MPS: IL CAVALLO DI TROIKA!

Scritto il alle 08:15 da icebergfinanza

Immagine correlata

Nel fine settimana, coloro che hanno infranto la più grande regola del gioco europeo, ovvero quella del surplus, sono tornati a suggerire ad un Paese ormai non più sovrano, di stare attenti, minacciando, di non salvare Monte dei Pasci di Siena con aiuti pubblici, ovvero di non nazionalizzarla secondo le direttive europee…

Consigliere della Merkel: “L’Italia rispetti le regole, Mps non deve essere salvata dai contribuenti”

Ma la Germania ha già messo in guardia l’Italia: Mps «deve seguire le regole concordate, cioè i creditori devono contribuire al soccorso, non il contribuente», ha detto Christoph Schmidt, il capo degli esperti economici della cancelliera, Angela Merkel, in un’intervista al Westdeutsche Allgemaine Zeitung (Waz).

“Se l’Italia non rispetta regole alla prima grande prova, l’unione bancaria non è credibile”.

Tutto qui il problema, l’unione bancaria non è credibile?

Brutti figli di troika, lo sapete che questi sciacalli sono i primi a non rendere credibile l’unione bancaria, negando il terzo pilastro della stessa unione, ovvero la condivisione del rischio, il famigerato “EDIS” ovvero i contributi versati da tutti e soprattutto dal nostro Paese, al famigerato fondo ESM, che secondo la loro sporca logica, non dovrebbero servire a salvare banche greche, portoghesi, spagnole, francesi o italiane. Figurarsi farlo digerire ai tedeschi in un anno come quello che ci aspetta, elettorale.

Quando però questi soldi sono stati usati per salvare banche greche o spagnole, e quindi per rimborsare le ormai fallite da anni banche tedesche, nulla da dire, anzi continuate a mettere i soldini dentro il fondo voi italiani, che poi noi ce li riprendiamo.

Lo sapete vero che i tedeschi stanno spingendo per inviarci il cavallo di Troika dentro le mura di Roma? Attenzione perchè questo cavallo potrebbe essere appunto il Monte dei Pasci di Siena!

Io credo che si inventeranno qualunque cosa per non far fallire l’aumento di capitale, ma se dovesse fallire, attenzione perchè i prossimi passaggi saranno interessanti…

Banche, il governo si prepara pronti 20 miliardi per i salvataggi

Quindi ormai la nazionalizzazione di MPS è certa ma visto quanto sta succedendo e l’importo messo sul tavolo non credo che si limiteranno a nazionalizzare solo MPS!

Anche se il fondo Atlante ha fatto un passo indietro su eplicito suggerimento del Governo…

Monte dei Paschi, quella minaccia del fondo salva banche ritirata solo dopo l’intervento del governo

Ora date un’occhiata al titolo sopra e osservate lo screeshot qui sotto!

Su Repubblica in home page non compare la parola debito! Chi ha fatto togliere la parola DEBITO dal titolo a Repubblica?

MILANO – Il governo arma il bilancio pubblico per far fronte al supporto alle banche in difficoltà, a cominciare dal Monte dei Paschi che ha in corso un difficile tentativo di ricapitalizzazione di mercato da 5 miliardi. Il Consiglio dei Ministri si è riunito in serata, e al termine il premier Paolo Gentiloni, con il ministro dell’Economia, Pier Carlo Padoan, hanno spiegato che “il cdm ha approvato la relazione al parlamento che autorizza il governo a ricorrere” ad un maggior debito per 20 miliardi.

Il Governo presenterà dunque in Parlamento una relazione che autorizza il nuovo stock – fino all’occorrenza di 20 miliardi – al fine di salvare il risparmio. “Ove fosse necessario – ha spiegato Padoan – l’impatto sarebbe sul bilancio 2017”. L’operazione “salvarisparmio” è “precauzionale. Vedremo se sarà necessaria”, ha aggiunto Gentiloni. Di fatto, qualora nei prossimi giorni dovessero arrivare notizie cattive da Siena, il governo – una volta ottenuta l’autorizzazione del Parlamento – potrebbe passare ai fatti e licenziare il decreto con il supporto pubblico a Mps.

Ve lo diciamo noi! Se come pare alla voce debito pubblico verranno inseriti altri 20 miliardi anche se precauzionali come dicono loro ( … questo attirerà la speculazione, perchè quando gli squali sentono l’odore del sangue… ) state certi che al prossimo giro non ci saranno più fondi per la scuola, la sanità, la ricerca, la Famiglia e via dicendo!

Male che vada ci vedremo recapitare la troika a completare il lavoro iniziato da Monti!

Vedremo chi in Parlamento avrà il coraggio di approvare l’operazione salvarisparmio!

Attenzione perchè i danni provocati da un manipolo di incompetenti, ad essere buoni, tecnici e politici, stanno per essere socializzati, gente che avrebbe potuto intervenire molto prima e non la fatto per convenienza politica, per salvare il suo partito dallo tsunami.

Risultati immagini per renzi mps è un affare

Risultati immagini per renzi mps è un affare

Mi auguro che vi ricorderete di questo al prossimo turno elettorale! Buon consapevolezza!

A proposito sorprendente come sia stata data poca diffusione all’articolo di ieri MPS: MONTE DEI PAZZI DI SIENA! aveva ragione il vecchio Aristotele, tolleranza e apatia sono le ultime virtù di una società morente!

Contribuisci anche tu LIBERAMENTE a tenere in vita un’isola di condivisione quotidiana nell’oceano infinito di questa tempesta perfetta, l’informazione indipendente…

 

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 9.6/10 (19 votes cast)
VN:F [1.9.20_1166]
Rating: +16 (from 16 votes)
MPS: IL CAVALLO DI TROIKA!, 9.6 out of 10 based on 19 ratings
44 commenti Commenta
ilcuculo
Scritto il 20 dicembre 2016 at 11:18

Andrea,
è la seconda volta che fai riferimento alla prossima tornata elettorale….

