S&P/Case-Shiller® Home Price Indices

Scritto il alle 06:31 da icebergfinanza

robert_shiller.gi.03.jpgCaseshiller_2

I seguenti grafici sono tratti dal sito http://bespokeinvest.typepad.com/bespoke/2007/10/another-tough-m.html

 

Housing1

Housing2 

Housing3

Housing4 

THANKS TO BESPOKEINVESTMENT

S&P/CASE_SHILLER_HOME_PRICES_INDICES

 

Case_shiller_august_07

Loan_101507_image_lg_ch

 

 

 

 

 

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0.0/10 (0 votes cast)
VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)
19 commenti Commenta
utente anonimo
Scritto il 31 ottobre 2007 at 07:43

Caro Andrea,
i grafici sono molto esplicativi. Un breve commento é però necessario. I grafici mostrano il cambiamento in percentuale dei prezzi e non lo sviluppo dei prezzi in assoluto. Per esempio a Phoenix il valore delle case é praticamente salito per 14 anni. Nel 2006 i prezzi hanno subito un’impennata del 50%. Da un’anno i prezzi scendono (-8%).
Buona giornata
Michele

utente anonimo
Scritto il 31 ottobre 2007 at 08:36

quindi il valore degli immobili è inferiore a quello del1990???????????

utente anonimo
Scritto il 31 ottobre 2007 at 09:30

In strategy views di Schroders si sostiene (pag 14) che:

The rough rule of thumb is that a $1 decline in real net wealth results in a 3.5 cent fall in consumption over 6 to 8 quarters. Property represents around one third of total household assets about twice the proportion of
equities. Given that property prices have only been falling in recent
months and equities have only recently slipped back, it will be some time before this effect is felt. The annual growth in real net wealth has slowed, but remains positive (charts).

In effetti dal grafico sembra che al momento il calo dei prezzi immobiliari non abbia arrestato la crescita dell’ US TOTAL ASSET.

Fogar

utente anonimo
Scritto il 31 ottobre 2007 at 09:30

In strategy views di Schroders si sostiene (pag 14) che:

The rough rule of thumb is that a $1 decline in real net wealth results in a 3.5 cent fall in consumption over 6 to 8 quarters. Property represents around one third of total household assets about twice the proportion of
equities. Given that property prices have only been falling in recent
months and equities have only recently slipped back, it will be some time before this effect is felt. The annual growth in real net wealth has slowed, but remains positive (charts).

In effetti dal grafico sembra che al momento il calo dei prezzi immobiliari non abbia arrestato la crescita dell’ US TOTAL ASSET.

Fogar

Scritto il 31 ottobre 2007 at 09:36

Caro Capitano, nell’ultimo porto in cui siamo stati un mucchio di gente passava di lì ed è venuta a visitare il NOSTRO vascello, forse attirati dall’aspetto un po’ diverso dal solito. Hanno dato un’occhiata superficiale ed hanno espresso giudizi superficiali come, evidentemente, è loro consuetudine. Fossero venuti nella stiva, avessero letto tutto il diario di bordo, forse avrebbero evitato figuracce. Ma si sa, non tutti hanno il pregio o il tempo di scavare sotto la superficie, ricercare dati più “veri”, tirarsi fuori dal vivere l’ipnosi stile MATRIX. Eccolo il “parco buoi”, i fondi ne sono l’espressione massima, coi loro gestori, in buona fede, che seguono le indicazioni che provengono dall’alto, che per un po’ ti fanno vincere come al gioco delle tre carte, per poi portarti via tutto (o quasi). Ultimamente, però hanno un po’ tirato la corda, perché troppi non hanno rispettato i benchmarcks e la gente si è un po’ rotta e ha sbattuto la porta, andandosene. Ora devono trovare il modo di farli rientrare dalla finestra ed in qualche modo ci riusciranno. Forse.
Ebbene sì, anch’io credo che esista la Sinarchia, per il semplice fatto che chiunque, nella posizione dei potenti (economici), vorrebbe cambiare il mondo in base ai propri ideali o scopi o mantenere lo status quo che ha determinato questa sua potenza. Altrimenti che senso ha diventare potenti, per avere lo yacht più lungo o le case più belle?…Anche noi, se fossimo potenti, vorremmo diffondere l’etica e la crescita sostenibile e diffusa. Ovviamente anche agli altissimi livelli si creano conflitti economici che vengono giocati come partite a scacchi da gruppi contrapposti, dove però prevale chi è da più tempo seduto sul “trono”. E parlo di centinaia e migliaia di anni. Vita dura, quindi, per le economie emergenti: penso che pagheranno caro il noviziato.

