OCCUPAZIONE: L'ISOLA CHE NON C'E'!

Scritto il alle 06:00 da icebergfinanza
VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0.0/10 (0 votes cast)
VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)
48 commenti Commenta
utente anonimo
Scritto il 9 novembre 2009 at 07:55

Io non ho ben capito la differenza tra i 190mila posti di lavoro persi, contro l’incremento di 558mila persone disoccupate nella sezione Household Data…
Ma qual’è detta in modo semplice la differenza tra questi due numeri?
E cosa vuol dire Household Data?
Grazie

utente anonimo
Scritto il 9 novembre 2009 at 08:04

 Complimenti per l’analisi.
Unica nota che probabilmente stona e il fatto di andarsi a vedere il tasso di disoccupazione ufficiale sulla tabella delle misure alternative  Non Seasonal Adjusted e capirete perchè il mercato non è crollato.

Vi segnalo una mia analisi di carattere operativo che può aiutarvi secondo la mia opinione a capire cosa ci aspetta nel breve periodo:http://pathofgrowth.altervista.org/?p=266&lang=1

Fennec

 Ancora complimenti al capitano !

utente anonimo
Scritto il 9 novembre 2009 at 08:04

 Complimenti per l’analisi.
Unica nota che probabilmente stona e il fatto di andarsi a vedere il tasso di disoccupazione ufficiale sulla tabella delle misure alternative  Non Seasonal Adjusted e capirete perchè il mercato non è crollato.

Vi segnalo una mia analisi di carattere operativo che può aiutarvi secondo la mia opinione a capire cosa ci aspetta nel breve periodo:http://pathofgrowth.altervista.org/?p=266&lang=1

Fennec

 Ancora complimenti al capitano !

utente anonimo
Scritto il 9 novembre 2009 at 08:04

 Complimenti per l’analisi.
Unica nota che probabilmente stona e il fatto di andarsi a vedere il tasso di disoccupazione ufficiale sulla tabella delle misure alternative  Non Seasonal Adjusted e capirete perchè il mercato non è crollato.

Vi segnalo una mia analisi di carattere operativo che può aiutarvi secondo la mia opinione a capire cosa ci aspetta nel breve periodo:http://pathofgrowth.altervista.org/?p=266&lang=1

Fennec

 Ancora complimenti al capitano !

utente anonimo
Scritto il 9 novembre 2009 at 08:12

?????????????????????????????

e cioè????????????
Traduzione please :-)
Unica nota che probabilmente stona e il fatto di andarsi a vedere il tasso di disoccupazione ufficiale sulla tabella delle misure alternative  Non Seasonal Adjusted e capirete perchè il mercato non è crollato.

utente anonimo
Scritto il 9 novembre 2009 at 08:13

??????????
e cioè????
traduzione please :-)
Unica nota che probabilmente stona e il fatto di andarsi a vedere il tasso di disoccupazione ufficiale sulla tabella delle misure alternative  Non Seasonal Adjusted e capirete perchè il mercato non è crollato.

