ora un uomo «troppo bravo» per una città di «politicanti» come Washington. Non c’è che l’S&P per misurare tutta questa bravura. (W.R.)

Mentre in giro per il mondo, si sta cercando di escogitare un nuovo metodo per caricare  un candelotto di dinamite senza che la polvere ti esploda in faccia, la deflazione continua a fare il suo corso, confermata dagli aggregati monetari, dove secondo la BCE, i prestiti al settore privato a gennaio sono diminuiti di un sensibile 0,6 % rispetto al 0,1 % del mese precedente. Se qualcuno si illude che sia solo un problema di mancanza di acqua alla fonte, prenda pure in considerazione il fatto che la fobia per il credito, tiene lontana il cavallo dalla fonte.

E’ il "deleveraging" bellezza, la "debt deflation", deflazione da debito e tu non ci puoi fare niente, niente! E’ l’immenso boomerang del debito, che sta fendendo la sua traiettoria di ritorno, un processo inevitabile. Ecco quindi il senso dell’ultima nostra dettagliata analisi, dal titolo " ARCHIMEDE:LA LEGGENDA DELLA LEVA FINANZIARIA " un processo di deleveraging empiricamente ineccepibile a disposizione di tutti coloro che vorranno liberamente contribuire ad Icebergfinanza.

Puntuale come un orologio svizzero, inoltre Bernanke, ha sottolineato come le richieste di sussidi di disoccupazione uscite ieri, terribilmente premonitrici, siano in parte dovute alle tempeste di neve come va dicendo Icebergfinanza dall’inizio settimana. Ma la dinamica è molto più profonda e strutturale di quello che l’illusione accademica voglia far credere, anche se le recenti dichiarazioni , di Sandra Pianalto, governatrice della Fed di Cleveland, traboccano di un pessimismo…ops, realismo impressionante.

L’attuale livello della media di sussidi di disoccupazione a quattro settimane è compatibile con una perdita superiore alle 100.000 anime per il prossimo rilascio dei dati sul mercato del lavoro, per il mese di febbraio, compatibilmente con l’ampia flessibilità e inattendibilità dei dati in prima uscita comunicati dal BLS. ORIZZONTE OCCUPAZIONEIMMAGINE

thanks to http://www.stltoday.com/

Per sostenere ICEBERGFINANZA clicca qui sotto 

 

Icebergfinanza come un cantastorie che si  esibisce nelle strade e nelle piazze delle città!   

La "filosofia" di  Icebergfinanza resta e resterà sempre gratuitamente a disposizione di tutti nella sua "forma artigianale", un momento di condivisione nella tempesta di questi tempi, lascio alla Vostra libertà, il compito di valutare se Icebergfinanza va sostenuto nella sua navigazione attraverso le onde di questo cambiamento epocale!   

Non solo e sempre economia e finanza, ma anche alternative reali da scoprire e ricercare insieme cliccando qui sotto in ……….

 

11 commenti Commenta
utente anonimo
Scritto il 26 Febbraio 2010 at 08:29

grazie marco #13 precedente thread

anche io sto pensando all oro fisico anche se sembra sia difficile poi rivenderlo e soprattutto incerto il prezzo di vendita

stavo pensando ad obbligazioni in valuta locale di australia e norvegia, certo con rischio cambio

altre soluzioni per ora non ne ho viste

se qualcuno ha qualche idea, pur sapendo che in questo blog Andrea non da consigli e pareri su investimenti, spero non si offenda se discutiamo su come proteggere i nostri risparmi

grazie

PORTELLO

utente anonimo
Scritto il 26 Febbraio 2010 at 12:49

Grande Capitano Andrea!
Hai letto questa?

http://tradinganalisi.blogspot.com/2010/02/fuori-tema.html

Fino a che larealtà sarà questa, le cose non potranno che peggiorare in finanza. Distruggeranno tutto.
 

utente anonimo
Scritto il 26 Febbraio 2010 at 12:49

Grande Capitano Andrea!
Hai letto questa?

http://tradinganalisi.blogspot.com/2010/02/fuori-tema.html

Fino a che larealtà sarà questa, le cose non potranno che peggiorare in finanza. Distruggeranno tutto.
 

utente anonimo
Scritto il 26 Febbraio 2010 at 12:49

Grande Capitano Andrea!
Hai letto questa?

http://tradinganalisi.blogspot.com/2010/02/fuori-tema.html

Fino a che larealtà sarà questa, le cose non potranno che peggiorare in finanza. Distruggeranno tutto.
 

Scritto il 26 Febbraio 2010 at 14:04

In effetti Capitano…assai effimere illusioni….