Questa volta, però, è un po’ diverso. La situazione del “popolo” occidentale che consuma è talmente critica che forse si rende conto che qualcosa non va ed ecco che ritirano i soldi dai fondi prima del tempo e non si fidano più tanto di quello che raccontano i gestori, i presidenti delle banche ecc. Questa crisi di fiducia, che durerà molto, ha rotto un po’ il giocattolo e allora bisognerà attingere dalla classe medio alta. Questa volta la massa starà un po’ più fuori perché ricordate: c’è un giorno, nella savana, in cui la preda si ribella al predatore, reagirà e combatterà, stupendolo, disordinandogli gli schemi mentali e quel giorno il predatore non mangerà e molti di loro moriranno di fame. Ma ahimè, l’anno è fatto di tanti giorni e gli altri torneranno ad essere i soliti giorni e si ricomincerà il solito ciclo vitale.

Noi siamo lì in mezzo alla ricerca di consapevolezza, “Navighiamo su fragili battelli per affrontar del mondo la burrasca (De André)”, ma una cosa voglio dire a chi passa di lì per sbaglio, anzi, vorrei scriverlo alla reception del nostro vascello, tanto per far capire di che pasta siamo fatti:

“Il vero valore di un essere umano è rivelato dalla sua capacità di raggiungere la liberazione da se stesso ” (Albert Einstein)

Buona giornata.
Bill

utente anonimo
Scritto il 31 ottobre 2007 at 09:52

dear Bill
di quale popolo occidentale stai
parlando stai parlando?
forse quello italiano??
magari avessi ragione tu, caro Bill,.
ti voglio pero’ ricordare, laddove tu non abbia memoria suffiente, che questo popolo, dopo avere esliato un tale Craxi, ha eletto a turno Berlusconi e Prodi e una schiera di personaggi innominabili.
e vuoi che questo popolo sia in grado fare che cosa?
é bello anche vivere di illusioni, ma a questo punto e meglio la beata ignoranza, che ti fa stare bene di core e de panza come diceva Don BURO
Linus

utente anonimo
Scritto il 31 ottobre 2007 at 13:25

come facevano notare in un precedente commento, i grafici devono essere letti in termini di “delta” e non in termini assoluti.
Devilmen73

utente anonimo
Scritto il 31 ottobre 2007 at 13:26

in altre parole siamo in deflazione nel real estate, come + volte sottolineato da Andrea
Devilmen73

utente anonimo
Scritto il 31 ottobre 2007 at 14:02

PIL ottimo e bilancia commerciale mai così buona da vent’anni…crisi per lo meno un pò più lontana…
Non c’era andato così tanto lontano ieri
Canarino

utente anonimo
Scritto il 31 ottobre 2007 at 14:30

Complimenti ancora ad Andrea per la puntigliosa analisi, come sempre davvero “panoramica”.
Comunque vedrete che anche oggi borsa su, FED che taglierà di mezzo punto (cfr. grafici ABX che rendono molto probabile l’indispensabilità di una tale manovra) e borsa che brinderà con un +2%.
E domani?

utente anonimo
Scritto il 31 ottobre 2007 at 15:31

Siamo arrivati alla fine di ottobre ed è ora di tirare le conclusioni sulla mia previsione : “ottobre rosso” .

L’ avevo definito rosso prendendo in considerazione :
– la volatilità che restava relativamente alta e a livelli pre-agosto
– il fatto che era un mese di trimestrali e attendevo un influenza notevole del fenomeno subprime sui bilanci ma soprattutto profit warning per il 4° trimestre
– un riaccendersi dell’ inflazione a causa dei livelli record di commodities ma anche per colpa della debolezza del dollaro
– e un indebolimento dell’ occupazione
poi ovviamente a questi aspetti andava ad aggiungersi il già tanto martoriato settore immobiliare(prezzi) e i suoi effetti sul resto dell’ economia.