utente anonimo
Scritto il 9 novembre 2009 at 10:15

complimenti per l’analisi sempre accurata. A prima vista sembra proprio che a questo punto le possibilità di un ritorno di inflazione causata dall’aumento dei costi e della domanda siano davvero nulle. Ma che dire riguardo alla possibilità di una iperinflazione del dollaro, conseguenza di un collasso monetario, e del successivo contagio alle altre economie mondiali?. Di solito un collasso monetario di una moneta è preceduto in una prima fase da un aumento dell’emissione di titoli pubblici. Quando questi non vengono più riassorbiti dal mercato si passa alle tecniche di quantitative easing (cioè ricomprare i titoli stampando moneta virtuale). A questo punto incomincia il crollo di una moneta (e per il dollaro siamo a mio parere al momento attuale) arrivando al circolo vizioso che vede la stampa virtuale di ulteriore moneta ed l’ulteriore crollo della divisa. Ma il dollaro non è una moneta come le altre, è la divisa di riserva mondiale, e ciò impone gli operatori di tutto il mondo di stipulare contratti in dollari e a tutte le banche centrali mondiali di tenerne grandi quantità nei propri forzieri o nei propri circuiti elettronici. Il che vuole dire che un suo eventuale collasso verrebbe "spalmato" sulle economie di tutto il mondo, Euro compreso, provocando una fiammata iperinflazionistica anche in esse. Osserviamo per esempio quanto accaduto a dollaro e petrolio da inizio anno ad oggi. Mentre il l’eurodollaro è passato da 1,25 a 1,50 (e quindi il dollaro si è deprezzato del 20%) il petrolio ha raddoppiato di valore (il che significa che con un dollaro se ne compra oggi il 50% in meno che a inizio d’anno). Il che vuole dire che mentre il dollaro crollava anche l’euro nei confronti del petrolio ha perso circa il 30% del suo potere d’acquisto. Il motivo è presto detto: quando il dollaro crolla, tutte le altre banche centrali corrono in suo soccorso (a nostre spese) per salvare le proprie riserve valutarie e per far sì che il dumping della divisa statunitense non crei troppi squilibri commerciali. E’ evidente che se questa dinamica continua (e ci sono tutti i presupposti per pensarlo) anche noi saremo pesantemente colpiti da un’eventuale crollo della divisa degli Stati Uniti, poiché tale problema verrebbe spalmato inevitabilmente su di noi. A questo punto di fronte all’inevitabile perdurare dei piani di stimoli e dei conseguenti quantitative easing americani l’ipotesi iperinflazione anche per l’area euro non è poi così remota..

Arsan

utente anonimo
Scritto il 9 novembre 2009 at 11:29

L’articolo di Andrea è spietato, ma estremamente convincente,tuttavia in caso di deflazione prolungata il macigno del debito pubblico, in continua crescita, potrebbe diventare a rischio di solvibilità con possibili crisi finanziarie non solo sulle azioni, ma anche sulle obbligazioni, sui depositi e sulle valute coinvolte (crisi sistemica).
L’inflazione (non l’iperinflazione), forse è il male minore. 
7+

utente anonimo
Scritto il 9 novembre 2009 at 11:43

non per essere cattivo, ma lascia stare le previsioni sui mercati, anche velatamente, ne hai già dette tante di profezie di crolli epocali  ( sp500 vicino a 1100)
un consiglio spassionato…. continua a vendere il cacao e il te biologico all’ecquo e solidale.
un amico

utente anonimo
Scritto il 9 novembre 2009 at 11:54

Caro amico #7 del blog , se veramente pensi che la crisi sia finita,  il peggio sia alle spalle  e tutti i problemi risolti solo perchè vedi SP a 1111 (cabalisticamente ) , avrai delle amare sorprese.
Beata …ingenuità (per non dire ignoranza.)

utente anonimo
Scritto il 9 novembre 2009 at 12:00

un momento nr. 8, io ho solo detto che il Mazzalai non ne azzecca mezza sulle previsioni dei mercati, il resto te lo inventi tu

utente anonimo
Scritto il 9 novembre 2009 at 12:34

p.s. il senso delle mie critiche è questo : il mestire di economista è stato ampiamnete dimostrato di che è molto difficile che nessuno è in grado di fare previsioni, il fatto che ogni tanto qualccuno ci azzecca è dettato solo dal caso e se persone che hanno dedicato tempo è studio alla materia economica hanno spesso sbagliato a maggior ragione un comunicsa del mercato equo e solidale  lo vedo ancora piu’ indatto a formulare previsioni o a sentenziare sulla materia.

utente anonimo
Scritto il 9 novembre 2009 at 12:48

Scusa tanto n.10,

Mazzalai sarà pure inadatto a formulare previsioni o a sentenziare sulla materia, come dici tu, ma è uno dei pochissimi che ha dato una chiara lettura di quanto è successo e di quanto aveva previsto. Insomma non è "caduto dalle nuvole" come molti addetti ai lavori in pieno conflitto d’interesse, o in mala fede, o incapaci.
Tu mi sembri niente di più di un pappagallo che ripete le minkiate "tutto va bene" della tv e dei politicanti merdaliani… Se sei contento tu, ma già ti 6 scordato che prima dicevano "non ci sarà nessuna crisi" e poi dicevano "da noi è diverso, non arriverà"? Adesso dicono "è già passata", e gli allocchi come te ancora abboccano.