Se stai sostenendo il M5S devi dirlo apertamente

icebergfinanza
Scritto il 20 dicembre 2016 at 12:08

Prima che mi girino le palle, comunico che al momento non vedo nulla nel panorama politico italiano che possa interessare il mio voto! Spero di essere stato sufficientemente chiaro! Siete pregati non lavorare meno di fantasia e attenervi alla realtà Signori! Ho tralaltro declinato gentilmente alcune proposte. Si prega di non perdere inutilmente tempo a rispondere perchè io tempo da perdere non ne ho. Grazie e buona giornata!
il­cu­cu­lo@fi­nan­za,

aorlansky60
Scritto il 20 dicembre 2016 at 12:27

…caso mai, la vera domanda da rivolgere – non solo ad Andrea ma in generale, qui in Italia – è :

vi fidereste ancora Voi di un tipo con quella faccia un pò da birichino e un pò da Pinocchio ,

che in Gennaio 2016 affermò :

Banca Monte dei Paschi ora è risanata – che diavolo ci vide di “risanato” in quella banca rimane un mistero, ndr – investirci ora è un affare

…solo una delle tante perle nella sua collezione da museo degli orrori dei 1000 giorni(grazie al Cielo terminati, almeno per ora) che bastano a diffidare del personaggio, ora e per il futuro… a meno che non si sia dei gonzi 100% con occhi e orecchie foderate di salame, permeati di romantici idealismi progressisti di “sinistra” con il difetto di avere mancato un capitolo [importante] della Storia (non italiana, ma INTERNAZIONALE);

se lo sono o se lo erano [gonzi 100%] di certo hanno mutato la loro condizione in un lampo diventando grandi e consapevoli quei 12.000 trombati di Banca Etruria [e delle altre tre banche emerse alla cronaca a partire da un lunedi di NOV 2015],

così come potrebbero mutare la loro condizione di gonzi diventando grandi e consapevoli [e un pò meno disincantati]

quei 40.000 obbligazionisti retail di MPS (questo lo sapremo con esattezza entro fine settimana se le cose si mettono “al brutto” : non credo concederanno ancora fiducia elettorale a certi personaggi noti).

Quando questi piccoli risparmiatori sottoscrissero l’investimento era la primavera 2008, e lo fecero con la certezza di una base di regolamentazione che sarebbe stata STRAVOLTA anni dopo dalla direttiva BRRD che l’UE obbligò di adottare a tutti gli Stati membri. Dettaglio non trascurabile, che prima e.letta e poi m.renzi -con i rispettivi esecutivi di governo a maggioranza pd– ratificarono rispettivamente nel 2013 e nel 2014.

Con questo non mi invento nulla e non intendo fare campagna elettorale; è tutto scritto e documentato, oltre che accaduto.

gnutim
Scritto il 20 dicembre 2016 at 12:55

ma come Andrea, ti sei dimenticato di dire che:
http://www.finanza.com/Finanza/Notizie_Mondo/Germania/notizia/Hsh_Nordbank_in_arrivo_aiuti_di_Stato_per_10_miliardi-467273

i tedeschi non hanno mai messo dineri per salvare le banche e neanche ora!

madmax
Scritto il 20 dicembre 2016 at 13:08

ilcuculo@finanza,

Er 5stelle de Roma!!!

Dai forse ti stai chiedendo perche’ hanno abbandonato lo streaming???

Chissa’ che bello spettacolo dietro le quinte il chiarimento tra la Raggi (che lavorava nello studio di Previti) e il Grillo (che comanda a che pro?) ed i suggerimenti di Casaleggio Jr (ereditato il posto per grandi meriti…figlio di stile Kim del Nord Korea).

Sarei curioso poi sapere che dice Di Maio (figlio di un esponente del MSI campano) che sosteneva il Marra ovviamente legato ad Alemanno!!!

Un gran bel quadro di trasparenza e novita!!!
Speriamo che gli elettori se lo ricordino bene per chi stanno votando!

:):):)

madmax
Scritto il 20 dicembre 2016 at 13:54

aorlansky60,

Premetto che siamo su sponde diverse ma che proponi il ritorno dei Berluscoti?

Quel signore tutto Olgettine e TV ha fatto forse cose migliori? Vuoi che te ne ricordi qualcuna?

-Abolizione della legge n.188 del 17 ottobre 2007 fatta dal governo Prodi che contrastava la sottoscrizione delle “dimissioni in bianco” per mettere a casa che aspetta un figlio!

-Ha fatto pagare a noi tutti, tu compreso i suoi problemi’ l’Italia è stata condannata a pagare una multa di 350 mila euro per ogni giorno di ritardo nell’applicazione della direttiva europea a partire dal 1° gennaio 2009 e con effetto retroattivo fino al 1° gennaio 2006 (circa 130 milioni di euro all’anno) perché Rete 4 trasmette in modo abusivo sulle frequenze analogiche che spettano ad Europa 7.

-Ha fantasticamente sostenuto l’italianita’ di Alitalia, accollando allo stato tutti i debiti passandola agli amici del quartierino!

-Ha abolito i tetti agli stipendi dei manager pubblici varati dal precedente governo.

-Ha fatto tagli enormi alla scuola tali tagli ammontano a 8 miliardi e 13 milioni di euro, con la cancellazione di 81.120 cattedre e 44.500 Ata (il personale non docente).

-Ha dato il via alla dato il via alla privatizzazione dei soggetti che gestiscono beni pubblici come l’acqua, in particolare con il decreto Ronchi, che stabilisce almeno il 40% di partecipazione del capitale privato nelle società miste pubblico privato oppure che la gestione del servizio idrico debba essere affidato ad un soggetto privato scelto tramite gara, viene sancita l’espropriazione della gestione del servizio idrico!

-Ha abrogato le norme più restrittive varate dal precedente governo sull’utilizzo dei voli di stato.

-Si è fatto approvare dalla sua maggioranza e governo una legge sull’immunità per le alte cariche dello stato, dichiarata incostituzionale, fatta per risolvere i propri problemi giudiziari, che gli ha consentito di stralciare la sua posizione nel processo a carico suo e di Mills.