Aveva ragione Matrix , non è così semplice , il mercato segue una logica diversa .

Purtroppo non c’è concesso , a noi piccoli marinai d’ acqua dolce, di capire la logica , di capire il quando e il dove …

[B]Quindi mi scuso con tutti voi , compagni di viaggio e con il Capitano . [/B]
Ripeto la mia , era una convinzione personale e non un invito a prendere posizioni ma soprattutto mi scuso con voi per aver perso l’ obiettivo , la mission di questo blog e cioè quello di una visione che va ben più in la dei meri fini speculativi .

Nonostante ciò rimango con le mie convinzioni : “ un sistema così non può andare avanti ancora per molto “ e un giorno sei il Signore lo vorrà ne saremo tutti testimoni.

Con questo messaggio volevo salutare tutti (nessuno escluso) in particolare Giulio e Pinio e penso che vi seguirò mentre conducete la nave , nella stiva a pelar le patate …e magari per far passare il tempo intonando qualche canzone ^_^ !

Ciao a tutti
By Fabio

utente anonimo
Scritto il 31 ottobre 2007 at 15:33

utente anonimo
Scritto il 31 ottobre 2007 at 15:43

Si diceva:
Come accadrà di sicuro stasera la fed taglierà,la borsa brinderà (alla faccia dei mutui e fallimenti prospettati)
Aggiungerei l’USD/EUR si indebolirà ulteriormente e ….via così.

Tutto bene,diranno i nostri governanti (europei),tanto l’euro forte ci serve per pagare la benzina
…poi domani si vedrà.

Peccato per tutti noi e peccato per chi ci rimarrà incastrato dentro questo sporco gioco illusorio.

Saluti/ Martello

utente anonimo
Scritto il 31 ottobre 2007 at 16:24

Ciao Fabio, son in pausa caffe’, oggi mi apsetta una lunga serata, ma, nonostante mai avrei pensato di lasciare un altro post su questo blog, mi devo rimangiare le mie parole, sono entrato a vedere il post odierno solo pochi minuti fa’, ed ho trovato le tue considerazioni.
Non ti devi assolutamente scusare con nessuno.ma che scherziamo!!!, c’e’ gente che e’ pagata per fare previsioni, le sbaglia e vuole anche avere ragione
———————————
PS. adesso ti dico la mia : il max di mercato sarà a cavallo tra 15 marzo 08 e il 10 aprile 08, da qui ad allora si formeranno BOLLE pesanti (esuberanza irrazionale), fare molta attenzione.
ll tutto salvo esogene.

utente anonimo
Scritto il 31 ottobre 2007 at 16:40

Per qualche giorno non ho potuto leggere lo splendido blog di Andrea ed al mio ritorno ecco che trovo la nave vittima di un arrembaggio : personaggi anonimi e provocatori hanno saccheggiato la cambusa e a volte straparlano ; questo in concomitanza con la chiusura di un altro blog non allineato (Michele Spallino) un po’ mi preoccupa .
Lungi da me dare consigli ad Andrea ed al suo splendido equipaggio che avevo lasciato in un clima idilliaco ,ritengo che la cosa migliore sia ignorare le provocazioni (temo che aumenteranno).

P.S ho notato l’intervento di un altro Mario quindi nei miei post d’ora in poi mi firmerò Mas

Ciao a tutti Mas (Mario)

utente anonimo
Scritto il 31 ottobre 2007 at 17:02

Bravo Mas Mario, lasciamo stare le provocazioni.

Mai ho trovato sulla rete precisione, costanza, competenza ma soprautto onestà.

Andrea non si merita certa spazzatura !

La rumenta, come la chiamiamo noi a Genova, va scaricata in ogni porto !!!!