Dvx

utente anonimo
Scritto il 9 novembre 2009 at 13:09

 1 – in’America si lavora nell’edilizia, praticamente, solo d’estate;

2 – c’è da mettere nel conto i lavoratori clandestini, che negl’USA erono una marea, e che non avevano un contratto ufficiale, gli aerei di ritorno sono pieni da più di un anno;

3 – grazie capitano, hai 100% di ragione, da un bel po di tempo…sono contento di riuscire a capire quello che insegni!!!

utente anonimo
Scritto il 9 novembre 2009 at 14:47

 Secondo me un comunicsa (ma volevi dire comunista?) del mercato equo e solidale ha molte più probabilità di azzeccarci di un broker di Wall Street o di (mamma butta la pasta) un analista di Goldman.

Scritto il 9 novembre 2009 at 15:42

Per il commento #4 che mi chiedeva cosa volevo dire vai a : 
http://www.bls.gov/news.release/empsit.t12.htm

Riga U3 e guarda il mese di settembre e di ottobre 2009.
E’ il tasso ufficiale non seasonal adjusted. Insomma quello REALE

 Fennec 

Scritto il 9 novembre 2009 at 15:42

Per il commento #4 che mi chiedeva cosa volevo dire vai a : 
http://www.bls.gov/news.release/empsit.t12.htm

Riga U3 e guarda il mese di settembre e di ottobre 2009.
E’ il tasso ufficiale non seasonal adjusted. Insomma quello REALE

 Fennec 

Scritto il 9 novembre 2009 at 15:42

Per il commento #4 che mi chiedeva cosa volevo dire vai a : 
http://www.bls.gov/news.release/empsit.t12.htm

Riga U3 e guarda il mese di settembre e di ottobre 2009.
E’ il tasso ufficiale non seasonal adjusted. Insomma quello REALE

 Fennec 

utente anonimo
Scritto il 9 novembre 2009 at 15:58

e la borsa va, e voi sfigati sempre a gufare.. ahahhaha
bull bull bull

Scritto il 9 novembre 2009 at 16:00

 Ciao a tutta la ciurma,ed al Capitano

mio caro anonimo 7 :

non per essere cattivo, ma lascia stare le previsioni sui mercati, anche velatamente, ne hai già dette tante di profezie di crolli epocali  ( sp500 vicino a 1100)
un consiglio spassionato…. continua a vendere il cacao e il te biologico all’ecquo e solidale.
un amico.

non sei cattivo bensì molto sprovveduto………….
non hai capito un ‘ H di Andrea e del "messaggio" che ha voluto per oltre due anni  mandarci, mi dispiace veramente per te e per tutti quelli che "vedono" solo il mercato, la speculazione quotidiana, quindi  il trading e la necessità di beccare l’andamento giusto al momento giusto.

Verranno giorni in cui vi morderete le mani per non aver dato retta ad Andrea che propone…………equo-solidale ed altro  ma non  vende ……..

utente anonimo
Scritto il 9 novembre 2009 at 17:28

carry trade sul dollaro, la speculazione irrompe nuovamente sui mercati per la "benevolenza" delle b.c. e dei governi, ma l’oro testimonia la ricerca si un rifugio sicuro, perchè la crisi non è finita.