"Castelli di carte ed effimere illusioni…"

It’s late at night
And I’m watching the news
There’s blood on the screen
And I felt guilty somehow
Escaping from reality
When I close my eyes
Don’t wanna see them die
Hear the children cry

There’s been so much trouble
Too many sad songs have been played
And when you think you’ve found something real
It’s suddenly so deceiving
Hard to believe in changes
It’s a faded paradise
And I’m running out of strength

In this house made of cards
Smoke is rising
Playing in the fire
Change the mode – crack the code
Power overload
SOS – Emergency
No one seems to find the key

I’ve been seeking my fortune
For too many years
Living on the edge – racing time
But it never took me far
Never got to reach that star
And I’m running out of strength

In this house made of cards
Smoke is rising
Playing in the fire
Change the mode – crack the code
Power overload
SOS – Emergency
Will we ever find the key
What will the future be
I wanna see

We are living on the dark side
In a cold time – searching for the light
Stranded – and we will stand the fight
Must be hope in sight
The wind will blow and seeds will grow
And I know that someday we’ll be there

In this house made of cards
Smoke is rising
Playing in the fire
Change the mode – crack the code
Power overload
SOS – Emergency
Gotta find the key

Save me – want me
These are stormy days
Playing in the fire

We are living on the dark side
In a cold time – searching for the light

(House Of Cards , Jorn Lande)

E’ sera tardi
Sto guardando le news
C’è del sangue sullo schermo
E mi sono sentito in qualche modo colpevole
Fuggendo dalla realtà
Quando chiudo gli occhi
Non voglio vederli morire
Sentire i bambini piangere

Ci sono stati così tanti problemi
Sono state suonate troppe canzoni tristi
E quando pensi di aver trovato qualcosa di reale
Diviene subito così sfuggente
È difficile credere nei cambiamenti
È un paradiso sbiadito
E io sto esaurendo le forze

In questo castello fatto di carte
Il fumo sta salendo
Giocando nel fuoco
Cambia il modo-pirata il codice
Sovraccarico di potenza
Aiuto- emergenza!
Sembra che nessuno riesca a trovare la chiave

Sto cercando il mio destino
Da troppi anni
Vivendo ai margini, gareggiando col tempo
Ma questo non mi ha mai portato lontano
Non sono mai riuscita a raggiungere quella stella
E ormai sto esaurendo le forze

In questo castello fatto di carte
Il fumo sta salendo
Giocando nel fuoco
Cambia il modo-pirata il codice
Sovraccarico di potenza
Aiuto- emergenza!
Troveremo mai la chiave?
Quale sarà il nostro destino?
Voglio saperlo

Viviamo in una zona buia
In un periodo freddo, cercando la luce
Arenati, e continuiamo a combattere
Ci deve essere un po’di speranza in vista
Il vento soffierà e i semi germoglieranno
E so che un giorno raggiungeremo la meta

In questo castello fatto di carte
Il fumo sta salendo
Giocando nel fuoco
Cambia il modo-pirata il codice
Sovraccarico di potenza
Aiuto- emergenza!
Bisogna trovare la chiave

Salvami, desiderami
Questi sono giorni tempestosi
Che giocano nel fuoco

Viviamo in una zona buia
In un tempo freddo, cercando la luce
…..

Ciao
Valentina


utente anonimo
Scritto il 26 Febbraio 2010 at 16:11

noi fortunati lettori di Icebergfinanza Blog… ogni giorno che passa riceviamo utili notizie ed insegnamenti

Grazie  Andrea !!!

purtroppo però la maggior parte della gente comuna ascolta Sposini, o Maurizio Costanzo , o l’isola di Simona Ventura , o si "cuoce" il poco cervello che ha ascoltando di notte Bruno Vespa …l’altra sera ha toccato il fondo non intervenendo a sostegno di Donati ( IDV) ha infatti tacitamente appoggiato Belpietro che accomunava una sentenza di condanna ad un provvedimento disciplinare del CSM.

stiamo vivendo dei tempi ben peggiori di quelli di Mani Pulite, 1992 1994…ma la Gente di oggi è molto più egoista, depravata , cinica di allora. il Capo dei Lavori pubblici  (Cons. Sup.Lavori Pubblici)è agli arresti assieme ad altri …e forse ne seguiranno degli altri.
Mario Chiesa era un usciere a confronto.
Fiorani sta sputtanando tutti i suoi ex "compari" compreso il Capo della Consob  Cardia, rispetto al quale ebbe il figlio di Cardia come consulente a contratto di 250 mila euro annui.
abbaiamo un Senatore che  rappresenta solo la Mafia.
Tutti quelli che contano in questa italietta vanno a fare le saune e i massaggi al Salaria Village, costuzione in deroga a tutto. soprattutto al buon costume e al buon senso… intanto paga la Protezione Civile? cioè il Popolo Bue con fatture gonfiate ??
e  l’avv. Mills , responsabile, non è punibile perchè il reato è estinto per prescrizione.
Fastweb che ricicla denaro sporco