Che dici continuo?
:)

gnutim
Scritto il 20 dicembre 2016 at 14:02

ma di cosa state dibattendo? di chi è più stupido tra una talpa e una gallina? (con tutto il rispetto per le talpe e le galline)

Non esiste oggi in Italia una compagine credibile e affidabile. Punto

gnutim
Scritto il 20 dicembre 2016 at 14:09

se poi pensiamo che in Italia in 30% dei votanti effettivi si fidano del partito che ha creato il più grosso buco finanziario della storia italiana…. e che saranno ben felici di ripagarlo di tasca propria….

se non ricordo male Parmalat perse 5 mld, mentre MPS ha fatto 4 aumenti negli ultimi 4 anni, più 2 mld di monti bond convertiti in azioni, più la conversione attuali dei subordinati, più l’operazione Santorini, più Alexandria, più le perdite di bilancio degli ultimi 5 anni, più gli NPL che sta togliendo dal bilancio…..
a cosa arriviamo? qualcuno sa fare velocemente due calcoli di quanto denaro ha bruciato questo tumore politico? 30 miliardi forse?

aorlansky60
Scritto il 20 dicembre 2016 at 14:46

@ Madmax

perdonami,

fossi stato più esplicito [ora come in passato, nel far comprendere meglio ciò verso cui sono orientato politicamente]

ti avrei evitato di perdere tempo nello scrivere tutti quei punti -veri, peraltro- che hai minuziosamente elencato;

puoi fermare il ricorso storico.

:-D

please, no more “psico nano”, no more “pinocchio fiorentino”, thanks.

:-)

PG
Scritto il 20 dicembre 2016 at 14:49

Cari compagni di viaggio, chi ancora crede che vi sia un partito che racchiuda in sé tutti i pregi del mondo è un idealista. Io lo sono ma sono anche realista nel capire che questo oggi non è. Ho votato M5S ma nel momento in cui occorreva dare un segnale di paura ai partiti tradizionali. Il M5S ha svolto fino ad ora il suo compito e non mi pento assolutamente del voto , anzi, se siamo arrivati a livelli nel quale il sindaco di Milano si autosospende è perché anche i partiti tradizinoali e una certa classe dirigente ha capito che ormai il troppo è troppo e non se ne può più approfittare. Di questo ringrazio un moimento che ha messo paura con il suo enorme consenso una forza nuova come il M5S. D’altronde è evidente come alcune questioni non quadrano per me : dal reddito di cittadinanza alla questione immigrati della prima ora che poi hahho rettificato, alle dimissioni forzose nel caso di avvisi di garanzia. Dissi a Di Maio 1 anno fa in un convegno pubblico che la questione delle dimissioni con semplcie avviso di garanzia poteva essere usato strumentalmente da forze politiche avverse e che era una cosa infantile. Poi ovvio, se c’è una cosa palese o una condanna in primo grado è evidente che ci devono essere le dimissioni. Non credo al vincolo di mandato perché un parlamentare deve ragionare secondo propria coscienza e coerentemente con le idee che ha avuto anche durante la campagna elettorale, ma non può abdicare e rinunciare alla sua autonomia se questo significa fare il bene del paese, anche contro la massa che a volte è stupida. E qui mi ricollego a un’altra questione e cioè alla democrazia diretta che non può esistere. I politici se umili, etici e competenti sono persone che sanno indicare alla massa la strada giusta e se la massa è influenzata da mass media sempre più invasivi non puoi dargli le chiavi della politica. La politica è fatta da statisti e molte volte il loro bel lavoro si capisce solo dopo anni e sacrifici; oggi è tutto veloce, tutto schizofrenico: oggi sei un dio domani un delinquente. Questa manipolazione delle masse è uno dei motivi per cui il M5S non può rappresentare il futuro a meno che no si ravveda come stanno facendo sull’avviso di garanzia e sull’immigrazione. Se io l’ho capito 2 anni fa e Grillo solo ora mi fa pensare che tanto svegli non sono. I partiti tradizionali …beh non ce n’è un. Parliamo di un Salvini che come comunicatore è zero (antipatico per eccellenza) ma che ha dalla sua battaglie giuste anche se non tutte. Forza Italia? sappiamo bene che ancora esistono personaggi assurdi ai vertici (Gasparri, Cicchitto ora in altra area, per non parlare dello stuolo delle donne) . Il PD … stendiamo un velo pietoso con un Renzi che doveva essere ilrinnovamento ma che io ho avversato da subito capendo immediatamente che è un pallone gonfiato , uno che ha la spocchia e un seguito di sissignore. Dovessi salvare una persona della truppa direi Del Rio, persona educata, assolutamente umile e mi sembra anche competente, ma poca personalità all’ombra di Renzi. Le altre forze ..? direi impalpabili viste le percentuali. Dovessi avere un desiderio vorrei l’elettorato di M5S e Lega e Fratelli Italia insieme ma comandati da dei vertici tecnici molto competenti che sapessero conciliare e amministrare con squadre di valore e al di sopra di ogni sospetto. Rimane una pia illusione come potte ben capire. Politica da perseguire? Direi liberal socialista ove settori strategici devono essere in mano allo Stato saldamente e altri in concorrenza ma leale della serie scordatevi campagne pubblicitarie ingannevoli o bustarelle. Prima di fare tutto l’apparato occorre rifare un sistema della giustizia serio che dia pene certe e in maniera veloce. Durata dei processi massimo 1 anno. COndoni zero, si costruiscono nuove carceri e si rimpatriano gli immigrati che sono in galera. Le idee sono chiare e di buon senso, purtroppo chi le attua sono a pezzi uno a pezzi un altro. Dovremmo fondare noi un partito ma a mass media siamo messi male e inoltre non siamo per gli inciuci e quindi la vedo male come sopravvivenza :) Una buona giornata a tutti

aorlansky60
Scritto il 20 dicembre 2016 at 15:07

@ Gnutim

se non ricordo male MPS ha fatto 4 aumenti negli ultimi 4 anni; qualcuno sa fare velocemente due calcoli di quanto denaro ha bruciato questo tumore politico? 30 miliardi forse?