utente anonimo
Scritto il 9 novembre 2009 at 17:40

15, goditi gli ultimi giorni di festa: i rimbalzi durano 6-9 mesi ( a gennaio la musica cambia)
uomo avvisato…

utente anonimo
Scritto il 9 novembre 2009 at 17:55

Anche graficamente SP deve ripassare da 750… e le analisi (inquietanti) sui dati macro li lascio ad Andrea

utente anonimo
Scritto il 9 novembre 2009 at 18:08

Io non sono uno stratega della Borsa, spesso e volentieri prendo delle belle cantonate. Il problema è che cerco di essere razionale indirizzando i miei investimenti specularmente all’andamento dell’economia reale. Ma purtroppo o non sono all’altezza di capire l’economia reale o qualcosa nella Borsa non funziona. Il DJ e lo SP500 vanno a mille come se niente fosse successo. Aiutatemi a capire qualcosa devo andare Long o Short ?

utente anonimo
Scritto il 9 novembre 2009 at 18:23

cari sfigati di borsa, oggi saro magnanime: l’sp iniziera’  a stornare dopo genn. febb. 2010 dove da quota 1.200 circa ariivera’ al max a 950/900 punti entro nov dic 2010, successivamente risalirà e ridiscendera in questo range anche nel 2011 inizi 2012, e poi tornerà il toro scatenato su una nuova bolla.che chiaramente non vi dico (cari sfigati)

il dispensatore di verità

utente anonimo
Scritto il 9 novembre 2009 at 18:35

 Questi anonimi sembra giochino al casinò…verrà fuori il rosso 27!!! Abbiamo vinto!!! 

La borsa è come il casinò, ovvio che qualcuno vince, ci mancherebbe.

Non gioco al casinò con il frutto del mio lavoro, neanche in borsa…

Edo

utente anonimo
Scritto il 9 novembre 2009 at 18:39

lo sappiamo già: la bolla delle energie rinnovabili, mentre 
SP deve ripassare da 750.

utente anonimo
Scritto il 9 novembre 2009 at 19:01

Per il dispensatore di verità-

Anche Marrazzo dispensava verità a "mi manda Rai Tre" poi sai dove lo ha preso ?

"dubium initium sapientiae" diceva Cartesio

Auguri !

utente anonimo
Scritto il 9 novembre 2009 at 20:03

24 anche tu sei un povero comunista fallito, aveva ragione il vangelo non gettare le perle ai porci.
ma vai atu a prenderlo nel culo

utente anonimo
Scritto il 9 novembre 2009 at 20:29

INVITO TUTTI I LETTORI DEL BLOG ALLA LETTURA DELL’ENNESIMO ARTICOLO CHE ORAMAI A MIO PARERE DESCRIVE IL FUTURO GLOBALE CHE CI ATTENDE:
http://mercatoliberonews.blogspot.com/2009/11/oro-e-carta-moneta.html
PERALTRO ANCHE ANDREA IN QUESTO POST:
"Se non interverranno novità sostanziali nelle politiche governative e nell’andamento del mercato immobiliare, se non si provvederà alla nazionalizzazione di alcuni " dead man walking " finanziari, se la tragedia della disoccupazione non verrà affrontata seriamente, allora credo che sia solo questione di mesi perchè la Verità sia sempre più figlia del Tempo!"

IMPRESSIONI?,COMMENTI??,SOLUZIONI? (AHAHAHAHHA…)

personalmente mi sento piuttosto destabilizzato e poiche’ con chiunque ne parli mi prende per matto volevo sentire l’opinione degli altri marinai di questo magnifico veliero.
grazie.
Marco

utente anonimo
Scritto il 9 novembre 2009 at 20:29

INVITO TUTTI I LETTORI DEL BLOG ALLA LETTURA DELL’ENNESIMO ARTICOLO CHE ORAMAI A MIO PARERE DESCRIVE IL FUTURO GLOBALE CHE CI ATTENDE:
http://mercatoliberonews.blogspot.com/2009/11/oro-e-carta-moneta.html
PERALTRO ANCHE ANDREA IN QUESTO POST:
"Se non interverranno novità sostanziali nelle politiche governative e nell’andamento del mercato immobiliare, se non si provvederà alla nazionalizzazione di alcuni " dead man walking " finanziari, se la tragedia della disoccupazione non verrà affrontata seriamente, allora credo che sia solo questione di mesi perchè la Verità sia sempre più figlia del Tempo!"

