DEUTSCHE BANK: LA TRUFFA CON LA BANCA INTORNO!

Scritto il alle 11:00 da icebergfinanza

http://icebergfinanza.finanza.com/files/2016/01/Immagine18.jpg

Nei giorni scorsi siamo stati chiarissimi, abbiamo suggerito calma e sangue freddo, le banche centrali non possono permettersi che la situazione sfugga di mano nel breve termine. Per il resto al di là di un breve periodo di riflessione e rimbalzo, non è finita, non è affatto finita.

Non  vale la pena di perderci troppo tempo ma ieri, Draghi ha detto due cose molto chiare, oltre a ricordare a tutti il fallimento totale della lotta contro l’inflazione!

Perchè? Perchè il QE è essenzialmente deflazione pura!

Mario Draghi manda un doppio messaggio rassicurante ai mercati. Il primo: la Banca centrale europea è pronta a varare nuove misure in marzo per far ripartire un’inflazione schiacciata dal crollo del petrolio. Il secondo: l’autorità di vigilanza, che è la stessa Bce, non intende chiedere nuovi rafforzamenti di capitale alle banche. Era quello che gli investitori volevano sentirsi dire dal presidente della Bce… Draghi: «Bce pronta a altre misure in marzo. No a nuove richieste di capitale alle banche»

A noi interessa la seconda, ovvero che …«Le banche italiane hanno in media un livello di accantonamenti simile a quello delle banche dell’area euro. Mi sono consultato con il capo dell’Ssm (la vigilanza bancaria dell’eurozona, ndr) Danièle Nouy per questa domanda, e alla Vigilanza sono consapevoli che il tema dei crediti deteriorati (npl) richiede anni e che non si possono pressare le banche» per affrontarlo subito. «Bisogna gestire gli npl gradualmente».(CorrieredellaSera)

Nell’anno del senno di poi non poteva mancare il classico …E ADESSO SI INDAGHI SU QUEI MOVIMENTI

Ma torniamo alla truffa con la banca intorno e ci prendiamo l’onere e l’onore di raccontarvi come sempre quello che gli altri fanno passare come titoli di sottofondo…

Schummelsoftware-Vorwurf gegen Deutsche Bank – Spiegel

Deutsche Bank soll Schummelsoftware benutzt haben …

Class action negli Usa contro Deutsche Bank: «Così guadagnava truffando i clienti. E’ come per Vw…

Deutsche Bank avrebbe incorporato all’interno della sua piattaforma “Autobahn” (autostrada, ndr) per gli scambi di valuta un software in grado di danneggiare i clienti e arricchire la banca. Questa accusa, secondo quanto riportato dal settimanale tedesco Der Spiegel nella sua edizione, è alla base di una class action presentata dallo studio legale Hausfeld prima di Natale in un tribunale di New York.La piattaforma sarebbe stata programmata in modo tale da ritardare gli ordini dei clienti e da rifiutarli se il mercato aveva preso una direzione sfavorevole all’istituto tedesco. Oppure, in altri casi, sarebbero stati effettuati ordini a un tasso più basso rispetto a quello precedentemente visualizzato dai clienti.

Grazie al nostro Riccardo qui Sergio Dicori Modigliani ci racconta…

Questo signore è l’incubo della finanza e delle banche europee e soprattutto di quelle tedesche…

A noi interessa questo …

Oltre agli aspetti penali, vengono chiesti anche tutti i danni civili, con le aggravanti morali ed etiche, per una cifra valutata intorno ai 10 miliardi di euro. La denuncia è stata presentata in data 21 dicembre 2015. La Deutsche Bank ha immediatamente fatto ricorso sostenendo che si tratta di invenzioni, pregando il giudice di non accogliere tale richiesta, archiviandola. Ma il giorno dopo (ed è questa la notizia che ci interessa) si presenta anche come parte civile il Tesoro Usa sostenendo che -nel caso si provasse il dolo e la truffa- la Deutsche Bank è colpevole di “aggressione truffaldina ai danni della sovranità statunitense e dell’integrità del proprio sistema di mercato” chiedendo danni monetari che possono arrivare anche alla cifra di 50 miliardi di dollari.

Deutsche Bank, perdite da record Deutsche Bank, la prima banca tedesca, si appresta a chiudere il 2015 con una perdita netta di 6,7 miliardi di euro…

Ho letto in giro che non c’è alcun pericolo nel caso Deutsche Bank fosse in difficoltà con i conti, basta un altro piccolo aumento di capitale e tutto è risolto.

Ma certo andate a mettere i Vostri soldini nelle banche tedesche suvvia sono più sicure, sai in fondo non si tratta più della truffa con le banche intorno, ma della più colossale truffa permanente della storia con un intero Paese intorno…Siemens, Volkswagen, Deutsche Bank e appunto l’intera Germania…

Ovviamente sono solo voci, vanno dimostrate e nel caso fosse vero una piccola multa e tutto ritorna come prima, la volpe torna libera di raccontare le favole ai polli.

Come sempre… buona consapevolezza!

Contribuisci anche tu LIBERAMENTE a tenere in vita un’isola di condivisione quotidiana nell’ oceano infinito di questa tempesta perfetta …Chiunque volesse ricevere le ultime analisi di Machiavelli può liberamente contribuire al nostro viaggio

cliccando qui sopra …

o sul banner in cima al blog o sul lato destro della pagina. Semplicemente Grazie

Immagine

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 9.9/10 (15 votes cast)
VN:F [1.9.20_1166]
Rating: +13 (from 13 votes)
DEUTSCHE BANK: LA TRUFFA CON LA BANCA INTORNO!, 9.9 out of 10 based on 15 ratings
Tags: ,   |
17 commenti Commenta
emzag
Scritto il 22 gennaio 2016 at 13:16

Abbiate pazienza…scusate…neh…
Sergio di Cori Modigliani è il signore che sul suo blog, il 16/5/2012, scriveva che era insospettito dal fatto che Deutsche Bank, Commerzbank, Kredietbank (che il Di Cori non si sa perché chiama “Kredietkebank”…) avevano aperto delle nuove filiali in Italia…che c’è di strano? Ma è ovvio…perché allora ai cittadini italiani per portare i soldi all’estero bastava attraversare la strada e depositarli nella banca tedesca più vicina…semplice, no?
Cioè secondo Di Cori Modigliani se vai a una filiale di Roma della Deutsche Bank e apri un conto è come se avessi spostato i tuoi soldi in Germania…
Leggete tutto l’articolo che è una comica in particolare questo passaggio che copincollo:

“Negli ultimi tre mesi le tre più importanti banche private tedesche (Deutsche Bank, Commerzbank, Kredietkebank) hanno chiesto –e ottenuto- l’apertura di complessivi 250 nuovi sportelli in Italia. Così sarà tutto più facile. Basterà attraversare la strada e spostare tutti i propri soldi nella filiale tedesca nella vostra città. Va da sé che le banche tedesche avranno gioco facile –dato l’immensa mole di capitali che si ritroveranno come manna dal cielo- nel fare un’offerta di acquisto alle 356 banche italiane più esposte, le quali, strozzate dalla mancanza di liquidità dovranno cedere.”

Ma va ricordato anche il fantastico post in cui diceva che 2 (due!!!) gigantesche (gigantesche!!!) portaerei cinesi erano andate al largo del Senegal…per fare che? Per controllare lanciare operazioni militari in Congo…
A parte che i cinesi di portaerei ne hanno una sola ed è notoriamente una caffettiera riciclata che non ce la fa ad arrivare a Taiwan – altro che Africa- e a parte che ci vogliono non so quanti mesi dalla Cina al Senegal, ma andate a vedere sull’Atlante la distanza fra le acque al largo del Senegal e il Congo e ditemi a che diavolo gli serviva ai cinesi di portare le (inesistenti) portaerei laggiù.
Cito il passo incrim…ridicolo:

“Immediata la reazione della Cina sotto shock: ha spostato due gigantesche portaerei sull’Atlantico davanti al Senegal e ha lanciato una poderosa offensiva militare nel cuore dell’Africa”

http://sergiodicorimodiglianji.blogspot.it/2012/11/una-riflessione-analitica-sulla-attuale.html

ognuno fa quello che gli pare, io citerei sempre e solo fonti che non si sono distinte in”errori”…chiamiamoli cosí…

quesalid
Scritto il 22 gennaio 2016 at 16:24

Banche e fiducia: la trasparenza oltre al Cet1

http://www.bancaetica.it/blog/banche-fiducia-trasparenza-oltre-cet1

icebergfinanza
Scritto il 22 gennaio 2016 at 18:10

Siamo capaci di limitarci a leggere le notizie invece che cercare il pelo nell’uovo?

stanziale
Scritto il 22 gennaio 2016 at 18:57

Chissa’ perche’, ma ero un pezzo che pensavo (e credo non ero l’unico qui…) che era in arrivo dagli Usa una COLOSSALE multa per db…si possono quindi fare alcune considerazioni: 1. pare quello inaugurato dagli Usa con ww ed ora db ma anche con le banche francesi , una sorta di signoraggio sui…signoraggisti dell’euro. Cioe’ il dazio che i piu’ prepotenti dell’area euro, devono pagare a chi e’ piu’ grosso di loro. Ecco perche’, sono convinto, non si trovera’ nessuno in europa, che non sia tedesco e francese, che se ne dispiaccia. E questo e’ il fallimento finale di questo penoso esperimento.
Punto 2 : che su questo penoso e fallimentare progetto finalmente anche in Italia abbiamo aperto gli occhi, me lo dice questa dichiarazione di Renzi http://finanza-mercati.ilsole24ore.com/azioni/analisi-e-news/tutte-le-news/news-radiocor/news-radiocor.php?PNAC=nRC_22.01.2016_18.16_53354817
punto 3: infatti cosa aveva detto nei giorni scorsi Junker? Si e’ lamentato che in Italia non trovava interlocutori. Infatti , nessuno ha preso le parti di Bruxelles…ne’ Mattarella, ne i partiti di opposizione Forza italia M5s lega. Hanno finito l’esercito di riserva dei piddioti. E quando riusciamo a fare quadrato, non passa nessuno. Ecco perche’ Renzi ha potuto fare la dichiarazione sull’ilva. Sono troppo ottimista? se ne puo’ discutere.

stanziale
Scritto il 22 gennaio 2016 at 19:10

stanziale@finanza,

…quindi, se e’ cosi’, ecco perche’ la speculazione si e’ bruciata le chiappe con Mps…il sistema ha fatto quadrato, dipendeva da noi, solo da noi. Naturalmente Renzi pendera’ sempre da tutte le parti, ma indubbiamente sta dimostrando un bel fiuto.

madmax
Scritto il 22 gennaio 2016 at 22:47

Ahhhh che comiche!
Comunque datemi ragione, oggi non esiste nulla di razionale nei mercati, siamo di fronte al casino’ puro, scesa troppo…salira’ ! Pure io mi accodo con 200 Euro. Il problema e’ che la gente non ha ancora fatto la connessione che sta banda di delinquenti gioca sulla pelle della gente vera, di chi magari si faceva il fondo pensione per la vecchiaia! Bella monata!
Il problema e’ la distruzione di ricchezza, pensateci: l’azienda taglia i posti di lavoro, 1000, 5000 o 10000 per aumentare l’utile. Chi resta lavora come un cane con la strizza al sedere! Con i risparmi dei tagli del personale l’utile aumenta ma si comprano le azioni per tenere alte le quotazioni (ciao core) ed i loro bonus…poi causa Cina i titoli appena comprati dalla societa’ perdono i 10% vanificando tutto….ma vi rendete conto di che razza di porcheria si continua ad alimentare?

madmax
Scritto il 22 gennaio 2016 at 22:53

US vs. Germania, ovvero il bue che da del cornuto all’asino!
Permettetemi un commento, che la banca ciambella stia male lo si sa, ma l’accanimento degli anglosassoni e’ quasi commovente, come se loro fossero verginelle!
La verita’ e’ che gli US devono rinnovare nei prossimi 4 anni il 58% dei titoli pubblici oltre 7300 miliardi di USD e se potessero far spostare da loro i soldi dati ai Krukki non sarebbe male. Tale cifra non riescono nemmeno a stamparla fisicamente con le rotative in 4 anni!

dorf001
Scritto il 23 gennaio 2016 at 19:33

a quando una nuova lehman brothers??

speriamo in germania. dai che si gode. veder sprofondare nella m….. i kukkoni nom ha prezzo.

invochiamo tutti i santi del cielo perchè ciò si avveri.

HOLA

stanziale
Scritto il 24 gennaio 2016 at 10:23

Ottimo articolo, come ha fatto l’Islanda a risollevarsi e le frottole che si raccontano su di essa, non vogliono far sapere la verita’ http://www.ilsussidiario.net/News/Economia-e-Finanza/2016/1/24/SPY-FINANZA-Da-Islanda-e-Finlandia-le-ultime-bordate-all-euro/667294/
ma si parla anche di altro.

dorf001
Scritto il 24 gennaio 2016 at 18:51

stanziale@finanza,

bel post amico. letto tutto. 3 belle paginone. solo che quel furbone di bottarelli ti impedisce di fare copia/incolla dei suoi articoli.

me lo volevo salvare ma non si può. se tu hai un metodo dimmelo. oppure se te lo sei salvato in qualche maniera, passamelo.

BYE BYE

stanziale
Scritto il 24 gennaio 2016 at 20:18

Ciao Dorf , non l’ho salvato, ma se hai gmail o anche credo anche altri, basta che fai una mail a te stesso del link in questione, l’importante e’ titolarlo bene cosi’ lo ritrovi…io non metto piu’ niente da parte, tanto viene presto superato dagli eventi.

giobbe8871
Scritto il 25 gennaio 2016 at 01:01

dorf001@finanza,

dorf,
io li salvo regolarmente in pdf.
io uso come browser CROME, e quando lo vado a stampare, cliccando l’icona in alto alla pagina….scelgo di “stamparlo”-salvarlo in PdF.

ave nobis
giobbe8871

aorlansky60
Scritto il 25 gennaio 2016 at 08:16

@ Dorf

se usi -come browser- IE dalla ver 8 in su, cliccando sul menu “file” ti si aprirà un ventaglio di scelte, tra cui “Modifica con Microsoft Word”, cliccalo e si aprirà la pagina internet nell’ambiente Word, in formato modificabile;

altrimenti è valido il consiglio già fornito dagli amici, cioè quello di usare un browser più leggere [serio e funzionale] rispetto a quello di “guglielmo cancelli”…

… … … … … … … … … … … … … … … … … … … … … … … … … … … … … … … …

Il problema e’ la distruzione di ricchezza, pensateci: l’azienda taglia i posti di lavoro, 1000, 5000 o 10000 per aumentare l’utile. Chi resta lavora come un cane con la strizza al sedere!

la società presso cui lavoro -inquadrata nel settore alimentare- ha presentato [in concertazione con federalimentare, confindustria e con il governo che di sicuro appoggia le prime due in questa strategia] una proposta di rinnovo contratto di lavoro (scaduto a NOV 2015) che prevede il taglio del premio di produzione e la cancellazione degli scatti di anzianità;

di fatto una decurtazione della retribuzione mensile (di 150 € minimo, considerando solo la voce “premio di produzione”).

se si realizzasse questo progetto, sarebbe la prima volta in 37 anni [di lavoro] che vedo accadere una cosa simile.

In Italia ci sono 450.000 contratti alimentaristi; forse il governo con renzi in testa pensa che siamo “sacrificabili” in quanto troppo pochi rispetto ad altre categorie ??… altrimenti non mi spiego una simile strategia;

ma non si doveva far ripartire il paese con i consumi ??… (non lo dico io, ma tutti gli enti e gli studi di settore nazionali, governo in testa)

che ripresa ci può essere se togli ai lavoratori parte di quel poco che hanno ???

o forse che renzi si è distratto, troppo impegnato in questi giorni a contare le plusvalenze che ha realizzato [speculando su MPS] grazie ai consigli dell’amico serra ???…

Icebergfinanza presenta: ” Viaggio attraverso la tempesta perfetta “
Segui IcebergFinanza su
http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/ http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/ http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/
Articolo dal Network
Setup e Angoli di Gann FTSE MIB INDEX Setup Annuale: ultimi: 2016 (range 15017/21194 ) ) [ us
Per informazioni e prenotazione del corso: Ing. Francesco Filippi [email protected]
Oggi rinnoviamo la previsione del FTSEMIB nel medio lungo periodo. Come possiamo vedere dall’im
Lo abbiamo scritto più volte, le banche centrali, sono le principali responsabili di questa cri
FTSE Mib: il listino italiano oggi in apertura conferma il rimbalzo delle due sedute precedenti anda
A conclusione del confronto svolto con le Organizzazioni sindacali sugli interventi di natura social
Non ci sono particolari novità, anche se lo SP500 ha dato qualche segnale di debolezza. La situaz
Setup e Angoli di Gann FTSE MIB INDEX Setup Annuale: ultimi: 2016 (range 15017/21194 ) ) [ us
Oggi aggiorno la situazione ciclica dell’indice americano S&P 500. I canali di lungo period
Oggi vorrei fare una riflessione su un concetto che ho letto ieri, scritto da un trader in Italia co