TANTO TUONO' CHE PIOVVE! SQUARCIO DI SERENO IN VISTA ?

Scritto il alle 22:24 da icebergfinanza

http://img33.picoodle.com/img/img33/9/7/18/f_rain1m_e5bff66.jpg

 La pioggia è vita; la pioggia è la discesa del cielo sulla terra; senza la pioggia, non ci potrebbe essere vita.

In questa citazione di John Updike, scrittore americano, stà il senso di questa improvvisa tempesta, il senso di una recessione che potrebbe aiutarela finanza e l’economia a ritrovare i suoi equilibri, a ripulirsi dai loro eccessi anche a costo di un lungo periodo di stasi!

Talvolta la sobrietà, la moderazione, sono i migliori insegnamenti per un lungo e duraturo cammino!

In sintesi questi i punti salienti dell’audizione di Bernanke al Congresso:

 
 
a ) Prospettive della crescita economica USA in peggioramento!
 
b) La FED è pronta a significativi ulteriori tagli dei tassi di interesse per dorgare l’economia americana, quindi ALLERT! per significativi non può essere che un taglio secco del 0,75 o addirittura 1 % anche se alcuni esponeneti della FED intravedono ancora prospettive inflazionistiche pur in presenza di un forte rintracciamento del petrolio!
 
c) stimolo fiscale " temporaneo " quasi supplicato! Uno stimolo lento nella tempistica non aiuterebbe l’economia è sarebbe deletterio in una fase di ripresa.
 
d) le perdite relative alla crisi subprime saranno di circa 100 miliardi, ma …..potrebbero salire ad un livello maggiore! Continua la sindrome di Peter Pan, un’incredibile sottovalutazione globale!
 
e) Al momento la FED non intravede alcuna recessione, solo un forte rallentamento ed io non intravedo alcun forte rallentamento solo una genuina ed autentica recessione segnalata dal lontano aprile 2007!
 
f) crescita inferiore al potenziale quest’anno e probabilmente anche il prossimo, sempre che non sia recessione per due anni e quindi non vedono a meno di improvvisi e violenti rimbalzi, diconsi rimbalzi, dove possa riprendere il cammino di mercati che stanno rompendo le trendline rialziste di lungo termine, sino a prova contraria! BEAR MARKET TRAP? Agli eventi l’ardua sentenza.
 
g) L’economia europea risentirà della frenata americana più di quella orientale, quindi addio alla favola del decoupling ovvero il passaggio di testimone nella crescita, in quanto dice Bernanke l’Europa non ha sofferto la recessione immobiliare. Beato Cielo, qualcuno pensa ancora che Inghilterra, Irlanda e Spagna e successivamente ognuno con la sua dinamica non soffriranno gli effetti di una lunga recessione americana?!
 
h) Questa per Bernanke è una " correzione " immobiliare mentre per il sottoscritto si chiama " recessione " " deflazione " la più grande dalla Grande Depressione!
 
Concludo questo breve intermezzo dedicato all’audizione di Bernanke con un pezzo assolutamente da non perdere sul NEWYORKTIMES.com sull’ " educazione accademica di Ben Bernanke!

Ricordo solamente che Paul VolcKer governatore della Federal Reserve ai tempi della grande Inflazione negli anni 70/80 che risolse con una spettacolare serie di aumenti di tasso ritiene che Bernanke sia in una situazione molto difficile e …..

 “Too many bubbles have been going on for too long,” Volcker added. “The Fed is not really in control of the situation."

TROPPE BOLLE per TROPPO TEMPO! La FED non è realmente nel controllo della situazione!

a) AMBAC che assicura circa 500 miliardi di dollari attraverso il suo rating, un sistema demenziale che permette di ottenere a qualunque azienda l’egidia della tripla A, subisce il netto avvertimento da parte di Moody’s dopo aver comunicato svalutazioni per 3,5 miliardi di dollari e una possibile ricapitalizzazione per un miliardo!

AMBAC’S_INSURANCE_RATING_CUT_TO_AA_BY_FITCH_RATING

Chart

b) MBIA la più grande Monolines in circolazione è in possesso della tripla A pur pagando il 14 % REUTERS.com sul proprio debito, un tasso da paese emergente, paesi emergenti che non sono in possesso del massimo rating!

Demenziale! Per l’ennesima volta le agenzie di rating vivono la consapevolezza del senno di poi, avendo sostenuto un sistema essenzialmente fondato sull’assunto che i tassi di default sarebbero rimasti anemici negli anni per sempre! Per l’ennesima volta Warren Buffet ha visto giusto, è entrato nel business in questione con la sua Berkshire Hathaway, MBIA e AMBAC ovvero DEAD MAN WALKING! STANDARD_&_POOR’S prevede perdite superiori del 20 % sulle monolines rispetto alle precedenti previsioni.

La prossima settimana S&P riesaminerà i rating delle Monolines, unica speranza i SWF fondi sovrani e i loro capitali, assolutamente necessari per una ricapitalizzazione anche se dovete convenire che in questa epoca irripetibile, oggi si può pagare interessi del 14/20 % ed ambire comunque al rating TRIPLA A! FAHRENHEIT_451

Siamo in mare aperto, mare in tempesta, nessuno è in grado di valutare la portata di un effetto domino nei downgrade che verranno, ma ricordatevi che in questo blog avete avuto un ALLERT in anteprima che potrete rivedere in questi due post recenti:

a) CREDIT_DEFAULT_SWAPS:_COUNTDOWN!         14 gennaio 2008

b) UN_RISCHIO_SOTTOVALUTATO:_MONOLINES!    11 dicembre 2008

c) PHILADELPHIA FED INDEX ed ulteriori segnali di recessione!

d) Merrill Lynch comunica che provvede a svalutare i propri assets di 16,7 miliardi di dollari di cui 9,9 miliardi per i CDO & CDOs, 1,6 miliardi per l’effetto subprime e 3,1 miliardi per una piccola esposizione ai bond insurers e precisamente ad ACA!

e) Permessi di costruzione con nel cuore il ricordo di un lontano 1991 ovvero 16 anni fà che crollano del 8,1 % dopo essere stati ovviamente rivisti al ribasso e rstano sotto di un incredibile 34,4 % dal 2006.