IMPRESSIONI?,COMMENTI??,SOLUZIONI? (AHAHAHAHHA…)

personalmente mi sento piuttosto destabilizzato e poiche’ con chiunque ne parli mi prende per matto volevo sentire l’opinione degli altri marinai di questo magnifico veliero.
grazie.
Marco

utente anonimo
Scritto il 9 novembre 2009 at 20:29

INVITO TUTTI I LETTORI DEL BLOG ALLA LETTURA DELL’ENNESIMO ARTICOLO CHE ORAMAI A MIO PARERE DESCRIVE IL FUTURO GLOBALE CHE CI ATTENDE:
http://mercatoliberonews.blogspot.com/2009/11/oro-e-carta-moneta.html
PERALTRO ANCHE ANDREA IN QUESTO POST:
"Se non interverranno novità sostanziali nelle politiche governative e nell’andamento del mercato immobiliare, se non si provvederà alla nazionalizzazione di alcuni " dead man walking " finanziari, se la tragedia della disoccupazione non verrà affrontata seriamente, allora credo che sia solo questione di mesi perchè la Verità sia sempre più figlia del Tempo!"

IMPRESSIONI?,COMMENTI??,SOLUZIONI? (AHAHAHAHHA…)

personalmente mi sento piuttosto destabilizzato e poiche’ con chiunque ne parli mi prende per matto volevo sentire l’opinione degli altri marinai di questo magnifico veliero.
grazie.
Marco

utente anonimo
Scritto il 9 novembre 2009 at 21:18

Grande articolo del Capitano Andrea sulla disoccupazione. Ma vorrei fare un piccolo commento, in un mondo pieno di cose superflue (e inquinato e quasi devastato!!) cosa si dovrebbe ancora produrre per lavorare tutti????

Per l’anonimo #7 ed altri, sulla borsa e previsioni; in fondo lei non ha tutti i torti in un mondo dove con il lavoro si riesce appena a campare forse è meglio guadagnare con la borsa….per favore mi insegna come fare???? A proposito di previsioni sulla forsa/finanza economia, allego un link interessante (e preoccupante!!) che parla di derivati CDS e OTC:

http://intermarketandmore.investireoggi.it/il-mondo-e-fallito-7852.html

Infine volevo allegare anche lo stesso link già postato da Marco #26 (mi ha anticipato) che parla di oro ed inflazione/deflazione:

http://www.comedonchisciotte.org/site/modules.php?name=News&file=article&sid=6452

non faccio commenti sull’articolo…perchè la cosa stà diventanto sempre più complessa…..vedremo cosa ci riserva il futuro, sono prprio curioso di vedere hehehehe.

Un saluto

SD

utente anonimo
Scritto il 9 novembre 2009 at 21:18

Grande articolo del Capitano Andrea sulla disoccupazione. Ma vorrei fare un piccolo commento, in un mondo pieno di cose superflue (e inquinato e quasi devastato!!) cosa si dovrebbe ancora produrre per lavorare tutti????

Per l’anonimo #7 ed altri, sulla borsa e previsioni; in fondo lei non ha tutti i torti in un mondo dove con il lavoro si riesce appena a campare forse è meglio guadagnare con la borsa….per favore mi insegna come fare???? A proposito di previsioni sulla forsa/finanza economia, allego un link interessante (e preoccupante!!) che parla di derivati CDS e OTC:

http://intermarketandmore.investireoggi.it/il-mondo-e-fallito-7852.html

Infine volevo allegare anche lo stesso link già postato da Marco #26 (mi ha anticipato) che parla di oro ed inflazione/deflazione:

http://www.comedonchisciotte.org/site/modules.php?name=News&file=article&sid=6452

non faccio commenti sull’articolo…perchè la cosa stà diventanto sempre più complessa…..vedremo cosa ci riserva il futuro, sono prprio curioso di vedere hehehehe.