Non si possono citare i Tremonti bonds (4 miliardi) e i Monti Bonds (altri 2 miliardi) nel calderone,
dato che MPS li ha restituiti tutti (meno l’ultima tranche da 600 milioni) e lo Stato ci ha pure guadagnato (interessi del 9%)

ma ti riassumo il quadro di soli adc avvenuti dal 2008 al 2015 :

adc 5,0 miliardi di euro nel 2008;
adc 3,0 miliardi di euro nel 2009;
adc 2,0 miliardi di euro nel 2011;
adc 2,5 miliardi di euro nel 2012;
adc 5,0 miliardi di euro nel 2014;
adc 3,0 miliardi di euro nel 2015;

Totale 20,5 miliardi di euro (polverizzati)

non male direi (per coloro che vi hanno beneficiato, per es tutte quelle soc. di capitale italiane che hanno beneficiato di ingenti prestiti mai restituiti, fermandosi a quelle senza andare a prendere uno per uno “amici degli amici” e “parenti dei parenti” altrimenti ci sarebbe da fare una lista che non finirebbe… una lista nota a POCHI -Magistratura Italiana di certo fra questi, che però nega la pubblicazione dei principali soggetti beneficianti… eh eh eh eh…)

tutto male per i comuni cittadini italiani, visto quello che [con buona probabilità] si prospetta a breve…

fossi in un [potenzialmente grosso] investitore estero,

avendo a mente la storia di MPS degli ultimi 8 anni in tutti i suoi capitoli principali (vedi adc citati sopra),

sapendo che questa banca si ritrova nel mezzo di un contesto politico e di uno Stato che non garantisce giuridicamente alcuna regola certa, (solo notare la presa di posizione di Consob in questa faccenda, per quanto riguarda gli obbligazionisti retails, è una barzelletta…)

alla sola idea di metterci soldi risponderei con una pernacchia fragorosa a colui che mi propone l’investimento…

e ci stupiamo se morelli&c sono andati in giro negli ultimi 6 mesi a genuflettersi verso mezzo mondo chiedendo pietosamente l’elemosina per salvare il c… senza ottenere nulla ???…

andiamo…

silvio66
Scritto il 20 dicembre 2016 at 15:52

Ciao Aorlansky,
i soldi non si polverizzano mai, cambiano semplicemente tasca.
Sul dove mettere i soldi ribadisco che i piccoli risparmiatori non dovrebbero nemmeno pensare ad agire in titoli di singole società private o pubbliche che siano. Usate i fondi che almeno evitate il rischio assoluto, tradotto perdere tutto, ipotesi sempre sul piatto con i titoli.
Buonaserata

madmax
Scritto il 20 dicembre 2016 at 15:53

gnutim@finanza,

Gnutim…dove le metti la Popolare di Vicenza e Veneto Banca????
In due la finanza cattolica ha RUBATO 16 miliardi di euro azzerando le azioni dei piccoli (e grandi) azionisti mica male!!!!
Chissa’ mai perche’ se ne parla poco? Forse perche’ pure la Curia di Vicenza con i soldi che raccoglieva investiva in azioni POPVI al posto di fare opere di carita’?????

madmax
Scritto il 20 dicembre 2016 at 15:54

aorlansky60,

Maremma maiala tu te me lo dovevi dire prima!!!!

madmax
Scritto il 20 dicembre 2016 at 15:58

PG,

Scusa PG ma se la Raggi riceve un avviso che fa? Come Sala o si tentacola alla poltrona!!!

Comunque benvenuti pure voi nel palazzo, adesso per parole dei vostri portavoci “non siete piu’ il partito dell’antipolitica”.

Vediamo se tutti (5stelle inclusi) staccano la spina al governo prima di Ottobre e se ne vanno a casa a bocca asciutta! Senza indennita’ e senza nulla in tasca!!! Sono pronto a giocare la camicia che non lo farete!
:)

aorlansky60
Scritto il 20 dicembre 2016 at 16:15

@ Silvio66

i soldi non si polverizzano mai, cambiano semplicemente tasca.

… … … … … … … … … …

è vero, hai ragione in quello che dici;

permettimi di precisare :

polverizzati per chi ha dovuto sostenere tutti quegli aumenti di capitale (nelle condizioni di un azionista di MPS da prima del 2008, se lo è ancora oggi nonostante tutto, Willy Coyote è nulla a confronto…)

ma

lievitati per chi ha beneficiato di prestiti bancari mai restituiti,

e qui il discorso si estende oltre MPS;

ritorno a sottolineare che, da una stima effettuata da CGIA di Mestre (società di studi di settore seria)

dei 350 miliardi totali (di cui 200 mld immondizia pura, 150 mld molto prossimi a diventarlo) di NPL che interessa l’intero comparto bancario italiano,

l’80% di questi sono riconducibili esclusivamente a grandi soc di capitale.

charliebrown
Scritto il 20 dicembre 2016 at 16:19

ice­berg­fi­nan­za,
“Vedremo chi in Parlamento avrà il coraggio di approvare l’operazione salvarisparmio!”

Sono spesso intervenuto nella vicenda MPS mettendo in evidenza la gestione irresponsabile della questione MPS da parte del governo Renzi e dei dirigenti che lo rappresentano nella banca. Ma adesso che altro c’è da fare se non salvare la banca?

Ci sono 40.000 obbligazionisti subordinati e oltre a questi quanti sono gli obbligazionisti non subordinati?
A naso direi che almeno un deposito titoli su cinque presso il MPS dovrebbe contenere obbligazioni senior MPS, e in questo MPS non è che abbia fatto peggio delle altre banche, che per anni tutte hanno fatto comperare alla propria clientela quasi esclusivamente le proprie obbligazioni.
Quindi centinaia di migliaia di risparmiatori sarebbero coinvolti dal fallimento MPS.