Solo una crisi economica grave   potrà catalizzare le Anime migliori.

tanti auguri alle Persone di Buona Volontà.
tutto il Male e odio alla Casta

Giobbe

p.s. la Casta si compra una casa in Usa visti i saldi là, e l’aria che tira e tirerà qua??

utente anonimo
Scritto il 26 Febbraio 2010 at 16:53

"Nulla di cui esaltarsi sia chiaro, ma qualche santo in paradiso, ( esplicitamente scritto in minuscolo ) sembriamo averlo!"

Che fine hanno fatto i Chiasso bonds? Perchè nessuno intervista il colonnello della Finanza che ha sequestrato quei documenti? possibile che tutto sia passato senza lasciare traccia? (…usando procedimenti eterodossi per la legge italiana, aggiungo io).

E’ forte l’impressione che quell’affaire fosse tutto vero, reale e quindi da sotterrare. Forse in qualche cassaforte o sotteraneo romano?

utente anonimo
Scritto il 26 Febbraio 2010 at 17:10

utente anonimo
Scritto il 26 Febbraio 2010 at 17:33

Ciao Portello,io credo che l’acquisto di tds norvegesi e australiani possa essere ottima cosa ma come ti ho detto quello che mi spaventa e’ l’OTC su cui non ho esperienza tu sai qualcosa?? sembra comunque che sul xetra si possa acquistare un tds norvegese 2017; per quanto riguarda l’oro hai ragione io comunque mi sono buttato sulle sterline piu’ facilmente liquidabili. L’oro e rischioso per qualche strana ragione il prezzo potrebbe scendere vistosamente (anche se io credo di no in quanto piu’ si acquista consapevolezza della situazione piu ci si rifugera li’) ma del resto che fare ? personalmente preferisco rischiare una diminuzione del suo prezzo piuttosto che svegliarmi una mattina e scoprire che di tutto il mio sudato risparmio non e’ rimasta prossoche’ traccia (disatro monetario).
ciao
Marco

utente anonimo
Scritto il 26 Febbraio 2010 at 17:50

Ciao Andrea,
dalla lettura dei commenti ho notato una notevole preoccupazione per come difendere i propri risparmi; ho detto difendere non guadagnare!
Da quel che si legge, sembra che la miglior difesa sia l’attacco e si stia preparando un attacco alla nostra moneta che dovrebbe portarci ad una consistenze svalutazione:
Come difenderci?
Acquistando e diversificando in valute estere?
Come e quando e quali?
Si accettano suggerimenti.
Pedro

utente anonimo
Scritto il 26 Febbraio 2010 at 18:00

 Giobbe, il fatto è che ormai la maggioranza degli elettori è, per un verso o per l’altro, direttamente od indirettamente, coinvolta nel giro affaristico-furbesco-malavitoso che ben descrivi ed al quale non c’è rimedio, come giustamente dici. Purtroppo ne usciremo solo dopo aver toccato il fondo.
chopper

SOSTIENI ICEBERGFINANZA
Segui IcebergFinanza su
http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/ http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/ http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/
SOSTIENI IL NOSTRO VIAGGIO
IL NOSTRO LIBRO clicca qui
ICEBERGFINANZA NEL MONDO
Articolo dal Network
Mercati fortissimi e prezzi che strappano continuamente al rialzo su ogni supporto costringendo molt
FTSE MIB INDEX Setup e Angoli di Gann Setup Annuale: ultimi: 2019/2020 (range 15017/25483 ) [ u
Giornate molto particolari con continui capovolgimenti di fronte e operatori costretti a incessanti
Che la volatilità sia tornata sui mercati in modo più o meno marcato è evidente. I timori sop
FTSE MIB INDEX Setup e Angoli di Gann Setup Annuale: ultimi: 2019/2020 (range 15017/25483 ) [ u
I mercati partono con una correzione che sembra scaricare gli eccessi degli ultimi tempi. Ma pot
Ftse Mib. Dopo il tonfo con gap ribassista del 26 di novembre, l'indice è sceso verso i 25.520 punt
Nonostante la poderosa discesa che ha portato i prezzi dei principali indici azionari a ridosso di D
Analisi Tecnica Il nostrano rimane nella parte bassa del mocimento con oscillazioni all'interno d
Una certezza c’è. Ovvero che nessuno sa cosa faranno le borse. Fateci caso. Ogni anno, a dice
CONTATORE