Un saluto

SD

utente anonimo
Scritto il 9 novembre 2009 at 21:18

Grande articolo del Capitano Andrea sulla disoccupazione. Ma vorrei fare un piccolo commento, in un mondo pieno di cose superflue (e inquinato e quasi devastato!!) cosa si dovrebbe ancora produrre per lavorare tutti????

Per l’anonimo #7 ed altri, sulla borsa e previsioni; in fondo lei non ha tutti i torti in un mondo dove con il lavoro si riesce appena a campare forse è meglio guadagnare con la borsa….per favore mi insegna come fare???? A proposito di previsioni sulla forsa/finanza economia, allego un link interessante (e preoccupante!!) che parla di derivati CDS e OTC:

http://intermarketandmore.investireoggi.it/il-mondo-e-fallito-7852.html

Infine volevo allegare anche lo stesso link già postato da Marco #26 (mi ha anticipato) che parla di oro ed inflazione/deflazione:

http://www.comedonchisciotte.org/site/modules.php?name=News&file=article&sid=6452

non faccio commenti sull’articolo…perchè la cosa stà diventanto sempre più complessa…..vedremo cosa ci riserva il futuro, sono prprio curioso di vedere hehehehe.

Un saluto

SD

Scritto il 9 novembre 2009 at 21:38

SD

in mercati saturi e di sostituzione ci dovrebbero essere quasi tanti addetti alla demolizione sontaggio smaltimento dei manufatti quanti ce ne sono per produrli.
Vere e proprie filiere di smaltimento e recupero.
E’ un modo virtuoso per chiudere in modo sostenible il ciclo del consumo ed evitare un "debito" ambientale difficilmente pagabile in futuro. (e comunque con costi molto più alti)

I primi passi. anche grazie alle normative europee si stanno facendo.Ma molti le chiamano normative inutili di euroburocrati.

utente anonimo
Scritto il 9 novembre 2009 at 21:45

Ok Il Cuculo #28 concordo sullo smaltimento e recupero, dovrebbe essere il minimo da fare (Europa e non), ma anche un reddito da Cittadinanza non sarebbe la "fine del mondo"…oppure si???

SD

utente anonimo
Scritto il 10 novembre 2009 at 00:36

Con tutto il rispetto e la considerazione che Andrea si merita per le sue approfondite analisi e riconoscendogli i meriti di aver previsto a suo tempo il crollo, onestamente però vorrà ammettere che non ha previsto questo corposo rimbalzo dei mercati finanziari, quale sia la sua  natura  giustificata o meno .
Questo sito, orientato a studiare le teorie economiche  e i molteplici meccanismi che la  governano, senza dubbio ha grandi meriti ma penso che molti che lo seguono come me  cerchino anche di trarre delle indicazioni macroeconimiche per operare, sebbene qui venga ripetuto (e ritengo  giustamente) che non si danno consigli operativi.
Ricordo, quando si era in piena crisi la frase  ripetuta  di "stare in riva al fiume" seguita poi  nel pieno della bufera di "ritirarsi sulla montagna" : e fu allora che timidamente i mercati ripresero pian piano a salire. Poi il futuro lo vedremo ma intanto questo rimbalzo c’è stato e non è stato previsto.

 

utente anonimo
Scritto il 10 novembre 2009 at 01:24

buonasera a tutti e complimenti per il blog , anche se le notizie non danno certo il buon umore  mi auguro che una speranza positiva possa  in futuro controbattere  e aiutarci a risollevare la fiducia. che e’ indispensabile  non solo al lavoro ma alla creativita’ stessa  della persona.Nella mia vita ne ho sentite tante e quasi umilmente chiedo un aiuto psicologico o parere sulla risposta che il sig.Dorf ha gentilmente  dato con grande fermezza nel post.n.30 in benedetta economia.Un saluto da Gianbenedetto

utente anonimo
Scritto il 10 novembre 2009 at 01:25

……….Poi il futuro lo vedremo ma intanto questo rimbalzo c’è stato e non è stato previsto.

EMBE???

Crisalide.

utente anonimo
Scritto il 10 novembre 2009 at 03:01

Crisalide ciao come stai,che sorpresa  e trasformazione fai? ,attenzione il tacchino si ingozza anche con l’oro fino.Ciao Gino

Scritto il 10 novembre 2009 at 07:05

Solo per una doverosa precisazione!

Chi prende questo sito come guida per operare ha sbagliato posto!
Nel luglio del 2007 suggerii di uscire da questo vulcano sul punto di esplodere e tuttora suggerisco di starvi lontano, l’ebolizione sottostante continua, nonostante i pompieri monetari e governativi, vi introducano cara e sorella acqua. Suggerisco di guardare ad altre dimensioni ……. e ribadisco che la crisi non è finita e che in molti non hanno ancora chiara la dimensione di quanto è accaduto. Suggerisco per l’operatività di rivolgersi ad altri siti, siti che abbondano per consigli per la casalinga.
Buona giornata Andrea

utente anonimo
Scritto il 10 novembre 2009 at 09:29

E’ eticamente riprovevole cercare in questo sito di capire  per poi prendere decisioni operative ? O è solo la teoria, pur se giusta e dimostrata   che deve guidare il nostro  operato?
Ripeto: se va dato tanto di cappello  per aver indicato e previsto il crollo ( e quindi implicitamente  aver invitato a d alleggerire le posizioni) ho evidenziato che  non c’è stata la previsione di un rimbalzo  successivo.
Va  bene questo sito non sarà per le casalinghe di Voghera . Però non credo che questo rialzo sia stato  pilotato da loro.  Il rialzo  dei mercati azionari  e delle materie prime  tra cui  l’oro è stato causato dal denaro a tassi bassissimi, dalla speculazione in primis  delle grandi banche d’affari USA. Probabilmente  ciò produrrà in seguito delle conseguenze spiacevoli, credo pure io che la crisi non sia finita . 
Ma ciò non toglie che chi è stato sulla riva del fiume  od è salito sulla montagna ha perso un’occasione.

utente anonimo
Scritto il 10 novembre 2009 at 14:13

Se seguo questo sito è solo e soltanto per accrescere la mia consapevolezza, dato che non ho un solo centesimo investito, in nessuna forma.

Se qualcuno rimprovera ad Andrea di non aver dato informazioni utili per arricchirsi , allora vuol dire che non ha capito un beneamato accidente della filosofia di questo posto, e farebbe meglio ad affrettarsi a seguire qualche generosa volpe, che con l’amico gatto gli consiglierà il campo giusto dove seppellire gli zecchini.

Questo sito, insieme al fondamentale sito di Aspo Italia, sono come due potenti fari, utili a illuminare le tenebre che sempre più fitte avvolgono il nostro futuro, anche se quello che illuminano non è per niente bello.

Ma, a differenza di altri, (e citando Matrix) preferisco la pillola rossa a quella blu, per quanto brutte siano le rivelazioni,  e non ritengo l’ignoranza una benedizione.

Saluti
Phitio

utente anonimo
Scritto il 10 novembre 2009 at 14:35

Un mio amico ingenere diceva che la teoria è importante ma è più importante il laboratorio .  Molte innovazioni in campo industriale, chimico o farmaceutico sono derivate da sperimentazioni e ricerche pratiche, talora sono state casuali.
Questo sito ha indubbi grandi meriti e ha dato un grande contributo alla mia conoscenza , ma si veve  anche  nella realtà  . Non necessariamente per arricchirsi .

utente anonimo
Scritto il 11 novembre 2009 at 12:31

per il#25 . Comunista???? mwahahaha! hem! scusa e scusate mwahahah!che desolazione….cerca sul fondo del sacco che qualche altra etichetta la trovi…se pensi poi di offendere dando del povero fallito  a qualcuno mi spiace veramente per la tua aridità interiore! ti stai solo facendo del male e credimi me ne dispiace sinceramente.Con affetto
Cordialità

utente anonimo
Scritto il 11 novembre 2009 at 13:43

dimostrazione :

comunista è realmente un offesa, in quanto l’ideologia in se stessa e’ fallita molto tempo prima di ogni altra.
ma la definizone corretta e’ la seguente : persona incapace di creare o fare qualuncue cosa con iniziativa personale, l’unica cosa che fa e’ solo ed escusivemente attaccare chiunque ha qualcosa in piu’ lui, e’ un vittimista, e’ un catastrofista, nel senso che spera di godere nelle soffferenze altrui, in quanto lui non pensa di essere un inetto incapace, ma solo vittima di un sistema che non gli ha permesso di emergere ed esprimere  le sue potenzialità.
ditemi voi non e’ questo il ritratto del giovane comunista?
non è offensivo sentirsi bollare Comunista?

utente anonimo
Scritto il 11 novembre 2009 at 15:29

@39

Dare del comunista a qualcuno è come dare dello juventino o del ghibellino.

A fallire sono le applicazioni, mentre tutte le ideologie, nel loro mondo astratto, si ritengono tecnicamente infallibili.

Allo stesso modo, dovrebbe essere offensivo dare del capitalista a qualcuno. Il capitalismo , per come la vedo io. è soli il metodo più efficente che abbiamo trovato di depredare il pianeta, e creare un nuovo ricco ogni quattro nuovi poveri.

E il fatto che il capitalismo, come utopia ideologica non sia ancora caduto come sistema applicato nel reale, a differenza dell’applicazione della ideologica comunista (sarebbe meglio dire socialista sovietica, visto che anche la cina, prima di convertirsi parzialmente al capitalismo, era uno stato socialista) , non significa granchè.

Il capitalismo ha meno di 200 anni di vita, da questo punto di vista l’imperialismo romano, cineso o teocratico azteco hanno avuto relativamente un successo incomparabilmente superiore.

Peccato che anche questi sistemi siano caduti.

Inutile farsi forte della propria arroganza o farsi beffe degli altri, il fallimento o la riuscita di qualcosa o di qualcuno non è facilmente misurabile.
Fa parte della momoria corta, della boria, e soprattutto della mancanza di saggezza odierna, dare del comunista a qualcuno e credere di aver detto qualcosa di significativo.

Saluti
Phitio

SOSTIENI ICEBERGFINANZA
Segui IcebergFinanza su
http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/ http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/ http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/
SOSTIENI IL NOSTRO VIAGGIO
IL NOSTRO LIBRO clicca qui
Articolo dal Network
FTSE MIB INDEX Setup e Angoli di Gann Setup Annuale: ultimi: 2016/2017 (range 15017/23133 ) [ u
Ftse Mib: l’indice italiano cerca di superare con poca convinzione area 20.500 punti, dove passa a
La notizia di ieri ha del clamoroso, incredibile, affascinante, la dimostrazione di come nella f
Sul mio blog avrete letto tanto tempo fa delle clausole CACs, quando nessuno le conosceva e ness
FTSE MIB INDEX Setup e Angoli di Gann Setup Annuale: ultimi: 2016/2017 (range 15017/23133 ) [ u
I nonni sono da sempre la colonna portante di molte famiglie, fonte di un welfare spesso irrinun
Si conferma il quadro da "correzione politica", con un COT Report che mette in evidenza ancora g
  Sabato mattina bitcoin segnava un +5% sulle ultime 24 ore. Pur seguendo in modo margin
Ftse Mib: l’indice italiano cerca di superare con poca convinzione area 20.500 punti, dove passa a
Visto che mancano pochi giorni alle scadenze di future ed opzioni andiamo a vedere in quali aree di
CONSULENZA ECONOMICO FINANZIARIA