Le colpe della situazione odierna sappiamo da dove derivano, sappiamo chi ha coperto per anni Mussari & C, sappiamo chi negli ultimi mesi ha gestito ottusamente (o per fini poco nobili?) l’affair. Ma quali altre banche in Europa sono state lasciate fallire?
Lasciar fallire MPS non mi sembra la soluzione. Come non è una soluzione utilizzare il salvataggio per coprire gli errori e le colpe che hanno reso necessario questo salvataggio.

aor­lan­sky60,
Nemmeno tu, Aorlansky, hai mai evidenziato in questo blog (almeno che io ricordi) la porta sbattuta in faccia a Passera. Per me questa è stata una delle dimostrazioni più chiare che al bene comune si sono anteposti l’interesse di una parte e legami lobbistici, come tempo addietro avevo cercato di spiegare fornendo un link che adesso non saprei ripescare.
La conseguenza è stato il penoso viaggio di Morelli, viaggio che sembra proprio non essere contato niente (anche se ancora mi auguro che così non sia).

magro
Scritto il 20 dicembre 2016 at 16:30

Ma tutto sto continuo sottolineare la merda dei 5 stelle da parte dei piddini non comincia ad avere un risvolto psichiatrico? Rileggetevi e poi spiegate bene da che pulpito viene la predica quale pensate possa essere, alla luce della situazione reale, il contributo che il piddi può dare a farci uscire dalla fogna nella quale stiamo sprofondando. REALE, chiaro? Non serve continuare a cianciare su quanto sono cattivoni i grillini, haha, hai visto la Raggi quant’è brutta, ao Mazzalai ma se sponsorizzi i 5 stelle lo devi chiarire (chiarirà se e quando ne avrà voglia quello che avra voglia di chiarire, non basta che si sta qui tutti i giorni seduti sul suo divano a farsi servire il pranzo?).
Se pensate che il piddi possa svolgere un ruolo utile al paese chiarite perché come quando, in modo cje tutti si possa trarre uno spunto di riflessione, e anche perché finora ha fatto altro, se no pensate ai guai che ci avete a casa vostra che sono tanti, i grillini hanno appena iniziato, prima che vi raggiungono passano due secoli

veleno50
Scritto il 20 dicembre 2016 at 16:34

Tra i commenti c’è nè uno incredibile,una filippica sulla situazione italiana ,con un finale originale vorrei lega ,cugini italia e 5 stelle assieme. Salta ,salta e risalta.

magro
Scritto il 20 dicembre 2016 at 16:35

Il bue che da del cornuto all’asino

aorlansky60
Scritto il 20 dicembre 2016 at 16:55

@ CharlieBROWN

qualche settimana fà, non ricordo in quale trhread ma di sicuro in questo blog, e di sicuro pri ma del 4 DIC 2016,

ho scritto questo :

Considerato che l’attuale esecutivo di governo, pd e renzi in testa,

ha PARTE ATTIVA nella decisione di non avere voluto seguire la via di risanamento più logica suggerita dal buon senso (peraltro incoraggiata anche dalla stessa UE come DT ha qui ricordato) che prevedeva un ingresso Statale a sostegno di MPS,

decidendo invece di seguire una via opaca e densa di incognite proposta da quelle volpi di JPMorgan (nel cui contesto rientra anche il RIGETTO TOTALE da parte del cda MPS -e da dietro le quinte del gov. italiano, si può essere certi- verso il piano alternativo proposto da C.PASSERA nella recente estate, a detta della maggiorparte degli addetti ai lavori “assai più concreto e fattibile” rispetto a quello di JpMorgan),

io voglio [ancora] sperare (più che altro per la Sua salute ed incolumità) che colui che si ritrova alla guida del ns paese in questo momento storico -per la carica istituzionale che ricopre- sia una persona sensata dotata di un minimo di intelligenza e che sappia i rischi che stà correndo grazie alla sua scelta;

non sò se gli è chiaro (ma da uno che in GEN 2016 affermava “MPS è ora risanata ed è un affare investirci“- quando il titolo quotava 0,51€ ndr- il dubbio circa la sua capacità mentale o la sua vocazione da giocatore d’azzardo è lecito…),

dicevo non so se gli è chiaro, ma una risoluzione drammatica del caso MPS potrebbe significare una nuova rappresentazione in chiave PIAZZALE LORETO 2.0 questa volta direttamente sotto i balconi di Palazzo Chigi, con renzi primo attore ed alcuni suoi colleghi pd come comparse :

qui non si tratta dei 12000 trombati di “Etruria-Banca Marche-CaRiFe- CaRiChieti”;

in questo caso, oltre agli investitori istituzionali, sono coinvolti tra i 40.000 e 50.000 piccoli risparmiatori retailers per complessivi € 2,2 miliardi del famigerato bond sub IT0004352586 TV 15/05/2018 ;

se accade l’irreparabile, renzi potrà (forse) contare sulla “sportività” e la “signorilità” del cittadino medio italiano del quale è nota la capacità nel sapersi ingoiare veri e propri ROSPI(e anche altro), ma dopo tutto quello che è già accaduto recentemente sul fronte banche italiane (e non voglio nemmeno citare i casi scottanti di Banca Veneta e popolare di VI per non infierire…),

fossi in renzi non ne sarei più così certo…

apprendista
Scritto il 20 dicembre 2016 at 18:06

Chiesto parere sui Bitcoin,interesse = 0 (ma in fondo e’ solo uno strumento con cui FORSE si puo’ salvare qualcosa) mentre ripetere le solite vomitevoli stronzate (chiaramente vere) commenti a go go ,come se servisse ad esorcizzare i problemi che vengono enunciati , poi noto che molti hanno tempo per elencare le solite cose dette e ridette con commenti oceanici (che tolgono tempo alle cose importanti) qui si odia tanto il pd ma mi sembra che le zecche che hanno tanto tempo siano anche ……
Onestamente non ho parole.

icebergfinanza
Scritto il 20 dicembre 2016 at 18:38

Scusate ma non mi sembrava che l’argomento dell’articolo fosse la politica! Cambiare argomento grazie!

magro
Scritto il 20 dicembre 2016 at 19:21

icebergfinanza,

giusto. probabilmente siamo tutti preoccupati e reagiamo in modi diversi perché percepiamo che la situazione è dura, chi si attacca alla sua stampella con le unghie e con i denti, chi cerca di convincersi che la soluzione c’è ed è un’altra, ecc.
ad ogni modo è dura dire che con l’articolo la politica non c’entra niente… :-)
auguri di Buon Natale a tutti, e soprattutto, speriamo, di un felice anno nuovo

stanziale
Scritto il 20 dicembre 2016 at 19:47

Esatto il titolo, mps cavallo di troika. Picchia e mena, governo & bce hanno costretto la banca a fare un aumento di capitale in 4 giorni. 4 giorni…!!! Alla richiesta di posticipare 20 giorni, hanno posto diniego, si stracciavano i capelli. PERCHE’? Perche’ non in 5 minuti l’aucap, gia’ che c’erano. La bce e’ da luglio, anzi e’ da anni che cerca di mettere in difficolta’ mps, sottolineando a caratteri cubitali,amplicando, le innegabili magagne (ma nascondendo al contempo quelle delle banche tedesche e francesi) , allo scopo di provocare la fuga dei depositi. In effetti e’ forte il sospetto(anzi, il puzzo) che sono d’accordo, specie Padoan. Costringerci al mes . O, almeno, dato il polverone, svendere mediaset, generali, unicredit, ecc. , in tutta tranquillita’. Meglio se tutte e 2 e completare la fuga dei depositi in Italia, ormai impoverita e prateria di scorribande degli stranieri . Intanto, il francese in odor di servizi segreti transalpini fa l’aumento di capitale di 13 mld per arrivare al 75% (!!!!) di copertura sui deteriorati. In realta’ per far sparire cio’ che rimane delle fondazioni italiane,ovvio. I gioielli li ha gia’ svenduti , il rispermio italiano e’ in mani straniere. Ma la colpa e’ senz’altro di Berlusconi e m5s, noto. Sic.

galactus
Scritto il 20 dicembre 2016 at 19:54

E siamo solo all’inizio, è solo questione di tempo. Ci sarà da soffrire, ma si arriverà laddove è scritto.. Nota politica: tutti contro il PD, ognuno con le proprie inclinazioni, poi vediamo dove arriviamo. Ma senza troppa enfasi e polemica che ci divide. Se ne renderanno conto da soli sti poveretti che consideriamo politicanti. Se serve andremo a trovarli a casa…

“Prosegue il salvataggio di HSH Nordbank con il denaro pubblico
Mentre in Italia i possessori di obbligazioni subordinate MPS trascorrono notti insonni, in Germania prosegue indisturbato il salvataggio di HSH Nordbank con il denaro pubblico. Alla fine al contribuente tedesco la ristrutturazione della banca potrebbe costare 15 miliardi di Euro. Da Die Welt.”

http://vocidallagermania.blogspot.it/2016/12/prosegue-il-salvataggio-di-hsh-nordbank.html

stanziale
Scritto il 20 dicembre 2016 at 20:40

galactus@finanza,

Si, lo aveva gia’ postato Gnutim qui sopra, anzi riporto un suo passaggio: “Il via libera della Commissione Europea agli aiuti di stato è arrivato nel 2013, prima del varo della direttiva europea sulla risoluzione delle crisi bancarie. ”
Cioe’, i tedeschi si sono fatti autorizzare prima dalla commissione, una manleva su TUTTE le loro banche su cui possono intervenire con lo stato perche’ lo avevano chiesto prima delle nuove norme. Noi Italia, invece, dobbiamo accettare la troika. Fantastico. A questo, si puo’ rispondere solo in una maniera, e’ ovvio. Ci vuole piu’ europa!

charliebrown
Scritto il 20 dicembre 2016 at 20:46

aor­lan­sky60,

Scusami, Aorlansky, mi era sfuggito che anche tu avessi evidenziato come il rigetto del piano Passera fosse collegato probabilmente agli interessi di JP Morgan. E oggi, quando hai parlato del viaggio di Morelli in giro per il mondo, mi sono ricollegato a te per ribadire uno dei miei mantra (si dice così?) che è proprio il rigetto del piano Passera.

MPS è un caso evidente di corruzione e superficialità che sono andate a braccetto e hanno portato la banca in una situazione direi terribile. E’ naturale che Andrea Mazzalai ne stia facendo oggetto di più post che condivido, a parte la condanna di un salvataggio che a me sembra invece necessario. Per la serie: sistemiamo le banche e diamo un calcio alla troika (e ai corrotti di casa nostra). In questo caso politica e finanza non possono essere separate, come mi pare possa e debba essere anche in molti altri frangenti.

PG
Scritto il 20 dicembre 2016 at 20:57

Hai come sempre ragione Capitano, lasciamo stare la politica. Solo una precisazione

Caro
mad­max,

il …. “Benvenuti pure a “VOI” … non c’entra nulla con quello che ho detto tanto è vero che ho chiuso dicendo che dovremmo fare un partito politico (come provocazione) della serie nessuno ad oggi mi rappresenta. Fine precisazione. Per quanto riguarda un altro commento immagino che occorra molta apertura mentale nel comprendere cosa volessi dire e anche le dinamiche politiche auspicate. Ho capito che non è per tutti :) MPS è una tragedia nazionale che in sintesi racchiude perfettamente i tempi che stiamo vivendo. Una banca con un ruolo sociale durata più 700 anni e disintegrata da questa nuova classe politco/economica in 15 anni. Non male come potenza di distruzione. Una buona serata a tutti

veleno50
Scritto il 20 dicembre 2016 at 22:20

Allora a questo punto l’Italia sfida la Germania con un aiuto di stato di ben 20 miliardi.per aiutare tutte le banche in crisi,vale a dire le nazionalizza.Senza concedere a nessuno di intromettersi nelle nostre scelte.Se fosse vero cosa accadrebbe ? Padoan ha già ottenuto il permesso di presentarsi alle camere per chiedere lo scostamento ed eventuale aumento del debito pubblico.La crisi bancaria è finita? una spruzzata in più di btp ed è tutto risolto.Salvataggio da parte dei contribuenti al 100% poi accade il miracolo lo stato le ristruttura tutte e le rimette sul mercato e fa l’affarone incassando più di quello che ha speso.Potrebbe accadere questo?In Usa è avvenuto.Oppure è meglio il fallimento delle banche con le conseguenze che potrebbero accadere. A parte il ritardo che si doveva risolvere prima e non si è fatto, a questo punto ce l’hai tu Boss la soluzione migliore, perchè tutti ammiccano e sviolinano ma le domande e le spiegazioni sempre che uno abbia voglia di darle sono queste.Notte dottor Mazzalai

rubicon
Scritto il 20 dicembre 2016 at 23:51

Sarebbe bello svegliarsi domani e… ANSA: varato il salvataggio del sistema bancari, il MEF entra nel capital delle banche, salvando gi obbligazionisti subordinati contrariamente alle normi vigenti…. Solo che ci aspettavamo i fuochi d’artificio e sono nate le GACS, ci aspettiamo la fila di acquirenti per le 4 nuove banche, mentre nn c’è nessuno… E quindi rimarrà utopico… Però ragazzi qui c’è poco da star tranquilli, sembra che ci si inca… Solo per chi ha votato tizio o caio, mentre dobbiamo pensare al domani, a cosa ci aspetta. Le premesse non sono delle migliori… Per il mondo materiale, per quello intellettuale spirituale per il momento no, seppur arriveranno pure lì… Alla fine 2+2=5…

madmax
Scritto il 21 dicembre 2016 at 09:04

PG,

PG torno su MPS
:)

Il problema sta nelle persone che vi lavoravano dentro, se proprio vuoi saperlo qualcuno nel desk di Londra della MPS si e’ fatto ricco comprando per la banca immondizia scaricata da tutta la City e ricevendo A TITOLO PERSONALE denaro contante su conti privati!
Ecco il vero problema l’avidita’ umana e la delinquenza.

madmax
Scritto il 21 dicembre 2016 at 09:06

icebergfinanza,

Capitano, togli allora gli incipit per virare sulla politica! Lo sai che la ciurma e’ sensibile e si scalda.
Nel momento in cui parli di colpe politiche ben precise e frasi del tipo: ricordatevelo alle prossime elezioni attire tutte le api sul miele pardon politica!

PG
Scritto il 21 dicembre 2016 at 09:23

mad­max,

Esatto, quando scrivo politico /economico mi riferisco da un lato a chi era manager della banca con miliioni

PG
Scritto il 21 dicembre 2016 at 09:26

PG,

…continua manager con liquidazioni milionarie e dall’altro da politici conniventi che li hanno messo a quei posti o che di loro si servono. In pratica questi individui hanno spazzato in un attimo centinaia di storia. Solo per questo sarebbe da farci una rivoluzione. Ciao

aorlansky60
Scritto il 21 dicembre 2016 at 10:04

circa la questione “politica”,

il fatto è che essa ha giocato un ruolo decisivo nel sistema bancario italiano,

indiscutibilmente DA MOLTO TEMPO,

entrando in modo pernicioso attraverso le fondazioni bancarie (più che in altri Paesi) che hanno condizionato l’operato delle banche stesse attraverso le scelte e le decisioni critiche che venivano prese dal cda della fondazione;

nel caso di MPS,

la scelta delle nomine dei soggetti componenti il cda era/è una faccenda strettamente riservata al Comune di Siena -per mezzo della giunta e del Sindaco- e alla Provincia di Siena,

questo non da oggi ne da ieri o l’altro ieri, MA DA MOLTO MOLTO TEMPO (DECENNI),

più chiaro e esplicito di così…

per questa ragione, in Italia, è difficile -direi impossibile- parlare di banche lasciando fuori la politica.

silvio66
Scritto il 21 dicembre 2016 at 11:15

Ciao Andrea,
ho avuto il privilegio di vivere due anni 90/91 a Rocca d Orcia nella provincia di Siena. Meno di cento anime a ridosso della omonima rocca dei Piccolomini. Conosco bene l’Italia e vi garantisco che non esiste ecosistema collinare migliore della val d Orcia. Una distesa di colline sui 500 metri dove si alternano frumento viti e boschi percorsa dalla Cassia antica sotto le pendici del monte Amiata. Per chi non la conoscesse consiglio caldamente di visitarla e avrete compiutamente coscenza dell eccellenza senese. Con buona pace di tutti i toscani che pur godono di natura superba il verde della val d orcia supera tutte le altre. San Quirico Pienza Montalcino solo per citare alcune delle perle locali. Essendomi innamorato di una ragazza del posto potei frequentare la popolazione locale con modalità diverse da quelle di un turista. Ho conosciuto profondamente la mentalità e il carattere dei senesi. Per questo conosco bene l’eccezionale passione per le armi bianche ma specialmente da fuoco che impregna ogni strato sociale. Noi appendiamo solitamente quadri alla parete loro fucili e pistole. Ognuno in cantina o in garage si costruisce carabine proiettili silenziatori ed ogni altra amenità atta a sparare. Quello del WWF ha il patentino di caccia tanto per capirci. Sono genialoigi e sentono profondamente valori e tradizioni. Gente con gli attributi in sostanza che è meglio non fare incazzare. Chi ha sottovalutato la loro rabbia rischia di pentirsene amaramente questo è sicuro.

madmax
Scritto il 21 dicembre 2016 at 14:38

Possiamo votare il manager bancario dell’anno????
Io propongo: IORIO banchiere aguzzo, scaltro, intelligente e capace! Mica come sti babbi, entrato in POP VICENZA con uno stipendio di 1.8 milioni per rilanciare la banca e quotarla, uno bravo!!!!
Peccato poi che l’azioni sia passata da 62.5 Euro a 0.10 Euro….dai si sa con le non quotatre e’ un terno al lotto….abbia perso miliardi ma siccome e’ in gamba se ne va con una liquidazione d’oro!!!
Insomma per aver lavorato 18 mesi si intasca 6.3 milioni e lascia miliardi di buchi agli azionisti!!!!
Per Natale mi sento buono, tanto buono con il prossimo e invece si mandare una letterina a Babbo Natale quest’anno la mando alla Finanza che controlli che il signore di sopra paghi tutto quanto dovuto in tasse!!!
Ahhhh mi sento proprio bon!!!

veleno50
Scritto il 21 dicembre 2016 at 15:10

mad­max,

Dillo a bassa voce se no li svegli sono in un sonno profondo senese

aorlansky60
Scritto il 21 dicembre 2016 at 16:03

note di aggiornamento sui “profondi sonni senesi” (…)

il presidente della Regione Toscana Enrico Rossi [di appartenenza politica nota, ndr] ha dichiarato oggi :

Il decreto del governo per nazionalizzare il Monte dei Paschi doveva essere fatto parecchio prima, quando avanzai questa stessa proposta mi presero in giro.

di seguito l’affermazione più significativa :

bisognerebbe andare giù pesanti con chi non ha restituito i prestiti ricevuti. Il conto del Monte dei Paschi fa raggelare : dei 23 miliardi di crediti non esigibili ben il 70%, ovvero 16 miliardi, sono andati a non più di 100 grandi società. Vorrei sapere il nome di queste 100 grandi società che non hanno restituito i soldi avuti in prestito.

Quella famigerata lista con quelle “100 grandi società” la vorremmo avere tutti -io di sicuro- di fronte, così come di sicuro questo ns Paese avrebbe bisogno di essere meno “garantista” per diventare finalmente assai più GIUSTIZIALISTA.

Ma quella lista, anche se a richiederne la pubblicazione è già stata la Commissione d’Inchiesta espressamente nominata per far luce su MPS, e ora richiesta anche da un Governatore di Regione (quindi non l’ultimo tricca barlicca arrivato) ancora rimane nell’ombra, opportunamente coperta;

evidentemente per proteggere “qualcuno”(o più) il cui nome non deve comparire agli onori delle cronache; mi sembra ovvio.
Così come mi sembra ovvio che quel “qualcuno” abbia solidi agganci con i vertici del potere autoreferenziale che ci dirige.

rubicon
Scritto il 21 dicembre 2016 at 16:44

ma, per intervenire a salvataggio delle banche, vendere una quota delle riserve auree in mano alla banca d’Italia, ops alle banche stesse…??? D’altronde ne beneficerebbero tutti e piuttosto 20 cucuzze possono essere 35/40 cucuzze…. Che ne dite?

rubicon
Scritto il 21 dicembre 2016 at 16:51

rubicon@finanza,
ipotizzando 25 miliardi l’intervento, l’importo max sarebbe quindi di circa 2000 tonnellate d’oro, ne rimarrebbero circa 500 … sui 20 miliardi

rubicon@finanza:
ma, per intervenire a salvataggio delle banche, vendere una quota delle riserve auree in mano alla banca d’Italia, ops alle banche stesse…??? D’altronde ne beneficerebbero tutti e piuttosto 20 cucuzze possono essere 35/40 cucuzze…. Che ne dite?

rubicon@finanza:
ma, per intervenire a salvataggio delle banche, vendere una quota delle riserve auree in mano alla banca d’Italia, ops alle banche stesse…??? D’altronde ne beneficerebbero tutti e piuttosto 20 cucuzze possono essere 35/40 cucuzze…. Che ne dite?

icebergfinanza
Scritto il 21 dicembre 2016 at 18:36

Come sempre c’è qualche idiota che fa i conti con il salvataggio statale pensando a quanto guadagnerà lo Stato e quanto potrebbe guadagnare lui speculandoci sopra. Ovviamente chi se ne fotte di tante tragedie umane! Io vi ammiro come ho detto più volte non so come fate a stare calmi! Alle volte certi commenti sono immondizia pura!

aorlansky60
Scritto il 22 dicembre 2016 at 09:58

@ Rubicon

soluzione poco fattibile, la tua proposta,

soprattutto perchè il totale delle riserve auree dello Stato italiano (al 2015 2452 tonn) non sono totalmente detenute in territorio sovrano italiano (per l’esattezza nei caveaux di BankItalia) ma distribuiti in diversi Paesi;

questo il quadro al 2015 :

UK 140 tonn
CH 150 tonn
USA 1062 tonn
ITA 1100 tonn

perchè questa dislocazione ? (neppure tanto strana se si considera il motivo che vado a descrivere)

perchè legata ad una strategia di diversificazione finalizzata alla minimizzazione dei rischi e dei costi.
Diversi quantitativi del totale delle riserve auree viene custodito in prossimità delle principali piazze dove viene negoziato il GOLD (Londra è lo stock exchange mondiale del GOLD) al fine di avere la possibilità, in caso di necessità, di poter vendere rapidamente e di minimizzare i costi legati al trasporto del metallo. La Svizzera non è una scelta a caso, così come nemmeno lo zio Sam (quest’ultimo ANCHE per altri motivi, eh eh eh… diciamo che non è una scelta “solo” italiana, quella di detenere a FORT KNOX quel quantitativo indicato…)

Ma c’è un incaglio ulteriore che si metterebbe di fronte all’Italia se questa dovesse decidere di mettere in vendita tutto il suo GOLD [per far fronte a sopravvenute drammatiche esigenze di liquidità] :

IL MERCATO DEL GOLD stesso e CHI ne dirige la rotta;

immettere in vendita improvvisamente e in unica soluzione, 2000 tonn di GOLD, andrebbe a destabilizzare il mercato dell’ORO.

gli anglosassoni non [ce] lo permetterebbero mai.

Icebergfinanza presenta: ” Viaggio attraverso la tempesta perfetta “
Segui IcebergFinanza su
http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/ http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/ http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/
Articolo dal Network
La commissione Affari economici e monetari del Parlamento europeo ha rivisto la bozza di normati
Se vi domandate come mai la borsa USA continua ad essere fortissima, soprattutto se confrontiamo
Ftse Mib: l'indice italiano tenta in apertura il superamento dei 20.500 punti. Importante la chiusur
Inutile nascondersi dietro un dito. Per gli investitori, la tragedia del Ponte Morandi di Genova
Che vi dicevo, non passa neanche una settimana dalla benedizione del dollaro forte che il nostro
Si delinea sempre più forte il decoupling tra l'andamento della borsa USA e quello degli altri li
Analisi Tecnica Si conferma la rottura ribassista del trading range. L'accelerazione al ribasso
DJI Giornaliero Buonasera, eccoci di nuovo con l’analisi sullo storico indice americano.
Stoxx Giornaliero Buongiorno, per una manciata di punti non si è materializzato lo swing inc
Setup e Angoli di Gann FTSE MIB INDEX Setup Annuale: ultimi: 2016/2017 (range 15017/23133 ) )