" Home construction fell 14 percent to an annual rate of 1.006 million, the Commerce Department said today in Washington. The drop exceeded the most pessimistic projection among economists surveyed by Bloomberg News. For all of 2007, starts were down 25 percent, the most since 1980. Meanwhile, the Philadelphia Federal Reserve Bank’s general economic index fell to minus 20.9, the lowest reading since October  2001BLOOMBER.comFalling20home20prices

MORTGAGE_BANKERS_ASSOCIATION_STUDY  

COMMERCIAL_PROPERTY_CRUNCH 

Si attendono notizie dall’occupazione edilizia dopo una recessione che il buon Bernanke si ostina a chiamare " correzione ".

Ricordo che uno dei settori trainanti dell’occupazione americana negli ultimi dati era quello della ristorazione, ma sembra che alcuni grandi gruppi stiano rilasciando una serie di profitwarning a cascata!

Oggi i mercati sembrano in una fase di panico, siamo ormai vicini o abbiamo superato leggermente o abbondantemente la soglia del 20 % di " correzione " dai massimi che accademicamente da manuale, segnala l’avvio del BEAR_MARKET!

Forse vi sarà uno squarcio di sereno, forse chissà ma da oggi in poi nulla è più come prima!

 

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0.0/10 (0 votes cast)
VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)
4 commenti Commenta
utente anonimo
Scritto il 18 gennaio 2008 at 09:58

Molto bravo e informato come al solito.
Grazie per l’ avvertimenti!!
Non ho capito il discorso su W.B.:perchè ha visto giusto nel comprare ora,prima della probabile svalutazione,le compagnie MBIA e AMBAC?
P.S. Ha letto l’articolo http://krugman.blogs.nytimes.com/2008/01/17/great-depression-blogging/?
Grazie.

utente anonimo
Scritto il 18 gennaio 2008 at 18:22

Suicidio organizzato ?
Scusate ma:

1-se tagliano adesso nei tassi tutto il tagliabile non si tengono nessuna cartuccia per il peggio e cadono nella stessa trappola del giappone degli anni 80 mica possono stimolare con tassi negativi…

2-L’ amministrazione Bush esce da enormi tagli alle tasse e stimoli fiscali, non c’e’ ormai piu’ nulla da tagliare….

3-I tagli sopra hanno fatto esplodere il deficit di bilancio, per cui nessun fondo per eventuali spese di rilancio…

4-Occorre che ritorni il buon senso come ha scritto qualcuno nel blob de NYT dicendo che e’ tempo di tornare alla old economy, tasse, tassi altri, preferire il risparmio al debito insomma tutte cise scintate ma che non trovano ascolto.

In conclusione la vedo male….

Saluti
Massimo

utente anonimo
Scritto il 18 gennaio 2008 at 19:04

Per uscire dalla recessione del 2001 il Governo USA stanziò 300 dollari di rimborso ai privati, questa vota 800.
Però dicono che sarà solo un rallentamento, non una recessione (mumble mumble…..???).

Mas

utente anonimo
Scritto il 19 gennaio 2008 at 14:44

Non sono un esperto del ramo, ma leggo che (nonostante tutto) il 60% delle aziende USA ha dei fondamentali buoni.
Basti pensare che qs aziende hanno un PEG inferiore a 1 (il sogno di tutti gli analisti di fondamentali…).
Allora, se non ci si può fidare neanche dell’analisi fondamentale, cosa dovremmo seguire (a parte il capitano…) nel mare magnum della finanza?

SOSTIENI ICEBERGFINANZA
Segui IcebergFinanza su
http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/ http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/ http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/
SOSTIENI IL NOSTRO VIAGGIO
IL NOSTRO LIBRO clicca qui
CONSULENZA ECONOMICO FINANZIARIA
Articolo dal Network
FTSE MIB INDEX Setup e Angoli di Gann Setup Annuale: ultimi: 2016/2017 (range 15017/23133 ) [ u
Uno dei problemi chiave del momento in cui viviamo è sicuramente il debito. Poi mettetela come
Il mercato prima corregge e poi rimbalza. la configurazione del COT Report cambia di pochissimo.
Ftse Mib: l'indice italiano si riporta nei pressi della media mobile 200 periodi in attesa degli imp
E' corsa ai regali di Natale 2019. Soprattutto per i bambini che si confermano anche quest'anno
Vediamo come si sta preparando l'indice guida a chiudere questa scoppiettante annata contraddistinta
Alle piazze in fibrillazione in tutto il mondo, si unisce anche quella di Parigi che  protesta cont
Guest post: Trading Room #344. Parte la correzione ma in chiusura di settimana il mercato recupera
Oggi partiamo da qui tanto per cambiare, ormai non c'è più nulla che corrisponde alla realtà
Analisi Tecnica La violazione del supporto ha fatto si du chiudere il gap e a testare l'area di sup