Roberto

utente anonimo
Scritto il 31 ottobre 2007 at 17:18

caro Fabio, con il permesso del Capitano, il tuo discorso non mi é piaciuto. Se il barile di petrolio costa 10 dollari di più dall’11 ottobre, quasi mezzo dollaro in più al giorno, non é colpa di nessuno. Non penserai mica che il padrone della ESSO si sveglia la mattina e decide di aumentare il prezzo del suo barile, e nemmeno l’OPEC c’entra, eppure qualcuno gioca sporco, qualcuno che si trova già da tempo in agonia. Non credi? …. vedremo cosa riuscirà ancora ad inventarsi. Per quanto riguarda poi il nostro equipaggio, non saranno certo degli squallidi colpi di tosse a fermarci. portate pazienza…
Un saluto al Capitano, da tempo sotto pressione e da sempre al suo posto di comando.
Ciao a tutti
pinio

utente anonimo
Scritto il 31 ottobre 2007 at 18:18

No no Pinio il mio è un discorso molto ma molto più banale .

Dico solo che i mercati sono molto ma molto complessi e difficili da capire per me sopprattutto nel breve termine .

Le mie conoscenze attuali non mi permettono di prevedere con affidabilità il possibile evolvere dei trend .

Ottobre rosso in fondo ne è una prova .

Ho ammesso un mio limite, tutto qua .

Ma sopprattutto ho voluto prendere le mie responsabilità per le previsioni che si sono confermate sbagliate o meglio diverse da quelle che potevo fare intendere .
E probabilmente anche perchè ho regalato fumo e nient’ altro .

Per il resto la penso come un anno , un mese , una settimana fà .

Ciao Pinio !

E ciao a tutti !
By Fabio

utente anonimo
Scritto il 31 ottobre 2007 at 23:20

Carissimo Fabio, non sbagliavo quindi quando in modo del tutto innocente dicevo che è forma di intelligenza credere fermamente nelle proprie convinzioni ma fare un passo indietro se ci si rende conto che nessuno è portatore della verità assoluta (se non Dio, sempre che ci crediate). Come puoi pensare di dovere delle scuse? Tu hai espresso delle tue opinioni, ti sei come si dice “esposto”, e non è andata come prospettato (ma ci andrà). Questo non è un blog di previsione del trend dei mercati, ma tutt’altro, anche se di finanza e di economia si parla, per cui gira e rigira sempre lì si va a parare.
Hai visto certamente la prima reazione dei mercati (una discesa impressionante), poi è tornato il sereno. Ma per quanto ancora?
Qualcuno che lavora nelle sale ha scritto su un forum che l’aria non è positiva. Vedremo
Ciao con stima e affetto
Giulio

SOSTIENI IL NOSTRO VIAGGIO Clicca qui sopra
Segui IcebergFinanza su
http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/ http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/ http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/
IL NOSTRO LIBRO clicca qui
SOSTIENI ICEBERGFINANZA
Articolo dal Network
§ Ormai siamo in balia di un tweet e della replica che ne consegue. Ma anche su questo aspetto il
Ftse Mib: l'indice italiano oggi apre in forte gap down nel giorno del Dividend Day. Circa il 60% in
Manifestanti contro il cambiamento climatico interrompono la conferenza sulle pensioni per imporre i
Guest post: Trading Room #321. Oggi è la data dello stacco dividendi. Molte aziende oggi quindi q
FTSE MIB INDEX Setup e Angoli di Gann Setup Annuale: ultimi: 2016/2017 (range 15017/23133 ) [ u
Stoxx Giornaliero Buonasera a tutti, Stoxx che nella prima seduta dell’ultima ottava raggiu
DJI Giornaliero Buona domenica a tutti, riprendiamo quella che è la situazione ciclica del D
T-1 Inverso [3-5 Giorni] (h. xx)[Base Dati: 15 minuti] T-1 Inverso [3-5 Giorni] (h. yy)[Base
T-1 [3-5 Giorni] (h. xx)[Base Dati: 15 minuti] T-1 [3-5 Giorni] (h. yy)[Base Dati: 15 minuti]
Velocità T-2 / T-1 / T / T+1 [Base Dati: 15 minuti] Velocità T-2 / T-1 / T / T+1[Base Dati: